Houston – Boston 92-97 OT
I Celtics mettono la quinta e costringono a sua volta i Rockets (o ciò che ne resta) alla quarta L consecutiva. Un non entusiasmante Dragic piazza il jumper della parità a 3” dal termine e spedisce la gara all’overtime. Quando conta il numero su cui puntare nella ruota di Boston è sempre il 34: Pierce trentelleggia (30 con 21 tiri) e piazza i canestri decisivi, coadiuvato da un ispirato Allen (21 con 7/15 dal campo).
Rondo dopo aver emozionato l’america con una quasi super tripla doppia si prende una serata di riposo, limitato anche da un ottimo Lowry (18+7+7 ma poco fortunato al tiro) e dal temibile duo Scola-Dalembert in area biancorossa (i due si concedono 2 d-d combinando per 29 pt e 31 rim).

Orlando – Charlotte 84-100
Charlotte regala la sesta gioia stagionale ai propri tifosi fermando sul parquet amico i lanciatissimi Magic. Orlando sembra risolvere la partita già nel primo tempo andando sul +16 a 4′ dall’intervallo. Silas prova a dare un segnale alla squadra e si fa espellere, dando il via alla rimonta delle linci.
Maggette (season high da 29 con 17 tiri) e un Byiombo che non ti aspetti (10
15 e un’ottima difesa su Howard) suonano la carica.
Le guardie di Orlando si prendono una serata di riposo, con Howard che, dopo aver umiliato Toronto, regala un’altra d-d (15+17) che ha sempre più il profumo di un addio. E’ il secondo più grande comeback nella storia dei Bobcats: wind of change?

Atlanta – Indiana 101-96
La scoppola rimediata dai Bulls non sembra aver svegliato i Pacers dal lungo torpore. George non brilla (11 con 3/11) e Indiana si affida a David West (24 con 13 tentativi) in serata di grazia, ma non danno mai l’impressione di poter avere la meglio. Granger (19+8) sbaglia la tripla della parità a 23” dalla sirena, lasciando gli onori ad un superlativo Josh Smith (27+9). J-Smoove segna da ogni posizione e l’aiuto di Pargo off the bench (16 in 23′) risulta decisivo nel quarto finale.

New Jersey – Miami 78-108
Testacoda dalll’esito scontato al AA arena, con gli Heat che umiliano i Nets con un pesante + 30 e quasi metà gara di garbage.
Deron dopo i 57! cozza contro la difesa organizzata degli Heat e chiude con 16 pt in 26′. Ordinaria amministrazione per Bosh e James, che ventelleggiano senza forzare, e appena 15 minuti (13 con 6/8 dal campo) per uno stanco Wade.
Pittman e Battier tengono a distanza di sicurezza i Nets, col solo Brooks (12 con 11 tentativi) a dare pepe visto il nuovo infortunio di Lopez.

LA Lakers – Detroit 85-88 OT
Inatteso cardiopalma al “PoAH”. Dopo aver schiantato gli Heat i Lakers cedono all’overtime ai sorprendenti Pistons. Per i gialloviola segnano solo i 3 amigos (72 degli 85 totali portano la firma di Gasol,Bynum e Bryant) e Detroit ne approfitta:
Se Monroe (1/15) viene stuprato da un super Bynum (30+14 dominando su entrambi i lati) ci pensa uno Stuckey extra lusso (34 con 20 tentativi) a rovinare la festa del Mamba. Kobe (8/26) sparacchia per gran parte della gara ma piazza sulla sirena un jumper assurdo per l’overtime ponendo le premesse per un’altra happy-ending story. Nel supplementare però il 24 fa 0/3 e i Pistons possono festeggiare la 13° W stagionale.

New York – Dallas 85-95
Sembra davvero finita la magia nella grande mela, coi Knicks che riescono solo a spaventare i Mavs, prima di soccombere sotto i colpi di un Nowitzki (28 in 34′) tornato in forma MVP. Con Lin e Melo che combinano per un preoccupante 6/25 dal campo e Stoud a prendere in mano la squadra (26+7).
Dallas però fa valere la forza dell’organico ed oltre a Kidd, che spiega basket al taiwanese per 20 minuti buoni, un super Beaubois off the bench (18 in 19′) fanno la differenza.

Post By Niccolò Coveri (44 Posts)

“It’s just giving people opportunities..”

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

82 thoughts on “NBA – Stuckey sorprende i Lakers, Nowitzki schianta NY

  1. NY unica squadra nella lega che gioca meglio e segna di più con la second unit che non coi titolari, Melo quest’anno osceno.

    Lakers come al solito in trasferta fanno cagare a spruzzo, è veramente inspiegabile, Kobe ok il buzzer sulla sirena ma partita di merda come poche, stanotte sono in b2b nella capitale, ci sarà da ridere a vedere quante ne prendono da Wall.

  2. Vi pongo questo quesito, che credo sia interessante.
    Per un certo periodo i Celtics sono stati in crisi e NY in forte rimonta, adesso siamo tornati alla normalità….
    Che era successo? I Knicks erano disperati e hanno pescato sul fondo del barile, cause infortuni, il “fenomeno” mediatico, per ora, Lin,
    mentre i Celtics avevano un po’ di infortuni, tra cui Rondo (correggetemi se sbaglio) e sono andati in crisi.
    Adesso che tutte e due le squadre hanno recuperato più o meno tutti gli effettivi
    ecco gli ultimi risultati “normali”.
    Che ne pensate?

  3. Kobe ad inizio gara, mi si presenta con una maschera nera stile green hornet! Te credo poi che non ti entra un tiro!

    Continuo a rimanere impressionato da bynum, se riesce ad essere più cattivo, allora avremo un pivot superiore ad howard, che per coerenza dopo gare ottime, senza motivo mi crolla contro i bobcats???

    Si sa qualcosa di wade?

  4. Lancio una provocazione per BRAZZZ facciamo uno scambio MELO e BIBBY a PHILA in cambio di IGUODALA e VUCEVIC sarei curioso di sapere cosa ne pensa anche ALERT.
    Apparte tutto secondo me la stagione sottotono di MELO è un problema di testa,soffre la pressione di una piazza come NY e le critiche sul suo egoismo tendendo a snaturare il suo gioco.
    Sicuramente non si trova bene nel sistema d’ANTONI ma se pretende di essere considerato una superstar allora lo deve dimostrare anche col BAFFO.

  5. 8-26
    ma piazza il canestro del pareggio allo scadere.
    Anche questa è una bella domanda: è utile un giocatore così?
    Qualcuno mi ricorda una famosa frase di Jordan
    che diceva circa “ho sbagliato la metà dei miei tiri ma i miei compagni mi hanno sempre dato fiducia….” qualcosa del genere.

    • Fossi in squadra con lui la manderei a fancuore per quanto caga a spruzzo, però l’ultima palla gliela darei sempre. Certo che se poi me la gioca come allo scadere degli OT magari me la tengo io XD

  6. tiro bello importante della serata: se lo dividono kobe bryant(ottimo tiro allo scadere) e goran dragic (un altro che ha veramente i cojones)…
    tiro orribile della serata: rondo che in contropiede poteva finire i rockets e invece!?!? assurdo…come l’uso che fa pittman della parte sopra della tabella…

    sconfitte magic e lakers importanti, perchè sintomo di trade…howard non ne vuole proprio più sapere…se i lakers avessero vinto ancora poteva dargli troppa fiducia,cosi cambieranno (su espn si parla di un’ipotesi di scambio gasol-scola e lowry, e in più si dice ma forse come sorta di provocazione che bryant potrebbe essere tradato…dopo odom pare buss jr voglia smantellare, ma questo non è da prendere con le pinze,di più!)

  7. Un giocatore così è essenziale, ovviamente, ma è essenziale anche avere un team che ti premette di restare in gara nonostante la serataccia al tiro. Giocasse nei bobcats, avrebbero perso di 30 senza quindi poter tirare il jumper del pareggio.

  8. una provocazione
    a me il layup di rondo sembra proprio sbagliato apposta
    voi che ne dite??

    • A me sembra che non l’avesse proprio in mano bene. Capita a volte che magari ce l’hai solo con i polpastrelli e sei pure sbilanciato perchè hai corso guardando indietro la palla in arrivo. Secondo me è andata così, penso sia capitato un po’ a tutti quelli che hanno giocato almeno una volta, lancio lungo, corri guardando indietro, ormai sei proprio sotto e come la prendi (dopo un rimbalzo sopratutto) devi tirarla. It just happened

      • non so volevo dire che spesso in nba mi sembra che succedono situazioni inverosimili per tenere la gara aperta fino alla fine…
        poi non ci credo neanche io ma a volte il pensiero viene

  9. Una seconda provocazione:

    a me invece è sembrato che pierce abbia segnato di proposito i canestri decisivi.

    Strano…

  10. giangio

    I knicks sono osceni. Hanno trovato un paliativo e un calendario che gli ha dato una mano. Le vittorie sono arrivate e la fiducia è cresciuta. Finito l’effetto si è tornati ai soliti errori. Quindi perderanno molte gare (non so quante) perchè il sistema è malato. Il pesce puzza dalla testa.

    I Celtics sono “vecchi” e soffrono stanchezza e infortuni. Guarda caso sono usciti alla grande dopo il break dell’ASG. Bisognerà capire se dureranno in un tour de force pazzesco. Ho dei dubbi anche se sono sicuro al 100% che faranno i po.

    Rondo ha sbagliato perchè “ha perso” il campo e i suoi riferimenti. Succede.

    Kobe
    Minchiata cosmica sul secondo buzzer. Avrà pensato che mancavano 6 decimi di secondo e non 6 secondi. Altrimenti non si spiega. Non credo avesse paura del fallo tattico da spingerlo a tirare in fretta. Lakers che dimostrano ancora una volta che la gara contro gli Heat è stata una festa specie per Metta. Ieri prestazione in linea con la stagione, di ca……..cca.

    • Si ok
      Ho anche letto quello che hai scritto ieri
      ma Thornton l’hai menato? ;-)

  11. Lancio una vera provocazione

    Ma questi celtics dove possono arrivare nei playoffs?

    Io ho sempre quella sensazione che è meglio evitarli. Penso agli heat, ok dovrebbero batterli, ma non senza problemi. Penso ai bulls e li vedo favoriti, ma sempre con mille dubbi. Se rondo gioca come sa non si può mai dire, penso a rose, deng boozer e noah, ma dall’altra pierce, allen e garnett. Non riesco a darli per morti. Contro phila, orlando e atlanta vedo boston sempre favorita. Insomma è capitato che team poco in forma in rs arrivati playoffs abbiano fatto piazza pulita: i knicks 1999, houston 1995, pistons 2004, nets 2003. Non riesco a non metterli tra i team in grado di far strada nei playoffs.

    • Hanno un anno in più senza avere un roster robusto dal sesto giocatore in su. Romperanno le scatole pur non avendo grosse possibilità contro Heat e Bulls. Dipende in che posizione arriveranno. Se arrivassero 7/8vi primo turno e a casa, se dovessero arrivare in posizione migliore allora potrebbero essere favoriti anche con il campo a sfavore. Non vedo i Sixers e i Pacers così avanti a loro se arrivassero a giocarsi i finali punto a punto, perchè privi di go-to-guy, mentre contro i Kincks la storia sarebbe sufficiente. Loro il big ce l’hanno.

      I Magic non li conto se Howard farà le valigie. Anzi potrebbero implodere senza che la dirigenza si strappi i capelli. A loro un pick alto non farebbe schifo specie quest’anno. Per pick alto intendo tra il 10/12mo, salvo pick presi dall’affaire Howard.

    • Boston può arrivare dove vuole, fisico e polmoni permettendo. Hanno un quintetto fortissimo, vecchio, ma con 10 testicoli di marmo di Carrara. Pierce quest’anno i tiri decisivi ha deciso di non sbagliarli, nei PO queste cose contano. C’è da dire che se le classifiche rimangono così incontrano per primi gli Heat, serie da vedere. Comunque spero vadano avanti così perchè sono gli ultimi anni in cui possiamo goderci certe intensità e stili di gioco. Pur essendo un fan Bulls e quindi anti-Boston storicamente, giocatori “vintage” come Pierce mi fanno impazzire. Mi mancherà al suo ritiro.

  12. Un dato tecnico inappuntabile: R: rRndo gioca molto ma molto meglio con la fascetta in testa e aggiungo che (al pari di Pearce che non l’ha mai levata in carriera) gli sta molto bene.. dovrebbe tenerla sempre, ma proprio sempre

  13. Una domanda: sono solo io ad essere stupito del fatto che a 8 giorni dalla chiusura degli scambi non è accaduto nulla? Nessuno scambio salvo Carter che ha lasciato i Rapt?

    • ANCHE IO!!! Ma quando si muovono? Ho l’ansia neanche avessi fatto il GazzaMercato XD
      Con tutti questi rumor spero non sfumi tutto

  14. Alert

    Concordo. I verdi li vedo temibili proprio per via della stagione corta, che sebbene sia più stressante, ha pur sempre 66 gare invece di 82, e un team più vecchio dovrebbe arrivare forse meno distrutto, anche perché i ritmi come detto sono alti, ma si sono riposati fino a metà dicembre, invece di iniziare a fine ottobre.

  15. si parlava di Anthony Carter,il play mandato via da Capo d Orlando se non sbaglio perche’ non faceva altro che bere quando era in Italia….partitona stanotte di Biyombo che anche nell altro incontro stagionale all Amway aveva fatto una discreta figura contro Howard…veramente quest anno i Lakers possono perdere contro chiunque,ma onestamente io pensavo che dopo i Cavs Brown un altro posto di capo allenatore non lo meritasse,non solo,l hanno preso i Lakers…boh…

  16. Oggi grande ilarità da queste parti!!

    sulla staticità del mercato e sull mancanza di trade penso ci sia molto tatticismo e che in estremis qualche scambio verrà fatto, non necessariamente scambi sconvolgenti
    Howard potrebbe anche restare e finiri la stagione con i Magic, la sconfitta di oggi viene vista come decisiva sulla trade immediata … mah
    Lopez di nuovo infortunato certo non aiuta lo scambio con i Nets che a me sembra l’unico veramente probabile

  17. Secondo me quest’anno non succede un cazzo, penso che Howard andrà via a fine stagione magari tramite sign and trade, ci saranno solo movimenti minori

  18. MP

    GUARDA che giocare 66 partite in 124 giorni e piu stancante di una stagione normale di 82 partite in 5 mesi e mezzo.per cui squadre come boston avrebbero preferito di gran lunga una stagione di 82 partite piuttosto che quella attuale quindi in teoria arriveranno con molta meno energia e sinceramente nonostante tutto il talento che hanno non li vedo superare neanche il primo turno dei playoffs considerando che finora anche avuto un calendario non proprio difficile visto che sono a quota 23 gare disputate in casa contro 14 fuori casa.

  19. Classica partita in cui con 3-4 tiri in meno di kobe lasciati a gasol e/o bynum la si portava a casa. Certo è che se contro una squadra come i pistons tre giocatori segnano 72 punti sugli 85 totali di squadra non è una cosa confortante.. Howard parecchio incostante quest anno i numeri nonostante le statistiche. Melo in crisi e non so perché. Non so se sia imputabile alla pressione

  20. Un rumors molto interessante: i Wolves adocchiano Jamal Crawford. Questa potrebbe essere una mossa molto importante. Sul piatto Beasley?

  21. Io, per assurdo, se fossi in melo e nei Knicks andrei via da lì e i Knicks ci gudagnerebbero perchè sono palesi le sue difficoltà nel gioco di ny e in un ambiente tanto ostile, d’antoni non lo cacciano e lui è dannoso per se stesso e per la squadra, si vede che non gioca tranquillo e non riesce ad esprimere niente di quello che è capace.

  22. I Blazers stanno cercando di prendere uno tra Nash,Calderon e Rondo…il loro piano B e’ Ridnour,non so cosa succedera’ ma credo che i Blazers prenderebbero molto piu’ volentieri Luke che non Beasley…

    • Speriamo veramente che qualcosa si possa muovere in senso positivo…
      Nash
      per me che sono un romantico
      sarebbe eccezionale…..
      Ma il romanticismo non basta.

  23. Vorrei nash ai magic come unica aggiunta assieme ad howard. Sarei curioso.

    Yaya

    sui celtics forse hai ragione, però ricorda anche che si sono riposati per due mesi in più questa volta, e potrebbero in qualche modo arrivare meno stanchi della passata stagione.

  24. @magic…eh no non puoi cambiare da un giorno all’altro il tuo pensiero su Melo.
    Io rimango della mia parrocchia…lo odio…quella trade mi fa bestemmiare ogni giorno…e reputo Melo un giocatore fino a se stesso, inutile e l’antigiocatore per eccellenza per creare una squadra da titolo.
    Derrick Coleman 2.
    Cmq anche il baffo bisogna imbarcare, con questo rooster è irreale avere questo record.
    E c’era Adelman libero prima di questa stagione. Donnie Walsh dove sei??

  25. NOOOOOOOOOOOO
    A Nba News hanno detto che i proprietari stanno pensando agli sponsors sulle canotte delle squadre…NOOOOO

      • Bagatta ha specificato che si tratterà di piccoli loghi….
        Io spero proprio che le divise resteranno così.

  26. Un altra cosa…ho visto un canestro degli Heat con la palla che ha toccato la parte superiore del tabellone, e dall’alto di vede che ha colpito la parte con la barra del sostegno…Io sapevo che se tocchi il sostegno il canestro non è regolare…mi son perso qualcosa?

  27. E non mi ero nemmeno accorto del suicidio Orlando…ma giornate così capitano
    come quella “negativa” di Williams

  28. Ho visto il secondo tempo di LAL-DET: la partita l’ha persa Kobe (e Gasol con un paio di letture scellerate in attacco) da una parte ma si può tranquillamente dire che l’ha vinta Stuckey dall’altra, assolutamente spettacolare la sua prestazione, supportato da una difesa tostissima di Tayshaun Prince sul Mamba e di Big Ben Wallace che qualche problemino a Bynum nella 4 frazione l’ha causato…ieri l’attacco dei Lakers girava bene con le due torri in campo assieme a Kobe, ma è chiaro che non si posson far giocare 53 minuti a quei tre…manca stramaledettamente l’Odom dello scorso anno, anche per fronteggiare lunghi dinamici come George (pur se ieri era irriconoscibile) e Jerebko, e continuo a non capire perché Brown conceda tutto quel tempo a Troy Murphy, che da un bel po’ non azzecca una partita, quando dalla panca si potrebbe alzare McRoberts a dare un po’ di energia e corsa ad una squadra un po’ troppo statica…poi vabbè non si potrà pretendere che un 34enne segni due buzzer beater in una serata storta, però va detto che ieri il Mamba è stato proprio deleterio…

  29. ah, un’altra cosa, io fossi Buss terrei questo Bynum anzichè puntare Howard e le sue mille pretese, il Bimbo sta giocando veramente bene su entrambi i lati del campo e in attacco ha molte più soluzioni di Superman, compresa la capacità di tirare i liberi con percentuali decenti…certo, c’è l’incognita ginocchia, ma personalmente preferisco Drew a Dwight, anche per una questione caratteriale, DH12 è troppo impegnato a fare lo showman-pagliaccio e in questo mi ricorda troppo Shaq, Bynum invece è dal 2007 che sopporta in silenzio tutte le voci di mercato che lo interessano e si comporta in maniera professionale.

  30. raga, ieri giocando a basket con gli amici al campetto sono caduto male dopo un rimbalzo e ho sentito una fitta al ginocchio….tornato a casa ci ho messo del voltaren e sembrava che il dolore diminuisse ( come tante altre botte che ho preso in passato). oggi però camminando mi ha fatto ancora un po’ male….secondo voi passa mettendo ancora un po’ di voltaren o dovrei farlo vedere a un medico?

  31. Beh, se ti sei fatto male solo ieri, credo sia normale un po’ di dolore…il ginocchio è una brutta bestia, fossi in te per un paio di giorni lo solleciterei il meno possibile, stando attento a farci gravare poco peso…

    Aspetta 2-3 giorni, se il dolore nn passa e nn diminuisce, vai dal medico…parere personale

  32. michele

    io ho avuto problema simile dopo brutto atterraggio sullo snow: riposo di 3 sett e pian piano è tornato a posto (prob mi si erano leggermente stirati i legamenti)

  33. Mad mel, io non è cambio il mio giudizio sul giocatore, a me piacerà sempre, e credo che il suo sia un problema psicologico e tecnico per il tipo di gioco cui è costretto. Il mio giudizio cambia invece per la situazione di ny e sua personale, ny non può permettersi di far giocare melo così, di non sfruttare il suo miglior giocatore, d’altro canto melo non può continuare a giocare così male, non è accettabile!

    • Non male come articolo
      faccio i complimenti al Fattoquotidiano
      spesso i giornali non sportivi scrivono castronerie sugli sport americani,
      mentre questo è ben fatto.
      Quello che c’è scritto è anche condivisibile
      solo Io avrei aggiunto che il tatoo Chosen 1 se l’è fatto lui….;-)

  34. Michele prendi senza indugio un buon antinfiammatorio e lascia stare le pomate che non servono a niente, non camminare sul dolore e stai a riposo, se passa ti è andata bene, se non passa hai un problema (il mio si chiama menisco)

    • Michele
      anche Io ti consiglio di lasciar perdere le pomate.
      Appena subisci un infortunio la prima cosa da fare sempre è metterci il ghiaccio il prima possibile e almeno la prima notte dormire con la gamba sollevata, basta un semplice cuscino.
      Come ti ha suggerito Julius poi un antinfiammatorio potrebbe andare bene.

  35. Michele

    I suggerimenti sono giusti. Due consigli ulteriori: verifica se il ginocchio e gonfio o se è più caldo dell’altro dopo aver camminato e verifica se piegandoti sulle ginocchia senti dolore/fastidio. In quel caso è meglio andare dal medico. Evita per qualche giorno di giocare a basket e/o andare in bicicletta.

  36. Michele ora i celtics potranno liberare spazio salariale e firmare howard.. Ahaha. Bando agli scherzi vedrai che non e’ niente il tuo ginocchio. Quando fa crac per davvero aime’ te ne accorgi subito.

  37. mad-mel

    Melo non lo vorrei mai. Non mi è mai piaciuto e ritengo che lui e Stat non fungono a dovere nel sistema non sistema d’antoniano. Smantellare la squadra per lui l’ho trovato stupido specie perchè Stat era già con la canotta Knicks.

    Avrebbero dovuto fare carte false per Williams che sarebbe stato perfetto per far girare il motore della squadra. Meno personalismi + più funzionale al progetto, oltre ad essere più compatibile con Stat e soci.

    • quoto sui Knicks,e comunque il baffo sta dimostrando tutta la sua inadeguatezza a NY…ma d altronde non si puo’ sempre avere Nash in squadra..

  38. michele..
    io mi son rotto il crociato anteriore 1 volta a giocare a calcio e mi son lesionato il collaterale prima di una partita di basket.
    si sono un rottame eheh

    posso dirti che è normale il gonfiore dopo una botta, devi preoccuparti se senti “scivolare” via la rotula verso l esterno..
    se senti questa “gradevole” sensazione vai dal medico.

    per adesso metti ghiaccio ghiaccio e ancora ghiaccio e cerca di star a riposo il piu possibile

    ciao!

  39. Io di calcio ci capisco poco, ma quello che fa Messi io non l’ho mai visto fare a nessuno. Una gioia per gli occhi. Probabilmente non avrà il talento puro o la fantasia di Maradona, ma ha 10 volte la sua testa, e la sua continuità. Ed a 24 anni, è molto in vantaggio sul ruolino di marcia

    • Per eguagliare Maradona
      dovrebbe andare in una squadra come il Napoli dell’epoca,
      per carità, buona squadra ma poco più…non me ne voglia nessuno
      e giocare nel campionato Italiano.
      E fare bene anche in nazionale.
      Il fatto che abbia 24 anni pone molto a suo favore….ma Maradona è Maradona…

  40. Messi

    La differenza con Maradona è che in nazionale non ha mai fatto la differenza. L’ultimo mondiale ne è la testimonianza. Maradona vinse due mondiali (1986-1990) giocando quasi da solo. Perchè quelle formazioni non erano le migliori, anzi. Senza dimenticare che ha giocato nel Napoli, forte, ma non comparabile al Barcellona, che sta facendo la storia del calcio.

    Messi deve salire di livello e trascinare i compagni della nazionale che non sono appunto il Barcellona. Una squadra spaventosa dove il genio di Messi si mette ancor più in evidenza.

  41. Cmq nn sarà stata un dream team l’Argentina di maradona ma quella di adesso e’ molto peggio,tolto messi ovviamente, ha una difesa che e’ di serie b italiana, e un centrocampo vecchio e logoro.

Commenta