Pocket

"Pss, ma a te piace la California?"

Troppo lockout, troppi free agent, e troppo poco tempo per sistemarli tutti: l’attesa per l’apertura del mercato NBA è spasmodica, e nell’attesa di venerdì 9 dicembre i rumors sono in una fase di vero e proprio cortocircuito.

Invece di preoccuparsi della destinazione della non secondaria classe di free agent 2011 – quasi nessuno parla più di Nenè, Chandler e David West, lunghi di primissimo livello che possono spostare gli equilibri della Lega – tutta l’attenzione è puntata sui Big 2 dell’estate 2012: Chris Paul e Dwight Howard.

Per loro è scoppiata la Lakers mania, con ipotesi quanto meno fantasiose che li vedrebbero entrambi in maglia gialloviola con Bynum e Odom a New Orleans e Gasol a Orlando. Ritornando sulla terra, si parla invece dell’arrivo di Jason Kapono alla corte di Bryant: non esattamente il giovane dalle gambe fresche che servirebbe al back court losangelino.

In quel di Portland, intanto, si smentisce la voce di un imminente taglio di Brandon Roy, che invece è atteso al training camp: il giocatore dice di stare bene, anche se sostanzialmente non ha più cartilagine in entrambe le ginocchia, e in una stagione da 66 partite in 4 mesi non è dato sapere che contributo potrà dare. I Blazers prevedono inoltre di estendere ancora per un anno il contratto di Greg Oden, per dargli un’ultimissima chance, anche se il giocatore è ancora in fase di riabilitazione e sostanzialmente pare messo anche peggio di Roy.

Sui free agent di oggi, dicevamo, voci zero, anche se Nenè e Butler quasi sicuramente sono in partenza, mentre Gasol probabilmente resterà a Memphis che però dovrà privarsi di Battier, recuperando però al contempo Rudy Gay.

Insomma, massima incertezza, ma l’attesa è quasi finita!

 

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

17 thoughts on “NBA – Mercato: impazzano le voci

  1. le ultime notizie dicono che gli hornets sono pronti a lasciara andare via paul prima dell’inizio stagione.si parla di una trattiva con 3 squadre che sono i celtics,warriors e clippers:

    – i celtics sono pronti ad offrire rondo,green(attraverso un sign-and-trade) e 2 futuri prime scelte.
    – i warriors propongono s.curry e il rookie k.thompson per paul.
    – i clippers invece hanno un paio di soluzioni da offrire,la prima possibilita e composta da jordan,bledsoe,aminu e la prima scelta del draft 2012(la prima scelta del 2012 dei wolves sara dei clippers quindi ci sono buone chance che sia una delle prime 5 scelte del prossimo draft).la seconda opzione e composto da gordon e jordan per paul

    insomma come si vede e palese che la proposta dei clippers e di gran lunga quella piu vantaggiosa per gli hornets pero paul dispone di un diritto di veto nel suo contratto per cui puo dire di no ad una possibile trade che non gli piaccia.

  2. Chris Paul would reportedly prefer the Clippers over the Warriors because of the chance of being paired with Blake Griffin and Eric Gordon.

    Se riscono a prenderlo senza cedere Gordon … mhm che Velieri!

  3. Se Paul va via spero vada ai Clippers anche per dare una certa nobiltà ad una squadra presa per il culo da tutti. Sarebbe anche un bello schiaffo all’egemonia Lakers in quell’area.

    Non capisco perchè i Kings non facciano l’offerta per CP3 visto che di materiale umano ne hanno. Potrebbero mettere sul piatto Evans, Thompson e Garcia che non sono un brutto trio per gli Hornets. Inoltre il folletto si ritroverebbe come compagni Cousins e Thornton + una dirigenza che avrebbe altri 20 mln da spendere. E con l’arrivo della stella sono certo che qualche FA un pensierino a venire in California lo farebbe.

    Non dimentichiamoci di Cousins. Se Griffin è celebrato DeMarcus a differenza del primo ha molto più talento offensivo nelle mani e sono certo che diventerà un All Star. Non mi stupirei (ne sono quasi certo) che tra i due i maggiori margini di miglioramento siano di DMC.

    Insomma CP3 non gradirà Sacramento come LA ma andare ai Kings non sarebbe niente male. Ovviamente non accadrà mai ma l’offerta fossi in Petrie la farei.

  4. Il fatto che lgi Hornets siano della Lega fa ben sperare sulla scelta della sponda Clippers piuttosto che Lakers, in caso contrario la credibilità del sistema (e dopo mesi di loockout) sarebbe minata e pioverebbe cacca, nulla in realtà è da escludere.
    Certo senza includere Gordon è dura, seppur con scelte alte Jordan e Aminu lo scambio serebbe sbilanciato : Paul – ? – Butler – Griffin – Kaman

  5. Certo che Paul ai clippers sarebbe veramente una “rivincita” nei confronti dei gialloviola. Paul e Griffin in coppia sarebbero un vero spettacolo. Gordon direi che non può non essere sacrificato e ceduto. però rimane sempre Kaman che servito da Paul potrebbe tornare a fare la differenza. Rimane sempre Mo Will, non un granchè ma nello spot di 2 con poche responsabilità il suo è in grado di farlo. E chissà che tra un paio di anni ci sia il sorpasso ai danni dei cugini….
    Per Howard lo vedrei bene ai Bulls, Noah e Gibsono/Boozer/Deng come contropartita…non male per i Magic e comunque ai bulls rimane Rose e due dei citati + Howard….insomma..

  6. Oddio secondo me si può discutere sul fatto che sia palesemente piu vantaggiosa la proposta dei clippers!! Io a direi tutta la vita con rondò e green

  7. I Clippers nel caso potrebbero anche inserire nella trade Kaman che ha il contratto in scadenza, a quel punto si tengono Jordan.Paul + Griffin sarebbe da orgasmo puro, Blake ne ha fatti 22 a partita l’anno scorso col barone e Mo Williams, paura di cosa potrebbe fare con CP3.

  8. Che belle le notizie su Portland….:-(
    Io sinceramente non so cosa pensare,
    anzi, non ci voglio pensare…
    Mi va di pensare ad Aldridge, Batum e Wallace…!!!!

  9. Alert

    Cousins è forte e ha margini enormi, ma griffin se inizia anche a difendere e continua a migliorare in attacco, beh, è finita, meglio di lui no ci sarà nessuno nel ruolo. Griffin non ha solo un enorme talento di base unito a capacità atletiche senza senso, ma mentalmente è uno che ha dimostrato di non temere nessuno e si è immediatamente imposto nella NBA come pochi hanno saputo fare. Cousins ha mani di velluto, un fisico devastante, ma mentalmente ha tutti i limiti del mondo.

  10. oh finalmente si torna a parlare di basket

    cousins anche a me piace un botto, ma è già un giocatore “completo”… ha margini di miglioramento, ovvio, però griffin ne ha di più visto che oggi è praticamente solo atletismo

    l’offerta dei celtics è molto vantaggiosa, rondo è inferiore a paul ma è cmq un giocatore su cui costruire. non capisco perché i celtics lo rifilino ad ogni trattativa. secondo me sono solo voci. per non parlare delle voci su green che dimostrano che i celtics si siano già pentiti di averlo scambiato con perkins

  11. Alert

    non sono d’accordo….scusami ma al giorno d’oggi per fare un Griffin di Cousins ce ne vogliono almeno una dozzina…

    non che sia scarso per carità, anzi… sicuramente ha infatto INTRAvedere ottime potenzialità, ma sinceramente Griffin è proprio di un altro pianeta (rispetto a Cousins)…

  12. anche per me Cousin può diventare un ottimo giocatore ma griffin è già superiore e di molto, già si parla di lui come della miglior PF della Lega. certo per ora è “solo” atletismo ma diamogli tempo. per me accoppiato a Paul diventa illegale. le cifre dell’anno scorso le ha messe su con Davis (molto scazzato), con Mo Will (da ridere) e con Bledsoe (aspettiamolo). Passare a Paul con Mo Will (3/4 opzione) da 2, con griffin e Kamaned un tre decente il salto di qualità mi pare evidente.
    Certo RR e Green sono migliori come contropartita però quanto tempo rimane CP3 a Boston? in ottica titolo a Boston giocano il tutto per tutto, due anni massimo di tempo per giocarsi le ultimissime cartuccie sperando vada tutto bene e poi si riparte da zero.
    Anche questa potrebbe essere un’opzione per Paul, che spettacolo sarebbe vederlo in verde!

  13. magari l’argomento era un altro, ma ho deciso di intervenire – magari inutilmente -. concordo con alert70 quando dice che tra i due, cousin e’ quello con piu’ possibilita’ di margini di miglioramento. griffin e’ un mostro di fisicita’, potenza, cattiveria, potrebbe instaurare una dinastia, per carita’. ma cousin e’ il – e sottolineo il – basket, anche se magari nella testa di un adolescente che ancora pensa ai videogiochi e a fare il “bullo”. ancora quest’anno ha fatto vedere poco, ma in certe prestazioni ha incantato sotto tutti gli aspetti. griffin no. ricordo che anche karl malone, universalmente riconosciuto come numero uno di tutti i tempi nel suo ruolo, ha dovuto aspettare 7 anni per essere il numero uno nel suo ruolo – se pensiamo che ai suoi tempi c’erano kemp, rodman, e soprattutto un certo sir charles barkley…-, per poi regnare come prima stella del suo ruolo nella lega, almeno fino all’arrivo di duncan – che per me rimarra’ per sempre un PF e mai un pivot. riguardo della presunta trade che puo’ riguardare rondo… be’ aspettiamo … di certo non sara’ il seppur immenso cp3 a risollevare le sorti di una grande squadra,ma senza panchina e oramai in netto declino come i celtics – mi dispiace dirlo, ma vedere il “passo” di garnett in corsa contro gli heat nelle scorse semifinali di conference, mi ha fatto molto riflettere in merito..-

    meno male che la stagione ricomincia. cosi’ posso esprimere miei pareri da comune mortale, visto che il lockout, per quanto seguito dettagliatamente in queste pagine delucidanti, non era argomento adatto al mio bagaglio culturale dell’appassionato non specializzato.

  14. Sono tifoso Kings quindi posso far pendere la bilancia su Cousins.

    Cercando di essere oggettivo dico che Griffin per atleticità e testa è davanti a DMC. Tecnicamente è molto indietro.

    Molti punti di Blake sono avvenuti in campo aperto o frutto di un’atleticità fuori dal comune. DMC non salta ma ha mani dolcissime e un reportorio d’attacco già notevole.

    Sicuramente Blake avrà la testa per migliorare tecnicamente visto che è limitato mentre DeMarcus deve registrare la testa. A parziale giustificazione c’è la voglia del ragazzo di essere il numero 1 in squadra e non sarà sfuggito a molti gli atriti tra lui e Tyreke. Qui la società dovrà chiarire la situazione in fretta magari mettendo un leader per far evolvere la situazione al meglio.

    Però non concordo sull’assoluta certezza che Blake sia superiore. Aspettimo un paio d’anni prima di sentenziare.

  15. Non vedo l’ora di vedermi la gara contro i Lakers con o senza Bynum, con o senza Howard….

Commenta