Pocket

20140108_MJE_AI1_300_35130815Dallas Mavericks @ San Antonio Spurs 90-112

Nella nottata è arrivata la settima vittoria consecutiva sui Mavs da parte di Popovich e gli Spurs. Partita quasi mai in discussione, ha visto una grande prestazione di Tony Parker. Il francesce chiude con 25 punti e 10/15 al tiro, il tutto condito da 7 assistenze. A coadiuvare Parker ci pensa ancora una volta Tim Duncan. Il caraibico mette a referto una doppia doppia da 16 punti e 13 rimbalzi, mentre 17 punti arrivano dalla panchina da parte di Marco Belinelli. Altra brutta serata invece per Nowitzki contro San Antonio, che storicamente non fa bene contro gli speroni. Per il tedesco solo 3/14 al tiro e 8 punti.

Detroit Pistons @ Toronto Raptors 91-112

Almeno 9 assist sono arrivati in quattro delle ultime cinque partite da parte di Kyle Lowry, uomo partita per i Raptors. Il play-maker dei canadesi chiude anche con 21 punti. Oltre a lui tutti i membri del quintetto di Toronto chiudono in doppia cifra, e due di loro mettono a referto una doppia doppia. Ben 11 rimbalzi per Johnson e Valanciunas con 10 punti per il primo e 16 per il secondo. A chiudere i conti ci pensano Ross con 17 punti e DeRozan che realizza 19 punti con 13 tiri liberi e 3/15 al tiro però. Molto male i Pistons, che convertono poco le occasioni create. Il migliore della squadra ospite è con 22 punti e 9 assist Brandon Jennings. Non bastano i 33 rimbalzi combinati da Monroe, Drummond e Smith, che mettono insieme solo 30 punti. Altra battuta d’arresto per i Pistons e Datome, che porta alla causa soli 2 punti in 2 minuti scarsi di gioco.

Indiana Pacers @ Atlanta Hawks 87-97

Gli Indiana Pacers, la squadra con il miglior record NBA, ha subito la dodicesima sconfitta stagionale in quel di Atlanta, Georgia. Per la formazione di casa ottima prova di Korver, che chiude con 6/8 al tiro e 17 punti, mentre Teague mette a referto con 5/14 al tiro 15 punti. Pessima serata invece per i Pacers, che sbagliano tanto, troppo. Le stelle infatti (George, Granger e West) chiudono con 50 punti complessivi e 19/46 dal campo. Si aggiunge in corso di partita anche George Hill, che realizza solo 4 tiri su 12 tentativi per 10 punti. Partita da dimenticare per i Pacers.

Golden State Warriors @ Brooklyn Nets 98-102

Contro tutti i pronostici i Nets fermano a 10 la serie di partite vinte consecutivamente da Curry e soci. Continuano inoltre il loro ciclo da imbattuti i newyorkesi, ancora a secco di sconfitte. Decisiva è stata la palla persa di Curry a favore di Kevin Garnett. Big Ticket chiude lo scontro con 13 punti, mentre altri 27 arrivano da Joe Johnson. Ottima partita anche per Teletovic, autore anche di un buzzer beater, con 8 punti e 10 rimbalzi alla fine. Per i Warriors, nonostante la palla persa sanguinosa, solita ottima prova di Curry. Per la giovane star 34 punti, 5 rimbalzi e 7 assist. Piccola battuta d’arresto per i Warriors, che non riescono a battere i Nets versione 2014.

Washington Wizards @ New Orleans Pelicans 102-96

Dopo aver iniziato la stagione con un brutto 3-8, i Wizards hanno vinto sei delle ultime sette gare lontano dalle mura di casa. I Wizards concentrano la loro vittoria nel secondo quarto, grazie al parziale di 33-16, difendendo il vantaggio dal comeback dei Pelicans. Combinano per 41 punti Wall ed Ariza, mentre lo stesso ex Lakers e Gortat prendono 24 rimbalzi in due. 6/13 al tiro e 17 punti per Bradley Beal. Ci provano in tutti modi nella frazione finale i Pelicans, guidati dai 23 di Eric Gordon ed i 21 di Anthony Davis, ma arriva alla fine la 19esima L stagionale per New Orleans. Per i Wizards invece si avvicina quota .500 grazie alla vittoria numero 16.

LA Lakers @ Houston Rockets 99-113

Piccola rivincita per Dwight Howard, che nella sua Houston batte i vecchi compagni di squadra dei Lakers. Piccolo pezzo di storia per James Harden, che con i suoi 38 punti è il primo giocatore dei Rockets a segnarne almeno la stessa cifra in 3 gare consecutive dal 1994-95, quando vi riuscì Hakeem Olajuwon. Ottimo terzo quarto di gioco per i texani, che si portano avanti con un parziale di 33-15, difeso fino alla fine. Oltre all’ottima prova di Harden, e la doppia doppia da 20 punti e 13 rimbalzi di Superman, ne arriva una da 15 punti e 13 rimbalzi da Terrence Jones. Continua il momento no dei Lakers, che vedono oltre alle buone prove di Gasol e Meeks quella disastrosa di Marshall, che chiude con 2/13 al tiro e soli 5 punti. Corsa alla post season sempre più difficile per i giallo-viola, mentre i Rockets mantengono vive le speranze di una piazza alta.

Phoenix Suns @ Minnesota Tiberwolves 104-103

Continua il sogno play-offs per i Phoenix Suns, che vincono di una sola lunghezza in quel di Minneapolis. Torna a calcare i parquet della NBA Leandro Barbosa, nella prima partita del suo contratto da 10 giorni. 3 punti per il brasiliano, mentre conduce alla vittoria i suoi Goran Dragic grazie ad una bella prova da 26 punti, 9 assistenze e 6 rimbalzi. 22 punti arrivano anche da Channing Frye. Canestro della vittoria con meno di 4 secondi sul cronometro per Gerald Green, a fine partita con 14 punti. Brutta sconfitta per i Wolves, cui non bastano i 15 punti conditi da 12 rimbalzi di Kevin Love. Errore pesante nel finale per Martin, con 20 punti a referto.

Orlando Magic @ Portland Trail Blazers 94-110

Continua la splendida stagione in quel di Portland, Oregon. In una gara vinta nell’ultimo quarto grazie al parziale di 39-19, i Blazers ottengono la vittoria numero 27, la tredicesima in altrettante gare quando sono riusciti a mantenere sotto i 100 punti i propri avversari. Gara da ricordare per Aldridge, che con 16/25 al tiro porta alla causa ben 36 punti. Bene ancora una volta anche Wesley Matthews, che chiude con 17 punti. Continua invece la non buonissima stagione dei Magic, con Oladipo autore di una prova un pò sottotono. Per il rookie 14 punti con 3/8 dal campo. Pesante l’assenza di Vucevic, dato che la formazione della Florida non ha messo a referto nessun giocatore in doppia cifra sotto la colonna dei rimbalzi.

Boston Celtics @ LA Clippers 105-111

Vittoria roboante, merito soprattutto della schiacciata su Kris Humpries da parte di Griffin, dei Clippers sui Celtics dell’ex Rivers. Per Griffin, oltre alla spettacolare schiacciata ai danni dell’ex Nets, 29 punti, 8 assistenze e 6 rimbalzi. Una bella doppia doppia da 11 punti e 13 rimbalzi arriva da DeAndre Jordan, mentre altri 26 punti arrivano da Jamaal Crawford. Bella vittoria per i Clippers vista l’assenza di Chris Paul, e continuano così la loro corsa alla post season. Poco invece per i Celtics oltre ai 24 punti di Bradley e Jordan Crawford. Nonostante la sconfitta però i bianco-verdi rimangono in corsa per l’ottavo posto, anche per qualcosa di più.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

One thought on “NBA – Sconfitte pesanti per Warriors e Pacers, vittorie Blazers, Clippers e Spurs

Commenta