La Nfl ha rilasciato la Top 10 dei giocatori che avranno il maggior ingombro del salary cap 2013.

Sorprende come manchino Flacco e Rodgers, due che hanno strappato un contratto da ben oltre 120 milioni di dollari in questa off season. La spiegazione viene dal fatto che hanno parecchio di garantito, perciò i rispettivi dirigenti hanno potuto spalmare sui pluriennali il rimanente che peserà parecchio verso la fine di ogni contratto dove attualmente hanno pochi giocatori sotto contratto.

Le prime cinque posizioni sono occupate tutte da quarterback: Eli Manning è il più pagato con $20.85M, secondo Matthew Stafford con 17.82 e terzo Peyton Manning che prenderà 17-5 milioni di dollari. Fuori dal podio il Saints Drew Brees a quota 17.4 e il Bolts Philip Rivers arrivato a un compenso di 17.11 milioni.

Le restanti cinque vedono presenti cinque difensori: i defensive end Jared Allen e Julius Peppers occupano le prime due posizioni con rispettivamente 17.06 e 16.18 milioni, segue il cornerback  Darrelle Revis fermo a sedici. Chiudono la cerchia il pass rusher dei Chiefs Tamba Hali con 15.5 milioni e il cornerback Rams Cortland Finnegan che nel 2013 prenderà ben 15 milioni.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

4 thoughts on “NFL – La Top 10 dei più pagati nel 2013

  1. Vengono i brividi a leggere certe cifre a fianco a certi nomi: Stafford e Rivers???? Cosa hanno dimostrato in questi hanni di militanza NFL per avere questi contratti???? Mi sono perso qualcosa????
    Brees, Eli Manning e Revis sono ottimi giocatori ma hanno avuto una delle peggiori annate della carriera, non certo pari allo stipendio che hanno.
    Hali e Finnegan secondo me non sono realmente giudicabili perché giocano nelle peggiori difese dell’NFL….
    Solo Allen Peppers e Peyton in questo momento meritano questa cifra, a mio parere.

  2. Su Finnegan e Hali non discuto sul valore assoluto, ma sul fatto che giochino in squadre di seconda fascia (seppur le cose potrebbero cambiare a breve) e questo spesso falsa i valori statistici.
    Manning in effetti vale quei soldi (come Brees d’altronde), constatavo solo che vengono da stagioni difficili.

Commenta