Pocket

Nella notte NBA, Garnett ferma Duncan !

CELTICS 107, SPURS 97

La crisi dei San Antonio Spurs arriva e si certifica nel momento peggiore. Per la rincorsa dei Lakers e per l’avvicinamento dei playoff. C’è il 5° ko consecutivo, il 2° casalingo contro dei Boston Celtics apparsi lontani parenti rispetto a quelli delle ultime recite. La squadra di Rivers tira benissimo nel secondo tempo e trascinata da un ispirato Rajon Rondo espugna l’Alamo grazie anche al contributo di Pierce (21 pts, 11 rebs, 7 asts) e Garnett (20 pts, 9 rebs). Il play dei Celtics tira 11/20 dal campo e smista 14 dei 29 assist della sua squadra. In casa Spurs, rientrano tutti gli infortunati con Duncan e Parker che combinano per 43 punti. Male il tiro dall’arci con ben 21 errori su 29 tentativi mentre Ginobili chiude con 9 punti e 6 assist.

MAVERICKS 82, LAKERS 110

La squadra da battere. La squadra più forte. I Lakers confermano il proprio straordinario momento di forma e demoliscono i Dallas Mavericks in quello che doveva essere lo scontro diretto per il 2° posto. La difesa dei giallo viola è già in modalità playoff e concede solo 82 punti con il 36% dal campo ai Mavericks trascinati dal solo Nowitzki che mette a referto 27 punti e 13 rimbalzi. Per i Lakers ci sono i 28 punti in 30’ di Bryant mentre la ditta Gasol-Bynum domina nel pitturato con il secondo che chiude con una doppia doppia (18 pts, 13 rebs). Bene anche Odom (16+11) mentre il miglior assist-man è Artest con ben 6 passaggi vincenti in una gara che ha visto ben 5 espulsi nel 4° quarto (Barnes, Blake, Brown, Terry e Haywood) Ora la squadra di Phil Jackson è a sole 2.5 partite di distanza dagli Spurs, con un calendario nettamente favorevole.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

167 thoughts on “NBA – Lakers da paura, Boston passa a San Antonio

  1. si comincia a fare sul serio..lakers impressionanti,soliti mavs…..spurs in calo,ma credo sia solo una flessione in attesa dei po…celtici che in queste partite non deludono,sono sempre pronti…

  2. Boston che dimostra per l’ennesma volta di accendere s spegnere l’interruttore dell’intensità a piacimento. A est i favoriti sono ovviamente sempre loro.

    Spurs che vedono rientrare gli effettivi, ma contro i Celtics non ce n’è. Primo posto andato ormai, i Lakers hanno ancora lo scontro diretto in casa loro e sono solo a due partite.

    Lakers che approfittano del calendario acchittato per demolire Dallas, reduce dal b2b a fronte dei due giorni di riposo di LA. Che infatti decolla dopo una primi metà in equilibrio, quando le energie dei Mavs vengono meno. Ma naturalmente avrebbero vinto comunque.

    Lo ripeto da settimane ormai. Prepariamoci a dei playoff ad ovest ancora più noiosi dell’anno scorso per quanto riguarda la leadership. Cui a mio avviso si aggiungerà una finale meno equilibrata dell’anno scorso. Prego per lo spettacolo che questa dinastia di LA finisca al più presto, francamente io non ne posso più. Da anni uccidono letteralmente lo spettacolo nella loro Conference. Speriamo sti Thunder si sbrighino a crescere, altrimenti la noia impererà ancora per 2 anni almeno

  3. fa male e veramente male questa sconfitta coi celtics. 5 consecutiva e senza attenuanti.
    tornati gli infortunati, mi aspettavo una scatto d’orgoglio che non è arrivato. I lakers, al contrario, arrivano ai P.O. carichi a mille.
    positivo solo il ritorno di Duncan ( ottimo come sempre ) ma le % da tre sono state a condannarci.
    il calendario e la rabbia adesso sono speranza sufficiente per tenere il vantaggio di 2 game.
    il n.1 è la base per andare lontano ed attenzione allo spareggio di oggi tra hornets griezzlies.
    mi dispiace dirlo ma i Mavs di cui abbiamo parlato i giorni scorsi hanno sempre la stessa identica sorte e cioè arrivare ad un passo dalla meta, magari con vantaggio, e fermarsi ad aspettare il primo che li passa………………………..
    Chi criticava i celtics del dopo Perkins guardi l’intensità con cui hanno giocato ieri e si accorgerà che ad est, forse non sono i + forti, ma sono i + completi.

  4. può anche darsi che i verdastri accendano e spengano a piacimento la “luce” dell’intensità, ma non vedo che interesse abbiano a perdere quel primo posto nel ranking che hanno occupato fino a 15 giorni fa… cmq, contenti loro, ci mancherebbe.

  5. Big O

    I Lakers vincono perchè sono i più forti, punto. I P.O. debbono ancora cominciare, ovvio che se nn succede niente gli stra-favoriti ad ovest siano loro, ma per fasciarsi la testa c’è tempo. Boston al completo è una avversaria estremamente credibile, probabile che la finale sia tra queste 2.

    Gli Spurs hanno recuperato gli infortunati e questa per loro è la migliore notizia. La sconfitta ci sta, come per motivi diversi ci stanno le altre 4. Mancano ancora 7 partite, e se guardi al loro calendario, a parte i Rockets stanotte, ed i Lakers alla penultima, hanno molte partite contro squadre ormai fuori dai giochi o con poche motivazioni. Se nn si fanno prendere dal panico, il 1° posto è ancora lì

    La sofferenza poi…mettiti in testa che fino a che nn cambieranno le regole, questo è quello che ti aspetta. Se puoi permetterti di spendere 20, o 30 milioni di dollari in più degli altri, il campionato è un campionato falsato, con buona pace di chi dice “ah, mah col cap rigido nn cambierebbe nulla”, come se Artest, Odom e compagnia, pur di giocare con Kobe, si farebbero pagare coi buoni pasto.
    Lakers 91, Mavs 90, Orlando 89, Boston 83…gli Spurs 69, Miami 66 (ah, i cattivoni, quelli che hanno “rovinato” la NBA con i 3 amigos…si, che almeno si sono ridotti lo stipendio), Thunders 57, Bulls 54. C’è differenza tra spendere 91 e spendere 54? Noooo, ti pare, Bulls ed LA partono alla pari

    • Su questo sono d’accordo. Il salary-cap NBA andrebbe regolarizzato meglio. Tuttavia è anche una legge di mercato, chi ha più mezzi tendenzialmente ha maggiori possibilità di vittoria. E’ anche vero che il cap dei Lakers non è ingolfato tanto da Odom, Artest e via dicendo, quanto da un contratto di Bryant che è obiettivamente un insulto a qualsiasi onesto lavoratore (25 milioni di dollari che arriveranno presto a 30), per non parlare di quelli di Walton (almeno Kobe è il miglior giocatore della lega, ma Walton è il peggiore) e Steve Blake. Comunque, in generale, mi trovo d’accordo con il tuo pensiero: bisogna fare in modo che più che la potenza economica, contino le intuizioni e lo sviluppo dei giocatori.

  6. Sono preoccupato da questa striscia di W dei Lakers. Storicamente le squadre di Jackson arrivano in striscia negativa ai playoff, questo cambio di tendenza non mi piace. Una cosa è certa, la squadra da battere sono i gialloviola. Boston si sta gestendo, ma certe partite vanno vinte perché cambiano il corso regolare degli eventi.
    Chi dice che i Lakers sono “noiosi” ai playoff: ma se ogni anno quasi tutte le serie dopo gara 4 sono sul 2-2; la scorsa serie finale (gara 7 contro i Celtics) è stata in bilico fino all’ultimo…era meglio quando c’era Spurs-Cavs?Io per lo spettacolo spero nella bella tra Lakers e Celtics!

  7. AK47 e Fishman

    Anche i Celtics nel 2008 sono arrivati a gara-7 contro gli Hawks. Voi avevate qualche dubbio su chi vincesse la serie. ALcune squadre sono così forti che si gestiscono anche nei PO, i Lakers negli ultimi anni hanno fatto semplicemente questo. L’unica serie davvero equilibrata e dove c’era incertezza sul vincitore finale è stata quella di finale dell’anno scorso. Sulle altre, almeno io, ma credo chiunque ne capisca un minimo di basket, sapevo già chi avrebbe vinto e chi no.

    IYW
    Sì ma infatti poi ho sottolineato che LA stanotte avrebbe vinto comunque, certo è che il calendario un minimo l’ha falsata sta partita. Non ritirare fuori la storia del cap per favore che sennò qui si scatena l’inferno. Comunque, ripeto per lo spettacolo e indipendentemente dalle sorti dei miei Spurs, che ai Lakers succeda qualcosa, chessò che impazzisca Artest o Gasol torni Gasoft o chessò io, perchè mi rode e non poco che anche quest’anno l’unica suspence non sia chi vada in finale, ma di quante partite avranno bisogno a LA per arrivarci. Francamente, basta.

  8. NEl mio discorso precedente includo anche serie come LAkers-Denver, o Lakers-MAgic. Qualche partita tirata, ma nome del vincitore già scritto e risaputo

  9. ma secondo voi, visto il minutaggio e le statistiche accumulate, l’indiscussa leadership, le ottime percentuali… bryant è proprio tagliato fuori dalla corsa all’MVP?
    A proposito di Rose… non voglio fare polemica ma cercate di spiegarmi… premetto che non ho visto una partita dei bulls ma solo pochi highlights..le sue % non sono buone… mette a referto tanti punti con tantissimi tiri.. smazza pochi assist… dai freddi numeri mi sembra un accentratore con una velocità ed un controllo del corpo pazzesco… mi sbaglio?

    • bè diciamo che questa RS ha avuto altri dominatori, kobe oramai non si “sbatte” neanche più di tanto in RS, qualche trentello, ma nulla di particolare, poi i lakers sono un team troppo forte complessivamente per pensare che kobe possa vincere il titolo di mvp senza neanche essere primi con distacco (solo un esempio: secondo quintetto dei lakers: blake-s.brown-barnes-odom-ratliff(?)= quasi una squadra da PO, almeno all’est… ed è solo il secondo, solo riserve…) diciamo che lebron, howard e rose hanno fatto di più di kobe in questa RS, non concordi? poi io lo darei a rose, opinione mia…
      statistiche di rose: 25 punti, tantissimi per un nano come lui, che non ha proprio il jumper di ray allen e quindi dee spesso andare dentro… e qui la velocità e il controllo del corpo aiutano… + di 4 rbs, quanti brook lopez, però lui è 2.13, rose 1.91… tantissimi… 8.5asts, per una combo guard che è affiancato da bogans e noah è già tanta roba, con un team del genere a parte i pick’n’roll con boozer, neanche super steve nash riuscirebbe in tanto… poi ha migliorato esponenzialmente (veramente incredibile) il tiro da tre, tira col 35%, di tutto rispetto, soprattutto perchè nelle due precedenti stagioni aveva messo 32 triple complessive, 16 per anno, cioè non era assolutamente un tiratore, e l’anno scorso, per intenderci, rajon rondo ne ha messe 17, e lui è uno che battezzi quando sta sull’arco, quest’anno rose ha fatto tipo 350 tiri da tre, e ne ha segnati il 35%, è veramente migliorato da paura… senza contare che ha giocato molte partite senza noah e boozer, e nonostante ciò i bulls vanno per le 60 W stagionali, i lakers senza bynum e gasol non so se avrebbero fatto tanto, e sono comunque più forti e più profondi… questo, per me, basta e avanza… sono convinto che sia fortissimo, e i bulls gli stanno costruendo una franchigia da possibile dinastia attorno… fenomeno vero…

      • hai ragione… premetto che quando vedo gli highlights mi fa impazzire… ma non mi sembra un play vero come cp3 williams nash o rondo…
        se pensassi ad un play non penserei certo a rose.. tu?

        • no non è certo un play nel senso classico del termine. è giusta la definizione data da mirco: è una combo guard. È vero che le sue percentuali al tiro non sono fenomenali, guardando i puri numeri altri giocatori hanno cifre migliori, però (almeno secondo me) rose lo merita comunque per il fatto di essere leader ed indiscusso trascinatore della squadra prima ad est.
          Se guardiamo SOLO le cifre westbrook non è tanto più indietro di rose, eppure non è nemmeno menzionato per il titolo di MVP. Questo perchè non è lui il leader dei thunders (per quanto anche lui sia un fenomeno). Anche howard guardando le stats lo meriterebbe, però orlando è quarta ad est, chicago prima…conta anche quello!

  10. riflessione che non c’entra nulla: se i wizards, che sono comunque la terz’ultima squadra nba, contando sul fatto che non per forza la prima pick assoluta va alla peggiore in assoluto, riescono a beccarsi tipo un perry jones, abbinato a un wall, a nick young, e mcgee, non diventerebbero improvvisamente, in prospettiva, un team alla OKC, molto giovane ma anche forte, e con un lungo avvenire? che ne pensate?

  11. A Big O l’anno scorso se non era per Artest quella gara 5 all’OT coi Suns solo Dio sa come andava a finire e magari andavi in Arizona sotto 3-2, non capisco perchè dovete fasciarvi la testa prima di romperla, anche quella con Denver l’anno prima, serie equilibratissima dove a fare la differenza sono stati episodi come la rubate di Ariza o la bomba senza senso di Bryant in gara 3 ad un minuto dalla fine.Tutta questa superiorità così netta in queste serie non si è vista, anche coi Magic, 4-1 più bugiardo degli ultimi anni, sappiamo tutti come sono andate gara 2 e gara 4, per non parlare di quella coi Rockets.

    Comunque si pure a me viene il dubbio che siamo troppo in forma adesso però poi penso che abbiamo cazzeggiato allegramente per 4 mesi quindi forse non è tutto sto problema, del primo posto mi frega poco, se viene bene altrimenti pazienza, l’importante è restare davanti alle prime dell’est.

    P.S. Terry ogni tanto spegne il cervello, che cazzo hai da spingere?Voglio vedere quante giornate daranno a lui e agli altri coinvolti nella rissa.

    • ricordo anche la serie con OKC… primo turno play off l’anno scorso… abbiamo rpeso delle belle batoste

  12. I Lakers arriveranno a questi playoffs più carichi che mai, avendo perso solo una volta dopo la pausa ASG, quasi a voler dare un monito agli avversari: noi siamo i più forti, ai playoff le buscate!!! Però va detto che non è un atteggiamento positivo, perché il rischio che LA stia sottovalutando le avversarie è alto, e in questa Western Conference così competitiva non puoi permettertelo, perche il rischio upset è alto. Penso che la Western finirà così: 1. Lakers 2. Spurs 3. Mavs 4. Thunder 5. Nuggets 6. Grizzlies 7. Blazers 8. Hornets. Per me le due texane vengono upsettate, i Lakers piazzano lo sweep e i Thunder vincono in 7. Al turno dopo, i Grizzlies battono i Blazers in 6, idem i Lakers con i Thunder. Finale di conference: Grizzlies-Lakers. In questa serie, il rischio che i Lakers facciano come il 2009 contro i Rox è alto, perché i Grizz assomigliano a quei Rox. E se si rifacesse male Bynum, magari durante la serie, il rischio di trovarci l’ottava della WC alle finals si alza. FEAR THE GRIZZLIE!

  13. più del primo posto preferirei un accoppiamento al primo turno con NOH…
    @big “O”: son d’accordo con te che tutti sapevano benissimo chi avrebbe vinto la serie tra boston e atlanta, ma non so se arrivare a gara 7 significhi “gestirsi”… specialmente ai PO dove finire prima = riposarsi di più.

  14. Mah.. onestamente per quanto i Lakers abbiano nettamente il roster piu’ ricco e dopo due titoli consecutivi stiano diventanto noiosi, mi sto divertendo molto di piu’ adesso che sotto il regno di Spurs e Lakers 2000-03. Li si che c’era solo una squadra strafavorita e quando si andava a gara7 si gridava al miracolo. E fra l’altro non si vedeva mai la fine di que regni, che ogni volta e’ arrivata un po’ a sorpresa. Oggi fra i Celtics che non partono alla pari ma quasi e squadre fortissime e da testare come Thunder e Heat si sta molto meglio a livello di leadership.

  15. inyourweis
    “i cattivoni” da da 66 ( quest’anno) ne spenderanno circa gli stessi solo per i 3 big nei prossimi 4 anni.
    la struttura salariale nba va vista in chiave prospettica per le opportunità e gli spazi che ogni stagione decidi di lasciarti e gli Heat hanno già deciso, puntando tanto, forse troppo, su 3 giocatori che per quanto bravi o per infortuni o per stanchezza sono un pilastro, che può diventare fragile, su cui costruire la squadra a meno che non si voglia dilapidare quantità industrali di $
    sul fatto che i Lakers sorpassino gli Spurs ho ancora tanti dubbi perchè i lakustri devono incontrare thunder e Spurs oltre ad altre squadre in lotta P.O (portland e la caldissima Denver). mentre gli speroni hanno partite con tutte squadre fuori da ogni lotta tranne atlanta oltre ai già citati Lakers.
    a me fanno + paura i Bulls che hanno partite facilissime e poi Boston in casa, orlando e NY e sono i tori che secondo me hanno reali chance di fare un filotto di W. mettiamoci pure il fatto che i Lakers sono già ad 8 w consecutive ed hanno ancora 2 back to back e questo, + la neccessita di abbassare in minutaggi nelle ultime gare per risparmiare energie e infortuni ti porta alla conseguenza che 1 o 2 gare le possano lasciare per strada mentre gli speroni, a patto che si sveglino stasera coi rockets, hanno 2 PhX, Kings, jazz che sono 4 gare alla loro portata su 6 ( considero nel conto difficile anche atlanta e non solo la trasferta a los angeles + perchè fare una striscia di parecchie w in Nba è difficile che per il reale valore di atlanta).
    ecco allora che per quanto sia stato dilapidato il vantaggio degli speroni 2 game potrebbero essere + che sufficienti.

  16. big o
    in effetti peggio del periodo finali spurs con nets o cavs fatico a trovare.i punti più bassi della storia della lega,come quialità media,come euquilibrio,come tutto..e ci si arrivava dopo dei po che facevan pena..tutto sommato meglio in questi ultimi anni..sul cap rigido,ovvio che ci voglia..come ci vorrebbe che sparissero almeno 5 squadre….

  17. cap rigido

    sono d’accordo,spero cambino le regole e soprattutto spero tolgano delle franchige (improbabile).
    Faccio notare che dal momento che le regole salariali sono queste,i lakers, a dispetto delle altre squadre che sforano il cap, sono gli unici che hanno vinto con costanza. Gli Spurs nell’ultima decade sono stati più bravi perchè hanno speso meno?può essere però sono un caso a parte (che io ho sempre stimato). Il punto è che la luxury tax esiste e non credo che Stern piangesse quando i vari proprietari la dovevano pagare.

    Lakers

    Ho notato anch io come altri la differenza di andamento rispetto alle passate stagioni. Guardando i fatti a l.a hanno dormito fin dopo natale e poi si son dovuti rimboccare le maniche e inoltre rispetto all’anno scorso arrivano a primavera senza infortuni o acciacchi vari.In più sanno che per vincere contro i c’s devono avere il fattore campo.

    Spurs

    si devono gestire e contemporaneamente per avere speranze di battere l.a devono avere il fattore campo.L’unica vera incognita per me rimane Duncan:il buon timmy riuscirà a stare in campo almeno 35 min a sera per tutti i PO? visto le front-line dell’ovest credo sia fondamentale.

  18. Salve a tutti, mi spiegate chi a Ovest può anche solo impensierire i Lakers? Onestamente solo OKC ha un rooster con giocatori atleticamente all’altezza, ma basterà? In un’ipotetica finale chi può batterli? I Bulls hanno il solo Rose perchè Noah non puà reggere Odom e Bynum insieme, Gasol-Boozer si è già visto com’è andata e poi c’è Bryant; Orlando ha solo ed esclusivamente Howard, il resto e fuffa, ma non basta e si è già visto; i C’s sono stati battuti l’hanno scorso anche sopratutto grazie all’assenza di di Perk in gara 7 e sono arrivati lì grazie a Sheed, erano gli unici in grado di avere una front-line all’altezza; i Miami se mai dovessere arrivare in finale verrebbero spazzati anche perchè mi è sembrato palese che nelle sfide in RS i lacustri hanno tenuto nascosto il loro strapotere in pitturato altrimenti vincevano di 30.
    Si prospetta un off-season fiacca

        • ma ragazzi allora non li giocassero proprio sti playoff! three-peat, MVP delle finali a Bryant, Jackson che si ritira con 11 anelli ed ennesimo show di Ron Artest! che palle! e parlo da tifoso lakers!

  19. domanda

    Ma Afflalo che cosa si è fatto??nelle ultime partite di Denver giocava guardia chandler…

  20. Ieri ho letto un po’ di commenti al volo.
    Beh, ditemi quello che volete, ma Io i Lakers non li voglio incontrare se voglio sperare di passare almeno un punto.
    Non ci credo più alla storia che soffrono i Blazers al Rose Garden.
    La verità è che a noi mancano i muscoli sotto canestro, e Bynum può fare tutta la differenza del mondo in questo momento.
    Mi piacerebbe che Gallo potesse farsi sentire per confermanre questa che è sempre stata la sua teoria.

    A questo punto spero che i Lakers arrivino primi ad ovest, perché per noi il 6 posto è quasi impossibile…

  21. In your weis

    Certo che sei ripetitivo da morire, Dio mio che palle che hai fatto co’ sto salary cap… L’abbiamo capito che vuoi quello rigido, non c’è bisogno che lo riscrivi tutti i santi giorni!

  22. Comunque ennesima prova di gran maturità del buon Barnes…

  23. BigGame

    Ue’, ma sei proprio tu? Era un po’ che nn ti si sentiva…finalmente un tifoso Lakers con cui si puo’ parlare…

    Diceva qualcuno questi giorni…gli squadroni sono sempre esistiti, e sempre esisteranno…come e’ giusto rilevare che altre squadre hanno sforato il cap (e di tanto, vedi i Knicks gestione Thomas), senza vincere una mazza. Quindi parlare di cap nn vuol dire che i Lakers nn hanno meritato i titoli che hanno vinto, o che solo loro sono poco “etici”

    Rimane il fatto che una situazione come quella degli ultimi anni, nn si era mai verificata prima, ed ha reso la NBA molto meno credibile. Chi segue la NBA da qualche anno, forse ricorda quando MJ nn era neanche tra i primi 10 giocatori della Lega come stipendio (il primo era Hot Rod Williams, figuriamoci…), Pippen ad un certo punto nn fosse tra i primi 80, Rodman ogni estate minacciava di andarsene, perche’ era sottopagato…

    Questa era la NBA. Si partiva alla pari, chi era bravo e fortunato, vinceva. I Bulls nn li costrui’ l’owner a forza di miliardi, ma Krause con scelte e scambi mirati: Pippen, Grant, Rodman, Paxson, Kerr, etc…il primo threepeat Lakers, idem…ma ricordate come Wesy smantello’ la squadre nel 1996 per arrivare ad avere soldi sufficienti per Shaq? E Kobe preso alla 13? Le scelte di Fisher a fine primo giro, lo scambio Campbell-Rice?

    Ora c’e’ un GM che scambia Butler per Liqwame, e nn paga dazio, tanto poi arriva Buss. Scusate, ma nn e’ la stessa cosa

    • Si sono io,tra un po scattano i po e fortunatamente è un periodo che riesco a seguire il blog più spesso durante il giorno e non solo alla sera.
      Riguardo al cap, rimango daccordo però secondo me stai facendo un altro discorso (per altro giusto). Diciamo che l’nba negli anni si è adeguata alla situazione economica mondiale e quindi sta scoprendo ultimamente che bisogna cambiare l’andazzo per non fermare la giostra. E per assurdo tutto è nato proprio per evitare che i giocatori “ricattassero” con contratti smodati le franchige (vedi glenn big dog robinson). Ovviamente siamo arrivati al punto in cui chi ha più margine di spesa ci sguazza e guarda caso ai nets è arrivato il magnate russo. Se ti fa incazzare che piano piano l’nba sia diventata quasi come il calcio in europa,sappi che siamo in 2.

  24. Io credo che alla fine i mavs si siano ancora una volta dimostrati una squadra molla… anche i commentatori della TNT stanotte hanno ribadito il concetto. I Lakers sono la squadra più forte e mi viene da sorridere ripensando ad alcuni ”grandi intenditori di pallacanestro” che un mese e mezzo fa dubitavano di ciò.

    Credo che il vero punto di svolta per LA sarebbe avere un record migliore dei Bulls, Celtics e Heat. Dico questo perchè molto semplicemente arrivare secondi portebbe per assurdo comportare un percorso più agevole. Io tra la Denver, Portland, NO e Memphis non avrei dubbi, preferirei incontrare gli hornets, squadra piatta che mai e poi mai potrà battere una delle prime 4. Non che mi aspetti grandi upset, esclusi i Mavs che incontrassero i Blazers potrebbero anche volare fuori, ma per il semplice fatto che chiudere il primo turno in 4 o massimo 5 gare è sempre meglio che arrivare a gara 6. Detto questo un ipotetico secondo turno contro Dallas o Portland è di sicuro molto più easy rispetto a una WCSF da giocare contro Westbrook e Durant.
    Quindi fossi nei Lakers, l’unica squadra che tendenzialemtne eviterei il più a lungo possibile sono i Thunder!
    Per come la vedo io quindi i Lakers arrivando secondi a ovest manterrebbero il fattore campo per tutti i playoff, rimandando però fino alle WCF l’incontro con OKC!

    Con questo non voglio sottovalutare gli spurs, anzi credo abbiamo completato una RS pazzesca, e anzi, dirò di più, credo che abbiano addirittura fatto molto meglio del previsto. Ma non erano una squadra da titolo a inizio anno, e sebbene fin’ora abbiamo fatto miracoli, non credo che possano imporsi ora. Comunque onore a loro, che dimostrano di essere una squadra con la S maiuscola.

  25. Postino

    beh, visto che sono ripetitivo, puoi anche nn leggermi e farti i cazzi tuoi, no? Tanto nn ti preoccupare, nn sono come il Gallo, nn posso spararmi 1000 posts al giorno

  26. Ehhhhhhhhh come sei aggressivo oggi! Ti leggo perchè bene o male do un’occhiata a tutti ed ammetto che te non mi dispiaci, ma dai dire “campionato falsato” è una cagata colossale…

  27. Ammazza che batosta che hanno preso i Mavs… non c’è che dire, notevole prova di forza da parte di Kobe & Company. L’unica attenuante da parte di Dallas è che erano certamente meno riposati dei lacustri, ma secondo me con questi Lakers (e questo Bynum) avrebbero perso comunque…

    Domanda: questa stagione di Odom potrebbe essere la sua migliore da quando ha iniziato a calcare i campi in NBA?

  28. mirco

    io lo dico da un po’ di tempo Kings(o come si chiameranno) e wizards a questo draft hanno l’occasione di concludere il progetto ed iniziare a crescere seriamente fino a diventare delle contenders…..

  29. riguardo ai Lakers, se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo c’è da segnalare l’ennesima virgola di Blake… considerando che siamo ormai agli sgoccioli della regular season possiamo ufficialmente trarre un bilancio e affermare che l’acquisto di Blake è stato un tragico errore, ma per fortuna dei Lakers non decisivo per le sorti della stagione.

    Sui P.O. io non sarei così pessimista… se capita Dallas-Portland io i Blazers non li do assolutamente per spacciati e anche OK-Denver (seppure col risultato più scontato) è una serie che può farci divertire…

  30. Lakers vs Mavs

    Troppo forti i primi per i secondi. Non esiste una possibilità che i Mavs battano 4 volte i Lakers. Quello che è imbarazzante e vedere un divario così accentuato tra la seconda e la terza in griglia. Sarà la RS ma i lacustri se decidono di spingere sull’acceleratore non ce ne è. Il vantaggio risiede nel pacchetto lunghi, non in Kobe. Kobe è la ciliegina da 20 kili sulla torta ma la sostanza la fanno Gasol-Odom-Bynum-Artest. Un quartetto che non ricordo simile in altre squadre così su due piedi.

    Avere il numero uno con quei quattro è illegale. I Mavs con Chandler, la pippa Haywood e Marion non possono nulla. Subiscono e basta.

    Spurs vs Celtics
    Vittoria importante dei Celtics che hanno giocato meglio rispetto agli speroni, con un Gino sottotono e un Krstic out, ma se doveva farsi male uno meglio lui che Big Baby. Celtics che aspettano l’orso dal letargo e magari Wallace. Gli porterei i cioccolatini, mignotte, fumo etc.. tutto quello che vuole per convincerlo a tornare. Non sono convinto che i Celtics così messi nel pitturato possano limitare i gialloviola in una finale. L’anno scorso c’era equilibrio nel roster quest’anno lo vedo sbilanciato a favore dei campioni.

    Barnes
    Ma che fà. E’ mai possibile che si deve buttare in una disputa che non lo coinvolge? Ma lo pagano per fare l’imbecille? Forse….

    Salary
    Speriamo in una revisione.
    Anche se ci fosse scordiamoci la lavata di spugna. I disastri dureranno fino al termine dei contrati stipulati fino ad oggi. Per cui l’egemonia Lakers ad ovest la si potrà contrastare solo se i Thunder lieviteranno come il pane.

    1° posto
    Dipende dagli Spurs. Se lo vogliono lo prendono anche arrivando con una sola gara di vantaggio. I Lakers non stanno tanto a rincorrere gli speroni ma piuttosto guardano ad est. Loro vogliono le finali ad Hollywood.

  31. ciao a tutti, dopo lungo tempo che vi seguo ho deciso di scrivere pure io..
    siamo sicuri che il calendario deic lakers fino a fine stagione sia favorevole?insomma sfidare i thunder, nuggets e blazers non mi pare proprio una passeggiata! a mio parere gli spurs, avendo loro un calendario più semplice,oltre che una partita in meno da giocare, si terranno il primo posto

  32. IYW

    Che eresie che scrivi,il cap non influisce assolutamente sul destino della lega,i lakers hanno il loro pacchetto lunghi esclusivamente grazie ad abilità manageriale e soprattutto affetto nei confronti della squadra,si è proprio di amore che parliamo.
    Tutti vogliono andare a L.A per amore non,come pensi tu,malalingua,per soldi..

    Elio docet

  33. “Miami 66 (ah, i cattivoni, quelli che hanno “rovinato” la NBA con i 3 amigos…si, che almeno si sono ridotti lo stipendio)”

    Si, gli stessi che nei prossimi anni pagheranno quasi 70 mil solo per quei tre, viva l’incoerenza

  34. benvenuto il_mero..cmq oramai la classica domanda: per chi tifi? Potremmo anche evitarla..

  35. 31 punti concessi nel secondo tempo…è cambiato tantissimo a livello difensivo in questi Lakers ed è questa la differenza abissale tra i Lakers pre e post All-Star Game.
    Se andate a vedere le vittorie in questo periodo, credo che le squadre avversarie sia lasciate sotto i 100 punti e sotto i 90 punti diverse volte e con quell’attacco in linea di massima le partite le vinci.
    Credo che gli Spurs alla fine vinceranno la conference, ma la forma e la condizione sono nettamente in mano Lakers.
    Un finale di stagione indubbiamente interessante.
    E chi dà la colpa al calendario dei Lakers, allora vuol dire che non sta vedendo come stanno giocando i lacustri da metà febbraio ad oggi. Se non fosse per qualche robaccia vista a Miami sia a livello arbitrale sia da Kobe, parlavamo di striscia di vittorie ancora aperta.

    • straquoto. ragazzi io vedo fiumi e fiumi di parole sui miei (ebbene si, faccio outing anch’io) Lakers, ma non vedo mai il nome del vero artefice di tutto – insieme al Mamba, non sia mai si arrabbiasse – ovvero Phil Jackson. non è mica facile gestire un gruppo reduce da due titoli consecutivi, a livello di motivazioni e con tutte quelle teste nello spogliatoio.. nel suo libro racconta di come fu molto difficile l’anno del terzo titolo dell’era Shaq (e Kobe, vedi sopra). e pensare che a guardarlo sembra uno che sta lì per caso!

      • se dovessi mai scegliere un coach per il mio fantateam, SEMPRE E COMUNQUE phil jackson, leader mentale delle squadre, come mourinho, prima si allena la testa, poi i piedi… vero genio… 11 titoli, mica cazzi…

  36. Grande prova dei lakers che si beccano pure la colpa della compilazione del calendario ormai, e credo che a breve scoprireremo che kobe e jackson hanno pure progettato l’attentato dell’11/9
    finanziati da Buss, altro che Bin Laden!!!!!!!!!!!!!!!!

    I celtics dimostrano che quando vogliono giocare giocano e per davvero e rimangono i favoriti numero uno a est mentre gli spurs sono già tornati tutti abili e arruolati quindi le previsioni catastrofiche di sfortuna epocale e ultimo ballo saltato sono già ampiamente decadute, quindi come meritano se la giocheranno e anche alla grande perchè sono una squadra forte e soprattutto avranno il fattore campo perchè i lakers qualcosa lascieranno per strada e si sono guadagnati un vantaggio tale che non può essere recuperato!!!!

    • Quando abbiamo giocato 25 partite in 35 giorni nessuno ha parlato di calendario, strano….

  37. malgrado queste previsioni diciamo “superstiziose”..LA è, purtroppo, su un altro pianeta.

  38. “può anche darsi che i verdastri accendano e spengano a piacimento la “luce” dell’intensità, ma non vedo che interesse abbiano a perdere quel primo posto nel ranking che hanno occupato fino a 15 giorni fa… cmq, contenti loro, ci mancherebbe.”

    è davvero incredibile come in questo forum in merito a Boston si faccia la gara a scrivere castronerie in serie e mi tocca sempre intervenire a riportare la nuda verità dei fatti. Già almeno stanotte si è visto che il calo di forma e qualità dei Celtics a marzo non dipendeva dalla cessione di Perkins come le solite bandierine del forum ( quelle che sventolano a seconda di dove tira il vento, e quindi se boston perde due partite di fila a marzo è colpa della trade). Cessione di Perk comunque dolorosa anche se non certo dato via per nessuno, ma Boston è stata prima a est per tutto il periodo del suo infortunio e le prime 5 partite con krstic e green sono state vinte nettamente, alla faccia di chi parlava di problemi nello spogliatoio, come se professionisti esemplari quali Garnett o PP, pur legatissimi a Kendrick, facessero i capricci come un cassano qualsiasi…

    Ma pensate veramente che una squadra decida quali partite perdere e quali vincere? Pensate che quando i Lakers perdevano di 20 punti contro milwaukee e kobe si faceva espellere per proteste come un moccioso i lacustri lo facessero apposta? semplicemente in una regular season di 82 partite ci sono alti e bassi. Così come io quando tutti davano per finiti i lakers dissi che erano soltanto in un periodo di forma scadente e che avrebbero poi cambiato marcia fisiologicamente dopo l’ASG, cosa puntualmente avvenuta ( che è una cosa ben diversa dall’innestare le merce alte una partita sì e quella dopo no, come dicevo sempre a gallo)

    I Boston Celtics sono crollati a marzo per un motivo molto semplice. Hanno disputato una prima parte di regular season a tutta. Questo NONOSTANTE una serie di infortuni che avrebbero steso un toro e che hanno ridotto all’osso le rotazioni e il fatto che i tre uomini chiave abbiano rispettivamente 36, 35 e 34 anni, quindi sarebbe da folli pensare che sia fisicamente, sia mentalmente, disputino 82 partite al top.

    Perkins fuori per le prime 43 partite della RS e poi di nuovo infortunato due giorni prima della deadline ( è tornato 10 giorni fa, quindi avrebbe perso buona parte delle partite di febbraio marzo), shaq fuori da febbraio, germano fuori da gennaio, delonte west fuori tre mesi per frattura del polso. rondo e garnett hanno saltato 10 partite tra dicembre e gennaio, persino wafer e murphy si sono fatti male. E adesso arriva pure la tegola Krstic, quest’ ultima alla faccia di chi ironizza sui nostri infortuni che “capitano solo ai vecchietti di boston”.

    Ray Allen ad esempio ha tirato la carretta per tutta la prima parte di stagione,condotta con le sue migliori percentuali al tiro di SEMPRE, dato che la sua riserva delonte west è stato fuori così a lungo. logico che adesso sia molto appannato. Rondo pure ha tirato il fiato dopo che fino a febbraio lo si dava tra i candidati all’MVP viste le sue prestazioni ed era pure mezzo infortunato.

    E’ ovvio che sarebbe bello non avere alcun infortunato come i lakers ( a parte quello di bynum, ma ampiamente previsto dato che si era operato in estate e quindi ovviamente ammortizzato dalla balia Stern con un calendario ridicolo a novembre-dicembre) o come gli Spurs che per le prime 70 partite non hanno avuto un raffreddore ( e li abbiamo pure battuti a gennaio senza Garnett e Perk) e pianificare la stagione in tutta comodità e poter lottare per il primo posto assoluto in tutta calma. Purtroppo non è stato così e ci siamo dovuti arrangiare. Se si deve avere un periodo di calo fisiologico molto meglio Marzo per ricaricare le pile in vista dei PO. Ovviamente non è detto che basti perchè la concorrenza di Bulls e Heat è spietata, noi comunque venderemo cara la pelle, come sempre.

    per quanto riguarda i lakers, ovviamente sono i grandi favoriti: non resta che sperare abbiano lanciato la volata troppo presto. anche se con l’organico sterminato che vantano e col solito culo che si ritrovano (no infortuni) dovrebbero farcela.

    • un pò di decenza… ma che vuol dire “ovviamente ammortizzato dalla balia Stern con un calendario ridicolo a novembre-dicembre”…?
      ma un minimo di obiettività no?
      e ovviamente quello di michele non è l’unico esempio…
      state qua tutti a dare dei buzzurri ai tifosi del calcio e poi siete tali e quali… ma per favore!

  39. brazzz

    Il solito romantico. Non era mica sto granché!!!!!! Bella bestia. Schiacciava in testa a chiunque. D’altronde lo stesso MJ diceva di rifarsi a lui come modello. Qualcosa ha significato.

    Strano che oggi tifano tutti LA chissà perché!!!!!!

    E pensare che negli anni 90 non c’era un cristiano che non tifasse Bulls!!!!!!

    E’ normale che sia così.

    gatsu
    Non penso Buss ma Bush…….

    Michele
    Non avevi detto che non avresti postato fino ai PO? Ben tornato.

  40. certo il calendario pieno di scampagnate e partite casalinghe contro le peggiori squadre dei lakers in coincidenza con l’assenza di bynum, è solo un caso…..poi stern, mister “la miglior finale NBA possibile è lakers vs lakers” di certo è estraneo a queste logiche eheheheh

    ma poi parli di obiettività tu che scrivi sull’infortunio di krstic ” ma è rientrato jermaine! mica si può avere tutto… un pò di rotazioni, dai! “……

    • ed infatti ho aggiunto uno smile per chi non avesse capito che era ironico… ma mi pare che c’è qualcuno che non l’ha capito comunque.
      Bene, mettiamo che i lakers abbiano avuto un inizio stagione difficilissimo senza bynum. e metti che allora anzichè secondi arrivano quinti… si beccano denver al primo turno, Sas al second e Mavs in finale.
      E invece così? ah sì, portland, mavs e san antonio.
      eh beh, certo, c’è il discorso del vantaggio del campo.
      infatti ad oggi 01.04.2011 i lakers senza il vantaggio del campo regalatogli dal calendario di stern non andrebbero poi così lontani.
      io direi che quel che conta è soprattutto la forma fisica a cui arrivi ai PO, e che questo conta anche più del seeding. e mi pare che i nanetti ad est la pensino come me.

  41. alert70, in effetti mi ero ripromesso di non scendere più fino ai PO in questa arena piena di sordidi nemici ma la difesa dell’onore celtico è sacra e a volte mi impone tanti sacrifici, e questo è uno di quelli.

    • dopo tutte le boiate che stai scrivendo non sei degno di tifare una squadra come i celtics. non fai altro che piangerti addosso e puntare il dito contro gli avversari come un romanista o uno juventino. Campioni come allen e garnett si vergognerebbero ad avere un tifoso come te. Se si perde è per merito degli avversari e basta. Se non riuscite ad entrare in questa dimensione di pensiero continuate a leggervi il corriere dello sport ma per favore nn seguite gli sport americani

  42. ciao a tutti. per chi fosse interessato ho creato la lega PLAYIT per il gioco drive to the finals sul sito nba.com… e come per il gioco della regular si sceglie un giocatore per serata e si calcola i punti in basa a punti rimb e assist
    iscrivetevi numarosi
    ciao

  43. michele
    Ma chi ha attaccato l’onore celtico???????????
    No perchè ogni tanto vedi i fantasmi!!!!!!!!!!

  44. Michele

    NN sono sicuro al 100%, ma credo che il calendario NBA sia stato stilato prima che Bynum andasse sotto i ferri…se nn e’ cosi’, effettivamente e’ un po’ ridicolo. Il calendario da qui a fine stagione invece nn vedo che cosa ci sia da lamentarsi, hanno asfaltato Spurs, Mavs ed altri, quindi le loro prove le hanno gia’ passate…

    Comunque anche io mi sono “lamentato” della mossa Celtics, i P.O. diranno la loro, il fatto e’ che i verdi giocano per il titoto, nn per la terza finale in 4 anni. Ed in finale di la’ probabilmente ci vanno i Lakers. Come lo contrasti il pacchetto lunghi? Oh, stanotte si e’ rivisto JO, Shaq dovrebbe tornare a breve, la questione e’ molto semplice: se i due stanno bene, Boston sotto e’ messa benissimo (Shaq, JO, KG, Ciccio, Krstic), se stanno in infermeria, la finale neanche comincia

    Il trio Heat prende 15 milioni cadauno quest’anno, poi il contratto salira’, fino a circa 21-22 massimo. Quindi mi dite come e’ possibile che il prossimo anno in 3 facciano 70 milioni di dollari? Che nn saranno bruscolini, ma e’ sempre come Kobe, Gasol e Bynum assieme

  45. gatzu, ma se è tutto marzo che i celtics sono stati attaccati! erano tutti già al varco in caso di sconfitta a SAS oggi a scrivere “ecco, avevamo ragione, senza perkins non è più boston” eheheheh…….

    poi questa storia per cui boston ha perso queste partite di marzo per superficialità mi fa uscire fuori dai gangheri, la squadra è stanca per motivi ovvi e fisiologici dopo una regular condotta a tutta nonostante i problemi e gli infortuni che vengono sempre ignorati e sminuiti, non posso stare zitto quando leggo cose simili.

  46. michele
    Sai che io la penso come te, anche perchè mi sono già bruciato lo scorso anno, sia con voi che con i lakers quindi errare è umano ma perseverare è diabolico!!!!!!!!! quindi non sbaglio più, però se qualcuno la vede così non la si può prendere come una questione d’onore, ma solo come un’analisi che al 90% risulterà sbagliata!!!!!
    Comunque i play-off sono molto vicini e tutti i nodi verranno al pettine!!!!

  47. iyw

    ma ci può stare di criticare la trade, ma bisogna aspettare i PO. ho letto troppi giudizi tranchant già a marzo, tra l’altro dopo sconfitte in cui i peggiori in campo erano allen, garnett o rondo, quindi cosa c’entrava perkins ( che tra l’altro ancora si curava in infermeria a OKC)

    krstic credo si sia rotto quindi sarà fuori tutta la stagione. dobbiamo affidarci ai due O’Neal, quindi siamo in un equilibrio precario.

    ecco, un errore che nessuno ha sottolineato al valzer dei free agent è stato non aver ripreso POWE che era free agent ( che sta giocando benissimo a memphis e che conosce perfettamente gli schemi di Doc) per Murphy che si subito infortunato., mi sto ancora mangiando i gomiti……

    brynum si operato a luglio dopo i mondiali di calcio visti da turista, i calendari li hanno stilati a fine agosto. è stata una curiosa coincidenza diciamo.

  48. Sul salary cap rigido sono d’accordo anche io.
    Le abilità manageriali fanno la differenza, ma avere una disponibilità economica notevole aiuta anche troppo, e parlo in primis della squadra per cui faccio il tifo.
    Ci vuole una via di mezzo: abilità manageriale mixata a un potere di spesa limitato. Ecco che cosi devi essere un GM davvero bravo a costruire innanzitutto un progetto. Scegli il coach, poi devi prendere proprio solo i giocatori più funzionali al suo gioco perchè non puoi sbagliare una sola mossa, avendo poco spazio salariale per manovrare.

    Si ridurrebbe anche il problema delle troppe franchigie, perchè il talento tornerebbe a diluirsi meglio per la lega creando maggiore equilibrio.

    Esempio: se ci sono James, Wade, Bosh, Boozer, Stoudemire e Johnson sul mercato e non ci sono limti di spesa, tre finiscono a Miami, uno a Chicago, uno a NY e uno ad Atlanta.
    Se gli stessi giocatori sono in un mercato con cap rigido, Miami rifirma Wade e riesce a malapena ad affiancargli Bosh, allora magari LeBron resta a Cleveland perchè NY ha puntato su Stat, cosi come Chicago ha ormai preso Boozer e Atlanta si è tenuta il suo Johnson.
    La geografia della lega è completamente cambiata da quanto abbiamo oggi.
    Aggiungeteci che pochi mesi dopo Anthony se vuole il massimo salariale non può raggiungere Stat a NY e quindi resta a Denver. Guardate già che differenza nella distribuzione del talento con questi due soli casi…

  49. Sul cap è un discorso molto più ampio da fare, intanto perchè non è assolutamente detto che con un cap rigido si rimanga con questo limite ma è molto probabile che venga alzato sui 70 altrimenti i giocatori, soprattutto i big dovrebbero rinunciare a troppo, e visto che la baracca la muovono loro, la vedo dura!!!!
    In un ipotesi come questa, quest’anno miami dopo aver svuotato il cap( perchè si potrebbe fare anche se fosse rigido) avrebbe sempre preso i tre big e in più avrebbe avuto maggior spazio per completare rosa, quindi sarebbero stati facilitati nella creazione di una corazzata, l’unica differanza sarebbero stati i contratti, non più a salire ma fissi dal primo anno, quindi come vedete lo squadrone sarebbe stato creato ugualmente e il problema non si sarebbe risolto
    Sul discorso fatto oggi da IYW sui bulls e la loro costruzione c’è una grossa contraddizione e cioè che quella squadra fosse per talento e profondità paragonabile ai celtics e ai lakers moderni nonostante regole salariali differenti, vuoi perchè alcuni giocatori erano sottopagati, vuoi per altri motivi ma sempre una corazzata rimanevano, e la stessa cosa succederebbe anche col cap rigido perchè certi contratti si abbasserebbero sicuramente e quindi molte squadre tornerebbero a cap più umani ma con la stessa rosa e l’esempio lampante sono gli spurs che si possono permettere quella squadra e quel cap solo perche i giocatori stessi( in particolare i tre big e jefferson) pur di rimanere lì e giocarsi un titolo si sono decurtati lo stipendio o al momento di rifirmare hanno preso un pò meno di quello che era il reale valore di mercato!!!!
    Se i lakers al momento della rifirma di kobe gli avessero detto ascolta bello, se vuoi essere competitivo per l’anello devi prendere massimo 18, se invece ti interessa maggiormente l’aspetto economico puoi prenderne anche 25-30 ma forse non da noi e di sicuro non vincerai un cazzo, secondo voi che avrebbe fatto??????? io non ho molti dubbi visto il personaggio, però lascio a tutti il beneficio del dubbio…………..

  50. http://www.youtube.com/watch?v=0KxVa6CLIfQ&feature=related

    notare come a 1.00 Kobe controlli che Ron non parta nella mischia XD

    Nota a margine:
    io posso capire che si tratta della lega più spettacolare del mondo ecc. ma vi prego non fatemi vedere l’elmetto anche quest’anno in una finale.
    guardate la scena alla fine in cui “spiega” la faccenda e tutti (compresi PJ e gli altri 2 ref gli ridono visiblmente in faccia. no words.

  51. alert e brazz
    Quindi contestate che il mandante sia buss ma anche voi siete convinti che gli esecutori siano kobe e phil jackson!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  52. Gatzu

    Hai dato per scontato che i giocatori chiederebbero di meno e che i contratti nn andrebbero più a salire di anno in anno.
    Tutto da vedere.
    Potrebbe succedere come dici tu o potrebbe succedere, come sostengo io, che un Anthony nn rinuncia al massimo salariale e se ne resta in una squadra dove l’uomo franchigia è lui anche se nn ci sono altre stelle con cui puntare in alto. Oggi giorno i soldi sono la prima cosa per la maggior parte dei giocatori.
    Diciamo probabilità 50 e 50.
    Però già abbiamo delle probabilità pari, con un cap più rigido.
    Oggi invece abbiamo la “fuga delle stelle” che si uniscono in poche squadre che hanno grossa disponibilità di spesa, e 5-6 franchigie talmente scarse da pensare che 30 squadre nella lega siano troppe.

  53. mi sono iscritto alla lega di onic76.. Un paio di domande: si inizia con i PO? chi mi sa spiegare brevemente come funziona? grazie in anticipo..

  54. tracymcgrady1
    Ci sono sempre stati i melo e i JJ nella lega, ma credo che in linea di massima le tendenza siano quelle di rinunciare anche qualcosa pur di vincere, negli ultimi anni i primi nomi che mi vengono sono lebron, wade e bosh, ma anche artest e odom, lo stesso blake, duncan, ginobili e parker ma si potrebbe andare avanti, che pur di far parte di un progetto vincente hanno rinunciato a soldi e già quello classifica un giocatore per me.
    Sul discorso dei contratti a salire penso che se si vuole il cap rigido devono obbligatoriamente diventare fissi, altrimenti entro max 5 anni i cap sarebbero intasati all’inverosimile da pochi giocatori, a quel punto converrebbe a tutti, giocatori e società, avere un contratto fisso!!

    • è semplice come funziona il gioco. Ogni sera sciegli un giocatore (che nn potrai + rigiocare) e il punteggio è dato dai punti + rimbalzi + assist.
      si inizia a scegliere il 16/04

  55. scusate non blake, ma fisher e barnes che per rimanere ai lakers magari hanno rinunciato a qualcosa, ma forse nel suo piccolo anche brown che forse poteva trovare di meglio!!!

  56. Certo che leggere qua dentro è sempre uno spettacolo estremamente divertente! Trovi ogni giorno roba spassosissima!

    Brazz
    Ma parli della cospirazione sul fatto che le abbiano fatte saltare in aria?

  57. ragazzi io vedo fiumi e fiumi di parole sui miei (ebbene si, faccio outing anch’io) Lakers, ma non vedo mai il nome del vero artefice di tutto – insieme al Mamba, non sia mai si arrabbiasse – ovvero Phil Jackson. non è mica facile gestire un gruppo reduce da due titoli consecutivi, a livello di motivazioni e con tutte quelle teste nello spogliatoio.. nel suo libro racconta di come fu molto difficile l’anno del terzo titolo dell’era Shaq (e Kobe, vedi sopra). e pensare che a guardarlo sembra uno che sta lì per caso! (ps fantastico come guarda l’arbitro crawford che spiega a suo modo la rissa)

  58. @MIchele: non ho capito perchè hai citato il mio commento per dire che qui si snobbano i celtics.
    io mi sono limitato a notate che qualcuno (non io) ha scritto che i celtics hanno un interruttore a comando per vincere o perdere le partite quando gli fa comodo e, nel caso, mi chiedevo che interesse potessero avere ad arrivare dietro chicago e miami.
    è più chiaro, adesso, o devo pensare che i tifosi verdastri hanno il paraocchi e vedono solo complotti ad ogni curva..?

  59. tunz
    ci sono ille teorie.di sicuro i sauditi tenevano bush x le palle..ed eran soci in varie attivtà legate al petrolio.poi non so…
    detto questo.voglio il cap rigido,voglio che elimino il tiro da 3.voglio che qualsiasi lungo oltre i 2.10 venga frustato quando prende 4 rimba a partita,voglio che magic,bird,mj,chuck,hakeem ridiventino giovani e insegnino come si gioca a queste mezze pippe

  60. Due giornate di sospensione a Barnes, ovviamente a quel coglione di Terry che ha causato tutto il casino solo multa….

    Rafael guarda bene, quello è Smith, Ron Ron se n’è fregato altamente, sta seduto…;)))

  61. che poi, mi fa ridere, sentire di complotti pro-lakers… non è forse stato il complottatore stern a dare 2 giornate (DUE!) a bynum per quel flagrant foul di grado 2..? qualcuno mi sa dire a chi altri, per lo stesso tipo di fallo, sono state date 2 giornate di squalifica..?

  62. Personalmente sono una fanatico della teoria a riguardo e seguendo il detto “tre indizi fanno una prova”, appoggio pienamente i teorici del complotto, dato che di indizi ce ne stanno 300…
    Io ad Al-Qaeda sinceramente non ci credo.
    “voglio che qualsiasi lungo oltre i 2.10 venga frustato quando prende 4 rimba a partita” Questa mi è piaciuta in particolare… Ehehehehe

    Mamba
    Vabbè, l’hanno punito per tutte le cazzate che ha fatto in carriera sua; ad una certa basta, non è possibile che questo rompe le palle ogni volta che due si appiccicano. Un po’ come ha sempre fatto Garnett, ma lui alza pure le mani, quindi è molto peggio.

    • Solo due curiosità: prima del crollo di una delle torri si sentono delle esplosioni e contemporaneamente si vedono degli sbuffi di fumo. Ho parlato con architetti e mi assicuravano che non era possibile che un grattacielo si afflosciasse su se stesso in quel modo se non con delle esplosioni interne, tipo quando demoliscono un palazzo.

      Incredibile la barzelletta dell’areo che si infrange sul Pentagono. E’ come se una moto entrasse nel buco della porta da dove entra il gatto!!! Siamo seri.

      Ho parlato con americani, militari e non, e su quelle immagini non c’era nessuno che se lo spiegasse. Per loro il concetto che lo stato vada contro i loro interessi è inconcepibile. Beata ignoranza.

      Passo e chiudo sull’argomento.

  63. Oggi leggo tanti commenti che farebbero invidia al più ridicolo dei bar del calcio.
    Come molti di voi scrivono sembra che i lakers rubino le partite, controllino i caldendari e vanno contro le regole della lega e della società civile stessa.
    Insomma, Mafia allo stato puro.

  64. brazzz

    Schiacciare non conta tantissimo. Basta metterla dentro. E lui lo sapeva fare. Beato te che puoi rivedere i video su youtube. Io per vedermi un titolo Kings-Royals devo riesumare le bobine….

    Lakers
    Calendario a parte mi sembra che stiano arrivando a puntino. Non mi pare che sarebbe cambiato molto se oggi, con un inizio di calendario meno soft, avessero tre/quattro gare vinte in meno.

    Salary Heat
    Per fare un pò di giustizia, i tre amigos chiameranno 61 mln nel 2014/15 e 65.8 nell’anno successivo. Fino ad allora peseranno sulle casse a parire da 48 (2011/12) a salire.
    I Lakers del trio prenderanno 59 mln il prossimo anno, 63 nel 2013 e solo 50 per la coppia Kobe-Marc nel 2014.
    I parsimoniosi Celtics se la caveranno con 56 per i big four (2012).
    A NY si passerà da 36 (2012) a 46 (2015) per il duo .
    Indubbio che i tre di Miami o quelli di LA costano come intere squadre composte da 12/14 elementi.
    Il salary lo permette per cui hanno ragione.

    NBA
    L’aspetto brutto è il prodotto nel suo insieme. Non è tanto la concentrazione di talenti ma quanto questo spoglia di risorse l’intero prodotto. Avere il 30-40% delle arene semi vuote crea un circolo vizioso. Pochi spettatori, poco vendite, poco abbonamenti etc…. Le finali saranno pazzesche perchè avremo 5/7 star di livello che ingenerà tanto interesse. Vedere Kobe vs James è meglio di TD vs Iguodala. Però sarebbe solo un contentino.

    Da quando mi ricordo io, la Conseco Fieldhouse era sempre piena (Pacers) oggi nonostante lottino per i PO ci sono 9-10 mila!!! E quelli non sono numeri veri. Basta vedere Londra. Pienone annunciato ma vi assicuro che su internet fino a due ore prima potevi acquistare i biglietti. E infatti nell’arena c’erano dei vuoti. Altro che 18300 spettatori. Forse si e no 16000.

    Ovviamente se fossi ad Indianapolis non mi svenerei per vedere Granger e McRoberts. Se ci fosse un Wade si. Oppure a Milwaukee. Certo c’è Jennings ma non ti vende i biglietti. Wall li può portare in prospettiva ma ad Utah? Ora che non c’è Deron? Siamo sicuri che l’arena sarà sempre piena? Non penso. I Kings hanno avuto per 7 anni pienoni ora se gli va bene 13 mila. Senza talento puoi vendere i biglietti a 20$ e fai fatica a riempire l’arena.

    Un’aspetto curioso sono i costi dei biglietti. Fatevi un giro sul sito NBA e vedete i prezzi. Ho potuto constatare come ad Atlanta si vendessero biglietti a partire da 5$!!!! Si capisce che puoi attirare spettatori ma i costi di gestione sono tali che 5$ a biglietto sono briciole. Stasera se volessi vedere la gara tra Pacers e Bucks potrei spendere 18$ tasse incluse. Per i magic saliamo sopra i 40 mentre per i Jazz che ospitano i Lakers si spenderebbero 90$ sulla piccionania per scendere ai 16.50 per i Blazers. A LA non si parte sotto i 50.

  65. OT: Per varie teorie di complotti e analisi varie del mondo moderno vi consiglio i 3 documentari ZEITGEIST, ovviamente evitando di prendere per oro colato tutto quello che dicono….

  66. Mamba

    pardon, errore mio. sarebbe stata una scena troppo bella. XD

    Qualcuno ha per caso (ri)visto il fantastico documentario sui FabFive? mi pare lo dessero ieri sera su espn america..

  67. Brazzz,Mailman e Alert

    Date un’occhiata,se non lo avete già fatto,al film per Youtube Zeitgeist Addendum…è molto interessante tutto,ma in particolare guardatevi la parte dell’intervista ad un uomo che si definiva un “killer economico” e spiega come,secondo lui,si comporti la C.I.A con riferimenti ad Al Qaeda,Saddam e via dicendo…

    Riguardo ai filmati vintage,di cui Brazzz è molto più esperto e credibile,mi intrometto anche io e vi posto questo,quello che forse è il video più bello che abbia visto…E lo faccio anche in onore al ritorno di Michele a postare su Playit…

  68. Hilton
    Zeitgest l’ho visto e ti dico da subito che la parte sulle torri e sulle religioni può essere presa in considerazione (poicèh l’ho riscontrata da tantissime altre parti), quella sul signoraggio creditizio è una cazzata madornale; hanno seguito la corrente ed hanno spacciato per tecnica predatoria una tecnica di risoluzione di stampo finanziario tesa ad evitare il collasso.

    Alert
    Ho letto i progetti delle costruzioni delle torri. Dovevano resistere a 1200° per 5 ore, per la cronaca il cherosene brucia sull’immediato a 1090° circa; per l’impatto c’è scritto che doveva resistere a 3 Boing 747.
    Per quanto riguarda il pentagono non ci sono filmati; il bello è che non c’è neanche il motore (che resiste ad un impatto precipitando da 6000 metri contro le montagne rocciose…).

    Purtroppo è un argomento “patetico” e dico questo perchè: perchè non c’erano ebrei nelle torri, perchè i componenti della famiglia Bin Laden sono stati gli unici a volare “per problemi discriminatori” (ammazza, già sapevano che era stato Osama?), famiglia con cui i Bush hanno guadagnato oltre 20 miliardi, perchè Rudy Giuliani (Repubblicano) non ha permesso le indagini alla FBI, perchè non si sa che cazzo di fine abbia fatto l’altro aereo, perchè Chaney ha dato ordine ai due caccia di tornare invece di abbattere il secondo aereo che si schiantò sulle torri etc etc…
    Tanto sui libri di storia si scriverà che è stato “”””l’introvabile””””” Bin Laden…

      • Questo secondo non credo. Vidi uno Zeitgest qualche anno fa, ma mi sembra si chiamasse soltanto così, senza nomi aggiuntivi.

    • Assolutamente giusto. Il bello è che l’americano medio col caxxo che vuole aprire gli occhi. Se lo facesse ci sarebbe una guerra civile senza precedenti.

  69. ragazzi va bene tutto, ma dire che i lakers controllino il calendario..ma dai siamo mica in italia!

  70. due cose al volo:

    l’ipotesi che il calendario sia dettato dai Lakers è ridicola
    il filmato vintage su Bird è commovente

  71. Gatzu

    La storia NBA però dice altre cose. Nn dice che col cap fisso (ovvero fino al 1999, sostanzialmente), le stelle si aggregavano comunque, magari ad LA o NY, dice invece che ognuno se ne restava a fare il Papa a casa sua (ecco perchè un tempo c’erano i franchise players, ed ora cambiano tanto spesso).

    Gli esempi passati li abbiamo, quindi è inutile ogni volta tirare fuori la storia “ah, ma chi dice che poi nn farebbero i gruppetti di stelle comunque?”. No, nn è così, lo so io, lo sai tu, lo sa il Gallo. Che poi ci siano piazze o giocatori che attirano ed attirearanno sempre di più, è ovvio, ma si tratta di differenza minime. Ma la verità è che un tempo gli squadroni si facevano con il draft, gli scambi giusti, la pazienza (vedi i Blazers di inizio anni ’90, o i Pacers di fine anni ’90). I Bulls che dominavano spendevano come i Nets che facevano cagare

    Questa è la storia, nè più nè meno. E se torna il cap fisso (che come dici tu, giustamente, sarà probabilmente attorno ai 70 milioni, io lo spero, almeno si possono assemblare comunque squadre con ottimo talento), si tornerà al passato. Barkley che resta a Phila, Drexler a Portland, Miller ai PAcers, e così via

    fabio r

    Il fatto che uno come te, che da mesi piange come un vitello, da mattina a sera, scrivendo delle cose su LBJ e sugli Heat, che neanche un figlio di Kobe o di Gilbert potrebbe mai anche solo pensare, si lamenti, mi fa capire sempre meglio per quale motivo il nostro paese sprofonda ogni giorno di più verso l’abisso

    Ho ancora in mente le tue minchiate di ieri sulla vigliaccheria di LBJ, e su Kobe “portato in palmo di mano dai compagni”…consiglio: lascia il forum, per 5 o 6 anni, studia un po’ di storia basket, leggi, guarda le partite dal 90 ad oggi, e poi rifai log-in

  72. Karl “Tunz Tunz” Malone is inda house game6/98

    “Io ad Al-Qaeda sinceramente non ci credo”.
    Siamo in due o, probabilmente, non parla arabo…..ma un caratteristico “slang”.

    alert70:
    sono state minate prima….un “inside job”.

    • “o, probabilmente, non parla arabo…..ma un caratteristico “slang”.”
      Mica ho capito

      • Scusami se non sono stato chiaro. lo slang inteso come “americano”.
        Inside Job “lavoro interno”. Una nuova Pearl Harbor.
        Grandi i Pearl Jam, ma in questo caso non centravano.
        Se può interessare, se già non lo conosci, dare un’occhiata a questo lavoro fatto da Massimo Mazzucco.
        http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

        Scusa/te per l’ot e la poca chiarezza.

    • Inside Job, termine usato anche in connessione alla “questione” Pearl Jam?

      • Scusami se non sono stato chiaro. lo slang inteso come “americano”.
        Inside Job “lavoro interno”. Una nuova Pearl Harbor.
        Grandi i Pearl Jam, ma in questo caso non centravano.
        Se può interessare, se già non lo conosci, dare un’occhiata a questo lavoro fatto da Massimo Mazzucco.
        http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

        Scusa/te per l’ot e la poca chiarezza.

  73. iyw
    Scusa ma secondo te, se i tre amigos volevano giocare insieme, e il cap degli heat era svuotato, col cap fisso non ci giocavano????
    Per me l’avrebbero fatto comunque( e quindi avevi già l’agglomerato di stelle) e in più avrebbero avuto più spazio per firmare i comprimari, non capisco come a priori puoi scartare questa ipotesi.
    Che poi jordan+pippen+rodman non siano un agglomerato di stelle ho dei dubbi, idem per bird, parish, mchale e tutto il resto che era fantastico a partire dal sesto uomo(walton) i lakers di magic idem.

    Ma gari non c’era la cultura di unirsi ad altre star dopo essere diventati la bandiera di una squadra, ma questo era un tabù più dei giocatori che ora è stato ampiamente abbattuto, quindi non credo che il cap rigido sia un impedimento a questo

  74. “Un po’ come ha sempre fatto Garnett, ma lui alza pure le mani, quindi è molto peggio.”

    Garnett le sue giornate di squalifica se le è sempre prese, una pure negli scorsi playoff contro miami quando era intervenuto per difendere pierce da quella checca isterica di quentin richardson.

    io fossi in te mi guarderei bene in casa mia ( dove militano picchiatori come barnes, bynum o odom) o re della simulazione come il pesce prima di parlare di altre squadre eh!

    fabio, ma se sei tu quello che parla del bistecca come stella meno tutelata della lega ( lo stesso bistecca che nella gara 7 delle scorse finals se non fosse stato per i continui viaggi in lunetta regalati non sarebbe nemmeno andato in doppia cifra……) eheheheh

    • Ma allora sei di coccio!! è per l’intero post che do addosso a Barnes dicendo che è una testa di cazzo e te mi vieni a dì ste cazzate? L’hai letto l’altro giorno quando ho preso per il culo Fisher dicendo che è un simulatore? O quando ho detto che Bynum si era messo a giocare a Football?
      Ma cristo dio, Michè, e risparmiatele ste cose…

      • Per la cronaca il “alza le mani” è riferito a Barnes. Certo non che Garnett non l’abbia mai fatto (per la pizza insensata a Duncan sto ancora ridendo), ma è più solito sbraitare come un duro senza poi concluder niente

  75. Garnett

    Bulletto un pò infame (vs Duncan) ma spesso e volentieri innocuo. Ti da fastidio, parla troppo a volte a sproposito (Villanueva) ma alla fine fa il tosto con i piccoli o con chi è tranquillo (ancora TD).

    Barnes

    Idiota. Fa a botte o fa la sceneggiata per contratto (!!!!!!).
    Bynum
    E’ rimasto scioccato da quando Shaq lo punì. Ogni tanto sbrocca e fa dei falli da codice penale.

    Shaq
    E’ un orso che ha quasi ucciso Brad Miller. L’ha mancato altrimenti avremmo assistito ad un omicidio in un’arena NBA.

    Howard
    Usa spesso i gomiti. Se non sta attento un giorno stacca la testa a qualcuno.

    Troppo cattivo?

  76. Diciamoci la verità,Garnett,come tanti altri in questa lega è molto bravo a parlare,è un giocatore abbacinante,ma come coglioni non siamo a sti livelli stellari.
    Se la prende con chi può,non lo definirei un vero duro,almeno non nella misura dei “duri” anni 90 e 80..
    Per dire,confronto a Larry è una fighettina..
    Sbraita tanto e,non che sia un difetto,quando davvero c’è da menar le mani e tirare fuori i coglioni per davvero,si tira indietro,per poi ritirarli fuori con gente come Duncan (in maniera totalmente insensata oserei dire)…
    Chiedetemi di Garnett come giocatore e saranno lodi sperticate,come uomo lasciamo perdere…
    Ha molti più coglioni duncan,per quanto lui la lingua la usi ben poco..

  77. Senza polemica,ma erano veri i presunti infortuni dei 3 Big di San Antonio? o avevano bisogno solo un pò di riposo………………………..

    • ginobili ieri ha giocato maluccio, si vedeva che non era certo al top fisicamente. duncan invece ha disputato un ottima partita, nel suo caso probabilmente è stato uno stop precauzionale dopo la botta alla caviglia.

    • tutte e due ( parker e manu puzzano un po di +)
      coglioni non vuol dire litigare ma, quando sei in campo guidare la squadra. Garnett è un che ci tiene a far vedere a tutto il mondo che ha lui le mani sul volante solo che spesso non guarda la strada mentre Duncan anche quando siede dietro e lascia guidare Manu o Tony è lui a guardare sul navigatore e a indicare la strada.
      quello coi coglioni a Boston è solo Pierce KG è solo trash talking travestito da guru.

  78. ah bene karl, allora se hai fatto marcia indietro su fish ti perdono eheheheh

    dwayne, non vale se me lo paragoni con larry, the one and only, uno la cui testa era stata forgiata nelle acciaierie dell’Indiana.

    garnett è un simpatico guappo come dice il mio amico alert70, gli piace fare un po’ di teatro con qualche peone sparso qua e la’, gente come calderon o villanueva di cui nessuno si ricorderà tra 5 anni.

    ma come giocatore i coglioni li ha sempre tirati fuori sul campo, quando lui dice ai compagni, ok adesso si cambia registro e si difende tutti obbediscono, come in gara 4 delle finals 2008. anche nella gara 7 delle scorse finals pur in condizioni fisiche pietose ( memorabile quando si piegò sulle ginocchia dopo il sesto fallo fischiato a sheed) è stato l’ultimo ad alzare bandiera bianca con rondo.

  79. sul cap rigido

    beh se l’obiettivo é quello di spalmare il talento su piú squadre io direi che il cap rigido é l’unica opzione. Chiaramente non é la panacea di tutti i mali non potrá fermare l’emorragia di campioni dalle squadre di medio livello ai top team peró sicuramente puó ostacolarla. Se no ci teniamo la NBA cosi come é con 3-4 top team e il resto non allo stesso livello. Niente di male ma io non concordo!

    Saluti a tutti, scrivo poco ma seguo il blog da un pó!

  80. tutte e due ( parker e manu puzzano un po di +)
    coglioni non vuol dire litigare ma, quando sei in campo guidare la squadra. Garnett è un che ci tiene a far vedere a tutto il mondo che ha lui le mani sul volante solo che spesso non guarda la strada mentre Duncan anche quando siede dietro e lascia guidare Manu o Tony è lui a guardare sul navigatore e a indicare la strada.
    quello coi cogl…… a Boston è solo Pierce KG è solo trash talking travestito da guru.

  81. michele
    perchè in indiana ci sono l’acciaierie?
    non lo sapevo…
    ma non faceva il netturbino bird?
    ora si scopre che forgiava l’acciaio a mani nude,bird come chuck norris :-)

    a parte tutto lakers che dopo la pausa asg,hanno cambiato decisamente marcia,i favoriti per me son loro ad ovest anche se i PO rimangono uno sport a parte,difficilmente uno parte ed arriva facvilmente in finale.
    boston rimane la mia favorita ad est e spero che ny non la incontri al 1° turno

  82. sul cap rigido non è la sola soluzione per non concentrare i talenti in poche squadre, l’alternativa c’è e si chiama “giocatore franchigia”. io preferisco il 1° ma mi ricordo che con questo altre leghe sono poi arrivate al lock out + in fretta.
    servirebbero soluzioni intermedie ma è difficile mettere d’accordo società piccole con quelle grandi, gli sponsor e i media, le stelle e i giocatori normali, i rookie e i veterani, gli agenti, gli allenatori ecc……………………………….
    per esempio se chiedete a Miami, Dallas e Los Angeles e anche Boston ( un pò meno delle prime tre ) vi diranno che non si spende poi tanto e che le alternative sono peggio e lavorano sopratutto per indebolire la luxory tax e renderla meno efficace così difatti rendendo + alto il cap per le squadre che vogliono vincere e + basso per quelle che vogliono solo partecipare e difatti insieme alle squadre nelle grandi città ( anche ai knicks questa soluzione non dispiacerebbe ) si preparano ad abbattere del tutto il cap. forse questa è una cattiveria e questo scenario è molto lontano ma a pensar male si fa peccato ma……………………………………………………. spesso ci si indovina così come diceva qualcuno.

  83. tifoso knicks, capisco che hai un po’ di ruggine contro KG perché quest’anno negli scontri diretti ogni volta che si è messo a difendere il tuo stoudemire – candidato MVP, ricordiamolo per i piu’ distratti – è letteralmente scomparso dal campo ( ovviamente non menziono tutte le volte in cui stad è andato gambe all’aria sui movimenti offensivi in post del bigliettone perché sarebbe come prendersela con di pietro perchè non azzecca un congiuntivo) eheheheeh

    comunque ci sono acciaierie anche nell’Indiana

    http://www.indianasteelfab.com/

    ebbene sì, larry ha fatto il netturbino. non è mica una fighetta di brooklyn come melo……

  84. come al solito quando si parla di salary,i discorsi sono sempre faziosi in base alle simpatie o emtipatie.
    invece bisogna fare un discorso piu generale e non di parte.
    in verita ci sono ben 22 dicassi 22 squadre che spendono oltre il salary cap che e fissato per quest’anno a 58M quindi c’e ben poco da lamentarsi del salary dei lakers solo perche vincono dimenticando di dire che non piu tardi di 5 anni fa a new york si spendeva oltre 100M per non andare neanche in post-season.
    poi va anche considerato il mercato in cui le squadre giocano,non si puo mica chiedere a qualcuno di spendere quanto un operaio quando si puo comprare una ferarri,di conseguenza il salary cap dei lakers e figlio del loro mercato e della loro tradizione vincente.ora si puo anche dire che non sia giusto che alcune squadre abbiano piu disponibilita economica rispetto ad altre pero finche le regole lo permettono c’e ben poco da lamentarsi o cercare a tutti i costi la solita polemica con i tifosi lakers.
    qualcuno sostiene che la lega sarebbe piu equilibrata con il salary cap fisso,cosa del quale dubito anche perche la storia della lega ci dice che 2 squadre hanno vinto piu della meta dei titoli in palio da oltre 60 anni.
    in realta questa lega non e mai stata equilibrata basti pensare che i celtics hanno vinto 8 titolo di seguito negli anni 60.negli anni 80 facevano la legge celtics e lakers,negli anni 90 c’e stato la ditattura di mj,nel post-jordan invece 9 dei 12 titoli sono state vinte da due squadre(lakers e spurs) quindi dubito che esista una ricetta magica….

  85. Dai è ovvio che Pop ha lasciato fuori i big 3 per riposarsi, mancava solo che riesumava Gervin e Robinson…

    Salary cap rigido subito, così cry babies come Melo la finiscono di scassa’ i ball… La mia impressione è che certi team con sto cap flessibile hanno rinunciato a fare una squadra competitiva, perché lo sapevano che dopo tot la stella avrebbe cominciato a lamentarsi, ed è per questo che i tifosi di queste squadre non venivano più ai palazzetti… inoltre il draft con il cap rigido acquista grande importanza, perché si pescheranno potenziali franchise players e non mammolette che si lamentano perché vogliono guadagnare di più

  86. comunque in Dallas-Lakers appena un tifoso nel pubblico si è scaldato un attimo è stato preso di peso da 4 della security e portato fuori nel giro di 3 decimi di secondo, altro che i nostri ultras che usano le spranghe e i coltelli indisturbati

  87. michele
    ruggine contro garnett?io?l’ho visto una volta dal vivo a roma e ne sono rimasto incantato per come gioca,mica ci gioco io contro garnett…
    stoudemire nella gara di dicembre 39 pt,mica pizzi e fichi…
    melo fino a 12 anni ha vissuto a brooklyn poi è vissuto a baltimore,non è un vero newyorchese…

  88. Larrok
    il motivo è che qui gli steward sono corrotti e fanno entrare i loro amici, magari drogati o ubriachi fradici, armati di spranghe/coltelli/motorini e grande mancanza di rispetto…

  89. “stoudemire nella gara di dicembre 39 pt,mica pizzi e fichi…”

    quella fu una partita abbastanza anomaao per i celts, con punteggio altissimo e difese allegre. quel giorno era fondamentalmente erden a stare sulle piste di amare. poi nell’ultimo minuto marcatura ad personam del bigliettone e ciao ciao stad.

  90. direi che un minuto non è esattamente come “quando voleva stoudemire in attacco non faceva niente”

  91. beh considerando che è stato l’ultimo minuto, forse il più decisivo, direi di sì…è stato come dire, ok basta, abbiamo offerto un bello spettacolo di run and gun al pubblico del garden, avete fatto più di 110 punti, adesso si fa sul serio eheheheh

  92. siccome non capita mai che uno sbaglia un tiro nell’ultimo minuto? no eh
    li sbaglia pure bryant,li sbaglia wade,li sbaglia james,grazie alla difesa di garnett stoudemire sbagliò il tiro non vedo perchè dire “ma quando ci si è messo non ha fatto niente”
    poi stoudemire fino ad un certo periodo era quello che segnava di più nell’ultimo quarto.

  93. perchè devi sempre aggiungere ehehehehe?
    è il celtics pride che te lo ordina?

    ps non te la prendere michele,sto scherzando un pò,è un pò di tempo che mi sento abbastanza felice :-)

  94. Stat anche contro i Celtics metterebbe il 20ello. Purtroppo per lui ci sarebbero le percentuali al tiro, presumibilmente basse e la difesa, non proprio “rocciosa”.

  95. sì, ma non è che ha sbagliato l’ultimo tiro, non ha proprio visto il pallone in quell’ultimo minuto eh!

    poi comunque amare ha fatto una grande stagione e ha avuto le palle di andare ai knicks prima che si muovessero gli altri free agent. respect.

  96. aggiungo l’eheheheh perchè qua dentro c’è gente che prende un po’ troppo sul serio le cose ( a volte anche io, non lo nego), quindi intendo ricordare che fondamentalmente qua dentro si cazzeggia

    il pride non prescrive l’eheheh, ma sicuramente raccomanda di difendere sempre l’onore di Boston. Anzi, me lo dice Red Auerbach in persona!

  97. Immaginatevi se ci fosse una squadra del Bronx: o arrivano al palazzetto armati, oppure nudi (perché gli hanno rubato i vestiti e le divise) e con qualche bucherello qua e là per tutto il corpo…. O.O

  98. michele

    l’ultimo tiro stoudemire lo mise peccato era fuori tempo massimo(con 0,4 sec era impossibile che amare potesse segnare in tempo)

    la verità

    la parte più pericolosa è south bronx,il resto del bronx è relativamente tranquillo,insomma a generalizzare alla fine si sbaglia,è come quando ci chiamano mafiosi all’estero,non penso che in italia siamo tutti mafiosi

  99. lo mise perché garnett gli lasciò tutto lo spazio, convinto che non ci fosse né il tempo né la possibilità per Amare di piazzarla. diciamo che fu un piccolo peccato di presunzione del KG, confesso di aver sudato freddo quel giorno, mi dispiace per spike lee che si era illuso eheheheh

  100. tifosoknicks

    non c’è l’ho con NY ma vedo in essa diversi rischi sia a livello simbolico che reale per l’intera lega. proprio in questo forum ho approfondito argomenti ed ho imparato tante cose ( siti, fonti varie ed opinioni molto + tecniche rispetto ai forum gazzetta & co.) ma sopratutto in questi mesi ognuno di noi, a suo modo, ha sviscerato le sue opinioni sulla struttura peculiare e fragile del nba e sul possibile lock out.
    una delle cose + belle dell’nba e che non è come il calcio italiano dove siena fattura 1 e milan 300 e dove è impossibile un confronto leale e dove la possibilità di vincere è esclusiva, fatta per pochi.
    cosa c’entra questo coi rischi che i Knicks sono per l’Nba?
    1- anche i Lakers hanno straspeso in questi anni ma le loro vittorie hanno reso queste spese produttive per la lega che coi Lakers ha in mano il marchio sportivo probabilmente + conosciuto ed importante del mondo. i Knicks, invece, hanno speso cifre simili ( caso Thomas 1° cap ed ultimo posto ) da tanti anni non portando alla lega un analogo servizio ed oggi la crisi della lega passa dall’aver sprecato la risorsa NEW YORK che rimane il + grande bacino d’utenza degli interi USA.
    2- Pur con cattivi risultati sportivi i Knicks hanno un pubblico tale che rende i loro conti comunque meno negativi di tante squadre che hanno avuto buoni risultati sul campo e ciò in tempi di crisi ha acceso nella lega la scintilla malefica che vuole snaturare il cap a favore dei grandi centri non a discapito dei piccoli ma della competitività della lega tutta con poche squadre forti e molte piccole e con un calendario con 82 partite di cui 65 inutili ( già oggi critichiamo il calendario per i back to back te lo immagini con un livello medio molto + basso e tante partite decise già in partenza?).
    3- Gli Heat è vero hanno messo per primi i big 3 ma NY ha seguito il temibile esperimento aggravandolo perchè ha smantellato una squadra media e sicuramente migliorabile per una sola superstar che in + con il suo “Melo-dramma” ha palesato un altra crepa nella già difficile trattativa per evitare il lock out e cioè: “io sono io, una superstar e voi non siete un caz… decido io dove andare e non mi importa delle regole” il tira e molla mediatico è stato uno spettacolo mortificante + della sostanza dello scambio ( favorevole pure ai Nuggets ) e + della odiosa messa in scena della cosiddetta “decision”.
    4- i Knicks mi erano simpatici con gallo, felton, il russo, ecc… ed erano una vera squadra, ripeto modesta ma vera. Quello era un vero progetto con giovani interessanti che con qualche aggiunta potevano fare un vero salto di qualità in un paio d’anni. valeva la pena rischiare tutto per bruciare le tappe? e visto i risultati ne valeva ancora la pena ? chi dei suoi tifosi è davvero contento ? e senza bruciare tantissimi altri dollari come se ne esce ?
    5- da tifoso Spurs lo ammetto invidio il fatto che avete talmente tanti $ da potervi permettere salti nel buio come questi ed altri ancora ed avere altre risorse ancora per rilanciare sempre anno dopo anno mentre noi finita questa era ci metteremo molto prima di tornare competitivi e con rischi Sacramento che a voi nemmeno vi sfiorano. ti ricordi i Kings inizio millennio, una delle squadre + belle a non aver vinto un titolo, secondo te meritano questa fine e per fare cosa la terza squadra a Los Angeles?
    6- se NY desse l’esempio o almeno come i Lakers commisurasse gli investimenti coi successi allora si che applaudirei ad un team potente ma oggi i Knicks sono, per me, l’esempio negativo e la tentazione di molti proprietari che vogliono scorciatoie e profitti a discapito del gioco se ci pensi quali sono negli ultimi anni le peggiori gestioni manageriali? Nets ( dal 2003 una caduta irreversibile ), knicks e clippers ( con quel proprietario ) e washinton. che nei grandi centri ci siano inefficienze e lussi inimagginabili per altri posti è une cosa incredibile e inaccettabile ed è la vera zavorra della lega che ne limita le potenzionalità.
    ora quale NBA ti piace? quella dei Kings inizio millennio, degli Spurs, dei Thunder ( 500.000 ab.), dei Bulls ( grande progetto ), gli Jazz di Stock to Malone, i Rockets di Hakeem o i Clippers, Nets e i Knicks?
    non sai nemmeno quanto vorrei una grande NY.

  101. michele

    io feci un urlo dove che fece svegliare tutti in casa…
    il tiro lo avrei dato buono cmq,non si può non premiare un gesto del genere ;-)

  102. Blocksteal

    Non mi pare molto coerente criticare la politica dei Kincks solo perché infruttuosa! I lakers possono spendere tutto quello che vogliono fino a che vincono e promuovono il brand delle NBA nel mondo mentre i Knicks no perché perdono. A mio parere é il principio che é sbagliato! Il cap cosi come é regolato oggi permette ineguaglianze che, a me personalmente, non piace a prescindere dal fatto che siano i Lakers, i Knicks o i Warriors!

    • Rosenkranz grazie mi permetti di chiarire

      io ho detto “almeno” e cioè i Lakers, pur nella loro criticabile politica, raccolgono quello che vogliono, spendono sapendo qual’è l’obbiettivo, dichiarandolo pure in milioni di occasioni e raggiungendolo spesso e volentieri. e tanto di cappello! il loro modo di spendere, certo, è criticabile nel quadro generale del cap ma questo lato “dannoso” è contemperato, alleviato da quello che producono per tutta la lega in termine di immagine.
      quello che spendono i Knicks non credo che corrisponda a quello che vedono in campo .
      le ineguaglianze di oggi sono ancora contenute in una media cap + vicino ai 70 che ai 60 le punte di 90, pur pesanti, non sono a priori decisivi.
      allora io non credo in una perfetta uguaglianza ma il cattivo esempio di NY è contagioso in una crisi economica molto forte e porta a sbilanciare ancora di + il sistema verso i centri + popolosi e forti economicamente.
      se invece, immagina con me, NY avesse una grande squadra che raccogliesse risorse invece di sprecarle allora sarebbe + facile difendere l’equilibrio della lega perchè ci sarebbero + soldi nel momento in cui servono di + per non rompere il giocattolo.
      Rompere l’equibrio che il cap impone è la scorciatoia per portare le grandi città al centro della scena in lotta per il titolo sempre e senza intrusi.
      mentre quello che converebbe a tutti è un campionato aperto, tante outsider e poche favorite e gli scherzi del tempo coi Draft e le free agency e GM maghi che ti costruiscono grandi squadre come Thunder e Spurs. ecco perchè ho finito con dire che vorrei una grande NY proprio xchè ho paura del futuro dell’NBA. spero di aver chiarito

  103. Scusami se non sono stato chiaro. lo slang inteso come “americano”.
    Inside Job “lavoro interno”. Una nuova Pearl Harbor.
    Grandi i Pearl Jam, ma in questo caso non centravano.
    Se può interessare, se già non lo conosci, può rimanere veramente interessante questo lavoro fatto da Massimo Mazzucco.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/911/

    Scusate per l’ot e la poca chiarezza.

  104. direi che gli hawks anche se rimangono una squadra da primo turno arrivano ai p.o. in ottime condizioni di forma … magari faranno sudare molto i magic……

    i lakers sono partiti in un volatone che credo li portera al primo posto nella lega

    i miei blazers continuano a tenere … speriamo … i mavs sono gli unici che possono darci delle vere possibilita di passare finalmente il primo turno…

  105. mazzata pesantissima per i miei Spurs. dolore dolore dolore. vince Menphis, come avevo pervisto, e un avvoltoio di nome Kobe si avvicina sempre + al suo 2° tre peet.
    Sperando nell’orgoglio degli speroni e nei cazziatoni del pop o che oltre loro qualcuno fermi i Lakers per ora non vediamo serie contender.
    che trip sarebbe vedere proprio i Bulls difendere l’onore di MJ e non consentire a kobe di emularlo.

    • Direi che, se anche Kobe dovesse agguantare il secondo threepeat, non credo che qualcuno possa affermare che Bryant=Jordan. Lo dico da tifosissimo di Bryant, sono diventato tifoso Lakers grazie a Kobe&Shaq e stavo dalla parte di Kobe quando i due avevano “pareri discordanti”, ma anche per quello che ha rappresentato, Jordan sarà inarrivabile per chiunque. E aggiungo, Kobe forse è il più grande talento offensivo che abbia mai calcato un parquet NBA, ma Jordan è il più forte giocatore.

Commenta