tyrann-mathieu1A Mobile, Alabama, sono all’opera i preparativi per il Senior Bowl. A sorpresa tra i giocatori più esperti si è fatto vivo Tyrann Mathieu, cornerback junior cacciato da Louisiana State lo scorso agosto.

Mathieu venne trovato positivo ad un test anti droga e per tale motivo l’head coach Les Miles lo cacciò dalla squadra; di seguito il giocatore si ritirò da Lsu e si fece mettere in un reparto di riabilitazione di Houston ed egli stesso annunciò che per l’anno da senior sarebbe ritornato nel suo college.

Di seguito una strana serie di eventi si susseguì: prima Mathieu venne dichiarato a posto, così si poté iscriversi al semestre autunnale dei corsi della sua università ma verso la fine di ottobre, lui e altri tre ex giocatori di Lsu vennero arrestati per possesso di marijuana. A gran sorpresa il 29 novembre Mathieu si dichiarò eleggibile per il draft 2013.

Ora i giornalisti del Miami Herald hanno potuto intervistarlo e il ragazzo ventenne ha espresso le seguenti parole: “Sono sano! Tutto quello che è accaduto appartiene al passato e ora sta lavorando per mantenermi nelle migliori condizioni. L’onestà sarà la mia migliore amica nelle prossime settimane perché voglio dimostrare di essere pronto per le prossime tappe”. 

Alcune fonti di Marc Sessier dicono che i New York Jets, i Redskins e i Dolphins hanno avuto degli incontri con Tyrann riguardo una sua possibile chiamata al prossimo draft. Alto 175 cm, Mathieu ha una velocità eccezionale, è un tenace placcatore e si è dimostrato un cliente davvero ostico per chiunque come testimonia il Sec Defensive Player of the Year del 2011. Tutte caratteristiche ideali per un nickel cornerback da Nfl anche se bisogna veramente capire quanta sincerità c’è nelle parole di Mathieu.

 

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta