MIAMI 98 – OKLAHOMA 93

Dopo la vittoria contro Chicago, Oklahoma cade per la seconda partita consecutiva questa volta a Miami contro gli Heat. Dopo aver saltato una partita, Wade torna in quintetto e mette a referto 19 punti, in aiuto ai 34 di James. Per OKC solite cifre da capogiro per la coppia Durant-Westbrook (30 + 28) ma una scarsa percentuale da tre punti (5-17) condanna gli ospiti alla sconfitta.

LOS ANGELES LAKERS 113 – LOS ANGELES CLIPPERS 108

Bynum ritorna in quintetto per i gialloviola ed è il miglior marcatore della sera: 36 punti con 13-20 dal campo. 31 i punti anche per Kobe Bryant che mette a referto un paio di canestri decisivi negli ultimi minuti del quarto quarto. Per i Clippers ottima prestazione di Butler (28 punti, 23 all’intervallo), Paul chiude con 22 punti e 16 assist.

PORTLAND 101 – NEW JERSEY 88

New Jersey è ospite a Portland senza Deron Williams, vittima di un attacco influenzale. Partita equilibrata fino al terzo quarto quando i padroni di casa piazzano un parziale di 30 a 20 e riescono a mantenerlo fino alla sirena finale. Batum e Aldrige combinano per 44 punti dei Blazers con 17-32 dal campo e 19 rimbalzi totali. Per New Jersey prestazione incolore dell’ex Gerald Wallace (8 punti), 21 per Humphries e 20 rispettivi per Morrow e Green.

UTAH 105 – PHOENIX 107

I Phoenix Suns ottengono un’altra importantissima vittoria in chiave playoff contro una rivale diretta. La franchigia dell’Arizona chiude con 7 uomini in doppia cifra (top scorer M Redd con 19 punti), mentre per i padroni di casa ce ne sono 4 oltre i 10 punti, di cui 3 oltre i 20. Decisivo il canestro di Steve Nash in equilibrio precario a 1.4 secondi dalla fine. Utah riesce a segnare il canestro del pareggio con Millsap ma oltre la sirena. Il record per i Suns è adesso di 28-26, mentre per Utah è 28-27.

DALLAS 95 – MEMPHIS 85

Un Dirk Nowiztki formato playoff chiude con 23 punti e 10-18 dal campo, portando i Dallas Mavericks alla vittoria interna contro i diretti rivali nella Western Conference. Memphis vede Mayo miglior marcatore con 17 punti. Partita incerta fino al quarto quarto dove i padroni di casa chiudono con un parziale di 29 a 17.

MINNESOTA 94 – GOLDEN STATE 97

I Minnesota TWolves non sono in un buon periodo e il record parla chiaro: 25-30. I padroni di casa, senza Rubio, Ridnour e Beasley non riescono ad ottenere la W numero 26, concedendo ai Warriors la vittoria numero 21 in stagione (32 sconfitte). Per gli ospiti ottima prova di Lee che chiude con 31 punti, aiutato da altri 4 uomini in doppia cifra. Per Minnie solita doppia doppia stratosferica per Love (29 e 12) ma nel complesso paga la scarsa percentuale di tiro da tre della squadra: 9-21.

NEW ORLEANS 94 – DENVER 92

In quello che sarebbe dovuto essere un derby italiano, New Orleans ha la meglio sui Nuggets, privi come sappiamo di Danilo Gallinari e anche di Chandler e Fernandez. Per i padroni di casa torna Eric Gordon, dopo 51 partite di infortunio stagionali. Partita decisa da un parziale degli Hornets nel terzo quarto, al quale i Nuggets provano a reagire ma non riescono a evitare la sconfitta. Belinelli parte dalla panchina, gioca 18 minuti e mette a referto 5 punti. Per i Nuggets miglior marcatore Ty Lawson con 22, per i padroni di casa tutto il quintetto base in doppia cifra con Gordon che chiude con 15 punti complessivi.

MILWAUKEE 107 – CLEVELAND 98

Partita senza storia fin dal primo quarto che i padroni di casa chiudono in vantaggio 29 a 14. Per i Cavs alla fine 27 punti finali per Parker, per Milwaukee 30 di Ellis e altri 4 giocatori oltre i 10.

ATLANTA 120 – CHARLOTTE 93

45° sconfitta della stagione per Charlotte, senza storia ad Atlanta. 6 uomini in doppia cifra per gli Hawks, con Smith top scorer con 24 punti.

BOSTON 86 – SAN ANTONIO 87

San Antonio continua la striscia di vittorie consecutive passando al TD Northbank Garden. Decisivo Paul Pierce nel finale che sbaglia il classico tiro in allontanamento sulla sirena finale. Per gli Spurs Green è il miglior marcatore con 14 punti, seguito da Neal con 13. Per Boston 4 giocatori in doppia cifra e Bradley top scorer con 19.

WASHINGTON 96 – INDIANA 109

5 giocatori oltre i 10 punti e Granger a quota 20 contribuiscono per la vittoria Pacers numero 33 della stagione. A Washington non bastano i 28 di Crawford e i 19 di Seraphin.

PHILADELPHIA 78 – TORONTO 99

Andrea Bargnani guida i Raptors alla vittoria su uno dei campi più difficili della lega.  A Philadelphia non c’è storia fin dai primi minuti e i Raptors chiudono con la W. Parziale decisivo di 20-7 nel quarto quarto. Per Phila 20 per Brand e Holiday ma non basta ad evitare la figuraccia.

Post By Francesco Grazioli (62 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

83 thoughts on “NBA – Miami stende i Thunder, San Antonio vince a Boston

  1. “doppia doppia stratosferica per Love (29 e 12)”, direi ottima, ma non esageriamo. Poi “ma nel complesso paga la scarsa percentuale di tiro da tre della squadra: 9-21??? da quando il 43% da 3 è una % scarsa?

    Non riesco ancora ad inquadrare bene i lakers, rispetto agli altri anni convincono di meno, ma a tratti a me fanno paura. Kobe è sempre il solito(anche ieri canestri assassini nel 4/4) e bynum ormai è chiaro che se gli si danno 16-20 tiri è letale contro chiunque. Gasol è in calo, ma ti garantisce 16+10 con buone% e in più hanno sessions che permette ai lakers di non andare sotto contro qualsiasi playmaker(a parte westbrook) e in lui hanno un giocatore che sa creare per gli altri e sa anche segnare. Il problema è che in panca c’è mike brown, tutto qui.

    • Quoto in toto, Kobe mi sembra un serial killer quest’anno più degli altri anni, nel 4/4 è letale per chiunque, Battier compreso. Ho come l’impressione che nei PO Kobe utilizzerà molto di più Bynum rispetto la RS, perchè per quanto sia un veneziano sa che col bambino ha tanti punti facili. Potrebbero vincerle come perderle tutte.

      Vista OKC-MIA. Partita abbastanza inguardabile, KD, West e Wade che facevano cappellate da oratorio. L’unica battaglia veramente da vedere è stata quella tra Sefolosha vs LBJ, spettacolo. Non certo una partita da PO, ma da fine RS.

  2. Gasol e Griffin non si vorranno più tanto bene dopo la partita di stanotte. Torna il buon bynum giusto in tempo per ricordare alla gente chi comanda a los angeles. Bryant per una volta non è quello che prende più tiri e gioca un’ottima partita. Questa è la strada che devono seguire i lakers.

    Bargnani in grande forma nelle ultime partite, sixers senza benzina e arrendevoli ma per i raptors tre vittorie consecutive non si vedevano da un bel pò.

    san antonio non ne perde più una, però occhio, potrebbero finire come l’anno scorso, staremo a vedere. Sulla vittoria di Miami invece non avrei scommesso

  3. Non le ho viste ma brutte sconfitte per Phila e Denver. Bene Indiana e Phoenix.
    A Est, salvo stravolgimenti, rimangono in 3 per 2 posti mentre a Ovest 7 franchigie in una manciata di W.
    Minnesota….fuori.

    • San Antonio potrebbe uscire al primo turno come l’anno scorso appunto solo se come l’anno scorso Manu si rompe la mano….altrimenti finale ad Ovest al 90%.

  4. Visto la nottata in bianco, provo a scrivere due cosine su quanto visto:

    – Mia e Okc giocano in pratica lo stesso tipo di pallacanestro, fisicità, atletismo, difesa forte e tanta tanta transizione… la differenza la fanno gli 1vs1 fra le stelle… ieri l’ha vinta Lebron, con 6 punti di fila che hanno tenuto dietro i Thunder nel momento in cui gli Heat non facevano mai canestro e con due rimbalzi fondamentali in mezzo alla foresta di braccia Thunder.. qualora fosse questa la finale, prepariamoci a mazzate poco velate, visto che le due squadra palesemente non si amano…

    – gli Spurs, nonostante un secondo tempo tutt’altro che scintillante, riescono ad espugnare uno dei campi più duri della Lega al momento… 9-1 nelle ultime 10 partite, -1 W dai Thunder, quarto miglior record della Lega ad un niente dal primo… il tutto tenendo i Big3 ed aggiungendo giovani con prospettive -Leonard e Green su tutti-, giocatori che portano il mattonino sempre -Splitter e Neal- e vecchi esperti -CaptainJack e Diaw-… sinceramente, fossi nelle altre 7 squadre ad Ovest che fanno i PO, avrei 0 voglia di incontrarli…

    – chissà quando Andrea otterrà il rispetto che merita.. ieri 24 vs una squadra che palesemente ha giocato solo ed esclusivamente vs di lui, raddoppiandolo costantemente e forzandolo a giocare dove fa più fatica… non avrà mai le stats a rimbalzo di Love o la rabbia agonistica di Josh Smith o altri, resta comunque il fatto che Bargnani condiziona difensivamente e non poco tante squadre avversarie, pure formazioni da PO… e scusate se è poco…

    • Un solo dato: i Raptors sono 13-16 con Andrea in campo, 7-19 con Andrea a bordo campo…

      • Bargnani è l’uomo franchigia di Toronto e lo sanno tutti. Negli USA è molto più stimato che qua da noi.

    • … sinceramente, fossi nelle altre 7 squadre ad Ovest che fanno i PO, avrei 0 voglia di incontrarli…
      Dimmi una squadra ad ovest che vuoi trovare per un primo turno abbordabile??? PO così competitivi non si vedevano da anni forse decenni.
      L’unica un po’ meno forte sarà la ottava (Denver senza gallo, Utah o Phoenix) che ad est era sicuro 4/5, non solo per il record attuale ma per il calendario che avrebbe avuto…

  5. ormai Lakers Clippers è a tutti gli effetti un autentica rivalità, non c’è partita tra queste squadre in cui non vediamo scaramuccie tra avversari. Stiamo parlando dei Lakers 16 anelli, è dai tempi dei Kings che non li vedo così inca**zzati. I Clips a ovest fanno paura è ufficiale e spero che le due losangeline si incontrino già al primo turno se non in finale di western

    • In finale di western la vedo dura per entrambe come anche il primo turno…direi piu` probabile che si trovino al secondo turno!

  6. È vero che gli ultimi anni l’oves ha avuto squadre più competitive. Ma alla fine quando si parla di contender son anni che si fa un nome a ovest e due o tre nomi a est.
    Prima era lakers Boston Orlando Cleveland
    ora è okc Miami Chicago.
    Poi i playoff dipendono tanto dagli accoppiamenti. Un paio di anni fa si parlava di playoff imprevedibili a ovest e poi era finita con primo turno di sweep o quasi.
    Vedremo che succede quest’anno. Sicuro vorrei vedere San Antonio memphis pt2 e la vs la.

  7. spero proprio che ci sarà una serie di playoff Clips-Lakers,ci sarebbe da divertirsi sul serio,considero più forti i Lakers in maniera anche sensibile anche se Paul probabilmente è il giocatore ora come ora (visti gli anni e le partite sul groppone di Bryant) nei 2 rosters…quanto è brutto vedere l ennesimo corpaccione che sa solo saltare e schiacciare prendere tutti quei soldi,se stesse giocando a GS ora ci si accorgerebbe di quanto Jordan sia strapagato,poi tra lui e Griffin i liberi sono davvero optional,e questo ai poff pesa…Bynum quanto è stupido è forte come giocatore

  8. Per come la vedo io i Lakers hanno tre grossi problemi per poterli seriamente considerare da titolo

    1) convivenza Gasol Bynum, al di là delle cifre uno limita l’altro, Gasol con Bynum in campo è ridotto a semplice tiratore dalla media, in post non ci va quasi mai quando c’è il bimbo, poi fa 16 e 10 perchè è un campione ma è palesemente depotenziato, inoltre sui 4 perimetrali fa tanta fatica in difesa. E’ per certi versi lo stesso problema di Wade e James, tutti sono convinti che senza l’uno l’altro giocherebbe meglio, vale lo stesso per i due 7 piedi gialloviola

    2) Mike Brown, non ha dato uno straccio di gioco a questa squadra, gestione dei minutaggi folli, hagià dato dimostrazione in passato di non essere in grado di fare quegli aggiustamenti durante una serie playoff che tanto fanno la differenza

    3) forse il più grave, la panchina, è la peggiore della Nba, stanotte Joung DA SOLO ha fatto più punti che tutta la second unit gialloviola, e mancava Mo Williams.

    Parole povere, per far strada nei playoff devono sperare che Bryant e Bynum facciano praticamente SEMPRE partite come quella di stanotte.

  9. 25 punti di media nelle ultime 5 col 50% dal campo. Il ragazzo è tornato a fare quello che faceva ad inizio stagione quando scollinava sopra i 23 col 48% dal campo, prima di infortunarsi. Il fatto incredibile è che il record 13-16 è ottenuto considerando le prime 8 gare quando viaggiava a 13.5 punti col 33% dal campo. Ha cambiato marcia facendo contenti tutti. DeRozan sta giocando bene, Calderon fa il metronomo, mentre i nuovi arrivi Uzoh e Anderson stanno dando il loro. La prossima gara ci sarà per 10 gioni, Dentomn visto agli Spurs poco tempo fa.

    I Sixers sono nei guai. Il calendario non è impossibile ma non hanno birra. I Bucks sono li, come i Knicks. Ieri sono stati spazzati via nei due quarti finali segnando meno di 30 punti. Il mozzarellone quando serviva segnare lo ha fatto e difensivamente ha tenuto i suoi avversari discretamente, specie nella seconda parte. Quello che gli manca è il timing sugli aiuti che genera rotazioni inadeguate. Va detto che i compagni ci mettono del loro. Con un altro training camp e un roster migliore lotteranno per i PO.

    Kobe mostruoso nei finali. Sta mettendo punti su punti nei finali di gara come nonl ‘ho mai visto da un bel pò. Spero in una serie tra le losangeline. Sarebbe spettacolare.

    Gli errori ai liberi di Perkins hanno condannato i Thunder alla sconfitta. Dal -1 sono rimasti sotto di 3 costringendo Durant a forzare un airball. Molto bene James.

    Suns battono i Jazz, mentre i Nuggets si suicidano in quel di NO. Ora come ora i Suns sono nella condizione migliore. Stanno approfittando delle difficoltà altrui. Tonnara pazzesca.

    Bucks vincono facile aspettando le risposte Knicks e Sixers. Anche ad est c’è battaglia per gli ultimi due posti.

    Mavs si tirano fuori dalla buca mentre gli Spurs vincono ancora. Non so che pensare. Possono implodere al primo turno oppure…………….

    • alert

      concordo sulla bagarre poff ad Ovest,veramente livello di competizione altissimo,sconfitta interna tristissima di Minnie dopo essere stata sopra anche di 21 nel secondo quarto,poff andati e non da ieri…voglio chiederti una cosa,chiaramente aperto a tutti quelli che vogliano unirsi al quesito:
      provare a ordinare dal miglior giocatore al peggiore i seguenti
      Alridge,Bargnani,Cousins,Lee,Love,Pau Gasol

      • In assoluto dici? Anyway..
        1) Gasol
        .
        .
        2) Love
        3) Aldridge-Andrea
        4) Cousins
        5) Lee

        Fuori categoria Dirk…

        • si si,in assoluto,e mi son dimenticato quello che mi interessava di più per i pareri altrui: Blake Griffin…grazie (Dirk l ho lasciato fuori apposta)

          • Griifin ha un corpo da freak, ma tecnicamente è una sega. Mi sembra Malone 2.0. Migliorerà.

      • E’ difficile fare un elenco, comunque la vedo così: per talento puro vedo Bargnani, Cousins, Love, Gasol, Aldridge e Lee. Lo dico considerando il talento fine a se stesso. Il mozzarellone fa cose fuori dal mondo per un 7 piedi. E’ folle il modo in cui gioca. Se guardate il finale contro i bobcats vi rendete conto di cosa diavolo è in grado di fare. Non pensate all’avversario ma al modo in cui ha segnato.

        Per produttività, Love è il migliore anche se penso che per impatto Cousins sarà un fattore assurdo. Love mette numeri incredibili, è uno scorer terrificante ma manca in difesa, nonostante i numeri a rimbalzo, mentre il pazzoide negli intangibles è il numero 1. In questo assomiglia al miglior Garnett che faceva tutto, anche apparecchiare.

        Gasol è spettacolare, il miglior passatore del gruppo con mani dolcissime, però anche lui è molle come atteggiamento, come Bargnani e Lee ed in parte Love. Sono giocatori che non vedi mai col fuoco perchè sono fatti così, al contrario di Cousins. Lee non lo considero molto perchè non mi sembra accostabile a questi giocatori.

        Chiudendo dico che Cousins farà una carriera pazzesca se la testa sarà giusta, Love salirà di rendimento, metterà numeri spaventosi sperando siano utili alla causa, Bargnani potrebbe diventare un mostro se ci sarà del talento vero attorno a lui a patto che si prenda le responsabilità. I segnali ci sono pur in un contesto mediocre. Vedremo con un gruppo vero. Gasol è un magnifico secondo violino che vorrei sempre mentre Aldridge e Lee mi danno l’idea di aver raggiunto il loro picco.

        Che sia chiaro, con tutti i difetti di questo mondo non sceglierei mai Aldridge a Bargnani. Uno è un buon giocatore, l’atro è ottimo salvo giocare mediocremente.

    • Ciao alert. Scusa non capisco cosa volevi dire in questa frase:
      “La prossima gara ci sarà per 10 gioni, Dentomn visto agli Spurs poco tempo fa”

  10. Su gasol non direi corpo estraneo, semplicemente quest anno è la terza opzione. Phoenix continua a sorprendere ma non ci credo granché. Devono continuare a vincere sperando nelle sconfitte altrui. Vengono da un ‘ ottima striscia ma nel finale di stagione potrebbero pagare fisicamente questa rincorsa

  11. partita molto bella tra spurs e celtics, persa per pochi centimetri ma la differenza l’ ha fatta la loro profondità; soprattutto tra i lunghi….questo con buona pace di chi minimizza le assenze dei ricambi bostoniani, peccato perche si poteva allungare sui sixers in ottica atlantic, tra l altro sarebbe il quinto titolo divisionale consecutivo e ci terrei.

  12. Che Gasol sia “retrocesso” a terzo violino è pacifico. Bisogna vedere se il catalano sarà disposto a sacrificarsi in difesa e contemporaneamente mettere a disposizione nella fase offensiva la sua intelligenza tattica per far da collante tra kobe e bynum..

    A ovest non vorrei mai affrontare memphis.. Sono solidi in difesa,atletici e se si presentano con Z-bo recuperato e soprattuto un rudy gay in più rispetto allo scorso anno faranno piangere in parecchi. Tra l’altro li vedo strutturati in modo tale da renderli la più seria minaccia per i thunders.
    Da tifoso mi piacerebbe vedere per l’ultima volta un improbabile Lakers-Spurs, da quel che ho capito Timoteo si ritira l’anno prossimo. I Clippers,dal momento che non avranno Billups credo che nella post season faranno fatica:non so quanto funzionerà la storia della “Lob-city”. Dallas quest’anno non li vedo proprio,magari mi sbaglio come l’anno scorso :)

  13. james primo candidato al premio di miglior difensore, e dopo le ultime due gare contro phila e okl ha riguadagnato molti punti anche per l’mvp.

  14. Griffin può andare bene ai bimbiminkia o a quel miliardo di persone che lo guardano in asia.
    Va bene per il circo o al max per gli Harlem.
    I grandi giocatori per me sono un’altra cosa e in piu è andato mi sembra titolare a allstargame (spero di sbagliarmi). Per favore.
    Veramente la nba è declassata e diventata un circo.
    Shawn Kemp dei poveri.

    • Secondo me qua si critica Griffin a gratis. Il ragazzo ha una verticalità mostruosa combinata alla forza di ercole..mi sembra anche dotato di buona intelligenza dal momento che le poche volte che ho visto i clips è sempre stato preso di mira dagli avversari,in quanto a falli e provocazioni, e difficilmente ha reagito.. Il circo nella nba lo fanno quelle 2500 combo-guards sbucate fuori da non so dove che credono di essere nel playground giù nel ghetto a fare i fenomeni. Griffin compie dei gesti atletici davvero allucinanti.

      • Però converrai che a talento non è messo benissimo. Migliorerà, metterà su alcuni movimenti offensivi che gli daranno una dimensione interessante.

        • diciamo che ha margini in attacco e dovrà migliorare molto in difesa però già da ora conta abbastanza nell’economia di una squadra nonostante non abbia la tecnica di love. Era per dire che chiamare griffin fenomeno da circo mi sembra ingeneroso.

  15. Che onore avere nel blog un commento di Pau Gasol, che per rimanere anonimo usa il nick di mad-mel.

  16. io vi dico la mia( parlando di quello che ho visto fin ora,cioè lasciando fuori potenziale,compagni di squadra e fattori vari):

    1Gasol
    2Love
    3Alridge
    4Cousins
    5Bargnani
    6Griffin
    7Lee (che non so manco io perchè lo abbia incluso in realtà)

    • 1 Love
      2 Gasol/Griffin
      3 Alridge
      4 Cousins
      5 Mago
      6 Lee

      Love le chiude anche le partite cosa mooolto rara per un’ala grande, Gasol è un pianista ma molto, troppo molle per quello che può dare, Griffin ha talmente tanto atletismo che si accontenta ma appena sistema un po’ il tiro dalla media è da top 10 NBA, Gli altri 3 sono la ma quello con più potenziale è in assoluto Cousins. Lee non migliorerà più e può solo andare in peggio è adatto per squadre veloci stile dantoni cioè divertenti e mai vincenti e se vuoi essere un top player DEVI vincere… o almeno i PO

  17. Ma parlate di PF “giovani”? E allora che ci fa Gasol?
    Per me primo e secondo sono e rimangono Duncan e Garnett finchè non si ritirano io vado con loro come mgliori nel ruolo, anche considerando che stanno facendo una grande stagione entrambi!
    Vero che i 7 elencati da zotal stanno sopra per statistiche/atletismo ma quei due sono di un’altro pianeta e un vero erede ancora non si vede all’orizzonte… imhi

  18. 1 Love
    2 Gasol
    3 Aldridge-Bargnani
    4 Cousins
    5 Lee

    Griffin non ho ancora capito che giocatore possa essere…

    • Josh Smith è ben più forte di Bargnani, Cousins e Lee e se usasse più il cervello che l’istinto, cioè se non si prendesse tutti quei jumpshot fuori tempo potrebbe essere tranquillamente il secondo di questa lista.

  19. e aggiungo che ogni giocatore ma in special modouna PF si deve valkutare sui due lati del campo

  20. prima di lee, aldridge e bargnani che comunque mi piacciono, prende ciccio randolph tutta la vita, quando sta bene si intende.

  21. julius

    così facendo ridk nowitzki mi diventa solo un buon giocatore, invece del fenomeno che è. Stesso discorso per nash ad esempio.

  22. Ok mi son scordato del tedescone e di Cicco Zach, li metto al secondo posto a pari merito, quello che uno fa ai PO vale tre volte la regolar season

  23. Circo o no, fa sempre 20+10 in una squadra da PO, quindi tanto stronzo non deve essere…e dato che il fine ultimo è infilarla nel canestro, e non chi ha il jump shot più bello da guardare, l’importante è che lui la palla ce la ficchi, nel canestro. Shaq ci ha fanno una carriera a tirare max da 2m, ed a sbagliare i liberi

    Come potenza, agilità, uso del perno e del corpo in generale, stiamo già ad altissimo livello, per il resto, c’è tempo

  24. Visto che sono in cazzeggio oggi scrivo:
    gasol ci sta poco in quella categoria perchè ha dimostrato di saper giocare ai livelli più alti e soprattuto ha già superato l’apice della forma come giocatore. Love sta facendo una super stagione, il punto è che mi piacerebbe vederlo ai PO per giudicarlo nel complesso. Io mi ricordo aldridge l’anno scorso contro i mavs e fece una serie mostruosa contro dirk e tyson chandler.. Griffin avrà un bel banco di prova tra 20 giorni e già li si vedrà la tenuta mentale del ragazzo. Bargnani stava andando benone prima dell’infortunio. per tagliare la testa al toro, dico la classifica per quel che si è visto in questa stagione fino ad oggi.
    -Love
    -Griffin
    -aldridge
    -cousin-bargnani (cousin lo ritengo potenzialmente molto più forte di andrea)
    -Lee

    • I giocatori vanno valutati ai PO. Griffin ci andrà mentre gli altri no. Speriamo di vederli tutti a maggio il prossimo anno.

  25. la partita di lebron james a mio modesto parere è stata spaventosa. miglior difensore, attaccante, passatore, rimbalzista e rubatore di palloni della partita. e non solo per le cifre. +20 di plus minus (il secondo tra tutti i giocatori in campo è chalmers con +9).

  26. partita tra l’altro splendida, ma che ha mostrato qualche limite di carattere dei thunder, che l’hanno buttata in caciara nel momento sbagliato e quando bisognava aggredirla durant è un po’ scomparso.

    • Io invece rimango peplesso dagli heat che in una partita non brillantissima di Kd merito anche di lbj, con in più tantissime palle perse vincono all’ultimo secondo, Non un bel segnale specie in ottica di 7 partite sti thunder mi fanno sempre più paura.

      • beh però dall’altra parte wade a giocato a sprazzi (a volte bene, altre volte è stato proprio nocivo) e bosh praticamente non c’è stato. e manca miller che male non fa)

  27. Griffin è Malone 2.0
    perlomeno può diventarlo…e nn è che mi faccia schifo l’idea.
    io credo che con Paul formi una coppia favolosa, vediamo il prossimo anno con training camp incluso cosa succede..

  28. mi sono dimenticato completamente Zach Randolph,che come giocatore offensivo ha pochi eguali nella lega,solo Dirk e LMA hanno così tante soluzioni,in difesa è sul par e ha fatto vedere di essere uno che produce anche ai poff,tanti altri di questi ancora no….tornando a parlare di Griffin non lo considero l ultimo degli idioti,semplicemente per me resta ai margini dell elite del ruolo,mi prendo DMC prima di lui (stessi anni nel campionato,entrambi giovani),Griffin ha dalla sua una consistenza di rendimento non da poco,ai poff vedremo se alzerà ancora il livello del suo gioco…

  29. tanto per capirci: ho mollato fuori Dirk,KG e Duncan perchè li considero degli hall of famer sicuri e di questi “cciovani” forse due faranno parte di un club del genere,e poi comunque non ha senso paragonare ragazzini come Love e Cousins con gli stagionati Timmie e Garnett di questa stagione,guardare solo le statistiche non può essere indicativo,ora che ci penso potevo applicare questo discorso anche a Pau..

  30. Boh della classifica non ne esco.
    Nel senso provate a invertire idealmente i ruoli di quei giocatori e poi ditemi se siete ancora convinti di quello che avete scritto.
    Griffin ai raptors avrebbe portato più vittorie di bargnani? O bargnani ai clippers.
    Bargnani a sacramento? Aldridge a Minnesota? Chiaro che alcuni giocatori sono troppo avvantaggiati dal contorno che hanno. Che essere primo violino è diverso che essere il secondo o il terzo.
    Se si parla solo stilisticamente allora nessuno ha le soluzioni offensive del nostro. Nessuno ha la potenza di Griffin. Nessuno ha le doppie doppie di love. Nessuno ha il gioco in post di gasol ne quelle mani per passarla. Gasol non lo metterei neanche tra quelli.
    A Randolph manca la legittimazione statistica di vincere qualcosa o almeno di arrivarci vicino per entrare nel gruppo dei quattro con Tim kg dirk e gasol. Cmq escludendo i prossimi pensionati resta la mia pf preferita.
    Poi ci sarebbero anche bosh e stat? Dove li mettete?

  31. W o non doppia W, a me stanotte gli Heat non hanno fatto per nulla una buona impressione…molti errori sotto misura di OKC, tra cui quello tremendo di Perkins sul -3, quando invece di un canestro è fallo, ha sbagliato da 10cm, e poi ha fatto 0-2 ai liberi…

    James enorme, se non sono andati sotto di 20 nel 1° tempo è solo merito suo. Davvero inguardabile Bosh (che ha messo un jumper importante nel finale, ma per il resto ha fatto solo disastri, specie in difesa), e preoccupante Wade, che ormai passa le sue partite a sbagliare da ogni posizione (sintomatico un lay-up di sx sbagliato in 1 vs 0), ed a lamentarsi con gli arbitri

    C’è la possibilità che si stiano gestendo, dopo tutto è una maratona e non uno sprint, ma se questo è il loro stato di forma ai PO, questi in finale non ci arriveranno mai

    La verità è che ieri ha giocato uno solo, e che in certi frangenti questa squadra sembra davvero costruita male, e con molto meno talento di quanto si dica. Parlo di talento di squadra, se prendiamo i singoli ovvio che Wade-LeBron siano in cima a qualsiasi lista, ma giocare a basket è anche altro

    Quei due saranno anche migliorati, ma per ora la loro convivenza lascia più dubbi che certezze, perchè sono troppo simili, e finiscono per togliersi spazio a vicenda, invece di crearne per l’altro. Bosh è uno su cui non si può fare troppo affidamento, specie in difesa, ed il resto della squadra io lo trovo scandaloso, a partire dai lunghi, per arrivare ai piccoli, dove il solo Chalmers sta giocando decentemente, mentre tra Miller e Battier non si sa chi si è più rincoglionito (non fatevi ingannare dal tabellino di stanotte, a parte 2 bombe consecutive, Shane ha fatto cagare)

    Boston nel 2008, ed a maggior ragione i Lakers del 2010, erano molto più forti di questi Heat, le stelle si completavano bene, ed i role players erano funzionali, non quei cadaveri che sbagliano anche da 10cm tipo Anthony. Se anche quest’anno il titolo non arriva (e non mi stupirei), penso che bisognerà iniziare a pensare che con questo assetto non si arriva da nessuna parte, e che uno è di troppo (per quello che mi riguarda, Wade, per tanti motivi), ed andrebbe scambiato per qualcuno che abbia meno talento, ma una collocazione tattica diversa

    2 giocatori speculari, che quando attacca uno spesso l’altro guarda (perchè nessuno dei due è abbastanza tiratore da punire sugli scarichi), non hanno motivo di esistere, se nn trovano modo di sfruttarsi. A quel punto, molto meglio uno alla Joe Johnson

    • bel punto, ed è per questo che non vinceranno neanche quest’anno. E se fossi nei dirigenti proporrei a fine stagione una trade Wade+1st round pick-Howard, anche se probabilmente questo non accadrà mai in quanto Wade è il simbolo di Miami…anche se Lebron è nettamente più forte!

      • Addirittura ci vuole una prima scelta sommata a Wade per aver in cambio Howard…la finirete di sottovalutare il 3..

  32. Gli heat giocano male, il duo in realtà gioca poco assieme, e quando lo fanno interagiscono poco, dando il meglio in contropiede. Il problema è che wade è l’ultimo che può essere toccato, mai nella vita lo cederanno. I lunghi degli heat fanno pena e non c’è nessun giocatore in grado di intimidire sotto canestro, per dire ieri si è visto un ibaka che condizionava ogni giocata nel pitturato, il che fa la differenza anche se hai wade e james, figuriamoci con altri giocatori.

    Una cosa però sia wade che james attaccano di meno il ferro, ed è strano perché quando ci provano i risultati sono sempre buoni. La cosa davvero insopportabile è vedere quanto tempo perdono wade, james e bosh, da quando ricevono palla a quando agiscono. Li preferirei con un atteggiamento alla worthy, ovvero: ricezione, una finta e via a canestro a 1000 all’ora.

  33. dico solo..speriamo nei knicks e nei loro proverbiali suicidi..phila pare cotta, i bucks hanno un bel calendario, resta solo ny..
    certo se perdi contro una roba come i raps in questa maniera, i po non li meriti, e che ci vai a fare poi?
    sulle ali alte direi Gasol,Griffin, Love,Cousins(che può diventare il più forte di tutti),lamarco, il gelato..lee manco lo considero, dirk neppure x motivi opposti…

  34. @showstopper: pensiero personale sotto sotto sono un pò che li tengono sott’occhio. Come giustamente riporti la loro arma può venire dal contorno. Calcolando, però, Okc-Lakers-Memphis e interessante potrebbe esser Jazz al 7 posto.
    Tolto tutti i discorsi giusti sulle altalenanti prestazioni, non riesco a metter in dubbio le capacità e potenzialità del romano. Bargagni delle volte impressiona.

  35. Si però considera che howard è più giovane e quindi più futuribile. In più la scelta di miami sarebbe poca roba onestamente. Che poi wade come valore non è inferiore ad howard sono d accordo. Ma una trade così ci potrebbe stare, anche se non avverrà. Cmq ci andrei piano a dire che non vinceranno.

  36. Ma lo scimmione di Griffin ha qualche problema personale con Pau che lo guarda con una faccia da psicopatico dopo la schiacciata?!

    • Si appunto non gli bastava quello..poi lo guarda come se Pau gli avesse appena tro***to la sorella..che pagliaccio..

  37. Oh un bel scritto IYW da leggere tutto d’un fiato sul duo di Miami, impressioni col senno di poi, che i pessimisti come me (o i lungimiranti intenditori profetici malauguranti… sempre come il sottoscritto) pronosticavano già due anni fa, io la gara la vedo stasera. alla fne pur non tifando finirò per fare il tifo per gli altri e sperare che quelsta squadraccia sia smantellata in estate…
    ovvio che fossi in Pat mi terrei anzi James che oggi come oggi è il migliore del mondo punto.

  38. Il fatto è che poster a parte Griffin gli può giusto allacciare le scarpe a gasol.
    Se penso ai clippers con gasol al posto di Blake vedo una squadra più forte.
    I lakers con griffin al posto di gasol sarebbero più futuribili si ma al momento… Vedremo dopo i playoff.

    • Mah, più che altro scoordinato, non voleva far male, ma nell’indecisione ha rischiato di fargliene…più stronzo il fallo di Perkins su Wade, ma d’altronde è lì per quello…

  39. le comiche a Orlando,in conferenza stampa SVG sostiene di sapere che Howard ha chiesto la sua testa,2 minuti dopo Howard nega tutto dicendo ai giornalisti di indicare la loro fonte (che furbacchione,è il diretto interessato ad affermarlo)…una situazione veramente ridicola,dopo un lockout,polemiche infinite,una stagione malsana a ritmi sfrenati un giocatore (superstar,quello che volete) può comunque fare il bello e ilcattivo tempo,prima mettendo in stand by la squadra chiedendo la trade con tutto ciò che ne consegue,poi tornare sui suoi passi e infine (dopo aver spinto la dirigenza a prendere Big Baby Davis) voler anche avere il potere di affossare il coach che,anche se a me non piace particolarmente li ha portati alle Finals da underdogs….in confronto Melo è un dilettante…morale:sto lockout non è servito a un bel nulla…

    • Mettiamola così: a Orlando tra coach, management e giocatore non si è fatto un gran lavoro. Bastava dire: rimango se SVG leva le tende. E’ rimasto con SVG sul pino. Boh……….

  40. Va detto che nella seconda schiacciata Griffin ha messo un gomito in faccia al povero Gasol. A termini di regolamento era un fallo in attacco. Speriamo in una serie di po tra le due losangeline. Audience a mille e botte da orbi…………………ehehehheheheheh

  41. Ciao marimba che non mi allacci neanche la stringa…
    Hai presente una mano, dx o sx non ha importanza: quante dita vedi?
    Cinque? Come gli anelli NBA che ho vinto?
    Già, alla tua invece vedo 5 ma calli a forza di farti le p*****tte..
    Adesso l’altra mia mano necessita di essere inanellata a partire con il 6 titolo che vincerò a breve.
    Dont

  42. sei soltanto un anziano accentratore che tira col 43% dal campo e 30% da tre, ci mancherebbe che qualcuno ti allacci anche le stringhe.

  43. Già hai proprio ragione sono un vecchietto di 34 anni che continua a mettere anche i buzzer…

Commenta