In attesa di vedere quali saranno le future evoluzioni della telenovela Howard, i Lakers mettono centimetri a roster rifirmando Jordan Hill:
per il lungo ex Houston pronto un biennale da quasi 8 milioni di dollari.
LA sembra l’unica destinazione plausibile per il centro dei Magic, vista l’offerta sostanziosa per Omer Asik (25×3) dei Rockets che difficilmente i Bulls pareggeranno nei prossimi giorni.

Houston sembra diventata il fulcro di questo mercato estivo dato che l’appena rilasciato Jon Leuer (classe ’89) è stato subito adescato dai Cavs, ormai totalmente indirizzati verso la linea verde.

I Suns del post Nash mettono un’altra pedina nella scacchiera confermando Shannon Brown con un ottimo biennale da 7 milioni, mentre OJ Mayo sembra intenzionato a ridurre le proprie pretese pur di giocare con Nowitzki e soci: per lui pronto un biennale da 8.5 complessivi. Praticamente un altro furto a mano armata di mr.Cuban.

Dulcis in fundo, il Chicago tribune fa presente che oggi, “the fan favorite” Brian Scalabrine (ormai ufficialmente un ex) sarà alla training academy di Bulls e White Sox a firmare autografi. Come lasciare il segno in NBA.

Post By Niccolò Coveri (44 Posts)

“It’s just giving people opportunities..”

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

8 thoughts on “NBA – LA conferma Hill, aspettando Howard

  1. certo che , come riescono ad acquisire i Mavs non ci riesce nessuno.
    I Bulls fanno benissimo a non pareggiare l offerta per Asik. A questo punto Houston si trova a pagare 30 milioni in 3 anni Lin e il turco, accidenti che asse Play*-Centro.

    I Bulls fanno meglio a restare cosi come sono, e puntare tutto sull anno prossimo, dove taglieranno Boozer.

    • Non concordo: i Bulls avevano bisogno di Scal!! Che mito impagabile :-D
      Contento per Brown ai Suns, buon contratto per un buon giocatore.

  2. ma i Rockets danno 25 mln anche ai passanti? non sto proprio capendo il criterio col quale si stanno muovendo

  3. c’è una logica nei Rockets, solo che è difficile da capire: Asik lo vogliono anche lui come merce di scambio per Howard? Lin okay c’è il business intorno, ma alla fine con Lin-Asik rischiano di fare un super-tanking!

    • Non so se Asik sia appetibile dai Magic con un contratto simile. Questo contribuisce a non trovare un senso.

  4. L’idea di quei contratti mi sa molto di furbata invece… Dopo il repulisti di quest’anno, i rockets hanno molto margine salariale, inoltre al terzo anno Asik e Lin avranno dei grossi cotratti in scadenza scambiabili per qualcosa di piu’ appetibile, se le scommesse non funzionano.. E per i primi due verranno pagati il giusto, senza incidere troppo a livello salariale.. Inoltre con queste offerte i rockets hanno spaventato non poco le rispettive franchigie di appartenenza dei due giocatori, che son già incatenate da grossi contratti, e perciò difficilmente rischieranno di pareggiare, per poi trovarsi il terzo anno sicuramente sopra il cap, se la situazione rimane invariata..

  5. ma quali sarebbero gli altri furti a mano armata di cuban? odom l’anno scorso? con queli esiti si e’ visto……detto poi da un tifoso lakers come rafael, ripensi alla trade gasol che e’ meglio

  6. Credo che s intedesse furto, nel senso di acquisto a prezzo piu’ basso rispetto a quello ( ipotetico) di mercato. OJ Mayo vai ai Mavs dove prende meno di quanto avrebbe preso da qualche altra parte

Commenta