CHICAGO BULLS – NEW ORLEANS PELICANS  107  –  72

Chicago torna a vincere e lo fa sul campo dei Pelicans, con uno scarto di ben 35 punti. Dopo un primo quarto equilibrato i Bulls dominano i restanti periodi, anche a causa dell’uscita anticipata di Davis per una brutta caduta in seguito ad un mancato alley-oop, che forse lo costringerà a  rinunciare all’All Star Game. Rose segna 20 punti, così come Gasol, che aggiunge anche 15 rimbalzi, mentre Butler e Snell segano rispettivamente 18 e 19 punti. Per New Orleans 15 punti di Evans e 10 di Ajinca, con Davis che prima di abbandonare il terreno di gioco ne aveva segnati 8. Bulls quarti ad Ovest, Pelicans sempre noni.

BROOKLYN NETS – WASHINGTON WIZARDS  77  –  114

Washington dopo aver perso cinque gare di fila torna a vincere e lo fa in grande stile battendo i Nets di 37 punti al Verizon Center. Gli Wizards dominano e concludono con il 50% dal campo e il 40% da tre. Wall ne mette 17 con 7 assist, mentre Rasual Butler e Seraphin ne aggiungono 15 e 13. Per i Nets due soli giocatori in doppia cifra, i soliti Jack e Lopez, con il primo che mette a referto 11 punti e il secondo che ne mette 19. Wizards terzi ad Est, Nets noni.

GOLDEN STATE WARRIORS – NEW YORK KNICKS  106  –  92

Dopo la sconfitta di Atlanta gli Warriors si riprendono e sconfiggono senza troppa fatica i Knicks al Madison Square Garden. Già nel primo quarto Golden State accumula un buon vantaggio, e da li in poi si tratta solo di amministrare. Curry ne mette 22 mentre Green conclude con 20 punti e 13 rimbalzi. Per i Knicks, senza Carmelo Anthony, a cui è stato concesso un turno di riposo, 15 di Galloway e 14 più 13 rimbalzi di Jason Smith. Warriors sempre primi ad Ovest, Knicks sempre ultimi ad Est.

CHARLOTTE HORNETS – PHILADELPHIA 76ers  81  –  89

I Sixers fermano la corsa di Charlotte battendoli al Wells Fargo Center. Dopo un primo tempo chiuso in vantaggio dagli Hornets, Philadelphia mette il solco decisivo grazie ad un ottimo terzo periodo (28-13) e da li in poi non andrà più sotto. Covington segna 22 punti con 8 rimbalzi, Thompson ne mette 18. Per Charlotte Al Jefferson segna 18 punti con 9 rimbalzi, mentre Henderson ne segna 17. Sixers penultimi ad Est, Charlotte ottava.

PORTLAND TRAIL BLAZERS – DALLAS MAVERICKS  101  –  111

Dallas conquista una grande vittoria contro i Blazers all’American Airlines Center. Dopo che Portland era stata in vantaggio per quasi l’intero match, i Mavs hanno una reazione di orgoglio nel quarto quarto e grazie ai canestri di un immenso Dirk Nowitzki forzano l’overtime. Nel supplementare Dallas vince il match chiudendo 15-5. WunderDirk mette 25 punti, Ellis ne segna 20 e Devin Harris uscendo dalla panchina contribuisce con 16. Per RipCity 26 punti di Damian Lillard e doppia doppia di Aldridge da 25 punti e 14 rimbalzi. Mavs quinta ad Ovest, Blazers quarti.

BOSTON CELTICS – MILWAUKEE BUCKS  93  –  96

Milwaukee vince la settima gara delle ultime dieci e lo fa al Bradley Center contro i Celtics. La partita si decide all’ultimo con Knight che la chiude grazie ad un tiro in step-back. Il play da Kentucky segna 26 punti, Antetokounmpo ne aggiunge 14 con 11 rimbalzi e 5 assist. Per Boston sei giocatori in doppia cifra con Sullinger top-scorer con 17 punti e 7 rimbalzi. Bucks sesti ad Est, Celtics undicesimi.

SACRAMENTO KINGS – UTAH JAZZ  90  –  102

I Kings perdono la nona delle ultime dieci sul campo degli Utah Jazz. Utah tira con il 50% dal campo con Hayward che ifila 30 punti, supportato dai 20 di Favors e i 17 più 13 rimbalzi di Enes Kanter. Per i Kings 27 punti e 10 rimbalzi di DeMarcus Cousins e 15 di McLemore, mentre Rudy Gay ne mette solo 4 con 1-8. Kings sorpassati proprio da Utah al dodicesimo posto ad Ovest.

Post By danielec (31 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta