Ci avviciniamo alla free agent ma è sempre il draft a tenere i riflettori su chi sarà presto professionista.

Gli esperti hanno provato a paragonare i prospetti più interessanti a quei giocatori che professionisti lo sono già da qualche stagione: ecco i nomi più caldi.

Andrew Luck il nuovo Eli Manning?
Sembra che il numero 12 di Stanford sia il sosia ideale del più piccolo dei Manning. Comando e braccio non mancano a Luck per sfigurare, ai quali aggiunge anche un pizzico di velocità. I Colts saranno sempre più uguali ai Giants nel ruolo di quarterback.

Robert Griffin III come Michael Vick.
Il talento di Baylor presenta caratteristiche simili al numero 7 degli Eagles, entrambi veloci e con un buon braccio per essere l’arma a doppio taglio dell’attacco. Intanto i Rams continuano a fregarsi le mani.

Trent Richardson è esplosività allo stato puro con capacità di portare il pallone da vero ball carrier: ritratto dell’attuale rb dei Panthers Jonathan Stewart. Il numero 28 dei Panthers ha registrato pochissimi fumble come il gioiello di Alabama, anche se per Richardson ci si aspetta un ruolo da indiscusso starter con molti più palloni da portare.

Justin Blackmon ha tenuto alto il suo valore alla combine. Non è velocissimo ma può mettere a referto molti catch per l’abilità naturale di battere il difensore. Comportamento simile a Hakeem Nicks dei Giants, capace di aprire spazi per Cruz e rendere l’accoppiata dei Giants la migliore della Lega.

Il 2007 era di Joe Thomas dei Browns, il 2012 sarà di Matt Kalil. Il ruolo di left tackle avrà un altro interprete di lusso: velocità e blocchi superlativi rendono Kalil uguale a Thomas, ma con qualche kg in meno.

Kevin Kolb non ha ancora mostrato il suo vero valore: gli Eagles lo chiamarono nel secondo giro del 2007 ma nel momento del bisogno non è stato all’altezza. Arizona avrà fatto fiasco o centro? A lui si paragona Ryan Tennehill di T&M: prospetto da secondo giro che, per l’assenza dei vari Jones e Matt Barkley, è divenuto il terzo migliore prospetto nei quarterback; seguirà le orme del numero 4 dei Cardinals o farà strada nel regno dei grandi?

Quinton Coples è un’autentica potenza. Ricorda molto il giovane defensive end dei Bengals Carlos Dunlap, secondo giro nel 2010 ma con ben 14 sacks in due stagioni. Coples varrà chiamato prima ma lo stile di pass rusher è identico.

Morris Claiborne ha fatto un’ottima combine. La velocità non è da elitè ma la perfetta copertura contro l’uomo lo rende davvero ostico per molti wr. Carlos Rogers dei 49ers è il giocatore con le stesse caratteristiche del numero 17 di Lsu. Riuscirà Claiborne a fare lo stesso contro i noti Fitzgerald e Smith?

Veniamo ai pass rusher: Alabama ha sfornato Courtney Upshaw mentre South Carolina Melvin Ingram. Il primo è soprattutto tecnica con buona velocità ( Anthony Spencer dei Cowboys ha lo stesso stile di gioco) mentre Ingram è potenza e imprevidibilità; Tamba Hali degli Chiefs è quasi il sosia per caratterisitche fisiche e difensive.

 

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

7 thoughts on “NFL – A chi somigliano i giocatori del draft 2012?

  1. Se davvero Luck assomiglia a Mini Manning, per i Colts prevedo tempi durotti. Hanno da migliorare paurosamente la fase difensiva e migliorare drasticamente la fase di corsa.

  2. Dire che questa è disinformazione sul draft è il modo più educato per descrivere questo articolo. Luck è ben noto per essere il nuovo Manning, ma mi sa che qui si ha confuso il nome. Griffin e Richardson è da almeno 2 mesi che esperti ESPN li paragonano a Newton e Peterson. Che poi Upshaw assomiglia a Spencer come stile di gioco è pura blasfemia: se fosse così..allora come mai Dallas fa così storie per rifirmare Spencer e ha invece interesse in Upshaw al draft? La domanda è retorica.

  3. DeSean tengo a precisare che i paragoni non gli ho fatti io, ma gli esperti del sito ufficiale della NFL.

  4. Griffin non è uguale a Newton perchè è molto più piccolo mentre Richardson non ha la velocità di Peterson.

  5. Ma è pazzesco..sempre più spesso gli esperti nfl.com e espn.com hanno idee assai contrastanti. Cmq RGIII non sarebbe top3 al draft se non per la buona stagione di Cam (8cm di differenza tra loro)..anche perché poi Vick (5 cmq in meno di RGIII) ora come ora non è proprio una sicurezza in casa Eagles. Richardson è un top10, non che il miglior prospetto RB dall’arrivo appunto di AP (asterisco McFadden), e in prospettiva ha un potenziale molto, molto più alto di Stewart suvvia. Inoltre, statistiche alla mano, AP alla combine aveva corso le 40 in 4.40, e Richardson al college ha un personale di 4.42 (non ha corso alla combine).

  6. Infatti Richardson ha un ruolo da starter con più palloni, mentre Stewart deve lavorare in coppia con Williams

  7. Divertente il giochino delle similitudini.
    Non sono d’accordo soprattutto sul paragone Manning/Luck perché fisicamente ci azzecca poco, ma spero che il nativo di Houston possa replicare la carriera del più piccolo dei Manning, magari proprio a casa del fratello maggiore.

    Ai precedenti aggiungerei Kirk Cousins, che potrebbe ripetere la sorte avuta in dote da Andy Dalton un anno fa: partire senza il favore del pronostico e poi essere scelto molto in alto grazie all’affidabilità del proprio braccio.

Commenta