A Philadelphia si è svolto nella notte il primo turno dell’entry draft NHL e, come sempre, non sono mancate le sorprese.  Mai come quest’anno la previsione della first pick era così incerta, con almeno 3 giocatori meritevoli pronti a contendersela . Il più gettonato era un difensore, ma la storia ci ha insegnato che scegliere un blue liner alla prima non è che renda tantissimo. L’ultima volta che è successo è stato nel 2006 con i Blues che hanno preso Erik Johnson (ora a Colorado) e prima ancora nel 1996 con i Senators che hanno chiamato Chris Phillips (tanto per dire).

E allora tutti con il fiato sospeso al Wells Fargo Center quando il GM dei Florida PanthersDale Tallon, si è presentato sul palco per annunciare la prima scelta assoluta di questo draft. Fiato sospeso che è durato ben 15 secondi. Un’eternità. Tanta è stata la pausa che Tallon si è concesso prima di pronunciare il nome. Quasi a voler sottolineare che la scelta è stata difficile, sofferta, pensata e analizzata in ogni dettaglio. E’ sembrato addirittura che fosse indeciso fino all’ultimo secondo. Ma alla fine un nome doveva dirlo e gli è uscito fuori quello di Aaron Ekblad.

Già proprio quello del difensore dell’anno in OHL che era dato per favorito. Forte o non forte, fenomeno o meno, la scelta ha fatto discutere nei bar della Florida. Ovviamente al tifoso piace più un cecchino, un’ala (o centro che sia) di razza, uno da 100 punti a stagione. Insomma un attaccante. La storia non è dalla loro parte, vedremo il rendimento del giovane Ekblad nei prossimi anni e poi lo giudicheremo.

Andato il difensore che avrebbe messo in difficoltà i GM a seguire se fosse stato ancora disponibile, ecco che il clima si distende (se così vogliamo dire) e si procede via spediti.

Con la pick #2 i Buffalo Sabres chiamano Sam Reinhart, centro dei Kootenay Ice capace di 106 punti in 60 partite lo scorso anno in WHL. Ed è questo il cecchino, l’attaccante di razza di cui parlavamo prima, che ai tifosi piace. A Buffalo si sogna già e sono pronto a scommettere il solito euro che pagherà molto di più questa scelta che la prima (mi piace vincere facile).

Gli Edmonton Oilers, ormai abituati a pick nelle prime posizioni, continuano a chiamare giovani attaccanti che promettono molto bene. La pick #3 è tutta per Leon Draisaitl (uno dei nomi più impronunciabili di sempre), centro dei Prince Albert Raiders (WHL) che gli scout paragonano a Jaromir Jagr (un po’ prestino per una sentenza del genere). Fatto sta che gli Oilers sono sempre più affollati di giovani talenti là davanti e tra qualche anno la legge del Salary Cap passerà anche da quelle parti (e probabilmente passerà prima di poter vincere qualcosa).

BrLqZ2NIUAADdTA.jpg-large

Svelate le top-three pick non ci resta che andare a leggere i nomi chiamati sul palco dalle altre squadre in questo primo turno. Una delle sorprese più grosse è la chiamata del finlandese Kasperi Kapanen fatta da Pittsburgh alla scelta #22:  una chiamata che sa tanto di steal per un giocatore che si pensava entrasse nei top 10.

Da sottolineare anche la “prima volta” dei nuovi Arizona Coyotes che scelgono con pick #12 Brendan Perlini, LW di Niagara che lo scorso anno in OHL ha viaggiato quasi ad un punto e mezzo di media a partita.

#1 – Aaron Ekblad D (Florida Panthers)
#2 – Sam Reinhart C (Buffalo Sabres)
#3 – Leon Draisaitl C (Edmonton Oilers)
#4 – Sam Bennett C (Calgary Flames)
#5 – Michael Dal Colle LW (New York Islanders)
#6 – Jake Virtanen RW (Vancouver Canucks)
#7 – Haydn Fleury D (Carolina Hurricanes)
#8 – William Nylander RW (Toronto Maple Leafs)
#9 – Nikoaj Ehlers LW (Winnipeg Jets)
#10 – Nick Ritchie LW (Anaheim Ducks)
#11 – Kevin Fiala LW (Nashville Predators)
#12 – Brendan Perlini LW (Arizona Coyotes)
#13 – Jakub Vrana RW (Washington Capitals)
#14 – Julius Honka D (Dallas Stars)
#15 – Dylan Larkin C (Detroit Red Wings)
#16 – Sonny Milano LW (Columbus Blue Jackets)
#17 – Travis Sanheim D (Philadelphia Flyers)
#18 – Alex Tuch RW (Minnesota Wild)
#19 – Anthony DeAngelo D (Tampa Bay Lightning)
#20 – Nick Schmaltz C (Chicago Blackhawks)
#21 – Robby Fabbri C (St. Louis Blues)
#22 – Kasperi Kapanen RW (Pittsburgh Penguins)
#23 – Conner Bleackley C (Colorado Avalanche)
#24 – Jared McCann C (Vancouver Canucks)
#25 – David Pastrnak RW (Boston Bruins)
#26 – Nikita Scherbak RW (Montreal Canadiens)
#27 – Nikolay Goldobin RW (San Jose Sharks)
#28 – Josh Ho-Sang (New York Islanders)
#29 – Adrian Kempe LW (Los Angeles Kings)
#30 – John Quenneville C (New Jersey Devils)

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e su Flipboard

 

Post By Hockey Night in Cividale (470 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta