Quattro accordi per la prossima stagione IndyCar sono in via di finalizzazione. Conor Daly e il Dale Coyne Racing sono vicini ad annunciare l’accordo per l’intera stagione. “Con Dale siamo in contatto sin da quando ho corso per loro a Long Beach, ed in questo periodo ho parlato molto con lui e i ragazzi della sua squadra“, ha dichiarato Daly. “Mi piace molto lui e tutto il resto della squadra, e so che sarebbe una grande squadra per cui correre. Non ho niente di ufficiale da dire ancora, ma posso dire che abbiamo parlato molto di recente, e c’è un grande potenziale. Abbiamo fatto un sacco di progressi, e sono molto più fiducioso di quanto sia mai stato.”

Lo Schmidt Peterson Motorsports è invece in avanzate trattative sia con Jack Harvey che con Mikhail Aleshin. Il pilota inglese, vice campione Indy Lights nel 2014 e nel 2015, è deciso a fare il salto in IndyCar con la squadra con cui ha corso nella categoria cadetta. “Prima è, meglio è“, ha detto Harvey. “Se riuscissimo a sistemare tutto prima di Natale sarebbe meglio per me e per la squadra, così stiamo cercando di lavorare per questo.” Ma anche Aleshin, che ha corso con Schimidt nel 2014 e nell’ultima gara della stagione 2015, è prossimo ad un accordo, il che potrebbe fare pensare che la squadra schiererà nel 2016 tre vetture, perlomeno in alcune gare. Il pilota russo sarà comunque in pista insieme al compagno di squadra James Hinchcliffe a Sebring il 14 e 15 Dicembre.

Per quanto riguarda il KV Racing Technology, la squadra sta cercando di trovare il budget necessario per la seconda vettura da affiancare a Sebastien Bourdais, ma intanto ha trovato un accordo con Matthew Brabham per correre la 500 Miglia di Indianapolis. La vettura sarà schierata in collaborazione con il Pirtek Motorsports, un team che corre nel campionato V8 Supercar. “Non c’è dubbio che questo sia un sogno che si avvera“, ha detto Brabham. “Non riesco a ringraziare abbastanza Brett Murray (proprietario del Pirtek Motorsports) per aver creduto in me e tutta la squadra per il suo supporto. Abbiamo un sacco di lavoro davanti a noi, ma è bello averlo. Il KV Racing Technology è una squadra di prima categoria ed io non vedo l’ora che arrivi il 29 maggio. Sono incredibilmente grato per questa opportunità.” L’accordo prevede anche la disputa del GP di Indianapolis.

Post By Marco Strazzulla (136 Posts)

Sono un grande appassionato di sport americani, in special modo di basket NBA e football NFL, ma soprattutto di automobilismo. Considero la IndyCar la migliore categoria al mondo per spettacolo, sportività e completezza dei piloti. Ho assistito di persona alla 500 Miglia di Indianapolis 2008, uno spettacolo indescrivibile.

Website: → Indycar Italy

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta