Miami 84 – Philadelphia 78

New Jersey 70 – Orlando 86

Indiana 100 – New York 115

Washington 88 – Atlanta 102

Portland 100 – Chicago 89

Toronto 114 – Memphis 110 (OT)

San Antonio 114 – Oklahoma City 105

Boston 95 – Sacramento 120

Detroit 101 – Phoenix 109

Minnesota 92 – LA Lakers 97

Milwaukee 120 – Golden State 98

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

22 thoughts on “NBA – Knicks e Blazers vincenti, gli Spurs sconfiggono i Thunder

  1. Visto?
    Bastava cambiare l’allenatore!!!
    Quante scommesse sono saltate ieri sera? Anche la mia, Pensavo di prenderne 80 a Chicago dopo i 40 di NY!
    Tutti felici a Portland e non…

  2. Serata delle rimonte mancate…Miami cerca di buttare al cesso 30 punti di vantaggio, gli Spurs quasi ci riescono…

    S.Antonio merita un discorso a parte. Ad inizio anno, pensavo che avrebbero fatto fatica anche a fare i PO. Sono dati per bolliti da un paio di anni, ma almeno in RS, il sistema Pop funziona. E’ vero che in post season si gioca un altro sport, e per carità, di tutto mi stupirei tranne che di vederli uscire al 1° turno, gli ultimi 3 anni parlano chiaro

    E’ vero anche che prenderli come oro colato potrebbe essere un errore, nel senso che nel 2009 si ruppe Manu prima dei PO, e lo scorso anno giocò menomato…ma soprattutto, trovarono forse l’avversaria peggiore, che poi fece cagare sangue anche ad OKC, e che era in missione per conto di Dio

    Con questo non dico che faranno squadra, anzi, a dire il vero li vedo massimo al 2° turno. Per me il Pop è il COY senza neanche cominciare il discorso, è tutto l’anno che gioca in pratica senza Ginobili, e stanotte non c’erano neanche Splitter e Jackson. Come riesca ogni anno a rendere efficace gente come Green o Blair, dove se li vada a pescare, per me è un mistero

    Però la stessa gente poi la devi portare ai PO, e lì i limiti di talento vengono regolarmente fuori, perchè Blair non lo puoi accoppiare con nessuno, e tra Bonner, Green, Neal, almeno un paio perdono massivamente punti ed efficacia

    Diciamo che un paio di motivi per essere un po’ più ottimisti quest’anno ci sono, dalle condizioni apparentemente buone di Duncan, ad una panchina che pare più lunga (con Captain Jack in quintetto, ci sono Manu, Green, Bonner, Splitter, Leonard, niente di che, ma meglio di quello che si vede spesso in giro su altre contenders), al fatto che Splitter è migliorato e di molto, e Dio sa quanto serva un altro 7 piedi per far rifiatare TD, o dare cm ad una front-line di nani o esterni

    NY che dice apertamente “ok, giocavamo contro Mike”, asfaltando i Pacers…vediamo se Woodson tira fuori il meglio da una squadra costruita a cazzo ma piena di talento. Secondo me questi si auto-allenano, quindi possono ri-implodere in un attimo (con quei luminari alla Davis o Smith, mi immagino l’attenzione ai discorsi del coach in allenamento, o durante i time-out), però hanno una 20ina di partite per riacciuffare i PO, obiettivo minimo

  3. 17 assist Steve Nash… Ma vi rendete conto cosa sta facendo quest uomo??… Se dovesse portare Phoenix ai playoff il poster di Magic in camera mia rischierebbe lo sfratto

  4. Sfiga per gli Spurs siamo a metà Marzo… troppa fiducia e condizione (Manu a parte) così presto.. Duncan è il migliore Tim dal 2008, i nuovi (Green e Leonard) si sono integrati alla grande, Parker per me è il terzo candidato all’MVP cosìccome Pop se la gioca con altri 2 per il COY…. e tutto senza Manu…

    Anche per me max secondo turno, però ad esempio i Thunder li soffrono tantissimo questi Spurs… e non solo stanotte..

    • Posso dire la mia? Gli Spurs non hanno vinto il loro primo titolo proprio in una stagione “mozzata”?
      Non potrebbe essere un indizio?

      • Quegli Spurs, a quanto mi ricordo, non è che avessero tutti sti problemi fisici. Cosa che invece gli attuali ne soffrono parecchio. Quindi la connessione sulle motivazioni di una eventuale vincita/dipartita le vedo molto distanti.

  5. Nash è stato tenuto a riposo nella partita precedente (peraltro vinta allo Staples) e i risultati si vedono…se fosse stata una stagione normale serate come questa sarebbero state routine…

  6. E’ ritornato Zibo. In pochi minuti ha fatto dio tutto, terrorizzando la difesa Raptors. Gara bella da vedere con i Rapt non in grado di gestire i finali. Hanno rischiata di perderla nel peggiore dei modi. I Grizzlies hanno sbagliato 20 liberi su 51! Bargnani sembrava un tronco d’albero dal terzo quarto in poi. Non ha le gambe. Il 4-17 dal campo la dice tutta. Bella la difesa su Zibo (un paio di volte) dove ha mosso le chiappe. Attenzione ai Grizzlies. Arriveranno cotti a puntino ad aprile, e poi saranno caxxi amari, per gli altri. Unico punto debole i liberi. Troppi giocatori con le manine di legno dalla linea della carità.

    Ny e Bucks vincono. Gara a due per chi giocherà i po salvo che qualcuna li sopra non imploda.

    I Kings strapazzano i Celtics che hanno alzato bandiera bianca nel terzo quarto. Se si tratta di correre non ne hanno e se poi Thornton si veste da Ray Allen, buonanotte. Evans infortunato alla caviglia e assente dal gruppo. La sua espressione diceva chiaramente che è un ex Kings. Grazie di tutto ma è ora di fare le valigie.

    Fredette non mi piace mentre il piccolo grande Isaiah diventerà con DMC l’idolo di SacTown.

    Minnie hanno perso contro i Lakers, non li battono mai, e purtroppo l’assenza di Rubio si sente. la fluidità nel gioco non c’è più. Ridnour e Barea danno il massimo senza avere le capacità dello spagnolo.

        • Il ciccione
          come dite voi
          è fortissimo.
          Ma se fosse rimasto da noi,
          Aldridge che fine avrebbe fatto?
          Ci abbiamo guadagnato o rimesso?

  7. Lo dici da gennaio che memphis al completo fa paura.
    Sono attrezzati per battere chiunque, non e detto che ce la faranno magari escono al primo turno.
    Squadra veramente ben costruita e che mi sta pure simpatica.
    Poi Zach lo adoro.

    • Se ti riferisci a me è vero. Questi sono ben costruiti ed hanno le persone giuste in ogni ruolo. Prevedo per loro una finale di conference se arriveranno sani. Ad ovest non vedo tante meglio di loro. Thunder, forse Lakers e poi?

      Giangio
      Aldridge bravo ragazzo, ottimo talento senza tuttavia arrivare alle vette di Zibo.

  8. @lebronwade
    @alert
    Ok
    posso essere d’accordo,
    ma lui era l’ultimo rimasto dei Jail Blazers
    e in più così abbiamo una nuova All Stars…
    se Aldridge non avesse iniziato a giocare con continuità?
    Va beh…ormai è andata.
    Secondo me c’ha rimesso forse anche Zibo…

  9. E cmq memphis riesce ad essere una quasi contender nonostante abbia gettato una seconda scelta su thabeet.
    Se avessero preso uno anche solo decente…

  10. i grizzlies sono molto pericolosi, l’anno scorso persero coi thunder lottando e senza rudy gay, ovverosia senza un esterno con punti nelle mani( battier e tony allen fantastici difensori ma massimo 10 punti a partita)….quest’anno hanno 2 armi offensive ottime(gay, zibo), un marc gasol ancora migliorato, e mayo/allen/conley esterni affidabilissimi e difensori stratosferici( sopratutto mayo, in difesa è come il kobe giovane) ….l’unico loro problema è che i thunder hanno durant , i mavs hanno dirk, i lakers hanno kobe, i clippers hanno paul, cioè 4 dei 10 giocatori migliori dell’NBA….loro non hanno un giocatore del genere ma sono sicuramente la squadra strutturata meglio di tutte

    pensare che se non avessero scelto thabeet c’erano harden(doppione di mayo però), rubio, evans, curry, lawson…

Commenta