Houston at Cincinnati 20-19

All’ultimo secondo i Texans superano i Bengals con una ricezione di Walter che regala la vittoria sui Titans. Il terzo quarterback Yates lancia 300 yards con 2 td pass e ne corre 36; la macchia della prestazione è l’intercetto subito. L’accoppiata Foster-Tate genera 108 yards ma senza segnature. I Bengals vengono limitati alle 189 yards lanciate di Dalton e alle 91 di Benson ma il td ricevuto di Simpson in end zone e il supporto del kicker Nugent con 13 punti, tengono i Bengals al comando fino alla fine. Spettacolare prova dei pass rusher con 5 sacks mentre Nelson riesce a pizzicare una volta Yates. Houston vede sempre più vicino il paradiso mentre ai Bengals va l’onore delle armi.

New England at Washington 34-27

I Patriots sbancano la capitale grazie alla ricezione di Walker, che porta la squadra di Billick a 34 e chiude la partita, e mantengono a distanza i Jets. Ancora una volta è super il tight end Rob Gronkowski con 6 ricezioni,160 yards e 2 touchdown; con queste 2 segnature il tight end realizza il record di touchdown ricevuti in una stagione nel suo ruolo. Brady aggiunge 357 yards con i 3 td pass ma è intercettato una volta dalla difesa mentre il supporto delle corse non è decisivo con sole 79 yards guadagnate. I Redskins hanno tenuto testa ai Patriots grazie al rb rookie Helu che corre 126 yards mentre il quarterback Grossman chiude con 252 yards e 2 td pass per Gaffney e Anderson mentre il wr Moss riceve un passaggio del rb Banks e lo porta in end zone. I Patriots volano con 10 vittorie confermandosi re del Afc East.

New Orleans at Tennessee 22-17

I Saints conquistano la vittoria in un match a botta e risposta e tengono a distanza Atlanta. Brees mostra ancora al mondo di essere il vero leader dell’attacco Saints completando 36 passaggi su 47, guadagnando 337 yards e 2 td che decidono la partita. L’autore delle due ricezioni è il wr Colston che aggiunge anche 105 yards in 7 ricezioni mentre il gioco delle corse non delude con 116 yards guadagnate; il kicker Kasay realizza 10 punti che hanno tenute in piedi la squadra della Luisana nel primo tempo. I Titans hanno perso subito Hasselbeck per un problema al polpaccio e hanno visto un C.Johnson ancora sotto tono con 24 yards guadagnate. L’attacco si è appoggiato al rookie Locker che non ha affatto deluso terminando la partita con 282 yards e 1 td pass e 1 su corsa. L’autore del td è il wr Washington che ha effettuato 6 ricezioni con 130 yards. I Saints continuano la loro marcia verso i play off mentre i Titans,forse, perdono le speranze dato che ora i Texans sono sul più tre.

Atlanta at Carolina 31-23

I Falcons volano con un primo tempo sofferto ma ribaltando il risultato nel secondo. Ryan fa il regista mentre i ricevitori sbriciolano le secondarie dei Panthers. Il talento da Boston College chiude con 320 yards e 4 td ad opera di White, Rodgers e due del wr rookie Jones. Il giovane rookie finisce la partita con 3 ricezioni e 104 yards ma anche il tight end Tony Gonzalez dimostra di averne ancora con 7 prese e 82 yards; White invece finisce con 7 catch e 84 yards. Turner non è ancora quello che conosciamo con 76 yards in 21 portate mentre la difesa intercetta due volte Newton ma subisce un pò troppo per il livello dei play off. I Panthers dominano il primo tempo con Cam Newton che lancia 276 yards con 2 td di Olsen e Shockey mentre Smith ritorna ad essere il bersaglio preferito con 125 yards e 6 ricezioni. Il gioco delle corse produce 157 yards con il rb Williams a segno su una corsa di 74 yards. Bene la difesa che mette a terra Ryan 3 volte con un safety. I Falcons sono i primi candidati ad una wild card mentre i Panthers rimangono a quattro vittorie ma continuano a migliorare.

Tampa Bay at Jacksonville 14-41

I Jaguars si permettono il lusso di bastonare i Bucs, ormai demoralizzati e privi di obbiettivi. Il primo che festeggia è il solito e monumentale Jonas-Drew che segna due volte su corsa,con 85 yards, e due volte su ricezione, con51 yards. Il rookie Gabbert lancia per 217 yards con i 2 td pass ma pizzicato 2 volte.  La difesa si dimostra il reparto migliore della squadra portando in end zone un fumble recuperato con Cloherty e recuperando in totale 4 fumbles e intercettando 3 volte l’attacco Bucs. I Bucs hanno guidato il punteggio nel primo quarto con le corse in end zone di Blount,74 yards corse per lui, e Freeman che ha lanciato 181 yards con 2 intercetti mentre nei pochi snap giocati Johnson si è fatto intercettare una volta. I Bucs sono alla settima sconfitta consecutiva e condividono l’ultima piazza del Nfc South con i Panthers; decisivo sarà lo scontro al Bank of American Stadium il 24 dicembre.

Minnesota at Detroit 28-34

I Lions hanno la meglio sui Vikings grazie alla difesa che riesce a portare in end zone un fumbles con Tulloch e un intercetto di Smith. Il quarterback Stafford finisce con 227 yards e con due preziosi td pass per Young e Pettigrew; alla fine Young sarà il wr più attivo con 87 yards guadagnate mentre il gioco delle corse è quasi nullo. La difesa fa la maggiore parte del lavoro con 3 intercetti di Avril (anche 2 sacks e 1 fumbles recuperato) e ai 2 di Smith. I Vikings hanno avuto un Ponder in chiara difficoltà con 115 yards lanciate e i 3 intercetti subiti ma salvato dai 2 td pass per Shiancoe e Harvin. Il talento di Florida State è stato sostituito da Webb che ha rilaniciato l’attacco con 1 td pass per Gerhart e le 109 yards corse con 1 td di 65 yards. Nel complesso il gioco delle corse non ha deluso rimpiazzando Peterson con Gerhart con 90 yards corse mentre il wr Harvin ne ha corse 40. In difesa è incontenibile Allen con 3 sacks confermandosi ancora uno dei migliori nel suo ruolo. Detroit ha ancora in mano la Wild Card mentre Minnesota deve ritrovare in fretta il vero Ponder.

Philadelphia at Miami 26-10

Le due squadre fuori dalla corsa play off si affrontano con i Dolphins chiaramente favoriti a cospetto degli Eagles lontani parenti di quel Dream team che doveva dominare l’intera Lega. Non è stata una grande partita con Vick tornato al suo posto di comando a chiudere la gara con 208 yards lanciate,1 td per Jackson e 1 intercetto subito ad opera di S.Smith. Il rb McCoy segna due volte su corsa ma rimane fermo a 38 yards mentre in difesa Cole mette a segno 3 sacks. I Dolphins hanno perso le traccie del loro playbook con la perdita di Moore,95 yards e 1/1 rapporto td e int, con l’entrante Losman, 60 yards. Il gioco delle corse ha funzionato con Bush a varcare le 100 yards (103) ma senza produrre effetti. E’ il wr Marshall l’autore dell’unico td dei Dolphins che ora possono pensare alla prossima stagione, così come gli Eagles.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

5 thoughts on “NFL – Week 14 Results (1/2)

  1. Ma guarda che Houston e` gia matematicamente qualificata, il paradiso l’abbiamo visto e meno male, dopo 10 anni.

    • Io continuo a pensare che i Texans siano la “squadra del destino” 2011. E scommetto che nessuna squadra AFC speri di incontrarla nei playoff. Una vittoria (di portata storica per la franchigia) come quella di ieri darà un morale pazzesco e ha permesso a Yates di conquistarsi la fiducia (e la protezione) di tutti i compagni di reparto. L’intercetto lanciato è venuto a partita ancora apertissima. Finora errori nei clutch-moments di una gara non ne ha commessi. Con Schaub, per me Houston era da Superbowl. Ora possono comunque fare danni a chiunque nella loro Conference.

  2. Tra Houston (con tutti i suoi infortuni) e la favola dei 4° quarti di Tebow è una bella gara.
    Condivido l’opinione di Gianni, con Shaub e il gioco di corsa, sarebbe stata dura per tutti.

  3. Ma Yates era il 3° Qb? Purtroppo per Phila la stagione di Vick è stata condizionata dagli infortuni, quella di Jackson dalla testa. E quando girano i due, diventa dura per tutti, su ESPN davano addirittura Miami come favorita!

  4. cose che non mi sono piaciute: Brees: inseguire il record sembra quasi lo distragga..forza troppi passaggi e il primo TD arriva solo nel quarto quarto; Sean Payton: un gioco di lancio a 1.51 dalla fine con avversario a 0 Time Out??????? sottrai anche solo 10 secondi invece di 40 e non ti ritrovi Locker a 7sec dalla fine alle tue 5yrd! -.-; Arbitraggio: NO COMMENT..decisioni criminali; Gregg Williams: la difesa non si limita al blitz..qualcuno dovrebbe insegnare ai nostri a coprire……………..detto questo portiamo a casa una vittoria comunque importante, resa complicata da scelte offensive criticabili, decisioni arbitrali ridicole e da una difesa che permette come sempre big plays agli avversari nei momenti decisivi.

Commenta