Joe Pavelski, decisivo in Gara1

Fattore campo ribaltato in 2 gare su 3 della notte. Gli Habs beffano in casa gli odiati Bruins mentre gli Sharks hanno la meglio su dei Kings mai domi, anche se privi di Kopitar.  

CANADIENS at BRUINS 2-0  (serie 1-0)

Una delle più grandi rivalità della NHL non può mai deludere.

Forse la serie più attesa dopo l’hit di Pacioretty/Chara.

Boston comincia con i favori del pronostico per come ha getito tutta la RS guadagnando facilmente la leadership della NE Division e con un Thomas straorndinario.

E’ invece proprio il goalie dei Bruins a deludere e a farsi surclassare dal proprio collega.

Come in tradizione Habs, è proprio Carey Price a caricarsi sulle spalle la squadra e portarla a espugnare il Garden di Boston. La premiata ditta Gomez to Gionta pensa a rifinire il risultato sul 2 a 0. Da segnalare alla fine dell’incontro un altro fallo di frustazione di del C dei Bruins, Zdeno Chara, ormai troppo avvezzo a queste cose.

 3 STARS: 1st Price 2nd Gionta 3rd Gomez

GOALIE: Price (31-31) Thomas (18-20)

SABRES at FLYERS 1-0  (serie 1-0)

Colpaccio esterno di Buffalo che espugna il Wachovia Center, casa dei quotatissimi Flyers, orfani di Chris Pronger. Miller mostra una condizione fisica invidiabile dopo l’infortunio e ritorna il goalie paratutto ammirato la scorsa stagione e durante le ultime Olimpiadi.

Il suo collega invece concede un facile rimbalzo a Kaleta (Gragnani, Gaustad) che porta in vantaggio i Sabres quando mancano 15 minuti alla fine. Male gli special team di Phila che portano in dote un mediocre 0/6.

 3 STARS: 1st Vna Riemsdyk 2nd Miller 3rd Myers

GOALIE: Miller (35-35) Bobrovsky (24-25)

KINGS at SHARKS 2-3  (serie 0-1)

Cominciano nei peggiori dei modi i PO per LA. Dopo neanche 30 secondi Quick respinge maldestramente una staffilata di Clowe dalla linea blu e Heatley (Clowe, White) si avventa come un falco per ribadire in rete e portare i suoi in vantaggio. A pareggiare i conti, dopo un primo periodo di marca Sharks, ci pensa capitan Brown (Williams) sfruttando uno scellerato 3 vs 1 concesso dai padroni di casa in una situazione di PP.

Il rookie- meraviglia Couture (Clowe, Murray) riporta in vantaggio i suoi freddando Quick tra i gambali, ma nuovamente SJ si appisola in difesa e concede a Williams (Smyth) il più facile dei gol dopo una fase concitata dietro la porta di Niemi. A decidere la vittoria per i padroni di casa nel derby della California ci pensa Little Joe Pavelski (Wellwood, Clowe) con un tiro di precisione a 5 minuti dalla sirena finale.

 3 STARS: 1st Pavelski, 2nd Clowe 3rd Quick

GOALIE: Quick (42-45) Niemi (33-35)

Post By brunog (11 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta