New Jersey 110 – Phoenix 103

Terza vittoria stagionale, e terza vittoria esterna per i New Jersey Nets, che sbancano l’US Airways Center dei Suns,in contumacia Hill e Nash. è la notte dei Nets, che trovano un altra serata memorabile al tiro dalla lunga, 15-32, ma sopratutto un Deron Williams infinito che, sbagliando pochissimo dal campo, ne mette 35 con 14 ass. 2o realizzazioni anche per Brooks, a cui rispondono sul fronte Phoenix i 20 di un solido Gortat, che raccoglie anche 10 reb, e i 18 a testa di Price e Dudley.

Indiana 95 – Toronto 90

Sbancano l’Air Canana Centre di Toronto i giovsani Pacers, che trovano un George Hill in serata di grazia con ben 22 realizzazioni, ben coadiuvato dal solito Hibbert, 15 pt. Per i padroni di casa, privi del Mago per infortunio, prestazione opaca e uniche note positiva in Derozan, 23pt, e Barbosa, 20pt.

Washington 89 – Philadelphia 120

Ennesima pesante sconfitta per i Wizards ed ennesima convincente vittoria per i Sixers di Iguodala, che sfruttano una brillante serata al tiro da tre punti ( 12-18 alla fine) per ipotecare la pratica in poco meno di tre quarti. Hawes mette a referto la solita doppia doppia da 10 pt e 10 reb, ma la serata è illuminata Jodie Meeks, sophmore da Kentuky, che con un 10-11 al tiro (6-7 da tre) e 26 punti è il top scorer dei suoi. Poco, anzi, nulla da segnalare nei Wizards, che trovano solo 16 pt da Lewis.

Detroit 98 – Charlotte 81

Tornano alla vittoria e lo fanno in trasferta i Pistons, che battono a domicilio i peggiori Bobcats delle ultime stagioni. Detroit domina sotto i tabelloni e mandando tutto lo starting five in doppia cifra chiude la contesa già al 36° minuto. Il migliore è Jerebko, con 22 pt, ma quantomai importante è la prestazione di Knight, che raccoglie 10 reb e realizza 13 pt. Mullens e Walker, 18 e 16 rispettivamente, i milgiori dall’altra parte.

Chicago 88 – Boston 79

Nel match chiave della serata, i Bulls di D-Rose si impongono senza troope fatiche sul parquet di Boston. I Celtics, che si spengono dopo avere rimontato 19 lunghezze di svantaggio nel terzo periodo, escono sconfitti per la terza volta consecutiva e sono temporaneamente fuori dalle otto squadre che accederanno ai playoff. Non basta, quindi, la prestazione di Rajon Rondo, la cui doppia doppia da 14pt e 11 ass, non è sufficente ai 46pt di coppia del duo Rose-Deng, autori di 25pt e 21pt a testa.

Minnesota 87 – New Orleans 80

Altra vittoria esterna nella notte Nba, ed è quella operata dai T-Wolves di Rubio ai danni degli Hornets. Partita tiratissima che si decide in un bellissimo quarto periodo, dopo a spezzare il sostanziale equilibrio ci pensa un immenso Kevin Love, che oltre a racogliere 15 reb, norma per lui, mette a segno 34pt, con un 17-18 dalla linea della carità che è degno della miglior guardia. 9 assistenze e 12pt per il rookie spagnolo Rubio mentre negli Hornets il top scorer è il nostro Belinelli, che realizza 20 pt e giocate di alta rilevanza.

Sacramento 89 – Houston 103

Ai piani bassi della Western Conference, vittoria importante dei Rockets sui quantomai altalenanti Sacramento Kings. I padroni di casa dominano letteralmente a rimbalzo, totalizzandone 55 di squadra a scapito dei solo 36 raccolti dai Kings, e mandano tre giocatori dello starting 5 oltre i venti punti (Scola e l’ex Dalembert 21, Lowry 25), mentre i Kings, pur avendo ritrovato il Tyreke Evans della ptima stagione, 27pt, non riescono a trovare altre alternative.

Milwaukee 76 – Dallas 102

Quarta vittoria consecutiva per i Dallas Mavericks, che si sbarazzano completamente dei Bucks, quasi mai in partita. Serata tranquilla per Dirk Nowistki che nonostante i suoi soli 11pt nella notte diventerà il 23° giocatore nella storia della NBA  a superare quota 23000 punti. Prestazione corale dei campioni in carica, che trovano il miglior Carter di questo inizio stagionale, 15 pt, ed il solito Jason Terry, 17pt. Jennings l’unico a portare la croce tra i suoi, con 19 pt.

Portland 83 – San Antonio 99

Ennesima vittoria per gli Spurs, che seppur privi di Ginobili da quasi due settimane, allungano a 8-4 il loro più che positivo record. All’AT&T Center, l’uomo della serata è Tony Parker, che mette a tabellino 20 puntim conditi da 9 assistenze. Per gli ospiti, non bastano le prestazioni di un incisivo Lamarcus Aldridge, 29pt e 7reb, e di Gerald Wallace, autore di una doppia doppia da 12pt e 12 reb.

Miami 104 – Denver 117

Importante vittoria nella corsa alla prima piazza ad Ovest per i Nuggets, che stendono gli Heat di un Wade in serata decisamente opaca. I padroni di casa realizzano 12 bombe a differenza delle 7 degli Heat, ma la vera differenza la fa la panchina di Denver, che mette a segno 42 realizzazioni a differenza delle 30 degli Heat. I migliori della serata sono Lawson, 24pt e 9ass e Nene 17 pt e 12 reb, da una parte, e Lebron James, 35 pt 6 ass e 5reb, e il rookie Norris Cole, 13pt, dall’altra.

Cleveland 92 – LA Lakers 97

Nell’ultima partita della notta, non per importanza, i Lakers soffrono ma portano a casa la nona W stagionale, collezionando la quinta vittoria in fila. Mai quanto quest’anno i Lakers appaiono Kobe-dipendenti, perchè, nonostante le doppie doppie di Gasol e Bynum,  rispettivamente da 19pt e 10reb e 15pt e 11 reb, sono i 42 punti finali di Kobe a salvare la nave e a decidere la partita. Bryanta per la terza partita di fila tira 31 volte dal campo e inanella l’ennesimo quarantello della carriera, nonchè il terzo consecutivo in questa stagione.  Un altra buona prestazione per il rookie prima scelta Irving, che guida i suoi con 21 punti e 4 assistenze.

Post By raffop (31 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

94 thoughts on “NBA – Miami arranca e Chicago domina, ma la notte è sempre nel segno di Kobe

  1. Beh… Bryant semplicemente mostruoso… nelle ultime 3: 48-40-42 tirando sopra il 50% dal campo.. impressionante.. e Lakers, che sebbene dal punto di vista del gioco siano ancora indietro, e non riescano a chiudere una partita nemmeno sotto tortura, iniziano ad avere davvero un bel record (9-4) dopo essere partiti 0-2.
    Ho visto anche i Bulls stanotte, e che dire di Rose… un giocatore di una classe, e un’amiltà che ce ne fossero… lo trovo straordinario… e Chicago è squadra vera, ben costruita, che ha fiducia in se stessa ma consapevolezza dei propri limiti…

    Per l’MVP, considerando record di squadra e prestazioni, per adesso dico in lotta: Howard (a mio avviso straordinario il lavoro che sta facendo), Rose e Kobe, naturalmente… Non ci si può dimenticare di James e Durant.

  2. Peccato che un Kobe così in forma da un paio d’anni in qua abbia non abbia un rooster da titolo attorno. 40 elli a go go a quell’età in quel ruolo li faceva solo un altro giocatore. Immenso.
    Cmq non riesco a capire perchè Bynum è così isolato dal gioco.
    Boston è alla fine della fine di un ciclo. Faranno molta fatica arrivare ai playoffs. Visto metà partita e la differenza con Chicago è imbarazzante
    Miami crisi? O sta tirando il fiato conscia di questo calendario fittissimo e di non voler arrivare cotta a maggio?

  3. “ma la notte è sempre nel segno di Kobe”
    Ahahahahah! Grandi!

    Mad-mel

    Verissimo; molta più palla sotto, come alle prime partite dove Bynum dominava. Ma fino a che vincono, va bene così.

      • Si si, infatti. Io sono il primo a voler rivedere Bynum molto coinvolto nei giochi, è un giocatore che normalmente adoro ( all’infuori di “belle uscite” come quella contro il povero Barea…)

  4. Partite interessanti questa notte..da tifoso dei Magic non posso altro che inchinarmi di fronte alla solidità dei Bulls..grandissima squadra guidata da un grande allenatore e con un Rose fantastico. I questo inizio di stagione sono ben impressionato da Irving..il ragazzo gioca eccome, di notevole valore soprattutto se comparato alla prima scelta dell’anno scorso..Wall rischia di essere un gran pacco, tantissima corsa ma non sa tirare e quoziente cestistico ai minimi termini!Washinghton è una di quelle franchigie da eliminare per migliorare il tasso tecnico dell nba. Spero che Aldrige vada all star game.

  5. Con Mike Brown in panchina questo era il minimo che potesse succedere, Kobe fuori dalla triangolo è come un cane sciolto, ora va anche bene perchè sta tirando col 50% e stiamo vincendo ma sono proprio curioso di vedere che combina sta squadra ora che incominciano le partite serie perchè finora oggettivamente il calendario ci ha dato una mano, tra l’altro s’è rotto pure Blake che era l’unico che entrando dalla panca dava qualcosa.

    Stanotte b2b coi Clippers, Fisher su Paul minimo 30 minuti, SPETTACOLO!!!

    • Lo Zio Da-Fish stasera sarà el hombre del partido… Mamba, stanotte si vince facile…

      Per quanto riguarda il calendario abbiamo incontrato squadre abbastanza deboli e per di più in casa, ma abbiamo anche giocato molte più partite degli altri. Le due cose si potrebbero compensare…squadre più forti, ma diluite meglio nel tempo…vedremo…

      Comunque Paul stanotte non tocca palla…ancora si ricorda delle sculacciate che si è preso da fisher nei playoff dello scorso anno… :) :)

  6. Per ora come MVP vedo solo Kobe, per quanto Lebron in sto periodo stia devastando ha un supporto notevole per vincere, così come Durant. A oggi Kobe porta avanti la baracca quasi da solo.

    Vorrei far notare una cosa: Ray Allen primo nella % da 3 pt con il 63%. HIGHLANDER!

    • Beh… Rose e Howard il loro lo stanno facendo alla grandissima… poi il Mamba è spettacolare… ci mancherebbe altro…Ribadisco, per adesso loro 3 nettamente i migliori fin’ora… poi dietro con distacco James e Durant.

  7. i lakers magari nn andranno tanto avanti nei playoff,ma signori,tifosi e non,godiamoci le ”ultime gesta” di un giocatore ke nonostante i quasi 34 anni riesce ancora a regalare prestazioni individuali ke il 99% degli altri giocatori,seppur 8-10 anni piu giovani si sognano…sta viaggiando a 31-5-5 e i lakers hanno praticamente il 70% di vittorie…chissene se nn vinceranno il titolo ma le emoziani di questo tipo di giocatori sono uniche anke x chi lo odia…cosi come godiamoci gli ultimi lampi di duncan e garnett…3 giocatori ke passano una volta ogni generazione e ke hanno dominato negli ultimi 15 anni,con dei movimenti e fondamentali unici…visto considerando ke ora(escluso qlk forse alla durant)i giocatori sono tutti pompati e segnano soprattutto grazie alle loro qualita fisiche e ke sicuramente a livello emozionale ti danno meno

  8. Io, oltre all’infinito Bryant, mi soffermerei sul giro di vite della difesa Lakers. E’ la quarta difesa della NBA, è cambiato molto rispetto gli anni passati.
    Calendario sicuramente abbordabile, ma li date per morti troppo in fretta e occhio allo strano Ovest di qs anno, i purple-gold sono ancora davanti agli sfigati cugini, poche balle.

  9. Boh sono l’unico tifoso Lakers che è preoccupato?? Vedere certe prestazioni di kobe non può non farmi piacere però vorrei far notare che:
    -non può durare a lungo un Bryant così in una stagione come questa.
    -l.a fatica a battere squadre modeste.
    -non si vede uno straccio di gioco.
    I dubbi su Brown che non sappia allenare si fanno sempre più fitti. Sembra di vedere i Cavs di james con molto più talento (a questo punto,sprecato).

    Mi impressionano molto i sixers,ai po saranno un brutto cliente per chiunque ad est. Mi fa piacere vedere che una stagione così sta comunque premiando le squadre che giocano a pallacanestro (vedi anche portland).@Giangio: avete una sfiga allucinogena :(

    Bravo anche Belinelli,ero uno di quelli che lo dava spacciato senza cp3 invece si sta ritagliando un bello spazio e sta sfruttando l’assenza di Gordon a dovere.

    • Concordo in pieno. Non si capisce perchè Bynum non venga maggiormente coinvolto. Oggi 9 tiri. Va bene i 40elli di kobe, ma quando giocheremo contro squadre un più toste spero si cambi registro.

  10. Kobe mvp

    A parte le cifre io non glielo darei.. Semplicemente i lakers non avrebbero bisogno del mamba che si mette in proprio per vincere..Non sono i cleveland di varejao gibson e ilgaukas. Io continuo a sparare merda su Brown:hai Gasol e Bynum (e nell’nba attuale sono tantissima roba) e non li sfrutti?? mah…

  11. C’è da dire che quando Kobe si è seduto in panchina la squadra è andata in bambola subendo un parziale clamoroso, sembravano degli sprovveduti che non sapevano cosa fare, quindi il problema non è Kobe, è chi sta in panchina che a quanto pare non ha imparato dai suoi errori, ecco perchè ero assolutamente contrario al suo arrivo, coi giocatori che abbiamo non avere un sistema offensivo credibile è un delitto, e io la mano di Messina ancora non l’ho vista.

    Magari avessimo preso Adelman….

    • Secondo me ha potere zero il povero Ettore. Cmq Brown per il tipo di allenatore che è (per me pessimo)ha una sola scelta che è quella che praticava a Cleveland. Puntare tutto sulla difesa ( e onestamente qualche miglioramento c’è) e in attacco tutto in mano alla star della squadra.
      Cmq date un mezzo play ai lakers e una guradia da scarico puro da tre ed ecco che diventa da titolo.

  12. lakers:
    – 3 pt dalla panca
    – 5 pt dalla pancae dal pesce

    grande kobe , grandisimo, ma così non vanno da nessuna parte

  13. concordo con chi dice che questi lakers non possono andare troppo avanti, mike brown mi sta deludendo abbastanza, si salva parzialmente per la difesa

    insomma non si può che hai bynum e gasol e li sfrutti poco, ma messina ha qualche voce in capitolo o conta come il portaborse della situazione?

  14. Uscito Aldridge per problemi di falli nel terzo periodo Portland è sparita, letteralmente, anche perché Camby era rimasto negli spogliatoi all’inizio del 3 quarto.
    Dobbiamo fare qualcosa, perché non abbiamo lunghi, e siamo alla frutta.
    E non ditemi che sono troppo pessimista….Io spero sempre di arrivare 8, ad essere ottimista…

    • Io invece sono ottimista che i Kings vinceranno 15 gare in totale. Il tuo pessimismo è troppo marcato se pensi che tutte e proprio tutte fanno una fatica bestiale.

      Assisterai a gare belle ad altre brutte, ma alla fine i tuoi Blazers saranno tra quelle che romperanno le balle ai PO.

      • Sarà
        ma Io non mi illudo…ho visto proprio una brutta partita questa notte
        e con degli Spurs a mezzo servizio…

  15. un piccolo dato statistico per i curiosi:

    Kobe ha messo in fila 3 partite oltre i 40 punti all’età di 33 anni e 143 giorni

    Jordan ha compiuto questo filotto per l’ultima volta a 30 anni e 121 giorni

  16. Lakers
    Certo se hanno bisogno di 42, dico 42 di Kobe per battere i temutissimi Cavs allora…..

    Bulls-Celtics
    0-4 da tre poi d’incanto mister Rose fa un bel 2-2 e 12/14 punti nel quarto finale. Un mostro al comando. La differenza tra le due squadre è l’energia. Due stoppate impietose dei Bulls su Pierce e Garnett da far piangere gli occhi. Una tristezza vedere gente con le palle sulle ginocchia. L’unica cosa che mi viene da pensare è che tireranno la carretta ai minimi termini per sparare le cartucce a maggio. I Bulls comunque gli sono superiori, pur giocando con Booz che è uno spettatore non pagante. Sembra Gibson per punti meno che per tasso di intensità difensiva. Mi domando perchè non lo amnistiano.

    Raptors
    Perchè dire gara sottotono/modesta dei canadesi. Hanno giocato una grande gara persa nei secondi finali per colpa di Casey. Il fenomeno, sotto di tre (due liberi sbagliati da Amir e Davis) ha avuto l’idea di schierare Magloire che ai liberi è imbarazante. Palla ricevuta dallo stesso con West che gli fa fallo. 0-2 dalla lunetta condito da un airball sul primo tentativo e adios gara.

    Heat
    Stanno tirando il fiato. In questa RS è necessario arrivare in fondo sani. Poi se affrontano i Nuggets ci stà perdere e pure male.

    Belinelli
    Ottima gara, persa a rimbalzo. Love non tira bene nel quarto finale ma ha la freddezza di segnare una caterva di liberi 17/18. Rubio ad un niente dall’ennesima doppia doppia anche se non ha brillato.

    • Tra l’altro Kobe è entra nell’nba prima di MJ il kilometraggo è decisamente superiore.

  17. Kobe 130 pts in tre gare, che dire, è leggermente in forma, e i lakers sono alla 5w di fila, quindi fino a quando funziona, direi che possono andare avanti così. Fa strano vedere gasol e sopratutto bynum non molto utilizzati in attacco. Ma sono sicuro che nel momento in cui kobe avrà un lieve calo, il bambinone verrà servito a dovere. Alla luce delle w e delle prestazioni individuali, a questo punto, kobe in testa nella classifica per l’mvp, senza problemi.

    Rose inzia davvero a carburare e i bulls hanno una difesa inconcepibile, semplicemente non ti fanno segnare 85pts di media concessi…

    Heat male in queste ultime gare, wade gioca al 50% ed ora si è fatto male, bosh è sempre lo stesso, e rimane james che il suo lo fa, ma non basta.

    Mavs in ripresa dopo l’inizio imbarazzante, da tenere d’occhio…

  18. visto BOS-CHI dal secondo quarto,Rose è impressionante,ma anche Deng sta giocando a livelli veramente alti….i Celtics quando il loro attacco gira sono uno spettacolo da vedere,pallone che gira bene,hanno degli ottimi meccanismi,ma hanno pagato la partenza col freno a mano…..Boozer come quasi tutte le volte che vedo le sue partite mi lascia a dir poco perplesso,vediamo che fanno i Bulls quest’anno…Dajuan Summers stanotte titolare per gli Hornets,e questo fa capire un pò il livello della lega allo stato attuale e la boiata del calendario pazzo per giocare più partite possibile per mangiarsi più soldi: complimentoni!

  19. Satisfaction!! Quello che capita svegliandosi una mattina e scoprire che una parte del fascino NBA non è tramontato..3 cose in particolare:

    non posso dire che sia un piacere vedere i Lakers giocare così, ma le recenti prestazioni del Mamba valgono da solo il prezzo del biglietto..vedremo poi che ne sarà di loro a fine stagione.

    Rose continua a migliorare e a trascinare i Bull..vedere quella maglia finalmente all’altezza dei miei ricordi da piccolo, con Mj protagonista è un onore

    Terzo ma non ultimo, scoprire che i Nuggets hanno battuto i “Big 3”, fa si che la mia giornata sia decisamente migliore! Sia per orgoglio nazionale (oltre al Gallo, finalmente grande Beli!) sia per un la sconfitta del cosidetto “precelto”..senza wade a quanto pare non si vince……..

    • ottimo commento davvero
      non mi risulta che fosse una finale nba, ma se basta una normale sconfitta di miami per rasserenarti la giornata contento te.. della serie meglio tifare contro e apparire sul forum solo quando le cose mi vanno bene
      per tua informazione miami quest’anno ha perso 4 partite e tutte con wade in quintetto
      senza wade le hanno vinte tutte e tre (atlanta senza nemmeno lebron, njn e indiana stradominando)
      commento appropriato
      io tifo miami ma non mi metterei mai a scrivere “sono contento che i lakers abbiano perso, giornata migliore, kobe è una merda”
      questione di stile

      • Seguo questo forum da qualche settimana, e la Nba da 20 anni, ognuno ha la propria opinione, non c’è problema, tra l’altro non mi sembra di esser stato aggressivo o di esser sfociato nella maleducazione, “merda” non l’ho mica scritto!
        Ammetto di non aver seguito con regolarità Miami quest’anno, quindi di sicuro in percentuali e statistiche sarai più preparato di me.
        Personalmente Wade mi è sempre piaciuto, sia per prestazioni, sia per stile, in campo e fuori, peccato davvero per i vari infortuni.
        Non posso dire lo stesso per lebron..ha sicuramente grandi mezzi, ma non l’ho mai visto come un leader.
        Il fatto che sia contento è perchè considero denver una bella squadra..mi piace il loro gioco e in più c’è un italiano in campo..di solito è un motivo di orgoglio ;)

        • Un conto è dire mi piace questo o mi piace quello… Kobe mi puo anche stare sulle balle ma se dicessi chessò che non sa tirare giustamente tutti mi saltereste addosso… E quindi sei liberissimo di dire che ti piace wade e non ti piace lebron; già il dire che non lo consideri un leader può essere criticabile ma vabbe… Da qui a dire che senza wade non si vince e lanciare frecciate sul <> (cit) quando i fatti dicono il contrario mi sembrano provocazioni inutili…

  20. HEAT: il rendimento (e le vittorie) non sono legate a uno dei big three in particolare: ci piacerebbe creare questi dualismi (senza Wade non si vince, se LBJ non fa numeri da capogiro non serve ecc…). Io vedo una squadra caratterialmente debole, si innervosiscono facilmente e perdono la bussola anche con piccoli parziali di squadre modeste… Spoelstra non mi convince per niente.

    CELTICS: KG ha 12p e 7r di media giocando 30min, PP 13p 5r 4a sempre giocando 30min.
    Partenza con freno a mano, devono assolutamente rinforzare il roster (proverei a prendere Jamison, completamente sprecato a Cleveland) e sperare che la panca (Dooling, Pietrus) inizi a carburare.
    Spero in un ritorno di Sheed, attualmente hanno ben poco da dire e da dare.

    ROCKETS: Ma perchè nessuno prova a prendergli Scola?
    Courtney Lee completamente involuto, poteva diventare un buon giocatore, fossi in qualche squadra proverei a prenderlo visto che ora vale 0.

    LAKERS: Con Brown il sistema di gioco sarà sempre questo, brutto da vedere però anche efficace (in RS).
    A Kobe alla fine questo va bene, il palcoscenico gli piace e se lo prende tutto senza risparmiarsi mai, vedremo se cambieranno qualcosa entro la fine dell’ anno.
    Bynum sprecato a LA.

    • D’accordo. Su Lee hai perfettamente ragione. Scola non lo cedono, oppure se lo faranno sarà per espressa richiesta dell’Argentino, sprecato a Houston.

  21. vi leggo tutti i giorni con gioia e quando posso cerco anche di scrivere qualcosa (di intelligente)
    ma sembra sempre più un forum con 4-5 persone che fanno ottimi commenti, competenti e dopo aver visto le partite e un coro di 30 persone che quando può spala merda su lebron ed esalta il giocatore che ha fatto una partita buona vedendo solo un paio di numeri e 2 minuti di highlights
    per cui love un giorno è MVP, un giorno un falegname
    dwight un giorno è mvp, un giorno un pippone
    kobe un giorno deve tirare sempre e cmq (se ne ha messi 40) o smettere di tirare per sempre (se ha fatto 6/30)
    westbrook passa da dio a imbecille in 5 minuti, bargnani da mozzarellone a fenomeno

    e dai un po’ di coerenza
    guardatevi le partite prima di sparare sentenze e soprattutto ricordatevi che non si può valutare un giocatore su un singolo match che chiunque, fosse mj o joel anthony, può giocare benissimo o malissimo

    scusate lo sfogo, ma quando ci vuole ci vuole

  22. Trovo ridicolo oltre che inutile vedere Kobe tirare 31 volte e il duo Bynum-Gasol 25. Senza considerare i liberi che aumentano il numero di palloni gestiti dal 24. Che vuole fare? Vincere la classifica dei punti, dimostrare di essere il mamba?

    Non capisco il senso nel permettere ad un giocatore di monopolizzare il gioco su se stesso senza cercare di coinvolgere gli altri che saranno decisivi nei PO. Non capisco perchè non trovare cammin facendo il modo di sfruttare due torri talentuose che hanno. Piuttosto dovrebbero anche perdere qualche gara cercando di coinvolgere tutti, perchè ai PO col piffero che avranno di fronte i Cavs.

    Boozer
    Perdonatemi ma un giocatore così è inutile alla causa. Che cavolo ci stà a fare! Lo mandassero a cagare per prendere uno con meno talento ma concreto. Spenderanno un patrimonio per uno che bene che va prende due rimbalzi nel quarto finale e fa un’assistenza. A questo punto mettono Gibson che costa 1/3 di Booz. Parere personale ma la sua firma è stata la classica macchia su un percorso di crescita del team.

  23. Boston pare ormai non farcela. Credo che dall’anno prossimo ci saranno grossi cambiamenti.
    Miami in difficoltà perde la terza partita nel giro di poco. Più che altro wade in difficoltà.
    Kobe ne fa altri 40. I lakers non andranno da nessuna parte ma almeno si diverte e si merita quel disastro di soldi che guadagna
    San Antonio prova a fare come l’anno scorso.
    Una volta tanto KLove fa vincere Minnesota. Resto convinto che lui da solo non cambi il destino di una squadra. Ma se trova un giusto partner in crime… E con Rubio mi pare che le cose vadano bene.
    Indiana mi piace. Continuo a dirlo. Merita ampiamente i playoff. Ma per vincere ha bisogno di un primo violino migliore di Granger. Per vincere forte intendo.

  24. Intanto pare che a Washington vogliono privarsi di una “testa pensante” che di cognome fa Blatche.

  25. 1)tira 31 volte ma col 50% (più o meno), quindi può permetterselo

    2)ai playoff non si prenderà 30 tiri a partita, ricordatevi la serie coi Suns del 2006, l’anno dei 35 di media

    3)c’è un allenatore in panchina

    4)contro queste squadre se lo può anche permettere e forse se ne ha dovuti fare 48 coi Suns un motivo dovrebbe pur esserci, le partite vanno anche viste, non guardate solo i box score, sia coi Jazz che coi Suns Gasol e Bynum soprattutto nel primo tempo hanno fatto pena, stanotte già diverso ma il parziale col quale i Cavs sono tornati in partita l’hanno subito con Kobe in panchina

    5)statistica di Kobe e dei suoi 40elli:70% di vittorie quando ha segnato almeno 40 punti, in tutta la sua carriera

    6)secondo me si sta togliendo qualche sassolino dalle scarpe, c’è chi (anche in questo blog) lo ha dato per finito forse un pò troppo presto

    7)queste prestazioni possono essere da spot per attirare l’Howard o il D-Will di turno

    8)meglio si prenda 10 tiri in più lui che Artest o Fisher, guardate che Gasol e Bynum stanno avendo più o meno gli stessi possessi degli anni scorsi

    • Ineccepibile il tuo post, salvo che io la vedo in maniera diversa. Kobe non deve dimostrare nulla se non ai PO. La RS è un altro sport.

      Capitolo allenatore.
      Mettiamola così:
      1- Kobe non ha digerito la dipartita di Phil e l’arrivo di Brown;
      2- Brown è appena arrivato e non si sognerà nemmeno per un istante di porre un freno a un Kobe incattivito dalle vicende personali e dalla perdita di Odom;
      3- lo stesso Brown era quello che di fronte alla squadra non disse nulla riguardo ad un atteggiamento molle in difesa del prescelto, tanto che qualcuno glielo fece notare;
      4- Brown non è un maestro buddista e non fa leggere interessanti libri ai cestisti.

      Tutto questo sproloquo per dire che ora come ora c’è un uomo solo al comando. Ci fosse stato lo zio Phil triangolo o meno avrebbe frenato la “belva” (in senso positivo).

  26. Sarà come dici tu Shaq che la maggior parte degli utenti guardano gli highlight e poi giudicano alla cazzo, però hanno tutto il diritto di essere felici e di godere se una squadra o un giocatore che detestano perdono. Si chiama tifo.
    Poi non è colpa della gente del forum ( e questo discorso vale anche per il popolo americano compresi ex giocatori hall of fame) se c’è tutta questa antipatia e antitifo verso Lebron e invece su Wade Kobe o Rose forse è un decimo.
    Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

  27. Ma Howard quindi? Non si sa ancora niente?

    E Arenas? Ormai gli si può offrire un contratto anche basso, non se lo fila nessuno?

    Sapete qualcosa?

  28. per stile di Wade dentro e fuori dal campo intendi la finta tosse per prendere per il culo dirk? o il pianto dello scorso anno “ora che Miami ha perso il mondo è migliore”? no perché le cose vanno ricordate tutte, sembra che Lebron è il bullo e il povero dwade il bravo scolaretto che prova a migliorarlo. poi vabbe il senza Wade non si vince non merita commenti.

  29. se vogliamo parlare di giocatori più odiati ecco la classifica fornita da CBS Sport

    1) Kris Humphries (50%)
    2) LeBron James (48%)
    3) Kobe Bryant (45%)
    4) Tony Parker (37%)
    5) Metta World Peace (36%)
    6) Chris Bosh (34%)
    7) Carmelo Anthony (27%)
    8) Paul Pierce (25%)
    9) Dwyane Wade (23%)
    10) Lamar Odom (21%)

    quindi mi vieni a dire che humpries è odiato così per colpa sua (e non per il reality della ex moglie) e kobe è odiato 1/10 di lebron?
    a me sembra che si odi di più chi si teme e non è un caso che chi ama kobe in linea di massima odia lebron e viceversa
    la questione del the decision è stata solo strumentale, era già odiato prima e non per i suoi atteggiamenti dopo una schiacciata (che peraltro fanno in molti)

    il fatto è che garnett ogni tanto ha frasi e atteggiamenti brutti ma è fortissimo; lebron invece è “solo una scimmia che salta…ma non è decisivo, non sa tirare, fa sempre passi e non conosce i fondamentali”
    io un po’ di ipocrisia la vedo
    tanto più che lebron non ha mai insultato nessuno (al massimo ha preso in giro dirk, non insultato); garnett piglia per il culo villanueva e il suo tumore
    e che dire di kobe che da del “fottuto finocchio” a un arbitro??????
    strano ma non glielo sento mai rinfacciare

  30. Dire che LeBron era “odiato” nella stessa maniera, prima e dopo the decision, è una delle più grosse vaccate che ho letto qui…

    Di Bryant che stava sulle palle alla gente si è sempre saputo (è anche il più amato secondo ESPN), perchè di James non si poteva dire? Per lesa maestà? Ma non siamo ridicoli, per cortesia…

    A me quando stava a Cleveland piaceva ( ho anche la maglia), e se non doveva vincere Bryant, speravo lo facesse o lui o Garnett. Dopo quella buffonata, tra lui e Wade non so chi mi sta più sulle palle ( Bosh neanche lo considero); sono diventati due attori da circo, afflitti da attacchi continui di tosse.

    Poi vallo a dire all’intero stato dell’Ohio se non è cambiato niente…

    • Ammiraglio, come diciamo dalle mie parti, te lo appoggio!
      I più forti attirano spesso antipatie. Quando i Lakers sembravano imbattibili confidavo in Lebron per ostacolare la vittoria annunciata di Kobe.
      La scelta di farsi lo squadrone per vincere facile ne ha intaccato l’immagine, normale sperare che qualcuno capovolga i pronostici.
      Dopo la scenetta della tosse dell’anno scorso lui e Wade mi sono scesi sullo scroto, e ho goduto come un bonobo quando sono stati mazzulati da professionisti seri come Wunderdirk e Kidd.

  31. “fa sempre passi”

    Sempre no, ma se lo chiamano “LeTravel” un fondo di verità c’è.

    http://www.youtube.com/watch?v=zvxIazBszYs
    3 passi, slitta un piede e poi muove pure il perno…

    http://www.youtube.com/watch?v=S8tuy-9qLPc
    questo fa pisciar dal ridere; in alcuni casi anche quando non è assolutamente necessario.

    http://www.youtube.com/watch?v=32o8uHmX36o
    qui mi sono domandato: quale regola non ha infranto? Boh…

    Se te ne interessano altri, tranquillo, Youtube è strapieno.

    Se dovete difenderlo dicendo che è un giocatore straordinario, ci sto; se dovete dire che non fa passi o che in parecchi abusano come lui, allora cambiate sport o iscrivetevi al pdl, che l’obbiettività non è per voi.

    • E chi ha mai detto che non fa passi? Ho detto che è una stronzata dire che uno dei 3 più forti al mondo non sa giocare solo perché si è accecati dall’odio e quindi dire che fa sempre passi… Li fa, probabilmente più degli altri… Ma li fanno anche gli altri e comunque la colpa non è sua se glielo concedono gli arbitri.. Se gli arbitri fossero più attenti e li fischiassero ogni volta (e non solo a lui) stai tranquillo che ne farebbero tutti di meno

  32. Il tuo discorso fila ma guarda che sei tu che ti sei scaldato per difendere il povero Lebron.

    SimonZ ha detto di essere felice per la vittoria di denver, perchè felice per l’italiano gallinari,
    ma nella tua testa questo èun attaco a lebron.

    Tifo Okc e Phila ma ti giuro che quando giocheremo con Miami tifero per voi e appendero un poster di lebron in camera cosi da non offenderti!

    • Amavo LeBron ai cavaliers (ho anche la sua maglia) e ancora tutt’ora è tra i miei preferiti, ma non vedo il perchè un’altro che la pensi diversamente non possa esprimere le sue idee.
      Sei stato tu dopo ad averlo offeso.

    • Guarda che ha detto sono contento perché ha vinto un italiano E PERCHÉ HA PERSO IL COSIDDETTO PRESCELTO

  33. La più grossa vaccata non l’hai letta ma l’hai detta: se magari ti rileggessi meglio il mio post troveresti scritto “era già odiato prima”… Non che era odiato alla stessa maniera…
    Poi nessuno ha detto che non bisogna dire che si odia lebron ma ho proprio detto che bisognerebbe avere lo stesso trattamento per tutti… Per cui kobe che insulta l’arbitro per me non è migliore di lebron che prende in giro dirk… Per te invece si e non ti fa onore… Soprattutto perché un conto è una presa in giro (qualcuno la può trovare simpatica altri no) un conto un insulto, peraltro carico di odio contro gli omosessuali..
    Io comunque riesco a separare tifo e obiettività, per cui anche se non mi piace kobe non faccio fatica ad ammettere che è ancora tra i primi 3 al mondo dopo essere stato per anni il primo indiscusso… Se tu invece non consideri più un giocatore solo perché in un allenamento ne prende in giro un altro, beh forse non ti interessa il basket… Può essere il più stronzo della terra, trombarsi le madri di compagni di squadra o puntare la pistola a un compagno…ma quando un giocatore è sul parquet io lo giudico per come gioca a basket..

    • Guarda sarò stato un po’ aggressivo ma tutti questi lebron haters che spuntano come funghi quando Miami perde e scompaiono misteriosamente quando lebron fa vincere le partite a me hanno un po’ stancato…
      Sono per la libertà di pensiero… Però leggere tutti i giorni le stesse cose da gente che magari non vede una partita di Miami dal ’48….
      E non ce l’ho con simon

      • Spunto come un fungo visto che vi seguo da poco.

        Di Wade devo ammettere che ultimamente qualche “scivolone” l’ha fatto, sicuramente la prima parte della sua carriera Flash era molto meglio rispetto ad adesso.Per stile di gioco intendo che mi piace come copre il campo come si muove e la sua visione di gioco, tra l’altro se non sbaglio almeno lui ha dimostrato di saperlo vincere un titolo da protagonista.

        Delle classifiche di antipatia me ne faccio poco…amo questo sport e sarò anche un nostalgico ma le “bandiere” sono cosa rara ultimamente…
        dire MJ voleva dire Chicago..così come charles barkley giocatore che ho sempre amato voleva dire 76ers..qualche nome recente? Se ti dico Duncan a che pensate? Dirk? Kobe?…
        è ovvio che si può cambiare squadra nella carriera, ma vincere un titolo o più, costruendo anno dopo anno con dedizione e rispetto per la maglia e la città..bè non ha prezzo credo..

        di giocatori con qualità tecniche o fisiche elevate ce ne sono molti più adesso rispetto al passato..ma fare questo ti rende decisamente unico…questo per me è parte del fascino del basket

  34. So che ancora è troppo presto, ma da questo inizio di stagione quali sembrano le proiezioni per quanto riguarda i premi individuali?

    Ok, l’MVP direi, kobe, lebron, rose, durant,
    Miglior difensore? che lo ridanno ad howard? non saprei proprio
    MIP? c’è ne sono diversi, il mio è monroe.
    Rookie? rubio o irving
    6th man? ????
    coach? ???

    Miglior record, direi, bulls, heat, thunders.

  35. finalmente kobe e’ tornato ai vecchi fasti…!!…guardo tutte le partite dei miei lakers e devo dire ke la panca lascia a desiderare …ed ogni qual volta kobe riposi subiamo il parziale…nn avendo opzioni o alternative al 24!!…ritengo ke sia un giocatore di caratura ed intelligenza superiore e quindi sappia ke a breve sara’ opportuno coinvolgere il bimbo e pau…altrimenti da solo nn puo’ farcela!!…MVP di questo inizio stagione ..!!rose e james i due sfidanti principali al titolo di mvp….e loro rispettive squadre per l’anello….si…perke’ nn concordo con quelli ke nn vedono i lakers tra le pretendenti!!….

  36. Mai negato cheLBJ fosse tra i 3 più forti del pianeta; anzi, ti dico che è tra i due.

    Della “mitica” tosse non tollero il circo che hanno costruito quei due, due buffoni per eccellenza. Che uno si incazzi e gli scappi l’insulto invece lo vedo molto più normale, ma che in pre-partita ti metti a fare il coglione davanti le telecamere lo trovo fastidioso. Mica hanno 15 anni, eppure son più coglioni di me quando ne avevo 13…

  37. oh gente avete rotto i coglioni con la storia di james ,non siete mica obligati a commentare eh.se non avete nulla di interessante a dire e meglio non farlo piuttosto che scrivere 5000 post su james.

    michael philips

    come hai gia detto e assai presto per fare previsioni sui premi pero al momento il sesto uomo e decisamente harden che sta lottando con westbrook per il ruolo di seconda punta offensiva dei thunder e sarebbe anche un bene per loro.
    per il MIP invece il mio candidato e kyle lowry che sta emergendo come uno dei migliori play in circolazione.

  38. Può stare sule palle un giocatore? Per me si a prescindere dalle motivazioni. Ognuno ha le sue idee, condivisibili o meno.

    C’è chi dice che dopo The Decision LBJ gli stà sulle palle, chi non sopporta Kobe, chi detesta Garnett e via andare.

    Non ci vedo nulla di strano salvo quando si vuole delegittimare una motivazione.

    A me da fastidio il bullismo di cartone di Garnett, ma l’ho elogiato quando ha sollevato da terra Calderon o ha dato la pacca sulle spalle a Barbosa.
    Non mi piace Wade da quando gioca con James perchè mi sembra abbia perso quell’umiltà nell’atteggiamento. Ora mi sembra molte volte fuori le righe. Questo secondo me è dettato dal fatto che da quando c’è il trio sanno di essere i più “odiati”. Forse i loro atteggiamenti sono anche la coseguenza di ciò. Senza giustificare le pagliacciate che fanno .

  39. vabbuò gia che ci sono li quoto anch’io..

    mvp: bryant
    miglior difensore: howard( io lo darei a deng..)
    mip:ty lawson o harden( anche monroe xrò è un sophomore..)
    rookie: irving
    6th man:harden
    coach:collins o vogel

    a parte harden gl’altri piuttosto volubili

  40. mah…secondo me il nm 1 e’ attualmente ancora bryant….poi sul secondo e sul terzo si puo’ discutere!!!…in questo forum si commettono sempre gli stessi errori….ovvero nel dire ke lebron e’ il nm 1….per poi venire smentiti alla fine!!!…io nn riesco a capire come si faccia a paragonare uno dei piu’ grandi interpreti della storia del basket ad uno ottimo giokatore come rose….mah!!come si fa a paragonare un vincente ad un perdente come lebron?…come si fa a paragonare uno ke all’eta’ di lebron ne metteva 50 a partita?…

  41. Ma scusate per voi il basket è solo una votazione per il miglior giocatore, è da un pò che gli unici commenti sono ma quello è più forte di quello.

    Basta torniamo a parlare di basket e non di singoli giocatori.

  42. Il premio di 6th man penso sia il più scontato di tutti, Harden l’ha già ipotecato, che poi è un sesto uomo per modo di dire visto che gioca 30 minuti a partita ma tant’è.

    Miglior difensore?Ad una certa Howard avrebbe anche stancato, io premierei la clinica difesa dei Bulls, roba da manuale, vero si tratta più di un sistema difensivo eccellente, non c’è uno che spicca ma Howard onestamente m’ha un pò rotto, anch’io vado per Deng.

    MIP:ad oggi se la giocano Lowry dei Rockets e Anderson dei Magic, vedono le statistiche per questo premio, il primo è passato da un 13+4+7 ad un 16+7+9, il secondo è passato da un 10+5 ad un 17+7 migliorando di molto la percentuale da 3.Occhio però a Danilo, se dovesse assestarsi sui 18+5+3 per il resto della stagione potrebbe giocarsela anche lui.Escluderei Monroe, di solito non prendono in considerazione i sophomore.

    Coach:Collins a mani basse

    ROY:Irving a mani basse

    Lascio per ultimo l’MVP, onestamente non saprei, fino ad una settimana fa sembrava già ipotecato da Lebron poi s’è scatenato Kobe.Secondo me alla fine lo vincerà Lebron perchè le cifre sono disumane e penso avrà un record migliore rispetto a Kobe, fermo restando che se OKC e Bulls continuano a viaggiare così non puoi non considerare Rose e Durant.

    • Su Irving a mani basse sarei scettico. Forse perchè ho le pezze agli occhi targate Rubio.

  43. niente… nessun discorso nuovo, allora voto io.

    MVP: Elton brand… nel suo Year Contract farà realmente vedere quanto vale.
    Miglior Difensore: D’antoni… il suo solo essere presente nel palazzetto migliora la difesa di ben 29 squadre della lega..
    MiP: Most Improved Payment.. Kwame Brown.
    Rookie: Oden… a no ‘spetta.. dici che ha già giocato qualche partita?? davvero?? quindi non si può considerare un rookie… capito.. no scusa?? vuoi dirmi che tanto non gioca manco questa di stagione??
    6th Man: TMAC… se non ci fosse un minimo di partite da giocare per entrare in lizza…
    Coach: D’ antoni..”se non è in grado di ucciderti ti renderà più forte” disse macchiavelli, considerando che a NY sono 8 milioni… se il baffo rimane vivo a fine stagione sarà sicuramente il più forte coach in circolazione..
    GM: Higgins… a charlotte si vocifera che entro fine anno imparerà a scrivere in corsivo e a contare fino a 11 senza usare le dita!!

  44. Beh, ad ognuno può stare sulle palle chi vuole, ma sarebbe carino anche capirne le motivazioni, o riferito a questo forum, ammetto di godere, nel vedere come, specie per LBJ, si trovino delle motivazioni fittizie, o ci si inventino delle vaccate, per dargli contro

    L’intero stato dell’Ohio? Allora Ammiraglio, fammi capire, dopo 7 anni ai Cavs, dopo 26 anni vissuti solo nell’Ohio, LeBron doveva chiedere il permesso per andarsene? Doveva lasciar decidere ai tifosi? All’owner?

    Io parto dal presupposto che ognuno fa come gli pare nella vita, entro i limiti del rispetto. Il fatto che questa gente sia miliardaria non mi cambia nulla, anzi, meglio per loro che possono davvero scegliere. Che qualcuno abbia il coraggio di dire che l’odio per LeBron è figlio della Decision, del circo mediatico, dimostra solo l’ipocrisia delle persone

    Si aspettava solo una scusa per smerdarlo. Una buffonata the Decision? Si, ma hanno fatto 1 milione di dollari dati in beneficienza…è pieno di se, manca di umiltà, fa le urla e le boccacce? Allora iniziate ad odiare il 70% dei giocatori NBA (che a differenza sua non hanno 2 titoli di MVP, le sue statistiche o il suo impatto)

    Doveva andare a Chicago, o NY, o rimanere ai Cavs? Cavoli suoi, a 26 aveva il diritto di fare quello che voleva, dopo aver dato il sangue ai Cavs, messi sulla mappa, decuplicato il loro valore di mercato e la loro fama…

    Però nessuno sottolinea come non c’è stato ad oggi un singolo compagno di squadra o coach che abbia mai parlato male di LBJ, che ne abbia criticato i comportamenti da star, che lo abbia descritto come un cattivo teammate…nè lo stesso James ha mai criticato pubblicamente nessuna delle tante pippe che lo circondavano ai Cavs, o le decisioni non sempre impeccabili di Mike Brown o SIlas…

    Ogni riferimento a Kobe ed il suo “Andrew Fuckin Bynum”, o ai “non passate la palla a Cartright” di MJ è puramente voluto

  45. Spunto come un fungo visto che vi seguo da poco.

    Di Wade devo ammettere che ultimamente qualche “scivolone” l’ha fatto, sicuramente la prima parte della sua carriera Flash era molto meglio rispetto ad adesso.Per stile di gioco intendo che mi piace come copre il campo come si muove e la sua visione di gioco, tra l’altro se non sbaglio almeno lui ha dimostrato di saperlo vincere un titolo da protagonista.

    Delle classifiche di antipatia me ne faccio poco…amo questo sport e sarò anche un nostalgico ma le “bandiere” sono cosa rara ultimamente…
    dire MJ voleva dire Chicago..così come charles barkley giocatore che ho sempre amato voleva dire 76ers..qualche nome recente? Se ti dico Duncan a che pensate? Dirk? Kobe?…
    è ovvio che si può cambiare squadra nella carriera, ma vincere un titolo o più, costruendo anno dopo anno con dedizione e rispetto per la maglia e la città..bè non ha prezzo credo..

    di giocatori con qualità tecniche o fisiche elevate ce ne sono molti più adesso rispetto al passato..ma fare questo ti rende decisamente unico…questo per me è parte del fascino del basket

  46. Beh, ad ognuno può stare sulle palle chi vuole, ma sarebbe carino anche capirne le motivazioni, o riferito a questo forum, ammetto di godere, nel vedere come, specie per LBJ, si trovino delle motivazioni fittizie, o ci si inventino delle vaccate, per dargli contro

    L’intero stato dell’Ohio? Allora Ammiraglio, fammi capire, dopo 7 anni ai Cavs, dopo 26 anni vissuti solo nell’Ohio, LeBron doveva chiedere il permesso per andarsene? Doveva lasciar decidere ai tifosi? All’owner?

    Io parto dal presupposto che ognuno fa come gli pare nella vita, entro i limiti del rispetto. Il fatto che questa gente sia miliardaria non mi cambia nulla, anzi, meglio per loro che possono davvero scegliere. Che qualcuno abbia il coraggio di dire che l’odio per LeBron è figlio della Decision, del circo mediatico, dimostra solo l’ipocrisia delle persone

    Si aspettava solo una scusa per smerdarlo. Una buffonata the Decision? Si, ma hanno fatto 1 milione di dollari dati in beneficienza…è pieno di se, manca di umiltà, fa le urla e le boccacce? Allora iniziate ad odiare il 70% dei giocatori NBA (che a differenza sua non hanno 2 titoli di MVP, le sue statistiche o il suo impatto)

    Doveva andare a Chicago, o NY, o rimanere ai Cavs? Cavoli suoi, a 26 aveva il diritto di fare quello che voleva, dopo aver dato il sangue ai Cavs, messi sulla mappa, decuplicato il loro valore di mercato e la loro fama…

    Però nessuno sottolinea come non c’è stato ad oggi un singolo compagno di squadra o coach che abbia mai parlato male di LBJ, che ne abbia criticato i comportamenti da star, che lo abbia descritto come un cattivo teammate…nè lo stesso James ha mai criticato pubblicamente nessuna delle tante pippe che lo circondavano ai Cavs, o le decisioni non sempre impeccabili di Mike Brown o SIlas…

    Ogni riferimento a Kobe ed il suo “Andrew Fuckin Bynum”, o ai “non passate la palla a Cartright” di MJ è puramente voluto

    • Per me ripeto è un gran giocatore..ottime doti fisiche, talento ecc ecc…poteva andare dove voleva o rimanere lì dov’era..è stata una sua decision…solo il tempo ci dirà se ha fatto bene o male.
      C’è a chi piace e a chi no..sono pareri..e bisognerebbe iniziare a rispettarli un po di più credo..
      Non c’è motivo di sparagli addosso di tutto così come non c’è motivo di fare l’avvocato difensore ad oltranza
      Per quanto mi riguarda potrebbe non piacerti un giocatore semplicemente per il taglio dei capelli…non sono io a convincerti del contrario ma il giocatore stesso con le performance sera dopo sera

  47. Diciamo la verità.. Lebron e’ odiato perché è temuto. E quando sbaglia qualcuno può godere. e su questo non ci trovo nulla di male. Il problema è che ha sempre fatto poco per essere simpatico. Detto questo non ha ancora vinto nulla nonostante tutti i proclami che si accompagna e lo accompagnano ed è quindi lecito criticarlo quando non fa la differenza. Per quanto riguarda the decision è stata una mezza pagliacciata che gli verrà rinfacciata probabilmente per sempre. Cmq e’ un fenomeno, ma dietro kobe secondo me

  48. ma gallinari ha marcato lebron trentello james? come se l’è cavata a parte il solito fatturato abnorme del prescelto?si è sentita la sua presenza o come ai playoff si è fatto un po’ da parte?

  49. Ciao ragazzi seguo sempre questo sito e i vostri commenti con grande piacere , questoè un grande sito x tutti gli appassionati nba…
    Pubblico subito un video in ricordo di un grande…se solo non avesse avuto una grande sfiga, staremmo parlando di una leggenda!

  50. Nuggets-Heat
    L’ho vista oggi pomeriggio in differita. Partita ricca di spunti:
    -Miami sembrava fisicamente sulle ginocchia, in particolar modo il duo Dwade – Haslem.
    -A chi lo chiedeva, il Gallo ha marcato bene James (pure uno stoppatone, irregolare ma bello da vedere) ed è stato un fattore nella partita anche in attacco. E finalmente gli sta tornando il tiro!
    -Lebron stesso che ha provato a caricarsi la squadra sulle spalle, forzando un po’ nell’ultimo quarto, ma variando maggiormente il gioco. Avrebbe fatto tranquillamente una manciata di assists in più, ma chalmers & co non la volevano proprio mettere..
    -Spero che siano i problemi fisici a far giocare così mediocremente Wade. Il 3 ha deluso anche ieri sera.
    -Arbitraggio casalingo a dir poco, ma Nuggets che avrebbero vinto ugualmente..
    -A un certo punto, fischiano due infrazioni di passi in partenza a Lebron in meno di un minuto e mezzo! Giustissime, tra l’altro. Mi ha fatto sorridere pensando ai commenti di qualche giorno fa..
    -Spoelstra, o come diavolo si scrive, non aveva il polso degli Heat nei momenti cruciali. I veri allenatori sembravano chiaramente James e Wade.. Basta guardarsi l’ultimo quarto (iniziando con Pittman in campo e LBJ in panca) e l’episodio del tecnico a Wade, con Spo che sembra l’amichetto di Dwayne che lo spalleggia. Non proprio beneaugurante per i tifosi di Miami in vista dei po..
    -Nuggets che vantano un Harrington in gran spolvero (gli entra tutto) e un fantastico RFernandez, che sta giocando un’ottima stagione. Non ci credo, ma potrebbe lottare per uno dei premi di cui si parlava sopra.. Comunque, ben ritrovato Rudy!
    -Come in troppe partite degli Heat, verso la fine del secondo quarto ci si accorge che gioca anche Bosh.. Ma come si fa? Se lo guardate giocare, si prende quasi solo jumpers lunghissimi, oppure produce qualche schiacciata o un semplice layup su passaggio geniale di Lebron o Wade. In post non si mette mai, ma proprio mai. Quando prova a fare qualche movimento in penetrazione sembra un robot al rallentatore. In difesa non gli si chiede molto, va bene. Ma in attacco dovrebbe essere un fattore, gli si chiede quello, no? Invece, offensivamente è involuto in maniera terrificante.. Premettendo che ho visto molte partite degli Heat, inizio a pensare che non sia più intoccabile.. In attacco, è lui il vero problema di Miami.

    • …io farei uno scambio tra giocatori che non rendono nei team attuali…. Bosh – Boozer…

  51. Post scriptum

    Sul discorso Lebron mi associo alle parole di IYW e di quelli che dicono “ebbasta! e non si può parlare di basket?”.
    Su Kobe e i quarantelli dico che in regular season va benissimo così e si vince pure. Ma ai playoffs non funziona. Nè per Kobe e i Lakers (ve la ricordate la post-season dei 35pt di media in regular?) nè con il sistema Iso-Brown (tutti se li ricordano i motivi delle eliminazioni dei Cavs del Prescelto..).

  52. sto’ guardando la partita dei thunder….ai quali il pubblico dedica una standing ovation dopo una grande giocata di squadra conclusa con la tripla di harden…..!!ritiro tutto quello ke ho detto su oklahoma….sn decisamente la principale contender di miami…anke se rimango convinto ke i lakers abbiano tutti i mezzi per sorprendere in positivo…!!…intanto incrociamo le dita….manca un’ora al derby e penso ke i lakers abbiano il dente avvelenato…avendo perso i 2 precedenti match di preseason….go lakers …” KOBE MVP “

  53. Kobe mette in fila la quarta partita consecutiva oltre i 40 punti all’età di 33 anni.

    Jordan in regular season l’ha fatto per l’ultima volta a 24 anni.

  54. In your weis

    “L’intero stato dell’Ohio? Allora Ammiraglio, fammi capire, dopo 7 anni ai Cavs, dopo 26 anni vissuti solo nell’Ohio, LeBron doveva chiedere il permesso per andarsene? Doveva lasciar decidere ai tifosi? All’owner? ”

    Ma chi l’ha scritto che doveva chiedere il permesso? Chi l’ha scritto che doveva lasciar scegliere ai tifosi? Ma perchè fai domande che non centrano minimamente niente con quello che dico?
    Ma perchè cerchi di cambiare il punto che avevamo affrontato io e Shaq?

    Lui ha detto che Lebron stava sulle palle anche prima di the decision, ed io ho semplicemente risposto che probabilmente le cose sono un po’ cambiate. Che centra quindi quello che hai scritto te?

    A me piacciono i giocatori sobri, i coglioni dalle finte facce dure, a braccia consorte con la musica sotto mentre si alza il sipario… not one, not two, not three etc etc non è che ne vada matto. Ma è una cosa personale, non riguarda solo il basket.

    Comunque non serve che ogni volta che qualcuno se ne esce qui che gli sta sulle palle LBJ, ritiri fuori le tue solite argomentazioni ( Andrew fucking Bynum l’avrai scritto 10 volte); le sappiamo, le abbiamo lette e ci sono piaciute; non serve riscriverle ancora, risparmiati questa fatica.

Commenta