Pocket

Marcus Camby, free agent in uscita da Houston, andrà ai Knicks con una sign and trade che darà a Houston Toney Douglas, Josh Harrellson, Jerome Jordan, le seconde scelte del 2014 e 2015 e una somma pari allo stipendio di Douglas.

I Knicks si assicurano così un lungo esperto che può dare buoni minuti di riposo dalla panchina a Chandler, mentre Houston porta a casa altri giocatori nella speranza (?) di poter ancora rientrare nell’affare Howard.

Circa la mega trade che dovrebbe portare il centro di Orlando a Brooklyn, niente è ancora deciso ma pare sarà una mega affare a 4 squadre con:
– Dwight Howard, Jason Richardson e Earl Clark in arrivo ai Nets,
– Brook Lopez, Damion James, Shelden Williams, Armon Johnson, Luke Walton e 3 future prime scelte in arrivo ai Magic
– Quentin Richardson, Sundiata Gaines, Kris Humphries, una futura prima scelta e 3 milioni di dollari ai Cavs
– Marshon Brooks ai Clippers, o ad un’altra franchigia, in cambio di una prima scelta che verrà girata ad Orlando

Indiana intanto fa sapere che pareggerà l’offerta dei Blazers per tenere Hibbert (4 anni, 58 milioni): una cifra molto molto importante per un giovane centro dal grande potenziale ma che di certo finora non ha dimostrato di valere il massimo salariale.

Alcune conferme:
– Steve Novak rimane ai Knicks per 4 anni, 15 milioni complessivi
– Danny Green rimane a San Antonio per 3 anni, 12 milioni complessivi

Infine Dwyane Wade è stato sottoposto ad un breve intervento chirurgico al ginocchio sinistro, che gli creato problemi per tutti i playoffs: l’intervento è riuscito perfettamente, il giocatore sta già preparando la riabilitazione e dovrebbe essere pronto per il training camp.

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

9 thoughts on “NBA – Camby, Howard, Hibbert e altre di mercato

  1. Certo che ne spendono di monete, picks e giocatori per uno solo; ma Dwight Howard vale veramente così tanto?

  2. Non ho mai capito l’astio (o lo “storcere il naso”, chiamatelo come volete) nei confronti delle qualita’ di Howard.

    Voglio dire..certo che vale tanto: e’ il miglior centro della presente NBA!!
    Poi ovvio che non e’ e non sara’ mai come Shaq o come Hakeem o come Robinson o come Ewing o come Jabbar, ecc..ecc..

    Ma nell’attuale NBA e’ il migliore. C’e’ poco da fare.
    Anche perche’ la concorrenza (tolto Bynum, che e’ comunque al di sotto, globalmente parlando) non e’ granche’.

    E’ un top-player: punti, rimbalzi, stoppate, difesa, presenza, intimidazione, forza muscolare, ecc..ecc..
    E’ normale che un giocatore del genere valga tanto!
    Anzi..diro’ di piu’: secondo me, a queste condizioni, Howard e’ “quasi” regalato!
    Orlando si becca 5 giocatori di cui 4 che non farebbero la serie B in Italia. E uno discreto.
    Poi si prende delle scelte che non saranno mai alte.

    Quindi bho..

  3. Secondo me vale tanto, vista e considerata la penuria di Centri.
    Se poi aggiungiamo che i Nets stanno costruendo una squadra molto ” logica”, capisco l interesse e la voglia di prenderlo

  4. E’ quotato sicuramente e di centri come lui sono pochi però i Magic devono trovare picks alti per cercare di prendere qualche universitario di talento e cercare un giocatore in grado di dare un contributo solido nell’immediato.

  5. Orlando ci avrebbe guadagnato di più girandolo a Houston, che pure si sarebbe accontentata di un affitto.

  6. c’è un piccolo problema…:inutile dire “orlando ci avrebbe guadagnato di più a girarlo a houston…”,ed il motivo è semplice…howard in caso di trade con squadre non gradite non firma il prolungamento con la nuovaq squadra…quindi che senso avrebbe per houston o altra squadra cedere un buon pacchetto per un giocatore che poi non firmerebbe?!lo scambio più sensato sarebbe ed è bynum-howard se entrambi prolungassero con le nuove squadre, perchè howard andrebbe in una contender(diciamo pure la più forte nel quintetto base)lasciando una squadra in cui non vuole più giocare.bynum andrebbe a giocare in una squadra che vuole ricostruire e che può garantirgli un ingaggio enorme,lasciando i lakers che lo stanno facendo capire in tutti modi che non lo reputano il migliore e che vogliono il migliore…!!!!siccome pare che howard voglia solo i nets,beh,a questo punto gli orlando si dovranno accontentare di contratti in scadenza,scelte e giocatori “normali” e la ricostruzione sarà veramente quasi da zero e sicuramente più difficiile e lunga che con un bynum

    • Come ho scritto appena sopra, il rumor era proprio che Houston si accontentasse di Howard anche senza rinnovo.
      Rumor abbastanza verosimile viste le operazioni intraprese pre-draft.

Commenta