Pocket
"Prepara le valigie, si va a Brooklyn!"

“Prepara le valigie, si va a Brooklyn!”

Una notte ricca di sorprese quella appena passata, una data che resterà memorabile sicuramente come quella dell’ultimo Draft del commissioner supremo David Stern ma che ha riservato piu di una notizia.

Certamente il Draft, accolto come uno dei piu imprevedibili degli ultimi anni (almeno da quando Darko Milicic venne scelto prima di Melo) ma è sul mercato che si è consumata la piu incredibile delle trade.

Paul Pierce e Kevin Garnett lasciano i Boston per accasarsi ai Brooklyn Nets di Jason Kidd, con loro Jason Terry in cambio di 3 prime scelte, Kris Humpries, Gerald Wallace , Keith Bogans, Reggie Evans e Kris Joseph.

La notiziona  offre inevitabilmente piu di una riflessione: il tutto sarà ufficializzato solo dopo il 10 Luglio, prepariamoci allora a qualche cambiamento, seppur minimo, dei termini della trade.

Finisce quindi l’era degli “Original Big Three” con l’addio dei Pierce e Garnett che ha fatto seguito a quello di Ray Allen e pochi giorni fa di Coach Rivers ai LA Clippers.

Finestra numero 2: insieme a Doc Rivers ai Clippers si sarebbe dovuto accasare anche il 5 biancoverde, trasferimento (che comprendeva come contropartita Jordan) bloccato dall’NBA per ragioni burocratiche (e misteriose) di cui vi abbiam gia parlato. Il punto è che il povero Chris Paul viene accontentato solo in parte con l’arrivo del Coach ma non con quello di KG.

Da tutti gli addetti ai lavori sono state elargite parole di entusiasmo per i Nets e per il loro futuro squadrone , ovviamente in pochi si possono permettere di schierare contemporaneamente D.Williams-Joe Johnson- Paul Pierce-Kevin Garnett-Brook Lopez e certamente con un roster del genere i Nets possono e devono puntare immediatamente all’olimpo.

Ma, ed i ma sono piu di uno, tutti sicuri che sia tutto oro quello che luccica e che le controindicazioni non  siamo molto, troppo elevate?

I Nets inizieranno la prossima stagione con un Head-Coach (Jason Kidd) non solo alle primissime armi, ma che ha circa l’età dei due ultimi arrivi, lecito (nonchè maligno) chiedersi se sarà lui ad allenare la squadra il prossimo anno o la straripante personalità di Garnett?

Secondo “ma”: nella squadra di Iso-Joe , Paul Pierce è la soluzione piu giusta? Due straordinari go-to-guy  rendono necessariamente migliore una squadra?

Personalmente andrei piano con gli isterismi che ovviamente due grandi nomi possono suscitare, ciò nulla toglie alla grande Trade che i Nets hanno fatto (pur privandosi di 3 prime scelte) e al fatto che quella appena andata, potrebbe passare alla storia come one of those night

Post By francescoab (3 Posts)

Connect

One thought on “NBA – Pierce e Garnett verso i Nets

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.