Pocket

Smentita a ripetizione da entrambe le parti, e con la spada di damocle della no-trade-clause del contratto di Garnett, ritorna comunque la voce di una possibile trade che manderebbe Garnett a L.A. – sponda Clippers, tranquilli! – in cambio di Eric Bledsoe e DeAndre Jordan.

Sulla carta, una trade perfetta: Boston ricostruisce in 2 ruoli chiave, Garnett prova a far fare il salto di qualità verso il titolo NBA ai Clippers. Vista da Los Angeles, i 2 giocatori partenti sono giovani ma spendibili: in particolare, col ritorno di Billups e la probabile riconferma a fine stagione di Paul, Bledsoe è sicuramente di troppo.

Dal punto di vista salariale, poi, i contratti sostanzialmente si equivalgono: in particolare Bledsoe ha ancora altri 2 anni per complessivi 6 milioni, un vero furto considerate le sue potenzialità. L’offerta è allettante, sempre che Garnett accetti di andare ad L.A.

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

3 thoughts on “NBA – Trattativa in corso fra Celtics e Clippers per Garnett?

  1. Certo che se alla fine della stagione CP3 ti saluta…rimani con un nonnetto come pm titolare….Ma Garnett potrebbe spostare così tanto? Per me in ogni caso, OKC e Denver rimarrebbero complessivamente superiori come team…

  2. Spiace dirlo, ma qualora la trade avesse davvero successo, gli unici a guadagnarci saremmo noi Celtics.
    KV ha dato tantissimo ed è un grandissimo, ma a Boston non può far altro che tenere alto l’orgoglio: ormai ha i suoi anni e credo che questa sarà la sua penultima stagione competitiva. Ai Clippers potrebbe disciplinare un po’ l’ambiente e dare una giusta cattiveria sotto canestro, ma ad una condizione: che CP3 sia blindato! Altrimenti i Clippers… tornerebbero a fare trade assurde come in passato…

  3. In effetti pare lo scambio perfetto:i Celtics si prendono 2 giocatori giovani e dal grande potenziale,i Clips un uomo di carisma,esperienza che può risultare importante quando fa molto caldo ai p.o.Non credo infatti che KG sposti in maniera assoluta,ma può dare sicurezza,è uomo squadra e carica i compagni con esempio e queste cose contano,che sia in declino mi pare evidente,ma lui potrebbe prndersi un tiro importante o difendere da manuale su qualcuno.OKC mi pare più forte come squadra nel complesso,ma quanto a talento e profondità i CLippers hanno forse il meglio in circolazione,credo anche degli Heat,ma mancano secondo me di gruppo allenatori preparato e che conosca l’ambiente finali…Denver a mio giudizio non è da finale,perchè sì gioca molto bene e ha ottimi giocatori e profondità di roster,ma penso che in una serie gli avversari siano in grado di prendere loro le misure e il fattore campo farsi sentire meno che dopo una notte di viaggio e via tipica del calendario NBA.

Commenta