Pocket

Chris Bosh, il game winner di Gara3

BULLS 85, HEAT 96 (Miami leads 2-1)

Miami si prende anche gara 3 e passa a condurre la serie per 2-1 avendo a disposizione un’altra gara all’American Airlines Arena fra 48 ore.

La gara inizia con le solite difese che hanno il soppravvento sugli attacchi e con i Miami Heat che s’affidano ai Big 3 con qualche insolita variazione offensiva di Anthony che piazza due canestri nel 1° quarto. Chicago resta sempre a contatto con Miami anche se non riesce a trovare l’antidodo a Chris Bosh che ne piazza 13 nel solo 2° quarto per un risicato vantaggio di 3 punti per i suoi che cercano la fuga nel 3° periodo con i canestri di Bosh ed Haslem e con le triple di Bibby ma gli ospiti con un colpo di coda firmato Deng (2 triple) si riportano ancora sul -3 a 12’ dalla fine. L’attacco dei Bulls regredisce di efficacia anche per merito di asfissiante difesa dei Miami Heat con il quale genera il parziale decisivo a metà 4° quarto. Un 9-0 che tramortisce i Bulls con i canestri ed i recuperi di James, i liberi di Wade e con l’intelligenza di un ritrovato Haslem. Per i Bulls è il colpo del ko.

Miami tira il 50% dal campo e coverte 25 dei 29 tiri liberi a disposizione e chiude con il 58% di canestri assistiti (20/34). Grande gara di Bosh che mette a referto 34 punti con 13/18 al tiro mentre James piazza la doppia doppia con 22 punti e 10 assist. Chicago va ancora in doppia cifra per rimbalzi d’attacco (13) ma continua a far fatica offensivamente ed il 41% dal campo ne è una prova evidente. Rose arriva a quota 20 punti con 19 tiri e 5 assist mentre Boozer si riscatta con una prova da 26 punti e 17 rimbalzi. Relativo l’impatto della panchina con il solo Gibson in doppia cifra (11 pts).

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

142 thoughts on “NBA – Un super Bosh trascina Miami: 2-1

  1. stavolta l’ho vista
    I Bulls sono ben allenati e bravi in difesa escono dai time out sempre con una bell’idea e la mettono in pratica
    Gli altri non ne hanno di idee, sono rimasti a quella di Pat di mettere insieme i tre amigos
    oggi come oggi (in finale di conference) basta e avanza
    non ho mai avuto la minima senzazione che i tori l’avrebbero vinta, nenche se Boozer fosse partito meglio e ne avesse segnati quanti Bosh, niente da fare
    Rose è tutto tranne che un play e nel bene e nel male è i bulls e ieri l’ha persa lui con giocate sconcertanti sui due lati del campo
    il resto è poca cosa con una nota di demerito particolare a Noah che tecnicamente non è un centro Nba da titolo, neanche nel 2011!

    • Non ti sembra di esagerare? va bene, non sarà il miglior basket della storia però dopo 8 mesi di NBA siamo ancora a fare questi discorsi?? Noah è un centro che giocherebbe o che sarebbe importante nella squadra che vincerà il titolo 2011. Nessuno ha mai pensato che fosse Jabbar o Olajuwon.

  2. bosh fa il terzo per davvero e gli heat vincono la partita.
    difesa heat batte monodimensionalità attacco bulls. quello che mi fa impazzire è rose che, pur predicando nel deserto, ha una incrollabile fede nei compagni che non critica mai.
    forse dovrebbe pungolare un pò i suoi compagni ma qui abbiamo un vero leader. basta farlo crescere.

  3. non c’è storia
    Tibo può scatenare tutta la tonnara che vuole, ma i suoi sono più deboli e perderanno. Per me 4-1.
    LBJ con un’intensità difensiva a KG
    Bagatta da cacciare

  4. I Bulls sono una squadra con una fisionomia e un’idea di gioco precisa ma al momento sono troppo acerbi, a partire da loro leader Rose.
    Gli Heat al contrario una fisionomia non ce l’hanno, però hanno tanto talento, tanta fisicità e giocatori nel pieno della maturità…4-1 con i tori ma vedendo chi c’è ad ovest, anche la finale è già scritta.

  5. Chicago per 3 quarti ha giocato alla pari. Il quarto periodo però ha fatto la storia. Miami ha trovato gli aggiustamenti per Rose, che, bisogna dirlo, ha toppato il quarto decisivo, ricordo solo 2 punti in contropiede per lui, e due, tre giocate sangiuinose nel momento topico, con i bulls sotto di 4, forzatura in contropiede quando erano quattro contro 2, nell’azione successiva penetrazione contro tutti con james che si prende lo sfondamento, nella sua metà campo, invece, un fallo su wade saltando su una finta abbastanza da pollo. Lì si è creato il break, chicago offensivamente dovrebbe trovare qualche altra soluzione se gli avversari raddoppiano Rose, purtroppo invece l’attacco si è inceppato. Boozer partecipe e già è una notizia, mi da sempre quella sensazione di poca cattiveria, specie quando subisce il fallo, potrebbe ottenere un gioco da 3 punti e invece non chiude mai con energia, però nel complesso meglio delle altre partite. Dall’altra parte la difesa di miami nel quarto periodo è stata fantastica, non hanno dato respiro ai bulls, lebron può permettersi di aspettare la partita, anche ieri per 3 quarti gioca da play (a un certo punto aveva quasi gli assist di tutti i bulls messi assieme), poi nel quarto periodo cambia marcia e anche offensivamente da il suo contributo. Wade sottotono, Bosh fantastico, sa bene di essere il terzo violino, e quindi sa che nel finali vedrà pochi palloni (negli ultimi 6 minuti mi sembra solo 2 liberi), ma non per questo cambia il suo atteggiamento anche nella propria metà campo. Era l’enigma degli heat ad inizio stagione: capirà bosh di essere terzo violino? Lo ha capito, non è un fuoriclasse, ma ha tanto talento, e al momento è la chiave degli heat. Non male per uno che era il “cancro dei raptors” e che “senza di lui i raptors miglioreranno”

  6. Due appunti a Bagatta vivere 3 ore con lui fino alle 5 del mattino è qualcosa di insopportabile, peggio di un gatto che ti graffia i coglioni. Mi limito alle perle del finale, prima Triggari gli chiede una cosa tecnica e lui dice che stava osservando le bionde in prima fila. In quell’istante inquadrano Riley e vedendono con la moglie se ne esce con un “il buon pat non è più interessato a queste cose”. Squallidissimo, tra l’altro secondo me Pat con il successo che ha negli states potrebbe avere avuto molte più donne di lui. Perla finale però è quella sull’analisi di gara 4, su cosa può fare chicago. Beh, il commento è del tipo “chicago può poco in gara 4, se giocasse a cleveland i giocatori sarebbero concentrati sulla partita non avendo altro da fare, ma qui sono in florida e la città offre ben altre attrazioni, la vedo dura”. Ma come fanno a pagare un pagliaccio simile??

    • quoto
      per me blasfemo quando dice che una partita del campionato italiano sarebbe stata più divertente da vedere dei primi due quarti dei Mia-CHi….

      per me siena contro quelle difese faceva sì e no 10 punti in due quarti…

  7. Concordo… pensate che alla fine del Derby di L.A. disse… “speriamo non vadano ai supplementari perché ho sonno e devo ancora mangiare”…. erano le 11 di sera… sto imbelle… ma lasciare il posto a qualcuno che quel lavoro lo vuole sul serio e magari è anche a casa disoccupato???
    INDEGNO!!!

  8. chicago male. per non dire malissimo. il fatto che siano rimasti in gara per 3 quarti fa ben sperare per gara 4, anche se obiettivamente le soluzioni offensive degli heat sono veramente troppe anche per la difesa di thibo.
    Ingenui i lunghi bulls a farsi condizionare subito dai falli. Basta un anthony con la bava alla bocca e qualche finta di bosh (se c’è una cosa su cui bagatta ieri aveva un briciolo di ragione erano le insensate volate del turco a 6 metri dal canestro. ma mettere kurtone?) per tenerli a distanza.
    Rose a sprazzi, ma non sempre per demeriti suoi. Deng fuori partita, Boozer altalenante.
    A me non sembra nemmeno che abbiano difeso cosi “forte”. Più che altro entrambe si ostinavano con isolamenti, mezzi pnr. Se la metti su quel piano con Miami la perdi eh…

    Su Bagatta non mi esprimo più. Alla perla sulla bruttezza della gara ho levato l’audio (nonostante il fattore sonno). .

  9. Sarà vero che ai playoff si vince con la difesa ma non dimentichiamo mai che questo giochino si chiama pallacanestro e l’attacco è l’altra metà del gioco, con la difesa si vince a patto di avere un attacco quantomeno decente: il problema dei Bulls è semplicemente questo. Gli Heat è da gara 1 che stanno limitando benissimo Rose, ma nella prima gara l’attacco ha comunque girato perchè Rose ad ogni modo ha messo in ritmo i compagni senza forzare e tutti hanno dato il loro contributo offensivo mettendo dei canestri(forse gara 1 è stata la miglior prestazione offensiva dell’anno di Chicagocome fluidità). In gara 2 e 3 Rose è stato allo stesso modo limitato, è stato meno lucido in molti più possessi e gli altri hanno smesso di metterla.La difesa dei Bulls anche nelle due sconfitte ha comunque fatto il suo considerando che non è che si possono annullare del tutto due come Wade e James e in più il terzo ad aprofittare degli spazi lasciati per marcare i due big è Bosh che ormai calatosi in questo ruolo è un lusso. Ieri l’attacco è stato osceno con un brutto Rose nell’ultimo quarto e nonostante i 26 punti di Boozer , ai Bulls manca tremendamente qualcuno in grado di generare attacco dal palleggio oltre a Rose…servirebbe come il pane un tipo come J.R. Smith in grado di sparigliare le carte e mettere in difficoltà la difesa degli Heat che è di tutto rispetto, spero che in estate la dirigenza lavorerà per aggiungere questo tassello che potrebbe risultare decisivo per le ambizioni future dei Bulls.

  10. Ciao ragazzi, sono contento che vi sia piaciuta la mia telecronaca ieri, un saluto!

  11. Bagatta vattene, devi vergognarti, noi siamo qui che aspettiamo un posto di lavoro su Sky-Si e altre enti televisive ( anche Tele scoppio va bene) mentre tu coglioneggi… e noi ci ammazziamo di lavoro. DACCI IL TUO POSTOOOO

  12. Come giovano male ‘ste due squadre… I Bulls mi stanno deludendo molto, Miami mi sa che dall’anno prossimo dominerà ancor di più… Quindi forza Mavs! :D

  13. Mi dispiace billo ma il posto e’ mio. Siete solo degli invidiosi, ho tantissimi fans al seguito. Adesso vado a pranzino con il mio branzino.

  14. Amici sportivi, ehi Guido, lo sai che c’è sempre grande basket qui, su sportitalia e sportitalia 24

  15. anno proposto trigari per il premio Nobel per la pace. il fatto che sia testimone diretto di quello che dice bagatta e mantenga il controllo lo tiene in ballo anche per il processo di beatificazione.
    e se facessimo una colletta per assoldare un killer?

  16. visto la partita

    miami con una intensità difensiva incredibile. poi se i bulls non muovono la palla….

    james è straordinario ma quando ha fatto tipo 5 passi per andare a canestro non riesco a farmelo diventare simpatico, non c’è niente da fare.

    rose sempre piu egoista. capisco che deve attaccare la difesa,però ho notato due contropiedi in momenti diversi della partita che potevano cambiare l’inerzia del match, visto che stavano punto a punto, invece di passare la palla, ha voluto attaccare lui stesso forzando contro 3 avversari…

    non ho visto le statistiche sui rimbalzi, ma ad occhio sembra che miami riempia bene l’area e non vada sotto a rimbalzo.

  17. Alfredo

    Bosh ha meno talento dei due amigos ma parliamo sempre di uno forte con punti nelle mani. Cancro o non cancro nei Raptors è un giochino che non ha senso. Lì il cancro si chiama dirigenza/coaching staff. Chiunque va via da li giocherà sempre meglio. Esso vale per tutti, fino a Dorsey.

    Bulls
    Chi sa crearsi un tiro da solo? Deng yes, Rose yes, altri? Nessuno. Puoi difendere come un dannato ma se poi trovi gente talentuosa che da sola genera punti è difficile. Figuriamoci se girassero la palla!!! Inoltre gli Heat sanno difendere per cui basta un Rose limitato per chiudere il discorso. Bravo Boozer ma come al solito gli altri giocano come lui. Se fa 27/30/35 punti e l’avversario te ne fa gli stessi serve a poco.

    Serie in mano agli Heat. I Bulls hanno la prossima per pareggiare il conto. Se vanno 1-3 finisce 2-4.

  18. mark85

    La questione dei passi è ridicola. L’NBA e gli arbitri permettono delle ciofeche pazzesche (volutamente…). I 5 passi di LeBron sono solo la punta dell’iceberg. Capisco lo speccatolo ma ci deve essere un limite a tutto. Anche perchè favorisci ingiustamente l’attaccante.

    • il problema è che certe volte li fischiano e certe volte no… potrei capire capire un contropiede (una volta ho visto rodmanovic correre con lapalla in mano…) però a difesa schierata fai un entrata a 5-6 tempi…

      • Ed è quello il punto. Vedessi un metro di giudizio costante ok, seppur ingiustamente, ma qui ognuno va quello che gli pare. Un arbitro fischia, un altro no, etc….

  19. sono daccordo con buffa quando dice che lebron james è il miglior difensore dell’Nba e il secondo arriva terzo.

    impressionante intensità e soprattutto rapidità e reattività difensiva di tutti gli heat

  20. partita non da considerarsi bellissima, però miami ha veramente difeso molto bene

    certo chicago ci ha anche messo del suo, non facendo girare la palla per buona parte di partita, però devo dire che lebron sta mettendo un intensità pazzesca, e così fanno pure tutti gli altri

    chicago che se non trovano un pò di ritmo in attacco la vedo dura, anche perchè rose lo contengono piuttosto bene, gli altri si devono dare una svegliata, ma soprattutto bisogna far girare la palla,non c’è niente da fare

    bosh che dimostra che quando conta lui c’è, insomma ieri proprio non sapevano come fermarlo, se gli stavano addosso penetrava e prendeva fallo o segnava, se gli stavano a un metro ti tirava in faccia

    sui passi, mi ricordo una schiacciata di steve francis contro i pistons in cui ha fatto rimbalzare la palla a terra, il problema è che prima avrà fatto 5 passi palla in mano :D

  21. questioni passi di james (e altri giocatori nba):

    premetto che nn ho visto immagini o quant’altro, quindi nn so bene cosa abbia fatto lbj in questa partita.
    vorrei solo dire di stare attenti su questa infrazione. quando james fece quella schiacciata in contropiede contro boston, dopo una palla rubata, in cui si girò quasi di 180° per vedere chi arrivava, molti avevano gridato allo scandalo in quanto era in infrazione grossa quanto una casa. in realtà in quell’occasione nn commise passi, o meglio erano passi secondo regolamento fiba, ma nn per quello nba. vorrei ricordare infatti che da quest’anno un giocatore che riceve il pallone (quindi anche quando lo ruba) nn deve fare palleggiare già al secondo passo, ma può arrivare fino al terzo senza palleggiare. quindi, da quest’anno, molti di quelli che vengono considerati passi in realtà nn lo sono più

  22. lebron fa passi sempre e non glieli fischiano mai, non vedo cosa ci sia da stupirsi, i 5 passi sono di default eheheh

    ho letto anche io la notizia di ginobili che avrebbe giocato con l omero rotto la serie coi grizzlies, tanto di cappello veramente al gaucho di bahia blanca. respect.

  23. e quindi adesso già sappiamo quale saranno le scuse in caso di vittoria del titolo di Miami:

    1 Lebron è il maggiordomo di Wade

    2 Lebron fa sempre passi.

    andiamo bene…

  24. io non ho mai detto che lebron e’ il maggiordomo di wade.

    noto pero’ che sono tanti qua dentro i maggiordomi di lebron. con la disoccupazione che c’e’ io fossi in voi farei domanda al prescelto, magari vi prende eheheheheh

  25. @ michele

    non sono disoccupato e non sono un maggiordomo di lebron né di nessun altro, per fortuna.

    ma immagino che per uno che va ancora a scuola e deve rispondere all’appello ogni giorno siano cose un po’ difficili da comprendere. con il tempo capirai. speriamo.

    va beh, aspetto che ricominci con le polemiche contro gli arbitri, il complotto giudaico di stern contro i celtics, i tiri liberi di kobe in non mi ricordo quale gara.

    che oggi ho mal di testa e c’ho proprio bisogno di farmi due risate.

  26. michele

    No, e’ meglio mandare un curriculum a Boston, io ho presentato domanda come accompagnatore turistico nei mesi primaverili, se mi prendono portero’ i celtics in vacanza, visto che saranno destinati a non aver nulla da fare da Aprile in poi.. hihihihi!

  27. liam, un decerebrato come te al massimo puo’ fare domanda nelle categorie protette per pulire i cessi all’ aias eheheh

  28. James/passi

    Fare polemica sul nulla è inutile. I passi di James sono gli stessi che si abbonano a tutti i giocatori. La questione è: è giusto abbonarli in traffico quando un passo in più ti avvantaggia a scapito del difensore?

    Non c’entra un fico secco James/maggiordomo/passi.

    Poi James non è il maggiordomo di nessuno, non scherziamo.

  29. michele

    tu intanto continua a rosicare come una bestia, che te devo da di.. io intanto cerco di trovarmi un lavoro a Boston, bisogna aiutare il prossimo..cosi insegnano!

  30. un mentecatto come te, che sei sicuramente un fake di quelche idiota che si nasconde, a boston non lo prendono neanche a lavare i piatti

    poi che io rosichi fa veramente sbellicare: l unico anno in cui i celtics hanno avuto la squadra al completo hanno stravinto il titolo; quest anno miami è piu’ forte e piu’ giovane e ha vinto lei, amen.

  31. appunto, la questione passi c’è sempre stata.

    sono d’accordo a dire che andrebbero fischiati. ma mi viene da ridere quando qualche bamboccetto si aggrappa a quello e li imputa solo a james.

    a me sembra che rose in contropiede ne faccia sempre 3 o 4, ma è evidente che non influiscono tantissimo sul risultato.

    i passi in traffico invece andrebbero fischiati sempre. ieri li ha fatti lebron, li ha fatti wade, li ha fatti deng, li ha fatti rose e li ha fatti (tantissime volte) noah.

    ora per me fino a quando non li fischiano a nessuno può andare bene. se invece li fischiassero a tutti tranne che a james sarei daccordo nel dire che è un’ingiustizia.

    ma non è così, quindi non vedo nessun motivo di farne un argomento di chissà quale importanza.

    a meno che la squadra di qualcuno non sia stata ammazzata dai miami e non si voglia ammettere la cosa.

    p.s. sono settimane che in un modo o in un altro michelino o qualcun altro dice “vittoria meritatissima, però i passi”. e siamo sempre lì. o si dice che i passi di lebron hanno portato miami alla vittoria e boston alla sconfitta o se ne fa semplicemente una questione di dettaglio e allora non vedo perchè parlarne così tanto. mischiare le due cose ossessivamente come fa il bimbo è un controsenso. un po’ come quando da dell’handicappato che deve pulire i cessi a Liam e poi ci mette “ehehehe” come se scherzasse (tecnica schizofrenica inaugurata dalla buonanima=bird)

  32. No dai, mi rifiuto di pensare che abbia giocato tutta una serie con una frattura all’omero… e lo dico da fan n°1 di Manu eh.. non esiste al mondo che uno possa fare 21+4+4 col 44% dal campo con un braccio rotto….

    Venedo alla partita.. concordo con chi dice che, oggi come oggi, LeBron è il miglior difensore della Lega… le partite questo le cambia prima in difesa e poi in attacco… mostruso… Heat che vincono con la solita fisicità difensiva e, com’era preventivabile, in casa si galvanizza il supporting cast, Bosh in testa…

    Bene i Bulls per 3/4, come in gara2 a dire il vero, la differenza è sempre quella: Rose viene preso da Wade e in aiuto da Lebron, ergo fare canestro risulta “difficilotto”.. è in questi casi che si nota in modo imbarazzante la mancanza di una guardia che si sappia creare un tiro da solo.. tra Brewer e Bogans non ne fanno mezza della guardia richiesta…

    Ultimissima cosa: un appunto a coach Thibo: 11′ a Gibson mi sembrano un po’ pochini eh..

  33. non e’ vero che i passi non li fischiano a tutti. a pierce e davis in gara 5 a miami i passi li hannofischiati annullando due canestri che hanno permesso a miami di restare in partita nel terzo periodo, quindi evitiamo la solita logica berlusconiana del cosi fan tutti……..

    ovviamente i soliti tre idioti mi daranno del rosicone perche ricordo questi dettagli, pazienza eheheh

  34. rosicone.

    rispondi a una domanda (da buon alunno)

    i passi non fischiati a james sono il motivo per cui i celtics hanno perso la serie?

    è una domanda semplice. e ti suggerisco anche le conseguenze

    se rispondi sì allora sei davvero un rosicone oltre a capire molto poco di basket.

    se rispondi no, come qualsiasi persona sensata, direi che hai sfracassato le palle per sta storia. ok, va bene, c’è stata una chiamata sbagliata e lebron doveva essere fermato per passi. però basta, il basket è bello perchè una chiamata non può decidere una serie.

  35. Bagatta e Guido Bagatta, sperando siete la stessa persona e soprattutto il VERO Bagatta ( Io ci spero)

    Volevo dirti che continuando a fare il gradasso non fai altro che danneggiare la tua immaggine. Il posto di lavoro e’ tuo? Ok, ma sappi che qui c’e’ gente che insegue un sogno da anni, e’ lo insegue dalla mattina alla sera, senza pause, senza stop, questo sogno e’ quello di dirigere una testata giornalistica importante o fare le telecronache Nba magari sostituendo proprio te.

    Ci sono tanti piccoli Federico Buffa che sperano di sfondare nel mondo del giornalismo professionistico e sperano di condurre un telecronaca al fianco del mito vivente Buffa alla destra e The voice alla sinistra.. Abbiamo le occhiaie, non andiamo nemmeno a dormire per seguire questo sport e scrivere un resoconto dettagliato, qualcuno dovrebbe un minimo prenderci in considerazione.

    Abbiamo mandato centinaia di e mail alla redazione di Sky e Si supplicandoli di contattarci, di farci fare almeno un colloquio di lavoro per entrare in redazione, ma niente. Per loro siamo incompetenti e se ne escono con la scusa che non c’e’ posto perche’ sono tutti occupati.. ( per questo speriamo che ti togli dalla palle, perche’ il tuo posto potrebbe sfamare uno di noi..!!)..

    vuoi essere nostro amico caro bagatta? Bene, invitaci tutti quanti ( quanto siamo, 1000 persone?) nello studio, facci parlare, permettici di dire la nostra, una disamina sulla gara della notte, qualcosa sul mercato Nba, dacci la possibilita’ di lavorare… di realizzare questo sogno. per favore!!!

  36. certo che no ma l ho già ribadito cento volte almeno.

    ma poi cosa c entro io? sono molti gli utenti che parlano di questa cosa, anche perche ogni partita di lebron c ‘ è sempre un episodio nuovo di zecca; quindi evidentemente ci troviamo di fronte a un vero punctum dolens

  37. ma cosa è stato fischiato dopo SEI secondi di gara??? Non era palla recuperata da Deng??

  38. La faziosità da ultras calcistico da tastiera di michele è triste quanto leggere la prosopea autoreferenziale del gallo=bird o provare ad immaginarsi bagatta in canottiera contro gli spurs.

  39. showstopper

    Sembra confermata la frattura. Un fuori di testa che ha rischiato di giocarsi la carriera. Un grande.

    Michele

    I Celtics hanno perso 4 volte contro gli Heat non una sola volta. Eravate inferiori e giustamente siete stati eliminati. Quando eravate sani avete vinto? Caxxi vostri se sembrate un gerontocomio. D’altronde non capisco di che ti lamenti.
    Il treno è passato e invece di accettare la realtà stai a spaccarti marroni inutilmente. Squadre come Blazers/Kings/Magic/Mavs (ancora in corsa) non hanno vinto un titolo, vuoi per infortuni, vuoi per sfortuna, vuoi per avversari un filino superiori.

  40. alert 70

    tu sei quello per cui i celtics l anno scorso erano finiti ( due mesi di posto da febbraio ad aprile 3 i celtics sono cotti e vai” ) e sarebbero usciti al primo turno e per cui l infortunio di garnett nel 2009 era stato ininfluente,

    uno che si è distinto per queste frasi o è un totale incompente o è soltanto animato da odio cieco verso boston. stai zitto che è meglio……

    davvero, altri utenti postano immagini di passi di lebron di un altra partita; io faccio un commento e mi prendo accuse di rosicare…………..;qui c’ è veramente gente che o non sa leggere in italiano o ha seri problemi di comprendonio della lingua italiana.

    quanto al discorso sui celtics degli infortuni l ho solo ricordato per rispondere al fake. ma forse è un tuo fake, allora capisco tutto……

  41. michele:

    “l unico anno in cui i celtics hanno avuto la squadra al completo hanno stravinto il titolo”

    perchè,quest’anno chi mancava?

    MA DAI,GLI hEAT V’HANNO MASSACRATO SUVVIA…

  42. michele da tifoso lakers ti devo dire che mi stai facendo morire dal ridere…ahahaha contiua così!

    diglielo che con sam cassel wade la palla non la vedeva proprio…ehehehe com’è la storia dei falli inesistenti di sheed? ahahaha

  43. il progetto di boston era vincere nei primi tre anni vista l età e visto che con il 2010 sarebbe cambiato tutto coi free agent, io ho sempre detto che era miami la favorita fin dal giorno della decision ( in cui ero stato uno dei pochi a dire che lebron era libero di fare quello che gli pareva e che di lui non mi importava niente a differenza dei kobe maniacs) ; il discorso infortuni era legato solo al 2009 o 2010. v

  44. imolo, anche io mi faccio certe risate a constatare che sommando i neuroni funzionanti tuoi e di altri individui del forum forse arriviamo all’intelligenza di un gasparri eheheheheh

    • Dio mio che tristezza che sei Michele che ti metti l eheheh alle tue patetiche battute

  45. eh si è proprio vero che ad un tifoso di boston non importi niente che una diretta concorrente dell’estearn conference si rinforzi decisamente. sopratutto dopo aver visto dal 2008 in poi dei celtics ogni anno più deboli per le scelte della dirigenza. o credevi che con shaq a 40 anni la musica cambiava?

    • magari gara 7 neanche si giocava dato che perk si è rotto nel primo quarto di gara 6 ………

  46. michele:

    scusa se mi intrometto nella tua discussione con skip nella questione passi. adesso nn per essere polemico, ma a mio avviso un tifoso di boston è l’ultima persona che si può lamentare dei passi commessi dagli avversari.
    da quando sono stati formati i big 3 dei verdi, posso dire di aver visto un più che discreto numero di partite e durante queste ho notato una cosa molto simpatica e spero che l’abbia notata anche tu.
    in pratica i celtici sono gli inventori di quella che io chiamo “partenza boston”, che in parole povere consiste nel avere un piede perno e quando si parte in penetrazione il primo piede mosso è proprio il piede perno.
    la cosa curiosa, ed è il motivo del nome, è che nn era prerogativa di un solo giocatore, ma era una cosa generalizzata in tutti i giocatori, pierce, garnett, rondo, allen, davis, persino da perkins, l’ho visto fare: tengo come perno il sinistro e poi, sorpresona, parto proprio con quello

  47. vai a rivedere i commenti il giorno della decision, ero stato uno degli unici a difendere lebron dai commenti dei vari fabio, mailman e tutta la marmaglia lacustre che accusavano lebron di esser e il pippen di wade, di volere vincere facile etc etc e aggiunsi che qualunque squadra fosse stata scelta da lebron sarebbe stata una seria contender quindi per boston non cambiava niente.

    beh infortunio di perkins è una parola grossa, era un problemino risolvibile in poco tempo; i veri infortuni sono quelli alle cartilagini di bryant ( ridotte come quelle di brandon roy) eheheheh

  48. zauker

    fossi in te io andrei all ufficio brevetti e depositerei il marchio “partenza boston”, puo’ diventare un cult tipo il laccio di mchale eheheheheh

  49. è evidente come qualcuno che non sia un decelebrato lacustre venga attaccato in questo blog eheheheh

    • piu ‘ che altro sono solo e rispondo a tutti; dovrei fare come in your weis che ti assolda come suo addetto stampa dato che intervieni sempre a difenderlo eheheheheh

      • non ho capito, sono il maggiordomo di lebron o di in your weis?

        o magari di tutti e due che vivono insieme e vanno a buttane a south beach?

        o forse in your weis è un fake dell’anticeltics lebron?

        oppure lebron e in your weis sono due fake dietro cui si nasconde il savio di sion david stern?

        patetico…

  50. e comunque io sottolinerei il fatto che il filippino sta dimostrando di saper allenare eccome. le sue scelte finora si sono dimostrate vincenti e sembra aver scelto la giusta rotazione per questa serie:

    vie i molli dampier e ilgauskas (tanto non serve stazza la sotto ma reattività contro noah) e via anche un tiratore monodimensionale sugli scarichi come james jones (segno di rispetto per la difesa iperattiva di chicago) e dentro uno che fa tante piccole cose d’intensità e volontà come mike miller (che avesse le mani sane sarebbe un ottimo tiratore).

    niente penetra e scrica contro una difesa che si chiude così bene (cosa che thibo e rose sembrano non aver capito dall’altra parte) e vai col pick n roll james-bosh con wade che arriva dal lato debole (o stessa situazione con lebron e wade che si scambiano il ruolo).

    bibby che difende duro come mai nella vita e si guadagna minuti a scapito di chalrmers.

    insomma dopo tante critiche direi che pure fonseca si merita i complimenti.

    detto questo stanotte tnt ha mostrato una scena del filippino in silenzio al cospetto di riley che disegnava schemi su un foglio. la mano del grande pat (la pettinatura più figa della terra, slickback mi pare si chiami) si fa sentire.

  51. bene, dopo i vari fake adesso arriva pure il finto michele che spamma; siete veramente patetici.

    • quale sarebbe il commento falso (così mi scuso con te se ho fatto polemica e non eri tu)

  52. gli ultimi due commenti non sono miei. veramente c è un sacco di gente che non ha altro da fare nella vita eh!

    • ok, che vi vuoi fare. per quanto secondo me a volte dici cazzate almeno hai mantenuto il tuo nome. lasciali perdere.

      • e comunque se quello che dici è vero e non hai scritto il post dove dici che difendo inyour weis ho la certezza che dietro ai fake c’è gallo=bird. lo sospettavo da un po’ ma ora sono sicuro.

  53. vabbe, chi se ne frega……

    sono comunque d accordo col tuo commento su fonseca, indubbiamente sta facendo un ottimo lavoro.

  54. michele…aldilà di tutto, credo di avertelo detto tante volte…io non ho niente contro boston, anzi, sono un antilakers e simpatizzo per molte squadre, ma il tuo essere fondamentalista li rende insopportabili…
    la storia sui passi di lebron è veramente sterile…li fanno tutti, e dato che “ca nisciun e fess” non vedo perchè non dovrebbe farli…il problema è alla base…

    gli heat, che a differenza di quanti parlano probabilmente senza guardare le partite hanno iniziato a giocare a basket limitando il numero degli isolamenti a poche situazioni, hanno secondo me un problema…
    il problema è che wade mi sembra totalmente fuorifase in questa serie…anche oggi, scarse percentuali, pochi punti, alcune perse e soprattutto si incapponisce in isolamenti e forzature(molto più di lebron) che non portano a niente…

  55. sono d’accordo anche io ho notato wade fuori fase.

    ma la spiegazione che do io è molto semplice. non riesce ad essere costante in attacco perchè è sempre lui a raddoppiare su rose in difesa. si ammazza di lavoro e quindi arriva scarico e senza ossigeno in attacco.

    anche lebron sta spendendo tantissimo in difesa, ma a differenza di wade non deve impazzire per trovare un tiro dato che

    1) ha una visione di gioco migliore quindi si rende utile passando

    2) è più alto quindi gli basta alzarsi e tirare in sospensione

    wade invece prende da sempre tiri più difficili e fuori equilibrio e quindi la stanchezza si fa sentire di più. ma il 3 è assolutamente fantastico nei raddoppi su rose e nelle giocate d’intensità quindi non mi sembra un problema, anche perchè ci stanno pensando gli altri due ad ammazzare la serie.

    wade deve semplicemente accettare (solo per questa serie) un ruolo di secondo piano in attacco e continuare a lavorare in difesa. se lo farà la serie è già scritta. altrimenti rischiano un po’. ma secondo me nemmeno tanto. delle prossime tre chicago ne vince una, forse nessuna.

  56. Ho rivisto questi famosi passi di LBJ (qualcuno ha lasciato il link più in alto), e personalmente nn capisco le lamentele, specie quando ci sono esempi ben più clamorosi. Prende palla, nn muove il perno, prova a palleggiare, Deng la tocca, e quindi a quel punto è come se si ripartisse da zero. I giocatori nn hanno protestato, Deng neanche, il coach dei Bulls neanche, di che stiamo a parlare?

    I passi sono (troppo) tollerati, ma nn è una cosa di LBJ, è un privilegio di molte stars. E come diceva credo Zauker, negli States la regola è leggermente diversa che da noi, e quindi se sei lanciato in contropiede, c’è una maggiore tolleranza (tanto più che in certe occasioni in cui LBJ o altri sono soli, un passo in più o in meno è del tutto ininfluente)

    Michele

    Non voglio farti la paternale, ma è un dato di fatto che il tuo attaccamente ad una cosa che in teoria dovrebbe essere marginale (tipo una squadra che sta a 10000 km dalla Sardegna in cui vivi), per te è una specie di questione di vita o di morte, tale da farti vedere come nemici tutti quelli che hanno la sventura di nn pensarla come te.

    Te lo dico sinceramente: nn sei per nulla diverso dal Gallo in questo tuo essere ultrà, con la differenza che almeno hai il buon gusto di nn scrivere poemi. In ogni occasione, trovi sempre il modo di ricondurti ai Verdi, a complotti, a discorsi vecchi di 1, 2 o 3 anni (e sempre cò ‘sta gara 7 dell’anno scorso, o col + 40 del 2008, e nn se ne può più), e Stern così, e gli infortuni colà

    Probabilmente pensi di essere molto spiritoso o molto caustico con le tue battute (su di me ormai nn le conto più, dal mio presunto amore per gli Spurs, a tutta un’altra serie di mie caratteristiche), io personalmente ti trovo patetico, tanto che ormai evito quasi sempre di rispondere. Proprio nn riesci ad accettare che questioni per te vitali, come la tua squadra del cuore, per altri siano marginali. E quindi giù ad attaccare me, ed Alert 70, e quello che parla male dello scambio Perkins-Green, e se dici così allora tifi L.A., etc etc

    Capisco che è un concetto al momento difficile per te, ma il mondo o questo forum nn si divide tra pro-Boston ed anti-Boston. Nn conto neanche più le volte in cui mi hai rinfacciato questo o quest’altro, solo perchè mi ero permesso di criticare Boston o qualche suo giocatore, o di non pensarla come te. Ben sapendo che i Celtics a me stanno tutt’altro che antipatici

    Alla fine cazzi tuoi, da un po’ evito quasi sempre di leggerti o di risponderti. Peccato, da un lato, visto che nn sei un imbecille, e che quando ti ricordi che nn siamo tutti tuoi nemici, sei anche un ottimo interlocutore

  57. ma perchè siete tutti così disperati…”proprio non riesco a farmi piacere james, quello è doppio, quelli sono passi” … tranquilli anche se non vi piace… ai tempi mezzo mondo amava mj, e l’altro mezzo lo odiava: “non lo si può toccare perchè è sempre fallo, fa sempre passi di partenza”… di solito tutto ciò capita quando arriva uno così…più forte…

  58. Prima premessa sulla gara: ho appena visto spezzoni di partita, diciamo 20 minuti, semplicemente perché sin dall’inizio mi sembrava una gara che miami avrebbe vinto in scioltezza… …se, a mio avviso, in gara 2 la vittoria heat è stata più demerito dei bulls che merito della difesa di miami, ieri le parti si sono decisamente invertite e miami a tratti era veramente soffocante…

    …questione passi…

    la roba che ha fatto james ieri e ha fatto in gara 4 con i celtics è di un clamoroso e non capisco cosa c’entrino i movimenti sul perno che farebbero i giocatori dei celtics…
    …qui non è un perno che si muove o no …peraltro sui piedi perno credo che molto dipenda dall’interpretazione che viene dettata agli arbitri… …la norma dei passi parla di piede alzato quindi dire, come ha fatto non so chi ieri, che strusciare il perno è passi è falso… …o meglio: è un’intepretazione della norma (che mi troverebbe anche d’accordo) ma che magari nell’nba non trova applicazione visto che strusciare il piede non vuol dire alzarlo, che è il movimento proibito (peraltro quel movimento lo fanno praticamente tutti i giocatori, non certo solo quelli dei celtics)… …altro esempio: alzare il tallone del perno vuol dire alzare il piede? se sì uno appena lo abbassa è passi, se è no può continuare a fare quel che vuole… …anche qui conta più il metro che ha deciso l’nba e anche qui l’nba non considera alzare un tallone creazione del perno sull’altro piede o movimento del perno…
    …altro problema: molto spesso vediamo passi in partenza ma l’nba ha stabilito che se uno fa passi in partenza senza trarne vantaggio (es. su rimessa col difensore avversario lontano) non va fischiato fallo: questo perché la punizione della palla persa viene reputata eccessiva considerato che l’attaccante non ci guadagna nulla…
    …un altro problema: aldilà che l’nba concede un passo di assestamento sul recupero del pallone, quando è che questo realmente avviene?
    quindi la questione passi è molto più complessa di quanto non sembri…

    …tornando a doppi palleggi o ai 5 passi (peraltro con scivolamento del perno incorporato!) quelle sono cose così macroscopiche e così evidentemente fallose che non si può certo invocare un metro di giudizio (come, rimanendo, a gara 4 dei celtics si potrebbe tranquillamente dire sul fallo sulla sirena di James su Pierce) o parlare di disposizioni arbitrali… ma dire, semplicemente, che l’arbitro ha sbagliato, magari perché ha visto dei tocchi sul pallone o qualcosa del genere…

    poi sinceramente miami sta andando forte e credo che anche se avesse perso gara 4 coi celtics probabilmente avrebbe lo stesso vinto la serie, comunque, ieri ha ampiamente meritato di vincere…

    scusate la lunghezza…

  59. Curiosità statistica…nessuno da una minima possibilità ai bulls come vincenti di gara 4? purtroppo non ho visto gara 3….

    • mai dire mai…

      …certo che in gara 3 i bulls hanno dato la sensazione di essere decisamente un gradino sotto…

      fino ad ora i playoff di chicago li ho trovati deludenti visto quanto avevano fatto vedere in regular season… …e non parlo della serie attuale ma anche di quanto fatto vedere nelle serie precedenti, in particolare con atlanta…

  60. dimenticavo: a me james piace un sacco e sono anni che sostengo che sia il più forte giocatore al mondo, ne ho difeso la scelta di andare a miami, etc.

    Non fosse che non mi piace il gioco offensivo di miami e che ritengo che una vittoria del titolo da parte loro sia in un certo senso diseducativa perché allontana da quello che, a mio parere, è il vero basket in attacco, sarei pure contento che vincesse il titolo perché, magari finirebbero quelle critiche assurde ed ingenerose che troppo spesso gli sono state rivolte in questi anni…

    però se fa passi fa passi… …non vedo perché bisogna sempre accusare gli altri di chissà quali secondi fini se viene fatta un’osservazione, tutto sommato, pacifica…

  61. ecco le partite dove l’assenza di una guardia e di un’altro che sa creare dal palleggio si fa sentire…

  62. ed ecco che un altro commento va a farsi fottere

    per la cronaca, non volevo intromettermi nella diatriba passi e complotti vari, volevo solamente rispondere a mad-mel

  63. i bulls sono arrivati nell’ultimo quarti sotto di soli 3pts pero l’impressione e che non possano vincere questa serie per evidenti limiti offensivi.
    visto che le 2 difese si equivalgono vincera la serie la squadra con piu talento offensivo quindi la logica dice decisamente miami anche se il loro playbook e uno dei piu scarsi della lega.

  64. Se diventa una questione di tiri dai sei metri, mi sembra che gli Heat ne abbiano di più dei Bulls.
    I Bulls non si possono accontentare dai tiri dalla distanza, devono continuare a sviluppare gli schemi senza fretta.
    Rose pensavo che esplodesse quando ha messo tre tiri di fila, invece poi ha fatto due cose non da lui ed è uscito dalla partita: mi aspetto una sua grande gara 4.
    Se gli attacchi vacillano, un po’ è colpa dei tanti isolamenti degli Heat e un po’ della mediocrità di talento individuale di Chicago, ma anche le difese non concedono mai nulla: non ho contato le stoppate che gli Heat hanno rifilato ieri.

  65. per caso ieri il genialoide di bagatta ha detto che Miami vincerà la serie? perchè allora sarei veramente felice……:-)

  66. Ma perchè oggi non sono volate accuse contro rose?? fatemi capire se westbrook fa 40 punti con 30 tiri e rose 20 con 20 ed entrambi con pochi assist non è la stessa cosa? questi hano un modo di giocare pressocchè identico forse è un po meglio rose ma non capisco il perchè si accusa sempre e solo il modo di giocare di west…
    Apparte questo lebron che in difesa fa quello che vuole e in attacco lascia il proscenio a a bosh piazzandone comunque 10 nel 4/4, wade che si sta sbattendo molto in difesa risultando però poco lucido in attacco e il resto della squadra che comunque sta facendo il suo su tutti bibby che sta difendendo! si vede che i 2 incutono poco timore nello spogliatoio per aver insegnato il concetto di difesa e sbattimento a bosh e bibby! comunque se portano a casa gara 4 è finita… stasera vedo il pareggio della seria da parte di OKC attenti al trio Harden durant e west devono tutti riscattarsi!

    • Perchè Rose è costretto a caricarsi tutto l’attacco sulle spalle, non gioca con il miglior esterno della lega dei prossimi 15 anni

  67. Più che gli attacchi vacillano, qui ci sono di mezzo difese con la bava alla bocca…quando di mezzo ci sono un buon sistema, degli atleti superbi, e gente con voglia di piegare le gambe, anche un attacco stellare (quindi figuriamoci quello dei Bulls) stenta, vedi Lakers 2004 o 2008 in finale

    Per quelli che si sono svegliati dal coma solo dopo che LBJ ha portato il suo talento a South Beach. A me pare (pare eh, nn sia mai che sia successo sul serio) che anche i Bulls dei 6 titoli, ed il Lakers 2000-2002 avessero come concetto offensivo “2 generano attacco, gli altri guardano ed aspettano”

    Il trio MJ-Pippen-Kukoc ad esempio, dove sarebbe tutta questa differenza con i Big 3 di Miami? Ed i vari Kerr, Longley, Harper e compagnia, aspettavano fedeli gli scarichi, oppure erano dei grandi creatori di gioco? E se aspettavano sugli scarichi, perchè allora il gioco dei Bulls era poesia, mentre Bibby, Miller, Chalmers, Jones sulla linea da 3 è un abominio?

    Quando Shaq e Kobe segnavano 60 o 70 punti a partita di media, e Fisher, Horry, Rice e compagnia aspettavano sui 7.23, ben attenti a nn intasare l’area, era un attacco ben distribuito, o una 2 men band?

    No perchè qua nn si capisce, gli Heat sono sempre quelli che “du palle, solo LBJ e Wade”, per Bulls e Lakers invece era poesia. Senza contare che la media punti Heat è influenzata dal ritmo basso a cui giocano (=pochi possessi), e dall’enorme lavoro difensivo svolto

  68. davide lbj

    secondo me è per il fatto che westbrook non ha il talento di rose e intorno a lui ha un certo kevin durant, miglior realizzatore nba, e james harden che si sta dimostrando un ottimo giocatore

    rose invece ha più talento, è più maturo, quindi può anche permettersi di forzare di più IMHO..

    anche perchè sono più le volte che forza e comunque riesce a fare vincere la squadra che il contrario..un pò come kobe

  69. restiamo umani

    concordo su tutto, le difese stanno dando veramente l’anima, è quello che ho pensato quando sentivo bagatta dire che gli attacchi stanno deludendo

    non stanno deludendo, semplicemente c’è veramente tanta pressione

    e pure sul fatto che lbj wade non è così osceno come a prima vista si può pensare..
    ieri per esempio lebron ha monopolizzato molto meno l’attacco, e i risultati li abbiamo visti

  70. restiamo umani

    e sbagliato paragonare l’attacco degli con quella dei bulls di mj o i lakers dwl duo shaq-bryant.
    il problema principale non il fatto che segnino in 2 o 3 ma bensi il modo in cui quei punti vengano segnati cioe con tanto di isolamenti giocando 1 contro 5 senza un minimo di circolazione di palla per muovere la difesa avversaria.
    i bulls di mj o i lakers del three-peat giocavano con sistema offensiva che e la triangolo.raramente jordan palleggiava in punta per 20sec prima di tirare o penetrare,il vero play era pippen che portava la palla e non a caso era il miglior assistman della squadra davanti a mj.
    l’attacco dei lakers era basato solo su 2 giocatori pero la palla circolava con bryant sul perimetro e o’neal in post basso.era un attacco equilibrato in cui bryant si isolava principalmente nei finali di partite.

  71. potrei anche parlare dell’attacco dei jazz e dei suns che viveva principalmente sul pick and roll nash-stoudemire o stockton-malone.
    non si puo minimamente paragonare la qualita di quei attacchi con l’attacco degli heat.
    i suns hanno giocato la migliore pallacanestro dell’ultimo decennio,su questo ci sono pochi dubbi.
    un attacco puo anche essere basato su 2 giocatori pero conta sopratutto l’esecuzione offensiva che fa tutta la differenza tra un gioco di squadra o una pallacanestro individuale.

  72. perche’ hanno preso di mira lebron, la decision, la sua generazione, i miami heat, il parco acquatico di Miami beach e tutti i delfini che ci sono dentro, perfino le gnocche che sculettano in spiaggia al confronto con quelle di Los angeles sono delle cozze, tutto questo perche’ Lebron gioca a Miami e non…

    si vuole a tutti i costi trovare il pelo nell’uovo, i passi di Lebron ( il lebron pass mania e’ legalizzato da almeno 5 anni, ed almeno mezzo mondo lo pratica) l’attacco sterile, la barba terrorista del prescelto :-) ecc..ma insomma, se per un attimo invece di starnazzare cominciassimo a sfogliare i libri storici ci renderemo conto appunto, ( come dice pure iyw) che molte squadre da titolo eccellevano in difesa piuttosto che in attacco, soprattutto quando si comincia ad avvicinarsi alle finali.. ma che si parla a fare, perle a porci amici miei!

  73. paragonare gli attacchi dei bulls e dei lakers con quelli di questi heat non sta ne in cielo ne in terra.
    la qualità degli attacchi di questi heat è piuttosto bassa rispetto a quella di quei lakers e di quei bulls.
    concordo al 100% con il discorso di yaya

  74. @red bull

    Non mi sembra che i bulls abbiano avuto risultati migliori confronto ad OKC quidni west cosi dannoso non è… hanno battuto 4 a 1 denver che non è indiana e ci hanno messo una gara in più a battere memphis che non è atlanta senza cntare che il record non era poi diversissimo solo che OKC gioca ad ovest e chicago a est…
    Il punto è che si esagera sempre anche io ho detto che per me rose è un PO superiore a west ma la differenza a mio modesto parere è poca… si fa passare rose per il salvatore della patria che gioca con nessuno attorno ma proprio degli scarsoni in squadra non li ha perchè deng boozer noah e gibson cosi malaccio non lo sono… soprattutto con thibo in panca… dalli a paul e boozer te ne fa 25 a partita noah diventa il chandler dei bei tempi e deng sale anche lui costante sopra i 20… per me la differenza la fa si rose ma nei bulls la fa principlamente thibo se togli rose e metti west per me chicago faceva la stessa trafila per poi uscire con miami… idem se metti rose ad OKC la solfa cambia poco non sono eccelsi passatori ed entrambi in certe circostanze forzano… Chicago vince per la difesa non certo per l’attacco basato solo su rose anche per demerito suo che comunque da play dovrebbe saper sfruttare al meglio i suoi compagni su tutti boozer che lo so si può criticare quanto vuole ma è sempre stato uno che sa segnare e di sicuro nei PO non ha mai sfigurato apparte in questa stagione..

  75. sisisi a james sta sui coglioni pero non critico l’attacco heat per antipatia nei suoi confronti anzi cerco di separare le mie opinioni dalle simpatie o antipatie che posso aver.
    le stesse critiche che faccio sugli heat valgono anche per i thunder e bulls che sono piu o meno nella loro stessa situazione.
    durant e uno dei miei giocatori preferiti cio non toglie che facciano cagare in attacco con westbrook che in alcuni momenti e piu dannoso che utile alla sua squadra.dei bulls preferisco non parlare altrimenti….
    delle 4 squadre rimaste l’unica squadra che gioca per davvero a pallacanestro sono i mavs che hanno per ‘sbaglio’ kidd come play e non westbrook,rose,james o wade a guidare l’attacco.

  76. gracias redd bull, se stimolato ti vengono spontanee..

    L’attacco Suns, per quanto bello sia stato ( recito il de profundis) mi pare si sia attaccato alla canna di timoteo una volta arrivati in zona anello..

    Malone& stockton grazie al caiser, uno dei lunghi piu dominanti di sempre, uno dei play piu’ play di sempre, mi pare chiaro che la loro forza doveva basarsi su quei due..

    I Bulls di jordan, forse una volta composto il grande puzzle giravano meglio, ma andatevi a vedere certe partite dei Bulls, anche su you tube ( parte 1-2-3 ecc se non avete i dvd), c’e’ da ammazzarsi dalla noia se non fosse per due marziani.. non mi sembra si discostino molto con questi heat in linea di massima..

    I lakers erano diversi, Kobe e soprattutto shaq non sono paragonabili, shaq gli mettevi in mano cose che Bosh nemmeno saprebbe maneggiare, sono due tipologie diverse, ma il sunto e’ sempre uguale comunque, 2 stelle da una parte e 3 dall’altra, il resto e difesa ed aria fritta..

  77. “scommettiamo che adesso arriva l’ammiraglio e scrive che non sono passi? eheheheheh”

    Questo deve avere qualche problema a livello neurologico…
    Punto primo: feci un intervento lungo una quaresima quando Lebron fece quei passi.
    Punto secondo: ieri ti ho detto che avevi ragione ad averli evidenziati anche tu.
    Punto terzo: ma che cazzo hai da ridere ogni volta?

    • Ridere come un ebete ad ogni intervento fa parte del celtic pride? Cazzo, ed io che ho tifato pure Boston ad est quest’anno!

  78. QUOTO YAYA. sul discorso degli heat.

    rW vs Rose

    be è evidente che Rose è piu costretto a forzare ma non credo che a visione di gioco siano troppo diversi per ora.
    c’è da dire che sono entrambi troppo giovani e con l’esperienza miglioreranno .

  79. Se i Miami Heat vinceranno con questo attacco, buon per loro. Dico solo che, da un punto di vista prettamente estetico, non mi piace, ma non vedo il problema se segnano in 2 o segnano in 12.

  80. nessuno sta mettendo in dubbio il fatto che in post-season si vinca piu grazie alla difesa rispetto all’attacco.
    anche gli spurs vincevano grazie alla loro meta-campo cio nonostante avevano un sistema offensiva basato su duncan in post basso con il duo parker-ginobili sul perimetro.quei spurs non erano spettacolari pero avevano in attacco equilibrato e piu fluido rispetto a cio che stiamo vedendo in questi po.
    per me gli heat vinceranno il titolo(anche se spero di no) pero a mio modo di vedere non sarebbe un bene per la nba dei campioni che giocano cosi male a basket nonostante tutto il talento che madre natura ha dato loro,poi i gusti sono gusti eh…

  81. “giocano cosi male a basket nonostante tutto il talento che madre natura ha dato loro”

    E’ mi pare che i due interventi fatti di Lebron ( di cui uno volando e’ finito sulla fregna di un paio di pischelle in prima fila) entrano di diritto nel talento di madre natura, recuperare palla in quel modo, con quelle gambe da trottista di razza pronto allo sprint finale, vale tanto quanto due giocate disegnate sulla triangolo o l’affondo finale di usain bolt.. il succo e sempre quello, l’importante e vincere e si sfrutta il materiale a disposizione per farlo. A miami non c”e straccia di Shaq, di Magic johnson, dei pick n roll di Stocton e malone o nash e stoudemire, e’ una squadra totalmente diversa priva pure di un lungo totalmente dominante, ma lo volete capire o no? come volete che giochino questi qua’, senza un play vero, senza un pivot boa ad attirare su di se le marcature, e con due giocatori quasi simili in tutto come lo sono Lebron e Wade, eh.. anzi per come la vedo io stanno andando pure oltre le aspettative, raccogliendo quello che possono ( ed e’ un bel raccogliere) in attacco e sfiancandosi in difesa. Lebron peraltro ha capito che solo difendendo davvero si hanno concrete chance, ed io mi domando una cosa, se questo se mette in testa di difendere in questo modo per almeno 5 anni, possiamo davvero chiudere baracca e burattini? Si criticava lebron nel periodo Cavs, adesso che sta giocando dei playoff leggermente diversi ma sostanzialmente piu’ completi, si dovrebbe apprezzare di piu e capire che il bel gico alla fine e’ giusto un dettaglio..che ha bisogno pero di un roster piu’ proporzionato nei ruoli avendo attori forse leggermente diversi per essere intepretato alla perfezione, non vi pare?

    • Condivido.

      Non credo che gli Heat domineranno la NBA. Forse vinceranno dei titoli ma non vedo scontato 3/4 titoli consecutivi o in 4/5 anni. Di concorrenza ce ne è.

      James

      La voglia di vincere è pazzesca. Con Wade, Bosh e Haslem sa di avere gente che può segnare quando conta senza dover fare 100mila cose. E questo dal punto di vista fisico/mentale/lucidità è una manna dal cielo.

  82. scusate ma solo io ho notato l’esilarante commento di billo?
    Parole struggenti fratello..ahahahahahah

  83. propongo di lanciare una petizione pro-Billo (già il nome è un programma..LOL).
    Troviamo un dannato lavoro a questo ragazzo.

  84. Michele Michele

    “uno che si è distinto per queste frasi o è un totale incompente o è soltanto animato da odio cieco verso boston. stai zitto che è meglio……”

    Sei imbarazzante!!!!!!!!!

    Quando vuoi dire qualcosa fallo senza eccedere in giudizi. E’ mai possibile che ti devi distinguere così? Evidentemente non sai fare di meglio.

    Ho dato giudizi su Boston dandoli per finiti? E allora? Uno vede e giudica l’operato di una squadra salvo ammettere senza problemi di aver preso un granchio. Come ho sempre fatto.

    Evidentemente nel tuo mondo se uno da un giudizio negativo sulla “tua” squadra per poi sbagliare è un incompetente/imbecille…. Falla finita e cresci un pò.

  85. davide lbj

    si questo è vero, c’è da dire che ho più simpatia nei confronti di rose, e come giocatore mi piace di più, quindi tendo a “scusarlo” di più, però secondo me è un dato di fatto che rose è più “giocatore” di west, anche più maturo

    poi si, sarebbe perfetto se rose non forzasse e coinvolgesse i compagni, alla kidd, ma così sarebbe veramente il miglior play del mondo :D

  86. alessio:

    immagino che quando dici “cosa centrano i movimenti sul perno che farebbero i giocatori dei celtic” tu ti riferisca a me.

    prima di tutto la questione “piede perno”: per capire cosa significa, basta conoscere il significato della parola perno, cioè un oggetto che tiene unite 2 parti mobili o fisse, quindi facendo una trasposizione, il piede diventa perno quando questo tiene unito al campo il corpo lascandogli la sola possibilità di ruotare, logicamente tenendo presente un minimo di tolleranza (alzando il tallone mantenendo la punta e vicersa nn è passi, staccarlo o farlo strisciare si)

    per quello che riguarda i celtic, voleva essere una battuta nei confronti di michele che si stava accanendo con i passi di lbj, portando alla sua attenzione una particolarità dei verdi, quella che ho appunto chiamato “partenza boston”, cioè quando partono in penetrazione, il primo piede che staccano è puntualmente quello perno e questa stranamente è una cosa generalizzata tra i giocatori di boston.

    per ciò che concerne i passi commessi da lbj, ho solo voluto portare all’attenzione di tutti che da quest’anno la norma riguardante l’infrazione di passi in nba è stata modificata (probabilmente in nome dello “spettacolo”, oltre che a causa dei giocatori che costantemente la commettono) e questa consente a i giocatori di compiere generalmente un passo in più rispetto a ciò che prevede la norma fiba

    • Nessuno e i motivi sono per me:

      1)non avranno il fattore campo, vero sono la miglior squadra in trasferta sia in RS che in questi playoff ma alle finals il vantaggio del campo conticchia

      2)difesa sul perimetro approssimativa, non hanno armi per fermare Wade e James e Bosh può far pagare tutti i limiti difensivi del tedesco

      3)Miami insieme a Chicago è la miglior difesa della lega, è la squadra ideale per limitare il gioco dei Mavs

      Sostanzialmente per battere Miami ci sarebbe bisogno di una squadra che abbia la difesa di Chicago e l’attacco di Dallas.

    • io tifo dallas spudoratamente

      si diceva che non avevano nessuno per marcare KB e KD…..

      :D

      • Si ma seriamente Kobe ha fatto ridere di suo perchè ormai ha perso uno step, il vero Kobe ne avrebbe messi 35 a partita contro Kidd 38enne e Stevenson, stiamo parlando della squadra contro la quale in carriera ha sparato 40elli e 50elli a ripetizione per non parlare dei 62 in tre quarti e comunque un conto è marcare solo Kobe o solo Durant, un altro è marcare contemporaneamente James e Wade, non puoi collassare la difesa su uno dei due altrimenti l’altro ti devasta.

  87. scusate una domanda sola. ma le vedete le partite?

    qualcuno si è accorto che l’attacco di miami migliora partita dopo partita ed è molto meno isolamenti e molti più passaggi?

    qualcuno si è accorto che il solo lbj ha fatto gli stessi assist di tutta chicago?

    io seguo gli heat da inizio anno, e devo ammettere che fino a qualche tempo fa il loro attacco era da vomigtare. ma adesso non più, ragazzi, manco per il cazzo.

    non sono i kings dei tempi doro o i jazz di sloan, ma secondo me tra le quattro semifinaliste hanno il secondo attacco (dopo dallas) oltre che la miglior difesa.

    attaccano molto meglio di chicago (e non ci vuole molto) ma anche parecchio meglio di okc (la famosa gioventù al potere)

  88. yaya:

    ti do un consiglio: riguardati le partite dei bulls dei 6 titolo. vero che facevano girare la palla e che pippen era il miglior assist man, ma potrai notare come spesso tutto ciò terminava dal terzo quarto in poi quando la partita era tirata, e a quel punto partiva il one man show di jordan. questa è sempre stata la caratteristica delle squadre di jackson e forse proprio qui è stata la sua grandezza, cioè il far accettare un sistema a gente come jordan, shaq e kobe, salvo poi lasciar loro carta bianca quando la partita era tirata.

    gli heat nn hanno un bell’attacco. c’è cmq da dire che la squadra è stata costruita solo da un anno e nonostante tutto rispetto all’inizio della regular il gioco è molto migliorato. io sono convinto che con il tempo si possa creare qualcosa di interessante anche in attacco. immagina ad esempio una dribble drive motion fatta con quei quanto potrebbe essere devastante.

    i suns nn hanno avuto il miglior attacco del decennio. è stato uno dei più elettrizzanti, che ti teneva sveglio, ma il miglior gioco offensivo di questo decennio e per me della storia della nba è e sarà sempre e solo la princeton offense che adelman mise in piedi nei kings del 2002

    • quoto sui kings.

      oltretutto va ricordato che negli anni novanta (e ancora di più negli anni ottanta) le difese non erano assolutamente paragonabili e quelle di oggi. erano molto peggio. sia per le regole (zona vietata) che per la mentalità dei giocatori.

      si giocava ai mille possessi a partita e gli isolamenti erano continui.

      quindi se qualcuno mi dice che il gioco di miami è peggiore di quello dei kings del 2002, o di quello dei jazz di quest’anno o di quello di dallas ci sto. se mi dite che è peggiore di quello dei bulls dei due three peat rispondo: “manco per il cazzo”.

      • sui kings: certo adelman ha i suoi meriti per quella squadra, ma avere passatori come bibby, webber e divac e tiratori come stojakovic e christie (anche buon passatore e ottimo difensore) aiutava….

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.