Pocket

Toronto 75 – Oklahoma City 91
I Raptors perdono nel secondo quarto Bargnani e non riescono ad opporre alcuna reistenza in casa dei Thunder. Durant e Westbrook ne mettono rispettivamente 23 e 15 e senza neppure troppo impegnarsi spengono la velleitaria opposozione di un Calderon da 19 punti.

Chicago 99 – New York 100   OT
Due triple identiche, da oltre 9 metri, con le mani in faccia, sulla destra dell’area di Carmelo Anthony portano i Kncks prima ad impattare sulla sirena dell’ultimo quarto poi a vincere sulla sirena dell’overtime. Un Carmelo ritrovato non solo pr i buzzer ma anche per il tabellino: 43 punti (16-31) e 7 rimbalzi. Qualche difficoltà al ritorno per Rose (29 punt) che perde ben 8 palle a fronte di soli 4 assist.

Philadelphia 79 – Boston 103
I Verdi dominano i quarti centrali della partita giocata in casa e ottengono una buona vittoria contro degli spenti Sixers. Vucevic migliore in campo per Phila con 14 punti e 13 rimbalzi. Per Boston i 15 assist di Rondo mandano 5 giocatori in doppia cifra.

Cleveland 117 – New Jersey 122    OT
Grandissima partita di Gerald Green che iscrive a referto 32 punti tra cui la tripla allo scadere che porta il match all’overtime e la schiacciata che gira la partita in favore dei Nets nel supplementare. Per Cleveland, priva di Irving, il migliore risulta essere Jamison con 34 punti.

Detroit 75 – Miami 98
In casa degli Heat solo il primo quarto è equilibrato poi il dominio Miami diventa incontrastato. Wade non c’è allora ci pensano James e Bosh con 48 punti combinati. Per Detroit buona partita di Knight che mette 16 punti a cui aggiunge 5 rimbalzi e una super stoppata a Bosh.

Utah 104 – San Antonio 114
I vecchi Spurs non finiscono mai di stupire e vincono l’11esima gara consecutiva in casa propria contro i Jazz. Mattatori della serata Parker e Ginobili che combinano per 51 punti. Pessima partita di Millsap che in poco più di venti minuti mette solo due punti.

Houston 104 – Sacramento 87

I buonissimi Rockets di questo periodo spingono fin da subito sull’accelleratore e disintegrano i Kings a domicilio. In grande spolvero per Houston un Lee da 25 punti. Terrence Williams è uno dei pochi Kings a non arrendersi subito e finisce il suo match con  21 punti e 8 rimbalzi.

Post By DeAndre P. (35 Posts)

Connect

25 thoughts on “NBA – La rinascita di Carmelo al Madison, Spurs ormai inarrestabili

  1. Vittoria preziosa per i Knicks. Melo fantastico solista. Sembra evidente che Stat debba fare le valigie. Da comprendere se i geni della grande mela faranno le mosse giuste.

    Philly da incubo. Stanno andando a sud e nonostante tutto avranno molte chance di fare i po, se li vorranno fare. Tre gare contro i Nets, una contro i Rapts senza Bargnani, rappresentano un’occasione irripetibile per non farsi mancare i po. Strano che stiano andando a sud con la squadra al completo. Fossero in emergenza, lo capirei, ma così no. Sembra che non che non ci siano fisicamente. Boh.

    Spurs in carrozza. Sono 11 di fila. Non dico nulla perchè tanto i conti si faranno a partire da maggio. Però sono lì.

    I Rockets battono i Kings con autorità con il redivivo Lowry che ha giocato dei minuti con Dragic. Sono curioso di capire cosa farà McHale con i due ragazzi. Se li permetterà di giocare assieme oppure no. Nel secondo caso è chiaro che Dragic/Lowry non potranno giocare nello stesso team. Valgono il rango di titolare, per cui….

    Capitolo Mavs. Le prossime tre le giocheranno contro Kings, Warriors e Blazers per poi passare ad un calendario tosto. La truppa di Carlisle sembra stanca, Odom sembra uno zoombie mentre la classifica piange. Le possibilità che possano fallire l’accesso ai po non è così remota. In fin dei conti hanno 1.5 gara di vantaggio sui Suns e 2 sui Jazz. Sarebbe clamoroso.

    Bargnani
    A Toronto credono che sia un finto infortunio. Sarà. Nel primo quarto non ha toccato palla, nel secondo ha segnato 7 punti per poi andare in panca e chiamare lo staff medico. Mi sembra di capire si tratti di un indurimento, che generalmente passa dopo poche ore, che potrebbe essere “sfruttato” a lungo. Quindi tante perse per il raggiungimento del 4° peggior record della stagione. Vedremo se sarò smentito.

  2. grandissima prova del melo! certo che mettere due triple in quel modo te la devi sentire bene! bella vittoria anche in chiave play off tieni distante milwaukee e sorpasso a phila. ultima cosa visto che melo è stato in questo forum oggetto di molte critiche (a parte che a volte si esagera visto che nessuno si è mai salvato da critiche) ieri sera da solo ha assicurato mezzo play off a new york io sono felice che resti nella grande mela ,sarà anche un solista che ferma un pò il gioco ma io nella mia squadra lo vorrei sempre uno così…. classe e talento puro e poi rimane uno dei top ten dell’intera lega

  3. che delusione alert, quando i celtics vincono e garnett non finisce dietro la lavagna come i bambini cattivi nelle tue mitiche panoramiche non c è mai posto per boston eheheh

    due belle vittorie in b2b per boston, chiaramente molto più significativa quella di sabato a indiana anche se contro i sixers era uno spareggio. certo il nostro organico al completo è più debole di quello dei wolves al completo come scritto da zotal, ma ci arrangiamo benino dai.

    bradley davvero una sorpresa, grandissimo difensore e tanti punti…..per adesso meglio tenere lui titolare e usare ray con raziocinio. peccato che la coperta dei lunghi sia sempre troppo corta e non andremo troppo lontano nei PO ma boston gioca un basket fantastico, questo mi basta.

    • La mia delusione è l’infortunio di Bargnani. Non trovo nulla di particolare nella vittoria dei Celtics sui Sixers in evidente e incomprensibile calo. Parli sempre da vittima, fin troppo, ma se guardi il roster, Pierce, Garnett, Rondo, Allen, Bass e il positivo Bradley non sono poca roba ad est.

      Se vuoi ti faccio un elenco di squadre della conference che non hanno neanche la metà del talento dei verdi.

  4. sixers fsicamente cotti direia questo punto non saprei cosa possa essere meglio..un 4-0 al primo turno o la lottery?bò?..probabile che la prima metà di annata sia stata sopra le righe,com’lice un buon calendario,ma adesso siamo all’eccesso oposto..
    il calendario non sarebbe male..3 coi nets,poi una coi rap(senza il gelato,ma alert dai,mica è robinson..non è che con lui diventino unasquadra di basket),poi anche cavs e pistoni..insomma tante squadracce..vedremo..
    per il resto bulls che la regalano abbastanza..rose ha sbriciolato il ferro..voglio vedere come la mettono con stat…speroni,okc e heat in scioltezza..

    • Ho detto senza Bargnani perchè il loro obiettivo era quello di isolarlo dalla gara lasciando agli altri il compito di segnare. Senza il gelato DeRozan e company faticano perchè godono delle attenzioni che Andrea crea di di se. Non sarà Robinson ma 7/19 come record senza la mozzarella significherà pure qualcosa. Può stare sulle balle però nei Rapts, una squadraccia, il suo apporto conticchia.

      • beh con Andrea in campo il record è 13-18, ossia 42%, contro il 37% senza di lui…non una differenza abissale

        • Vero, salvo dimenticare che era 6/7, salvo dimenticare che le prime 8 gare dal suo ritorno non era al meglio (non aveva esplosività), per ammissione sua e del coach Casey. Salvo dimenticare che era 4 vinte nelle ultime 5 viaggiando a 24 di media col 50% dal campo. Stesse prestazioni delle prime 13 gare.

          Qualcosina significherà.

    • La squadra fa schifo. Ormai bisogna aspettare il prossimo anno quando Colangelo avrà modo di aggiungere giocatori al roster. Perlomeno Valanciunas e una scelta alta arriveranno, poi bisognerà capire se i 15 mln sotto al par verranno utilizzati.

  5. I bulls non regalano niente anzi…non avrebbero rimontato ventun punti ..ieri la partita se la sono vinta meritatamente i knicks con diverse palle rubate nei due finali . Quanto ai bulls e ai liberi sbagliati li hanno sbagliati anche i knicks per no parlare della tripla di novak entrata e uscita. E il basket che e così ma ieri semplicemente knicks meglio dei bulls. Quanto alle due triple di melo rose ne ha sparate 4 assurde quindi anche li non si può dire nulla

  6. ahaha quanto sei permaloso alert, non si puo’ fare nemmeno una battuta….si lo so che l organico di boston basta per vincere l’atlantic division (anche se l infortunio del tuo pupillo hakeem bargnani ci ha dato una grossa mano, altrimenti i raptors sarebbero lanciatissimi), ma mi sarebbe piaciuto avere green e tutti i lunghi nei po, è vietato o gli infortuni valgono solo per le tue squadre del cuore come minnie?

  7. meglio dai, cosi andrea arriva fresco alle qualificazioni per euro 2013, come siamo caduti in basso…..

    spurs davvero incredibili comunque, chissà se ai playoff quest anno andranno in fondo. l anno scorso hanno avuto la sfiga di incontrare i grizzlies che avevano un ottimo match up con loro, vedremo come sarà il tabellone a ovest.

    • In teoria è così, anche se ho dei dubbi che parteciperà alle qualificazioni. Belinelli pare che si sia tirato fuori, salvo pressioni dall’alto, di Meneghin o chi per esso.

      Gli Spurs ottimi, non c’è che dire. Si possono valutare ai po. Fino ad allora sorpresa relativa. Questi hanno sempre un roster lungo e di qualità, specie ora dopo le trade. Diaw peserà 150 kg ma è sempre uno che sa giocare e Jackson ha esperienza e talento da vendere.

    • michele sei proprio un minchione…dal principio intendevo dire che il roster dei C’s anche se con assenze vale di più di quello dei Wolves,continui a polemizzare continuando a capire cazzi per mazzi….geniale! voto:9.

  8. questa prestazione per tutti i suoi infiniti detrattori. Superati i problemi psicofisici e cambiato il coach è tornato melo, un giocatore strepitoso, un talento offensivo forse con nessun eguale nella lega, solo durant e il vecchio kobe ne hanno di simile. E doti da clut cher che credo nessuno oggi possieda. Quelle due triple pesavano tonnellate.

  9. Odom e i Mavs si separano. Dall’esterno non posso che enfatizzare lo scarso rendimento. Potrei definirei il suo modo di giocare vergognoso. Mai una volta che abbia dato l’idea di voler dare l’anima per il team.

    Ora potrà dedicarsi ai reality……………………………………

  10. non vi atteggiate, capite di basket giocato quanto un francescano ne capisce di passe**ra

  11. e forse lui una passe**ra una volta l’ha toccata, voi una palla da basket neanche sapete che odore ha secondo me

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.