Pocket

Chauncey Billups rimarrà ai New York Knicks: la dirigenza dei Knicks ha annunciato di voler esercitare l’opzione sul contratto di Chauncey Billups, che quindi rimarrà a New York anche per la prossima stagione. Nel 2011-2012 il playmaker, già MVP delle Finali nel 2004 quando giocava con i Detroit Pistons, guadagnerà 14.2 milioni di dollari. Ecco il commento del presidente Donnie Walsh sull’operazione: “vogliamo mantenere il nucleo formato da Chauncey, Carmelo (Anthony) e Amare (Stoudemire), e abbiamo intenzione di affiancare altri giocatori di qualità a loro tre. Chauncey ha grandi doti ed esperienza, e noi siamo molto contenti di averlo a disposizione anche per il prossimo anno”. Dal canto suo, Billups ha commentato così l’accordo: “fisicamente sto benissimo: ho 34 anni, non 39. E poi nei miei primi cinque anni di NBA non ho giocato molto, purtroppo, quindi adesso ne beneficio. Quest’anno purtroppo ho saltato praticamente tutta la serie contro i Celtics, ma voglio ancora l’opportunità di giocare i play-off”.

Impazza il mercato a Denver: quale sarà il futuro degli uomini-chiave?: dopo l’eliminazione dai play-off, patita questa notte contro gli Oklahoma City Thunder, ci sarà un estate molto intensa a Denver. I contratti di tre uomini-chiave infatti sono in scadenza, e parliamo di Kenyon Martin, Nene e JR Smith. Per quanto riguarda Martin (33 anni), egli ha guadagnato 16.5 milioni in questa stagione e ha dichiarato di voler rifirmare con i Nuggets, ma la dirigenza non ha ancora preso decisioni in tal senso. JR Smith (25), invece, ha guadagnato 6 milioni e vuole verificare quali offerte gli arriveranno. Infine Nene (28) deve decidere se esercitare l’opzione del suo contratto, che gli permetterebbe di rimanere un altro anno a Denver guadagnando 11.6 milioni. In realtà egli punta ad un contratto pluriennale, sia esso con i Nuggets o con un’altra squadra, anche a cifre inferiori rispetto agli 11.6 milioni che guadagnerebbe l’anno prossimo.

Larry Bird parla del futuro degli Indiana Pacers: Larry Bird, presidente degli Indiana Pacers, ha parlato all’Indianapolis Star del futuro della sua squadra. Ecco le sue parole: “quest’estate potremo fare delle operazioni di mercato importanti, e portare nuovi giocatori da noi. Tutti ci hanno visto giocare in questa stagione, e tutti sanno che cosa ci serve per migliorare ancora (un’ala grande potente e una guardia offensivamente dotata), e ci muoveremo in tal senso sia al draft che sul mercato dei free agent. Granger è il nostro giocatore di punta, uno dei migliori 30 giocatori della NBA ma io penso che lui dovrebbe essere la nostra seconda opzione in attacco, e non la prima come avviene ora”.

Post By Giulio Benincasa (74 Posts)

Indirizzo e-mail: cesc_999@libero.it

“La vita è una metafora del basket” (Phil Jackson)

Connect

4 thoughts on “NBA – News su Chauncey Billups, i Denver Nuggets, Larry Bird

  1. Ma NENE a PORTLAND???
    Non sarebbe male, anzi, sarebbe perfetto!!! Tanto ODen….
    Purtroppo mi tocca già pensare al futuro….Dio quanto odio quando ho ragione…un altro 4-2…al primo turno…

  2. Visto che hanno deciso di tenere Billups a questo punto come play di riserva mi giocherei la scommessa Rodney Stuckey anche se non è una vera point guard ha un gran talento e potrebbe imparare molto da Billups.

  3. Stuckey è un bel giocatore, sicuramente. Nenè a Portland potrebbe fare ottime cose, ma comunque l’esborso economico è importante…credo che difficilmente il brasiliano si accontenti di un contratto inferiore ai 4 anni a 10 milioni minimi a stagione…

  4. Se Nene dovesse andare via da Denver, per i Nuggets rimarrebbe il problema Centro, bisognerebbe trovare un sostituto di buon livello, che prenda rimbalzi, e metta punti.

Commenta