Continuano i movimenti in NBA: Rip Hamilton ha trovato l’accordo con Chicago per 3 anni e complessivi 15 milioni. L’ex Pistons va così a coprire il buco presente fin dalla passata stagione nello spot di guardia.

Invece Jamal Crawford, uno dei pezzi pregiati di questo mercato, ha scelto i Portland Trail Blazers come sua prossima destinazione, dove dovrà provare a sostituire nel cuore dei tifosi il grande Brandon Roy.

I Cavs intanto hanno usato la amnesty clause nei confronti di Baron Davis, al quale fra l’altro è stato diagnosticato un problema alla schiena che lo terrà lontano dai campi da gioco per alcuni mesi. A Cleveland quindi partirà subito titolare Kyle Irving.

Infine Jeff Green dei Celtics, che aveva appena rifirmato un contratto annuale coi biancoverdi per 9 milioni di dollari, non ha passato le visite mediche di rito… si teme un problema abbastanza serio…

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

40 thoughts on “NBA – Hamilton ai Bulls, Crawford a Portland, tagliato il Barone

  1. per la cronaca anche roy e stato amnistiato dai blazers malgrado il suo addio alla pallacanestro.

  2. Roy è stato tagliato (il suo contratto) proprio perchè purtroppo costretto al ritiro

    M. Redd vicino ai Pecers, sembra un ripiego visto che niente Majo ne J. Crawford, ma anche una bella presa per una squadra che promette bene! tutto dipendrà comunque dai progressi dell’asse play-centro

  3. hamilton a chicago, bene bene… serviva una guardia, e anche se vecchiotta è arrivata, dai blocchi di boozer e noah potrebbe venirne fuori qualcosa di buono…
    jamal crawford a portland, ma poi è un affare perchè 10 milioni in due anni sono una cacchetta come stipendio, contando che comunque può essere considerato agevolmente una delle prime 10 guardie della lega, sicuramente come attacante è pazzesco…
    il barone ha problemi alla schiena, e via un’altra opzione in meno per i lakers, non gliene va bene una ai lacustri…
    jeff green, ooh jeff green, quante pene che mi fai passare, quante “tribolazioni”… marò…

  4. Ma Portland aveva bisogno di Crawford? Non c’è già Matthews che può giocare titolare?

    Questione Amnesty clause: vedo sul Market Trader che ci sono società che hanno tagliato giocatori che avevano contratti marginali (Bell a GS, Posey a Indiana). Ma che senso ha sprecare quest’opportunità subito per liberarsi di 4-7 milioni?
    Tra l’altro mi dà l’impressione che questa opzione non sia vista come una possibilità per non superare il cap e quindi non spendere soldi, ma per poter spendere altri soldi per superarlo.
    Mi pare che i proprietari stiano mostrando ampiamente ll loro imcompetenza, o peggio la malafede… se il contratto non fosse stato davvero più sostenibile economicamente, mi sarei aspettato un mercato più tranquillo.

      • secondo me volevi scrivere: il loro “grado di” incompetenza, poi come se distratto te ne fossi dimenticato.

        Comunque chi mi spiega com’è possibile che un giocatore al suo 3° anno NBA solo ora non abbia superato le visite mediche per un problema cardiaco. Boh

  5. Ciao a tutti. Bello ritrovare questo forum.

    Rose-Hamilton-Deng-Boozer-Noah…beh, mi sembra un quintetto con enorme equilibrio. Hamilton sarà anche in fase calante, ma rimane una delle migliori guardie in circolazione ed è sicuramente superiore a Bogans e Brewer. I Bulls si accreditano ancor di più come la seconda forza ad Est (ad una spanna da Miami).

    Capitolo Portland….perso Roy, l’innesto di Crawford (se riuscirà a tornare ai livelli di due anni fa) da un pò di ossigeno..nonostante l’abbandono di Roy (un enorme grazie a questo splendido giocatore) e l’ormai perenne assenza di Oden, rimangono comunque una delle migliori formazioni a Ovest. Aldridge, Wallace, Batum, Crawford, Felton sono tanta roba e Camby, Matthews garantiscono un ottimo complemento. Dopo Dallas, OKC, LAL e LAC ci sono loro secondo me.

    Pongo una questione. Dove andrà a finire Agent Zero?

  6. Quindi Golden State avrebbe dovuto tagliare Biedrins e dargli comunque 27 mln gratis per risparmiarne altrettanti, invece taglia un contratto da 4 mln e “si assicura” i servigi di Kwuame per “solo” 7 mln
    pare una cazzata in effetti
    Ma… a me personalmente stride di più un Arenas stipendiato per 3 anni dai Magic per poi magari ritrovarselo contro firmato al minimo da una rivale
    meglio tagliare il giocatore inutile o infortunato…

  7. Su Green spero ovviamente si tratti di qualcosa di lieve, anche se leggendo le ultime dichiarazioni di Rivers ed Ainge non sembra ci sia molto da essere ottimisti. Boston ha già pianto Lewis e Bias, ci andranno con i piedi di piombo, prima di dargli luce verde

    Certo è da non crederci, seguo la NBA da 20 anni, ma nn ricordo una tale moria di giocatori, Oden, Yao, Roy, ora Green…gli infortuni fanno parte del gioco, ma ultimamente troppi giocatori nel pieno della loro carriera, o addirittura all’inizio della stessa, stanno subendo problemi che li hanno portati al ritiro, o vicino al ritiro. E’ solo sfiga, una coincidenza? O magari i metodi di allenamento sono cambiati, ci sono dei carichi eccessivi di lavoro? Boh…

    Sulle notizie notturne

    Rip ai Bulls ci sta, nel senso che il prezzo è piuttosto basso, e tra Korver, Bogans e Brewer non fanno un numero 2 decente. Rimane il dubbio dell’adattabilità di Rip, che ha reso al meglio in un sistema come quello di Detroit, con Billups a dargli la palla, ed i due Wallace a bloccare. Noah e Boozer possono portare bei blocchi, a questo punto molto dipende anche da Rose, che dovrà riconoscerne il talento, ed aspettare che Rip si liberi per servirlo al momento giusto

    Comunque, dato il prezzo il rischio è basso, ed anche se ha 33 anni, Hamilton rimane un professionista esemplare, con pochi infortuni sulla coscienza, e grande esperienza di P.O.

    Landry a 9 milioni di dollari è folle, a me è sempre piaciuto, ma rimane sempre un onesto lungo da rotazione, niente più. I proprietari ormai quando vedono un lungo non ci capiscono più un cazzo, evidentemente l’altezza media degli States si sta abbassando e nel prossimo futuro saranno tutti nani, altrimenti non me la spiego questa follia collettiva, i contratti di DeAndre, di Brown, di Chandler, ed ora questo

    Comunque, senza più West, Landry sarà il titolare, e sono sicuro che farà bene. Se Kaman non è rotto come al solito, il trio Okafor-Landry-Kaman non è per niente malvagio

    Su Crawford, onore a lui, per l’aver scelto una squadra che offriva molto meno di altre. Non sono d’accordo sulla sua coabitazione con Mattwes, nel senso che si è visto ad Atlanta come Jamal possa tranquillamente convivere con un’altra guardia di livello. Partirà dalla panca, avrà i suoi 28-30 minuti a partita per fare danni

    Portland, malgrado tutte le sue sfighe, rimane una squadra da P.O., un quintetto Felton-Mattwes-Batum-Camby-Aldridge è da corsa, e dalla panca Crawford+Wallace è un lusso che poche hanno. Se poi Oden ci facesse la grazia di stare sano almeno un paio di mesi, credo che un record attorno al 60% sarebbe tranquillamente raggiungibile

  8. A proposito di problemi al cuore (anomalia riscontrata durante l’encefalogramma) ci si è messo anche Hayes neo acquisto di 21 mln dei Kings.

    Amnesty
    Non credo che ci sia fretta per le franchigie di attuarlo sul primo che gli viene in mente. Per esempio i Kings pare che lo vogliano fare per Garcia (5.8, 6.1 e 6.4 team option) quando aspettando un anno potrebbero indirizzare la mira su Salmons che ti costa abbastanza (8.5, 8.0, 7.5 e 7) visto il roster. Quindi nel caso dei Kings come di altre franchigie aspetterei una stagione per fare la scelta giusta. Ovviamente se non hai la necessità di allegerire il cap in questo momento.

  9. Portland farà bene come sempre… ma rimane il fatto che il centro da prima scelta è rotto e il fuoriclasse che fa dinastia è ritirato… dispiace
    Crawford e Wallace dalla panca fanno paura, hanno la coppia di guardie titolari più “larga” dell’Nba, ma un pò bassina
    scherzi a parte sarà una stagione pazza con sorprese e le squadre più collaudate faranno bene dato il poco tempo avuto lavorare, dopo l’ultimo look vinsero gli Spurs e nacque una dinastia

  10. Ma una bella trade Boogans per Balkman a NY no, così ci liberiamo di sto cesso di Renaldo…. qualche guardia dovrà partire da Chicago.
    Intanto STAT ha detto che il Barone non serve a NY visto che è infortunato ed io sono d’accordo troppo rischioso. Anche se c’è chi dice che sia una frottola inventata dal suo manager per scoraggiare l’asta delle squadre sotto il cap. Staremo a vedere

  11. Ma peraltro la clausola con la quale stanno tagliando anche piccoli contratti avevo letto che può essere utilizzata soltanto una volta in sei anni o sbaglio?
    Perchè la stanno sprecando tutti subito, peraltro per cifre irrisorie rispetto a maxi-contratti che spesso vengono siglati?

  12. tutti questi infortuni non sono il frutto del caso secondo me…voglio dire per problemi cardiaci e cose del genere non so,ma con tutti i muscoli che questi giocatori mettono su è chiaro che poi tendini,articolazioni,cartilagini vanno incontro a sollecitazioni che prima erano più lievi,mettiamoci che questi ragazzi praticamente stanno sempre a giocare o allenarsi e il basket è uno sport che impegna molto varie parti del corpo,figuriamoci a quel livello..poi sicuramente molti atleti sono più fragili di altri..i Blazers nonostante tutto anche quest anno hanno una discreta squadra,concordo con qualcuno che diceva che certe amnesty esercitate dai proprietari non hanno molto senso,quantomeno affrettate…per Landry sicuramente 9 mln sono troppi ma è cmq un contratto annuale,secondo me se l anno successivo firma un pluriennale non esiste che vale 9 all anno,però vincono entrambe le parti:lui sarà titolare e porta a casa bei soldi e la squadra può valutare e decidere cosa fare dopo una stagione completa e magari con un owner che non sia la NBA…

  13. ottima mossa bulls, secondo me almeno alla finale di conference possono puntare. Crawford a portland è un altra ottima mossa, se avessero oden sano sarebbero contender, a questo punto gli servirebbe un centro per far rifiatare camby

  14. Ciao a tutti,

    volevo chiedervi se conoscete un sito dove poter fare un FantaNBA.

    Thanks

  15. ma a me sembra una stupidata ke debba essere usata la amnesty x roy…cioè lui si è ritirato e mi sembra ke negli anni scorsi c’era una regola ke se un giocatore si ritirava gli doveva essere dato quanto dovuto ma non pesava più sul salary cap…cmq cosa ne pensate di un afflalo ai clippers? non credo abbia già firmato la qualifyng con denver, x me sarebbe perfetto x loro

  16. Blazers che prendono anche Craig “Rhino” Smith,buono per la panca…Redd sta trattando con i Pacers…Jazz che sembrerebbe abbiano un accordo con Josh Howard,mossa strana,Howard è da valutare fisicamente e sembra che non abbiano interesse a rifirmare Kirilenko..

  17. Accio
    Jeff Green è al 5° anno, nn al 3°. Fu draftato nel 2007, stesso anno e stessa squadra di Kevin Durant.

    Anche io concordo sulla bontà dell’ingaggio di Hamilton da parte dei Bulls. Ho letto una dichiarazione di Rose su Hoopshype dove l’MVP si aspetta di aumentare il numero degli assist in questa stagione, chiaro riferimento alla possibilità di servire la palla spesso ad un ottimo tiratore come Rip.

    Amnesty abusata, vero. Per me è stata grave la scelta di Orlando: Arenas ha lavorato tantissimo questa estate per rimettersi e meritava una chance.
    La mia domanda è: ci sono dei tempi tecnici per usare questa clausola?
    Forse molte squadre la usano ora perchè poi nn possono più farlo per un tot di tempo ma hanno urgenza di liberare spazio salariale prima…

    • la possono usare anke gli anni prossimi…però una volta sola…ad esempio ieri gherardini durante l’intervallo di siena-barca ha detto ke molto probabilmente i rapstors nn useranno questa regola per quest’anno ma aspetteranno gli anni prossimi

      • Si lo so, ma si può usare in qualsiasi momento? Solo in offseason? In periodi temporali prestabiliti?
        Se cosi fosse, usarla adesso può voler dire essere competitivi nel mercato dei free agent 2012…

    • mc grady

      i tempi tecnici dell’amnesty di quest’anno scade oggi venerdi quindi quelle squadre che non lo faranno entro oggi dovranno aspettare la prossima stagione per farlo.

      • Ecco, questo volevo sapere! Evidentemente tagliare Arenas ora era indispensabile per poter provare a firmare free agent in questo mercato e in quello 2012…

  18. Intanto sembra che mike brown voglia “assegnare” ad artest il ruolo di sesto uomo

    • …io proverei a prendere Gerald Wallace…sacrificando un po di paccottiglia presente nel roster e magari pure Artest…almeno l’ex-bobcats sa rendersi pericoloso in proprio, è un’ottimo atleta, difende, prende rimbalzi…in sostanza un “piccolo Odom”…

  19. Molto felice per i clips, finalmente un colpo a sensazione. in teoria hanno le basi per creare qualcosa di interessante, vediamo cosa combinano.

    Bulls con Rip fanno un buon passo in avanti, non abbastanza “lungo” per diventare da titolo, vedo altri team davanti. Noah e Boozer sono buoni, entrambi hai dei limiti e dei difetti che quando giocano insieme (si presume sempre o quasi…) tendono ad amplificare.
    Oddio Booz ha avuto una stagione difficoltosa l’anno scorso ma resta il fatto che abbia deluso anche per il contratto firmato. se torna sui suoi standard e si “applica” allora il discorso potrebbe cambiare.
    Il sogno sarebbe DH12 e si creerebbe una dinastia credo, dubito accada anche se dò per scontato che il centrone parta dai magic.
    obiettivamente che roster avranno alla partenza? già l’anno scorso non era il massimo e non si sono per niente rinforzati anzi…e le voci si moltiplicano…

  20. Bulls
    Ottimo il colpo Hamilton. Sarà anche vecchietto e non sarà più quello del titolo, ma è molto meglio di Bogans, Brewer e Korver messi insieme, è un maestro nei movimenti senza palla e ha la giusta esperienza per poter trascinare i Bulls fino in fondo. I dubbi li nutro su Boozer: l’anno scorso patì il passaggio da Williams, ideale per giocare i suoi pick&roll o altre situazioni, a Rose, che invece è una guardia travestita da 1 che pensa a concludere lui stesso l’azione senza avere grandi capacità di scarico verso i compagni, ora bisognerà vedere se supererà questo problema o avrà ancora difficoltà. Difensivamente è meglio stendere un velo pietoso…

    Pacers
    Poteva arrivare Mayo, e invece ha rifiutato la trade. Poteva arrivare Crawford ma lui ha scelto i Blazers. Poteva arrivare Kirilenko, ma se non resta in Russia molto probabilmente finirà ai Kings. Poteva arrivare Landry ma è restato agli Hornets Nonostante spazio nel salary, per ora, è arrivato Pendergraph e arriverà Redd, ormai alla frutta. Non bene.

  21. Riguardo gli infortuni, che riguardano sopratutto i centri, io son quasi certo dipenda dal vizio di voler far diventare tutti dei mezzi culturisti, caricando un fisico di muscoli anche senza che c’è ne sia un vero bisogno.

    Vorrei ricordare solo alcuni centri storici degli anni 90:
    hakeem olajuwon alto 213cm(208 ufficiosi) pesava appena 110 kg, david robinson 216cm pesava solo 107 kg, ewing 213cm per 108 kg. Ora ricordo che questi tre non erano esattamente degli smilzi, eppure pesavano moolto meno delle ali e dei lunghi di oggi: lebron 203 per 114kg, bynum 213 per 128 kg, melo 203 per 109 kg, dwight howard 211cm per 120 kg(o più) insomma, in passato erano pochissimi ad avere un simile rapporto altezza peso, malone e barkley ad esempio anche se il secondo aveva tanta ciccia quindi… Insomma gli atleti di oggi tendono ad essere troppo pesanti rispetto alla loro altezza, e questo mette a rischio la tenuta del corpo che non è in grado di reggere.

    • Concordo. Ricordo Toni Kukoc ingrossato come non mai perchè doveva reggere l’urto NBA. Non riusciva a muoversi come doveva. Poi perse un pò di chili e anche grazie all’esperienza divenne un pezzo importante per i Bulls.

      Quando vedo Bynum sopra i 125 kg mi domando quando si romperà la prossima volta. Idem per Perkins 2.08/09 per 127 kg. Poi vedo Kevin Martin, Durant, Prince, Hamilton con corpi normali avere delle carriere senza troppi acciacchi. Chissà perchè.

    • Casualmente giocatori reputati magri e smilzi hanno spesso una carriera lunga priva di infortuni a catena. Ovvio che chiunque può farsi male ma se aumenti di peso mettendo massa non puoi non risentirne.
      Giocatori come Hamilton, Prince, Durant, Martin, Allen… non sono massicci ma non mi sembra che non possano giocare ai massimi livelli. Non serve nemmeno alzare 150 kg dalla panca per dimostrare di essere uno da NBA. Basta dire che Durant non riusciva ad alzare 80 kg ed era oggetto di scherno per questo. Voglio vedere ora se qualcuno ha da ridire su di lui.

      Poi come scrivevi vedi degli armadi enormi spaccarsi neanche fossero di cristallo.

  22. oden per la cronaca è 213 per quasi 130 kg.. Shaq che è sempre stato un caso unico, al tempo del “tripit” caricava i suoi 216cm(o 220?) con 147 Kg, e infatti pure lui ha sempre avuto problemi fisici che comunque ne hanno limitato la continuità(immaginatelo sempre sano).

  23. Incredibile come un giocatore dopo solo un anno di carriera NBA possa far cambiare opinione e percezione di un team ai giocatori di elite della lega. Chris Paul neanche sotto tortura sarebbe venuto ai Clippers se non ci fosse stato Griffin.

    Il sol fatto che nella intervista Paul parlasse di Griffin in termini entusiastici la dice lunga sull’impatto del ragazzo.

    Se la dirigenza farà le cose a puntino potrà costruire le basi per una dinastia niente male consolidando il rispetto che ora stanno ricevendo. Ovviamente senza dimenticare che LA non è Milwaukee.

    Comunque nonostante le tante pecche nella NBA, il draft da la possibilità a franchigie disgraziate di fare con l’uomo giusto il salto di qualità. Un pò come potrebbe accadere ad Oklahoma City grazie a Durant.

  24. @tracymcgrady1
    Chiedo perdono per l’omissione. West è sicuramente un ottimo colpo, è un grande upgrade per i Pacers, però la dirigenza non ha saputo sfruttare il vasto spazio nel salary cap. Si poteva arrivare a Mayo, Kirilenko, Crawford e Landry ma sono falliti tutti. Mercato Pacers bene ma non troppo finora. Benissimo West ma troppi fallimenti. Si poteva fare molto ma molto di più.

  25. Ragazzi
    Io naturalmente dovrei parlare dei movimenti di Portland
    ma voglio semplicemente aspettare….ne sono successe talmente tante!!!

Commenta