Pocket

ny_g_prigioni-felton_mb_576A New York sponda Knicks piove sul bagnato; dopo Raymond Felton (tendine del ginocchio sx) si è infortunato anche Pablo Prigioni. Per il giocatore sudamericano  si parla di due settimane di stop causate da una frattura dell’alluce destro rimediata lunedì nel match contro Atlanta.

Nonostante l’infortunio non necessiti di operazioni complica ancor di più le rotazioni di Woodson nello spot di playmaker. Al momento rimangono solamente il veterano Beno Udrih ed il rookie Toure’ Murry, 200 cm e fresco vincitore della D-League con i Rio Grande Valley, la società affiliata agli Houston Rockets. Lo stesso coach ha dichiarato nel post-partita di avere la possibilità di dare minuti a Shumpert come play; nel frattempo è stato chiamato dalla D-League Chris Smith, fratello di JR che potrebbe avere la chance di zittire Jennings, con il quale aveva battibeccato sul social Twitter riguardo alla meritocrazia in NBA.

L’infortunio di Prigioni riporta in auge una trade che era stata alimentata negli scorsi giorni. I giocatori coinvolti sarebbero Lowry (Toronto Raptors) e lo stesso Shumpert che non vive un buon momento nelle relazioni con i compagni.

Le richieste di Ujiri ,GM dei Raptors, erano però state chiare, 2 fra: Hardaway Jr, Shumpert ed una eventuale prima scelta al draft, elementi di cui i Knicks non si erano voluti privare, resta da vedere quanto l’esigenza di un play da parte dei NewYorkesi possa accellerare le trattative.

 

Connect

Commenta