Pocket

Donovan McNabb è stato rilasciato dai Minnesota Vikings nella giornata di giovedì. Il quarterback veterano originario dell’università di Syracuse  ha chiesto di essere tagliato dal roster dopo aver passato sei giornate in panchina a guardare il compagno Ponder esordire nel mondo dei Pro.

Sicuramente questa è la scelta migliore sia per me e la mia famiglia che per i Vikings” ha detto McNabb ai microfoni di Thursday Night Football, “ho appena chiuso un capitolo della mia carriera e sono pronto ad iniziarne subito un’altro; direi si a tutte le altre  squadre della Lega perchè sento di essere ancora in grado di giocare“.

Il coach dei Vikings Leslie Frazier ha espresso grande ammirazione per McNabb e lo ha anche ringraziato per il lavoro svolto in campo nel periodo in cui Ponder era impegnato allo studio del playbook. McNabb termina la sua esperienza in Minnesota con un record negativo di una vittoria e cinque sconfitte con 1026 yards lanciate e con quattro touchdown e due intercetti.

Il nuovo capitolo di McNabb potrebbe inizare già in questa stagione con Chicago e Houston impegnate a rimpiazzare i loro quarterback ma potrebbe anche non più apririsi per colpa di una stagione molto deludente, che lo ha fatto considerare da molti ormai sul viale del tramonto.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

2 thoughts on “NFL – McNabb rilasciato su sua richiesta dai Vikings

  1. Io Mc Nabb lo vedrei bene nei miei Bears. 1° perchè lui è di Chicago quindi gradirebbe un ritorno a casa; 2° perchè con l’infortunio di Cutler abbiamo un disperato bisogno di un Quarterback che magari Mc Nabb è sulla via del tramonto come dice l’articolo ma sicuramente è meglio del back up Calebb Hanne visto Domenica ad Oakland. Perchè se da qui a fine regular season giochiamo con Hanne i Playoffs li possiamo vedere col binoccolo.

  2. Peccato
    Ha pagato anche per colpe non sue,
    ma c’è da dire che Ponder non sta deludendo.
    Complimenti alla professionalità,
    perché si era dimostrato molto disponibile ad insegnare qualcosa a Ponder anche presto la mattina per gli allenamenti.

Commenta