Jeff Gordon alla sua ultima qualifica a Daytona strappa la pole ai suoi dodici rivali con il tempo di 44.711 secondi alla media di 201.293 miglia orarie, la 78° della sua strabiliante carriera.

Comincia così nei migliori dei  modi la sua ultima stagione da professionista. In un rush finale del terzo round di un minuto Jeff è rimasto nelle ultime posizioni del gruppo per acquisire maggiore velocità dietro alle auto, cosa che a Daytona ha grande importanza, e conquistare una pole che era da pronosticare.

Al suo fianco, partirà Jimmie Johnson, suo compagno di team e nonchè l’auto numero 48  di cui Gordon ne è proprietario. Per Jimmie si tratta della quarta partenza in prima fila a Daytona e questa volta sarò di fianco al grande Jeff. Quindi, due  grandi, grandissimi piloti di questa categoria apriranno le  danze della Daytona 500 il prossimo 22 di febbraio.

Tutti gli altri piloti dovranno attendere i Duels di giovedì per conoscere la loro posizione in griglia. Da notare la deludente prestazione dello Stewart-Haas, relegato tra la 29° e 32° posizione, sopratutto  a causa dell’ incidente nel primo round tra Reed Sorenson e Clint Bowyer.

Post By Davide Sarti (236 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta