Kobe Bryant, durante gli ultimi secondi della partita persa contro gli Hawks, ha subito un infortunio distorsivo alla caviglia sinistra. La dinamica è delle più classiche: Kobe tenta l’ultimo tiro per vincere la partita e ricadendo dal jump shot atterra sul piede Dahntay Jones, reo secondo il 24 di aver occupato fallosamente il suo “air space”.

Infatti Kobe, dopo la partita, ha rilasciato dichiarazioni al vetriolo: “First and foremost, I think officials really need to protect shooters. You can contest shots, but you can’t walk underneath players, that’s dangerous for the shooter…I can’t get my mind past the fact that I gotta wait a year to get revenge.” La polemica è stata poi alimentata su Twitter dallo stesso Jones che afferma la non intenzionalità dell’accaduto, accusando però Bryant di aver allargato eccessivamente la gamba destra ed aver provocato il contatto.

Kobe era stato protagonista di un 2013 stellare e stava riportando i suoi in linea di galleggiamento. La distorsione è evidente ma non si conoscono ancora i tempi di recupero. La sensazione è che rivedremo Bryant sul parquet in questa stagione solo se i Lakers riusciranno ad agguantare i playoff, impresa che da oggi si complica ancor di più.

Se Los Angeles piange, New York non ride: nel corso della partita del suo ritorno a Denver, Carmelo Anthony ha subito un infortunio al ginocchio destro, già malconcio di suo, che l’ha costretto ad uscire nel terzo quarto. Anche per lui, i tempi del rientro sono incerti.

Post By Francesco Trafficante (95 Posts)

Seguo il basket NBA dal 2000, quando Vince Carter volava sui cieli di Oakland e quando i Lakers battevano i Trail Blazers alla settima. Studio giurisprudenza presso la facoltà di Palermo, mi piace la musica e suono la chitarra. Ma soprattutto, sono NBA-dipendente… Email: big.ideas@hotmail.it Twitter: @sleepinpill87

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta