Pocket

Atlanta 84 – Boston 90
Ribaltano la serie i Celtics che nella prima gara casalinga soffrono e si aggiudicano la testa della serie. Il rientro di “He got game”, 13 punti, è fondamentale per gli uomini di Doc Rivers, ma ancor più decisivo é quello di Rajon Rondo, che dopo il turno di squalifica mette a segno una tripla doppia da 17 punti 14 rimbalzi e 12 assist, a cui si sommano i 21 punti di Pierce e i 20 di Garnett. Per gli ospiti, serata in ufficio per Joe Johnson, 29 punti per lui, seguito dal solo Teague, 23.

Chicago 74 – Philadelphia 79
Anche la testa di serie numero 1 ad Est si fa rimontare, e Philadelphia sfrutta il calo emotivo e tecnico del post-infortunio di Derrick Rose per strappare gara 3 tra le mura amiche. Solita prova corale per Phila, che nonostante la brutta serata di Iguodala, 5 punti con 2 su 9 al tiro, trova quattro uomini in doppia cifra, capeggiati da uno Spencer Hawes d’occasione, con 21 punti, a cui si accodano i 17 punti di Jeue Holiday e i 16 di Evan Turner. Brutta nottata per gli uomin di Tibodeau, tra i quali si evidenziano i solo C-Booz, double/double da 18 pt+10 rimb, e Richard Hamilton, che ne mette 17.

LA Lakers 84 – Denver 99
Riaprono la serie i Denver Nuggets, sorretti da sei uomini in double figure, CHE si aggiudicano gara3 di fronte al pubblico amico. L’ago della bilancia é Tay Lawson, che dopo una scadente gara1 ha provato a prendersi gara2 e stanotte ne ha messi 25 , collezionando anche 7 assist per i compagni. Buona la prova del Gallo, che come Andre Miller mette a referto 13 realizzazioni, oltre ai 16 punti e 15 rimbalzi di McGee in uscita dal pino. Top scorer per LA il solito Kobe formato Play-off, autore di 22 punti sciupando molto dal campo (7-23 con 3-10 da tre). Prestazione nella media per bynum, che dopo aver dominato l’area in Gara1, mette in cascina 18 punti 12 rimbalzi e 2 stoppate. 16 pt per Gasol e 15 per Sessions.

Post By raffop (31 Posts)

Connect

78 thoughts on “NBA – Phila, Boston e Denver le vincenti della notte

  1. Da tifoso sixers tutto bene,partita vinta e bella mazzata per chicago che si ritrova sotto e con noah quasi ko.Forse quest’anno si passa il primo turno

  2. in questi playoff turner sta dimostrando di essere buono buono… forse phila se dovesse continuare a migliorare ha trovato un giocatore da salto di qualità

  3. Soliti Lakers da trasferta, nessuna sorpresa, mi facevano ridere quelli che pensavano fosse una passeggiata per LA questa serie, addirittura con uno sweep, come se la RS non avesse palesato tutti i limiti della squadra al di fuori dello Staples. Primo tempo obrobrioso con Lawson autentico mattatore, Gasol e Bynum dominati da Mc Gee e Faried, soprattutto il primo. Kobe ottimo primo tempo, pessimo nel secondo. Sconfitta prevedibile, nessuna sorpresa se si torna sul 2 pari ad LA, ennesima conferma che chi pensa che questi Lakers possano buttare fuori OKC ha preso un granchio gigantesco.

  4. L’infortunio di Derrick Rose ha lasciato danni pesanti.
    I Bulls sanno che senza di lui nn potranno mai vincere il titolo e hanno mollato.

    • Completamente d’accordo,aggiungerei che Phila gioca bene e da squadra quadrata soprattutto in casa,mi dispiace per i Bulls,ma senza Rose e se perdono una partita a Chicago mi sa che sono fuori al primo turno….vedremo!!!!

  5. Howard, Rose, Stat, C. Butler, Horford, Billups.. ora si rompe Noah.. che palle!!
    gli assenti quest’ anno formerebbero una squadra da titolo.

  6. laker soffrono ma credo alla lunga passeranno certo che non sarà una passaggiata! i bulls credo rischino piu di quanto pensassi, certo che se anche noah starà fuori credo che escano a questo punto… è da un pò che lo dico occhio ai celtici…. i big sono ringiovaniti

  7. solita partita da trasferta gasol…inesistente oggi in attacco e in difesa;
    bynum deve assolutamente migliorare nella gestione dei raddoppi…karl secondo me ha fatto una ottima mossa mandando spesso a raddoppiare gallinari che è alto e ha braccia lunghe, per rendere ancora più difficile e a bynum lo scarico fuori;
    dalla panchina sta mancando l’apporto di barnes che era l’unico che dava sempre un buon contributo

  8. Incredibile la differenza di qualità del basket espresso dalle due Conference. Per curiosità ho fatto la media di punti segnati nelle partite di playoff di est e ovest. Le squadre della Eastern Conference segnano 85,6 punti di media mentre quelle della Western 97,2. Ho visto il primo quarto e mezzo di Boston-Atlanta e non sembrava neanche una partita di Nba: erano 19-17 dopo 15 minuti di partita!!! Attacchi osceni!!

  9. da tifoso miami spero proprio che atlanta riesca a buttare fuori i verdi perchè senno per lebron & co. sono davvero caxxi!
    hanno tutto per fare male e soprattutto palle da vendere…

    p.s. sempre che arrivino alla serie in condizione decenti

  10. ah beh perchè adesso la qualità del basket si basa solo sugli attacchi……forse a est le difese sono leggermente più arcigne, che dici? lakers nuggets vista domenica si’ che era oscena, sembrava una gara da garbage season, con bynum novello olajuwon eheheh

    vittoria troppo sofferta per boston, se spremiamo cosi KG (monumentale ieri) pure con gli over time non si farà molta strada, fermo restando che la finale di conference resta un traguardo fattibile.

    • Si sono più arcigne perchè il talento è quello che è. Confronta i roster dell’Est con quelli dell’Ovest! Che ne dici forse ad Ovest c’è un pelino più di talento? =)

      • se guardo in casa mia coi celtics di talento ne vedo in abbondanza, ci manca solo qualche anno nella carta di identità. atlanta pure è una bella squadra, poi se mi dici knicks o orlando senza howard ok. non mi pare che ad esempio jazz o nuggets abbiano fatto cose molto superiori fino ad oggi nei PO.

  11. ma il rimbalzo di garnett a circa un minuto dalla fine sul tiro in isolamento di mc gready, non è interferenza offensiva? schiaffeggia la palla verso il tabellone quando è nettamente ancora nel cerchio

  12. ora non vorrei fare da paraluce per le ire di michele…
    ma spiegatemi perchè i celtics fanno paura…
    sono andati all’ot con una squadra senza i suoi primi 3 lunghi di rotazione…
    si può dire che allen era ancora convalescente…ma gli altri???? hanno perso una miriade di palle…attaccato male…poi boh…non so, sbaglierò…ma mi sembra che date troppo peso ai risultati che non al gioco espresso
    altro esempio…i thunder…questi ieri hanno giocato peggio dei peggiori heat…erano solo isolamenti…uno a testa per westbrook e durant…solo con harden la palla girava un po, ma il barba non sta brillando e si vede
    per chi ha detto che westbrokk è il leader…mah…a me pare sempre più che ha il complesso durant…ieri ha segnato e tanto, ma quanti tiri senza senso ha sbagliato???? infiniti…vuole prendersi la squadra sulle spalle e fa rientrare i mavs…
    (per non parlare di flavio tranquillo che, essendo fan sfegatato degli spurs, ed essendo sam presti un ex spurs, non si sogna di criticare il gioco thunder, quando invece lo fa in continuazione se le stesse cose di durant e westbrook le fanno wade e james)

    • per il semplice fatto che quando vedono miami i verdi sembra si trasformino…ho quasi l’impressione che miami li soffra psicologicamente…oh poi magari li mandano a casa con un 4 a 0 eh!!! mia impressione

    • però è anche vero che se con una partita così mal giocata comunque porti a casa la W, allora vuol dire che hai comunque giocatori che quando scotta, la sanno trattare bene la palla, penso sia per questo che pierce è ancora oggi uno dei primi 5 nella nba come closer a cui affidare l’ultimo pallone… se poi hai anche ray allen, garnett e compagnia, la pericolosità è elevatissima…

      • d’accordissimo….
        ma il punto è…perchè questa partita è difficile???? gli hawks senza smith hornford e pachulia…e una partita è tirata fino alla fine? mah
        sinceramente credo che siano i lunghi quelli che ti fanno vincere le partite contro miami…e il pacchetto lunghi dei celtics non è determinante quanto dovrebbe.e la partita di stasera l’ha dimostrato

    • durant l’ultima partita ha tirato con 11/15 dal campo con 4/6 da tre … basta dire baggianate su un ragazzo che e’ alla terza stagione della sua vita ai playoff … che ha gia’ sfiorato 40 elli piu’ di una volta ( vedi contro memphis e dallas l’anno scorso ). a lebron dov’era contro dallas ?

  13. no guarda acidità, nessuna ira figurati

    meglio tenere il basso profilo, la fanfara la lascio ad altri, come certi amici lacustri che dopo le strabilianti vittorie delle prime due gare coi nuggets già si vedevano in finale di conference eheheheheh

    poi ci sta che molti ci temano perchè sanno che siamo comunque i boston celtics.

    noi pensiamo a una partita alla volta.

  14. Io concordo in pieno con acidità… i thunder fanno lo stesso gioco degli heate tante volte (isolamenti, isolamenti, isolamenti, isolamenti di quei due) però se lo fanno i thunder va bene, sono una grabde squadra con due super stelle… se lo fanno a Miami (squara odiata dal 90% degli addetti, appassionati ecc ecc) non va bene, non vinceranno mai, ecc ecc

    Riguardo Boston, da quando si è rotto Rose sono l’unica squadra che temo (e tantissimo) in un’eventuale finale… infatti sto tifando Atlanta di brutto… sono d’accordo che li vorrei evitare però è anche vero che se faticano a battere Atlanta loro al completo e con gli avversari che sappiamo che assenze avevano.. boh sono un pò rincuorato….

    per finire: i celtics si trasformano quando vedono gli Heat? Forse in regular season, visto che l’anno scorso hanno fatto 3 su 3 ma mi pare che nei playoff sia finita 4-1.. qualcuno se l’è dimenticato?

  15. Bulls senza Rose sono zoppi. Deng si è preso 7 tiri, Hmilton 15 e Boozer 17. Statisticamente Booz ha giocato una buonissima gara, salvo sparire nel finale. Un canestro, un’assistenza e almeno tre tiri che a fatica hanno preso il ferro. classico uomo da statistica. Deng numero 2/3 del roster nullo, mentre Hamilton ha perso il passo per avere quel decimo di vantaggio in più per tirare con i piedi a posto e con un minimo di spazio.

    I Bulls dimostrano quando Rose sia speciale. Senza di lui i limiti del roster emergono in maniera eloquente. Paradossalmente il suo infortunio darà modo alla dirigenza di leggere meglio la sistuazione e valutare l’opportunità di continuare con certi giocatori, segnatamente il duo Deng/Boozer.

    I Sixers hanno vinto meritatamente mettendola sull’aggressività difensiva, trovando al contempo vari realizzatori. Hawes è migliorato dalla distanza, ora è più incisivo, Holiday e Turner bene ma in generale il gruppo ha dato il suo. La serie è nelle loro mani a prescindere dall’infortunio di noah (spero di poco conto) perchè nei Bulls non c’è uno che possa fare il generale. In pratica non sanno a chi dare la palla quando conta. Sospetto Hamilton, anche se forse non sarà sufficiente. Deng un disastro. Sarà per via della condizione fisica ma è un corpo estraneo al team.

  16. “per finire: i celtics si trasformano quando vedono gli Heat? Forse in regular season, visto che l’anno scorso hanno fatto 3 su 3 ma mi pare che nei playoff sia finita 4-1.. qualcuno se l’è dimenticato?”

    infatti miami sarà favoritissima contro chinque in finale di conference, celtics inclusi

    soltanto una precisazione. l’anno scorso pero’ rondo si infortuno’ al gomito in gara 3 e le ultime due le fece per onor di firma e in regular season era stato lui l’enigma per miami che non sapeva come arginarlo, an,che questo spiega la differenza tra i risultati di rs e di playoff, premesso che lebron disputo’ una serie eccellente e miami merito’ di passare.

  17. La gazzetta parla di un Gallinari che trascina i Nuggets. Non c’è modo di smetterla con le caxxate?

    • se gallinari ha trascinato i nuggets allora lawson, faried, mcgee e miller cos’hanno fatto?
      è andato molto in lunetta e questa è una cosa positiva ma dalla media e da 3 non la mette mai..almeno in queste partite

      • Anche se avesse giocato 5 minuti sarebbero stati sufficienti per incensarlo. Altrimenti chi leggerebbe l’articolo? Che sia chiaro vale per tutti e tre i ragazzi.

  18. Rondo
    Non ha un tiro affidabile, manca un layup da solo in contropiede tirando la palla sotto il ferro e non tispieghi come sia possibile. Però prende una vagonata di rimbalzi, penetra trovando compagni liberi e in un modo o nell’altro quei 10/15 punti a gara li fa sempre e comunque. Senza dimenticare la difesa e l’attrazione per le palle rubate. Un giocatore unico.

    • dopo un canestro di mcgee hanno inquadrato la madre e i commentatori hanno detto: “come on mum! smile!!!”

  19. Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser
    e Joakim Noah mettere un piazzato dai 5 metri.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire.

  20. I celtics soffrono contro gli hawks, ma questo non li rende meno temibili. Che poi contro atlanta questi storicamente si accoppiano male e tendono a soffrire sempre(poi li battono però). I verdi stanno molto meglio rispetto ai passati playoffs, garnett sta giocando alla grande, pierce è la solita carogna in grado(se in giornata) di sparare il trentello decisivo contro chiunque(vero lebron? Vero kobe?). Rondo si ripresenta con una tripla doppia delle sue. Forse la squalifica del 9 + il fatto di aver vinto anche senza di lui e quindi di aver scampato il pericolo, non ha fatto altro che gasarli.

    Da temere sempre e comunque. Gli heat preferirebbero gli hawks, senza dubbi.

    Lakers in trasferta, prima L. Capita. Non me la prenderei solo con gasol e bynum, sopratutto quando kobe chiude con 7-23. Dura vincere così.

    Turner inizia a vedere la luce…

    • BEh… Atlanta stanotte era anche messa maluccio, mentre boston era al completo… e hanno avuto bisogno dell’OT e di un super rondo… quella parte del tabellone sta diventando intrigante… 4 squadre e allo stato attuale delle cose potrebbero tutte finire ad essere la vittima sacrificale di Miami… vediamo chi avrà questo privilegio :)

  21. Ma anche i Lakers versione 2008-2010 hanno sempre rispettato la tendenza a perdere gara 3… Denver (comunque squadra discreta) una o 2 partite ha le carte in regola per vincerle….
    Le gare 3 sono sempre abbastanza particolari. Ho notato che specialmente in gara 2-3 e 5 il fattore campo tende ad essere rispettato rispetto alle altre partite…
    Detto questo non vedo come Denver possa vincere 3 delle prossime 4…LA per un tempo non ha giocato.
    Io a inizio serie avevo previsto 4-2 in crociera per LA, per me comunque si conclude in gara 5 a LA. E anzi, una sconfitta è quello che ci voleva, per non essere troppo confidenti prima di affrontare OKC e per evitare di giocarne 2 senza metta contro i Thunder.

  22. Turner è proprio forte e mi sembra uno da grandi appuntamenti (playoff) e non da statistiche inutili e giocate da HL superflue

    E’ presto, ma i Celtics sono ù, anche strutturalmente, l’unica squadra che può battere lgi Heat
    P. Pearce è l’unico fluoriclasse che sà come giocare se marcato da LeBron (diversamente da Melo)
    Garnett sta molto meglio dell’anno scorso e Bosh se lo mangia
    Bass ha il triplo dell’energia e della tecnica di Haslem
    Rondo è un rebus e non è limitabile
    Bradley un ottimo difensore su Wade
    Allen dalla panca uno stralusso, contro Battier duello di espierenza ma la classe e coi i verdi
    in più Pietrus, difensore con i fiocchi, tiratore affidabile
    persino Hollins e Stiemsma possono fare la differenza nel vuoto sotto canestro degli Heat
    hanno tutto il tempo di migliorare lo stato di forma, e tutta l’esperienza del mondo
    con in pù un senso di urgenza dettato dal tempo che passa
    insomma nel caso Heat non strafavoriti, per me anzi

    • dalla tua analisi sembrerebbe che siano strafavoriti i celtic, anzi! non ce un duello dove gli heat sono in vantaggio. pierce sta bene con james , rondo incontenibile , allen un fuoriclasse dalla panchina, persino bradley limiterà wade, garnett si mangerà bosh… 4-0 celtics insomma

  23. Se dovessero incontrarsi anche in questi playoffs, credo che gli heat dovranno impegnarsi molto di più rispetto alla stagione passata. garnett è in tiro(bisogna vedere quanto reggerà a questi ritmi però) pierce è il solito, allen invece non sta benissimo, ma rondo giocherà con il gomito sano e lui di solito contro gli heat si esalta. Il 4-1 del 2011 vale zero.

  24. pensieri sparsi..

    1)l’ unico modo perchè i verdi possano battere miami sarebbe accorciare il campo di almeno 4 mt, il che minimizzerebbe la differenza abissale di atletismo fra le due squadre. PS in un campionato su un parquet ridotto la finale sarebbe sicuro spurs – celtics

  25. 2) Miami e Thunder hanno molti aspetti offensivi comuni ma anche alcune differenze che a livello qualitativo premiano okl
    Se pre.ndete so.lo le s.tatistiche p.rovate a.nche a c.onvincermi che i bulls 95-98 a.vessero un gioco uguale a ste due, visto che non penso che i numeri si d.iscostino di molto.

  26. 4)Visto che la differenza fra est e ovest è abissale facciamo un giochino, considerate le squadre al completo prendiamo a parita di seed e vediamo negli accoppiamenti dove oggettivamente una squadra è più forte..

    Spurs – Chicago ??
    Miami – Thunder ?? piuttosto che scegliere una delle 4 farei tanking..
    Pacers – LAL Ovest – più per il blasone che per il momento attuale
    Boston – Mem Est
    Hawk – Clipp Ovest solo un nome Paul
    Orl – Den est Howard vs Mozgov… LOL
    NY – Dal ???
    Phi – Jazz ???

    ok… l’ ovest è nettamente più forte, non esistono più le mezze stagioni, James e wade giocano senza supporting cast con una squadra di cadaveri, i giovani d’ oggi non hanno più voglia di fare nulla, ai miei tempi era meglio..

  27. Bos-Mem metti meglio i primi? Capisco la considerazione smisurata per i verdi ma cazzarola sembra che i Grizzlies siano degli sfigati.

    Come al solito (non mi riferisco a te, ma in generale) ci sono squadre che sembrano migliori o peggiori in base all’umore o alle simpatie/antipatie, ed altre che non se le caga nessuno.

    I Grizzlies sono fortissimi, sono da finale di conference, ma dato lo strapotere mediatico di OKC, LAL, di Paul/Griffin e di Gino-Tim-Toni questi neanche sono sulla carta geografica del basket.

    Davvero pensi che questi Grizzlies soccomberebbero con questi Celtics? Hanno il miglior pacchetto difensori sull’uomo della NBA, hanno realizzatori come Gay, Zibo e i vari Conley, OJ che non disdegnano di segnare quando conta senza contare Gasol. I Celtics vedrebbero i sorci verdi contro i Grizzlies, altro che Hawks.

    NY-DAL. Tutta la vita Dallas.

    • Anche perchè voglio vedere Bass e Garnett tenere Gasol e Zibo. Quelli dello scorso anno li avrbebero visti col binocolo, a sto giro, con Zibo non al 100% sarebbe più giocata.

      Orlando vs Denver: vero che ci sarebbe lo scontro Howard vs Mozgov/McGee ma non dimenticarti che ci sarebbero altri scontri come:

      Gallinari/Hedo (l’Hedo delle ultime stagioni)
      Lawson vs Nelson (chi ti prendi?)
      Afflalo vs Reddick/JRich (chi scegli?)

      e vogliamo parlare della panca? Insomma ragazzi occhio ai post che scrivete. Est vs Ovest non si parte proprio a mio avviso.

      • ribadisco che non si parlava di scontri diretti ma di quale squadra è meglio evitare nei po.

        Controbatto comunque :P
        Incontrare i verdi in forma è peggio che incontrare memphis. Poi liberissimi di pensare il contrario.
        e ripeto,se mi prendi le intere conference ti do ragione.. se togli le squadre in lottery al netto degli infortuni io sta gran differenza non la vedo più.

        ps. Lawson farebbe il culo a strisce a nelson..
        negli altri due spot non è che ci sia l’ abisso, afflalo è un difensore sopraffino ma l’ attacco magic non mi pare viva di 1vs1 con i piccoli quindi la sua “utilità” scenderebbe.
        Gallinari non è invece che fare 3su11 contro ebanks farebbe…. 4su11?? battute a parte non mi sembra che ad oggi possa spostare, anche se spero mi smentisca subito in questa serie :)

        vedrei più in difficoltà davis ed anderson con faried e harrington

    • dallas sicuro si, l’ anno scorso però :)

      eventuale boston vs. memp per me perderebbero i verdi per tonnellaggio sotto canestro.
      Ciò non toglie che se dovessi scegliere chi incontrare fra le due io eviterei nettamente boston.

  28. Lakers: ma avete visto Bynum nel finale? I compagni nell´ultimo quarto cercavano solo lui, denver raddoppiava e il bambinone é andato in crisi. Non é ancora affidabile, purtroppo. In difesa ha lasciato andare a rimbalzo tutta denver, io direi che abbiamo perso x colpa sua. Si era sotto di 8 a 4 dalla fine, bastavano 2/3 possessi gestiti bene, visto che denver pure stava facendo cazzate..
    Kobe al solito almeno 15 tiri sul ferro li mette, l´unico davvero affidabile e costante negli ultimi quarti é Gasol.
    Denver pero´non vincera´ gara4 e perdera´ la serie 4-1,

    Boston: sono uno squadrone. Rondo, Pierce, Garnett sono campioni (anche se Rondo non sa tirare..) e da quando li allena Doc Rivers sono la migliore squadra ad est (come gruppo) e spero arrivino in finale.

  29. denver e’ una buona squadra, manca un po’ di esperienza nelle gare di post season, quando lawson , afflalo & co. avranno preso le misure dei lakers (cosa del resto gia’ avvenuta in gara 3), sara’ una serie molto divertente.
    non penso che la gazzetta sbagli ad elogiare il gallo….. e’ un leader silenzioso, gioca per la squadra , mette a referto una dozzina di punti e 5/6 rimbalzi ogni partita, e se ci fosse un referto difensivo avrebbe una valutazione altissima ….il vero collante dei nuggets, quando gioca lui il rendimento della squadra aumenta in maniera esponenziale!!! ce ne fossero giocatori cosi ….

  30. sicuramente a boston ieri è andata di lusso visto che non c’erano smith e halford tra di loro, ma in gara 2 eravamo noi in emergenza senza ray e rondo e l’abbiamo sfangata. serie equilibrata, gara 4 sarà probabilmente decisiva.

    poi basta parlare di heat celtics, ne bisogna ancora fare di strada e non e’ detto sia boston la finalista di conference, anzi. non date per spacciati pure i bulls, in fondo in rs hanno vinto un sacco di partite senza rose, devono solo riprendersi psicologicamente, poi uno come deng non puo ‘essersi impippito improvvisamente.

  31. Comunque dire che per gli Heat sarà dura con questi Celtics non significa che vanno a casa, semplicemente sono Celtics molto più credibili rispetto all’anno scorso quando già per il finale di RS che avevano fatto si era capito che fossero abbastanza in riserva al contrario di questa stagione. Questa è la classica serie che Miami non vince se i due non sparano 4 partite super come hanno fatto l’anno scorso, perchè alla fine si può dire che quello che si vuole ma se quei due ne fanno 60 di media in combinata con quelle percentuali non perdi ma se anche solo uno dei due dovesse giocare una serie normale per Miami sarebbero cazzi

    • assolutamente d’accordo poi forse con la presenza in roster di battier e le precarie condizioni di allen, wade non dovrebbe fare gli straordinari in fase difensiva visto che rondo potrebbe prenderlo in consegna lebron

  32. mamma mia che tonnara.. e non si è ancora vista una squadra che giochi un minimo decente..

    • Gli Spurs non li hai visti quindi? Poi vabbé l’importanza del collettivo li farà fermare al prossimo turno ma per del buon basket citofonare Pop. E pure i Griz, in attacco, non giocano niente male.

      • si ok, hai ragione il miglior basket lo giocano gli spurs al momento chiedo venia. I grizzlies ancora non hanno espresso il basket dello scorso anno, ma ci sono quasi. merito anche di Paul ovviamente.

  33. MP

    concordo sui celtics…se sani possono mettere in difficoltà miami, però è mooolto difficile che allen e kg e in parte pierce reggano 6-7 partite…necessariamente devono prendersi delle pause(vedi in gara6 vs lakers 2 anni fa, al di la dell’infortunio di perk)

  34. Gli spurs vorrei vederli contro un avversario serio…i jazz sono probabilmente la squadra meno talentuosa di tutte le sedici qualificate ai PO

  35. nell’ipotetico scontro tra lakers e okl la chiave, oltre al rientro di metta, saranno bynum e gasol.
    a parte la marcatura su westbrook (che non è poco) negli altri ruoli fra i titolari non vedo questi grandi mismatch a favore di okl

  36. ahahahah alert sei impagabile

    dove sta scritto che se uno preferisce boston a memphis considera i grizzlies sfigati ed è succube dell ‘impatto mediatico che premia le grandi città e soffoca le piccole provinciali a te tanto care

    i tuoi grizzlies, che a me comunque piacciono tanto, pensino intanto a non perdere altre partite da fessi come gara 1 coi clips e faranno grandi cose

    • Non per essere cattivo ma gli Hawks non mi sembrano comparabili ai Clippers.

      Semplicemente facevo notare che non sono fighi al punto da ricevere la considerazione che meriterebbero. Se invece di Zibo ci fosse stato Griffin avremmo parlato di loro solo perchè il fricchettone salta come un grillo.

      Inoltre sai perfettamente che per qualità di gioco questi sono ad un livello elevato. Come i Celtics, gli Spurs e i Mavs.

  37. come sempre qualcuno fa finta di nn capire che qui nn si parla di talento ipotetico o virtuale….ma di talento espresso dai singoli o da un collettivo sul campo….ed in questo mi sembra che l’ovest sia ben altra cosa.
    basti immaginare questi accoppiamenti:
    lakers – miami
    oklahoma – bulls
    san antonio – celtics
    dallas – phila
    ecc ecc……vorrei vedere quali squadre dell’est partirebbero favorite!!!!eheheh

  38. ATTENZIONE……lasciate i se ed i ma da parte (del tipo se ci fosse rosse ecc ecc )…..atteniamoci ai fatti!!!!

  39. i miei celtics agli spurs non hanno proprio niente da invidiare (giusto la rotazione, ma se avessimo jeff green e jermaine o neal saremmo pari )

  40. Sono appena rientrato da Denver dopo aver visto gara 3 dal vivo…che dire…uno spettacolo nello spettacolo!!!
    Gli Americani sanno davvero come vivere lo sport…ne ho avuto un’idea dopo alcune partite di baseball ed ora ne ho avuto la certezza dopo aver visto I tifosi Lakers mescolati con quelli di Denver…semplicemente meraviglioso!!! Abbiamo molto da imparare…

Commenta