Pocket

Jacksonville at Indianapolis 17-3

I Jaguars espugnano la casa dei Colts approfittando della debolezza del gioco offensivo condotto dal quaterback Painter, 94 yards e 2 intercetti, e Orlovsky,67 yards, e un gioco delle corse poco producente con Brown che produce 53 yards; gli unici punti sono del kicker Vinantieri con un field goal. I Jaguars vincono ma senza entusiasmare con il solito Jones-Drew a fare la testa di ponte con 114 yards corse e un td; il qb rookie Gabbert passa per 118 yards e 1 td di Dillard ma intercettato anche una volta da Powers. I Colts sono sempre più vicini ad Andrew Luck.

New Orleans at Atlanta 26-23 OT

I Saints mettono un mattone fondamentale per la vittoria nella NFC South con la vittoria esterna al Georgia Dome, casa dei Falcons. Brees sembra un ragazzino che si diverte a stupire con 322 yards e 2 td per Meachem e Graham e una sicurezza che tiene la difesa di Atlanta continuamente sotto pressione; annullato il gioco di corsa ma l’offensive line rende il proprio quarterback intoccabile dagli avversari con zero sacks subiti. Dall’altra parte i Falcons sbagliano nell’ overtime cercando di convertire un 4° down sulle proprie 30 yards; il risultato è lo stop e il field goal di Kasay per la vittoria Saints. Ryan, 351 yards e 2 td di Gonzalez e Snelling, e compagni non sfigurano e possono ancora ambire ad una wild card contando su un buon Turner, 96 yards corse, ed a un Douglas, 8 ricezioni per 133 yards, particolarmente ispirato.

Houston at Tampa Bay 37-9

Arrivederci alla prossima stagione per i Bucs e benvenuti in paradiso per i Texans: così si può definire la vittoria esterna della squadra del Texas sui poveri Buccaneers, finiti in un tornado di sconfitte. Schaub passa per 242 yards e 2 td pass per Foster e Jones. Altra prova maestrale del rb texano Foster con 84 yards corse e 102 ricevute con 2 td. Bene anche Tate con 63 yards e 1 td rush e il terzo rb Ward con 36 yards e una realizzazione. La difesa produce 4 sacks e 3 intercetti al malcapitato Freeman,170 yards e 1 td di Parker.

Pittsburgh at Cincinnati 24-17

Gli Steelers si riprendono il dominio dell Afc North battendo i rivali di Cincinnati con una prova bilanciata tra pass, BigBen passa per 245 yards e 1 td per Cotchery ma pizzicato da Hall, e rush che produce 107 yards. Solita difesa che limita Dalton a 170 yards ma con 2 td pass per Green e Greshman e 1 intercetto di Gay. Il rb Benson delle tigri produce 57 yards mentre il rivale Mendenhall segna due volte. La lotta nella divisione è ancora aperta ma la sconfitta di Baltimore e il difficile calendario di Cincinnati potrebbe agevolare la squadra di Mike Tomlin.

Tennessee at Carolina 30-3

Da quanto visto in campo i Panthers sembrano essere tornati quelli dell’anno scorso con poco niente in attacco e una difesa imbarazzante sulle corse. I Titans ne approfittano vincendo con il punt return di Mariani, e Matt Hasselbeck con 219 yards per Williams ma intercettato una volta da Gamble. C.Johnson fa registrare il season-high con 130 yards corse e 1 td; bene la difesa con 5 sacks. Per i Panthers Newton passa solo per 212 yards e 1 int di Hope e corre per 55 rimanendo il pericolo numero uno per la difesa. Il wr più attivo è Naanee con 8 ricezioni e 75 yards. I Panthers ora hanno un difficile calendario con 3 trasferte consecutive mentre i Titans non perdono la scia dei Texans.

Arizona at Philadelphia 21-17

Dream Team? No solo piccoli aquilotti che non volano. Per gli Eagles è propria una stagione da dimenticare con un Vick che non assomiglia per niente a quello della passata stagione con 128 yards e 2 intercetti di Campbell e Jefferson. L’unica arma è il rush con 79 yards del qb e le 81 del rb McCoy con una corsa in end zone. La difesa riporta in end zone un intercetto di Samuel. Per i Cardinals buonissima la prestazione del vice Kolb, Skelton, con 315 yards e 3 td pass, 2 per Fitzgerald che porta a casa 146 yards, e uno per Doucet che risulta decisivo a pochi minuti dal termine. La macchia della prestazione Cardinals sono i 2 intercetti di Samuel e Asomugha.

Denver at Kansas City 17-10

I Chiefs hanno già finito la benzina perdendo la sfida divisionale contro i Broncos di Tebow che passa solo 69 yards con 1 td di Decker in un 2/8 che non si vede molto frequentemente ma segna un td su corsa che unito alle 43 corse più le altre 90 di Ball e 52 di Moreno spezzano la difesa Chiefs. La squadra di Cassel, 98 yards e 1 td per McClain, è lontana anni luce da quella che fino a poche settimane fa sembrava poter competere con i Raiders, leader della conference.

Post By Federico Vedovelli (550 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

2 thoughts on “NFL – Week 10 Results (2/2)

    • A mio parere è giusto che Tebow continui a fare il QB.
      Nelle quattro partite da starter, ne ha vinte tre e non è un caso. Visto che al momento non è ancora pronto per vincere come un QB tradizionale (vedi sack, bassa percentuali di completi, ecc.), viene utilizzato da Fox per aumentare le varianti del running game. Ciò garantisce, oltre alle tante yard guadagnate dai diversi RB e dallo stesso Tebow, un possesso prolungato in attacco e riduce al minimo il rischio di turnover. La cosa toglie ovviamente pressione alla difesa che, sarà un caso, ma da quando c’è Tebow ha incrementato il proprio rendimento al punto da essere decisiva in tutte le vittorie dei Broncos.
      Certo i due soli completi fanno notizia, ma non va dimenticato che ha lanciato solo quattro volte per tempo, il che ha reso di fatto impossibile prendere il ritmo necessario. Non credo che nelle prossime partite il copione cambierà, Tebow avrà quindi l’incarico di prendere per mano la squadra solo nel momento in cui sarà necessario per vincere. Che sia in grado di farlo guidato dall’innato istinto vincente l’ha già dimostrato (vedi finale di partita a Miami), speriamo che col tempo dimostri anche di poter essere un QB completo.

Commenta