Pocket

BULLS 114, HAWKS 81

Altra dimostrazione di forza dei Chicago Bulls che schiantano Atlanta alla Philips Arena. Derrick Rose sembra Ray Allen e Luol Deng si veste da secondo violino per una squadra che raggiunge le 51 vittorie stagionali. Il dominio è clamoroso ed il vantaggio cresce dai 10 punti del primo quarto, ai 29 del primo tempo fino ai 47 (!) durante il 4° quarto. Rose chiude con una sontuosa doppia doppia da 30 punti e 10 assist con 6/8 da 3 mentre Deng ne infila 27 e sono gli unici due Bull in doppia cifra. Per gli Hawks si tratta del 15° ko casalingo della stagione, sicuramente il peggiore.

WIZARDS 76. TRAILBLAZERS 111

Passeggiata di salute per i Portland Trailblazers che trovano di fronte una delle peggiori squadre della lega, i Wizards, che hanno l’unico intento di far aumentare le possibilità di pescare la numero 1 al prossimo draft. La squadra di McMillan arriva ad avere anche 38 lunghezze di vantaggio con il trio Batum-Aldridge-Wallace che segna 72 punti, solo 4 in meno degli interi Wizards che chiudono la gara con il 37% dal campo e soli 26 canestri a referto (ben 27 TO). Brandon Roy chiude con 0/6 dal campo mentre John Wall sbaglia 9 dei 12 tiri presi con lo stesso numero di assist e palle perse (4).

SUNS 137, LAKERS 139 3ot

La partita più bella dell’anno. No doubt. I Lakers proseguono l’incredibile ruolino di marcia iniziato dopo l’All Star Game (13-1) e vincono un match pazzesco dopo 3 overtime.  Hill pareggia con la tripla a 31” dalla fine del 4° quarto, i Lakers scappano di nuovo ma Fyre converte i 3 liberi del pareggio a 1.1 secondi dalla sirena del 1° overtime. Gasol fa lo stesso per i Lakers (2/2) a 2.5 secondi dalla quella del 2° overtime mentre Bryant e Artest infilano i canestri decisivi negli ultimi 2’ del 3° supplementare.  Kobe chiude a quota 42 punti e va ad un assist dalla tripla doppia (12 rebs, 9 asts) mentre Odom e Gasol combinano per 53 punti e 29 rimbalzi. Per i Suns, un grande Frye (32 pts, 14 rebs) ed un Nash da 19 punti e 20 assist. Bene anche Gortat (24 pts, 16 rebs) per una sconfitta che brucia tantissimo.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

119 thoughts on “NBA – Chicago fa paura, L.A. batte Phoenix dopo 3OT

  1. gara assolutamente pazzesca allo staples…

    già quando giochi contro i suns le gare sono divertenti a prescindere,perchè i ritmi come al solito sono altissimi.
    poi se addirittura la gara finisce al terzo supplementare,allora si capisce che spettacolo si è visto…

    gialloviola che potevano benissimo evitare questo triplo supplementare,soprattutto considerando che nel terzo quarto erano in assoluto controllo.
    ma meglio così,lo spettacolo prima di tutto…

    in casa suns,partita pazzesca di gortat su entrambi i lati.
    sempre facile parlare dopo,però oggi è scontato dire che i magic hanno sbagliato a fare quelle trade.
    per me non erano da titolo neanche prima,ma certamente col roster di prima sarebbero stati più competitivi.
    al posto di carter,lewis e gortat non hanno trovato di meglio,anzi.
    in più il polacco dimostra di migliorare giorno dopo giorno,oggi è un lungo vero.
    rimpiangerlo è obbligatorio quando poi vedi che howard oggi più che mai lotta sempre da solo sotto i tabelloni…

    comunque per i gialloviola mvp uno stratosferico kobe,che sfiora la tripla doppia con 40ello,roba da lebron.
    ancora mi deve spiegare come ha fatto a segnare quella tripla in faccia a dudley dopo che nelle precedenti due azioni aveva speso l’impossibile contro l’ottima difesa di hill,il tutto al terzo supplementare…

    grandissimo anche odom,che conferma di aver raggiunto una consapevolezza offensiva che prima non aveva.
    risultato che segna tanto e con % altissime,quindi un terzo violino offensivo superlusso oggi come oggi per i lakers.
    poi vabbè,ci sarebbe anche artest,che in simile battaglie come al solito emerge alla grande.
    suoi i canestri più importanti dell’ultimo supplementare,compresa una schiacciata roboante di sinistro dopo aver rubato palla ad un certo steve nash…

    ennesima prova di forza dei bulls che in due gare in due giorni hanno dato 80 punti di scarto alle proprie avversarie.
    ennesima gara da mvp di rose.
    ma vogliamo parlare degli hawks?
    come detto l’altro giorno,stanno scaldando i motori in vista dei playoff.
    ricordiamoci che questa è sempre la squadra che lo scorso anno perse 0-4 contro i magic subendo uno scarto complessivo di 100 punti.
    e l’anno prima con i cavs non riuscirono a fare tanto meglio.
    ma stavolta usciranno anche prima del secondo turno,che per un discorso di equilibrio sarebbe anche ora…

    dominio dei blazers contro i wizards.
    super la prova di gerald wallace,che in coppia con batum forma un duo di ali assolutamente letale per gli avversari.
    in teoria con oden(o camby) e roy sani il francese sarebbe il sesto uomo di questa squadra,non male.
    squadra davvero interessante,soprattutto dopo il colpo wallace che li ha resi ancora più forti e versatili.
    certo,per sperare un giorno di poter lottare per il titolo devono assolutamente recuperare il miglior roy,altrimenti la vedo impossibile.
    un roy sano per me è un top ten di questa lega,averlo al 30% è uno spreco assurdo.
    tuttavia averlo al 90/100%,con questo aldridge,con un oden sano,con un batum sempre più in crescita e con un wallace in più,allora i blazers diventerebbero automaticamente una contender…

  2. grandissimi soli..perdere così ci sta..ma pensare di non vederli in PO mi piange il cuore.. Onore ai Lakers che trovano un Kobe stellare..e senza i 3 ot le cifre di tutti sarebbero state principesche..spiace per Nash e Hill..speriamo restino,ma se cercano all’ultimo l’anello in una contender non me la prenderei certo!

    Blaz in formissima..trade perfetta la loro (grazie anche a MJ).. Inserimento graduale ma ormai quasi completo..e si vede.. Auguri a chi li incontra!

    Bulls in campana..sotterrata Atlanta..MVP e COY per me saranno al vento..

    Chiedo venia per la poca partecipazione..ma non ho più internet in uff..mi tocca seguirvi e provare a scrivere dal cel!

    • Grande!!!
      T’ho pensato vedendo il risultato…e a come si è svolta la partita!
      Anche Io pensato la stessa cosa: è un peccato se non vi qualificate (la matematica ancora non vi condanna)
      e la partita di ieri dimostra che state lottando fino all’ultimo e con onore!!!
      Peccato che anche i Lakers stiano lottando, come hanno fatto con noi l’altra sera…E non vi hanno regalato nulla.

  3. chissà se questi Bulls terranno questo stato di forma anche nei PO, ci sarebbe da divertirsi….

  4. Beh, direi che gli spunti di discussione non mancano nonostante si siano giocate soltanto 3 partite…i Lakers vanno a vincere quella che è la gara più bella dell’anno, i Blazers si confermano squadra dal cuore grande così e i Bulls sono in assoluto la squadra-rivelazione: ora bisogna vedere cosa faranno nei play-off, ma sembrano davvero essere tornati i bei tempi a Chicago.

  5. parentesi ncaa…

    si dice che il prossimo draft potrebbe essere povero,mah…
    si diceva la stessa cosa del draft 2009,poi abbiamo visto tutti che giocatori sono usciti da quel draft.
    già per me perry jones potenzialmente è un talento che capita una volta ogni 10 anni…

    ma se vogliamo il giocatore più intrigante resta questo assoluto fenomeno di nome jimmer fredette.
    giocatore dell’anno ncaa.
    rarità oggi vedere un giocatore di questo livello che completa tutti e 4 gli anni al college…

    naturalmente su di lui ci sono i soliti dubbi per il grande salto.
    troppo basso in nba per fare la guardia.

    ma io dico semplicemente che non ho mai visto un giocatore simile.
    ma che tiratore è?

    guardate cosa ha fatto l’altro giorno contro gonzaga.
    naturalmente giornata in ufficio per lui:
    http://www.youtube.com/watch?v=R6mqFMdhDe4

    semplicemente un idolo.
    per lui “forza puma”in questo torneo ncaa…

    ma ieri in telecronaca si parlava anche del figlio di doc rivers.
    eletto miglior giocatore liceale d’america.
    ho visto le immagini,niente male davvero…

  6. Grandissimi i miei bulls, non saremo ancora da titolo però dopo tanti anni di sofferenze finalmente si vedono grandi prospettive all’orizzonte!!!

    Jimmer Fredette pazzesco, ha un range di tiro infinito oltre ad un rilascio di una pulizia ed una velocità incredibili!!
    Qualche dubbio perchè un pò undersize ma da l’idea di essere un gran lavoratore, uno con la testa sulle spalle quindi in questa lega potrà dire la sua.
    Tra l’altro dopo 4 anni di college dispone di un bagaglio di fondamentali che il 95% dei rookie che compiono il salto in nba si possono solo sognare!!

  7. Gallo
    Concordo sul fatto che Fredette sia un tiratore clamoroso, uno che se gli lasci un minimo di spazio ti punisce anche dai 20 piedi, però ho qualche dubbio: innanzitutto non è un difensore eccezionale e per il ruolo che fa non è un granché di passatore. Secondo me, non sarà mai il punto fermo per ripartire da capo in una squadra, ma semplicemente un ottimo elemento se ha un’ottima squadra intorno. Il massimo sarebbe se si trovasse affiancato a Mayo, uno che porta palla e ha tanto fisico, allora Fredette diventerebbe incontrollabile e indifendibile.

    Per me il miglior prodotto del prossimo draft sarà Sullinger. Non è molto alto per il suo ruolo, perché è sui 2.05 ma grazie alle doti fisiche è un dominatore assoluto in area ed è dotato anche di un discreto tiro anche dalla medio-lunga distanza e di due coglioni quadri che più quadri non si può. Sarebbe perfetto per i Thunder, una coppia Perkins-Sullinger o Ibaka-Sullinger a mio avviso è da spavento.

  8. purtroppo, e lo dico veramente con dispiacere perchè di giocatori così se ne sente sempre più la mancanza, è undersized anche per fare il play con gli standard attuali dell’nba. in ncaa lo danno alto 1.88 per 88kg. la stazza è buona, un torello alla fisher per intenderci, ma non pare velocissimo e dunque in difesa soffrirebbe a marcare parecchie controparti. da guardia, si troverebbe nella maggior parte delle occasioni con giocatori più alti di lui di almeno dieci cm uno sproposito se ti portano sotto canestro. ottima però la meccanica di tiro, con la quale riesce a trovare equilibrio e distensione in ogni occasione, ed il raggio di cui dispone, praticamente ogni tripla parte già da distanza nba. purtroppo questo è un altro fattore che mi da da pensare: quando l’avversario è più alto di lui (in nba quasi sempre) rischia di dover modificare parabole e velocità di esecuzione per essere più efficace. detto questo, mi piace come giocatore e come mentalità (la scelta di quel college e di rimanerci per quattro anni, parla da sola).

  9. commmento prima il buon fredette…
    lati positivi: 4 anni al college, cioè testa sulle spalle e serietà, figuriamoci poi 4 anni nello utah, poi un buonissimo tiro, chiaro, e tanta freddezza…
    lati negativi: non dominerà mai fisicamente in nba, ha già 23 anni quindi non è proprio di primo pelo, diciamo che se non esplode entro 2-3 anni si potrebbe già pensare di “mollarlo”, nella nba non ti lasciano portare palla nella metà campo offensiva da play e dopo 4 secondi tirare senza un minimo di costruzione del gioco, bisognerebbe vedere come se la cava palla a terra e poi in quei video non mettono mai spezzoni di quando difendi…
    un ipotesi? come specialista al fianco di howard, un tiratore a orlando è sempre ben voluto, e l’aver fatto una scuola “religiosa” lo porta dritto tra le braccia di superman…

  10. Direi che con questa sconfitta i Suns sono fuori dai playoff, onore a loro, hanno fatto penare l’inferno ai lakers, che sembravano in controllo, poi la second unit ha deciso di regalare un finale da ricordare ai tifosi! kobe immenso nel terzo ot, eppure nei primi 2 mi era sembrato finito fisicamente, artest al solito incisivo in questi contesti!
    bulls ormai con il pilota automatico, la lotta per il secondo posto generale dietro gli spurs è interessantissima, e a quanto pare interessa molto più di quanto si possa pensare, bulls, lakers e celtics di questo passo possono arrivano a 60w, chi l’avrebbe detto dopo l’all star game?

  11. grande chicago, ho scommesso sulla vittoria ma in back-to-back non pensavo andassero a dominare a casa della 5 (?) forza dell’est, altro che palle, questi l’ho già detto saranno i veri avversari dei celtics ai PO, dispiace per le altre, ma sono troppo ben coperti nei vari ruoli e hanno un otiima difesa di squadra, faranno strada…
    portland era scontato che vincesse, oramai i wiz non vale neanche la pena di commentarli…
    grande gara allo staples, curioso di scaricarmela e vederla, bravi i suns e concordo che cedere gortat è stato più pesante che quel che la dirigenza magic pensasse… peccato che avessi scommesso una vittoria lakers di almeno 6 punti, cazzarola…
    ciao

  12. Secondo me un altro bel prospetto è Darius Morris..giocatore con un’ottima tecnica e soprattutto con due palle tante..

  13. Mi devo ancora riprendere, partita assurda veramente, abbiamo fatto di tutto per perderla, prova lebroniana di Kobe, peccato per la mancata tripla doppia, grandioso anche Lamar che però ogni tanto spegne il cervello, gli piace proprio fare fallo sui tiri da 3, anche Artest gran partita.

  14. secondo me si sbaglia quando si tende a guardare sempre gli aspetti potenzialmente negativi di un giocatore in prospettiva nba.
    si rischia di ripetere dei casi blair per non dire boozer,che ancora oggi non mi spiego il perchè sia stato scelto così in basso,visto che a duke dimostrò di essere un grandissimo giocatore in un contesto vincente…

    per me fredette ha un arresto e tiro davvero di un altro livello.
    questa sua arma sarà letale anche in nba.
    si può discutere se diventerà un grande giocatore o “solo” un buon giocatore nba,ma a mio avviso non si scende da qui.
    siccome da l’impressione di essere uno con la testa da predestinato,penso che sia meglio non rischiare di non sceglierlo se si avrà l’opportunità di farlo…

    ricordo a tutti che qualche anno fa i sixers si permettevano di far giocare guardia un giocatore di 1m78.
    se uno ha talento non bisogna tirare troppo la corda.
    adattarsi a lui la prima regola…

    comunque a livello di potenziale,al prossimo draft non si può trovar di meglio di perry jones,poco ma sicuro.
    con lui il gioco vale la candela.
    meglio esplorare il suo immenso talento piuttosto che scegliere giocatori che adesso offrono più garanzie ma che hanno molto meno talento…

    • nessun dubbio che un gran tiratore potrà diventare un buon giocatore nba, perchè bastano 3-4 canestri a serata per fare magari 11-12 punti di media, però quanti tiratori non hanno sviluppato altro gioco per diventare dei grandi giocatori? tipo korver, poi bisogna lavorare anche su tutto il resto, già arrivare al livello di stephen curry sarebbe ottimo, però curry ha un solo anno in più di fredette e due anni in più di nba, oltre a essere un pelino più alto… poi anche curry non ha ancora dimostrato niente ad alto livello, già in una squadra da PO sarebbe meno utilizzato di quanto non sia ora a GS, quindi non so se jimmer diventerà mai un ray allen…
      poi paragonarlo a AI mi sembra per ora LEGGERMENTE troppo…

  15. about the draft

    a mio parere, quando gli analisti o presunti tali hanno parlato di draft scarso scarso scarso si sono un attimino lasciati prendere la mano dal fatto che non ci sarà una vera e propria stella di prima lucentezza. Un wall, un griffin, un rose, un durant per intenderci. ma per talento e numero di buoni giocatori a disposizione sarà una vera e propria lotteria. diciamo che ci sono almeno 20 giocatori degnissimi e tutti con peculiarità e grandi prospettive. dai giovani rampanti ai senior già formati e pronti, sarà un draft lunghissimo. e per una volta dovranno essere i gm a fare una scelta giusta e intelligente. mi spiego: troppo facile chiamare alla uno il griffin di turno, sai già che è un fenomeno e mal che vada ti cambia la franchigia. l’abilità sta nel beccare roy e aldrige con due chiamate successive. non parlo di steal, quello è palesemente culo nel 99% delle occasioni, parlo di capacità dei manager di scegliere il giocatore giusto al posto giusto. Prendete Kenneth Faried: sottovalutato perchè non troppo alto e perchè è stato troppi anni al college. per me invece è prontissimo, rimbalzista, difensore e discreti movimenti in post. Prendete kemba walker, due gambe che più esplosive non si può. e kyrie irving e perry jones e derrick williams e jared sullinger e harrison barnes e kanter. lo stesso fredette. gli internazionali vasely, valanciunas, mirotic. di tutti questi forse non c’e n’è uno che valga la prima scelta, ma sono tutti ottimi prospetti o giocatori che possono dire la lor.a mio parere un draft parecchio migliore del one man show degli ultimi due.

  16. Ragazzi occhio a Chicago…. a inizio stagione avevo pronosticato la stessa finale dell’anno scorso (e con lo stesso esito), ma vedendo e ammirando le prestazioni che stanno offrendo i Bulls in questo finale di stagione qualche dubbio inizio ad averlo….

    Cmq le finali di conference saranno Lakers-Thunder e Bulls-Celtics… su questo non ci piove! :)

  17. Lakers: mi davano sui nervi quei discorsi sui Lakers che non erano in crisi ma aspettavano solo il momento giusto per ripartire, mi sembravano cazzate ma alla fine devo ricredermi. Bravo chi aveva fiducia in loro.
    Suns: Gortat alla fine a Orlando non avrebbe mai avuto gli spazi che gli servono per emergere. Credo che il problema dei Magic sia stato che non potevano valorizzarlo più di tanto, perciò non hanno potuto ottenere di conseguenza. E’ la sfiga se trovi un buon giocatore nel ruolo della tua stella.
    Blazers: Wallace sembra ben integrato. Questa è una signora squadra, anche se ha una grossa debolezza nel cambio dei lunghi. Matthews-Roy-Fernandes in guardia e Wallace-Batum in ala piccola: chi può permettersi una ricchezza simile?
    Bulls: stanno asfaltando tutti, sembrano veramente pronti per dire la loro. Il buco in guardia c’è ma poche squadre non hanno problemi in nessun ruolo.

    • Mayo, se non sbaglio, sarà free agent a fine stagione. Se arrivasse ai Bulls si rischia di tornare ai tempi di Jordan, le altre fungeranno solo da sparring partner.

  18. Su fredette, mi pare abbia già messo 4 o 5 40elli e i famosi 52.

    Sui problemi riguardo la sua difesa, beh, la nba è piena di stelle che non sanno difendere, nash, stat, melo, bosh, dirk.

    Questo si è fatto quattro anni di ncaa, roba che il 99% dei giocatori col suo talento dopo l’anno da freshman avrebbero fatto il salto, e pure di corsa.

    La cosa sconvolgente è che questo tira da ogni posizione, e sempre con le mani del difensore in faccia.

    Poi sempre sulla difesa, james quando è arrivato non sapeva difendere, rose sta imparando solo adesso(e con thibo è il minimo). Cioè non che voglia paragonare il talento di fredette con questi, ma il problema difensivo non sussiste, imparerà, non è un idiota.

  19. @gallo=bird(1-12-2008) BAOGB(24*-15-7-16-17)
    Di la verità: per la follia della partita questa mattina hai postato in un articolo che non c’entrava nulla, vero?:-)

  20. Una sconfitta che brucerà parecchio e potrebbe minare le possibilità di lottare per l’ottava piazza. Da un lato devono essere orgogliosi, dall’altro sarà frustrante perchè ci penseranno all’occasione persa. Fortuna loro affronteranno i Raptors che dovrebbero rivelarsi comodi. Bella gara, sarebbe stato giusto un pareggio…. Lakers alla caccia del miglior record rispetto ai Celtics.

    Hawks
    Come giocare di merda senza lottare. E non è la prima volta che ci cascano. Squadra insulsa che pagherà caro il folle contratto di JJ. Hanno cambiato allenatore, hanno strapagato un buon giocatore, hanno riempito il cap senza migliorare di un cm. Anzi il prossimo anno faranno a meno di Crawford senza poterlo rifirmare con il salary che chiama 64 mln. Insomma sarà stato colpa di Woodson ma non mi sembra che le mosse Drew/contratto JJ siano state mosse azzeccate.
    Bulls in carrozza. Da notare un particolare: Boozer secondo violino ha ceduto il posto a Deng vera rivelazione della squadra. Giocatore che costa tanto ma che quest’anno ha trovato una costanza di rendimento notevole. Le cifre rispetto agli scorsi anni sono le stesse ma sembra più padrone della situazione. Segna quando conta e non poche volte e stato la spalla di Rose quando contava.

    Portland facile facile per rafforzare il record. Wizard? Peggio dei Raptors!!!!!

    Stasera gara tra Hawks e Sixers. Tra le due squadre 3.5 gare di differenza con i Sixers nettamente più in salute. Gara che potrebbe essere una svolta importante per Philly in ottica 5° posto a questo punto non impossibile. Interessante la sfida tra i meravigliosi Cats e Pacers per l’ottava piazza. Bucks che ospitano i Kings versione vogliamoci bene, che devono vincere senza storie.

    Draft
    Il sito mock draft 2011 assegna come possibile seconda scelta dei Wizard, il play Irving!!!!! Capisco tutto ma non mi sembra sensato pensare che Wash vada a prendersi un clone di Wall!!!!!!!!!!

    Fredette
    Se ha fortuna viene scelto tra la 20 e la 30 per andare a militare in una squadra da PO. Sarebbe un ottimo complemento. Tipo i Bulls/Magic. Invece credo che sarà scelto tra i primi 15 anche in virtù del torneo. Più andrà avanti e maggiori saranno le chance che venga scelto alto. Secondo me sarebbe un errore.

  21. giangiotheglide

    hai ragione…eheh

    comunque a proposito di boozer e di duke.
    oggi la nba è piena di playmaker di talento.
    semplicemente il ruolo più ricco della nba oggi.
    ma ad arricchire ulteriormente il ruolo al fianco dei vari rose,williams,cp3,westbrook,nash,wall ecc. ,ci poteva essere anche jason williams senza quel maledetto incidente…

    oggi tempo di torneo ncaa,lui in questi ultimi 15 anni di college è stato sicuramente uno dei migliori giocatori che ho visto.
    la stessa sua duke versione 2002 era un vero e proprio squadrone che incredibilmente non vinse il torneo…

    oggi si parla tanto di bulls.
    ecco, ricordiamoci sempre che questi sono stati fortunati a prendere la numero 1 del draft 2008 quando sembrava impossibile.
    ma sono anche stati sfortunati a perdere un talento come williams…

    su fredette,chiudo dicendo che per me è un idolo anche perchè rispecchia il mio modo di giocare.
    ovviamente niente a che vedere con lui a livello di talento.
    però lo stile di gioco è quello,ovvero fisico da playmaker con la mentalità del realizzatore grazie ad un tiro micidiale…

  22. Il rischio di sopravvalutare Fredette è altissimo. Nessuno mette in dubbio la serietà e soprattutto lo shooting range di Jimmer, però non è certamente il fenomeno su cui porre le basi. Nelle condizioni giuste, cioè se ha una squadra forte intorno e una guardia fisica accanto, diventerà letale e indifendibile per chiunque, ma se si trovasse in un gulag cestistico tipo i Bobcats o i Cavs il rischio di sparire nel vuoto o comunque di non avere una carriera degna del suo talento è altissimo. L’ideale per il giocatore è essere scelto in un squadra già forte in cui sarebbe semplicemente l’elemento in più. Per esempio, negli Heat sarebbe perfetto, perché Wade e LeBron libererebbero tanti spazi e anche Jimmer stesso potrebbe attirare qualche raddoppio, oppure nei Grizzlies di questa stagione come cambio di Conley ma solo con Mayo o Tony Allen in campo. Se però, per esempio, finisse ai Wizards insieme a Wall non sarebbe la soluzione adatta, perché non garantirebbe a Jimmer la giusta protezione. L’ideale per lui è passare i lottery team e finire in una big o comunque in un team da Playoff sicuri.

  23. sarebbe un errore di chi? Di chi lo sceglie? O sarebbe un errore suo e quindi secondo la tua analisi dovrebbe giocare per perdere? :)

    • Sarebbe un errore di chi lo sceglie, Jimmer è un talento spaventoso, uno con la testa sulle spalle però ha grandi limiti fisici e difensivi e nonostante il suo ruolo non è un passatore eccezionale. Se venisse scelto dai Bobcats, dai Wizards o comunque da un team alle prime 10 posizioni del draft il rischio che lui faccia la fine di Adam Morrison e che il team che lo ha scelto sprechi malamente la chiamata è purtroppo molto elevato a mio avviso. Se invece finisse in una squadra da playoff sicuri in cui sarebbe il tassello mancante sarebbe l’ideale per il giocatore e per la squadra stessa perché Jimmer, specie nei primi anni in NBA, è uno che avrà bisogno di protezione e quindi di avere affiancato un giocatore che porti palla al posto suo e lotti per lui in qualche occasione. Per farti capire, immaginatelo affiancato a James o Wade agli Heat o vicino a Mayo. In quei due casi, sarebbe protetto da un giocatore fisico, ma in grado di portar palla e soprattutto che attira i raddoppi. Poi lui stesso potrebbe attirare altri raddoppi e liberare il James, il Wade o il Mayo di turno. Quindi se andasse agli Heat, Miami difensivamente parlando diventerebbe ingiocabile per gli avversari.

    • penso che sarebbe un errore suo… cioè, se posso spiegarmi io, che sono tra l’altro anche d’accordo con alert, jimmer sa benissimo che se va a washington o a cleveland la sua carriera è finita, mentre se “giocasse male” e le sue quotazioni scendessero, e di conseguenza finisse in un big team, allora potrebbe fare il suo come specialista in una squadra che magari punta o punterà al titolo nei prossimi anni.
      cioè, se sei intelligente, e fredette a me lo sembra molto, fai abbastanza per sembrare uno da draftare al primo giro, ma poi ti fermi li per poter essere scelto basso e finire in un team da PO, magari pure in uno da finali di conference… essere perry jones o kyle irving, essere veramente uno forte, però poi finire a cleveland o a toronto e bruciarti la carriera, sinceramente preferisco perdere al college per poi vincere in nba, piuttosto che il contrario…
      è anche vero che si stravolge il concetto di draft, se i migliori fanno cacare per farsi draftare da team forti, però… il fine giustifica i mezzi, o no?

      • Fredette, non so, potrebbe chiedere anche di essere ceduto. Per me gli Heat se gli viene proposto un Fredette per Chalmers accetterebbero subito e più di subito!

    • L’errore sarebbe della squadra NBA sceglierlo tra i primi 15. Non è un giocatore che sposta ma uno che in un sistema può far bene.
      La verità dice quello che penso e concordo quando sostiene che Cavs/Wizard/Cats…. sarebbero la sua “tomba” cestistica e non solo loro.

      Il fatto è che se andrà avanti nel torneo a 25-30lli ci potrebbe essere il GM di turno affascinato al punto da acquisirlo alto, magari al posto di un giocatore meno pronto ma con margini. Fedrette crescerà, migliorerà ma non lo vedo in una squadra da lottery. Io non lo prenderei se fossi in una franchigia con una scelta tra le prime 10/15. Mentre se fosse disponibile squadre come Miami, Orlando, Lakers, Celtics… farebbero bene a prenderlo.

  24. su deng era anche ora che confermasse in parte tutto quello che di buono si diceva sul suo conto fin dai tempi del liceo…

    non sarà diventato l’alter ego di lebron,però almeno oggi è un giocatore decisamente importante all’interno di una squadra che minaccia di vincere l’est a livello di regular season.
    mentre per i playoff la penso sempre alla stessa maniera,bulls e thunder sono vicinissime ma è ancora un pò presto per vincere…

  25. la verità

    nessuno dice che fredette deve essere scelto alla numero 1.
    però neanche sottovalutarlo.
    bisognerà vedere come verranno distribuite le varie scelte,però una chiamata tra la 5 e la 10 può starci benissimo.
    non prenderlo per me sarebbe un errore…

    ripeto,con certi parametri si sono buttate via molte scelte…

    • Io impazzisco per Jimmer, io un giocatore con una shooting range simile non l’ho mai visto, però immaginatelo a fianco, per fare un esempio, di Wall o di James e Wade. Al fianco di Wall non avrebbe la protezione adeguata e i Wizards buttano via la scelta, agli Heat invece godrebbe della protezione di James/Wade, avrebbe più libertà grazie a quei due che attirano raddoppi e lui stesso potrebbe liberare qualche spazio per James/Wade. Fredette lo vedo come l’elemento che manca negli Heat per diventare ancora più letale in attacco.

  26. A me Fredette ricorda tanto JJ Redick, con ancora qualche cm in meno. Gran tiratore sia in uscita dai blocchi che in arresto e tiro, ma nient’altro. E ricordo che Redick in NCAA non era l’ultimo arrivato, ma è stato semplicemente il recordman ogni epoca per punti segnati nella ACC (poi superato da Hansbrough). Però in NBA, come JJ, anche Fredette non potrà ambire a nulla più che ad un ruolo di complemento, arma tattica da usare in circostanze speciali, perchè per il resto le sue carenze nel gioco sono troppe e troppo evidenti, e al piano di sopra te le fanno pagare ogni secondo che stai in campo

  27. big “O”

    questo non è detto, mi sembra un pò presto per dire che fredette diventerà uno specialista.
    JJ redick non ha trovato spazio, se non come ennesimo tiratore dei magic, ma guarda stephen curry, che risultando molto simile a fredette e a redick, dato che di fatto, lui è un tiratore puro, adattato a play.
    Curry sta giocando molto bene, e sta dimostrando che se uno ha testa può farsi valere anche in nba.
    Poi curry, redick, fredette, adam morrison, sono tutti giocatori che in ncaa hanno chiuso la loro ultima stagione a più di 28pts a gara. redick ha dimostrato di essere una specie di jaeosn kapono, adam morrison dopo una buona stagione da rookie, si è rotto per sempre…

  28. Io impazzisco personalmente per i tiratori in generale,un giocatore come Fredette incarna le caratteristiche del mio giocatore preferito,ma detto questo non lo considero un prospetto così di rilievo,e mi spiego.
    Di tiratori,grandi tiratori,è pieno il mondo.Ogni anno rimango stupito per il potenziale in questo ruolo che vedo sprecato nei vari college,impressionante se vogliamo anche il numero 4 guardia compagno di Fredette,ma mai penserei possa far la differenza in nba.
    Guardate Tripkovic,è il tiratore più perfetto che possiate vedere all’opera,la sua meccanica,unita all’efficacia,è ciò che di più bello si possa vedere in questo campo dopo He Got Game,e forse stilisticamente è ancora più curato.
    Ma Uros non potrebbe mai far la differenza in nba,o perlomeno non da subito e in maniera eclatante..
    I tiratori sono una merce strana, Allen è così conosciuto perchè lui è giocatore a 360 gradi,il mero tiratore può far la differenza fino a un certo punto,così come gli specialisti difensivi.
    Mi auguro Fredette abbia una lunga e gratificante carriera nba,soprattutto perchè a primo impatto è un giocatore che starebbe simpatico anche alla persona più schiva del mondo,ma non lo pronostico assolutamente come un grande giocatore nba.

  29. Gallo

    Se tu avessi la 7ma scelta lo prenderesti??? Pensi che squadre come NJ-Minnie-Raptors-Kings-Wizard-Cavs-Detroit-Clippers-GS-Bucks-Bobcats-Rockets-Suns punterebbero su di lui? Ad occhio forse i Bucks visto come sono messi nel ruolo di guardia ma gli altri? Dai non scherziamo.

    Le prime 10 scelte vanno a giocatori che devono giocare in quintetto o comunque se non subito in prospettiva e non mi pare che Jimmer abbia il potenziale per farlo. Io alla 7/10 non lo prenderei mai, alla 20ma si.

    • potrebbero farci un pensierino i knicks visto che a new york si tira solo da 3 (la situazione carmelo anthony insegna, infatti)!!!!!!!!

  30. lotta per i PO ad ovest entusiasmante: da hornets a suns grande bagarre!
    chi ha il proprio destino nelle mani sono gli hornets che nelle rimanenti partite affronteranno tutte le rivali in corsa nella western conference ad eccezione di una sfida contro i pacers (2 vs mem, 2 vs phx, 2 vs uta, 1 vs hou, 1vs dal, 1 vs lak, 1 vs por). le altre hanno calendari più o meno simili, forse è leggermente migliore quello di memphis, quasi uguale (per difficoltà) quello di houston e phoenix (ma i suns rispetto alle avversarie hanno 2 gare in meno giocate e quindi da vincere per restare in corsa). insomma prepariamoci ad un rush finale da brividi, uno dei più belli degli ultimi anni secondo me.

  31. diciamo che a differenza della maggior parte dei grandi tiratori, fredette, tira poco sugli scarichi, non solo, è devastante dal palleggio, come pochissimi giocatori nba, perchè non sono molti quelli che dal palleggio ti fanno uno scatto arresto e tiro da 8 metri con quelle %.
    Fredette è uno che non ha bisogno di essere riforniot, il tiro se lo sa costruire mooolto bene, basta vedere le gare da 47, 43, 52pts

  32. Derrick Williams, Irving, Sullinger, Kanter, Barnes, Perry Jones, Burks saranno sicuramente scelti prima di Fredette… in più io ci aggiungerei Kamba Walker e Terrence Jones più qualche europeo come Motiejunas o Vesely…

    Quindi imho non viene scelto prima della 10-12….

    Detto questo, mi unisco anche io al Fans Club “Jimmer Fredette Lovers”…

  33. A inizio stagione, credevo molto nei bulls, e forse, contro ogni previsione li avevo inseriti tra i primi 3 a est…ma avevo sbagliato alla grande, probabilmente non vinceranno il titolo, ma se questi stanno bene sono una contender, squadra favolosa… Capitolo Rose: questo èuno con due palle gigantesche… come cattiveria agonistica, freddezza e determinazione mi ricorda il primo kobe, ma più leader!
    Questo ragazzo sarà il più giovane MVP della storia: questo dovrebbe essere il suo anno da senior al college, e mentre i suoi coetanei si rendono eleggibili per il draft lui mette in bacheca il primo MVP. E tutto questo senza quella spocchia da predestinato che ha condizionato molti campioni prima di lui. GIOCATORE TOTALE.

    Per quanto riguarda LA, beh, poco altro da aggiungere,hanno trovato la quadratura del cerchio e senza Bynum sono riusciti a battere 2 squadre dall’ottimo record in 2 giorni… per quanto il triplo over time sia stato interessante, non la definirei la partita più bella dell’anno… quella di londra o anche lakers spurs a LA con vittoria nero-argento sono state decisamente più interessanti… comunque spettacolo grandioso…

  34. american dream

    rose probabilmente sarà l’MVP più giovane della storia battendo wes unseld, ma non è assolutamente più forte dei vari jame wade kobe shaq duncan, alla stessa età. Tutto è relativo.
    durant la passata stagione ha vinto il premio come miglior realizzatore, il più giovane a vincere questo premio, con 30.1 pts. Ma faccio l’esempio, lebron a 21 anni e qualche mese in meno, ha chiuso a 31.4pts di media, ma non ha vinto perchè quella era la stagione dei 35.4 di kobe e dei 33 di iverson…

    Ripeto, io considero rose sempre più un fenomeno, ma non lo posso mettere assieme agli altri 3, anzi, non so se è superiore a un westbrook.

    • Ma questo è un leader, è uno vero… il mio era un discorso caratteriale più che prettamente tecnico-tattico. James non è un leader, è solo un giocatore fantastico, che però non ha grandi doti di leadership… Non basta metterne 30 a partita per essere leader…
      Come ho gia detto più volte Westbrook, pur essendo un giocatore (forse, e dico forse) inferiore a durant, ha capacità di leadership molto più spiccate… Fisher è un leadrer, Billups è un leader, Parker è un leader, Garnett pure… James, Anthony e il Biondo Tedesco che gioca a Dallas, sebbene siano giocatori migliori non riescono ad essere cosi leader.
      Sono parametri diversi, non puo sommare litri con centimetri…

  35. comunque qui si fa troppa confusione.
    si paragona fredette a “semplici” specialisti del tiro.
    quando questo dimostra di essere un tiratore micidiale da qualsiasi distanza e in qualsiasi maniera…

    ma avete visto che palleggio-arresto-tiro possiede?
    roba che può essere un arma micidiale anche al piano di sopra.

    poi ripeto,nessuno qui penso che abbia la certezza di dire che questo anche in nba sarà un grande giocatore.
    però guai a sottovalutarlo…

    si fanno i paragoni con jj redick.
    quest’ultimo lo ricordo bene ai tempi del college,così come ricordo bene hinrich.
    ma onestamente nessuno dei due mi aveva lasciato la stessa impressione che oggi mi lascia fredette.
    quei due erano roba già vista,questo mi sembra unico nel suo genere…

    detto questo,ritornando ai discorsi di ieri sulla nazionale,si dice che diener di sassari possa prendere il passaporto italiano(ha appena iniziato l’iter per la naturalizzazione)perchè la moglie ha origini italiane.
    lui dice che gli piacerebbe giocare insieme ai nostri 3 nba,però al tempo stesso dice di aspettare.
    diciamo che non sarebbe male averlo in azzurro…

  36. penso che chiunque vorrebbe gli hawsa al primo turno,squadra che non crescerà mai..se i sixers si fossero svegliati prima gli sarebbero di sicuro davanti, e di certo nei po saran molto più pericolosi dei falchi..i bulls..li aspetto ai po.non so,non penso proprio possano dar fastidio ai celtici ,ma vedremo..dispiace x i suns,ma francamente penso che da anni sarebbero una franchigia che dovrebbe avere il coraggio di rifondare,invece di vivacchiare ai margini….

  37. american dream

    vincere va sempre bene.
    però diciamo che i lakers in quest’ultime tre partite non mi hanno proprio entusiasmato.
    forse a tratti,ma in generale no.
    ma capisco che in regular season non puoi giocare sempre al massimo,quindi è normale tutto ciò…

    però dai veri lakers mi aspetto ben altro,ovvero contro squadre come blazers,suns e soprattutto i twolves le gare in casa vanno chiuse prima…

    su rose.
    poco da dire,stramerita l’mvp.
    sempre detto che mai avrei pensato che potesse diventare a soli 22 anni questo giocatore.
    avrei avuto dei dubbi già a 28 anni,figuriamoci a questa età.
    difatti io nel 2008 avrei scelto prima beasley di lui.
    chiaramente un errore assurdo…

    ha ragione mp84 quando dice che a 22 anni ci sono stati giocatori più forti.
    se si vuole scomodare giocatori che sono già leggende basta pensare a magic o allo stesso jabbar,per non dire chamberlain.
    gente(kareem e wilt) che già a 20 anni avrebbero dominato la nba,invece che scherzare il college…

    ma se si vuole restare a questi ultimi 20 anni.
    si parla sempre di lebron o di kobe,ma ci si dimentica di duncan,giocatore che a soli 22 anni vinse il titolo da trascinatore…

  38. brazzz

    “e di certo nei po saran molto più pericolosi dei falchi..”

    diciamo che ad est si rischia di vedere 4 serie di primo turno assolutamente noiose.
    non penso ci sia una squadra che possa realmente infastidire una delle prime 4.
    potrebbero essere i knicks,ma dipende chi incontrano.
    contro i celtics escono 4-0…

  39. @Giangio… hihihi (ps: complimenti ai Blaz.. quest’anno non avrò remore a tifare per loro :) )

    Brazzzz hai ragione dicendo che dovevano rifondare da anni… noi (pochi) tifosi soli lo diciamo da sempre, ma vedere Nash in azione ci lascia comunque qualcosa di bello…

    C’è una cosa che non capisco su questo Blog: come mai si creano sempre paragoni tra i giocatori dicendo cose del tipo: è come X ma più tiratore e meno difensore ecc… un bel video come quello linkato da Gallo fa capire molte più cose di un qualsiasi paragone (per non parlare del “è più forte di” e chi ne ha più ne metta). Anche a me piace vedere le azioni e capire le azioni che fanno di un ottimo giocatore un talento o un top ten… ma vederle con commento è diverso dal paragonarle a quelle di qualcun altro, in altro contesto, tempo, squadra, partita ecc…
    Non voglio fare polemica, è solo che a volte un blog davvero speciale e introvabile si perde in un bicchier d’acqua per 100 messaggi…e io che devo leggere dal cellulare mi perdo!!! :D invece i video YouTube li vedo eccome :)

    ico

    ps: bella la discussione sul Draft… non si potrebbe aprire un nuovo thread con i messaggi allegati?

  40. Rose

    Non mi metto a fare paragoni perchè ognuno la pensa come vuole.
    Però se il ragazzo ai PO salirà di livello come ha fatto già in passato allora ci sarà da divertirsi. La squadra non è completa ma sarà una rogna non da poco. Sanno difendere, due/tre giocatori con punti nelle mani ci sono, se ce da tirare fuori gli attributi il numero 1 ne è provvisto in abbondanza e i Celtics che sono i favoriti, dovranno maneggiarli con cura. Se non altro li farebbero sputare sangue per batterli.
    Li vedo più pericolosi degli Heat.

    PO ad ovest
    Gli Hornets rischiano a causa un calendario pazzesco anche se hanno un discreto margine. I Rockets sono lì sempre ai margini sempre ad un niente dal perdere il treno ma rimangono attaccati con le unghie. Non so se arriveranno ai PO ma se lo facessero sarebbe un mezzo miracolo.

  41. La cosa che secondo me molti sottovalutano è il primo posto dei Bulls, che significa finale praticamente assicurata..

    • AAAAHHHHHH!!! speriamo di no, cacchio…… che gufo, ti rispondo solo adesso perchè fino ad adesso avevo le mani… dove sai tu… proprio lì…

  42. I Lakers di un mese fa avrebbero perso tutte e tre queste partite, io che spesso sono pessimista vedo solo lati positivi da queste tre vittorie delle quali due ottenute senza Bynum che è quello che ci ha fatto fare il salto di qualità dopo l’ASG, più che altro stanotte sopra di 20 non puoi farti recuperare e rischiare di perdere ma sono i Lakers li conosciamo, ricordate gara 4 delle finals nel 2008?Figuriamoci se non cazzeggiano in regular season.

    • se non fossimo cosi dannatamente forti sarebbe da preoccuparsi per essersi fatti rimontare 20 punti cosi.. però poi guardo al fatto che comunque l’abbiamo portata a casa, che probabilmente arriveremo secondi e che siamo 13-1 dopo l’asg. accontentiamoci.. XD

  43. Per me un fattore molto importante nei po dei Bulls sarà l’impatto che avrà Asik..che dato il tonnellaggio che ha in certi scontri potrebbe essere l’asso nella manica di Chicago

  44. icona
    immagino che vedere nash sia sempre un bel vedere,ma abbastanza fine a sè stesso..ho grande impatia x i soli dai tempi di sir charles,il giocatore che più ho amato in vita mia,e per il quale facevo un tifo assoluto..non ho ancira digeito la bomba di paxson in gara6,figurati..per questo dico..ripartire,altrimenti x i prox 10 anni soddisfazioni pochine pochine…
    gallo
    il primo turno a est rischia di essere una palla micidiale,come succede da alcuni anni..oltretutto,con questa nuova orrida tendenza ad accumulare i giocatori forti in poche squadre,temo che quesa cosa aumenterà.in ogni caso,vedo più combativi i sixers degli hawks, non ho la minima fiducia nei knicks, e credo che chiunque pagherebbe x avere i pacers,piuttosto dei bucks..a ovest i rox meriterebbero,ma tanto quanto noh o memphis…

  45. mamba

    “Lakers di un mese fa avrebbero perso tutte e tre queste partite”

    manco fossero i cavs.
    un mese fa i lakers avevano pochi stimoli perchè certe squadre sembravano ormai irraggiungibili.
    invece oggi che i giochi sono riaperti non possono permettersi di scherzare.
    perdere anche una sola gara delle tre sarebbe stato un duro colpo,anche perchè dietro gli stessi heat sono pericolosi,visto che gli basta arrivare con lo stesso record per avere in un eventuale finale il fattore campo favorevole…

    hanno deciso di cambiare marcia dopo l’asg,quindi lo devono fare fino alla fine della regular season.
    oggi sarebbe bastato un errore ai liberi di gasol nel secondo supplementare per perdere la partita.
    cosa che non sarebbe stata neanche la prima volta,mi riferisco all’eventuale errore di gasol ai liberi in un momento decisivo…

    rafael

    mi “accontentavo” quando si perdeva a cleveland,figuriamoci se non lo faccio adesso.
    ho semplicemente detto che in questa situazione di classifica dove addirittura i giochi per il secondo posto assoluto sono riaperti,i lakers avrebbero dovuto vincere queste tre partite in una maniera più agevole.
    poi naturalmente,la fiducia era altissima nei momenti negativi,figuriamoci oggi…

    brazzz

    “non ho ancira digeito la bomba di paxson in gara6,figurati..”

    penso che per i suns del “tuo” barkley la bomba peggiore sia stata quella di elie contro i rockets nel 95,il famoso “bacio della morte”.
    la sensazione di quell’anno è che la vera finale si sia giocata in quella serie.
    opinione personale,per i suns sarebbe stato più facile battere spurs e magic nel 95 nelle successive due serie,piuttosto che vincere una singola gara 7 contro michael jordan nelle finals 93…

  46. Gallo io non so se ricordi veramente Redick, cioè questo l’ultimo anno faceva quasi 30 a partita, però a Duke! Io Fredette non l’ho visto troppo, quindi non posso dare sentenze definitive, ma per stare al piano di sopra deve riconvertirsi a play come ha fatto Curry (che tra l’altro fuori dal sistema Warriors si deve ancora testare) e non è detto che sia una cosa automatica.
    Costruirgli la squadra addosso per proteggerlo? Ma ne vale la pena? Boh, secondo me vi fate prendere troppo dai facili entusiasmi per le prestazioni monstre fatte vedere a livello collegiale.

  47. che peccato se i mie soli rimarrano fuori dai po..19 e 20 assist..che peccato se chiuderà la carriera senza un anello..che giocatore ragazzi!e pensare che se fossero a est sarebbero po sicuri..questa squadra mi piace..un pò vecchiotta però tanto cuore e talento..ripeto un peccato!go suns go!

  48. Su Fredette è inevitabile rimanere impressionati.
    Sia per le prestazioni sia per la qualità e la perfetta meccanica di tiro che sta dimostrando.
    Che poi sia un possibile crack a livello NBA non saprei, mi sembra meno “play” di Curry ma più capace di andare fino in fondo.. Sarà fondamentale analizzarlo nel contesto in cui verrà scelto..

  49. ragazzi qualcuno mi sa dire se stanotte giocano baron davis e deron williams?
    vorrei giocarmi la vittoria di cleveland..è quotata molto alta quindi questa cosa mi puzzava un pò..ci sono defezioni pesanti?in fondo pensavo che i nets senza deron fuori casa non fossero poi irresistibili!

  50. Gallo

    Forse non hai capito, per come si sono messe tutte e tre queste partite i Lakers di un mese fa avrebbero perso perchè non gliene fregava niente, cito sconfitta in casa coi Kings, sconfitta a Charlotte, a Cleveland, partite dove con la testa non c’erano proprio, stanotte hanno scherzato col fuoco ma di cosa ti sorprendi?Questi staccano il cervello in gare di finale figuriamoci in RS.

  51. Ho appena finito di vedere Nba News…
    A parte alcuni buoni spunti sul discorso Blazers (è chiaro, Roy ci serve per sperare…e Rudy è pazzo dentro e fuori dal campo…), e mi sono perso il servizio su LA Suns…
    ho rivisto la stoppata di Martin su Bargnani dell’altra sera: quello era canestro al 100%!!! Ma come fanno gli arbitri Nba a non fischiare il goaltending??? Anche stanotte hanno dato 3 tiri liberi a Wall solo perché ha moso un ciglio e Batum gli era vicino…Va bene lo spettacolo, ma così esagerano!!!
    Messina potrebbe andare come assistente allenatore nella Nba: Marcelo Nicola non è convinto, mentre penso sia un buon modo per iniziare, anche se Messina non è più giovanissimo…

  52. Per me a Ovest le più indicate per una finale sono i Lakers, i Thunder e gli Spurs. I Lakers hanno vinto due titoli in fila e in più hanno Bynum sano che è il miglior C a ovest, i Thunder sono l’anti-Lakers per eccellenza, sono gli unici che possono competere alla pari con i Lakers nel pitturato e in più un Westbrook vs. Fisher pende tutto verso il primo. L’unico che potrebbe soffrire è Durant perché si troverà Artest a fargli da adesivo, in più Kobe può dare molto fastidio ad Harden, mentre Sefolosha si troverà a marcare Kobe (se riesce a tenerlo). Gli Spurs hanno vinto molto in RS senza troppa fatica dei big grazie alla panchina e questo gioverà e non poco durante i Playoff. L’unico dubbio riguarda l’infortnuio di Duncan, ma se Splitter si dimostra ben inserito per me Popovich potrebbe anche aspettare le ultime partite del primo turno per mettere Tim.

  53. GALLO
    concordo che il bacio della morte fu peggio,anche perchè in quella serie i suns eran sopra 3-1,persero gara5 in casa in ot,ecc..e vero che quella fu la vera finale,assolutamente..in finale di conference chuck avrebbe fatto a fette robinson esattamente come 2 anni prima, e i magic eran troppo acerbi,per cui titolo sicuro..non c’è la controprova,ma così la penso..riguardo ala serie coi bulls..non so,ci sarebbe stata una gara7, in casa,risalendo da 1-3 e con pippen mezzo infrotunato,se ricordi….son mica sicuro di come sarebbe andata..unica cosa certa,sarebbe stata epica..

  54. comunque a chi potesse interessare,olajuwon vs robinson nella finale di conference in cifre:

    olajuwon
    punti 35,3
    rimbalzi 12,5
    assist 5
    stoppate 4,1
    dal campo 56%

    robinson
    punti 23,8
    rimbalzi 11,3
    assist 2,6
    stoppate 2,1(perse 4,5)
    dal campo 44,8%

    discorso semplice.
    olajuwon umiliò robinson sotto ogni punto di vista,semplicemente per questo i rockets vinsero quella serie.
    quei playoff 1995 di the dream meitano di essere considerati tra i più devastanti di sempre,penso che neanche shaq abbia mai giocato dei playoff a livelli così alti, e ho detto tutto,anche perchè il nigeriano sulla sua strada incontrò per davvero i migliori nel suo ruolo.
    ma questo discorso lo voglio sottolineare anche per dire che non è vero che jordan non ha avuto rivali all’altezza,perchè così facendo si sottovaluta olajuwon che è stato un giocatore immenso.
    se penso che oggi giustamente howard viene considerato un top five,che in confronto a olajuwon è superiore solo a rimbalzo,non immagino se oggi ci fosse il miglior olajuwon.
    quindi anche per questo penso che l’aver “oscurato” giocatori come olajuwon sia l’ennesimo segnale della grandezza di un michael jordan.
    ripeto,olajuwon era un giocatore che vinceva il titolo segnando ai playoff 33 punti di media.
    ed era lo stesso giocatore che poteva lottare contemporaneamente per la classifica dei recuperi e quella delle stoppate.
    era un buonissimo passatore,ma soprattutto un grandissimo difensore.
    al suo top penso che si possa mettere nella stessa frase dei vari chamberlain,jabbar,russell e shaq,ovvero i migliori dei migliori del ruolo.
    in più aveva un eleganza assurda.
    dio benedica per sempre quell’uomo…eheh

  55. gallo
    perry jones per talento è impressionante…ma continuo a superare harrison barnes superiore…
    ha avuto un inzio stentato, ma da quando nc ha cambiato play, ha cambiato marcia…il buzzer nella semifinale del regional è allucinante…ha un killer instinct incredibile…può segnare in ogni modo e va a rimbalzo in maniera assurda…26 e 16 all’esordio nel torneo, altri 23 contro washington…

  56. Sta notte ho visto una delle partite di regular season più belle in assoluto!!
    …..certo, avessero vinto i suns sarebbe stata meno bella…..eheheh!!

    Scherzo. Sport meraviglioso…e mi piange in cuore non dover vedere Nash e Hill ai playoff. Giocatori PAZZESCHI!

    ps: Se Odom e Artest sono questi i Lakers a ovest non li batte nessuno.

  57. Ma che stoppata ha dato McGee??????????????????
    Chamberlain is back! ;-)

    Rose MVP!

    Blazers…questi sono pe-ri-co-lo-si!!! E grande acquisto quello di geraldo.

  58. Lawson su Gallinari

    “I don’t think anybody thought we’d move up in the West,” Lawson said. “I think we’re a big surprise to most teams. We’ve got potential stars, especially in Gallo. He scores in so many ways. He’s big, he can post up, he can shoot and he gets fouled a lot.”

  59. http://www.youtube.com/watch?v=BYFV06e2blE

    cassius clay che le suona mandando ko il suo avversario diretto.
    non riesco a trovare un altro termine di paragone…

    l’ammiraglio in questa sintesi sembrava proprio un pugile suonato.
    mentre the dream per i movimenti sembrava proprio un ballerino,proprio come cassius clay quando si muoveva mentre combatteva…

    • rimane il fatto che a tutt’oggi l’ammiraglio vanta i migliori e più impressionanti deltoidi della storia del gioco!

  60. gallo
    quando dico che l’ammiraglio pur fortissimo e bellissimo da vedere era 2 piste dietro gente come chuck(che lo ridicolizzò nella serie del 93) o hakeem,che lo fece a fette,penso proprio a queste cose…mentalmente non era degno di stare nella stessa frase con quelli…

  61. Gallo,
    non ho le cifre alla mano ma ad avvalorare la tua tesi io ricordo anche un Olajuwon vs Ewing nelle Finals del 94 nettamente vinto dal primo… con mio grande dispiacere aggiungo, perchè allora tifavo knicks per John Starks, giocatore per cui stravedevo…

    La Verità,
    concordo in parte. I Thunder sono probabilmente l’unica squadra che può impensierire i Lakers ai Playoff, ma non sul pitturato, dove i gialloviola non hanno una marcia in più, ma almeno diciottomila. L’anno scorso sono usciti vincitori contro i Thunder proprio quando hanno capito che dovevano sfruttare maggiormente il loro vantaggio dentro l’area. Ricordo infatti di un Kobe limitato alla grande da Sefolosha e di un Westbrook letteralmente immarcabile da Fisher (infatti poi marcato dallo stesso Kobe). Tu mi dirai che quest’anno Durant (che soffrì moltissimo la marcatura di Artest) potrà contare su un Perkins in più, ma è altrettanto vero che il Bynum dell’anno scorso era oggettivamente un altro giocatore…

    • Vero che Bynum è un giocatore diverso rispetto alla passata stagione e rappresenta un upgrade clamoroso, però va detto che sono arrivati Perkins e Mohammed, inoltre Ibaka ha un anno in più di esperienza che nei Playoff fa sempre comodo. Sono giocatori che offensivamente parlando sono distanti da quelli dei Lakers, ma difensivamente sono sullo stesso livello se non migliori. Poi ci sono altri fattori, dall’esplosione di Harden al miglioramento al tiro di Sefolosha, che possono giovare ai Thunder. L’anno scorso hanno pagato lo scotto dell’inesperienza, ma quest’anno sono l’unica vera rivale dei Lakers a ovest, più degli Spurs.

  62. olajuwon

    contro di lui in quegli anni avrebbero perso il confronto tutti i centri;in fondo ti trovavi di fronte ad un sette piedi con il gioco di gambe di bryant e la mano dolcissima,senza considerare un bilanciamento di agilità e potenza illegale.però cè una bella differenza tra come persero il confronto, robinson o ewing: il primo (che tecnicamente e come tipo di gioco preferivo) era stato devastato da the dream soprattutto psicologicamente e dava sempre sensazione di impotenza.. Ewing nonostante perse il confronto non mi diede mai l’idea di essere sovrastato come l’ammiraglio..riconosco la grandezza di ewing ma non mi ha mai entusiasmato tecnicamente (aveva una specie di fade-away come opzione principale in attacco) però era un guerriero vero e ha sempre venduto cara la pelle..

  63. La Verità,
    forse mi sono spiegato male… sono d’accordo con te quando dici che le distanze tra i Lakers e i Thunder rispetto all’anno scorso si sono notevolmente ridotte, tra l’altro è un bel pò che vado sostenerlo in giro, compreso in questo forum…. è che il mio scetticismo è dovuto proprio dal fatto che vedo i Lakers ancora nettamente favoriti sul pitturato.

    Se Kobe e compagni riusciranno a sfruttare questo fattore a loro vantaggio andranno a giocarsi le Finals (con Boston, ma occhio ai Bulls) anche quest’anno, altrimenti potrebbe pure scapparci il colpaccio…

  64. al contrario, non me ne vogliano i tifosi di San Antonio, secondo me gli Spurs non partono nettamente sconfitti contro i Lakers ma poco ci manca…

  65. Se Hakim stesse giocando il buon Howard avrebe capito quanto è fortunato/sfortunato. Fortunato perchè non c’è nessuno al momento che può insidiarlo, sfortunato perchè se solo avesse il 30% del talento del nigeriano farebbe ancor più piazza pulita.

    Un confronto tra i due sarebbe stato un’umiliazione pazzesca.

    A proposito di numero uno al draft: Perry per via delle vicendo o meno rischia se si rende elegibile di scendere verso la 5/7 posizione. Avessi la chiamata numero 1 lo prenderei comunque. Certo che Barnes, Sullinger, Williams e Irving sono dei bei talenti.

    Per caso Tim Hardway junior (Michigan) è il figlio del Tim che ha militato nella NBA?

  66. Ma al di là di Bynum, dimenticate una cosa fondamentale, che Kobe l’anno scorso era al 60% della condizione contro Durant e soci, e non è poco! i thunder si accoppiano bene con i Lakers, è vero, ma in attacco vivono e muoiono con 2 giocatori, e i Lakers ha gli antidoti migliori della lega per quei due: Durant(ron) e Westbrook (kobe)!

  67. alert
    concordo..howard passerebbe il tempo a far figure barbine..certo,una stoppata magari gliela darebbe pure,ma sarebbe un massacro…6 falli in sei azioni…
    sui po a ovest..davvero,solo i lakers possono perderli..i thunder necessitano di un atro anno,secondo me,e sotto perkins è tutto da valutare..poi a mio avviso ok che difende,ma non puoi avere in quintetto uno come sepho che svirgoleggia..gli speroni..non so,partite intense ogni due giorni..ho i miei dubbi…sulla tenuta dei 3 e sul reale contributo degli altri quando scotterà…comunque han fatto,che mi stian antipatici o meno,una stagione da applausi,come minimo…

  68. Molti/alcuni sono concordi nel dire che il duo Spurs/Thunder sia il più pericoloso per i losangelini. Concordo in pieno. La “fortuna” gialloviola se mai ne avessero bisogno, è che le due possibili rivali si faranno del male a vicenda visto la loro posizione (1 e 4 piazza). Quindi salvo sconvolgimenti si affronteranno nella semifinale mentre i Lakers si divertiranno con i Mavs. Insomma il viatico per le Finals potrebbe essere meno difficile del previsto almeno fino alle finali di conference.

    Thunder
    Rispetto allo scorso anno hanno peso sottocanestro. Krstic/Collison/Ibaka hanno cercato di limitare i danni nel pitturato ma onestamente erano inferiori. Durant e Wesbrook erano alle prime gare di PO anche se il duo Bynum-Bryant non era in condizione ottimale. Però nonostante tutto sono stati ad un millimetro da gara 7 non dimentichiamocelo. Poi sarebbe finito in un massacro ma tant’è non molte squadre possono vantarsi di aver fatto soffrire i Lakers.

    Quest’anno Ibaka-Collison-Mohammed-Perkins sembrano assolutamente più attrezzati per tenere botta sopratutto difensivamente senza essere nulli in attacco, il duo delle meraviglie West-Durant faranno cagare sangue e vedrete che il buon Artest avrà le mani piene.

    Sarò assurdo ma credo che i Lakers se possono evitare i Thunder sarebbero contenti. E’ la classica squadra di talento con energia da vendere che a gente che nei momenti clou non si nasconde. Ad essere sincero mi piacerebbe vederla una serie tra le due squadre.

  69. alert70… sarai accontentato…

    … in finale di conference ci vanno loro! (basta, non lo dico più) :)

  70. Alert
    se i Lakers sono al 100% possono perdere solo con una squadra, ed è l’ultima che l’ha battuta in una serie di playoff, ma lì conterebbe molto il fattore campo, come l’anno scorso del resto…, l’ovest possono buttarlo solo loro
    Brazz
    Quoto in pieno

  71. brazzzz

    Purtroppo non vedremo due serie consecutive tra Lakers e le due contendenti serie ad ovest ed è un vero peccato per lo spettacolo.

    Sugli Spurs starei sul chi va là: se TD torna anche al 75% sarebbe tanta roba mentre non ho dubbi sugli altri due. Certo il resto del roster deve dimostrare qualcosa ma non dimentichiamoci che Jefferson non sarà peggiore dello scorso anno, Hill li ha giocati bene, Blair-McDyess il loro lo daranno, insomma la speranza di vederli molto competitivi c’è.

    A proposito di Rockets: Adelman scadrà in estate e l’owner non gli ha ancora proposto il prolungamento e non si sa se lo farà. Farebbero una cappellata a non rifirmarlo ma se così fosse sarebbe il secondo santone libero di potersi accasare ai Raptors se solo i fenomeni lo volessero congedando Triano.

  72. Ma adelman a New York e a fare in culo il baffo no??
    Alert
    I quattro lunghi dei thunder difensivamente tengono anche botta, ma producono troppo poco offensivamente, 25 punti sono già molti, il trio dei Lakers può viaggiare tranquillamente intorno ai 40 punti di media…

    • lo ripeto da 2 settimane circa: adelman ai knicks sarebbe un colpaccio clamoroso!

  73. alert
    perchè un allenatore bravo come adelmann,peraltro sospetto nei po,ma questa è una mia idea,dovrebbe andare a toronto,cioè nella franchigia probabilmente meno interessante della lega?per la fregola di allenare olowowitzki??perchè il mio concittadino gli porterebbe i cappelletti x pranzo?
    a parte gli scherzi,triano sarà un cane,ma in campo non ci va lui..non sopravvalutiamo gli allenatori

  74. brazzzz

    ok, non ci andrà mai, ma non è certo bargnani il problema di toronto tra i giocatori…

  75. @ Icona
    Vedendo il calendario degli Hornets Io ci proverei fino alla fine….non si sa mai!!!
    Ti assicuro che noi faremo di tutto per batterli!!!
    Dopo la batosta che ci avete dato l’anno scorso è il minimo che tifi per noi…e siete andati anche molto avanti, nonostante il tuo pessimismo…:-)

    Per Nash e Hill è un peccato veramente…ma non è ancora finita, e se volete Nash ce lo prendiamo Noi!!!:-)
    Per Hill la vedo un po’ più dura, abbiamo tante ali…

  76. secondo me i lakers invece dei Mavs potrebbero incontrare i Blazers in semifinale ,e credo riusciremmo a creargli qualche grattacapo sopratutto se i lakers faranno qualche pausa di troppo che pero fa parte del loro DNA
    i mavs se perdono una partita in casa potrebbero anche farsi prendere dai soliti fantasmi per quanto li vedo come talento secondi solo ai lakers ad ovest .

    • Magari arriviamo in semifinale!!!!
      C’ho pensato, e spero che la classifica resti così….Dallas credo che sia il miglior avversario per noi, poi da qui a passare il primo turno ce ne vorrà…

  77. fabio
    nel momento in cui è lui l’uomo franchigia(dio che ridere)è ovvio che avere lui come tale sia un problema…fosse la terza opzione ovviamente non lo sarebbe ..

  78. @Alert70
    Si è il figlio di Tim Hardaway
    ne parlai tempo fa dopo aver letto questo articolo sul sito della Nba:
    http://www.nba.com/2011/news/features/david_aldridge/03/14/morning.tip.lionel.hollins/index.html

    C’è anche il figlio del grande Stockton a Gonzaga, se non erro la stessa università che ha frequentato il padre.
    E si dice che un giorno Jordan potrebbe Draftare suo figlio………….

    C’è anche un’altra notizia sul sito della Nba che ti potrebbe interessare…non so di cosa parla, ma penso ti possa interessare…:-)
    http://www.nba.com/2011/news/features/shaun_powell/03/23/kings-move/index.html?ls=iref:nbahpt1

  79. Dal momento che è stato nominato
    mi sembra giusto postarlo.
    Mi ha fatto pensare un po’ a Barkley….:

    Lo streaming non era il massimo, quindi non ho capito bene cosa fosse successo, mi ci è voluto un replay….
    L’unica nota positiva della nottata, che un po’ mi ha anche svegliato…:-)

    I Wizards però ieri in quintetto avevano 3 Rookie, e neanche tanto pessimi, e altri sono venuti dalla panchina…se ci sanno fare potrebber costruire qualcosa di buono per il futuro, considerando che ieri poi avevano anche qualche infortunato…

  80. Appurato che Blazers e Nuggets secondo me ai Po ci vanno sicuri, le altre due, Grizzlies e Hornets, sono un po’ meno sicure. Memphis potrebbe pagare l’infortunio di Gay, ma stanno giocando senza di lui da un pezzo e fino ad ora hanno retto, in più hanno un discreto vantaggio. Gli Hornets vanno sempre a sprazzi, ne vincono 10 sì e 10 no, se capitano nel periodo sì lasciano indietro tutti, se capitano nel periodo no affondano. Vedendo il calendario Beli rischia di stare fuori dai PO, bisognerà vedere chi entra al loro posto. I Suns sono una bella squadra, secondo me la loro classifica è bugiarda, i Jazz sono lì per caso perché in realtà sono da lottery, i Rockets sono molto incostanti però sono quelli più in forma e avere Adelman come allenatore ti fa la differenza. Io dico che ai PO ci vanno: Nugs-Blaz-Grizz-Rox.

  81. brazzzz

    Se Adelman andasse in Canada nulla gli vieterebbe di mandare a cagare Bargnani se lo riterrebbe opportuno.
    Certo in campo ci vanno i giocatori ma un minimo di sistema lo inculca l’allenatore.
    Dimmi quanti allenatori hai visto in carriera che dopo due stagioni e mezzo non abbiano inculcato una regola difensiva degno di questo nome? Faccio fatica a ricordarmelo. E non si tratta solo di Andrea ma coinvolge tutti senza dimenticare il mitico Bosh che da quelle parti ha bazzicato. Miracolosamente, sarà per la presenza del duo, sarà per il filippino, sarà per il mare, ma sta difendendo meglio di quanto lo facesse in Canada. Non raggiungerà mai vette assolute ma un sistema può far miracoli. Lo stesso Hedo non espresse lodi nei confronti della franchigia, forse perchè il pesce puzza dalla testa.

  82. Alfredo

    Devi sperare due cose:
    1) che i Rockets non vadano ai PO;
    2) e sperare in una tremenda eliminazione al primo turno, un 4-0 netto.

    Se non accadessero queste due cose son cavoli amari perchè te lo sorbirai almeno per un altro anno.

    Thunder

    Possono fare 25 punti invece di 40 ma lo scorso anno erano anche messi peggio. Se consideri che hanno acquistato solidità in un reparto da sempre debole è un passo avanti pazzesco.

  83. brazzzz

    E poi diamogli una chance ad Andrea, la merita. Poi se fallisse pazienza. A quel punto parleremo di un talento senza cojones buttato nel water

  84. torno dopo qualche giorno,peccato per la sconfitta di ieri contro boston ma va beh perdere contro loro ci può stare.
    d’antoni penso che a fine anno faccia le valigie…
    su stanotte

    gara pazzesca a allo staples,lakers che potrebbero finire la rs davanti persino a bulls e celtics…

  85. DRAFT

    C’è da dire che a turno, i migliori stanno facendo di tutto per non farsi scegliere alla prima!!! Prima Barnes e Irving con l’infortunio, adesso P.Jones con la squalifica…Sinceramente fosse per me, la prima scelta cadrebbe su uno di questi 3…In particolare tra Barnes e P.Jones avrei l’imbarazzo della scelta, anche se alla fine penso andrei su ques’ultimo…

    Barnes ha un talento sia fisico che tecnico da far invidia, una completezza di gioco e pulizia di esecuzione unici…In più ci aggiunge un intelligenza cestistica incredibile, fa sempre la cosa giusta, ha un gran bel tiro, è atletico e da quanto leggo sta mettendo su pure il killer instict che era quello che un pò gli mancava…Sta facendo un pò di fatica al college ma il talento di questo non si discute!!!

    Su P.Jones si è detto tutto penso, non si vede molto spesso un ragazzo con quel fisico mettere insieme tiro da fuori, partenza da esterno, rimbalzo e doti irreali di stoppatore…Un T-Mac alto 211 cm!!! Speriamo con una testa e una fragilità diversa, ma ora come ora ripeto, sarebbe la mia prima scelta

    Irving è un’altro bellissimo prospetto, ricorda un pò CP3 per le doti di ball handing e per come gestisce la palla in movimento…Però gli altri mi impressionano di più!!!

    Detto questo, se quello di quest’anno è un draft povero io non so cosa sperate di vedere al draft, un nuovo James fatto e finito? P.Jones, Barnes, Irving, poi c’è Sullinger di interessante, Derrick Williams, Terrence Jones, Fredette, Kemba Walker, anche Brandon Knight è interessante (basti pensare alla sfilza di pg che Calipari ha regalato all’nba in questi anni)…Poi Valanuncias, Motiejunas, Vesely come europei…Insomma, fino alla 15-20 di giocatori interessanti ce ne sono eccome, con le prime tre chiamate che secondo me sono giocatori di primissimo livello! Tutto lo definirei, tranne che un draft povero…Poi leggendo un pò qua e la, noto che si incomincia a preoccuparsi dell’approccio NBA ancora prima che abbiano modo di farcene preoccupare: ok, il caso Turner è lampante, ma è anche viziato dal fatto che Phila ha nel suo ruolo il go to guy della squadra…Non dico che Turner avrebbe vinto il ROY, ma di certo avesse avuto più spazio avrebbe fatto vedere cose interessantissime! Lo stesso dicasi di Jones, Barnes, Irving e compagnia bella: inutile chiedersi adesso se avranno la testa per far bene in NBA, aspettiamo almeno che ci arrivino :)

    • PS draft 2012 si parla tanto di Quincy Miller, Austin Rivers, James McAdoo, Anthony Davis, Michael Gilchrist come dei migliori di quella annata…Io ho visto qualche video sul figlio di Doc e devo dire che non è davvero niente male, ma d’altronde miglior liceale d’America, non serve certo che stia qua io a dirlo!

      Su Miller, McAdoo e gli altri mi informerò, se qualcuno sa già qualcosa è sempre un piacere leggere le opinioni altrui :)

  86. brazzz

    paxson,elie e stockton.
    3 nomi che con 3 tiri da 3 hanno rovinato il sogno titolo di sir charles.
    ma come detto prima,e come tu stesso hai sottolineato,l’occasione migliore era quella del 95,nonostante nel 93 abbiano perso all’ultimo atto.
    certo,nel 97 avrò sempre il rimpianto di non aver visto la finale tra bulls e rockets,ovvero jordan-pippen-rodman contro drexler-barkley-olajuwon,due squadre che ai tempi avevano vinto gli ultimi 6 titoli nba.
    comunque non andò male,visto che ancora oggi considero le finali del 97 tra bulls e jazz come le più belle che abbia mai visto…

    su olajuwon poco da aggiungere.
    ha ragione alert70,oggi sarebbe nettamente il miglior lungo della lega.
    anche perchè parliamo di un pivot tra i più completi di sempre(per certi versi il più completo),che oggi tra i lunghi sarebbe il più forte in attacco e in difesa…

    comunque ewing fu in grado di reggere il confronto.
    non fu assolutamente dominato come robinson.
    anche shaq non fu dominato,scontato che un duello olajuwon vs shaq vedeva serie difficoltà per entrambi nel marcare il gioco offensivo dell’altro,perchè erano completamente l’opposto.
    la potenza contro l’agilità.
    però diciamo che molti ricordano un duello stravinto dal nigeriano anche perchè la serie finì 4-0…

    detto questo,ewing era un pivot particolare,ma era il più duro da affrontare,proprio perchè non mollava mai.
    difatti shaq ad inizio carriera soffriva più lui che i vari robinson e olajuwon.
    stesso robinson che era un grande pivot da regular season,le sue statistiche per certi versi erano le più impressionanti.
    in più il suo stile di gioco si sposava perfettamente con i ritmi alti della r.s.,lui che era un grandissimo atleta.
    però ai playoff da stella assoluta degli spurs va detto che ha fallito quasi sempre.
    quindi se devo scegliere tra il miglior ewing e il miglior robinson mi prendo il primo…

  87. a proposito di draft la prima scelta assoluta sara tra irving e d.williams che al momento e leggermente favorito.quindi bella sara la sfida tra duke e arizona domani se non sbaglio.

  88. perry jones

    questo sarà pure il talento più puro del draft,ma è ancora troppo acerbo,a baylor non mi ha fatto una grandissima impressione.

    il mio giocatore preferito in ncaa è kemba walker

  89. gallo
    quei rox del 97 sembravano un pò una collezione di figurine..x tutti e 3 gli anni migliori eran decisamente passati.resta magari il rimpianto di non averli visti assieme un paio d’anni prima..
    ewing a me non piaceva x niente..quel fade cadendo indietro mi infastidiva,perchè spesso si accontentava..detto questo era davvero molto duro..fra lui e l’amiraglio tutta la vita ewing..va bene che prima dell’ammiraglio ne prendo non so quanti..

  90. certo per Wizards e kings basta arrivare nelle prime 3 e credo avranno la possibilita di fare il salto di qualita che in prospettiva le rendera contender sicure…

  91. certo howard col fatto di non avere dei veri avversari nel ruolo non è neanche giudicabile come testa….. chi sa se l’ammiraglio in una situazione del genere sarebbe stato considerato uno smidollato o un dominatore……….

Commenta