Pocket

KNICKS-articleLargeNEW YORK KNICKS 100 – MINNESOTA TIMBERWOLWES 109

Kevin Love continua a far la voce grossa (34 pt. , 15 rimbalzi e 5 assist) e Minnesota resta imbattuta in questo inizio di stagione(3-0). Partita già indirizzata nel primo quarto dove i Twolwes segnano 40 punti limitando New York a 19. 30 pt anche per Kevin Martin con 4 punti decisive nel finale, e 11 + 12 di pekovic. Per New York, che nel finale riesce ad arrivare anche al -2, discreta prova di Melo Anthony che chiude con 22 e 17, sugli scudi World-Peac con 17 punti, e prima prova degna di nota del nostro Bargnani che chiude con 14 punti in 18’ di gioco.

DETROIT PISTONS 87 – BOSTON CELTICS 77

Seconda vittoria casalinga per i Pistons(2-1) che conducono per lunga parte del match prima di chiudere definitivamente la contesa con un parziale di 10-0 nell’ultimo periodo. 15 punti a testa per le 3 torri che catturano anche 29 rimbalzi vincendo la battaglia contro il front-court dei Celtics. Esordio stagionale per Brandon Jennings che chiude con 14 punti con diversi canestri decisivi nell’ultimo quarto. Da rivedere il tiro da fuori (2/13 per il 15%) e la percentuale ai liberi (17-29 per il 58%) che potrebbero diventare un problema nel corso della stagione. Per i Celtics (0-3) note positive dal rookie Olynik (15 e 8) e da Crawford (14 pt.), ma la mancanza di un creatore di gioco è troppo pesante anche per poter vincere contro squadre di medio-bassa fascia.

MIAMI HEAT 103 – WASHINGTON WIZARDS 93

I Big three fanno la voce grossa e Miami torna a vincere dopo le due sconfitte consecutive rimediate in trasferta. 25di James, 24 di Bosh e 20 di Wade che aiutano Miami ad arrivare fino a 23 punti di vataggio prima della parziale rimonta di Washington nel quarto finale. Da sottolineare i 32 canestri assistiti degli uomini di Spolestra che sottolinenano la ritrovata fluidità di gioco. Per i Wizards(0-3), ancora a secco di vittorie, bene l’ultimo arrivato Gortat(15 e 11) e bene anche Beal (19 pt.), da rivedere invece Wall che, messo in difficoltà dalla difesa di Chalmers, ha chiuso con 11 pt. (4/12 dal campo), 9 assist ma ben 5 turnover, numeri non certo entusiasmanti per un giocatore chiamato a fare la differenza in ogni sua apparizione.

ORLANDO MAGIC 107 – BROOKLYN NETS 86

Arriva da Orlando la più grande sorpresa della serata, dove i Magic(2-2) schiantano i Nets grazie da un terzo periodo di alto livello. Decisive le prestazioni in uscita dalla panchina sia del rookie Oladipo(19 pt.) e del sophmore Nicholson (17 e 11 in 26’) grande protagonista in questo inizio di stagione. Solita doppia-doppia di Vucevic(19 pt. e 12 r.). Brooklyn(1-2) male al tiro (38%FG e 23,5% da 3) e a rimbalzo, dove viene surclassata 54-42. Bene Lopez (21 pt.) e il solito Pierce (16 pt.), da rivedere invece sia gli altri big che in giocatori in uscita dal pino, incapaci di dare l’apporto necessario alla squadra.

OKLAHOMA CITY THUNDER 103 – PHOENIX SUNS 96

Torna Westbrook e OKC ritorna alla vittoria. 21 pt, 7 assist e 4 rimbalzi per il play ex-UCLA che, combinati con i 33 pt e 11 rimbalzi di Durant, risultano fondamentali per la vittoria. Ancora una volta OKC si conferma squadra da lunetta con ben 37 liberi tentati che fruttano alla squadra di Brooks ben 31 punti. Altra bella prova dei Sunsche guidati da un Bledsoe in gran spolvero (26 pt. e career-high di 14 assist) restano in partita fino alla fine prima di cedere sotto i colpi dei fuoriclasse di OKC. 21, con 5-10 da3, per Gerald Green e nota di merito anche per Channing Frye che chiude con 19 punti alla terza ufficiale dopo più di un anno di inattività.

LOS ANGELES LAKERS 105 – ATLANTA HAWKS 103

In una partita frizzante la spuntano i Lakers grazie a due liberi di Gasol a 5’’ dal termine. Doppia-doppia per lo spagnolo ma con percentuale al tiro rivedibile. Top-scorer per i giallo-viola, ancora una volta, Xavier Henry che chiude con 18 pt, in doppia cifra anche Nash e Kaman e Young in uscita dalla panchina. Per Atlanta che insegue per tutta la partita riuscendo ad impattarla nel finale, brilla ancora Horford con 12 punti e 16 rimbalzi, 6/6 da 3 per Korver (22 pt. recita il box-score), in chiaroscuro invece Teague da cui ci si aspetta qualche cosa di più soprattutto in trasferta. Buon apporto dalla panchina di Mike Scott e del rookie Schroeder.

 

Post By francescop (76 Posts)

Connect

2 thoughts on “NBA – Male Knicks e Nets, bene i Thunder col ritorno di Westbrook

  1. Ma questi Phoenix?
    L’operazione tanking fallisce nonostante la cessione di Gortat?
    Insieme a Philadelphia sono la sorpresa per ora…
    Sarà un fuoco di paglia?

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.