Jim Harbaugh e Alex Smith, immagini di una San Francisco tornata vincente.

La stagione era iniziata con le accese discussioni tra i tifosi in tribuna e con un quarterback considerato ormai una specie di peso più che un giocatore capace di fare grandi cose. Non ci volle molto però a capire che il nuovo allenatore Jim Harbaugh aveva subito conquistato la fiducia dei giocatori con la sua sicurezza e la sua spavalderia e che tutti erano pronti a seguirlo nella nuova avventura. 

Gli hanno creduto quando ha detto loro che erano meglio di quanto credessero e sono stati con lui quando ha infranto l’etichetta NFL di stringere la mano all’ avversario dopo una partita, rifiutandosi anche di scusarsi in seguito.

All’ improvviso Alex Smith è diventato un quarterback utile anche se fino a sabato nessuno lo paragonava a Joe Montana e la squadra che aveva vinto appena 6 partite lo scorso anno adesso è ad un solo match dal Super Bowl.

I tifosi erano assolutamente entusiasti dopo la vittoria cosi emozionante ottenuta contro New Orleans sabato scorso.

“Non ho mai visto uno stadio così quando giocavo” ha detto Roger Craig, il RB che ha aiutato i 49ers a vincere 3 Super Bowls negli anni ’80. “Non mi ricordo di aver mai visto la gente così felice, alcuni erano anche in lacrime. E’ stato semplicemente fantastico”.

Gran parte del merito è del coach Harbaugh che ha rinunciato alla sicurezza del lavoro a Stanford per tentare la scommessa a San Francisco. Nella sua scelta hanno inciso sicuramente i 25 milioni che gli hanno messo nel piatto i 49 ers ma forse ancora di più il desiderio di dimostrare di essere un allenatore degno della NFL come suo fratello maggiore John.

“Ho un contratto di 5 anni ma per me non esiste scadenza di 3 o 5 anni voglio vincere subito” disse Harbaugh.

” Come possiamo farlo? Dando sempre il meglio giorno per giorno”. E i suoi uomini lo hanno fatto, credendoci sempre, anche dopo la sconfitta subita contro Baltimore allenata proprio da John. Ma adesso Jim ha la grande chance di prendersi una rivincita e questa “vendetta” potrebbe avvenire niente meno che al Super Bowl, se i 49ers dovessero superare l’ultimo ostacolo dei New York Giants.

Sarebbe il completamento di una crescita straordinaria, e se davvero la finale dovesse essere San Francisco – Baltimore il Super Bowl sarebbe una sfida tra fratelli e per un anno potrebbe chiamarsi “Superbaugh”

Post By Alberico Russo (231 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

5 thoughts on “NFL – La trasformazione di San Francisco sotto Jim Harbaugh

  1. Magari!!!!
    In ogni caso, è stata una stagione talmente straordinaria che non si può che migliorare, anzi, paradossalmente, andare al SB sin dal primo anno potrebbe anche essere deleterio.
    Go Niners!!!

  2. No Ape…..non sarà deleterio…..perchè nel football la regola “è meglio aver avuto che aver d’avere” è espressa al massimo (vedi cosa si disse di Dan Marino dopo aver portato Miami al SB “chissa quante volte Marino li porterà al SB”….).

  3. Per chi tifare? semplice fuori i miei Cowboys vedendo che Green Bay se ne andata non resta che tifare 49ers dopo la splendida vittoria contro i Saints

    • Sono d’accordo con te Daniele, fuori i miei Philadelphia Eagles (quindi io e te siamo in questo acerrimi rivali) tifo anche io 49ERS.
      Detto questo l’anno prossimo spero che sia il nostro anno e vorrei sapere cosa ne pensi visto che ansiamo nella stessa division……….

Commenta