La prima partita della serata è quella che si gioca nel Distretto della Columbia, tra Islanders Capitals. Prima sorpresa in porta per Washington: Holtby non è disponibile, e quindi il giovane rookie Grubauer diventa il primo portiere tedesco titolare in una gara di playoff nella storia NHL.

Notizie di roster a parte, la partita sembra una fotocopia di gara1: Washington sempre a rincorrere, prima da un 2-0 e poi da un 3-1, usando il solito schema: tirare, tirare, tirare il più possibile, magari (ma non necessariamente) verso la rete difesa da Halak. Stavolta però lo schema funziona, visto che alla fine i goal per i padroni di casa saranno 4, e basteranno quindi a portare a casa il risultato.

Anche in questa gara ottimo Backstrom (1G e 2A), e finalmente vediamo sul tabellino il nome di Ovechkin. Serie in parità e si andrà a giocare a Long Island.

Spostandoci oltre confine, per una delle serie più sentite: Montreal vs. Ottawa. Gara da togliere il fiato  per il clima che si respira al Bell Center. Ad aprire le segnature sono i Senators, che con MacArthur sul finire del primo tempo, zittiscono il palazzetto. Montreal ovviamente non ci sta, e segna 2 goal (Pacioretty e Subban) che mettono al sicuro il risultato. Per Pacioretty è la partita del rientro, dopo l’infortunio di fine stagione.

Non è finita finchè non è finita, e i Senators nel terzo tempo pareggiano in PP con Wiercioch (secondo assist della serata per Stone, nonostante la microfrattura e il danno ai legamenti del polso), forzando la gara oltre i 60 minuti dei tempi regolamentari.

Nell’overtime Galchenyuk recupera un rimbalzo, mezza giravolta, disco alle spalle di Hammond, e Montreal va 2-0 nella serie.

Passiamo adesso in Tennesse, dove Chicago si trova di nuovo ad affrontare Nashville. I padroni di casa stabiliscono subito i ritmi, alti, di gioco, e si portano avanti con Wilson nel primo PP disponibile. I Blackhawks però non vogliono ripetere l’andazzo di gara1, e pareggiano subito con una grande azione di Sharp (40esimo goal ai playoff per lui).

Quattro secondi prima di chiudere il primo tempo, Josi guadagna di nuovo il vantaggio per i Predators, ma serve il ritorno al goal di Kane a metà del secondo periodo per il pareggio di Chicago. Da qui in poi, solo Nashville. Ancora avanti nel secondo periodo, dilaga poi nella metà finale del terzo. La difesa dei Blackhawks diventa inesistente (Keith si fa rubare un disco sotto rete che neanche nei peggiori bar di Caracas), Crawford ormai sembra aver paura anche della propria ombra, e si chiude con un 6-2 umiliante che pareggia meritatamente  la serie.

Nella partita tra Vancouver Calgary c’è pochissimo da dire. I Canucks si portano avanti con la premiata ditta Sedin-Sedin, e raddoppiano subito il vantaggio in PP con Higgins: a 7.06 del primo tempo la partita era praticamente già chiusa. I Canucks segnano per la terza volta con Kenins, mentre il goal della bandiera di Russell nel terzo periodo serve solo a negare a Lack lo shutout. Per non farsi mancare niente, Vancouver ci aggiunge anche un empty netter di Vrbata, e come ciliegina una tanto bella, quanto ridicola, rissa finale.

"And there's the aftermath: looks like an archeological dig."

“And there’s the aftermath: looks like an archeological dig.”

Risultati 17 aprile 2015

Ottawa @ Montreal 2-3 OT Serie: 2-0 Montreal
NY Islanders @ Washington 3-4 Serie in paritá: 1-1
Chicago @ Nashville 2-6 Serie in paritá: 1-1
Calgary @ Vancouver 1-4 Serie in paritá: 1-1

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e su Flipboard

Post By Hockey Night in Cividale (467 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta