Miami 116 – Atlanta 109 (3OT)

Gli Heat vincono anche ad Atlanta senza James e senza Wade guidati da uno spettacolare Bosh (33p, 14r e una tripla allo scadere dei tempi regolamentari per impattare la partita) e da un ottimo Chalmers (29p 7r 8a). Non bastano i 20p di Joe Johnson e i 17p e 13r di Joe Smith.

Dallas 71 – San Antonio 93

Sesta partita in 8 giorni per Dallas, che arriva scarica all’ Alamodome – Dirk 6p 6r, Kidd 0, Marion 2p. Miglior realizzatore per gli Spurs addirittura Matt Bonner (17p 6r in 24 minuti).

Milwaukee 100 – Sacramento 103

Col nuovo coach, Cousins sorride e i Kings anche. Per DeMarcus 19p 15r in 27 minuti, 27p per Thornton, 26p 10r per Evans. Non bastano i 31p di Jennings con 7a.

LA Lakers 96 – Portland 107

Continua l’ottima stagione dei Blazers, che battono anche i Lakers con 31p di Wallace e 28p e 1or di Aldridge. Bryant produce 30p e 8r nonostante il problema al polso, e Bynum aggiunge  21p e 12r.

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

59 thoughts on “NBA – Bosh passa ad Atlanta senza LBJ e Wade, Mavs e Lakers ancora sconfitti

  1. benissimo gli heat,malissimo gli hawks..partita presa inconsciamente sottogamba,mi sa..portland che continua a stupire in negativo,lakers in negativo..mavs fisicamente assenti..i risultati saranno fin troppo condizionati dal calendario..guardavo quello dei sixers..hanno 5 partite in 6 giorni..il 6,il 7,il 9,il 10 e l’11..come potranno essere attendibili i risultati?

  2. I lakers potrebbero anche evitare ogni volta di andare a portland, tanto ci perdono sempre..il tipo dalla lunga continua ad essere un problema oltre alla presenza di fisher titolare. atlanta incomprensibile, vince a miami e poi ci perde in casa con il solo bosh titolare. Dallas non c e proprio

  3. Io non capisco come si possano considerare i Lakers tra le favorite al titolo. In quintetto ci sono Fisher e Barnes, dalla panchina entrano Blake, T.Murphy, Ebanks e KAPONO!!! Per non parlare di Artest che sembra abbastaza cotto. Mah.

  4. Ma infatti nessuno dice che i lakers siano da titolo.. In missione sono sempre in tanti.gli heat lo erano anche l anno scorso. È troppo presto per fare i conti

  5. …l’unica nota positiva dei gialloviola è Bynum…con un minutaggio da star il 20+10 è garantito ad ogni allacciata di scarpe…

    …urge D.Will e non Dh12…

    • D-Will?
      Ma per favore! Non ce lo voglio vedere manco per sbaglio ai Lakers! va già bene che non abbiamo preso Paul, ma a quel punto meglio lui di Deron Williams

  6. I lakers vengono messi dietro a miami okc e i bulls semplicemente perché dietro a queste tre squadre non c e molto..complice un abbassamento del livello generale. Ma credo nessuno pensi possano vincere così come sono ora. Senza un play e uno scorer dalla panca non potranno andare lontani

  7. Quando una squadra vince una partita, contro una squadra di valore, senza i suoi 2 migliori giocatori ( che sono almeno 2 dei primi 5 della lega) beh… Non considerarla super favorita è un delitto :p

    • Miami sicuramente è la superfavorita ma se Atlanta è una squadra di valore è la fine del nba……………..il problema che con il livello basso che c’è diventa una discreta squadra anche Atlanta con Teague,M.Williams e il sopravalutato e super pagato J.J in quintetto.

      • Fidati che Atlanta quest’anno finisce nelle prime 4 a est…e in una serie al meglio delle 7 può battere chiunque. Le partite storte capitano ma il roster di quest’anno è davvero buono.

        • Cosa ha meglio della scorsa stagione?TMac al posto di Crawford e Teague per Bibby,io tutto questo miglioramento del roster(a parte Slalom) non lo vedo.Sarà ma salvo incrocio fortunato li vedo fuori al 1 turno.

          • atlanta…costantemente ai playoff negli ultimi anni…negli ultimi 3 sempre al secondo turno…quindi sempre tra le prime 4 ad est…ok che il livello è basso…ma se non è una squadra di valore questa, qual’è? il fatto che ci sia un livellamento verso il basso non è colpa degli hawks

          • la vediamo in maniera diversa.per me arrivare nelle 4 a est negli ultimi anni non vuol dire essere una squadra di valore………..

  8. Atlanta ha perso la sua seconda partita consecutiva per le scarse percentuali dai tiri liberi, e non è solo Joe Johnson che ha sbagliato il libero che poteva dare il +4 a 10 secondi dalla fine (lui almeno ha fatto 5/6). Ma dico si può tirare dalla lunetta con percentuali intorno al 65%? In promozione sì, IN NBA NO!!

  9. 2+1 un paio di palle. Ripeto e ribadisco che Bosh sia un giocatore straordinario…

      • uno scolaretto che tanto nell’unica gara che gli heat hanno vinto in volata ha segnato sulla sirena mentre james non ne metteva una… e non voglio tornare sulla storia di james che è senza palle, perchè, fino a 5 mesi fa anche dirk era una signorina… Nella NBA, lo so io, lo sai tu, finchè non vinci non sei un campione (e mi pare giusto fino a un certo punto)…
        Voglio solo dire che a mio avviso il ragazzo è sottovalutato e se dobbiamo sminuire il valore di un giocatore solo perchè nella sua squadra giocano Mr.James e Sir. D-Wade allora sarebbero da deridere anche i vari Gasol, Pippen e Ray Allen di turno.

        • Quotone American Dream!
          L’ironia è che Bosh era sopravvalutato a TO ed è sottovalutato adesso. .

  10. Cmq sfido Miami a tenere questo tipo di intensità….Maggio è distante….e pericoloso

  11. bosh è cresciuto molto,a me piace,ma mi piaceva anche l’anno scorso e qui dentro ero tra i pochi…

  12. Volevo dire due cose: a Iso Joe dico che è proprio il contrario, Atlanta è squadra di valore ma capace di vincere contro chiunque in una singola gara (vedi due giorni fa con Miamik al completo) ma non vincerebbe mai una serie sulle sette con Miami, Chicago, OkCity, ecc fidati
    Rigaurdo stanotte, vittoria bellissima ed esaltante da vivere in diretta però non sono d’accordo con il ragionamento “Hanno vinto senza quei due, chissà come finiva con loro due..” Senza di loro scatta qualcosa nella testa degli altri, però questa è una vittoria fine a se stessa, anche visto che si spera che durante l’anno (e soprattutto nei playoff) Wade e James non saranno fuori. Quindi Miami per me stanotte è ingiudicabile. Resta una vittoria importante perchè per me quest’anno prendere il primo record a Est è imprtante e visto che i Bulls mi paiono molto più forti non sono convinto che potremmo batterli in una serie con il vantaggio campo per loro.
    Infine, tanta gente da stanotte si sciacquerà la bocca prima di parlare male del signor Chris Bosh

    • Tutti conoscono il valore di Bosh. Semplicemente non è un go-to-guy. E’ una spalla extralusso per i due amigos. Però, se ci fosse uno da sacrificare per migliorare il team quello sarebbe Bosh.

      • sarebbe la prima scelta in almeno 15 squadre NBA, secondo violino cinque stelle in 13-14 squadre NBA e invece gioca nell’unica squadra in cui è la terza scelta… beh… dare via bosh per migliorare la squadra mi sembra difficile… chi sarebbe una terza spalla migliore? Howard? Kobe? Durant? Rose?

  13. Atlanta
    Come buttare nel bagno una vittoria. +3 con un fallo a disposizione cosa fai? Si lascia tirare da tre Bosh. Scienziati!

    Lakers
    I telecronisti dicevano: abbiamo solo uno che può costruirsi un tiro da solo. Mi sembra sufficiente come analisi. Blazers che possono sempre e comunque battere i Lakers. Fossi in LA farei di tutto per evitarli ai PO.

    Kings
    Vincono giocando sulle motivazioni. Grazie anche ai Bucks che ci regalano una W.

    Alcuni spunti: il male del team è non avere un play. Nei primi due quarti non c’era modo di servire Cousins, semplicemente perchè non c’è nessuno in grado di farlo. L’unico passaggio pulito è venuto da Jason Thompson il che la dice tutta.
    Secondo non giocano come un gruppo, non c’è armonia, non c’è partecipazione (eredità Westpahl).
    Terzo Cousins: a 5.36 dal termine gli fischiano il 5° fallo. Timeout e linguaccia di DMC all’arbitro. 40 secondi dopo l’arbitro gli fischia il 6° fallo inesistente. Coach Smart dovrà lobotomizzare il ragazzo e metterlo sui binari. Nonostante non abbia uno schema che lo coinvolga (dovuto a zero passatori nel roster) ha messo su una doppia doppia di voglia. Sbaglia una marea di layup ma se servito a dovere e nei modi giusti sarebbe devastante. Urge un play.

  14. Capirai, per come stiamo messi oggi usciremmo con chiunque delle prime 4-5 ad ovest, non solo coi Blazers.

    O succede qualcosa entro la deadline o questa squadra non va da nessuna parte.Siamo atleticamente alla canna del gas, abbiamo una transizione difensiva da incubo che viene fuori quanto affrontiamo squadre che corrono il triplo come i Blazers o i Nuggets.Abbiamo due buchi clamorosi in quintetto, non bastava la PG ora c’è il dramma in SF dove Metta, Barnes e Ebanks in tre non ne fanno uno buono.Gasol da 4 ridotto a mettere il piazzato dai 4 metri è sprecato, non parliamo poi dei suoi problemi in difesa sui 4 perimetrali.La panchina è indecente, guardate il plus minus, c’è da mettersi le mani nei capelli.Dall’arco non ne mettiamo una manco per sbaglio, in stagione staremo tirando col 20%.Le uniche note positive sono Bynum che però stanotte dopo un grande inizio è andato in bambola non appena l’hanno raddoppiato e Kobe.

    Altro che contender…

  15. Cominciano i rumors senza senso: Hollinger (ESPN) se ne è uscito con uno scambio tra Lakers e Raptors: Fisher-Gasol per Calderon-Bargnani!!!!!

    Inoltre gli Spurs sono interessati al numero 7 canadese.

  16. grandi blazers, pensavo che gasol e bynum avrebbero banchettato contro i nanetti dell’oregon e invece….keep up the rose pride!!!!

  17. Kings

    Contento nonostante tutto della prestazione.
    Era la quinta partita in 6 giorni, e la squadra ha trovato energie incredibili per recuperare un passivo pesante.
    Coach Smart mi ha fatto una buona impressione a sentire da quanto detto nella conferenza, sembra abbia un’idea di come far girare la squadra in una buona direzione.
    Evans sembrava quello del primo anno, Thornton sempre clutch player, Cousins può diventare dominante. Da questa partita sembra possano coesistere.

    Ci sono cose da migliorare ovviamente, una fra tutte il numero di assist, ancora una volta basso(16), quindi trovare un play che smisti almeno 5 assist a partita è importante.
    Speriamo che l’infortunio a Chuck Hayes non sia grave e che il giocatore possa tornare in campo entro un paio di settimane.

    Se Jennings giocasse sempre contro di noi sarebbe MVP a mani basse.

  18. Tutte quelle che possono riguardare fisher sono balle assicurate. Sfido ci sia qualcuno interessato a lui

  19. volevo fare un plauso a Gerald Wallace: una bestia semplicemente,mi piace tantissimo il suo modo di giocare,non si risparmia mai,quando era a Sac non si poteva vedere poi ha migliorato,modificato il suo gioco e ora è diventato un signor giocatore….sono stati furbissimi i Blazers a prenderlo ai saldi dai Bobcats che volevano ricostruire,,,Westphail finalmente fuori,si evince chiaramente che i proprietari danno la priorità in tutto e per tutto a Cousins,che comunque resta un talentone,vediamo come vanno ora…siccome non ho visto Hawks-Heat se ci fosse qualcuno che me la racconta in poche righe gliene sarei grato!

    • mi sono detto guardo solo pochi minuti la partita perchè ho poco tempo e poi non ci sono wade e lbj… ecco ho visto gli ultimi 3 minuti dell’ultimo quarto e poi mi è “toccato” stare attaccato allo schermo per un altra ora quasi!

      non ti posso aiutare tantissimo non avendola vista tutta; ho notato qualcosa di singolare del tipo che il rookie harris ha giocato 44 minuti (e ha preso 14 rimbalzi) anche se poi marcava josh smith che è grosso tipo il doppio e infatti un po’ l’ha sofferto… battier era su joe johnson ma invece di far giocare james jones è rimasto dentro lui
      per il resto attacco heat poggiato solo su chalmers e bosh con il primo che di talento offensivo ne ha (salvo poi esagerare alcune volte) e il secondo ha messo bei canestri alternando post basso a tiri frontali (e pure quel buzzerbeater!)
      dall’altra parte mi sembravano un po’ sconclusionati, forse anche merito della difesa heat (teague 1/12, williams 2/10) però appunto ho visto solo gli overtime praticamente

      • grazie comunque! si è visto anche l anno scorso che in difesa sono molto solidi,una delle migliori,rimasi un pò sorpreso della loro efficacia in questo settore già dall anno scorso,con Battier non potranno che migliorare…

    • beh la cessione di gerald wallace non verrà certo ricordata come uno dei capolavori (quali?) gestionali di MJ

  20. buona befana a tutti!

    heat-hawks
    l’ho vista quasi tutta fino a crollare alla metà del secondo ot. Per ATL, grandissima partita del carneade ivan johnson, isojoe che non ha nulla di più di una trentina di guardie in nba al momento e verrebbe voglia di amnistiarlo il prossimo anno. Per gli Heat, delude il rookie Cole mentre giocano bene Chalmers e Battier, in quintetto dall’inizio. Bosh, nonostante i numeri, fa una partita buona ma nulla di eccezionale, anche poco cercato dai compagni.
    Come diceva qualcuno giorni fa, gli Heat sono in missione da due anni quindi aspetterei un attimo a dare giudizi: ma Battier si sta inserendo bene..

    Blazers-Lakers
    Primo quarto in cui le difese non esistono e i LAL giocano bene. Poi Portland scappa a metà del terzo e non si guarda piu’ indietro. Concordo con il Mamba su Gasol, che per buona parte dell’incontro ha messo jumper dai 4 metri. A me pare parecchio svogliato quest’anno! Kobe solida partita, macchiata nel finale dai soliti tiri impossibili. Eppure, nonostante il problema in sf e pg, io li considero sempre dei contender e non perchè gli altri sono così scarsi..
    Per i Blazers di Giangio, invece, ennesima bella partita. Enorme Geraldo, ottimo Matthews per cui ho un debole dai Jazz e solidi Felton e LAldridge. Chi, come me, pensava che le twin towers lacustri avrebbero banchettato nel pitturato, si è dovuto ricredere: Camby immortale..
    Da notare che durante la partita hanno inquadrato per lungo tempo Oden, seduto in borghese di fianco alla panchina: tornasse pure lui, dove potrebbero arrivare questi Blazers? Secondo me le finali di conference non sono più un miraggio..

    Il baffo non verrà licenziato stasera: Kincks contro Wizards! Condoglianze ai tifosi della grande mela..

  21. Scusate, dimenticavo: gli Hawks sarebbero un ottima squadra in teoria, ma in pratica giocano molli e l’unico giocatore che mi piaccia davvero è Teague. Ieri sera Horford ha dimostrato ancora una votla di essere un poco sopravvalutato, Drew anche e Josh Smith (che mi piace tanto) aveva poca voglia. E appena Marvin Williams torna a giocare come gli scorsi anni, ATL può perdere contro il secondo quintetto di Miami. Fate voi!

  22. Portland con Roy e l’Oden del college sarebbero una contender. Una super contender. Purtroppo non è così
    Atlanta è sempre la solita. A seconda dell’accoppiamento potrà arrivare al primo o al secondo turno. A meno di sconvolgimenti di roster resterà così per i prossimi 2 o 3 anni. Squadra fatta e finita
    Miami la odio. Quei tre hanno un indubbio talento ma sono eticamente contrario a loro
    San Antonio è da rifondare così come Boston. A Dallas un ultimo anno lo darei così come ai Lakers ma su entrambe ho vari dubbi.
    Quello scambio Toronto lakers che sembra ridicolo fossi nei lakers lo farei molto di più rispetto ad altri che ho letto. Almeno ringiovaniscono e credo che Bargnani da terzo violino sarebbe illegale. La squadra in cui lo vedrei meglio e a cui farebbe più comodo cmq credo che sia Chicago al posto di Boozer.

  23. Ho letto commenti in questi giorni riguardo al fatto che senza Davis, con Shumpert (avessi detto Wade) e Stoudamire out per infortunio, i Knicks erano ingiudicabili e che la sconfitta contro Toronto era non preventivabile ma quasi. Beh, dopo aver visto ieri Miami, senza Wade e James, vincere ad Atlanta e San Antonio vincere la 2° di fila senza Ginobili direi che è ora di finirla con le ultime giustificazioni per il baffo. La verità è che quando una squadra è ben allenata, ha un sistema e una sua identità, anche con delle assenze importanti non perde automaticamente prima di scendere sul parquet o abbassa drasticamente il livello del suo gioco offensivo/difensivo. Avrà meno armi a disposizione, perderà qualità ma se è una squadra ben allenata anche se cade cade in piedi.
    Questo per ribadire ancora una volta come D’Antoni abbia esaurito il suo ciclo a NY e debba essere rimosso dall’incarico il prima possibile, la stagione sarà cmq avara di soddisfazioni ma può essere ancora salvata e incanalata su binari più consomi al materiale umano a disposizione che non è cosi deficitario come i risultati disastrosi di questo inizio anno sembrano indicare. La squadra, anche con Stoudamire, è inguardabile e fà acqua da tutte le parti.
    Lo stesso discorso valeva per i Kings, dove era evidente che c’era qualcosa di sbagliato nella squadra in generale e nell’impianto di gioco, e vale tutt’oggi per i Wizards. Saunders è un’altro che ha esaurito il credito, vabbene che la squadra è quella che è ma ultimamente Washington non sembra neppure una franchigia da NBL….
    Sulle partite di stanotte; bella vittoria di Blazers e Heat, solita incostante Atlanta, delusione Milwakee che ha un quintetto tutto sommato decente e ha iniziato la stagione malissimo, Mavs disastrati in attacco come non mai.

  24. Cmq se Fossi miami e decidessi di dare via uno dei tre non darei mai via bosh. Perché credo che in cambio di lui nessuno ti darebbe ciò di cui hai bisogno. Cioe: chi ti da un centrone in cambio di Bosh?
    Se proprio dovessi scambierei uno degli altri due per un asse play centro.
    Tipo Dwill più BLopez o cmq una coppia di giocatori che comprenda un buon centro.
    Cioe se giochi con dwill dwade battier bosh blopez non credo che tu possa perdere, sei attrezzato per tutto.

    • e spedire il povero lebron nel gulag dei nets? poveretto, gli vuoi proprio male…

  25. Il mio era un “se proprio dovessi” ovvero i tre non vincono e cominciano a scazzare…

    E cmq secondo me a lebron piace di più essere l’unico eroe da solo contro il mondo.
    E cmq vista la vigliaccata di associarsi a wade per vincere per punizione lo spedirei in un gulag e lo farei allenare da d’antoni o da triano.

    • mi penso amaramente di aver commentato il tuo post

      (se era uno a cui piaceva fare l’erore restava a cleveland, si è pure ridotto l’ingaggio per andare a miami)

      ma lasciamo stare, va…

  26. Atlanta inesistente nel triplo overtime,smith si salva con una buona prestazione,jhonson inguardabile nei tre overtime,quando la palla pesa atlanta dovrebbe affidarsi piu’ a smith che a jhonson.

  27. Illmatic come il primo album di NAS vero? A parte questo lakers che sono senza dubbio nettamente sotto Miami Chicago e Okc, mentre con le altre se la possono anche giocare dato il basso livello. Per i gialloviola sarebbe già un successo la finale di conference.

  28. Ero ironico cmq quando dicevo che gli piace fare l’eroe.
    Sono serio quando dico che se dovessi dare via uno dei tre darei via lui, in cambio di lebron potresti ottenere di tutto. In cambio di bosh no.

    Illmatic é per nas. Chiaro. Lo ascoltavo proprio ieri mentre facevo il primo post.

  29. Partite interessanti questa notte ad Est.

    S’inizia con i Raptors che affrontano i derelitti Nets e potrebbero andare 4a3 in quest’inizio stagione. Sarebbe una buona carica per questi ragazzi. E più che la vittoria, sarà interessante vedere i progressi del Mago in difesa e se Calderon e Derozan continueranno a giocare su questi livelli.
    Poi Indiana-Boston che promette scintille (si spera). Sarà probabilmente una partita dura, con due squadre molto difensive-oriented. Ora che i C’s sono al completo, i Pacers dovranno dimostrare di essere squadra vera e non quella demolita l’altra notte dagli Heat. Certo che come match-ups sulla carta non c’è confronto..
    I Knicks affrontano i Wizards, unica compagine ancora senza vittorie. Unica nota d’interesse sarebbe la sconfitta di NYC con probabile dipartita del Baffo.
    Infine, i Bulls vanno ad Orlando. Sfida che potrebbe essere la più bella di tutta la nottata tra due team stranamente molto simili. In un certo senso, i Bulls sono i Magic di due anni fa: una giovane stella, un roster di talento ed un sistema collaudato intorno, un’ottima stagione passata e tra i favoriti per il titolo.. Chi l’avrebbe detto solo 18 mesi fa che Orlando si sarebbe trovata in questa situazione? Sono curioso di vedere se Anderson is for real o no. Rip credo che non giochi.

    Lebron
    L’unico suo vero limite, secondo me, sono quei basettoni orripilanti che si porta dietro da un po’ di tempo.. A parte gli scherzi, a Cleveland era l’eroe ed eravamo tutti testimoni. Adesso che non lo fa più, qualcuno ci è rimasto male. Opinioni

  30. Sul forum ormai regna la penuria, come mai? Ci sono la meta della meta degli utenti di una volta.

  31. non è questione di rimanerci male, ma è come se howard a fine contratto se ne va a Oklahoma o a Chicago.
    preferisco squadre che vengono costruite in maniera diversa e che giocano in maniera diversa, se no mi guardo l’allstar game

  32. Lebron e’ il miglior giocatore della nba. Qualcuno se ne faccia una ragione di vita, e’ il piu forte!

Commenta