I Celtics non riescono a fermare i Bulls di Derrick Rose

CELTICS 81, BULLS 97

Chicago vince lo scontro diretto contro i Celtics ed è vicinissima alla conquista della testa di serie numero 1 della Eastern Conference. Chi l’avrebbe detto a ottobre ? Nel 58esimo match vinto della stagione la banda di Derrick Rose gioca un secondo tempo da antologia e limita Boston a soli 81 punti alla sirena con 28 canestri e il 38% dal campo. Inutile dire che il merito è tutto di Tom Thibodeau e del probabile MVP della lega, Derrick Rose che chiude a quota 30 punti con 8 assist e buone percentuali (9/16). Bene anche Loul Deng che veste sempre più spesso i panni del secondo violino (23 pts). In casa Boston, c’è la pessima serata al tiro del trio Garnett-Rondo-Allen che combinano per un mediocre 9/30 con il solo Pierce a garantire punti di qualità (15 con 13 tiri) per una classifica che li vede ora appaiati al secondo posto ai Miami Heat con il record di 54-24 e con all’orizzonte lo spareggio di domenica.

TRAILBLAZERS 98, JAZZ 87

Portland compie un passo avanti per il 6° posto della Western Conference con la vittoria in trasferta sul campo dei Jazz, reduci dalla sorprendente vittoria di Los Angeles. La squadra di McMillan ha sempre le mani sul volante della gara e taglia il traguardo con 5 liberi consecutivi a 3’ dalla fine che fanno volare i Blazers sul +13. Gran partita per Gerald Wallace, la migliore da quando è un Blazer e lo score ne da la conferma con cifre di gran spessore: 29 punti, 8 rimbalzi, 10/18 dal campo e 4/6 da 3. Roy da il suo solito contributo dalla panchina (11 pts in 21’) mentre Aldridge non è preciso al tiro con 6/19 per una doppia doppia da 12 punti ed 11 rimbalzi. Utah s’aggrappa alla scorribande e alle triple di Devin Harris che mette a referto 26 punti con 5/9 dall’arco mentre Jefferson si fa notare più per rimbalzi (14) e assist (5) che per produzione offensiva (10 pts, 10 tiri).

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

77 thoughts on “NBA – Rose doma i Celtics, Portland corsara a SLC

  1. Bulls e Rose fuori dal mondo, nessuno, neanche il più inguaribile dei tifosi Bulls, avrebbe mai potuto anche solo sperare in una RS del genere. Le 60W sono ormai lì, e tutto questo con Booz fuori quasi 30 partite, e Noah una quarantina

    Si può dire che forse sotto Del Negro questo gruppo nn aveva reso secondo potenziale, che in realtà valevano di più delle misere 40W (specie col back-court Rose-Hinrich-Gordon), certo è che al suo 1° anno, Tom Thibo. ha fatto un lavoro fuori dal mondo. Ecco perchè Doc Rivers si incazzava tanto, quando vedeva coach senza esperienza ricevere offerte per un panchina (vedi Del Negro appunto, ma anche a Detroit, N.O., Atlanta), mentre Tim, dopo anni ad organizzare una delle migliori difese della Lega, nn sembrava mai quello giusto

    Davvero, nn ricordo un allenatore che alla prima occasione, sia riuscito mai a fare nulla di simile, dando questa impressione di controllo e di impronta sulla partita, roba da far pensare a Riley o Brown, per come i Bulls abbiano una personalità fissa e definita.

    Su Rose nn esistono più parole, MVP senza neanche cominciare il discorso, motore assoluto di un attacco che altrimenti farebbe molta fatica. Se Tim va lodato che come abbia reso Chicago una delle migliori difese della Lega, tutti gli sforzi sarebbro stati vani, senza un Rose capace di prendersi carico dell’attacco, ogni singola partita, senza mai una pausa

    Un iper-lavoro che lo ha portato a qualche palla persa di troppo, a serate con percentuali nn sempre buone, ma questo era il prezzo per avere la quantità. Quando verrà affiancato da un 2 vero, e ci sarà un 2° violino vero (Deng e Booz sono buoni, ma nn ce li vedo a fare i Pippen della situazione), anche la qualità (già alta comunque) crescerà

    Rimane il fatto che, a mio parere, nn sia questo il loro anno. Anche se la RS ha detto cose diverse, nn ce li vedo a battere i Celtics in una serie PO, nn ce li vedo per niente. Ed anche Miami la vedo avanti, anche se nn di molto. Per assurdo, vedo i Bulls possibili perdenti anche contro i Magic.
    Non è mancanza di rispetto, ma il talento complessivo dei Bulls è secondo me un gradino sotto gli altri top teams, e soprattutto in attacco, ho paura che sia Booz che Deng possano trovare maggiori problemi ad essere un fattore, in una serie di 7 partite

  2. iyw
    concordo sul tuo post riga x riga.personalmente li vedevo quarti o quinti,come credo tutti..per il titolo però manca qualcos a livello talento, e questa è una cosa che nei po verrà fuori,secondo me..con celtici e anche heat li vedo battuti..serie tirate,dure,ma battuti..
    a ovest i blaz meriterebbero di arrivare sesti,che vorrebbe dire mavs,al momento,quindi discrete possibilità…

  3. Da tifoso Bulls concordo quasi integralmente con il discorso di inyourways con una piccola eccezione sui Celtics.Quest’anno ho forti dubbi che i Celtics possano come al solito stupire nei playoff ed essere quelli delle stagioni passate per il fatto che la frontline a mio avviso in questo momento può contare sul solo Garnett in quanto Shaq si è purtroppo nuovamente infortunato e non so a questo punto in che condizioni possa essere ai playoff, JO è poco più che un figurante oramai e Kristic sinceramente a certi livelli non mi convince.Secondo me la squadra con cui i Bulls si accoppiano meglio sono proprio i Celtics ,anche negli altri anni con una squadra inferiore hanno fatto sudare Boston.Poi ci sta assolutamente di perdere una serie con Boston e anche con Orlando ma personalmente quelli che temo di più sono gli Heat, insomma pur con tutti i loro limiti di squadra dei quali si è parlato tutto l’anno quei due ai playoff saranno durissimi da battere.La squadra sta andando oltre le più rosee aspettative ma l’appetito vien mangiando e a questo punto sarei un pò deluso deluso se i Bulls non arrivassero alla finale di conference, ma una sconfitta al secondo turno con le squadre suddette ci starebbe tutta.

  4. Coach dell’anno a Thibodeau, ma qualche squadra ci ha già fatto vedere che mettendo in trappola Rose si ferma la macchina Chicago in attacco. Se Rose è arginato (bloccarlo è impossibile…) in penetrazione, cala anche il numero dei suoi assist oltre che le percentuali, e da 3 punti non è ancora una sentenza, ancorchè sia migliorato. Chi si carica la squadra sulle spalle se lui non gira? Deng? Non è un giocatore che si crea da solo i buoni tiri, per lo meno non tutti.

  5. Dico la mia sui Bulls (conscio che potrei essere smentito nei playoffs), a me questi ricordano i Pistons campioni di qualche anno fà. Eseguono che è un piacere, difendono duro e mentalmente non mollano mai perchè quello che tira la carretta (Mvp a mani basse) è uno che non molla mai. Se lui c’è gli altri gli vanno dietro. Per le previsioni playoffs, tanto talento vs sistema di gioco collaudato metto il gettone sul sistema di gioco. Sempre. Il basket dei solisti non mi piace. Ci stà la superstar (e Rose credo non abbia nulla da invidiare a James o Wade da questo punto di vista) ma è il resto del sistema che cambia. Io credo che sinceramente, Rose si chieda spesso e volentieri cosa può fare lui per la squadra (atteggiamento che in realtà vedo molto anche in Wade, almeno nel Wade dell’ultimo mese, in cui tra difesa e attacco fà semplicemente TUTTO) mentre il triumvirato delle meraviglie si chiede cosa può fare la squadra per loro… Playoffs che si annunciano divertenti comunque, parecchio. Io sinceramente Chicago la vorrei incontrare più in là possibile, opinione personale comunque.

  6. la mazza di sexy james

    ahahahahah ma da dove l’hai tirato fuori questo nome??ahahahaha

    comunque, rose mvp senza neanche starne a discutere, questo forse non sarà ancora al livello di kobe lebron e wade, ma ha fatto una stagione con 2 palle così, pazzesco

    pure thibo coach of the year a mani basse, hanno la seconda miglior difesa per punti concessi dietro ai celtics, tutto grazie a lui

    celtics che anche a me quest’anno sembrano un pelo sotto la stagione scorsa, vuoi per infortuni, vuoi per vecchiaia, per la luna storta, ma secondo me sono un pò più scarichi degli anni scorsi..

    certo, in vista dei playoff ci sarà tempo per tirare fiato e recuperare i vari acciacchi, e se al meglio i celtics sono i più forti della nba

  7. hhhivan

    qualche somiglianza la si potrebbe anche trovare coi pistons 2004, però loro non avevano una superstar assoluta, ma 5 ottimi giocatori…cioè i bulls non hanno tutto questo talento, parere mio

    • No, in effetti i bulls hanno meno talento, ma hanno una Superstar e tanti buoni giocatori, oltre a un sisteme di gioco che funziona alla grande e una difesa con i controcazzi!!!

  8. Visto l’orario mi verrebbe una battuta abbastanza greve: alle 7.46 la mazza di Sexi James è già in piedi! Perdonami la coglioneria, cmq nickname assolutamente degno di nota!
    Concordo con voi, i risultati conseguiti in RS da Chicago sono portentosi se rapportati al talento della squadra che è certamente un gradino sotto le altre contender, per questo il COY a TT ci sta tutto nonostante la altrettanto ammirevole continuità del Pop. Alla stessa maniera ci sta tutto il titolo di MVP per il generosissimo Rose in grado di caricarsi sulle spalle questa squadra con una maturità davvero fuori dal comune per un ragazzo della sua età.
    Ciò nonostante siamo tutti assolutamente scettici sulla possibilità che questi Bulls arrivino sino in fondo, perchè per farcela dovrebbero passare le forche caudine costituite da Boston e Miami.
    Eppure guardando ai confronti diretti ad Est:
    3-0 vs Miami, 2-2 vs Boston (fattore campo sempre mantenuto), 2-1 vs Orlando
    Resta la sensazione che manchi una SG degna di un quintetto da titolo, però è certo che i PO ad Est saranno tiratissimii mentre temo che ad Ovest i Lakers possano procedere sul velluto.
    Pur non soffrendo di alcuna antipatia nei confronti di alcuna squadra tendo sempre a tifare contro i più forti, per questo mi auguro che Thunder e Spurs riescano a fare lo scherzetto ai superfavoriti (dei Mavs dopo tanti anni di delusioni non mi fido più)

  9. Stima assoluta per la mazza di Sexy James hahahahahahahahaha

    Su Rose MVP, ci sta che lo vinca lui, che da quasar player in un anno è diventato uno da top 5 assoluta e offensivamente i Bulls vivono e muoiono delle sue invenzioni, però la mia scelta è Dwight Howard. In attacco ha avuto i miglioramenti che gli si chiedeva, è leggermente migliorato nei free throws ed è stato un leader in una squadra in difficoltà, e nonostante la megatrade non ha abbassato di una virgola il suo livello di gioco. I Magic, se sono quarti, devono ringraziare Howard, perché gli altri stanno vivendo una stagione piuttosto scialba e non di altissimo livello. Se Orlando fosse tra le prime 2, MVP a DH12 tutta la vita.

  10. Sul COY nn può che andara a Tim Thibodeau autore di un annata pazzesca alla sua prima esperienza da capo allenatore. Anchio vedo il Bulls dietro a Miami e Boston come talento complessivo e nutro seri dubbi sull’afficacia di Booz e Deng ai PO..essenziale trovare un 2 con punti nelle mani per puntare al titolo.
    Confidavo molto sui Verdi ma le mie convinzioni cominciano a vacillare, la super front-line di un tempo mi sembra molto meno super col sol KG a reggere il reparto. Vediamo se PP Ray e soprattutto Rondo alzeranno il loro livello ai PO.

  11. Raga sarò noioso e pedante ma vi invito ad iscrivervi al giochino DRIVE TO THE FINALS sul sito NBA.COM sezione FANTASY.
    INW-Fabio r-Michele -TunzTunz e tutti gli altri vi aspetto

      • devi scegliere un giocatore a serata di PO e il suo punteggio è dato da punti+rimb+assist. una volta scelto un giocatore nn lo puoi + giocare.
        vai sul sito nba.com sezione fantasy-drive to the finals e cerca la lega playitusa

  12. Diciamo che è un doveroso tributo a un lungo che non passava inosservato…Mack, la battuta ci sta tutta, dicesi alzabandiera eheh
    C’è da dire che con Miami sono state tutte partite punto a punto…comunque è singolare come le due squadre in testa alle conference alla fine siano le meno accreditate a giocarsi le finals, cioè una finale Chicago-San Antonio è quasi unanimemente (e anche giustamente) considerata la meno probabile. Personalmente mi piacerebbe parecchio dato che sono le squadre che seguo con più simpatia.

  13. quoto iyw in tutto….anche io ho forti dubbi sulla tenuta playoff dei bulls, e se boston (pur con qualche problema) e miami (che gioca con 3 giocatori) quando conta sapranno farsi comunque valere (ai PO) concordo anche sui magic che hanno più esperienza playoff rispetto ai bulls (e non parlo semplicemente del numero di partite giocate dai giocatori delle 2 squadre in post season ma di esperienza in serie importanti tipo finali di conference e finali nba…..ed i magic ci sono arrivati).

  14. A me Orlando pare la Dallas dell’Est, nel senso son sempre là ma con l’anello al dito non ce li vedo..

  15. vorrei ricordare a tutti i commenti sui Celtics a fine rs dell’anno scorso…occhio…

  16. i magic li vedo fuori con bulls (TT+ Noah per me sono sufficienti) e anche con Miami (atletismo e pressione sugli esterni incredibile, vedo Howard troppo solo).

    Se per assurdo arrivassero vs celtics penso potrebbero farcela. I verdi hanno un anno in più sulle gambe e con il reparto lunghi all’osso e i miglioramenti di superman.. la teoria single coverage+pressione sugli esterni rischia di andare a farsi benedire.

    E per il primo anno vedremo come gestiranno i vari aggiustamenti difensivi in itinere senza TT.

  17. Domenica avremo una gran partita tra Heat e Celtics, spareggio per il secondo posto molto importante per il fattore campo in chiave semifinali di conference e che di conseguenza farebbe evitare l’accoppiamento con NY al primo turno e sono convinto che soprattutto Miami preferirebbe affrontare Phila, Wade ci sarà?

  18. Gara un pò deludente per l’atteggiamento dei Celtics non proprio con la faccia giusta. In 11 minuti a cavallo del 3° e 4° quarto hanno collezionato due tiri segnati dal campo fino alla tripla di Pierce a babbo morto.

    I Bulls hanno fatto il loro dovere ovvero sancire il primo posto che è ormai nelle loro mani. I Celtics hanno sofferto la serata storta del trio + un Rondo indecifrabile. Ovviamente ricaricheranno le batterie nei PO. Da sottolineare come il reparto lunghi privi di Shaq faccia fatica a contenere l’esuberanza di Booz, Thomas e Noah. Booz che dimostra come con avversari “piccoli” come lui riesce a segnare con un buona continuità. Infatti non ha avuto particolari problemi contro Krstic e Ciccio.

    Il vero punto interrogativo per i verdi sarà quale pacchetto di lunghi schiererà. Sono sempre convinto che Krstic non debba giocare più di 15 minuti, Jermano intimidisce senza incidere in attacco mentre i soli Ciccio Davis e Garnett dovranno sobbarcarsi il grosso del lavoro. La variabile è Shaq che resta un rebus. Green sembra un pò spaesato, ti da l’idea di uno capitato li per caso. Lo vedremo meglio il prossomo anno.

    Comunque è innegabile la differenza di potenziale dei lunghi Celtics da un anno all’altro.

    Bulls
    Non hanno una guardia, Deng segna molto “sfruttando” Rose ma non è uno che si costruisce un tiro. Booz i punti li fà mentre gli altri vanno a corrente alternata. Nei PO dipenderà da cosa farà Rose. Dovrà segnare molto e generare buoni tiri per i compagni che si avvantaggeranno dalle attenzioni che inevitabilmente gli avversari riserveranno al numero 1. Se così fosse saranno dolori per tutti visto che la difesa è un fattore tale da garantirgli vittorie anche con %li non idilliache.

    Non so se sono i favoriti ma fino a quando il folletto creerà per se e darà opportunità ai compagni io in una finale NBA ce li vedo eccome. Certo i PO sono un altro sport ma l’effetto Rose da energia a questa squadra. E non vedo le altre contendenti così avanti.

    Blazers
    Vittoria che significa 6 piazza. Poco da dire.

  19. super Bulls e super Rose ieri! i tori giocano sempre + a memoria intorno al loro play che li guida in attacco tanto da leggittimare sera dopo sera il titolo di MVP ( DH12 era l’unico che poteva togliergli il titolo ma patisce gli alti e i bassi dei Magic e il caso vuole che si incotrino a breve in uno dei migliori finali di regular season degli ultimi anni).
    nei P.O. penso anche io che i Bulls hanno troppo bisogno di contropiedi ( aumenta il gioco a metà campo ) e Rose semimonopolizza l’attacco e questo mi fa pensare che i Bulls quest’anno non ce la faranno ad andare in fondo ma , tra il cap che gli super sorride ( 55) e l’età, saranno pronti insieme a Thunder e Heat a darsi battaglia per tutta la prossima decade.

  20. Complimenti ai Tori.
    Impressionante la loro stagione, Coach che a parer mio è stato il vero segreto dei Celtics campioni.

    Doc Rivers è uno straordinario mind coach, ha lanciato Rondo, ha portato a quasi 2 anelli i nanetti verdi. Ma il Maestro della Difesa Coach T ha dimostrato di essere un grandissimo.
    Rose ha vissuto un anno straordinario, Luol Deng sembra Scottie Pippen, insomma tutto rose e fiori per questi tori!

    Dall’altra parte abbiamo i vice-campioni 2009, usciti meritatamente lo scorso anno dopo un 8-0, con un roster rifatto a metà stagione, con tanti punti interrogativi, ma comunque formata da veri campioni. Lasciando perdere Howard che cmq farà fatica contro i Bulls (lo vedo sui 25 nella serie e per me è fatica), Turkoglu lo vedo scintillante, Nelson pure, le incognite sono JJ Redick e Gilbert Arenas, lo ripeto per l’ultima volta.

    Con i 2 roster al completo, i play-off sono un altro sport, abbiamo la caratura tecnica e mentale per vincere la serie, abbiamo esperienza, giocatori vincenti (Hedo su tutti), il vero MVP della Lega, non vedo come si possa pensare che i Bulls possano essere favoriti anche avendo fatto una stagione simile.

    (ricordiamoci che nei giorni deli mal di pancia e post-trade abbiamo patito un 2-8 che poteva essere un 7-3 o un 8-2 andatevi a vedere contro chi abbiamo perso).

    Ricapitolando, il ns. record è leggermente bugiardo, quello dei Bulls incredibile, mettiamo sul piatto Redick a posto, e non vedo come non si possa vincere la serie.

  21. il problema è che mai come quest’annola regular ha poco a che fare,per motivi vari,coi po..nel senso..i lakers accendono e spengono,poco gli interessa e così pur essendo i più forti a ovest non son arrivati primi.a est,celtici anziani,heat da aseemblare,magic col problema trade.per tutti questi motivi la regular gli è soo servita “per arrivare ad aprile”.di conseguenza tori primi,anche se per me non valgono oltre la quarta piazza..poi posso sbagliare,ma li vedo fuori con celtici,amigos e magic..

  22. Magician

    complimenti per il tuo inguaribile ottimismo! Davvero, vorrei averne anche solo la metà per me…
    A est Boston per me è sempre favorita, sono la squadra vincente per antonomasia degli ultimi anni, intendendo proprio come mentalità e attitudine. Ricordatevi dell’anno scorso quando già li davamo per morti, e 2 anni fà senza KG. Questi sono duri parecchio da sbatter fuori, e non vedo nessuna squadra in grado di farlo, nè i Bulls (Deng che sembra Pippen è una bestemmia…) al primo vero anno insieme e sempre senza una guardia, nè i Magic con troppi problemi da raddrizzare, nè gli Heat che non sono nemmeno una squadra. A meno di altri infortuni (facciamo le corna), a est ne usciranno loro. Non è certo questa vittoria a fine RS di Chi su Boston a farmi cambiare idea…

    A Ovest, lo ripeto per l’ennesima volta, i Lakers a meno di un suicidio o di guai fisici (occhio a Bynum) vinceranno per manifesta superiorità. I Thunder devono ancora attendere almeno un anno per poter pensare di eliminarli, mentre contro gli Spurs si accoppiano sempre dannatamente bene (ma contro chi è che non si accoppiano bene questi qui, con quel roster??).

    Finale Lakers-Boston, 4-2 e tutti a casa

  23. Il risultato di CHI-BOS è la differenza tra i due coach e ai Celtics è ancora andata bene…
    Senza Tom quelli non difendono più. Chicago non solo seed #1, ma probabile finalista Est.
    Una finale Thibodeau-Carlisle sarebbe il massimo se si bada solo al valore dei coach, ma Timoteo e il Mamba potrebbero non essere troppo d’accordo e vorranno esserci loro. A Est la banda Miami dovrebbe essere più costante

  24. magician
    Bulls + solidi sai sempre quale è il loro rendimento standard ( con pochi picchi e ancor meno cadute) per batterli sei costretto a fare di + e non è facile.
    i Magic sono una di quelle squadre che può fare di + ma ha troppi sbalzi ed in una serie che si profila lunga e dove hai pure lo svantaggio del fattore campo pesa non poco. questo, secondo me, favorisce + di tutte le altre considerazioni tecniche la regolarità di Chicago. tanto per provocarti un pò ti dico che non sottovaluterei l’altra squadra pazza ad est ( pazza insieme ai Magic) e cioè Atlanta ed anzi considero + possibile che i Bulls battano i Magic piuttosto che i Magic battano gli Hacks ( sebbene qui il vantaggio tecnico dei magic è molto superiore).dipende dalla loro testa, dalla loro intensità e sopratutto dai falli di Dh12 e dalle % da 3 su cui basa il loro attacco.

  25. Sui Bulls

    Io non li vedo al quarto posto lungo la strada verso le Finals…

    Prima di tutto, una tra Boston e Miami non la incontrano… quindi i problemi per arrivare alla Finale di Conference arriveranno -salvo harakiri di una delle due- contro i Magic….

    Ora, Orlando ha effettivamente più esperienza rispetto a Chicago, ma ci sono alcuni punti a favore della franchigia della WindyCity (e questi non si riferiscono alla serie vs i Magic ma sono di carattere generale):
    1) vabbè Rose è il primo e più facile punto… prossimo MVP della Lega, 22 anni, solo 12 gare di PO alle spalle, ma già una serie -all’esordio assoluto nella post season- con i controcazzi vs i Celtics…
    2) Reparto lunghi con un mix di esperienza ed atleticità… con esperienza mi riferisco ovviamente a Kurt Thomas e, in misura minore, a Boozer… entrambi hanno alle spalle molte partite di PO (l’ex Suns 89, l’ex Jazz 44) e anche qualche finale di Confence; con atleticità invece parlo di Noah e Gibson, giovani, con poca esperienza nel giocare una serie ma comunque già capaci, in questo caso parlo di Noah, in misura minore di giocare e vincere in un contesto di squadra quando la posta in gioco è alta (ovviamente parlo dei suoi trascorsi universitari).
    3) Reparto esterni altrettanto variegato… certo, la lacuna offensiva nello spot di SG titolare resta, ma TT colpa questo gap alternando Bogans-Brewer e schierando talune volta addirittura Korver, con Deng in ala piccola… dei 4 citati, solo l’inglese ha una buona capacità di crearsi un tiro da solo, gli altri 3 invece (2 perché Brewer non è munito di tiro) dipendono dagli scarichi di Rose o dai raddoppi dei lunghi…. e anche qui Korver e Brewer nello Utah, con Sloan, qualche serie di PO l’hanno giocata…
    4) il coach… questo ha vinto un anello una volta e ci è andato vicino una seconda… è il creatore della difesa dei Celtics, ha allenato ‘qualche’ serie importante negli ultimi 3 anni ed ha tutta l’esperienza del caso in tal senso….

    Sinceramente io, ad Est, li vedo battutti in partenza con pochi… Per accoppiamenti li darei fuori soltanto vs i Celtics del’anno scorso… però a) non è detto che rivedremo quei Celtics (io lo spero eh) e b) non è detto che i Celtics vadano in finale….

    Ad oggi, se dovessi fare un pronostico per la finale dell’Est, dico Bulls vs Celtics(55%)-Heat(45%).

    • ragazzi ok che questi bulls sono tutti da testare nella post-season, però sappiamo tutti che è con la difesa che si vincono i titoli (fanno eccezione i lakers, ma non troppo, visto che spesso lo sfavillante gioco offensivo fa passare in secondo piano i momenti in cui in area non si entra manco a pagare). e poi vi ricordo qualeagonista e a mio parere animale da playoff sia il signor Mvp Rose, abbiamo già dimenticato tutti la serie di 2anni fa contro i Celtics, quella che arrivò a gara7? ed era al primo anno signori

  26. 35-5 il record dei Bulls in casa, contro le contender sono 2-0 coi Celtics, 2-0 con gli Heat, 1-0 coi Lakers, 1-0 con gli Spurs, 1-0 con i Mavs, se non ricordo male solo coi Magic hanno perso in casa.

  27. Quindi ynw ti sei convinto pure tu su Rose Mvp? Io non capisco come lo si possa discutere (che poi quasar player? ma quando mai?), Howard ammetto che ha fatto grandi passi avanti, ma i Bulls stanno andando a vincere la Eastern e hanno avuto grossi problemi d’infortuni.

  28. Vetriolo
    Io Rose, prima di questa stagione, lo vedevo come un supergiocatore, ma ancora non una vera e propria stella. In questa stagione è diventato invece uno dei migliori giocatori del mondo, anche se lo vedo ancora dietro ai LeBron o ai Wade, e tra i PM sceglierei più Westbrook o Deron che Rose.

  29. La Verità

    Semplicemente perchè Rose non è un play-maker… E’ una PG che genera assist dal penetra e scarica, non ha le caratteristiche di D-Will, Paul, Nash o Kidd… non è un ‘costruttore di gioco’ ma un finalizzatore che, quando vede preclusa la via del canestro, cerca la soluzione migliore… mentre i sopra citati prima pensano a costruire, poi -nel caso- a finalizzare..

    Sono 2 tipologie di giocatori differenti a mio modo di vedere…

  30. Si aprono le scommesse: quanti upset avremo al primo turno dei PO? Chi farà fuori chi?
    Io direi 1 solo ad opera di Portland su Dallas. Nella remota (a mio parere) ipotesi che Portland soffi la 5 a Denver, Dallas sempre fuori ma od opera delle pepite.
    Al secondo turno beffa per gli Spurs fatti fuori da Oklahoma

    • Portland ad oggi sarebbe accoppiata coi Lakers ed è probabile che l’accoppiamento resti questo

      • Ti sbagli. Al momento i Mavs sono terzi e i Blazers sono sesti. Quindi rimanesse così avremmo Lakers vs Hornets e Mavs vs Blazers.

  31. La Verità

    Si ok, quest’anno Rose ha fatto il salto di qualità, ma sta seguendo il suo processo di evoluzione, ricordiamoci che è un terzo anno, è normale che non fosse così forte e che migliori.
    Quasar player per me è un’altra cosa (giocatore che ha cifre da stella, stipendio da stella. si comporta da stella, ma non è una stella…tipo il Bosh dei Raptors, o il vecchio Zaccaria Randolph o Marbury).

  32. facile parlare dei pregi dei Bulls ma voi dove li attacchereste?
    concedere poca transizione ( facile, no?), battezzare Noah e bogans e dovendo scegliere far tirare Rose ( migliorato ma non tantissimo ) piuttosto che farlo entrare.
    isolarlo e non concedergli un passaggio facile è il modo per innervosirlo e farlo andare fuori giri.
    per attacarli, invece, penso che la loro difesa di braccia e gambe lunghe sembra migliore di quella che è perchè Boozeer, ad esempio, e Korver e Bogans non sono difensori da Titolo ma la loro abilità sta nel fermare la circolazione della palla e permettere a Noah e a Thomas sottocanestro di andare in aiuto e lo stesso a Deng sia sul perimetro che sotto.
    la loro capacità di raddoppiare con i loro grandi difensori ( deng, noah e thomas) + l’insuperabilità di rose in velocità è il segreto della loro difesa.
    per disinnescarla l’antidoto è uno solo: muovere molto la palla e aspettere tiri facili ( l’identikit di Boston che ad est è la squadra + indigesta per struttura e uomini ai bulls, non trovate?)

  33. “Senza Tom quelli non difendono più. ”

    sì, hai ragione, garnett ai tempi di minnesota in difesa era un incrocio tra stoudemire e boozer, poi è arrivato thibodeau e gli ha insegnato tutto lui!!!!!

    bravi i bulls che meritano il primo posto a est, di rose io lo dico da dicembre che l’MVP quindi non sono stupito. però i playoff sono un’altra cosa. già i magic hanno molta più esperienza di loro. a est soltanto i celtics 2008 sono arrivati in finale avendo il miglior record nelle precedenti nove edizioni dei playoff.

    • C’è differenza tra saper difendere e farlo effettivamente. Vista CHI-BOS è talmente evidente. Con lo spostamento di Thibs quelli che difendono davvero, ora hanno un’altra maglia.

    • Anche i Nets 2002 avevano il miglior record ad Est (come i Bulls quest’anno) e furono loro a fare una ben magra figura nelle Finals. Contando con le dita il 2002 fa parte delle precedenti nove edizioni dei playoff. Perciò i Celtics non hanno questa esclusiva.

  34. Bulls meravigliosi. Non mi ricordo chi criticasse boozer, ma per me questo è un secondo violino coi controcazzi! uno vero!
    Rose mvp a mani basse, e gestione tecnica della squadra affidata a uno staff di prim’ordine.

    Per i playoff a est io continuo a vedere favorita Orlando, datemi del matto, ma a giugno, per me, loro saranno ancora in campo.
    I celtici mi lasciano molti dubbi, credo che rischino di saltare già contro miami.
    Sull’atlantico primi 4 turni ridicoli, ma dalle semifinali in poi sarà una lotta incredibile.
    A Ovest, ragazzi miei, mi sa che fino alle WCF non vedremo nulla di interessante, dove LA dovra vedersela con una tra OKC e Denver. Gli spurs allo staples center non ci metteranno piede in post season.

  35. Incredibili bulls!!!!!! 60 w sono un risultato incredibile, inaspettato, però mi hanno dato la sensazione, come gli spurs a ovest, di essersi sbattuti molto di più delle dirette rivali, sicuramente sono le due squadre che hanno giocato più seriamente la regular season, i bulls perchè si dovevano misurare ad alti livelli per vedere se erano già pronti a competere, gli spurs perchè se vogliono avere un’ ultima possibilità devono avere il fattore campo contro tutti i top team della lega!!!
    I bulls mi ricordano tantissimo i cavs degli ultimi due anni, grandi difese, un giocatore dominante che fa pentole e coperchi, tanta intensita in regular, ma non la favorita per il titolo, sarei contento di essere smentito ma questa è la sensazione!!!
    Io credo che partano sotto a celtic e heat, ma ne affronteranno solo una, mentre credo sia giusto dargli credito contro dei magic che fino ad ora sono stati molto deludenti( e passo sul turko giocatore vincente!!!)
    Credo sinceramente che questo non sia ancora il loro anno, anche se forse inizio a pensare che i celtic non siano così favoriti come forse tutti ci aspettavamo!!!!
    Sia chiaro che se al completo non vedo chi possa eliminarli ad est, il problema è che però tutto lo scambio si basava sull’avere shaq in buone condizioni, ora che sembra fuori, e viste le dinamiche e le notizie che arrivano, probabilmente per tutta la stagione, secondo me sono meno forti rispetto lo scorso anno, sani e buoni gli sono rimasti solo KG e big baby con kristic che sta un pò deludendo e j. o’neil che non mi sembra in grado di dare un contributo, sinceramente rispetto allo scorso anno ( wallace dei play-off e perkins) li vedo messi molto peggio!!! Credo che servirà un contributo molto elevato di rondo, allen e pierce in aggiunta a KG se vorranno ripetere la cavalcata dello scorso anno!!!!

  36. ciao a tutti! io penso che se ci sarà una serie OKC-Denver sarà battagliata e potrebbe finire a gara7..sicuramente sarebbe una bella serie da seguire…per qnto riguarda il discorso sui Bulls Tibodò (ve lo scrivo così alla come viene) è un maestro nel far difendere le sue squadre, Rivers è stato aiutato tantissimo da lui però c è anche da dire che Noah,Brewer e Kurt Thomas lo stesso Deng sono ottimi difensori e anche Rose quest’anno si è impegnato…però il discorso è sempre lo stesso se i giocatori non sono coinvolti e non ci credono l’impegno in difesa è sempre ai minimi sindacali (eccetto per gli specialisti del ruolo)! in questo penso stia la grandezza del coach dei Bulls quest’anno..

  37. raga ma solo io sono eccitatissimo per questi playoff?? è stata una grande cavalcata da novembre a sta parte e finalmente stanno per partire! è da un po’ che non si vedeva una competizione del genere…
    a ovest il livello medio è nettamente superiore ma le squadre più forti sono a est.
    a occhio 4 delle prime 6 squadre stanno verso l’atlantico (ok che poi i lakers sono in linea di massima i più forti)..
    prevedo un primo turno poco interessante a est, con solo ny a poter dare seri fastidi, ma dal secondo turno……..mamma mia!
    a ovest il contrario invece: serie più interessanti nel primo turo ma un po’ meno dopo (anche se relativamente, eh)

    le incognite più grandi: miami e le sue stelle spaccheranno o prenderanno bastonate? boston sarà quella di sempre? chicago e san antonio potranno continuare la calvacata?

  38. American Dream

    con Orlando vincitrice ad est ti stai sbilanciando parecchio. Se la imbrocchi ti pago da bere tutto ciò che riesci a trangugiare in una serata (non perchè sia un tifoso di Orlando ma per premiare l’azzardo)

  39. Rose ha fatto una stagione straordinaria,ritengo prematuro considerlarlo al livello di quei tre,ma sicuramente ha fatto un passetto oltre l’essere un semplice all star.
    Questo è davvero un fenomeno sia fisicamente che tecnicamente,e a queste indubbie qualità che la natura gli ha donato aggiunge una volontà di ferro e un cervello che,nel panorama nba odierno,è davvero cosa rara.
    Che avesse le palle si era intuito fin dagli albori,che potesse arrivare a fare ciò che quest’anno sta facendo bè,io stesso non ci avrei buttato un euro,o perlomeno non l’avrei fatto scommettendo che potesse realizzare ciò al suo terzo anno…

  40. anche io sono molto impressionato dai progressi di Rose, da quello che ho letto quest’estate si sono allenati insieme: Durant,Westbrook,Derrick e Love e i progressi si vedono per tutti,magari un pochino meno per Durant ma il ragazzo giocava già da fenomeno in precedenza perciò per lui la base di partenza era diversa…Rose avrà segnato 50 triple (forse) nei suoi primi 2 anni ai Bulls ora la mette che è un piacere anche quando conta

    • Non è che faranno come i tre amigos e decideranno di riunirsi? In teoria potrebbero giocare assieme!!!!!!

      Ovviamente scherzo.

  41. American Dream

    Sono uno di quelli che ha criticato Boozer ma sono sempre pronto a parlarne bene se gioca bene. Ieri ha fatto una buonissima partita degno di un secondo violino con i controcazzi. Quello che stona è il suo contratto, assolutamente folle, dettato dalle statistiche. Dare 75 mln ad un buon giocatore, non di primo pelo (30 anni) bersagliato da infortuni vari, mano, fianchi, caviglia… per tenerselo fino ai 35 mi sembra un azzardo. Se lo avessero pagato sui 12 mln a stagione avrebbero avuto quei 3/4 mln in più per una guardia. Non vorrei che quel contratto lo maledissero. Poi lo voglio vedere in questi PO dove non ci sono i Bynum-Gasol-Odom di turno. Non essendoci avversari indigesti dovrà dare molto su ambo i lati altrimenti sarebbe un mezzo fallimento.

    • tranquillo…KLove,Westbrook e Durant ne hanno già parlato….sigh! altro motivo per odiare i Thunder!

  42. Michele

    Onestamente, quanta fiducia riponi sulla frontline Celtics? Sei fiducioso che i due O’Neil, Krstic, Garnett, Green e Davis possano essere così competitivi e superiori alla concorrenza almeno ad est? Se mai arrivassero in finale contro i Lakers reputi il loro pacchetto all’altezza dei gialloviola?

    • buona per i Knicks. ora serve solo una società per fare poi una vera squadra con un vero progetto.

  43. Da supertifoso Bulls sono in delirio, ma Rose sembra superdopato O_O

    dicono che alla lunga il troppo stroppia,,,speriamo di no!

    FORZA BULLS!!!!

  44. i magic alle finals?

    be è molto difficile , dovrebbero avere un arenas versione 2006 e cmq accanto a nelson lo vedo difensivamente una coppia Buco.
    e credo che cmq Howard sia cmq rimasto troppo solo nel pitturato Bass secondo me da il meglio di se partendo dalla panca .
    anche se i celtics potrebbero essere indebboliti dopo la trade (ma non è detto ) dh12 solo per quanti danni possa fare rimane solo.

    bulls

    i p.o. sono un’altra cosa,sono tosti ma gia i magic saranno una bella prova , e cmq boozer -garnett sara un duello molto diverso quando contera…

  45. Ho massima stima per Garnett, giocatore che adoro e che ho sempre adorato; Green è un gran bel prospetto ed attualmente vale già molto; Ciccio Davis è un gran panchinaro.
    Ma questo per quanto riguarda lo spot di ala grande; quello di centro? O’Neal fa veramente ridere ( o piangere, per chi come me lo ha sempre apprezzato), per Jermaine vale lo stesso discorso purtroppo, per Krstic non vale invece spendere una parola che sia una.
    L’errore per me di ceder Perkins è stato appunto questo: si è andati a rimpolpare un ruolo in cui si era già iper-coperti, scoprendo un ruolo estremamente precario. D’altra parte quest’anno il centro aveva giocato poche partite ed era in una condizione fisica incerta, ma per me si doveva aspettare ancora; infondo fine Maggio è ancora molto lontano.
    La questione salariale poi sinceramente non mi convince molto; ai Thunder l’hanno rifirmato per 9 milioni, cifra che gli poteva esser tranquillamente data anche dai Celtics.
    Ulteriore aggravante per me è la difesa: hai perso in una estate TT, Allen e Wallace; certo ti rimane ancora Garnett che è un mostro sacro nella sua metà campo, ma io me lo sarei risparmiato volentieri di perdere un altro pezzo pregiato sotto il proprio canestro.
    I playoff poi diranno se ci siam sbagliati e se i due O’Neal reggeranno bene contro Bynum, ma sinceramente, dato che questa “potrebbe” essere la prima volta che arriva ad i playoff senza infortuni, non ci credo molto.

  46. Nell’MVP non si valuta il valore del giocatore, ma la stagione che ha fatto e Rose ha giocato meglio di Bryant e di LBJ pur non essendo, a mio avviso, assolutamente più forte. Sacro-santo che gli venga dato quel premio.
    Poi sinceramente dopo alcuni MVP di qualche stagione fa il premio in se stesso per me ha perso notevolmente di prestigio.

  47. Circa Boozer, scusate tanto, ma ho sentito negli ultimi periodi dire di tutto. Addirittura è stato messo sullo stesso piano di Bargnani. Non ricordo neanche chi è stato a dirlo, ma è una bella vaccata.
    Quando nel 2003 gli affiancarono LBJ già si parlava di futura coppia vincente; poi vabbè, se ne è andato nonostante le promesse fatte ( quello fu un vero tradimento). Dalla terza stagione a Utah è un bel giocatore, uno che ha portato la sua squadra abbastanza lontano e che è sempre crollato non propriamente contro gli ultimi deficenti arrivati.
    Sinceramente non capisco come possa solo esser paragonato al The big incosistent…

    • E le sue medie ( so bene che le statistiche dicono molto poco) sono guardacaso migliori ai playoff che nelle stagioni regolari. Questo è un indice che non è propriamente da cestinare

  48. Ammiraglio

    Per prima cosa, spero che il tuo nick sia in onore di David, il giocatore che, per molti versi, è stato il mio preferito da quando seguo la NBA.

    Sui Celtics, abbiamo già fatto l’errore lo scorso anno di darli per morti prima del tempo, quindi prima di cantare sconfitta, aspetterei. Il problema secondo me nn è la qualità del reparto lunghi, ma la salute. Se in PF, tra KG, Davis, Murphy e Green (che qualche minuto da 4 tattico lo farà di sicuro, con KG 5), siamo apporto sui due lati, come pivot la situazione cambia. Nn tanto nella qualità, quanto nell’affidabilità

    Parliamoci chiaramente, per arrivare in finale, Boston avrà contro DH12 (ok, tremendo, ma solo come un cane, dopo la partenza di Gortat), il reparto pivot degli Heat (ovvero Z, Anthony, Magloire e Dampier…smettetela di ridere lì), e la ditta Noah/Thomas. Questi sono i pivot possibili. Tutta gente contro cui il front court verde può giocare alla grande. Quindi la scelta di lasciare andare Perkins ci può stare

    Problema 2: Boston è tutt’altro che coperta negli esterni. Dopo la partenza di Allen, e l’infortunio di Daniels, rimaneva solo Wafer (che con quel nome al massimo può lavorare in pasticceria). Un altra guardia/ala serviva come il pane

    Questione pivot: nessuno chiede centri di Boston di fare chissà cosa. Devono fornire un numero decente di punti, dare una mano a rimbalzo, intimidire il giusto, nn essere insomma dei buchi neri alla Dampier, che ti fanno giocare in 4 in attacco. Ora, tra Shaq, JO e Krstic, tutto questo c’è sicuramente, specie considerando i minuti in cui sarà KG il 5 tattico

    La domanda è: ma questo trio delle meraviglie, riuscirà a giocare con regolarità nei PO, o salterà 2 partite ogni 3? Se la risposta è “si”, io dubito che ad Est qualcuno possa anche solo mettere in crisi Boston, altro che eliminarla. Poi in finale si riparte da zero, almeno contro L.A. Se la risposta è “no”, allora la faccenda si complica. Anche se ad Est i favoriti rimangono sempre loro, Shaq o nn Shaq, JO o nn JO

  49. si, mi ero scordato i nets 2002, dato che gli stessi nets del 2002 buttarono fuori i pistons di carlisle vincendo le prime due al palace e poi completando lo swwp a east rutherford.

    comunque è un dato abbastanza innegabile, nell’ultima decade arrivare primi all’est non porta molta fortuna.

    pensate pure quello che volete sui celtics, anzi auspico pure che certi utenti tornino a scrivere come un anno fa “sono cotti, non passano neppure il primo turno” dato che certi commenti portano bene ehehehe. molto meglio il ruolo di underdogs, tanto ai playoff chi sa giocare a basket e chi no si capisce e i valori vengono fuori.

    • Difatti la finale Est 2002 la persero i Celtics. E non sfuggirà l’analogia che c’è tra i Nets di allora e i Bulls di oggi. Chi è il giocatore che era in quel roster e oggi è con i Tori? Certo non un gran giocatore, ma uno in grado di spuntare contratti NBA (anche con i biancoverdi)
      E qual è l’analogia tra quei Nets 2002 e i Celtics di oggi? Qui l’occhio deve andare agli assistenti….ma guarda un po’… le coincidenze.

  50. in your weis

    No, prendo il nome da Nelson. Scherzo ovviamente, Robinson, nonostante l’abbia visto poco e a fine carriera, mi è piaciuto da subito. L’ho adorato particolarmente rivedendo successivamente le partite storiche date d’estate in nottata su Sportitalia e andando a scaricare quel che potevo dei suoi primi tempi.
    Circa i Celtics: 1) Se hai visto bene infatti ho detto “contro Bynum”, per sottolineare appunto che nei precedenti ed ipotetici scontri non avere più Perkins non è tutta questa perdita ( Howard poveraccio, come tu hai sottolineato, è solo come un cane, quindi per quanti problemi potrebbe creare rimane abbastanza innoquo)
    2) Io non dico che devono fare 20 punti per uno, dico che sono fisicamente messi molto ma molto male. Contro poi uno come il bimbo la cosa si fa ancora più pesante, poichè non è uno alla Gasol che non ti tocca neanche in post-basso.
    La carenza per me è difensiva, poichè l’unico che regge un po’ nel ruolo è Jermaine il quale è indirizzo di numerose preghiere affinchè non si distrugga un ginocchio ogni volta che prende un rimbalzo. Perkins, per quanto limitato in attacco, in difesa faceva un gran lavoro.
    La risposta alla tua domanda è: se mi dovessi tagliare un dito con un macete (alla 4 rooms), io punto sul no. Anche io credo che ad Est siano i più forti, ma contro LA sinceramente li vedo messi male; Allen e Wallace l’anno passato fecero proprio un lavorone in difesa, quest’anno non li sostituisce nessuno.

  51. sui Magic

    io li aspetto al varco quest’estate dovranno perforza completare la rivoluzione anche rischiando una panca ancora se possibile piu scarna.

    devono prendere untop nel ruolo di play e un PF che faccia compagnia a Howard , la gente per fare una trade interessante c’è vedremo come si muoveranno altrimenti il paragone come mavs dell’est diventera realta…

  52. spero fortemente che i miei Blazers peschino i mavs,credo che sia l’unica occasione per superare questo benedetto primo turno

  53. L’ammiraglio

    Boozer vs Bargnani

    Dal mio punto di vista hai presentato la cosa nella maniera sbagliata. E’ un opinione e cercherò di chiarirtela.

    Se ne facciamo una questione di statistiche/carriera non c’è confronto. Vince Carlito facile facile. Siccome le statistiche sono importanti ma non decisive per comprendere il valore di un atleta andrebbe anche valutato il contesto.

    Boozer ha quasi sempre militato in squadre forti, ha giocato i PO dovendosi arrendere di volta in volta contro avversari forti. Se le cifre offensive erano di rispetto in ambito difensivo le cose non sono sempre andate per il verso giusto. Essendo basso ha pagato la stazza di avversari come Gasol-Bynum… e difensivamente non ha mai brillato, anzi a prescindere dal computo dei rimbalzi. Quest’anno gli sta andando di lusso perchè afronterà i PO con le legittime chance di arrivare alle Finals.

    Bargnani
    Salvo i primi due anni non ha mai fatto i PO. Ha sempre giocato con un compagno scomodo con cui si pestava i piedi e lo scorso anno si sono suicidati al punto da buttare i PO che erano ampiamente alla loro portata. Non stiamo parlando di un difensore 5 stelle extralusso ma di uno che per fisico e mobilità ha i numeri per ben figurare specie in single coverage. Che non lo faccia è un peccato originale. Offensivamente a differenza di Booz ha più armi perchè è più talentuoso. Può segnare in tanti modi e tendenzialmente è difficile marcarlo perchè può alternare un tiro dall’arco e penetrare a canestro. Non dimentichiamoci che è un 2.13. Giochicchia anche in post basso se lo vuole.

    Ora se valutiamo le statistiche Booz è avanti nei rimbalzi, negli assist ed è dietro nei punti (quest’anno). Le assistenze sono di più per la sua capacità di dare la palla e di essere cresciuto in sistemi validi. I rimbalzi sono una costante mentre i punti sono calati a causa del gioco dei Bulls.
    Bargnani sa dare la palla, non come Booz ma il computo degli assist è basso anche per inettitudine dei compagni. A rimbalzo è scarso anche perchè non si applica.

    Ora se i due si scambiassero la squadra cosa accadrebbe? Vedremo Booz farne 22/24 a serata, 10/11 rimbalzi e 2/3 assist, insomma numeri favolosi in un contesto perdente. La difesa sarebbe scandalosa e maggiormente sotto l’occhio del ciclone per un sistema difensivo che non c’è e che non coprirebbe falle. Bargnani alla corte di Thibodeau sarebbe il 4 affiancato da Noah, segnerebbe di meno, asisterebbe di più e in difesa avrebbe un approccio diverso. Vuoi per un sistema di gioco migliore, vuoi per stimoli, vuoi per il coach. A conti fatti i Bulls avrebbero un giocatore di talento di 5 anni più giovane, più alto, meno costoso (5 mln in meno a stagione) con prospettive di crescita.

    Ecco il motivo per cui facevo un paragone tra i due pur consapevole del background e delle caratteristiche diverse.

      • e se Cesare non avesse varcato il Rubicone??
        non possiamo sapere con certezza cosa succederebbe a Bargnani nel sistema di TT, tante star sono state distrutte da sistemi collaudati…a mio modo di vedere, ad esempio, Nash nella TPO farebbe pena, ma chi può dirlo?

Commenta