SAN ANTONIO – CHARLOTTE HORNETS  98  –  93

Gli Spurs interrompono  la striscia degli  Hornets battendoli in trasferta. San Antonio gioca di squadra (27 assist) a differenza di Charlotte (15). Il man of the match é senza dubbio Manu Ginobili,che mette a segno 27 punti in soli 23 minuti di gioco. Per gli speroni da segnalare l’ennesima doppia doppia di Duncan (14+10) e i 18 punti di Danny Green. Il solito  Kemba Walker cerca di trascinare i suoi Hornets con 28 punti senza nulla di fatto. Stephenson torna in campo dopo l’infortunio ma non incide mettendo a referto 8 punti in 18 minuti.

HOUSTON ROCKETS – ORLANDO MAGIC  113  –  120 

I Magic sconfiggono i Rockets grazie ad un’altra grande prestazione del duo Vucevic-Oladipo,che combina per 57 punti. Il centro europeo realizza una doppia doppia da 25 e 12,mentre Oladipo gioca una partita da all around player da 32 punti,6 rimbalzi,6 assist e 3 rubate. Howard ne segna 23 con 8 rimbalzi, mentre Harden mette a referto una doppia doppia da 26 punti e 10 assist. Houston rimane comunque quarta ad Ovest, Orlando quartultima ad Est.

MEMPHIS GRIZZLIES – BROOKLYN NETS  103  –  92

I Grizzlies vincono la seconda di fila dopo il ritorno di Zach Randolph facendo proseguire la striscia negativa dei Nets. I 19 turnover di Brooklyn influiscono sulla gara. Zi-Bo mette a referto una doppia doppia da 20 e 14, con Gasol che ne segna 18 e il neo arrivato Green che ne aggiunge 10 dalla panchina. Per i Nets buona prova dei due lunghi Plumlee e Lopez, che segnano 15 e 11 punti. Brooklyn arriva a sette sconfitte di fila ma rimane comunque ottava ad Est.

NEW ORLEANS PELICANS – DETROIT PISTONS  105  –  94

Detroit cade in casa nella sfida con i Pelicans,che restano comunque nella scia di Phoenix,ottava ad Ovest. New Orleans domina il primo tempo (58-36) e i tentativi di rimonta dei Pistons non vanno a buon fine. I Pelicans prevalgono grazie alla superiorità a rimbalzo (47-30) e grazie alla prova di Anthony Davis, da 27 punti e 10 rimbalzi. Per Detroit 19 punti di Jennings e 16 di Monroe.

PHILADELPHIA 76ers – TORONTO RAPTORS  84  –  100

I Raptors tornano alla vittoria e il ritorno in quintetto di DeRozan influisce parecchio. Toronto conclude con 26 assist a fronte dei 13 dei Sixers, e tira bene dal campo. DeRozan mette a segno 20 punti,mentre Lowry mette a referto una doppia doppia da 18 punti e 12 assist. Carter-Williams si rende protagonista di Phila con 29 punti,seguito dai 12 di Noel. Toronto terza ad Est, Sixers sempre penultimi.

WASHINGTON WIZARDS -CHICAGO BULLS  105  –  99

I Wizards raggiungono la seconda posizione ad Est nella sfida con i Bulls allo United Center. Washington infila il parziale decisivo nel terzo quarto (32-19) e conclude con 29 assist (18 Bulls) e 43 rimbalzi (33 per i padroni di casa). Pierce segna 22 punti diventando il quarto ogni epoca per triple segnate,mentre Wall ne mette 21 con 9 assist. Gran partita di Rose per Chicago (32 punti e season high per lui) mentre Gasol e Butler tirano con cattive percentuali. I Bulls retrocedono al quarto posto nella Eastern Conference.

ATLANTA HAWKS – BOSTON CELTICS 105  –  91

Gli Hawks continuano la loro marcia trionfale e allungano la striscia di vittorie consecutive a 10. Atlanta da lo strappo decisivo nel secondo quarto (33-21) e Boston non riesce più a recuperare. Teague e Carroll segnano 22 punti a testa, con Millsap che aggiunge 18 punti e 10 rimbalzi. Bradley é il top scorer dei Celtics con 17, Sullinger segna 14 punti. Boston rimane terzultima ad Est.

DALLAS MAVERICKS – DENVER NUGGETS  107  –  114

I Mavs,(orfani di Rondo,Chandler e Nowitzki,fatti riposare da Carlisle),cadono al Pepsi Center. Denver tira con il 50% e va meglio a rimbalzo (51-39 il computo). Lawson e Faried realizzano entrambi due doppie doppie,il primo da 29 e 12 assist,il secondo da 22 e 14 rimbalzi. Dallas manda otto giocatori in doppia cifra con un Barea che segna 17 punti in uscita dalla panchina. I Mavs si fanno avvicinare dai Clippers al quinto posto.

MIAMI HEAT – GOLDEN STATE WARRIORS  89  –  104

Golden State in casa è inarrestabile e non si ferma neanche davanti agli Heat, reduci da due vittorie a Los Angeles. Gli Heat perdono 19 palloni,che generano 21 punti dei Dubs. Curry sforna una prestazione da MVP con 32 punti messi a segno,mentre l’altro Splash Brother, Thompson, conclude con 19. Per Miami 26 di Bosh e 10 più 12 rimbalzi di Whiteside.

LOS ANGELES CLIPPERS – PORTLAND TRAIL BLAZERS  100 – 94

I Clips ottengono un’importante vittoria al Moda Center sconfiggendo i Blazers. Los Angeles perde solo 7 palloni e segna 19 punti sfruttando i 13 turnover sei Portland. Chris Paul segna 23 punti aggiungendo 10 assist mentre DeAndre Jordan segna 17 punti con 18 rimbalzi. Aldridge ne mette 37 con 12 rimbalzi, Lillard solo 25 con 5-16.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Post By danielec (31 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta