Pocket

Che i 3 Amigos stiano cominciando a svegliarsi?

KINGS 114, SIXERS 111 ot

Terza W consecutiva per i Sacramento Kings che sembrano aver trovato la quadratura del cerchio (come sempre troppo tardi…). Vittoria in overtime con Phila che pareggia a 9 decimi del 4° quarto con una tripla di Williams ma nei 5’ aggiuntivi ci pensa la ditta Cousins-Udrih a trascinare i Kings. Gran gara di Thornton (32 pts) e doppia doppia corposa di Dalembert (13+19). Ai Sixers (sempre 6° ad Est) non bastano i 28 punti di Holiday.

HAWKS 99, CAVALIERS 83

Successo agevole per gli Atlanta Hawks che espugnano Cleveland e sembrano ormai sicuri del 5° posto nella Eastern Conference. Determinante è Marvin Williams che mette a segno una gara da 31 punti (season high) con la coppia Smith-Horford che combina per 31 punti e 28 rimbalzi. Per i Cavs c’è un mediocre 36% dal campo con Baron Davis (19 pts, 7 asts in 22’) che prova ad accendere una squadra ormai già in vacanza.

ROCKETS 119, HEAT 125

Houston complica la vita a Miami ma i Big 3 con la loro miglior partita stagionale riescono a portare a casa il 5° successo di fila. Bosh, James e Wade segnano almeno 30 punti e catturano 10 rimbalzi ciascuno per un totale di 94 punti e 33 rimbalzi mentre Bibby infila 4 delle 5 triple di Miami. Houston resta in gara per tutto il match con il trio Scola (28), Martin (29) e Lowry (25) ma deve arrendersi a metà 4° quarto.

SPURS 104, GRIZZLIES 111

Duncan ancora out, Popovich espulso, Ginobili infortunato e gli Spurs perdono per la terza volta di fila. Momento per critico per San Antonio che soccombe anche a Memphis in un antipasto del possibile primo turno dei playoff. I Grizzlies sono trascinati dal solito Randolph che mette a segno 23 punti, gli stessi di un Tony Allen da 9/10 dal campo. San Antonio s’aggrappa alla gran serata di Hill ma i suoi 30 punti non bastano.

CELTICS 85, TIMBERWOLVES 82

Inizia con una vittoria la serie di 4 trasferte consecutive per i Boston Celtics che seppur soffrendo battono i Wolves. Boston si costruisce un vantaggio di 20 punti nelle battute iniziale che poi riesce a dissipare con Minnesota che torna in gara nel finale dove s’arrende al canestro del +4 di Garnett 67” dalla fine. Out Rondo, ci pensa Pierce con i suoi 23 punti mentre sull’altro fronte Beasley ne infila 28 con 28 tiri.

TRAILBLAZERS 90, THUNDER 99

Solo i Thunder tengono il ritmo dei Lakers e conquistano la 9a W delle ultime 10 giocate battendo Portland e soprattutto LaMarcus Aldridge. La serata di Kevin Durant non è delle migliori (5/18 dal campo per 21 punti) mentre la leadership tecnica di Westbrook è sempre la stessa (28 pts, 7 asts, 4/5 da 3). Portland tira 2/12 da 3 ed è trascinata da un grande Aldridge che mette a referto 40 punti con 16/28 dal campo.

WIZARDS 104, WARRIORS 114

35a sconfitta in trasferta per i Washington Wizards che perdono anche sul campo dei Warriors con il duo Lee-Ellis che segna la bellezza di 70 punti, con il primo che cattura 12 rimbalzi mentre il secondo smista 13 assist. Golden State piazza 11 triple (5 sono di Wright) mentre ai Wizards non bastano le doppia doppie di McGee (28 pts, 12 rebs) e Wall (18 pts, 12 asts) ed i 23 punti del redivivo Evans.

HORNETS 84, LAKERS 102

Non si ferma più il treno dei Los Angeles Lakers che ora vedono i San Antonio Spurs a sole 4 gare di distanza. Si tratta della 15a vittoria delle ultime 16 con lo sweep stagionale inflitto agli Hornets. Gasol mette a referto la 40a doppia doppia stagionale (23+16) mentre Bryant segna 30 punti in 35’ tirando 11/25 dal campo. New Orleans tira malino (40%) con Landry che infila il season high a quota 24. Male i tiratori (soprattutto Belinelli che chiude con 4/16 al tiro) mentre Paul si ferma a 10 punti e 9 assist.

MAVERICKS 91, SUNS 83

Quarta vittoria consecutiva per i Dallas Mavericks che rispondono colpo su colpo ai rimontanti Oklahoma City Thunder e restano a contatto con i Lakers. Decisivo Jason Kidd che nel finale piazza due triple che spaccano parità e partita e chiude la gara con un 8-0 personale di parziale. Per il play di Dallas sono 16 punti, 4 triple e 3 assist mentre Nowitzki sbaglia 13 delle 19 conclusioni prese per 15 punti a referto. Phoenix tira 1/16 da 3 e converte solo il 60% dei liberi con Gortat e Dudley che trovano il quintetto ed anche 20 punti a testa.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

182 thoughts on “NBA – Spurs ancora ko, bene Heat e Lakers

  1. Mi viene da chiedere: era mai successo nella storia della Lega che ci fossero, nello stesso team, 3 giocatori da 30+10? Io personalmente nn ricordo neanche 3 trentellisti nella stessa squadra, ma addirittura in doppia doppia…comunque, se prima giocavano in 3, ora giocano in 4, c’è pure Bibby…magra consolazione…

    Ehi, ma gli Spurs nn erano quelli fortunati? Comunque dai, con le gufate di qualche coglione vedrete che arriveranno pure altri infortuni (possibilmente a Parker), e l’arresto per spaccio di droga del Pop

    • Boh
      Però non si gioca sempre contro i Rockets di questo periodo…
      Spurs messi male cavolo, gli infortuni proprio adesso non ci vorrebbero!

    • pare non succedesse dal 1961 con robertson e altri 2 compagni che 3 giocatori della stessa squadra andassero in doppia doppia con almeno 30 punti senza supplementari..

  2. Tmc3

    Se valutati la leadership soltanto dagli ultimi quattro minuti o dai punti fatti, ribadisco che per me non solo è riduttivo ma proprio sbagliato, un giocatore può essere un leader anche senza segnare gli ultimi dieci punti della sua squadra
    Sul fatto che detroit e boston fossero squadre a livello delle altre nessuno ha detto che non è così, una volta ha vinto e una ha perso, quella in cui ha vinto l’ha poi visto soccombere in finale per 4 a 0 contro la squadra ell’ovest nella finale più brutta e scontata della storia, quindi sinceramente ho solo detto che neanche lui fa i miracoli che volete attribuirgli e che se quello è il metro di paragone con garnett non credo proprio che sia un fattore a favore di lebron per indicare la sua leadership!
    Poi se vogliamo discutiamo sul fatto che è molto giovane, che migliorerà sicuramente e tutto quello che volete, di sicuro non discuto su garnett secondo violino perchè la sua storia dice che non è la verità!!

  3. brutta sconfitta interna coi kings che sono evidntemente in un buon momento..forse calo psicofisico dopo una lunga rioncrosa..comunque ancora netto il vantaggio..in ogi caso,che sian celtici tori o heat,primo turno da 4-1 al massimo e poi ci pensiamo anno prox..la w dei grizz e la L dei rox mi sa che forse chiude i conti..3 partite(mi pare) son tante…per il resto spurs in alo in attesa dei po,contan nulla ste sconfitte..

  4. @inyourweis: quale squadra non ha avuto infortuni quest’anno..? i lakers hanno giocato le prime 24 partite senza bynum, poi si è fatto male barnes… dallas ha perso butler, portland non ha avuto roy per tantissime partite, new orleans ha appena dato l’addio stagionale a west… di che stiamo parlando?

  5. Barnes? Ho sentito bene, Barnes? Beh, si, certo, direi che nell’equilibrio di squadra conta molto piu’ lui di un Tim Duncan, specie con Kobe ed Artest nello stesso team…e l’infortunio a Bynum e’ stato ben ammortizzato da un calendario ridicolo nel primo mese di RS

    Su Butler come darti torto, ma avere un infortunato a Gennaio ti da almeno il tempo di agire sul mercato, mentre N.O., West o nn West, nn mi sembra proprio una contender. Che poi TD si sia rotto proprio prima di un trittico Denver, Portland,Memphis, in trasferta, diciamo che gli poteva andare meglio (agli Spurs). Specie se poi si fa male anche Manu. Sicuro comunque che giocando meglio i possessi finali, avrebbero potuto comunque vincere

    • Barnes nei Lakers non è certamente il giocatore più importante, ma i suoi 25 minuti ad alta intensità te li porta. Per intensità di gioco nei Lakers è dietro solo a Kobe e Artest. Che non abbia la stessa importanza di un Duncan o dei suoi due compagni è vero’ però avere uno come Barnes che entra dalla panca e ti fa 25 minuti impegnandosi al massimo fa sempre comodo.

  6. iyw
    era dal 1961 (!!!) che non accadeva di avere tre trentellisti nella stessa squadra (fonte eurosport).

    riguardo a celtics, non so voi che concetto avete di “amministrazione”, ma questi erano di nuovo sopra di 20 e hanno rischiato, un’altra volta, di perdere. Tra l’altro, contro Minnie senza K.love….
    bah, non discuto le vostre considerazioni, però allo stato attuale di cose, io ci andrei molto cauto nel dire che sono strafavoriti sugli heat….anzi, ora come ora, se dovessi giocarmi un euro, lo farei su miami…specie se avranno il fattore campo pro.

    40ello di geraldo? giocatore che mi fa impazzire….ancora non riesco a credere che sia stato tradato per due birre e na gassosa.

    Sugli Spurs…quanto è grave l’infortunio di Gino? Senza di lui fino alla fine della RS (e senza TD), il discorso primo posto potrebbe riaprirsi.

  7. io ho fatto semplicemente una considerazione generale, citando giusto qualche esempio, contender o non contender… a san antonio era filato tutto liscio fino a pochi giorni fa, ad altre squadre era andata decisamente peggio… vogliamo parlare di portland, magari..? oppure, quante partite ha giocato chicago senza noah e boozer..? e non vedo perchè si debba sminuire l’infortunio di west, visto che new orleans sta lottando per un posto ai playoff… adesso, tutte ‘ste storie per qualche partita saltata da duncan e ginobili mi sembrano davvero esagerate.

  8. anche manu con una botta leggera – stasera duro back to back con portland. la sola presenza di Duncan da sicurezza e tranquillita che sembrano sparite. non riesce il solito numero di pop (espulsione e rimonta). dateli pure per morti ma questa sconfitta ha un grande vantaggio: new orleans (senza west) ha 1 sola gara in + a menphis ( una delle squadre + calde del momento) e sono convinto che gli hornets arriveranno ottavi. un primo turno perfetto, quello con cp3 e soci, per gli acciacchi di tim purchè non si scherzi + di tanto e si arrivi 1( importante sia per la conference sia per una insperata finale. non succede ma se succede siamo pronti!).
    il peccato è per le gare di denver e sopratutto portland che come menphis sono state beccate in uno dei loro momenti + brillanti e si sono decisi con distacchi minimi(benedetto calendario nba!). altro buon segno è stata la partita di splitter che, causa i falli, si è raffredato nel secondo tempo, dove l’assenza di manu ha pesato sul risultato, ma il brasiliano si sta inserendo gara dopo gara aumentando minuti e sempre + sembra la mossa in + di pop per i P.O.
    come si fa a ridimensionare chi non è stato mai veramente considerato?
    siamo alla svolta: speriamo che, come nelle favole, ci sia l’happy end con i nostri eroi che superano le difficoltà in barba a nemici e gufi di ogni genere andando ai P.O. integri e potendo mostrare il basket che quest’anno li ha fatti diventare con pieno merito la squadra con il miglior record della lega e che grazie al largo vantaggio ottenuto lungo tutta la stagione hanno la possibilità di gestire il momento di calo ( per chi crede alla rimonta guardi il calendario con Boston e lakers e 7 partite tutte fattibili come le due con i Suns, quella con i kings ecc…)
    La speranza che credo debbano avere tutti gli appassionati del “gioco” sia vedere partite del livello + alto possibile per questo è giusto che San Antonio se deve perdere lo faccia sul campo e non fuori.
    per il primo posto ad ovest la vedo ancora molto fattibile e per me la vera insidia è Dallas che, in calendario a solo i Lakers fuori casa, mentre los Angeles deve vedersela con Spurs, thunder, Dallas e nelle altre gare Dallas ne giocherà di + con squadre che non hanno niente da chiedere alla stagione e che, forse, pensando al draft giocheranno “meno concentrati”.
    mentre con Chicago è un pò + dura perchè a parte 3 gare ( boston, orlando e NY fuori) ci sono solo partite con toronto, detroit, cavs e poco meglio ( forse è troppo dire che gli Spurs ad est sarebbero arrivati vicino al record di 72 w o forse oltre).
    dagli altri campi: difesa heat? sapete dov’è? thunder on fire battono una portland che con l’arrivo di wallace ed il ritorno di roy aveva fatto un salto di qualità. sconfitta phila sanguinosa sono sempre gli stessi dal dopo iverson gli manca sempre qualcosa in campo e sopratutto in testa.

  9. skiptomylou

    secondo me eurosport l’ha sparata grossa…

    magari ricordo male io,però se non sbaglio nella stagione 96/97 i bulls vinsero allo united center contro i lakers di shaq con 3 giocatori oltre i 30 punti,ovvero jordan,pippen e kukoc…

    quella gara finì ai supplementari,forse eurosport si riferiva alle gare finite ai regolamentari,ma dubito lo stesso che l’ultima fu addirittura nel 1961…

    • Penso che Eurosport voglia intendere tre giocatori con 30 punti e 10 rimbalzi nella stessa partita..

    • Cazzo spettacolare quella partita, me la ricordo ancora su TMC2 commentata da Tullio Lauro e Bagatta….Van Exel, Jones, Campbell, Shaq, Kersey

  10. Gallo

    si parla di trentelli/doppie doppie.

    Nel 1961 Oscar Robertson, Wayne Embry e Jack Twyman firmarono l’impresa con i Cincinnati Royals, da quel momento non è mai più successo che 3 membri della stessa squadra facessero almeno 30+10.

    Se non i Big Three a Miami, chi altro poteva farlo?
    Giocano in 3………

  11. Non ho visto la partita,
    quindi non posso giudicare
    ma abbiamo perso per la 3 volta punto a punto contro OKC,
    squadra che per altro non stimo tantissimo…
    Spero non significhi nulla, anche perché quando perdi punto a punto vuol dire perdere anche per episodi, e poi anche 2 volte in trasferta…
    Magari ai P.O. andrà diversamente, se mai ci incontreremo, cosa che dubito fortemente, diciamo così…
    Ieri grandissimo Wallace, che ne mette anche 40…
    Peccato che Roy ancora non abbia fatto un viaggio a Lourdes…anche problemi alla schiena!!
    Non capisco però perché McMillan, visto come siamo messi, continui nelle rotazione a 8 giocatori…Ok prepararsi per i P.O., ma noi proprio non possiamo permettercelo.

    • I medici spesso sono troppo allarmisti ma un dato è certo: Roy è un injury prone e non può sostenere questi ritmi pure se gioca 20 minuti a gara. Ieri era la schiena, domani il fianco, poi il ginicchio etc…

      Non sono nessuno men che meno un medico ma se fossi il coach lo farei giocare una ogni due gare a costo di perdere. Non vado a rischiare un nuovo infortunio ad un giocatore a rischio carriera. Perchè di questo stiamo parlando.

      Se un chirurgo ti dice che potrà giocare 3 anni, sarà anche esagerato ma in vita mia non l’avevo mai sentito una cosa del genere. E parliamo di un atleta di 26 anni. Non di un 35enne con 12 anni di battaglie alle spallle ma di uno che ha giocato meno di 330 gare.

      • Credo proprio che stasera non giochi, anzi spero proprio di si!!!
        Forse se gli Spurs rinunciano a Ginobili neanche servirebbe…E poi senza Roy abbiamo fatto 22-11…
        Però è un po’ triste tutto questo, considerando che Roy non fa del fisico la sua arma principale come altri giocatori.

        Complimenti a Dalembert!! Continua a sorprendermi,
        veramente un altro giocatore, e contro la sua Ex…:-)
        Ieri peccato non averlo schierato…

  12. brazzz
    Ti è piaciuto Dalembert? Non ha giocato male eheheheheheh
    Kings in salute al punto che trovano piacere a giocare in trasferta che in casa. E’ l’unica squadra NBA che ha un record esterno migliore di quello casalingo. Parliamo di 11 W contro 9. Non so se sia mai capitato ma fa sorridere.

    Spurs
    Cazzarola senza Gino e TD si fa dura.

    La sparo lì: non è che gli Spurs la danno su e permetteranno ai Lakers di arrivare primi? In fin dei conti se così fosse eviterebbero di afforntare i Thunder, vera mina vagante, per i più malleabili Mavs. Certo non avrebbero il fattore campo contro i Lakers in finale di conference ma almeno avrebbero evitato di sudare 7 camicie. Se Memphis arrivasse ottava, cosa possibile gli Spurs potrebbero ritrovare al primo turno gi Hornets senza West, non proprio la stessa cosa.

  13. Prima di farmi a pezzi fatto il ragionamento Spurs (per come la intendo io). Se Gino è dolorante non lo rischiano stasera. Ne perdono un’altra con il loro vantaggio assottigliato a 3 gare. Decidono di utilizzare l’argentino al minimo sindacale come Parker in attesa del ritorno di TD. Ne vincono 2/3 per arrivare secondi risparmiandosi per i PO. Evitano infortuni assicurandosi il fattore campo per due serie. Serie che sarebbero meno impegnative se arrivassero primi. Insomma affrontare nell’ordine Grizzlies-Thunder-Lakers è diverso che affrontare Hornets-Mavs-Lakers.

    • Non lo rischiano stasera?
      Umh…magara!!!:-)
      Si si, è meglio che si riposa….
      Noi non dobbiamo rilassarci, assolutamente no!!!! Dobbiamo evitare Lakers e Spurs!!!

  14. Era proprio inutile Bibby….., in 10 partite ha fatto più di Chalmers in tutta la stagione, hanno fatto un colpaccio pochi cazzi.

  15. block

    Non sono un appassionato di statistiche tranquillo…gazzettadellosport di oggi…gli articoli sulle partite sono ben scritti…

    …sono i commenti a questi che sono…quantomeno ridicoli:-)

    Qui si parla di NBA….di là (gazza) non capisco come facciano alcuni utenti a scrivere castronate ogni giorno, prova a seguirlo per una settimana da mettersi le mani nei capelli!

  16. “malleabili mavs” mi sembra un pò eccessivo… adesso non è che sono un bye, e non metterei la mano sul fuoco sul fatto che sia meglio incontrare loro piuttosto che i thunder…

    • Ho usato malleabili perchè gli Spurs si accoppiano meglio contro i Mavs mentre contro la nuova versione Thunder avrebbero problemi. Essendosi rinforzati nel pitturato il vantaggio che avevano si è ridotto. Perkins-Mohammed + Ibaka-Collison danno maggiori grattacapi di un quartetto composto da Green-Collison-Ibaka-Krstic.

      I Mavs propongono il buon Chandler e Haywood. Non proprio la stessa cosa. Comunque ne facevo un discorso globale di PO. E’ un’opinione.

  17. block

    a proposito dei commenti te ne posto uno, l’ultimo in ordine di tempo della gazza di oggi:

    SoloPerSport | lunedì 28 marzo 2011, 11:54
    Brutto segnale…
    …per gli avversari degli Heat. E’ un germe che si insinua nella ”sicurezza” degli avversari… Penso che a meno di miracoli, andranno in finale. Penso che solo i Lakers abbiano le qualità per contrastarli… Favoriti d’obbligo, penso…

    ça va sans dire …

    • the magician

      molti giudicano l’Nba dagli highlights e non dalle partite. e nella classifica degli highlights gli Heat sono i numero 1 ogni epoca ( harlem glob trotter a parte).
      Pensa che ancora oggi c’è chi dice che NY ha fatto un affare con Melo (” tanti onesti lavoratori del parchet per un vero principe”).
      ieri gli Heat sono stati orribili una delle loro peggiori partite in difesa che abbia mai visto e mentre tutti guardano ai 3 con trenta pt e 10 rim io penso a Scola, Martin e Lowry con 28, 29 e 25. questo si che è un record e con tutto il rispetto parliamo dei rickets.
      e guarda un pò se dovessi, costretto scommettere su un colpo a sorpresa ad est, sai su chi punterei?
      Su phila che qualche pensierino lo può creare proprio agli Heat che come loro non ha tanta logica ma molto + talento ed è una squadra molto umorale e se per esempio perdessero una tra gara 1 o 2 sai quante pressioni e spettri nelle teste dei tre. ed al di là del primo turno io penso che il limite + grande degli heat non l’abbiamo ancora visto e cioè alla prima difficoltà nei P.O. ognuno dei tre proverà a vincerla da solo portando così ad un inevitabile sconfitta. almeno per quest’anno gli serve una bella mazziata per imparare dai loro errori e trovare attori di contorno + adatti e poi si vedrà………….
      per ora ai tifosi degli heat o a coloro che commentano sulla gazzetta si devono far bastare gli HIGHLIGHTS

  18. Alert

    Altro che pianificazione, questa è sfiga pura. la stessa che da quel maledetto 2007 non ci vuole integri fisicamente quando si decide la stagione. 70 partite senza un infortunio e di seguito si rompono i due uomini franchigia in vista dei PO. E poi gli Spurs sono quelli fortunati. Ma fatemi il piacere…

    • Gli infortuni ora sono una dannazione. Se proprio uno si deve far male meglio a dicembre. Proprio per questo se fossi in Popovich mi farei una bella riflessione cercando di capire cosa voglio. Per me è meglio arrivare sani, riposati, senza acciacchi, quindi secondi che rischiare un infortunio e mandare all’aria una stagione fin qui perfetta.

      Se solo Manu ha un problema al dito del piede, o un’emicrania lo tengo a riposo. Idem per Parker aspettando il ritorno di TD. Perdo la prima piazza, ok non ne faccio un dramma. Se poi evito i Thunder e forse i Grizzlies per Mavs e Hornets tanto meglio. Poi contro i Lakers fattore o non fattore campo se la giocano con i big in salute.

      • “Poi contro i Lakers fattore o non fattore campo se la giocano con i big in salute”

        IMO con i Lakers non se la giocano in ogni caso, meno che mai senza il fattore campo a favore…

    • Aspetta non tiriamocela da soli. il nostro motto deve essere: “non succede, ma se succede….”

  19. Secondo me avete frainteso l’articolo di eurosport, intendevano direi che dal 1961 non accadeva che tre giocatori nella stessa squadra facessero almeno 30 punti e 10 rimbalzi, Jordan, Kukoc e Pippen fecero tutti e tre almeno 30 punti ma solo Pippen andò in doppia doppia.

  20. alert
    dalembert è un’offesa al senso comune e al gioco..se può risultare decisivo lui,vuol proprio dire cheil livello è pietoso,secondo me..detto questo,la squadra mi sembra in leggero caòlo..credo si arriverà sesti perchè i knicks son ridicoli,ma cambia comunque poco…
    spurs..e che palle..sono infortuni leggeri per fortuna, che son capitati a tutti..al limite serviono anche x rifiatare un attimo..poi dicviamo la verita,stiam parlando di due giocatori che negli ultimi anni han dimostrato di essere piouttosto logori,per cui..e comunque non credo che in ottica po questi inflrtuni spostino,e sono contento,perchè tutti dovrebbero poter giocare i po a massimo delle proprie possibilità

    • La tua “incazzatura” su Samuel non è dettata dal contrattone che i Sixers gli hanno elargito? Poi non essere troppo duro con l’haitiano. Il basket ha bisogno di fenomeni come di braccia rubate all’agricoltura che fanno il lavoro sporco. Servono perchè in un modo o nell’altro danno sostanza. Certo regalare tanti soldi non ha senso ma siete comunque recidivi. Ti ricorda qualcosa Kenny Thomas? 9 mln a stagione.

  21. alert
    me lo ricordo sì..puttanata enorme..puntualmente pagata..sono d’accordo che le bracia rubate all’agricoltura servono,ma non a quelle cifre…e comunque cifre tipo ieri non sono d a laovro sporco..son cifre che un cesso come lui mai dovrebbe mettere insieme,non credi?..

    • Vero ma oggi di centri o presunti tali ce ne sono pochi. Quindi vedi i Jordan (Clippers) McGee ed altri nella NBA che con un paio di stoppate tre zompi convincono i GM a strapagarli. Io non lo farei mai però spiegami come diavolo puoi regalare 50 mln a gente così. C’è da essere scemi oppure ritengono che li valgono.

      Nel passato non li strapagavano perchè di gente buona ce ne era. Oggi hai un Perkins da 9 mln, Haywood da 8.5, Chandler 12.5!!!!!, Dampier fino allo scorso anno etc… Dimmi tu.

      Tanto per dire: Ed Davis centro dei Raptors è discreto, ha manine di pietra ma può migliorare, la franchigia pare abbia deciso di puntare su di lui e DeRozan col risultato che tra un paio d’anni questo rinnoverà a non meno di 10 a stagione. E non staimo parlando di TD.

  22. di dalembert anche io mi ricordo cappellate clamorose, quoziente cestistico pari a zero, atleticamente secondo a pochi, ma tecnicamente meno di me! ieri sì ha fatto una grande prestazione ma non lo rimpiango proprio, spencer hawes con tutti i suoi limiti fisici lo ritengo superiore.. in attacco dalembert è un cancro e hawes non lo è!
    certo col contrattone in scadenza di dalembert magari poteva arrivare qualcosa di meglio, però tuttosommato poteva anche andarci peggio..

    alert
    marcus thornton credo sia un ottimo colpo di mercato, in prospettiva lo vedo devastante, in attacco è secondo a pochi! e pensare che c’è qua dentro chi diceva che il beli gli è superiore……………

  23. iggy

    Il paradosso è che la coppia Dalembert-Cousins sta funzionando a dovere al punto che Thompson sta in panca. A volte il “cancro” della squadra non è sempre un cancro. Non sarà mai nessuno ma se pensi che tira i liberi col 70% (oro colato visto certi soggetti, Bogut…) è un rimbalzista come pochi, fisicamente e integro e le mani non sono peggio di tanti altri capisci che a 6-7 mln può venire comodo.

    Hawes
    E’ intelligente, sa fare screen perfetti per i compagni, ha una buona visione di gioco, è lento e non è uno affidabile al tiro. I Kings hanno puntato su di lui arrivando alla conclusione che era meglio sacrificarlo. Alla fine la trade ha fatto contenti tutti e dimostra come a volte basta un team diverso per avere risultati diversi.

    Thornton
    Un pò di campalinismo ci vuole ma siamo sempre allo stesso discorso. Perchè Marcus non lo ha dimostrato a NO? Voglio dire: se avesse giocato così stai certo che Monty non lo avrebbe ceduto scegliendo di sacrificare Marco o Willie Green. Quindi siamo sempre lì. A noi va bene così come per loro Landry, specie ora con West fuori.
    Sono curioso di vedere cosa faranno i Kings con Evans. Se lo spingeranno a diventare un play per giocare al fianco di Marcus oppure più saggiamente, si ritrovano due guardie con caratteristiche diverse che farebbe molto comodo.

  24. mamba

    eh si,bibby sarà lontano dal giocatore visto ai kings,però sempre meglio di arroyo è.
    il punto è proprio quello,prendere bibby per sostituire un giocatore superiore a lui non era il caso,ma prenderlo per sostituire un giocatore certamente inferiore a lui è un affare,quello che hanno fatto gli heat…

    squadra che comunque quando decide di staccare la spina in difesa lo fa per davvero.
    questo anno gli heat hanno impressionato sicuramente di più nella loro fase difensiva piuttosto che in quella offensiva.
    già ad inizio stagione sono sembrati molto concreti nella loro metà campo,però ripeto,quando decidono di staccare la spina lo fanno in modo netto.
    questo lo si è visto ieri,ma ricordo anche una gara contro i clippers dove nel primo quarto subirono più di 40 punti.
    penso che ad esempio una squadra come i celtics,in ogni cosa non concederebbe mai così tanto ad un avversario…

    detto questo,i big three fino a questo momento sono stati autori della stagione che tutti si aspettavano da un punto di vista numerico.
    pronosticare ad inizio anno che lebron,wade e bosh in tre avrebbero segnato di media sui 70 punti era scontato…

    altra vittoria gialloviola,la più convincente di queste ultime 5 gare casalinghe.
    non ho visto la gara quindi non giudico.
    dico solo che kobe nelle ultime 3 ha segnato 109 punti,per un media di 36.
    diciamo che sta scaldando i motori in vista dei playoff,ovvero quello che negli ultimi due anni è stato il suo regno.
    anche gasol sembra essere in forma,così come artest…

    sul discorso infortuni,non capisco perchè anche qua si usano due pesi e due misure.
    gli spurs all’improvviso sembrano i più sfortunati di tutti,a differenza dei lakers.
    io dico solo che i lakers nelle ultime tre edizioni di playoff non hanno mai potuto avere un bynum sano e in forma.
    lo stesso kobe lo scorso anno di questi tempi sembrava messo fisicamente come un 50enne.
    quindi non capisco qual’è la sfortuna degli spurs in confronto alle altre big.
    anche perchè se parliamo di mavs(butler),celtics(shaq) e heat(haslem) non mi sembra che gli spurs quest’anno abbiano avuto chissà che sfortuna in confronto a loro,anzi…

    sui tre giocatori oltre i 30 punti nella stessa partita,ho risposto a questo commento:

    “era dal 1961 (!!!) che non accadeva di avere tre trentellisti nella stessa squadra (fonte eurosport).”

    skiptomylou non aveva specicato dei tre trentellisti in doppia cifra,per questo ho riportato la gara della stagione 96/97 dove jordan,pippen e kukoc segnarono tutti e tre almeno 30 punti…

  25. Infortuni degli Spurs opportuni per rifiatare (e Gino ne ha bisogno) purchè non lascino strascichi, Sam Dalembert avrà mercato ma il lookout e il buon senso gli daranno un contratto inferiore a quello di oggi che è una rapina…
    I numeri messi su in partite insignificanti fanno scena e attirano… e c’è carenza di centri ma i Kings dovrebbero puntare su Cousin lasciar perdre l’haitiano

  26. Gallo

    Bynum è il quarto se non quinto giocatore più importante di LA (dopo Kobe, Gasol, Odom e forse Artest), Shaq idem (KG, PP, Ray, Rondo). Duncan e Ginobili? Come se a voi si facessero male Kobe e Gasol. Il discorso due pesi due misure lo stati facendo tu, perchè Bynum ha come peso specifico negli Spurs lo stesso di un Jefferson. Shaq non ne parliamo neanche, è un ex giocatore da 2 anni ormai…

  27. giangiotheglide

    beh,diciamo che quel periodo lo ricordo benissimo.
    fu il primo anno,dopo il 1992,che l’allora tele+ prese i diritti per la nba,quindi era un vero e proprio sogno potersi gustare ogni sabato pomeriggio l’unica gara nba che tele+ trasmetteva durante la settimana.
    al quale si aggiungeva la gara della domenica sera in differita su tmc con bagata e tulio lauro(coppia super).
    ma anche il programma “coast to coast” dove si vedevano ogni giorno gli highlights delle gare della notte dei quattro sport a squadre più importanti d’america,oltre naturalmente alla solita puntata settimanale di nba action.
    quella è una della stagioni nba che ricordo più volentieri,anche perchè per il sottoscritto dopo anni di delusioni da tifoso gialloviola,nell’estate precedente a quella stagione arrivò un certo shaq che riaprì ogni speranza gialloviola di tornare a lottare per il titolo.
    poi vabbè,l’asg a cleveland con kobe che vinse la gara delle schiacciate,dopo aver duellato con iverson nella gara dei rookies.
    i 50 più grandi di sempre,jordan che mette a referto la prima tripla doppia della storia all’asg e rice che prende fuoco nel terzo quarto di quella gara.
    lo stesso rice che in quel periodo era letteralmente scatenato con gli hornets.
    il tanto annunciato duello bulls vs rockets,con gli ultimi 6 titoli vinti e con la sfida big three dei bulls contro i big three dei rockets,definita addirittura la sfida del secolo.
    il duello per il rookie dell’anno tra iverson e marbury,con il primo che chiuse ogni discorso nell’ultimo mese con l’incredibile striscia di 5 40elli consecutivi.
    l’anno del famoso crossover di iverson ai danni di jordan.
    la quadrupla doppia sfiorata da drexler contro i kings nell’esordio stagionale,oppure i 33 rimbalzi di barkley contro la sua ex squadra.
    l’incredibile primo quarto di rodman contro i magic dove prese 14 rimbalzi,in una gara trasmessa da tele +.
    i problemi al cuore di olajuwon e la gara d’esordio di shaq con i lakers al forum contro i suns dove schiacciò alla prima azione.
    il famoso 50ello che jordan rifilò ai knicks per rispondere alle provocazioni del piccolo dischetto da hockey,tale jeff van gundy.
    oppure sempre il 50ello che mj mise sulla testa di danilovic a miami.
    stesso danilovic che fu autore di un epica gara al msg contro i knicks,gara trasmessa su tmc,certamente la sua più bella di sempre in nba.
    l’immensa serie di penny contro gli heat,purtroppo le sue ultime partite di un certo livello.
    la mitica serie tra knicks e heat con la famosa rissa di gara 6 al msg che fece squalificare per gara 7 ewing.
    la tripla di stockton in gara 6 per eliminare i rockets nella finale della western conference,oppure il dominio degli stessi jazz ai danni dei lakers,serie chiusa nella famosa gara 5 di salt lake city dove kobe sparò i famosi air ball.
    la più bella finale che ho mai visto,bulls vs jazz,equilibrio totale,con 4 gare su 6 risolte all’ultimo,tre vinte dai bulls grazie al solito immenso mj,definito ai tempi l’alieno, e per me era un alieno per davvero.
    il giocatore che più di tutti ho invidiato ad un altra squadra,ai tempi dava proprio la sensazione di essere invincibile,proprio come disse pat riley…

    quindi non potrei non ricordare così bene quella stagione nba,che per me da appassionato nba fu a dir poco esaltante…

    • Beh
      qualcosa mi ricordo anche Io
      ma non avendo mai avuto Tele+ mi informavo solo su Tmc,
      che sinceramente non era il massimo…

      Il massimo delle mie informazioni si sono fermate a quando tele+ si è oscurata, se no coast To Coast me lo vedevo sempre!!
      Gli all Star Game ce l’ho registrati in videocassetta, e ogni tanto me li rivedo…:-)

  28. big “o”

    no,io non sto facendo niente,perchè non ho mai detto che i lakers sono stati sfortunati in confronto ad altre squadre…

    ho semplicemente voluto dire che qui si esagera,sembra che gli spurs sono sfortunati,quando potranno benissimo avere disponibili gli stessi duncan e ginobili per i playoff.
    cosa che magari altre squadre,tipo i mavs con butler,non potranno avere…

    poi sui lakers.
    bynum quinto giocatore più importante,ma intanto ha dimostrato di essere fondamentale per questa squadra.
    poi ti ho ricordato che il miglior giocatore dei lakers ha giocato gli ultimi playoff in condizioni fisiche tutt’altro che ottimali…

    io penso che sugli spurs si vuol prendere questi infortuni,che ripeto, non compromettono niente,come a voler giustificare fin da subito un eventuale fallimento.
    la realtà dice che oggi come oggi gli spurs nel momento più importante della stagione potranno ancora contare sui loro migliori giocatori,quindi non vedo dove sia tutta questa sfortuna…

  29. Julius

    Samuel se rimarrà ai Kings non prenderà più di 6-7 mln a stagione. Il fatto di puntare su Cousins è scontato ma al momento la coppia va. Quindi saggiamente il GM Petrie gli offirrà un contratto adeguato alle sue abilità. Se poi samuel volesse e pretendesse di più partirà ne sono certo.

    Gallo

    Hai toppato. Do assolutamente ragione a Big O. Possiamo parlare di importanza di Bynum ma la realtà e che i lakers possono vincere un titolo anche senza di lui. Se agli Spurs mancasse Ginobili te lo scordi, idem per TD. Tu mi dirai che nell’economia del gioco Lakers Bynum fa tanto, vero ma ripeto senza di lui avreste le chance di mettervi l’anello al dito.

    Ginobili e TD valgono i Gasol-Kobe per i Lakers. Sono troppo importanti poche storie.

  30. gallo ha ragione su quasi tutto però dall’inizio sapevamo che gli Spurs per essere competitivi dovevano essere al completo, ed arrivare a questo punto quando ti viene l’acqualina in bocca e vedere ,per fortuna, dei piccoli infortuni comunque ti lascia un pò di amaro in bocca. niente è ancora perduto ed io credo anche al primo posto che sarebbe immeritato perderlo.
    Sul paragone shaq con manu e tim mi sembra un pò esagerato ed ingeneroso ma ai celtici e company fa ancora male la botta Perkins ( per fortuna non hai tirato fuori pure Jermaine).
    poi per i lakustri e tifosi di dallas gli ricordo che loro hanno un cap di 91 e 90 mln$ mentre noi combattiamo coi nostri 69 mln$ e i celtics nemmeno scherzano con 83 mln $
    oltre i soldi se si mettono pure gli infortuni……………………….

  31. @alert70
    Anche ieri Thorton 21 tiri con 11 realizzati con 4 bombe…beh, gli ho portato male Io l’altro giorno!

  32. alert70

    ho toppato,si come no.
    naturalmente è così.
    i lakers lo scorso anno con un kobe al 50% hanno rischiato contro i thunder…

    ma qui a differenza vostra con gli spurs,nessuno si è mai lamentato degli infortuni dei lakers.
    io ad esempio non ho mai detto che con bynum nelle finals 2008 i lakers avrebbero vinto contro i celtics.
    anzi,ho sempre pensato che i celtics in quella serie si dimostrarono molto più forti dei lakers,quindi anche con bynum per me avrebbero vinto sempre loro…

    sugli spurs sono anni che si prendono i loro infortuni come a voler giustificare i loro fallimenti.
    io dico solo che i celtics nel 2009 senza un certo kevin garnett si sono giocati fino a gara 7 una serie contro i magic,dando la senazione di essere nuovamente da titolo se avessero avuto kg…

    gli spurs questa sensazione in questi ultimi anni(dal 2009 ad oggi) non me l’hanno mai data.
    ogni volta sono usciti in modo netto,dando la sensazione opposta,ovvero anche da sani non erano da titolo.
    poi va ricordato che lo scorso anno ai playoff erano per tutti la squadra più in forma assieme ai magic,per poi uscire con un cappotto contro i suns…

    quest’anno sembra il solito discorso,ovvero sembra che si voglia mettere le mani avanti,come a voler giustificare un eventuale fallimento.
    ma chi l’ha detto che duncan e ginobili quando conterà non saranno al top?
    non mi sembra una situazione così critica,però se lo dite voi…

    dico solo che per me gli spurs sani e in forma col fattore campo a sfavore contro i lakers non se la giocano.
    questo per rispondere alla tua convinzione di prima.
    tu sei convinto che a prescindere dal fattore campo loro se la giocano sempre se i loro big three stanno bene,io invece la penso esattamente al contrario.
    solo avendo il fattore campo favorevole possono tenere viva un eventuale serie contro i lakers,ma sarebbe così anche contro i celtics,due squadre che sulla carta restano sempre nettamente più forti di loro…

    basta dire che i lakers tra i due quintetti perdono solo l’accoppiamento tra i due playmaker,altrimenti vincono nei restanti 4 ruoli.
    in più hanno odom come sesto uomo.
    mentre addirittura i celtics contro gli spurs sulla carta non perdono nessun accoppiamento.
    forse solo ginobili-allen,che però è pur sempre equilibrato…

  33. julius
    mi è piaciuta la dizione “rapina” per i 12.2 a dalambert. outstanding!
    anche se lupin IV è rashard lewis ( 2° + pagato della lega) e lupin V joe johnson ( 24/25 nel 2015)
    Col nuovo cap loro sono la fine di ogni sogno di gloria per ogni franchigia che avesse la sfortuna di averli.
    due che hanno deciso di fare non i giocatori ma i b…..ni alla fochetta.

  34. ecco il solito personaggio mascherato.
    che gente…

    dico solo che le cose dette sugli spurs sono reali.
    ogni volta si ci aggrappa a tutto per voler giustificare dei loro eventuali fallimenti.
    era così anche gli anni scorsi,quindi non è una novità…

    ribadisco solo che gli anni scorsi non hanno mai datto la sensazione di essere una squadra da titolo,infortuni o non infortuni,altrimenti ad esempio nel 2009 contro dei mavs tutt’altro che irresistibili non sarebbero usciti in un modo così netto.
    ripeto,i celtics nel 2009 senza kg hanno sfiorato di eliminare la futura finalista nba.
    questà è la verità,che come al solito fa male.
    ma capisco…

  35. già immagino,spurs eliminati.
    dopo si dirà che l’infortunio al mignolo di popovich ha compresso la stagione degli spurs.
    oppure che il prodotto che ha preso ginobili per la ricrescita dei capelli gli è costato un basso rendimento nella gara decisiva di una serie…eheh

    cosa non si fa per illudere o illudersi…

  36. Gallo

    per tua informazione Ginobili salto’ tutti i playoff del 2009, quelli dell’eliminazione precoce contro Dallas. Non gioco’ nemmeno una partita. Mentre TD era alle prese con la fascite plantare, che ciunque abbia giocato a basket sa bene cosa comporta e quante seccature porti. I Lakers con un Kobe alle prese con la fascite e senza Gasol (situazione Spurs 2008) avrebbero avuto seri, serissimi problemi anche ad elimiare i Thunder dell’anno scorso, con tutto che avete un roster che sfiora la perfezione (e con quel cap vorrei vedere…). Io poi sono l’ultimo a essersi illuso, tato che ho sempre detto, e’ stato quasi il mio motto, che gli equilibri di San Antonio di quest’anno si reggono su di un filo sottilissimo, che a quanto pare e’ sul punto di spezzarsi

  37. tra l’altro nel 2008 gli hornets giocarono le ultime due partite con un david west menomato da una botta all’anca inflitta da quel volpone di horry.

    nel 2009 i pop boys senza gino ma uscirono un secco 1-4 contro dallas. l’anno scorso 0-4 contro phoenix, insomma non mi sembra che gli spurs abbiano molto da lamentarsi. ringrazino di aver vinto l’ultimo anello nel 2007 incontrando i cavs in finale ed evitando dallas e detroit ( che avevano record migliori) che si erano suicidate prima. per non parlare della serie contro phoenix, piena di episodi che hanno fatto molto discutere. quest’anno hanno due infortuni molto light di duncan e gino a fine rs con un vantaggio enorme da gestire, ai po saranno anzi freschi.

    lakers indubbiamente hanno avuto un solo grande infortunio quest’anno ( bynum) , ma lo hanno am mortizzato a iniizo stagione con un calendario abbastanza soft. quando poi sono arrivate le partite toste hanno avuto tutto il roster a disposizione. mi sembra che degli infortuni possano lamentarsi soprattutto i bulls e i mavericks. poi boston che ha fatto a meno di perkins tutta la prima parte di stagione e per una decina di partite anche di rondo e garnett, e adesso shaq, poi diversi panchinari per ruotazioni sempre striminzite.

    d’accordo con brazz, per philly purtroppo arrivare sesti o settimi non cambia. io comunque tra boston e miami scelgo io primi, qualche possibilità in più ce l’abbiamo, miami ai playoff andrà a tutta, coi celtics c’è sempre la speranza che i vecchi si affloscino, tentar non nuoce.

  38. Mi è stato cancellato un commento che non parlava di Basket Nba…
    Ho capito il messaggio,
    non si può parlare di altro.
    Passo e chiudo!

  39. big “o”

    per tua informazione lo scorso anno i lakers hanno eliminato i thunder nonostante kobe e bynum fossero al 50%.
    tu mi dirai che gli spurs nel 2009 contro i mavs erano messi ancora peggio,benissimo,ma difatti sono usciti 1-4 mentre i lakers pur in quelle condizioni hanno eliminato i thunder…

    sensazioni che danno o non danno delle squadre da titolo o non da titolo.
    ti ripeto,in quello stesso anno i celtics senza kg si sono giocati in 7 gare una serie contro una squadra più forte dei mavs.
    i celtics 2009 da sani erano da titolo,gli spurs 2009 anche da sani non lo erano…

    poi ripeto,se volete illudervi fate pure.
    dico solo che lo scorso anno dati in grande forma da tutto l’ambiente nba siete usciti 0-4 contro i suns.
    già qui è più difficile giustificare il tutto…

    fasciarvi la testa prima di esservela rotta non ha senso.
    se poi te sei convinto che gli spurs nel momento più importante non potranno essere al top causa infortuni,benissimo.
    se sei convinto di questo facci capire da dove ti arrivano certe convinzioni,visto che io non letto da nessuna parte che duncan o ginobili rischiano di non giocare da sani gli interi playoff…

  40. Gallo

    ho detto con Kobe al 50% e senza Gasol, non con Kobe e Bynum al 50%. C’e’ una leggera differenza, no? E comunque e’ un discorso anche noioso e inutile, perche’ infortuni Spurs o no se i Lakers sono questi ad aprile-maggio, una contender per le Finals e’ gia’ assicurata. Il mio punto era solo che dal 2007 non riusciamo a portare i nostri 3 migliori giocatori (non quintetto, parlo solo e almeno dei primi 3) ai playoff senza infortuni e acciacchi. PErmettimi che me ne roda un po’

  41. “(e con quel cap vorrei vedere…). ”

    vabbè il discorso del salary cap ormai è roba ridicola…

    sembra che i lakers vincono usando una regola che vale solo per loro.
    il regolamento non vieta di avere un monte ingaggi così alto,quindi qual’è il problema…

    considerando che tutte le rivali dei lakers di questi ultimi anni sono ai vertici di tale classifica salariale…

    i knicks per anni erano i primi da questo punto di vista ma addirittura faticavano a fare i playoff.
    d’altronde dare i meriti di aver preso kobe in cambio di divac,oppure di aver creduto in ariza,di aver “scambiato” lo stesso ariza per artest,oppure di aver scelto bynum con la 10.
    tutto questo si fa fatica a sottolinearlo, i lakers vincono solo grazie ai soldi.
    gli spurs grazie solo alla loro competenza…

    eppure i loro due uomini franchigia di quest’ultimo decennio sono stati presi dalle due squadre in una maniera ben diversa.
    gli spurs sono stati fortunati a trovarsi la numero 1 del draft 1997,ovvero una scelta che chiunque avrebbe usato per prendere duncan.
    invece i lakers sono stati bravi a credere nel talento di kobe,talento per il quale ai tempi non tutti avrebbero provato a scommetterci…

    questo invece non lo si sottolinea mai.
    eppure parliamo dei loro uomini franchigia,mica di noccioline…

  42. certo che vien da ridere a pensare che gli spurs hanno vinto per competenza e i lakers per soldi.
    quando poi vai a vedere che i loro uomini franchigia,due tra i primi 10 giocatori all time,gli spurs il loro l’hanno preso grazie alla fortuna mentre i lakers il loro l’hanno preso grazie alla competenza in materia del loro ex general manager…

    quando si dice il paradosso…eheh

  43. “tutto questo si fa fatica a sottolinearlo, i lakers vincono solo grazie ai soldi.
    gli spurs grazie solo alla loro competenza…”

    mai detto. ti sei fatto un megafilm da solo. certo e’ che avere una certa disponibilita’ finanziaria aiuta, e questo credo sia innegabile. Ma per il resto hai fatto tutto da te

  44. Gli infortuni fanno parte del gioco, speriamo che ai playoff tutti arrivino sani e al 100%, ma è difficilissimo che ciò accada (solo nelle ultime 3 stagioni ricordo giornate intere a farci le seghe mentali sui se e sui ma senza infortuni vari), ora se iniziamo anche prima dei playoff non ne usciamo più! gli speroni stanno ricaricando le batterie, e hanno 3 partite sui bulls a 10 dalla fine, insomma non mi sembra sto dramma, meritano il primo posto e lo avranno a meno di suicidi (perchè hai voglia a dire infortuni se poi perdi come fatto a portland…)! speriamo che, nel caso in cui dovessero uscire ai playoff, lo facciano come l’anno scorso, meritatamente e con i pezzi migliori in campo! lo stesso per le altre…! per ora sappiamo solo che grizz, hornets e mavs non avranno un pezzo, speriamo le altre 14 contendenti siano al completo

  45. Perchè poi è un argomento talmente complesso che davvero non se esce, soprattutto quando gli infortunati giocano lo stesso…! ad esempio nel 2008 si dice che gino stava male contro i Lakers risultato fu 4-1 ma nessuno può dire quanto male stesse gino (gara3 30punti ad esempio)! oppure che kg l’anno scorso era al 50% con i lakers (può essere, ma cosa ne sappiamo di che entità era sto infortunio visto che ha sempre giocato?)! oppure che Kobe era finito contro i celtics in gara 7 (può essere, però quando nel quarto finale di gara 7 segna una decina di punti e prende rimbalzi, mi sembrava sano come un pesce, quindi morto non era)! e possiamo continuare così in eterno, per ogni serie c’è sempre un buon motivo per recriminare, ma alla fine resta solo chi vince, gli infortunati se li porta via il tempo…

  46. Forse ora sarò meno criticato se dico che Miami vince l’est.
    Boston si sta sparando ad una gamba e Chicago è troppo giocane ed inesperta per vincere già quest’anno la conference (figuriamoci il titolo). Orlando purtroppo è leggermente indietro e dubito che riescano a colmare tale lacuna nei playoff.

    Quei 3 a Miami fanno paura. E dal prossimo anno si chiude, ma non per il lockout…

  47. big “o”

    si,ma con quella tua frase vuoi far capire che avere il roster attuale per i lakers è scontato quando spendi così tanto…

    eppure perchè i knicks ai tempi non riuscivano ad avere un simile roster?

    vorrei sottolineare che spesso avere un salary cap così alto è propro indice di grandi affari…

    faccio un esempio,kobe e bynum che oggi in due gli costano 40 milioni,l’hanno scelti loro.
    kobe oggi prende 25 milioni,ma è anche il giocatore che ha vinto gli ultimi due titoli da numero 1,quindi è un ingaggio ragionevole considerando altri giocatori che prendono 20 milioni l’anno pur valendo la metà di kobe.
    ma kobe i lakers l’hanno preso a 18 anni.
    più che togliere meriti a loro perchè si possono permettere di pagare un giocatore così tanto,io al contrario aggiungerei più meriti a loro di aver preso a 18 anni un giocatore che oggi vale così tanto,che è un discorso diverso…

  48. alfredo

    ma è questo mettere le mani avanti sempre e comunque che io non capisco.
    soprattutto in un momento dove nessuno può dire che ginobili e duncan quando conterà non saranno al top…

    poi un tifoso può essere preoccupato quanto vuole,ma almeno che non si venga a dire che gli spurs sono al solito i più sfortunati di tutti,perchè non è così…

  49. Oh, state a litigare per nulla!
    C’è chi dice che gli Spurs hanno avuto un po’ di sfiga ad avere proprio adesso gli infortuni di Duncan e Ginobili.
    Gallo dice che non essendo infortuni gravi, in realtà non è poi sta gran sfiga.
    Dai, ci stanno entrambe le opinioni!
    Se poi volete stare a soppesare le virgole per dimostrare che i tifosi dei Lakers sono spocchiosi e quelli degli Spurs sono lamentosi…

  50. Inoltre va aggiunto che se da tre anni a questa parte i tre degli spurs hanno infortuni, se gli capita qualche acciacco nel corso della stagione, è tutto tranne che inaspettato, così come avviene per i celtics, così come avviene per i lakers con bynum e per non parlare dei “fortunatissimi” trailblazers!!!!!!!!!!
    Ci sono cose che tendono a capitare un pò troppo frequentemente per essere casualità, quindi è più facile che i vari ginobili e duncan si facciano male che rimangano sani durante una stagione di 82 partite.
    E poi come dice gallo, non si sono fatti nulla di che, probabilmente salteranno ancora due o tre partite e poi torneranno tranquillamente a giocare, quindi non costruiamo casi di catastrofismo dove non ce ne sono

    • Ehi ehi! Non mi toccare i Blazers!
      Oden non aveva mai avuto nessun infortunio prima di compiere 8 anni, e anche Roy risultava sanissimo dall’ecografia del quinto mese…

  51. Gallo

    ovvio che spendere tanto non vuol dire certezza di vittorie (Isiah e Cuban ne sanno qualcosa). Pero’ aiuta, e tanto. Ma quella era solo una piccola parentesi, e non volevo si finisse a parlare di questo. Kupchak dopo tante cappellate ovviamente a cominciato ad azzeccarci, e dal 2007 in poi non ha piu’ sbagliato nulla. Bravi e fortunati ad avere un simile budget quindi quelli del front-office di LA (per fare un paragone, probabilmente in un piccolo mercato la rifirma di Odom e quella di Artest non sarebbero arrivate).

    “ma almeno che non si venga a dire che gli spurs sono al solito i più sfortunati di tutti,perchè non è così…”. Il discorso che sento spesso invece e’ sempre l’opposto, con gli Spurs che vengono dipinti come squadra sculata per aver scelto Duncan ecc. Diciamo che dopo averci arriso per quella scelta (su cui si sono costruiti tanti successi grazie alle mosse di Buford e Pop) la fortuna ci ha voltato le spalle da 3 anni a questa parte. Non siamo i piu’ sfigati, ma certamente nemmeno baciati dalla fortuna

  52. Finito di vedere la partita, spunto interessante a metà del quarto periodo Bynum unico starter in campo gravato dai falli viene comunque cavalcato e firma 7 punti in un amen, ultimamente sta giocando sempre di più anche nei finali di partita come mi auguravo.Partita comunque realmente mai in discussione.

  53. Gallo

    Cazzarola è mai possibile che ribatti senza pensare un attimo a quello che scrivi. Kobe al 50% vale di più del 95% dei giocatori NBA!!!!

    Di che cavolo parli. Io non tifo ne Lakers ne Spurs e non è che mi siano simpatici. Dipendesse da me vorrei che il titolo se lo giocassero i Thunder contro Magic-Heat tanto per dire.

    Però siamo coerenti. I Lakers sono una corazzata, hanno sempre avuto i big in salute o comunque sul campo in condizioni discrete-buone. L’anno scorso avete rischiato con i Thunder ma poi con il passare delle gare sua maestà Kobe ha fatto il mamba, Gasol andava come un treno, Artest e Odom pure con l’insulso bambinone a disposizione.

    Fatevi una serie di PO senza Kobe e col caxxo che vincete un titolo. Ve lo sognate.

    Gli Spurs se sono arrivati a questo punto è dovuto ad una gestione favolosa del Pop e ad una squadra che si è ritrovata un Neal versione rookie of the year. Però lo sanno pure i sassi che TD non è quello di prima. Lo speriamo tutti per il bene del gioco che possa tornare almeno al 75% delle sue possibilità perchè si è gestito alla grande ma le perplessità ci sono. Quindi anche un prurito al culo su un atleta logoro con problemi cronici alle ginocchia possono fare la differenza. TD non è fisicamente a posto come Garnett che pure ha passato momenti terribili.
    Se poi ci si mette Ginobili (credo non sia nulla di preoccupante) non si può negare la sfiga.
    Quindi parliamo di una squadra vecchia, al canto de cigno, logora nei suoi migliori elementi contro una corazzata di 30enni che hanno il gerovital nelle vene. Non proprio la stessa cosa.

    Che sia chiaro. Gli assenti hanno sempre torto, gli infortuni fanno parte del gioco ma dispiace non considerare gli aspetti oggettivi. Se gli Spurs verranno eliminati al primo turno sarà perchè erano inferiori agli avversari sia con o senza TD-Gino-Parker.

  54. “Che sia chiaro. Gli assenti hanno sempre torto, gli infortuni fanno parte del gioco ma dispiace non considerare gli aspetti oggettivi. Se gli Spurs verranno eliminati al primo turno sarà perchè erano inferiori agli avversari sia con o senza TD-Gino-Parker”
    Esatto Alert, concentriamoci su chi va in campo, e speriamo che ci vadano tutti, se qualcuno non ci andrà, amen, nello sport gli assenti non hanno mai ragione

    • Appunto.
      A me da tifoso di basket dispiace non vedere i big sani. Vorrei vedere un TD al 100% battagliare contro chiunque Lakers inclusi. Ne gioverebbe lo spettacolo. Idem per Garnett. Purtroppo c’è chi si fa male, chi si logora o chi a 26 anni (Roy) rischia di non giocare più. O peggio atleti che non hanno mai giocato (Oden).

  55. gallo spesso concordo con te ma………
    sul cap 22 mln sono due stelle. poi tranne Brown mi dici quale giocatore è stato rubato o portato nel roster senza la forza economica e simbolica della città. che la dirigenza spurs sia + competente non ci piove così come è vero che non siamo nel calcio europeo dove in ogni campionato c’è chi spende 300 e chi 20 ed è quindi vero che nell nba i valori sportivi e cioè la possibilità di ognuno di giocarsi le sue possibilità sono tutelate “finora” lockout permettendo e quindi seppur con meno soldi è possibile vincere anche se è + difficile.
    sul peso di Tim e Manu per fare un esempio è simile a quello di magic e jabbar. certo c’era worthy e cooper e scott ed insomma rimaneva una bella squadra ma le possibilità di titolo si sarebbero molto ristrette. ora 4 titoli e qualcuno in + tipo 2006 ( manu infortunato) o quello dello 0.4 dello stramaledetto fisher ce lo saremmo meritato ed ogni anno oltre alle certezze quello che ti porta al titolo sono le incognite che se si mettono in fila ti danno le possibilità da cogliere al volo e se c’è una qualità che hanno Duncan e Pop è non lasciarsi sfuggire le occasioni la loro leadership mentale è indiscutibile ed indiscussa. quindi come fai a non capire il disappunto di chi ha visto mettersi lungo tutta la stagione solo presagi positivi e poi si trova alla fine della regular season con contrattempi, non decisivi certo, ma che diminuiscono la fiducia nella positiva riuscita dei P.O.
    come di recente ha detto Manu il basket è il gioco degli errori vince chi ne fa meno.
    allargando il concetto questo è il gioco delle opportunità vince chi le sfrutta e per noi spurs averne un’altra, forse l’ultima, e non sfruttarla ora che siamo a marzo ci brucia.

  56. alert70

    dai non girare la frittata.
    ti ripeto,nessuno qui si è lamentato degli infortuni dei lakers.
    la differenza è che al contrario si vuol far passare questi attuali problemi degli spurs come qualcosa di catastrofico,quando non è così…

    quindi è inutile che fai a me certi discorsi,perchè io non mi sono mai lamentato sugli infortuni dei lakers.
    ho semplicemente sottolineato che anche loro in questi ultimi anni hanno avuto i loro problemi…

    poi vabbè “Cazzarola è mai possibile che ribatti senza pensare un attimo a quello che scrivi”

    beato te che lo fai quando poi racconti solo favole.
    ti dico solo che hai completamente toppato discorso,perchè io non mi sono mai lamentato degli infortuni dei lakers.
    semplicemente ormai questo discorso che vede gli spurs come la squadra più sfigata della lega ha stufato…

    l’esempio di kobe al 50% o dei celtics senza kg,era proprio per far capire che una squadra se è da titolo lo si vede anche quando ha qualche infortunio.
    i celtics del 2009 anche senza kg hanno dimostrato a tutti che se fossero stati al completo si sarebbero giocati il titolo.
    poi vabbè,forse discuto di questo con gente che ha messo anche in discussione l’importanza dell’infortunio di kg.
    perchè questo fai se poi si dice che i celtics con kg non è detto che avrebbero eliminato i magic,dopo che senza di lui si sono giocati la serie fino a gara 7…

    sempre per quella storia del raccontarsi le favole…

  57. blocksteal

    ma io non ho detto che i lakers sono più competenti degli spurs.
    semplicemente qualcuno vuol far credere che i lakers hanno vinto solo grazie ai soldi.
    ma guardiamo oltre,vediamo anche i loro meriti…

    come detto prima,l’aver scelto kobe è stato un loro enorme merito.
    a differenza degli spurs che hanno preso duncan solo grazie alla fortuna.
    in più si può benissmo dire che l’affare kobe è l’affare numero 1 della storia nba.
    perchè prendere kobe in cambio del pur bravo divac, sa tanto di questo…

    comunque non esageriamo a dire che gli spurs si sarebbero meritati anche più dei 4 titoli vinti.
    perchè quando hanno perso spesso sono stati anche sfortunati,penso al 2000 quando giocarono i playoff senza duncan,oppure,come hai ricordato te,il canestro di fisher in gara 5.
    ma anche nelle vittorie hanno avuto la loro fortuna.
    al canestro di fisher si può mettere in confronto il tiro da 3 di horry sputato dal ferro l’anno precedente sempre in gara5.
    quindi si compensa tutto…

  58. quello che è successo agli Spurs è successo a tutte le altre squadre forti. Di cosa ci stiamo a lamentare? Già tanto che per la loro età e fragilità fisica non ce n’è qualcuno al camposanto…

  59. Gallo

    Eddai su basta. è inutile perdersi in questi discorsi ridicoli sul salary cap, evita tanto dicon solo cazzate. Come se ci fosse una legge ad squadram fatta apposta per i lakers e restringesse le operazioni a tutti gli altri. Gli altri non vogliono spendere di più? Cazzi loro, ma di che hanno da lamentarsi? Se Buss vuole buttarci il patrimonio sono affari suoi e delle sue tasche, nessun altro deve azzardarsi a dire una parola, dato che non ha violato una legge che è una.

  60. gallo

    Racconto favole? Va bene ma sono bravo?

    Io non vedo le certezze che vedi tu. Forse usi la palla di vetro. Quando si parla del 2010 nessuno sembra ricordare che gli Spurs acciaccati raggiunsero i PO in volata grazie ad un Ginobili stratosferico che portò la squadra alle 50 W nonostante tutto. In condizioni d’emergenza fecero il miracolo contro i Mavs per poi crollare quando non ne avevano più. Nel 2009 Gino non c’era e via discorrendo.

    Per me gli Spurs possono battere i Lakers solo se TD ritornasse al 75% delle sue capacità con gli altri due amigos sani. Il cruccio e capire se la gestione sia tale da garantirgli un rendimento di livello assoluto. Certo se fosse quello del 2007 sarebbe bello per lo spettacolo ma non ci spero. Se TD arriverà al 60% ho forti dubbi perchè gli altri dovrebbero superarsi. Ma se mi dicessero che una squadra eliminerà i Lakers allora propenderei per gli speroni e forse per i Thunder. Non vedo altre ad ovest.

  61. ragazzi qui si parlano sempre delle stesse cose…perche non si parla anche di altre cose?? per esempio qualcuno ha notato il mese di marzo di kyle lowry da circa 20 punti e 7 ast di media??
    direi che questo ragazzo appena ha avuto le chiavi dei rockets in mano dopo la partenza di brooks stia migliorando le sue prestazioni pur continuando a tirare piuttosto male…però nel momento in cui i rockets stanno provando ad arrivare ai PO sta dimostrando capacità da leader…a me personalmente come play piace parecchio..voi che ne pensate??

  62. alert70

    ma stai facendo tutto te.
    io non ho detto che gli spurs in questi ultimi anni non hanno avuto problemi fisici o sfortuna,chiamala come vuoi.
    o semplicemente detto che a differenza di altre squadre(celtics 2009) infortuni o non infortuni non hanno mai dato la sensazione di essere da titolo.
    non è questione di avere certezze.
    i celtics nel 2009 senza kg si giocarono una serie in 7 gare con i magic.
    i bulls nel 94 senza jordan ritirato,si giocarono in 7 gare la serie con i knicks.
    queste sono le sensazioni che lasciano le squadre da titolo a prescindere dal resto.
    sensazioni che gli spurs in questi ultimi anni non hanno mai dato…

    l’impressione che come al solito si marcia troppo su questi problemini degli spurs per eventualmente giustificare qualcosa.

    dici di non avere certezze,ma per me le hai se poi dici:

    “Poi contro i Lakers fattore o non fattore campo se la giocano con i big in salute.”

    tutto da vedere questo…

    comunque per gli scorsi playoff troppo facile parlare così.
    io ricordo che in molti ad inizio playoff davano gli spurs come squadra rinata.
    erano dati molto più cotti i celtics di loro.
    contro i suns doveva essere una passeggiata per gli spurs,invece.
    troppo facile dire che sono crollati.
    per me il 4-0 suns fu un risultato estremo,nel senso che alla fine molto si decise nell’ultimo quarto di gara 3 quando dragic segnò l’impossibile.
    ma in generale direi che i suns hanno vinto perchè hanno dimostrato di essere superiori agli spurs,non perchè i neroargento crollarono.
    gli spurs di questi ultimi anni hanno perso perchè non erano all’altezza del titolo,non perchè sono stati sfortunati.
    questo è il concetto che deve passare,che vale anche per i lakers del 2008,quando hanno perso le finals perchè erano decisamente inferiori ai celtics,non per altro…

    comunque discorso chiuso.
    certo,se domani parker dovesse avere l’influenza non ricominciamo col solito discorso della sfiga neroargento…

    • hai ragione speriamo che Parker ha l’influenza così noi ricominciamo a parlare della sfiga grigio-argento e voi a bacchettarci e a dirci che piangiamo
      Poi dall’Alto come la manna dal cielo Kobe si rompe il ginocchio, gasol la caviglia, artest si converte all’islam e va a fare il mushaidin o l’ezbollah (più probabile questa della prime due)
      ma i lakers vincono comunque il titolo.e tra giubili e danze saremmo noi i primi a genufletterci e a chiedere scusa per la nostra ignoranza……………………………………………………………………………………………………………….. ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..peccato poi che ci svegliamo e torniamo nel mondo reale dove chi + spende ha un vantaggio se li sa spendere e se pur spendendo meno riesce ad essere per oltre un decennio non dietro ma avanti agli altri ( chi è la franchiga della decade? non ricordo-
      quanti gm e allenatori sono usciti dalla scuola Spurs?- 50W per oltre 10 anni e % di vittorie + alta nell’era Duncan che in tutto lo sport professionistico americano, cosi dicono ) non puoi concederti il lusso di perderti i 2 migliori giocatori e dire: Beh è lo stessa cosa con o senza manu e duncan che problema c’è noi in panchina abbiamo bonner mica odom!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • prometto di non andare oltre ……………………….. almento fino all’impazzimento di Artest

  63. Parlando di altro
    avete notato che sul sito della Nba si può scaricare il Game Book di tutte le partite?
    E qualcuno ha seguito le partite sul sito della Gazzetta? Per me hanno molto da migliorare, molto.

  64. gallo

    precisazione sulla stagione 96-97

    nella serie contro miami i knicks avanti 3-1 in gara 5 dopo la rissa si videro squalificare quasi mezza squadra,ewing houston furono espulsi solo per 1 gara,mentre starks,ward,larry johnson saltarono le ultime 2 gare,in gara 7 non bastò un ewing da 37+15.
    mi gira ancora il cazzo aver perso quella serie,eravamo superiori a miami e senza quella squalifica saremmo andati a sfidare chicago

  65. blocksteal

    OH ma che palle, nessuno ha dettol’assenza di duncan e ginobili sono paragonabili ad assenze lakers di qualunque anno, vi si è soltanto detto di non fare le vittime se quei due salteranno 5 partite in una stagione da 82 e ai play-off sarete sani, perchè di questo si tratta e tutto il resto sono favole, oppure vuoi farmi credere che 5 partite saltate condizioneranno una stagione e tutti i play-off?????????????????????????

    Se questa è sfiga altre squadre sono dannate e mi vengono in mente portland e houston su tutte, quindi se vedrai che duncan e ginobili salteranno i play-off ti potrai lamentare, altrimenti giocatela e non ti lamentare dell’aria fritta

  66. blocksteal

    ok,hai ragione,gli spurs gli anni scorsi erano da titolo,solo la sfortuna ha impedito tutto ciò…

    speriamo che gli infortuni di ginobili o duncan siano più seri di quanto sembrano,altrimenti l’ovest è chiuso…

    “Poi dall’Alto come la manna dal cielo Kobe si rompe il ginocchio, gasol la caviglia”

    si infatti,sono gli stessi problemi che hanno oggi duncan e ginobili,come no…

    dai,se volete mettere le mani avanti basta dirlo,lo capisco.
    d’altronde i lakers di oggi fanno paura…

    fossi un tifoso spurs,più che preoccuparmi di questi leggeri infortuni a duncan e ginobili,mi preoccuperei molto di più di questi lakers.
    ma sono opinioni…

    la western conference dipende più dai lakers che dagli spurs,nel senso che roster alla mano ad ovest in una serie solo i lakers possono battere i lakers.
    secondo me per dire una cosa del genere non bisogna essere tifosi gialloviola.
    se tutte sono sane e in forma ad ovest anche per quest’anno si sa chi vince…

  67. Certo che certa gente ci vive in simbiosi col pc…ma uscire di casa, lavorare, nn lo so, far finta che esistono anche le donne, gli amici, la famiglia, insomma, la vita…

    Non capisco una cosa però, perchè se Stat e Diaw si alzano dalla panca e vengono squalificati, è una “regola vergognosa”, e “la serie l’avrebbero vinta i Suns al 100%”, mentre se L.A. o Dallas spendono 20 o 30 milioni di dollari annui in più, “nessun altro deve azzardarsi a dire una parola”, oppure “si sottolineano i 20 milioni in più, ma nn la scelta di un 18enne”?

    Mi chiedo, influisce di più una partita saltata per squalifica, o un intero campionato giocato con un paio di stelle in più nel roster? E se ci fosse stato un cap serio, il 18enne, una volta diventato una superstella, sarebbe rimasto, o magari, dopo i fallimenti 2005-2007, dopo “Andrew Fuckin Bynum”, senza i soldi per pagare Gasol, se ne sarebbe andato verso altri lidi?

    Comunque, gli Spurs sono stati molto fortunati (ed anche bravi a dire il vero, visto il minutaggio contenuto delle stelle), e che TD o Manu saltino un paio di partite (dopo averne accumulato molte di vantaggio) cambia poco. Certo è che questi infortuni sono capitati in un momento un po’ sfigato, visto che c’erano partite toste ed in trasferta.

    Come è vero che, guardando il bicchiere mezzo pieno, 3 vittorie sfiorate (diciamo anche buttate al cesso, le prime 2), senza TD, dimostrano che la squadra gioca con un grande livello di fiducia, e Pop nn può nn trarne segnali positivi

  68. “Non capisco una cosa però, perchè se Stat e Diaw si alzano dalla panca e vengono squalificati, è una “regola vergognosa”, e “la serie l’avrebbero vinta i Suns al 100%”, mentre se L.A. o Dallas spendono 20 o 30 milioni di dollari annui in più, “nessun altro deve azzardarsi a dire una parola”, oppure “si sottolineano i 20 milioni in più, ma nn la scelta di un 18enne”?”

    1) mai detto che i Suns avrebbero vinto al 100% quella serie. Come al solito tuo ti sei dovuto inventare qualcosa da infilarmi in bocca ( a proposito: Lebitch!! Così almeno una volta in vita mia l’ho detto)… Dissi semplicemente che senza quella squalifica una partita si sarebbe giocata con molte più possibilità per i Suns, ma mai sostenuto che la serie l’avrebbero vinta loro con certezza.
    2) non posso pensare che quella è una regola stupida? Chi cazzo sei te per dirmelo?
    3) Circa la flessibilità del salary, puoi dire che è una regola stupida tranquillamente, nessuno può vietartelo, ma sarebbe molto più gradito un discorso generale invece che la solita pappina contro i Lakers (hai infilato successivamente il nome di Dallas, dopo che ti è stato fatto notare, sennò nei tuoi discorsi iniziali ci avevi messo solo quello di LA).

    ps: strano che sta rottura di coglioni arriva quando sono i Lakers a primeggiare da un punto di vista salariale; ancora più strano che sti discorsi qui non l’ho mai letti quando erano i Knicks o peggio i Mavericks a spendere più soldi, eppure per anni ed anni ci son state squadre con un tetto superiore ai 90 se non 100 milioni…

  69. Infine strano anche che questi discorsi contro il cap troppo alto si sentano da poco, esattamente da quando si parla del rinnovo del contratto collettivo che introdurrebbe il cap rigido… Improvvisamente si son scoperti tutti per “l’eguaglianza sociale”… Ma per favore…

  70. ultimamente questo forum sta perdendo sempre piu interesse per via degli ultra lakersiani e anti-lakersiani.non si riesce mai a fare un ragionamento di buon senso senza essere di parte.
    a dirla tutta avete rotto il cazzo,se non avete nulla da dire abbiate la decenza di tacere invece di intasare il blog di commenti inutili.

  71. io riprovo a postarlo magari a qualcuno interessa oltre alle solite beghe

    ragazzi qui si parlano sempre delle stesse cose…perche non si parla anche di altre cose?? per esempio qualcuno ha notato il mese di marzo di kyle lowry da circa 20 punti e 8 ast di media??
    direi che questo ragazzo appena ha avuto le chiavi dei rockets in mano dopo la partenza di brooks stia migliorando le sue prestazioni tirando con il 48 %…e nel momento in cui i rockets stanno provando ad arrivare ai PO sta dimostrando capacità da leader…a me personalmente come play piace parecchio..voi che ne pensate??

  72. doff

    lowry e senza dubbio un giocatore interessante che e crescuito dopo la partenza di brooks pero non darei troppa importanza alle partite di marzo-aprile per il semplice motivo che siamo a fine stagione,di conseguenza certe statistiche sono da tare.un’idea piu precisa sul ragazzo la potremo avere la prossima stagione visto che i rox difficilmente giocheranno i po quest’anno.

  73. Io l’ho visto giocare oggi contro Miami e Lowry mi ha fatto un’impressione davvero ottima, molta sicurezza nei suoi mezzi e buon talento. Certo, non è un play puro (anche se i suoi assist li da e anche più di play quotati come parker…ad esempio). Diciamo che è una via di mezzo tra play e guardia, ma è comunque un bel giocatore!

    ps: QUOTO IL POSTINO SUI SUOI ULTIMI POST.

    • yaya

      certamente non hanno un gran peso pero a me sinceramente ha colpito il fatto di essersi assunto una responsabilità in questa volata playoff dal punto di vista caratteriale…poi ovvio adesso molte partite che non sono “scontri diretti” sono delle amichevoli…però sinceramente certe cifre devi metterle lo stesso

      fabio r

      sicuramente più che un play è una combo guard però sinceramente rispetto ad un evans mi sembra piu play nel senso stretto del termine…a me, ripeto, piace moltisssimo!!

  74. lowry è un bel giocatorino,mi è sempre piaciuto ma non pensavo potesse salire così di livello.
    yaya un pò di ragione ce l’ha sulle partite di marzo-aprile però i rockets stanno pur sempre lottando per i po,non è che ormai giocano tanto per far qualcosa come fanno tante squadre di bassa classifica

    • infatti…anche contro miami stanotte ha giocato una bella partita..certo di fronte aveva bibby che diciamo non è un sepholosha in quanto a metà campo difensiva ma comunque ha dato una buona prova di maturità..perche vero che quelli di miami hanno passato i 30 punti tutti e 3 ma il trio lowry scola martin non ha fatto tanto peggio!!

  75. Piuttosto, stasera ho osservato per l’ennesima volta scola, giocatore che mi fa letteralmente impazzire, ha dei movimenti che penso siano unici ormai nel panorama nba.
    Ecco l’errore più grosso che la dirigenza spurs abbia mai fatto, aver lui di fianco a duncan secondo me li avrebbe messi a livello dei celtics e dei lakers anche in questi ultimi tre anni, ma dopo tutto nessuno è perfetto e anche buford e popovic hanno il loro scheletro nell’armadio, certo che è bello grosso!!!!!!

    • eh si..sinceramente però vero che a vitoria dominava ma sinceramente tu pensavi ceh luis avesse questo impatto in NBA??
      certo il mio sogno sarebbe vedere scola e gasol insieme…diciamo sarebbero dei clinic offensivi ad ogni azione eheh
      detto questo mi aspettavo di piuù da david andersen che qui da noi faceva il bello e il cattivo tempo e invece in usa non ha inciso nè a HOU ne a TOR e adesso non so piu dove sia …
      da lui si mi aspettavo di piu..
      come secondo me il prossimo anno splitter non scende sotto i 30 di media!

  76. ieri mi son visto north carolina-kentucky,knight è stato veramente chirurgico ieri sera mi ha fatto una bella impressione.
    barnes non ha fatto un grande gara anche se è stato merito suo se i tar heels erano rientrati in partita

  77. Azz, punti nel vivo…

    …e comunque…si parla solo ora del cap, perchè fino al 1998 (ovvero fino al lockout che ha sancito l’inizio di questo schifo) il suddetto era rigido, con pochissime eccezioni…e se ne parla solo ora, perchè solo ora le differenze sono diventate così smaccate, tra regole e regolette ed eccezioni…i Lakers 2000-2002 avevano Shaq e Kobe, più una serie di buoni-discreti-mediocri giocatori pagati il giusto, nn Odom, Artest, Bynum e compagnia a supportare la/le stelle

    Ma per capire questo bisognerebbe conoscere la storia della NBA, o essere semplicemente obbiettivi. Quindi ho sbagliato forum

  78. Doff
    Guarda, vedendo cosa combinava nelle competizioni fiba anche con la nazionale, sinceramente non avevo dubbi, e poi sinceramente non so il perchè ma gli argentini mi sembrano i giocatori più adatti a giocare in nba che ci siano fuori dagli states, comunque vero, gasol+scola tecnica al potere, ma anche duncan+scola non sarebbe stato male( e chiedo scusa se rigiro il coltello nella ferita di qualche tifoso spurs!!!!!!!!!!)

  79. “Ma per capire questo bisognerebbe conoscere la storia della NBA, o essere semplicemente obbiettivi. Quindi ho sbagliato forum”

    Fantastico! E siccome sei l’unico che la conosce e che è obbiettivo, facci il piacere di non romperci i coglioni con le solite cazzate che ci propini ogni mese…
    Un grazie anticipato

    • E visto che ci stai evita di buttare tempo con noi comuni mortali data la tua manifesta superiorità e porgi lo sguardo verso lidi migliori (tradotto: levati dai coglioni)

  80. Doff
    “come secondo me il prossimo anno splitter non scende sotto i 30 di media!” Punti o minuti? Propendo per i secondi.

    Splitter è buono ma è difficile capire fin dove arriverà. Francamente potrebbe andare in doppia doppia tipo 15+10 ma anche fare un 8+7.

    Su Evans: non è un play nella maniera più assoluta. Non sa cosa sia. L’anno scorso lo hanno adattato al ruolo ma non è farina del suo sacco. Nei Kings il play è Udrih seguito da Jeter.

    Se l’anno scorso ci avessero predetto un Lowry play titolare dei Rockets al posto di Brooks non lo avrei creduto. Brooks che due anni fa giocò dei PO idilliaci con Houston e che lo scorso anno viaggiava a 20 di media.

    • ovviamente minuti XD

      certo anche brooks ha giocato grandi playoff..però anche lui non si puo certo definire play puro nel senso stretto..anche lui piu che altro è una combo…pero il problema con aaron è la difesa…non ceh kyle sia tanto meglio …pero brooks è sempre 1 e 70 o giu di li quindi sopratutto nel basket moderno dove di fronte ti trovi gente atletica come rose come westbrook,wall,rondo ecc fa troppa fatica …quindi io vado con il buon lowry

  81. Secondo voi se Yao fosse arruolabile, giocherebbe per Houston (con un nuovo contratto) o cambierebbe team?
    Ho paura che la vita cestistica di Ming a Houston sia terminata. Se così fosse io un rischio sul cinese lo correrei. Se questo sta bene è sempre una bestia.

    • credo lontano da HOU visto che i rocks hanno esercitato la Disable Player Option(nome inventato non mi ricordo la sigla giusta) attivando una eccezzione da 5 mln credo… non so se questa comporti cambiamenti dal punto di vista contrattuale di yao

    • Io Yao lo saluterei… Sinceramente non ci credo molto che torna e se lo fa son curioso a che livelli

  82. iyw

    vabbè kobe + shaq significava avere il miglior esterno e il giocatore + dominante dai tempi di chamberlain nel pitturato…se gli davano anche odom e artest era la fine, e cmq fisher,horry,glen rice, fox erano i migliori giocatori di contorno possibili

  83. gli squadroni ci sono sempre stati con cap rigido o no, non saranno questi lakers i primi e non saranno nemmeno gli ultimi, il problema è che il basket si gioca al meglio delle 7 ed è quindi molto ma molto più difficile che ci siano sorprese come ad esempio può capitare nell’ncaa o nel football, quindi anche col cup rigido ci saranno squadre che per lustri domineranno e altre che perderanno!!!!!
    Non ho mai sentito i tifosi degli spurs, di detroit, di miami lamentarsi quando vicevano, stranamente succede da quando perdono………………
    Sarà un caso???????

  84. gatsu

    Vedrò di non lamentarmi quando i Kings domineranno la lega!!!!!!! eheheheheheheheh

    Intanto mi accontento di aver battuto i Sixers e magari i Lakers nell’ultima gara dell’anno a Sacramento. Sarebbe un bell’addio e un ringraziamento alla città.

  85. poveri noi…

    ma perchè non si capisce che con un cap rigido tutto cambierebbe.
    perchè non si capisce che negli ultimi anni non solo i lakers tra le contender erano ben oltre il limite salariale…

    con un cap rigido i lakers non avrebbero tutti questi big ma giocherebbero anche contro squadre meno forti…

    ma ripeto,guardiamo i thunder che a seconda dell’aumento del valore dei propri giocatori fra qualche anno rischieranno di avere un tetto salariale molto alto.
    con un cap rigido chi può dire che i lakers avrebbero offerto 25 milioni a kobe?
    hai l’opportunità di farlo,quindi lo fai,ma se la regola ti “vieta” di poter dare così tanto ad un giocatore altrimenti poi hai pochi soldi da dare agli altri, perchè poi dovresti dargli lo stesso tutti quei soldi?
    perchè poi può andar via?
    si,ma con un cap rigido chi può dare a kobe tutti quei soldi?

    capisco il rosicare,ma almeno non arrivare a tanto ogni volta…

  86. Buonasera ragazzi!!! Ci sono tanti discorsi più o meno condivisibili. Vi seguo sempre però non ho mai scritto per mancanza di tempo.

    Ho una domanda per Gallo Bird.

    Ma ti pagano per scrivere tutti i giorni le stesse cose? Non metto in dubbio la veridicità delle tue affermazioni, così come la tua competenza, però fai fatica a stare sotto i 20 post giornalieri, un po’ strana come cosa.
    Ti faccio un esempio: Nessuno hai mai messo in discussione la grandezza di Michael Jordan, però la tua è a tutti gli effetti una “campagna elettorale” da regime totalitario, una roba martellante, ma che ti frega?
    X è più talentuoso di Y meno talentuoso di Z, non si possono classificare i talenti, ma bisogna attenersi alla realtà dei fatti.
    In sostanza, potresti riassumere tutto il tuo sapere in 1/4 dei post, lo dico per il tuo bene, non è bello farsi prendere per i fondelli dietro una tastiera. Io non mi permetterei mai, però qua c’è qualcuno che lo fa, e mi dispiace scriverlo, davvero, hai rotto un po’ le balle. Passo e chiudo. Buon proseguimento ragazzi di Gallyitusa.

    Dai si scherza!!!

  87. Il cap rigido non è la soluzione di tutti i mali ma ridurrà alcune storture. Indubbio che nessuno ha infranto le regole ma è stata la scelta voluta o meno di non spendere. Squadre come i Kings hanno fatto economia come altre mentre le contendenti hanno speso l’inverosimile con NY potragonista in negativo.

    Chiaramente LA avrà sempre fascino per cui il big un occhio glielo da ma col cap rigido si eviteranno concentrazioni assurde di talento. Il caso Heat, Lakers, probabile Knicks non devono più accadere oppure se mai ci sarà una cosa del genere lo si fa a costo di pagare 1 mln a testa gli altri 6-7 del roster. Difficile che accada.

    Comunque qualunque sia la soluzione adottata dalla lega è chiaro che un ripristino della “normalità” l’avremmo tra 2-3 anni non meno.

  88. Showtime
    Sei throll come altri, almeno gallo romperà i coglioni ma parla di basket, tu scrivi una volta ogni cento anni e non parli di basket nemmeno per un secondo!!!
    complimenti, continua a scrivere commenti inutili…………..

  89. alert
    tutto verissimo, però sembra che lo squadrone ce l’abbiano avuto nella storia solo i lakers perchè possono spendere più degli altri, ma non è così e si possono fare tanti esempi
    i bulls con jordan,pippen,rodman,kukoc,harper,kerr……..
    i pistons di thomas e compagnia
    i celtics di bird
    i lakers di magic
    e così via fino ad arrivare a russell

    Se non sbaglio queste squadre c’erano già prima del famigerato 1998, quindi succederà ugualmente negli anni a venire e non ci saranno più i lakers ma altri perchè l’nba è ciclica!!!!!!!!!!

  90. showtime

    Ida Nomi Pesciolini (Siena, … – …) è stata un’insegnante e allenatrice di pallacanestro italiana.

    Maestra di sport alla Mens Sana in Corpore Sano di Siena e membro della commissione tecnica femminile della Federginnastica, si deve a lei l’introduzione della pallacanestro in Italia. Tradusse le regole del gioco scritte da James Naismith[1] e mise insieme una squadra di ragazze. Nel 1907 presentò il nuovo sport, con il nome di palla al cerchio, al Concorso Ginnico di Venezia, schierando in campo le ragazze che aveva allenato[2].

    Definì la palla al cerchio «un gioco ritenuto al momento particolarmente adatto alle signorine»[3]. Per la presentazione di questo sport, la squadra vinse una medaglia d’argento[4] Poiché la professoressa Nomi non aveva mai visto giocare lo sport inventato da Naismith, ma ne aveva soltanto interpretato le regole, l’esibizione mostrò una disciplina leggermente diversa da quella originale[5].

    Guido Graziani (Roma, 1896 – Roma, 1986) è stato un allenatore di pallacanestro, allenatore di baseball e dirigente sportivo italiano. Introdusse in Italia baseball e softball e fu tra i pionieri della pallacanestro, della quale allenò la Nazionale maschile, in coppia con Decio Scuri.

    Manlio Pastorini (5 maggio 1879 – Firenze, 8 aprile 1942) è stato un ginnasta italiano.

    Prese parte alle Giochi olimpici intermedi ad Atene, vincendo la medaglia di bronzo con la squadra italiana di ginnastica. Alle Olimpiadi estive 1920 ad Anversa vinse invece l’oro, sempre con la squadra di ginnastica[1].

    Parallelamente, Pastorini si interessò alla palla al cesto. All’Istituto di Educazione Fisica di Firenze fece allestire un campo di gioco[2] e nel 1920 fu tra i promotori del primo campionato italiano di pallacanestro, che venne organizzato sotto l’egida della Federginnastica. Il primo torneo ufficiale di basket in Italia si concluse con la vittoria della Forza e Costanza Brescia[3] o della SEF Costanza Milano[4].

    Secondo altre fonti, Pastorini si limitò a proporre lo sport alla Federginnastica, che organizzò un torneo nell’ambito del Concorso Ginnastico di Venezia, tra il 26 e il 30 maggio (vinto dalla Forza e Costanza Brescia), e solo successivamente il campionato vinto dalla Costanza Milano[2].

    Allenò, tra le altre, la società Ferrucci di Pistoia e fondò una scuola di educazione fisica a Firenze

    Visto che sei su questo livello, invece di intervenire per parlare un utente perchè non intervieni per esprimere opinioni o per aprire argomenti inerenti al basket?????

  91. Wow altra giornata ricca di spunti oggi… E si che mi sarebbe piaciuto scrivere di NCAA e dell’impressione positiva che mi ha fatto Knight e della serata in cui Barnes ha fatto vedere solo a sprazzi perché anche lui concorre per la 1st Pick 2011…..

    Niente continuate con le vostre scaramucce intelligenti… ci si risente per la Final Four, sperando in un miglioramento medio…

  92. Gatzu

    Infatti le polemiche nn sono sui Lakers del 2000-2002, sono sui Lakers di oggi. Ed a livello di cap, le cose oggi sono molto diverse. I Lakers di quel three peat furono costruiti magistralmente da West, nn da Buss. E’ una bella differenza. Come è una bella differenza che per anni, Spurs e Pistons siano rimasti al vertice, pur avendo un payroll assolutamente nella media NBA

    Che poi ci sia gente che si ostina a dire che anche col cap rigido cambierebbe poco, dimostra solo il livello di obbiettività di alcuni presunti tifosi

    Gallo

    Si, sono più obbiettivo di te. Per un fatto molto semplice: che per me la NBA è un divertimento, per quanto poi si possa tifare per qualcuno, o apprezzare meno gli altri. Per te la NBA è una ossessione, una cosa in cui buttare ore ed ore, parlando e straparlando sempre delle stesse cose.
    Sono mesi che la gente ti prende per il culo, i tuoi post chilometrici ed i tuoi continui interventi sono una barzelletta. E nn ci vuole Freud a capire che se stai ridotto così, difficilmente poi puoi essere distaccato ed imparziale

    Mailman

    Sono sicuro che fuori dal forum tu sia una persona amabile, però mi chiedo per quale motivo devi essere aggressivo in questo modo. Con me ti stai prendendo delle confidenze che davvero nn capisco. Sinceramente ho provato anche a fare finta che, vabbè dai, anche se tifa Lakers chissenefrega. Però debbo ammettere che quando parli di L.A., o degli Spurs, o dei nemici immaginari che voi pseudotifosi Lakers avete, dici delle cose che fanno rabbrividire. Se penso a quanto ha cacato il cazzo per quella storia dello sfondamento di Ginobili, davvero mi rendo conto che è inutile stare a discutere

    Mi raccomando, ora voi purple and gold fate le solite discussioni, tipo “ma lascialo stare quello lì”, oppure “si crede stocazzo”. Però come al solito, le vostre critiche (chiamiamole tali) sono sempre sulla forma, mai sulla sostanza. E qualcuno ancora mi deve dimostrare che quello che ho detto sul cap dal ’98 ad oggi è falso, o nn ha influenzato i risultati

    Szia a tutti

  93. scusa inyourweiss, ma non è vero che ci sono stati grandi squadroni che hanno dominato anche nel passato per lustri interi senza che ci fosse il cap di adesso????
    Non ti ho fatto degli esempi????
    bulls, pistons, celtic di bird, ma li stessi celtic di adesso e i lakers di magic, e questi erano prima del cap
    Non è una questione di tifo e penso ormai di aver ampiamente dimostrato che so essere imparziale e obbiettivo
    Inoltre non si può ignorare quello che ha detto gallo sul contratto di kobe, non gli avremmo mai dato quei soldi con un cap rigido, ma secondo menon gli avremmo dati neanche a gasol e bynum, che in un mondo con cap rigido prenderebbero molto meno, inoltre ritengo ingiusto non riconoscere dei meriti nella costruzione di questi lakers,bynum è stato un rischio aspettato per anni e fatto crescere a dispetto di ogni cosa, odom è l’unica contropartita che abbiamo preso da shaq in pratica, poi ci sono state altre scelte minori come ariza e brown, l’unico regalo è stato gasol, ma se ce l’hanno fatto è colpa nostra????????
    Inoltre possiamo discutere sul fatto che sia giusto questo cap e su questo sono daccordo con te, poi però se questa regola è valida, non si può fare una colpa ai lakers perchè la sfruttano, e tu mi citi sempre gli spurs, ma ci sono mercati come quello di san antonio che spendono molto più del cap ugualmente, quindi la colpa è loro che sfruttano un regolamento o di quei presidenti che non lo fanno perchè non vogliono e non perchè non possono????????
    Questo secondo me è essere oggettivi, poi se invece vogliamo parlare dell’etica puramente sportiva allora sono daccordo con te, però ci si dovrebbe anche mettere daccordo con la florida che ha tassazioni minori e su altre mille cose e non solo su questo.

  94. Gallo.
    Sei e rimarrai il mio eroe,ignorando i detrattori continui stoico a monopolizzare il forum,meno male che ci sei tu,un sorriso dopo il lavoro lo strappi sempre!! :)

    Mailman

    Cacchio a pelle mi stai simpatico,ma davvero non capisco perché tu faccia così tanto il grosso al pc…

  95. dwyane

    Faccio così anche nella vita normale ed è per questo che sto sui coglioni ad una marea di gente (la cosa sinceramente non mi dispiace), e qui non cambio di sicuro il mio atteggiamento.

    in your weis

    Beh dai, che ti credi sto cazzo è vero, ammettilo ehehhe ;-)
    (la presunzione, se motivata, è una qualità che non disprezzo nelle persone)
    Facciamo così, dimmelo te quando dico una cazzata sui Lakers, però sii preciso che certe volte non ti capisco, ok?

  96. proseguimento:

    Dwyane
    sul fatto che dico “parolacce” e che mi esprimo in maniera “volgare”, dico solo che è così che parlo normalmente e anzi, qui mi trattengo molto dato che condisco, da buon frequentatore della Toscana, il tutto con una trafila infinita di bestemmie.
    Poi scusate, ma campo sotto l’influenza di gente come Tarantino o Miller, quindi mi viene naturale.

    in your weis
    sinceramente mi stai simpatico, il fatto è che certe volte per me sgravi di brutto. Mi spiego meglio: mi sembra che ti accanisca a volte (come a volte capita a me contro alcuni giocatori che mi stanno sui coglioni, tra cui, credimi o meno, non c’è ne Ginobili ne tantomeno Duncan) contro i Lakers, e la cosa non mi tange (sono fan di Kobe, non di Los Angeles). La cosa che mi urta in realtà di te è che mi chiami in causa, ma poi non rispondi agli eventuali argomenti che porto e fidati, a volte mi fa veramente girare i coglioni (per modo di dire ovviamente, neanche ci conosciamo e stiamo in un forum quindi è tutto molto ma molto relativo).
    Per la cronaca non sono aggressivo, è soltanto il mio modo di esprimermi.
    Su Ginobili: mi sta sui coglioni, indipendetemente da chi lo faccia, chi si butta gratuitamente per terra. è una cosa che veramente mi da in culo, non ci posso far nulla. In quel caso non ho sopportato Ginobili, in un altro Fisher, in un altro Bosh e via dicendo…
    Un’ultima cosa: ma i post quando attacco delle cose dei Lakers (sono tra le poche squadre che seguo bene, quindi normale parli più di loro dato che evito di commentare ciò che non ho visto), fai finta di non leggerli o casualmente non li caghi di striscio? No, perchè da qui in là, mi sembra molto strano…

  97. Speriamo che i Lakers non vincano ancora per molto, così molti quì dentro si rilassano e tornano felici.
    Forza Miami!! not 2, not 3, not 4, not 5, not 6……….

  98. Intanto risultati interessanti nella notte

    Charlotte batte milwaukee e si candida all’ottavo posto.
    però vince anche Indiana contro Boston!!!! (si si, si stanno “amministrando”……..)
    NY con le grandi è grande e batte orlando!
    Phila PASSA A CHICAGO…STI’ CA!
    4° KO di San Antonio in casa acontro Portland (loro si che stanno ritirando un po’ il fiato)
    e vittoria esterna di washington (la secopnda di tutta la stagione) in quello che prima era un campo inviolabile. Poveri Jazz…

  99. Mi sa che la redazione, per punire la giornata degna del “processo” di ieri, oggi non aggiorna le news :)

  100. ma scusate non di era detto di bannare i troll in qualche modo?

    pur non essendo un fan di gallo=bird (infatti come ho spiegato non scrivo più qui per non essere trascinato nelle sue interminabili sfide a chi conta i peli di kobe), ho capito che qui sul forum lui è ben voluto quindi non è giusto che ogni giorno debba leggere cinquemila scritte tipo “fatti una vita”, “represso” e cose del genere. dai, su, troviamo un soluzione

    @gallo

    se con i tuoi “coglione” (come hai continuato simpaticamente ad apostrofarmi l’ultima volta che mi sono permesso di dissentire) volevi insinuare che ci sono io dietro i troll ti assicuro che non l’ho mai fatto.

    ma perchè non mettono le news delle final four per benino?

    ma chicago che perde e indiana? troppo tardi per perdere il primo posto?

  101. I migliori record a meno di 10 partite da giocare:

    San Antonio 57-17
    Chicago 53-20
    L.A. Lakers 53-20
    Dallas 52-21
    Boston 51-22
    Miami 51-22

  102. direi che stanotte è stata la notte giallo-viola!!!!!!!!!!!
    hanno perso in ordine sparso miami, bulls, celtics e spurs………….
    Va a finire che ci provano veramente ad arrivare primi, ma sarei già molto soddisfatto del secondo record assoluto!!!!!!!!!!

  103. Miami arriva prima ad est ve lo dico io, da qui alla fine ha un calendario ridicolo, i Bulls nelle ultime tre hanno partite abbastanza difficili, e se arrivano primi LBJ si prende il suo terzo MVP.

  104. Miami può anche vincerle tutte da qui alla fine, ma anche Chicago non mi sembra che abbia sto calendario impossibile, il 7-2 è alla portata dei tori e basterebbe per prendersi l’est! boston sembra che l’abbia data su, partiranno terzi presumibilmente! comunque anche se miami dovesse arrivare davanti ai bulls, l’mvp lo vincerà comunque rose, anche con il secondo posto ad est, che è davvero un grande risultato

  105. Penso che indipendentemente da primo secondo o terzo posto a est, su james quest’anno ci siano troppi se e troppi ma indipendenti dai numeri che mette su che come al solito sono strepitosi!!!!!
    Io non ho dubbi, quello che ha fatto rose quest’anno è strepitoso, ha giocato praticamente tutta la stagione senza uno dei due lunghi titolari e a volte senza entrambi e sarà lì, primo o al massimo ad una w, quindi molto meglio degli altri.
    Se non glielo danno quest’anno, dove comunque sfiorerà le 60w quando penso che anche i più ottimisti fra i tifosi bulls avrebbero firmato col sangue per 55, non credo che potrà mai rivincerlo, e poi sono convinto che nella lega ci sia voglia di cambienti e non sempre solo di james!!!
    Se poi questa è una gufata pro-lakers, mi associo!!!!!!!!!!!!

  106. adesso che ho letto una cosa mi è venuto in mente un ultimo appunto da dire al buon in your weis: parli di confidenze quando tu sei il primo ad esprimerti con espressioni del tipo “esci, fatti una vita”, “vai a donne” e via dicendo. Ma te che ne sai della vita della gente? Come difesi una volta te dico la stessa cosa: dietro Gallo ci potrebbe essere David Lee Roth e tu non lo sai, quindi, opinione personale, i consigli sulla vita tieniteli per te.
    Ovviamente, anche qui, un sonoro grazie anticipato ;-)

  107. Per quanto riguarda l’ovest gli Spurs devono proprio suicidarsi per perdere il primo posto e noi non ne dovremmo perdere più una, cosa francamente impossibile, significherebbe fare un mostruoso 24-1 dopo l’ASG, io firmo per arrivare davanti ai Mavs (praticamente decisiva la partita di domani, vincendo avremmo due partite di vantaggio e tie breaker a favore) Celtics e Heat, i Bulls in finale non ci vanno, la finalista dell’est uscirà dallo scontro fratricida fra i due big three.

  108. allora meno male che non han giocato così all’inizio eheheheheheehhehheeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeh…ciao tunz

    • non perdi mai occasione per rimarcare la tua vittoria, eh? aspettiamo la fine della stagione, così vediamo come finisce l’altra di scommessa…
      Adesso tu ricorderai che sarebbe una vittoria “con asterisco”, e ti posso anche dar ragione, ma tanto a me poco interessa :-)
      ciao caro

  109. bene,bene,bene…

    gialloviola che avranno sorriso pensando alle gare giocate nella notte.
    per gli spurs la paura comincia a far 90.
    io non penso che i lakers riusciranno lo stesso ad arrivare primi,anche se gli spurs in queste ultime partite hanno un calendario insidioso.
    sarebbe il massimo giocarsi la leadership della western conference nella sfida del 12 aprile allo staples,ma è difficile…

    il record dei bulls onestamente non mi preoccupa,perchè penso sempre che loro non arriveranno alle finals di giugno.
    meglio accontentarsi di tenere dietro heat e celtics…

    finalmente melo gioca una gara alla melo che porta ai suoi knicks la vittoria contro i magic,nonostante il solito immarcabile dwight howard.
    gara che porta un pò di respiro nell’ambiente knicks…

    miracolo dei maghi,vittoria in trasferta per loro.
    ottimo john wall…

    the oak

    sei il solito coglione,ma ti ripeto,non portarmi rancore per questo,perchè alla fine lo si fa per scherzare…eheh

    iyw

    ma parla ogni tanto di basket giocato,ormai non fai altro che parlare di salary cap,dopo che per mesi hai rotto le palle a tutto il blog per difendere la scelta di lbj manco fosse la tua ragazza.
    fai il bravo,capisco che aver visto vincere i lakers gli ultimi due titoli ti abbia fatto rosicare,quindi per questo non fai altro che togliere meriti a loro,ma almeno non essere ripetitivo con questa storia del salary cap.
    vuoi far credere di essere un appassionato nba,ma alla fine sei semplicemente un personaggio che cerca di togliere meriti a delle squadre che hanno semplicemente vinto rispettando le regole.
    fattene una ragione.
    anche se ammetto che mi diverte sempre vedere come cerchi di arrampicarti sugli specchi per sminuire le vittorie gialloviola.
    continua a far vedere a tutti come rosichi…

  110. @

    ci tenevo solo a dirti che non sono io a scrivere cose con altri pseudonimi, dato che ho deciso di non scrivere più o comunque di non fare più riferimento ai tuoi post. siccome mi avevi di nuovo accusato di essere il cospiratore della guerra contro di te volevo solo assicurarti e dirti che non è così. già è triste insultare la gente da dietro una tastiera, figurati quanto è patetico farlo con uno pseudonimo (che poi abbiamo tutti pseudonimi qui, quindi accusare uno che si chiama gallo=belen di nascondersi perchè in realtà magari è supermegaginobili è abbastanza ridicolo).

    grazie per l’ennesimo insulto gratuito (dare del coglione e poi dire “si fa per scherzare” è abbastanza desolante). per l’ennesima volta non replico all’attacco. magari ti stancherai. anche se ne dubito.

    buona giornata a tutti

    p.s. mi ritiro anche io dal forum oggi, già butta male.

  111. @ gallo

    ci tenevo solo a dirti che non sono io a scrivere cose con altri pseudonimi, dato che ho deciso di non scrivere più o comunque di non fare più riferimento ai tuoi post. siccome mi avevi di nuovo accusato di essere il cospiratore della guerra contro di te volevo solo assicurarti e dirti che non è così. già è triste insultare la gente da dietro una tastiera, figurati quanto è patetico farlo con uno pseudonimo (che poi abbiamo tutti pseudonimi qui, quindi accusare uno che si chiama gallo=belen di nascondersi perchè in realtà magari è supermegaginobili è abbastanza ridicolo).

    grazie per l’ennesimo insulto gratuito (dare del coglione e poi dire “si fa per scherzare” è abbastanza desolante). per l’ennesima volta non replico all’attacco. magari ti stancherai. anche se ne dubito.

    buona giornata a tutti

    p.s. mi ritiro anche io dal forum oggi, già butta male.

  112. postino

    guarda che quelli che giudicano la vita degli altri dietro una tastiera sono i più frustati di tutti…

    iyw non fa altro che vantarsi dietro un computer,ma come si dice sempre,cane che abbai non morde.
    pensa di essere considerato furbo per i suoi racconti,senza capire che molti per questo l’hanno preso per i fondelli.
    contento lui…

    detto questo,mi piace vedere quando la mette sul personale,in un blog dove si dovrebbe parlare di basket.
    semplicemente perchè fa vedere quanto è ridicolo,oppure quanto ha rosicato.
    lui che è sempre quello che non si è fatto sentire dopo la gara 7 delle ultime finals.
    salvo poi resuscitare dopo la scelta di lebron,solo per invitare a tutti i tifosi gialloviola di rosicare di meno.
    pensa come stava messo.
    cioè,un tifoso dei lakers che aveva appena vinto il titolo doveva rosicare perchè lebron era andato agli heat.
    questo è il grande pensiero del grande appassionato di nba quale lui si considera…

  113. the oak

    dai,adesso sotto quale nick ti nasconderai per avvalorare le tue tesi…

    guarda caso tutti questi personaggi nuovi sono usciti dopo la famosa discussione che abbiamo avuto…

    non fare sempre la figura del coglione…

    poi non fare l’offeso,perchè i tuoi commenti sono solo per provocare.
    io a tua provocazione rispondo che sei il solito coglione.
    quindi non portare rancore.
    ma denunciami se vuoi…eheh

  114. Ciao a tutti!!! Vedo che è sempre peggio, per questo ho deciso di non scrivere più. Siete tutti invitati nella nostra community su facebook “Cultura Cestistica”. W Lakers!!!

  115. P.S. Offese e comportamenti da idioti non saranno tollerati. Alla base del gruppo c’è il rispetto per l’opinione altrui.

  116. che schifo, che schifo, che schifo…mi viene il vomito solo a leggere queste cose! datevi una calmata…, 2-3 personaggi stanno portando il forum sul gradino più basso della decenza!!! quando rientrerete in voi stessi “fate un fischio”, al momento sembra veramente inutile commentare le partite……..! :(

  117. @ gallo

    che ti devo dire. se la tua onniscenza ti permette di stabilire che io mi nascondo dietro i troll anche se io ti assicuro che non è così non c’è proprio niente da fare.

    ho cambiato il mio nome da kgiuseppu in “the oak” (lasciando per altro la stessa foto), solo perchè mi rompeva essere chiamato giuseppe, dato che non è nemmeno il mio nome.

    di discussioni ne abbiamo avute tante e non mi pare di aver sempre visto spuntare i troll il giorno dopo. ma tanto immagino che giustificarsi non serva. ribadisco che non sono io e non ho mai usato un nome che non fosse kgiuseppu o the oak

    poi tu continua pure con le tua teorie e a chiamarmi coglione, se ti fa stare meglio.

  118. Gallo
    per gli spurs la paura comincia a far 90

    Ce la spieghi?

    Se giocano senza 3 quinti del quintetto + Mc Dyess mi sembra scontato perdere. Persa nel finale e non di 20 contro i Blazers che non sono ne i Kings o Minnie.

    Celtics hanno voglia di elargire regali mentre i Bucks del rientrante Redd dimostrano il perchè la stagione sta andando a sud. E’ l’incapacità di vincere queste gare. Persa sanguinosa.

    Ho qualche dubbio sulle chiamate arbitrali nella gara del Madison ma tant’è i Knicks che ne vincono una. Magic che potevano farla loro. Impressionante Richardson non nuovo a triple del genere.
    Sixers le prendono dai Kings per poi andare a vincere a Chicago!!! Sesta piazza al sicuro.

    Jazz? Stendiamo un velo pietoso.

  119. alert70

    non era riferito al fatto che abbiano perso.
    ma era riferito al fatto che adesso dopo questa sconfitta rischiano il primo posto.
    anche se ripeto,è difficile lo stesso l’impresa per lakers e bulls,ovvero le uniche che hanno ancora una minima speranza…

    per questo penso che adesso gli spurs un pò di paura di perdere la loro leadership l’avranno.
    cosa che fino a qualche giorno fa era impensabile…

    • Ti dirò: per me la leadership la perderanno volutamente. Vedrai che nell’ultima sfida scenderà la versione a scartamento ridotto degli Spurs. A loro non importa arrivare primi o secondi ma arrivare sani senza rischiare nulla. Per cui se Parker sta bene lo terranno in panca con una balla proprio per evitare problemi.

      Credo che si siano spaventati all’idea che il giocattolo possa rompersi per stupidi malanni, che possa essere una caviglia, una botta al costato o altro. Vedere TD fuori, Gino acciaccato lo ha fatti impaurire e non a torto.

      Un appunto sui commenti. Se leggo Bodiroga e Sl3v1n K3l3vr4 dire di non scrivere più commenti perchè il blog sta andando a sud mi dispiace. Se ho contribuito a renderlo malsano sono il primo a dispiacermi ed eviterò di ricascarci. Però ragazzi diamoci una calmata. Tutti siamo dietro una tastiera per cui rimarcarlo non serve. Non conosco nessuno e probabilmente mai vi conoscerò però mi fa piacere fare parte del “gruppo” di appassionati di basket. Quindi torniamo a divertirci parlando, confrontandoci, esprimendo opinioni differenti. Evitiamo di diventare un forum calcistico dove la bestemmia è d’ordine.

  120. Effettivamente avere un bell’articolo sulle Final 4…ammetto di essere comunque deluso, alla fine si, e’ fico avere delle sorprese, le cosiddette Cenerentole, ma tutto sommato preferisco avere squadre con talento di primo piano…passi per una sorpresa, ma cui ci troviamo con VCU e G.Mason, UConn e’ un one man show, insomma, si salva solo KU come talento…

    Ovvio che le eliminazioni siano meritate, pero’ avrei comunque preferito Kansas e UNC a Houston, preferisco veder giocare future prime scelte che futuri ragionieri\operai\impiegati…

    Highlight della notte: assolutamente lo spin con schiacciata finale di Ciccio Davis, un vero ballerino…DH12 che secondo me e’ trattato abbastanza male dagli arbitri, in questo do’ ragione a Van Gundy, capisco che arbitrare uno con quel fisico nn sia facile (un po’ come succedeva con Shaq), certo e’ che ha volte sembra quasi sia una colpa, il fatto spazzare via gli avversari…

    comunque notevole anche il quintetto “sperimentale” del Pop, poteva pure riesumare George Gervin visto che c’era

    Mailman

    Guarda, fossi io l’unico che prende per il culo il Gallo, ti capirei anche. Ma pure adesso che posto il minimo indispensabile, almeno 4 o 5 al giorno che gli fanno notare la sua tristezza ce ne sono sempre

    Gallo

    Si, ho rosicato tantissimo per gli ultimi due titoli Lakers. Ho smesso di mangiare, sono scappato di casa, litigo con i miei amici, nn scopo piu’ (oddio, nn che prima…). Purtroppo la NBA e’ tutto per me, nn veder vincere i miei idoli assoluti toglie senso alla mia vita

    Un triste saluto

  121. Gallo è il più grande troll del forum e di se stesso… Ma quanto rincoglionito puoi essere?

  122. se fosse vero ritirerei immediatamente le mie critiche al galo e lo incoronerei a genio assoluto. sarebbe un piano perfetto. sbarazzarsi dei suoi oppositori fingendosi uno di loro. un po’ come i finti attentati nei confronti dei leader politici per aumentarne l’autorità.

  123. incredibile vittoria di Phildalphia a Chicago, con questa possiamo quasi celebrare il 6° posto ad est, fantastico!

Commenta