Spagna – Slovenia 85-64

Accede, come da pronostico, alle semifinali la Spagna che soffre un pò nel primo quarto, ma riprende il controllo nei secondi 10 minuti e con un terzo quarto tramortente zittisce ogni residua speranza degli Sloveni. Il protagonista su tutti è Juan Carlos Navarro che trafigge la retina avversaria in continuazione, specie nel sopracitato terzo quarto (17 punti, 26 alla fine), prendendo fuoco definitivamente quando uno screzio con Goran Dragic costa un tecnico a entrambi.

Mostra buona volontà la Slovenia di Maljkovic che parte sorprendendo una Spagna ancora un pò addormentata. La difesa slovena punge e recupera palloni, l’attacco spagnolo ancora non perviene e così le triple di Lorbek e Lakovic firmano il 14-6 Sloveno. Begic sotto canestro impatta lo scontro con Marc Gasol, ma la Spagna, seppur frettolosa e approssimativa in attacco, rimane a contatto, graziata però dalla sorte quando la tripla sulla sirena di Samo Udrih entra, ma è scagliata un attimo dopo la fine del quarto che termina 23-16 per Lorbek e compagni, con Scariolo che vede i suoi perdere 6 palloni.

Al rientro in campo si comincia a vedere la vera Spagna, almeno in difesa, visto che in attacco le percentuali sono piuttosto basse. Marc Gasol interrompe un digiuno di 6 minuti con un gioco da tre punti, mentre la Slovenia cozza contro la zona iberica. Niente più tiri da 3 punti a segno, con la situazione sotto canestro che, con l’ingresso di Ibaka, non migliora di certo. Tocca a Smodis segnare 6 punti che servono però solo a limitarte i danni all’intervallo (35-31 Spagna, con parziale di 19-8 nel quarto).

La pausa lunga serva a coach Scariolo per dare la sveglia definitiva ai suoi, che rientrano i campi e chiudono ogni discorso. Navarro con penetrazioni e triple e Pau Gasol con i movimenti in post annichilischino ogni resistenza degli Sloveni che in un amen si ritrovano spettatori di un vero e proprio show balistico. Navarro, Fernandez e Calderon colpiscono dalla lunga distanza costruendo un terrificante 30-4 di parziale che, sommato al 19-8 del secondo, assomma un 49-12 che non può fare altro che chiudere anticipatamente la sfida (71-45 al 30°), anche se la Spagna trova qualche difficoltà di troppo a segnare negli ultimi 10 minuti facendo avvicinare la Slovenia fino al -15, ma senza mai riaprire per davvero l’incontro.

Tra i giocatori NBA: Pau Gasol 19 punti, 16 rimbalzi e 3 stoppate anche se solo 6/17 dal campo, Rudy Fernandez 8 con 5 rimbalzi, 0 punti ma 4 rimbalzi e 3 assists per Ricky Rubio (arrivato a 0/12 da 3 punti nel torneo), 9 punti, 6 rimbalzi e 3 assists Calderòn, 7 punti e 5 carambole Marc Gasol, 9 punti e 3 stoppate Serge Ibaka in 14 minuti. Per la Slovenia miglior realizzatore con 14 punti Goran Dragic, anche se la maggior parte sono arrivati a buoi ampiamente scappati.

Post By nikfiumi (62 Posts)

Cestista, baskettaro, appassionato della palla a spicchi, fedele adepto del parquet.
Nato a pane e Danilovic, cresciuto a tarallucci e Ginobili, ho sviluppato col tempo un’insana passione per il basket a stelle e striscie e i Denver Nuggets, aggiungendo poi con calma interesse vivo per Football Americano (San Francisco 49ers) e Baseball (San Francisco Giants). Scrivo per diletto. Parlo a volte, a sproposito, su Radio Playit.

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta