30 punti di Bosh nella vittoria contro gli Spurs

CELTICS 79, NETS 88

Boston cade a New Jersey e colleziona la 3a sconfitta nelle ultime 4 giocate. Fondamentale il run di 12-1 Nets a cavallo tra il 3° ed il 4° quarto con le triple di Gaines, Outlaw e Morrow che regalano il +12 ai padroni di casa. Boston ha la forza di rientrare sul -2 ma il canestro di Lopez e la tripla di Williams chiudono i conti per la 22a W stagionale. Bene la coppia Humphries-Lopez che combina per 36 punti e 20 rimbalzi mentre il duo Pierce-Rondo non va oltre il 3/20 dal campo.

THUNDER 116, WIZARDS 89

Dopo la passeggiata in casa Cavs, i Thunder concedono i bis e dominano anche a Washington con un super Kevin Durant capace di segnare 32 punti in soli 28’ con 5/6 dall’arco. Bene anche Cook che deposita 6 triple mentre Westbrook chiude con la doppia doppia da 18 punti e 12 assist. Washington cattura 23 rimbalzi offensivi ma sbaglia tutte e 9 le conclusioni da 3. Wall, McGee e Booker segnano 14 punti a testa ma è dura competere con 18 palle perse a fronte di 15 soli assist.

SPURS 80, HEAT 110

La vendetta è servita. Miami riscatta il -30 di San Antonio con la stessa moneta ed infligge agli Spurs lo stesso scarto della gara “d’andata”. L’inizio è più equilibrato ma gli Heat dominano il 4° quarto (33-17) con Popovich che tira i remi in barca dopo il parziale di 10-1 che spedisce Miami sul +24. Bosh, Wade e James pareggiano l’intero fatturato di San Antonio e segnano 80 punti in 3 con il primo che arricchisce la sua gara con i 12 rimbalzi. Per gli Spurs, 13° ko stagionale con il 38% dal campo ed un Parker da 18 punti e 5 assist.

CLIPPERS 82, GRIZZLIES 105

Con l’ampia vittoria sui Clippers, i Memphis Grizzlies legittimano l’ottavo posto della Western Conference e consolidano il vantaggio sulle inseguitrici. Dopo un primo quarto equilibrato, Memphis scappa via andando sul +14 all’intervallo lungo e nel 3° periodo chiudono la contesa limitando i Clippers al solo 40% dal campo e Griffin che chiude il singola cifra sia sotto la voce punti e rimbalzi (8+9). L’MVP del match è senza dubbio Randolph che segna 30 punti con 12 rimbalzi.

NUGGETS 114, HORNETS 103

Girano a meraviglia i nuovi Denver Nuggets che potrebbero essere davvero una mina vagante ai prossimi playoff. La squadra di Karl conquista il 3° successo consecutivo e il 40° stagionale spinta dal trio Felton-Lawson-Chandler che combina per 66 punti e 12 delle 17 triple totali. Le altre 5 sono state segnate dal solito JR Smith (14 triple segnate nelle ultime 2 gare giocate) che in 25’ deposita 18 punti alla causa. Chris Paul prova a rispondere all’onda Nuggets ma nonostante i 27 punti e 10 assist trova assistenza nel solo Green (18 pts). Per New Orleans è il 10° ko casalingo della stagione.

SUNS 93, ROCKETS 95

Vittoria di misura e con il brivido per i Rockets che sconfiggono i Suns e tengono aperta la speranza playoff (3 partite di ritardo sui Grizzlies). Sulla sirena Phoenix ha la possibilità di vincere ma la tripla di Dudley non trova la retina. Per i Rockets, un ottimo Martin da 23 punti e 3/5 da 3 mentre Hayes gioca una signora partita con 21 punti e 9 rimbalzi. Male il ritorno di Brooks a Houston con una gara abbastanza modesta e chiusa con soli 2 punti, 1/9 dal campo e -23 di plus/minus. Ancora priva di Nash, si salvano solo Carter (21) ed il duo Childress-Dowdell che mettono insieme 26 punti.

SIXERS 107, JAZZ 112 OT

Vittoria fondamentale per Utah che spinta da un favoloso Al Jefferson batte Philadelphia e si mantiene a debita distanza da Memphis. Lo score di Jefferson dice tutto: 30 punti, 17 rimbalzi, 6 assist pur tirando con 11/26 dal campo. Partita decisa da un overtime dopo che Miles aveva pareggiato i conti a 9” dalla fine del 4° quarto. Nei 5’ successivi, è Kirilenko a firmare la vittoria dei Jazz segnando 7 dei 10 punti della squadra. Ai Sixers non basta la prestazione di Iguodala che mette a referto 23 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.

WARRIORS 119, KINGS 129

Partita stile All Star Game alla Arco Arena dove Marcus Thornton e Samuel Dalembert aggiornano i propri career high e trascinano Sacramento alla 16a vittoria stagionale. Per l’ex Hornets ci sono 42 punti con 20 tiri, 4 recuperi e 12/14 ai liberi mentre per il centro dei Kings il bottino è di 27 punti con 16 rimbalzi. Il tutto in una gara dove Sacramento segna 107 punti nei primi 36’. Golden State omette la difesa e libera dalla panchina l’altro Thorthon (Al) che segna 23 punti in 21’ per una squadra che prende solo 24 rimbalzi, contro i 46 dei Kings.

MAGIC 84, LAKERS 97

Dimostrazione di forza dei Lakers e soprattutto di Andrew Bynum che seppur tirando 3/10 dal campo da una indelebile impronta difensiva alla gara con i 18 rimbalzi catturati e le 4 stoppate date durante i suoi 27’ sul parquet. Per tutto il resto ci pensano Gasol (23 pts) e Bryant che nonostante la caviglia dolorante ne infila 16 con 7/19 dal campo. Orlando passa dai 111 punti segnati di Phoenix della scorsa notte agli 84 dello Staples Center nonostante un più che discreto 48% dal campo (e 10/23 da 3). Howard chiude in doppia doppia (23+15) ma sfiora la tripla con le 9 palle perse. Fatali le 18 di squadra contro le appena 5 dei Lakers, come il 9-0 di parziale preso all’inizio di 4° quarto.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

133 thoughts on “NBA – Miami distrugge San Antonio, bene Lakers e Nuggets

  1. due segnali importanti da parte di heat e lakers…

    iniziamo dagli heat.
    vendetta per loro contro gli spurs.
    ennesima conferma che erano chiaramente bloccati psicologicamente,anche perchè quella striscia era arrivata dopo due mesi molto positivi per quelli della florida.
    comunque gli spurs ogni tanto si dovrebbero ricordare di come giocavano una volta e di come sono riusciti a vincere diversi titoli.
    io penso che loro non sono da titolo a prescindere dal loro stile di gioco,però diciamo che ha ragione chi dice che questa squadra è più adatta allo stile regular season che a quello playoff.
    certo,oggi non ha più i vari bowen,horry,robinson e compagnia,però giocare a questi ritmi è difficile riuscire a farlo anche quando conterà davvero,quindi adattarsi non sarebbe male per loro.
    oggi gli spurs si può dire che sono la squadra offensivamente più bella da vedere,però raramente il titolo lo può vincere una squadra che gioca un basket offensivo di questo livello.
    poi contro gli heat non puoi avere la presunzione di giocare a miami a quei ritmi,perchè rischi la figuraccia.
    se sei in giornata puoi anche fare il colpaccio giocando in quella maniera,vedere i magic due settimane fa.
    ma diciamo che in trasferta è molto più difficile trovare un certo ritmo,quindi sarebbe il caso di non esagerare.
    anche per questo nel secondo tempo wade e lebron hanno semplicemente dato spettacolo.
    in più bosh è stato aggressivo ed ha prodotto molto,la chiave assoluta degli heat…

    dispiace dirlo ma fino a qualche anno fa contro duncan lo stesso bosh si sarebbe sognato prestazioni simili,invece oggi contro questo duncan la vità è nettamente più facile per chiunque,questo su entrambi i lati del campo.
    gli heat nella loro “disperazione” nel reparto lunghi hanno pur sempre un finalizzatore importante e gente poco mobile come dampier o ilgauskas,ma che almeno ha cm o stazza per creare lo stesso qualche ostacolo(senza dimenticare haslem),invece gli spurs,tolto questo duncan,non hanno assolutamente la fisicità giusta per tenere botta contro alcune big a dir poco attrezzate da questo punto di vista…

    discorso lakers.
    ormai hanno schiacciato il bottone,non si fermeranno più fino alla fine di questa stagione.
    hanno deciso di svoltare dopo l’asg,ma visto anche alcuni cali di squadre come celtics,mavs e heat,non ha più senso “rilassarsi”.
    ma stavolta hanno un arma in più che fa tutta la differenza di questo mondo,si chiama andrew bynum,l’andrew bynum di quest’ultimo periodo.
    premesso che per l’ennesima volta si è visto un duello di veri pivot assolutamente di livello,ovvero bynum vs howard.
    non saremo ai livelli delle varie sfide degli anni 90 tra i vari olajuwon,shaq,ewing o robinson,figuriamoci scomodare il duello più storico del basket,ovvero chamberlain vs russell,però per i giorni d’oggi è già tanta roba vedere un simile duello in un ruolo così povero di grandi interpreti.
    le cifre di howard sono state superiori,anche se troppe palle perse,ingiusto dire anche chi l’abbia vinto,visto che uno giocava da solo contro la miglior frontline della lega,mentre l’altro è sempre più lo specialista difensivo di questa squadra,quindi come tale,non può mettere su numeri offensivi rilevanti.
    anche se va detto che nel solo primo quarto aveva cifre chamberlesche,con 6 punti,11 rimbalzi e 3 stoppate,di cui due clamorose ai danni dello stesso howard.
    ma proprio questo è il punto di svolta di questa squadra.
    i lakers con l’approccio giusto sono sempre stati una grande squadra difensiva,basta andarsi a rivedere solo le ultime due gare della serie contro i celtics dell’anno scorso.
    ma se possibile adesso con questo bynum hanno raggiunto un livello ancora superiore.
    difficile per gli avversari capirci qualcosa,visto che attorno a questo bynum(che sembra mutombo) puoi affiancargli due lunghi mobili come possono essere gasol e soprattutto odom.
    in più sul perimetro hai due difensori del livello di kobe e soprattutto artest,allora si capisce che oggi come oggi segnare a questa squadra è diventato molto complicato,infatti i magic nel secondo tempo sono stati semplicemente annullati dalla difesa gialloviola.
    lo stesso gasol con questo bynum può permettersi di risparmiare più energie che può spendere poi dall’altra parte, dove resta sempre la seconda opzione di questa squadra,per certi versi il regista principale.
    poi se anche la panchina fa il suo,allora battere questa squadra diventa impresa ardua per chiunque.
    in più vincere con un kobe che ultimamente non sta facendo il kobe è un altro segnale positivo…

    comunque howard per questa squadra è la vita,senza di lui semplicemente morirebbero subito.
    offensivamente dimostra per l’ennesima volta di aver migliorato il suo arsenale,anche se deve continuare a migliorare a livello di letture,dove ancora non ci siamo.
    però non è possibile che una squadra che vuol vincere il titolo dipenda così tanto da un singolo giocatore.
    due anni fa non era proprio così,questo fino a quando hanno avuto il miglior turkoglu di sempre.
    ma oggi che il turco non è più quel giocatore,questa squadra dipende quasi esclusivamente sul gioco di howard,massimo qualche colpo di un nelson,che è un buon giocatore,ma non è esattamente cp3 o deron williams.
    oggi più che mai sembra di rivedere i vecchi cavs di lebron,lo stile è diverso ma il concetto è lo stesso.
    palla al singolo e vediamo come reagisce la difesa.
    fermavi lebron si bloccava tutto,fermi howard idem.
    anche qui ci si potrebbe ispirare al titolo di un film,ovvero “salviamo il soldato howard”…

  2. heat che ora con le prime della lega sono:

    vs spurs 1-1
    vs celtics 0-3
    vs bulls 0-3
    vs mavs 0-2
    vs lakers 2-0
    vs thunder 1-0
    vs magic 2-2

    6-11

    bilancio non così tragico come molti l’hanno definito.
    anche per altri motivi che vanno oltre le nude cifre.
    ad esempio con i celtics hanno giocato due delle tre gare ad inizio stagione,dove per ovvi motivi non potevano essere brillanti.
    contro i bulls una volta hanno giocato senza lebron,nelle altre due hanno perso ma sempre all’ultimo tiro.
    la stessa cosa si può dire nell’ultima gara contro i celtics,dove pur meritando di perdere sono arrivati a giocarsela fino alla fine.
    con i mavs hanno giocato a dallas nel loro periodo peggiore,poi hanno perso in casa giocandosela sempre all’ultimo nonostante una brutta prestazione dei big.
    in più ancora devono sfidare i thunder in casa e i celtics sempre in casa…

    quindi per me in questa regular season loro non hanno assolutamente dimostrato contro le big di non essere in grado di giocarsi il titolo,come molti hanno voluto far credere qualche giorno fa.
    perchè i veri heat possono battere chiunque,questo anche continuando ad avere i soliti difetti.
    ed i veri heat sono quelli di dicembre/gennaio o quelli visti nelle ultime tre gare…

    comunque resto sempre dell’idea che la crisi della scorsa settimana è arrivata al momento giusto,quindi non gli potrà far altro che bene.
    ovviamente a livello di classifica hanno compromesso la loro situazione,però aver affrontato oggi quella crisi psicologica può essere stato fondamentale in prospettiva playoff…

    celtics che perdono un altra partita,ora hanno le stesse sconfitte dei bulls e il fiato sul collo dei lakers.
    loro hanno una tale esperienza e fiducia nei loro mezzi che sanno benissimo che il cambio di ritmo andrà fatto ai playoff,esattamente come hanno fatto l’anno scorso.
    questo anche se dovessero perdere posizioni in classifica.
    sempre meglio risparimare energie,per una squadra che, tolto rondo,ha un età media molto alta nei suoi big.
    però una cosa la posso dire.
    premesso che per me anche così restano i più forti(assieme ai lakers),ma io non avrei mai cambiato questa squadra.
    mi sarei tenuto perkins,giocatore che completava come nessuno il gioco di kg.
    avranno avuto i loro motivi per farlo,però io giudicando da fuori, sarei rimasto come prima.
    ma non è questione delle difficoltà dell’ultimo periodo,anche perchè come ho detto prima,il sospetto che non stiano proprio dando il massimo per mantenere il primo posto ad est è forte,forse anche perchè inconsciamente non temono troppo i bulls.
    ma anche perchè come dice michele,anche senza perkins quest’anno erano partiti forte.
    ma semplicemente ne faccio una questione di:

    “squadra che vince non si cambia”
    l’anno scorso non hanno vinto,ma per certi versi e come se l’avessero fatto,in più perkins era pur sempre il loro pivot nell’anno del titolo…

  3. nugggets

    davvero incredibile quello che stanno facendo.
    anche george karl meriterebbe considerazione per quel il titolo di miglior coach di questa regular season.
    impressionante pensare che una volta finita la telenovela melo questa squadra si è trasformata,difatto togliendosi un enorme scimmione di dosso.
    una squadra che dimostra soprattutto oggi,che con melo e billups, e in condizioni ambientali normali sarebbe stata superiore a quella di due anni fa,ovvero quella che arrivò fino alla finale di conference.
    ovviamente questo discorso lo faccio pensando ad oggi ma prima della trade,dove il quintetto era lo stesso,con un dahntay jones e un kleiza in meno,ma con un afflalo,lawson e harrington in più…

    comunque penso che,visto il momento positivo,hanno deciso di non forzare il rientro del gallo.
    certamente il gallo resta un giocatore che per caratteristiche non può rompere certi equilibri che oggi funzionano a meraviglia,anzi.
    quindi la curiosità di rivedere il gallo in questa squadra resta sempre tanta…

  4. Partita dominante dei tre lunghi lakers, 49punti e 30 rimbalzi più tanta difesa, direi che sono cifre significative, credo che le 60w con questa mentalità siano alla portata, poi l’obiettivo numero no dev’essere la completa guarigione di kobe che sembrava parecchio limitato stanotte!!!!

    Celtics in amministrazione più che controllata!!!!!!!!!!!!!! rondo stanotte è riuscito a farsi male in tutti i modi possibili, ma per fortuna sembra niente di grave!!!!!!
    I nets stanno scoprendo la piccola differenza che c’è fra dare gli ultimi possessi ad harris o a deron……… un abisso!!!!!!

    Anche gli spurs credo siano in amministrazione controllatissima visto il vantaggio che hanno, quindi prenderei con le pinze anche questa sconfitta!!!!!
    molto bene bosh, anzi direi benissimo e wade che piano piano sta prendendo in mano la sitazione!!!!!!!!!!!

    Nuggets che a questo punto promettono di dare battagli nel primo turno di play-off contro i thunder, serie veramente tosta per i ragazzini terribili!!!!!

  5. se i lakers arrivano col secondo record della lega e prendono gli hornets al primo turno, sono riusciti nell’impresa di trasformare una regular season mediocre in un capolavoro, se ci riescono e credo che con 60w sia possibile, li metto da subito favoriti numero uno nella corsa al titolo anche davanti ai celtics!!!!!!!!!!

  6. speriamo che continui così denver così non c’è spazio per danilo e torna a new york ;-)

  7. GALLO

    Ma cavolo ma hai detto tutto te? Ahahahahahahahah quoto tutto tutto!

    FABIO R

    Vedi, sono in partite come queste in cui gli Heat fanno pensare a tutti che possono anche vincere il titolo, ma capirai che i nostri dubbi sono legati a Bosh: è tutt’altro che certo che ai playoff giocherà come ha giocato stanotte, 30+12 contro gli Spurs è tanta roba, Bosh è capace di fare queste cose ma ripeto, ai playoff non si può dire…Certo è che gli Heat se necessario hanno lanciato un altro bel segnale, ma ripeto: partita sui generis…Se giocheranno come stanotte chi li può fermare?

    BULLS – CELTICS

    Attenzione perchè al 99% stanotte arriva il sorpasso…Che succede in casa Boston? Perdere contro New Jersey? A questo punto mi vien da pensare che dopo la trade si siano indeboliti, per carità, anche per loro come Knicks, Miami e Denver vale il discorso del tempo per integrarsi, ma non danno anche a voi la sensazione di aver perso qualcosa in solidità? Boston è senza dubbio non in un buon momento, Rondo su tutti direi, ma è solo passeggero, o è il frutto di una trade che era meglio non fare? PS li sottovalutai già l’anno scorso, quindi lungi da me ripetere tale errore…In ogni caso, campanello d’allarme in casa NY, settimo posto a est da evitare come la peste!!!

  8. gatzu83

    chiaramente quando perdi di 30 e ti chiami spurs,anche se giochi contro squadre come lakers o heat,avrai sempre molti demeriti,quindi non sono solo meriti degli avversari.
    questo valeva anche per il primo tempo dei lakers a san antonio,dove i gialloviola impressionarono in positivo,ma chiaramente nessuno può vincere con uno scarto del genere a san antonio dopo un solo tempo se gli stessi spurs non ci mettono anche del loro.
    questo in nba è impossibile farlo con chiunque,figuriamoci con la squadra che ha il miglior record della lega…

    detto questo,questi spurs,nonostante il record,hanno troppi punti a loro sfavore a livello di accoppiamenti con le big.
    per me è già un miracolo che a questo punto della stagione abbiano un record del genere, che gli permetterebbe anche di trasformarsi per quest’ultime partite nei cavs di oggi senza compromettere poi il primo posto assoluto.
    in sostanza riusciranno quasi certamente a compilare il miglior record dell’era duncan,ma non valgono gli spurs dei titoli.
    in più oggi gli avversari sono anche più forti rispetto a quei tempi,quindi in tutti i sensi,record o non record,non vedo come possono vincere il titolo.
    io dico che devono stare molto attenti ad un eventuale serie contro i thunder,non è affatto scontato che passeranno loro…

    ripeto,hanno uno stile di gioco perfetto per la regular season,ma che non si adatta ai playoff.
    non hanno fisicità sottocanestro,il solo duncan non può bastare.
    col miglior duncan il discorso cambiava,ma questo non è il miglior duncan,che comunque ai tempi aveva sempre compagni di reparto del livello di un horry o un robinson,mica l’energico ma sottodimensionato blair o il tiratore bonner col suo fisico del giocatore anni 50…

    magari mi smentiranno di brutto,ma io resto sempre convinto di questo.
    per certi versi mi sembra di tornare a due anni fa,quando i cavs vincevano la regular season ma nonostante questo non ho mai creduto in loro per il titolo…

  9. Bynum ha una media di quasi 16 rimbalzi nelle ultime 6 partite… se continua così, e i compagni mantengono questa concentrazione ferrea, questa abnegazione, i Lakers diventano ingiocabili (quasi). Ad EST: Boston sta finendo le cartucce; Chicago è in formissima ma per arrivare in fondo mi sembra ancora inesperta; Orlando ha DH, ma è troppo discontinua; Solo una MIami in stato di grazia può sbarrare il passo ai campioni in carica, e comunque difficilmente in una serie di 7 partite e col fattore campo sfavorevole. Ad OVEST: San Antonio ha ovviamente tutte le possibilità ma anche i loro big three sembra che abbiano qualche blackout di troppo ultimamente; Dallas può infastidire i lacustri in qualche singolo match, non in una serie; per assurdo i gialloviola rischiano di più al primo turno di PO nel caso in cui dovessero incontrare p.es. i Nuggets…

  10. si cmq io tra belinelli e thorton prendo belinelli….Piu’fisico piu’ atletico piu’ talento e poi intelligentissimo capisce il gioco…altro che quell’altra scimmia che da completo decerebrato senza talento qual’e’ arriva a sacramento si ritaglia subito uno spot da titolare e senza fermare per niente il gioco ne fare l’accentratore tiene i 22 di media con 50 dal campo e 45 da tre…con 3 ass e 3 rimb….e questo senza contare stanotte….

    Ho esagerato anche io ma ricordo que qui un sacco di gente fino a prima dello scambio era indecisa su chi fosse piu’ forte tra belinelli e thorton…Ce li siamo tolti i dubbi o ”belinelli e’ un jump shooter migliore perche’ secondo le statistiche della nasa quando giove e’ in congiunzione con nettuno le sue percentuali sono superiori e quindi tra i due prendo lui”???

  11. giulio

    anche se la vittoria heat contro la squadra col miglior record della lega e con quello scarto potrebbe far pensare tutt’altro,io che ho visto entrmbe le partite,dico che la prova più impressionante della notte è stata quella dei lakers,questo nonostante i magic erano in b2b e nel primo tempo sono rimasti sempre in vantaggio…

    ma la sensazione di forza che da questa squadra,oggi come oggi non ha eguali.
    ripeto,merito soprattutto di bynum,che ha fatto fare un ulteriore salto di livello ad una squadra bicampione nba.
    perchè con questo bynum questa squadra in difesa è decisamente più concreta.
    bynum è oggi per gasol quello che robinson è stato per duncan nell’ultima parte della sua carriera.
    ma in sostanza tutta la squadra ha svoltato,perchè anche artest sembra un altro rispetto a qualche settimana fa.
    in più è tornato barnes.
    ora bisogna solo recuperare il miglior kobe e poi questa squadra è pronta a diventare la più forte versione dei lakers dell’era phil jackson…

  12. GALLO, concordo con te sui Lakers; aggiungo: secondo me, in effetti, Miami dà la sensazione di poter spaccare le partite con le fiammate di LBJ o DW (meno con CB), ma si ha per adesso, ancora l’impressione che possa non bastare per arrivare all’anello. Come domina la partita Lebron in alcune occasioni il Mamba sembra non farlo più, almeno tecnicamente e fisicamente… ma mentalmente Kobe non ha eguali, soprattutto quando le partite cominciano a contare; in più ha una squadra un gradino sopra le altre, con più opzioni e con l’aggiunta del Bambino migliorato di questo periodo, non so veramente come potrebbero essere fermati in una serie da 7 partite…

  13. ma Ibaka e le sue 15 stoppate in due partite?
    i Thunders devono scambiare Perkins mettere Ibaka centro e prendere un’ottima ala grande alla David West o Al Horford che x me resta un 4
    Se come non poteva sembrara possibile i Lakers arrivassero con il 2 record della lega allora si che per giugno li vedo di nuovo favoriti..sono anni che aspetto Bynum dominanate ogni sera,e’ presto per dire che lo e’ diventato ma siamo sull strada buona

  14. Orlando quest’anno può peregrinare fino a Lourdes semmai dovesse raggiungere la finale di conference, figuriamoci…
    La trade di Dicembre ha scombinato il roster, di conseguenza si è perso un pò il filo logico del discorso, ritrovandosi con 4 point guard e 2 lunghi anzichè il contrario, più due ali piccole pressocchè inutilizzate.
    La prossima sarà la stagione della vita: quando avrai avuto un estate intera di tempo per rimettere il roster in quadro e ti giocherai la permanenza della tua superstar in squadra.

    Cmq ci sta la sconfitta allo Staples dopo un viaggio ad ovest impegnativo e una partita giocata meno di 36 ore prima, d’altronde all’ “andata” abbiamo vinto noi quindi il bilancio coi campioni è in parità.
    I Magic non stanno giocando con il fuoco negli occhi ultimamente, ma è sbagliato parlare di giocatori fritti come Turkoglu o Arenas: per quanto il titolo sia assoluta utopia, io credo che questi due giocatori cosi come Nelson e J-Richardson saliranno notevolmente di tono nei playoff e contribuiranno a inserire i Magic tra gli attori protagonisti della post-season ad est più calda degli ultimi 10 anni…

  15. Spurs

    Premettendo che stanotte non abbiamo visto i veri Spurs, che credo in queste ultime partite di RS stiano gestendo il vantaggio (approfittando dei passi falsi di Mavs e Celtics e del notevole vantaggio su LA) e che secondo me Duncan nei PO sarà un giocatore diverso e molto più di impatto, non posso non essere d’accordo a grandi linee con Gallo=Bird. L’errore di Pop è stato di avere un 7’0 tecnico e fisico in casa e non valorizzarlo affatto (complice qualche infortunio, ok); parlo ovviamente di Splitter, che rivedremo in altra condizione l’anno prossimo quando però sarà davvero troppo dtardi per Manu e TD. Onestamente, non vedo proprio come SA possa battere questi Lakers, a mio avviso la squadra più forte vista dal dopo MJ

    Boston

    Evidente come loro puntino ad avere un record superiore a LA e Miami, consci di essere superiori ai Bulls e di poterli eliminare anche col fattore campo a sfavore. Detto questo, anch’io non li avrei toccati in questo scorcio finale di stagione, aspettando l’estate per procedere col parziale rinnovamento. Ma chiaramente parlare da fuori è molto più facile, chissà quante cose son successe dietro le quinte che non neppure immaginiamo…

    Ancora co sto discorso Thornton vs Belinelli. Come si possa ancora sostenere che il secondo è un giocatore superiore al primo è un mistero. Marcus è un giovane con poca disciplina ma talento da vendere; chiaro che come comprensione del gioco Marco, avendo anche gli anni europei come esperienza, sia più avanti. Ma come potenziale e prospettiva Thornton è giocatore di altra categoria, che già da ora ne mette 20 di media in scioltezza, figuriamoci fra 2-3 anni…

  16. bobdog

    si,ma occhio sempre a wade.
    se per un lungo periodo questa squadra sembrava pendere leggermente più su lebron,adesso mi sembra che penda leggermente più su wade…

    sono d’accordo con iyw quando dice che wade a difesa schierata è più pericoloso di lebron,anche se la differenza anche qui è minima,perchè se sfrutti lebron come andrebbe sfruttato poi vediamo se non fai lo stesso una fatica tremenda nel marcarlo anche a difesa schierata.
    ripeto,lebron deve ricevere in movimento,quindi per fare questo a difesa schierata non può avere così a lungo la palla tra le mani.
    più o meno lo stesso discorso che valeva per shaq,che quando riceveva profondo in movimento era finita per tutti.
    lebron per certi versi è lo shaq degli esterni…

  17. Career high di rimbalzi contro Howard è un gran bel segnale, sostanzialmente se Bynum pareggia il duello con il miglior centro della lega i Lakers diventano difficilmente fermabili! d’accordo con gallo, il primo quarto di Bynum è stato incredibile, poi sono venuti fuori gli altri, Lamar in primis grande partita! ma anche gasol che francamente è il giocatore contro cui i Magic non hanno risposte, anderson e bass non possono tenerlo, quando i Lakers hanno iniziato a servirlo la partita è girata!
    Le altre: spurs palesemente in amministrazione controllata, hanno un vantaggio netto e a mio avviso fanno bene ad amministrarlo senza sprecarsi troppo, non credo che gli heat lancino alcun messaggio con una vittoria contro una squadra che aveva un quarto delle loro motivazioni, saranno di altro tipo le partite che devono vincere se vogliono arrivare al titolo! celtics non capisco tutti questi campanelli di allarme circa l’assenza di perkins, andatevi a rivedere le sconfitte dei verdi, sono arrivate quasi sempre in back to back, specie se erano in trasferta e quindi con un viaggio di mezzo, non ne farei una tragedia, il loro record prima della trade perkins è stato costruito senza di lui, ed è comunque un record migliore di heat e lakers, le principali candidate al titolo! per giudicare lo scambio aspettiamo i play-off

  18. Recap dei miei Magic

    Non sono d’accordo con Gallo che dice che tolto Howard affondiamo: siamo sempre alle solite, tolto Kobe Lakers IDEM, tolto Lebron Miami idem, tolto KG Boston idem, tolto Rose Bulls idem, tolto Duncan Spurs idem.

    Si può valutare il supporting cast di quest stelle: i migliori sono quelli di BOS e L.A., dopo arriva ORL e Spurs, lasciamo perdere i Bulls…

    Lakers che continuano a essere i miei favoriti per la vittoria finale, vero che Bynum è un fattore importante, come lo sono Barnes e ovviamente Kobe al meglio.
    In una serie a 7 con BOS (questa sarà la finale non ci sono dubbi) prevedo lo stesso identico finale.

    La ns. situazione è un pò complicata da spiegare: tolte le sconfitte nel periodo dei mal di pancia e del cambio roster – vedi in casa contro PHILA o le 2 sconfitte con ATL in serie o a Milwakee (diciamo che con un roster al completo un 4-0 o 3-1 ci stava…dico semplicemente che non sono match giudicabili….) saremmo a 2 partite da Miami in totale lotta per il terzo posto…..

    …è l’anno dei cambiamenti per noi, ricordate cosa siamo stati negli ultimi 2 anni

    gallo

    non puoi paragonarci a CLE che 2 anni fa poteva essere spazzata 4-0 e siamo arrivati a un lay-up o un paio di liberi dal 2-2 con i Lakers….o l’anno scorso che eravamo 8-0 nelle prime 2 serie prima di incepparci…

    …il sistema offensivo è cambiato…idem per la difesa questo roster è attivo da 3 mesi ed è stato modificato nella parte centrale della stagione: penso che gli alti e i bassi siano normali, penso anche che in una serie a 7 gli unici superiori a noi a Est rimangono i nanetti verdi.

    Ai play-off ci faremo trovare pronti, rimango convinto che Hedo ci può portare dove ci ha portati 2 anni fa, Richardson è meglio di un Lee…non abbiamo più Lewis ma abbiamo quel talento immenso e enigmatico di Gilbert…insomma tante incognite…se SVG riesce nel giro di un mesetto a chiudere il cerchio ce lo giochiamo, altrimenti vediamo Otis cosa prepara peri l prossimo anno.

    P.S. Ve lo firmo ora signori….se i Bulls vincono l’Est la finale sarà BOS-ORL.

    In una serie a 7 CHI la vedo inferiore e nettamente rispetto a noi: la regular è una cosa, i play-off sono un altro sport, lo sappiamo tutti bene.

    Mi sembra che stiate esagerando nel lodare i Bulls: ottimo sistema difensivo e un Rose da MVP, bene Boozer ma il resto è da brividi.
    Poca esperienza, ottimi margini di miglioramento ma rimango convinto che sono inferiori alle Big3.

    Pronostici partiti……….

  19. Secondo tempo difensivamente da manuale dei Lakers, c’è stata una svolta senza dubbio, Bynum ha giocato una partita fantastica e anche un pò limitato dai falli ma ha retto alla grande contro superman ma quello che più mi è piaciuto è stata la difesa sul perimetro nel secondo tempo quando nei primi due quarti stava entrando di tutto ai Magic, Kobe ha iniziato male, era qualcosa come 2/10 al tiro poi nel terzo quarto ha ingranato pure lui, ora avrà 5 giorni per mettere a posto la caviglia e a questo punto può essere alla nostra portata il secondo posto assoluto anche se io mi accontenterei di arrivare davanti a Celtics e Mavs e direi anche gli Heat perchè nonostante tutto a me fanno comunque paura.

  20. Ho sette gare di vantaggio quando ne mancano 16 al termine della RS. Perchè devo giocarmela contro gli Heat a cui avevo dato una lezione di basket poco tempo fa? Qualcuno dice che James e soci erano in crisi psicologica. Bene ma la sostanza non cambia. Popovich la gioca, vede come fa a finire e tira i remi in barca.
    Duncan è mezzo morto e Bosh banchetta? Ok ma non ne farei un dramma. Mi sembra assurdo pensare che un TD a scartamento ridotto si preoccupi di fermare Bosh in una gara di preseason, perchè è quello che era per gli Spurs. Il vero Duncan le cartucce le sparerà ai PO. Poi faremo i discorsi del caso.

    Magic
    Stan Van Gundy andrà via se uscirà al primo turno dei PO oppure in semifinale. E’ chiaro che con la squadra così strutturata non andranno da nessuna parte. O salgono di livello e rivedremo il turco extralusso e un Arenas resuscitato oppure adios, il progetto fallisce. E se così fosse il buon Stan sarà cortesemente messo alla porta. Lakers vincono facile facile. Secondo posto nel mirino.

    Denver
    No Melo si party. Questi si sono tolti una scimmia dalle spalle e viaggiano come il vento, 8 W su 10. Qualcuno spera che Gallinari torni a NY. Sognare non fa male ma è un sogno. Invece spero che faccia valere il suo valore specie ai PO.

    E’ tornato Perkins in tempo per assistere alla festa (Wall fatto a pezzi) e alla bella reunion con gli Heat domani. Gara da vedere.

    Celtics a scartamento ridotto. Loro sanno cosa fanno ma la cessione di Perk non l’ho capita.

    MJ
    I Kings hanno MJ. Il numero 23 sforna 42 punti dominando la gara!!!!!!! Scherzo ma Thornton sta facendo bene. Senza Evans è la guardia titolare e deve guadagnarsi il rinnovo. Indubbio che queste prestazioni aiutano.
    Intanto vorrei segnalare l’ennesima perla del big fella Cousins con un assist a Garcia a tutto campo schiacciando la palla a terra, stile Magic. Non ho parole. Rischio di bagnarmi le mutande!!!!!

    Confronto Thornton-Belinelli

    Non c’è storia sul talento offensivo. 2 a 0 per il 23. Sulla conoscenza del gioco vince Marco. Marco è da sistema ed è un panchinaro in linea di massima, idem per Thornton in un grosso team ma in uno in ricostruzione può giocare in quintetto. Va visto se migliorerà nelle altri parti del gioco. In prospettiva Marcus è migliore, non ci sono storie.

    Felice per i Grizzlies. Intanto Al Jeff gioca alla grande in una squadra che non farà i PO. Gli gira proprio male.

  21. Lebowsky
    D’accordissimo sui thunder, scrissi una cosa molto simile anche io ieri! serviva un altro tipo di giocatore piuttosto che perkins, nominai scola e west, ma come dici te anche un horford sarebbe ottimo!
    Big 0
    discorso belinelli-thornton ti quoto in pieno

  22. alfredo

    immagino che stai godendo per bynum…eheh

    fai bene,hai creduto in lui anche quando onestamente erano in pochi a farlo,visto il suo atteggiamento.
    ricordo che oggi bynum va quasi sempre in doppia cifra nei rimbalzi,mentre lo scorso anno quando gasol rientrò dall’infortunio non riuscì per oltre un mese a completare una doppia doppia,in pratica non andava mai in doppia cifra a rimbalzo,cosa inspiegabile per un giocatore col suo talento…

    oggi è decisamente un altro bynum.
    ha fatto un salto mentale davvero sorprendente.
    quindi fai bene a godere,io che invece l’ho discusso per un bel pò,godo lo stesso…eheh

    a parte gli scherzi,questo è il bynum che ho sempre sognato in questa versione dei lakers.
    quante volte ripetevo che bynum a questi lakers sarebbe stato più utile in versione difensore piuttosto che in versione 15+8+1,5.
    lo preferisco in 10+14+3.
    sempre sognato il bynum versione mutombo o in versione robinson a fine carriera.
    mi ha ascoltato,anche se va detto che il suo approccio era decisamente cambiato già agli ultimi playoff,solo che oggi si è specializzato in difensore-rimbalzista ed ha una condizione fisica molto buona…

  23. Gallo
    Se sta bene, nel suo ruolo, lo scambio solo con howard, te l’ho sempre detto! gli scorsi playoff era al 50% massimo, ora sta bene, speriamo inizino presto i playoff a questo punto!:)
    Comunquue il reparto lunghi dei Lakers è francamente incredibile, forse è l’unica squadra in grado di avere 2 giocatori in grado di reggere il duello con howard. l’anno scorso anche i celtics con sheed ne avevano 2, ma oggi solo i lacustri hanno questo lusso

  24. Ma come si fa a far far 27+16 a Dalembert? i warriors meriterebbero una multa salatissima, non si possono leggere certi tabellini…

  25. alert70

    ma infatti gli spurs contro gli heat hanno meno problemi di accoppiamenti rispetto alle altre big.
    ma alla fine per me perderebbero anche con loro in un eventuale serie…

    ma comunque io non riesco a trovare nessun motivo per cui i lakers dovrebbero perdere una serie contro gli spurs.
    a livello di accoppiamenti proprio non può esserci storia.
    l’unico a loro favore è quello parker-fisher,per il resto vince tutto phil jackson.
    in più quelli di los angeles hanno sempre il jolly kobe,ovvero quel giocatore che con wade e lebron è l’unico oggi come oggi che ti può far vincere una serie pur non dimostrando di essere la squadra più forte…

    poi se per uno strano mistreo gli spurs dovessero battere i lakers 4 volte,poi più avanti ci sarebbero sempre i celtics o wade e lebron.
    quindi per me è tutto impossibile…

    ripeto,gli spurs 2007 erano più forti,in più non dovevano sfidare avversari così forti.
    chiaramente gli spurs di oggi incontrassero le stesse avversarie che incontrarono quegli spurs vincerebbero di nuovo il titolo,o comunque 3 serie su 4 sarebbero scontate a loro favore.
    ma oggi che sono a mio avviso inferiori a quegli spurs,la musica a livello di competitività è molto più alta…

  26. the magician

    ma davvero vuoi paragonare il supporting cast che hanno i vari kobe,kg e lebron con quello che ha oggi howard?

    chiaramente nessuna di queste squadre vincerebbe il titolo senza la propria stella,ma i magic sarebbero in condizioni da lottery.
    si può dire benissimo che il secondo miglior giocatore dei magic non vale il quarto dei lakers o dei celtics…

    howard merita di meglio,ma non inteso come ambiente,ma come supporting cast.
    che poi avesse un supporting cast all’altezza ai magic io sarei anche contento,perchè come franchigia i magic mi stanno anche simpatici…

  27. bene bene… continuo a notare che nessuno e dico nessuno vede i miei Thunder come una possibile contender… sempre tutti a fare i complimenti al genio e alle intuizioni di Presti… a un Durant sempre più consapevole del proprio ruolo… a un Westbrook che migliora sempre più… alle stoppate di Ibaka… alla difesa di un Shofolosa ma poi quando si fanno i pronostici per il titolo nessuno se li caca i Thunder! :)

    … e questo non fa che riempirmi di gioia… credo che ai playoff quest’anno ne vedremo proprio delle belle… LARGO AI GIOVANI!

  28. Per rendersi conto del potenziale di Bynum basta ricordarsi delle prime 4 gare delle ultime finals giocate con un ginocchio in frantumi.

  29. alfredo

    se bynum avessi la certezza che fosse sempre questo,non lo scambio neanche con howard.
    premesso che per me bynum non raggiungerà mai i livelli di howard.
    ma per gli equilibri di questa squadra è meglio avere lui rispetto ad un howard.
    quando parlo di equilibri,considero un certo odom.
    con gasol e howard insieme un odom avrebbe meno spazio,quindi sarebbe impossibile mantenere questa rotazione a tre con questi minutaggi.
    sarebbe anche impossibile togliere i minuti finali ad uno tra gasol e howard.
    quindi odom con howard sarebbe di troppo…

    comunque questi discorsi sono da fantanba,nel senso che è impossibile prevedere uno scambio alla pari howard-bynum.
    ma ci fosse anche una singola possibiltà,se bynum è questo,io in questa versione dei lakers per gli equilibri mi tengo bynum…

  30. Un’altra cosa, questo Bynum il prossimo anno si gioca il premio di difensore dell’anno.

  31. nick the quick

    parlo per me.
    se tra le contender si mettono squadre come mavs,bulls,spurs e magic,allora io ci metto anche i thunder.
    ma siccome per me il titolo per quest’anno al 99,9% è affare a tre,ovvero lakers,celtics e heat,io vedo i thunder come le altre quattro.
    possono dare fastidio ma non vinceranno il titolo,per durant e westbrook è ancora presto,ma ci sono quasi…

  32. Ragazzi per me Duncan è in amministrazione controllata dalla prima partita di rs. Basso minutaggio e bassa intensità praticamente nell’80% delle partite degli Spurs. Sensazione personale, farà dei p.o. veramente ad altissimi livelli,, migliori degli ultimi due/tre anni..anche se non so se basterà per arginare questa versione della frontline gialloviola. Però, ragazzi ricordiamoci che questo probabilmente sarà il suo canto del cigno, e come dice sempre qualcuno qua dentro, non sottovalutate il cuore di un campione. Forse è solo una speranza la mia, ma veramente vorrei vedere uno dei più grandi (se non il più grande) interprete del ruolo, con una pallacanestro d’altri tempi, uscire a testa alta e da protagonista assoluto ancora una volta.

  33. Che Thorton abbia punti nelle mani e sia estremamente veloce non è una novità, lo scambio è stato con Landry che gli Hornets ritengono più utile, anche perchè Belinelli e Green stanno facendo bene….
    la coppia di piccoli-grandi play di Denver mette su numeri incredibili, non mi ricordo una partita Nba con due, che dovrebbero giocare nello stesso ruolo ma in realtà giocano molto insieme, che mettano su cifre simili a quelle di Lawson e Felton, incredibile

  34. Alert

    Per quale motivo Stan Van Gundy dovrebbe essere messo alla porta a fine stagione? Non capisco…

  35. I Thunder sono ad un tassello del puzzle per diventare una conteder sullo stesso livello di lakers celtics ed heat. Per me dopo quest’estate avremo veramente una squadra ad Ovest in grado di eliminare i Lakers in una serie p.o. e saranno loro. Ma per quest’anno è ancora presto (poi non dire gatto..)

  36. Intendo due play da 20 e 10 nella singola partita mi sembra una statistica più unica che rara… certo giocando entrambi molto e quindi molto insieme con JR da ala piccola, quindi strutturazione leggerina e bassina che presenta difficoltà difensive, comunque Nuggets mina vagante e Gallo in una situazione tecnico-tattica-ambientale tutt’altro che malvagia… anzi

  37. Gallo

    D’accordissimo con te.

    Il ns. problema è che abbiamo troppi giocatori bravi e solo una stella.

    Redick, J.Rich, Anderson, Bass, Nelson stesso sono tutti scambiabili.
    Per dio caro Otis, ce lo regali un CP3 o un Deron?

    O attendiamo che sia Howard a raggiungere il New Jersey?

    Altra scommessa signori….se Dwight va via ( per me no e lo dico anche da tifoso, ma il sentore rimane positivo solo perchè il nostro director si chiama Otis Smith ed è uno dei migliori) VA NEL NEW JERSEY.

    Questo del supporting cast (ottimo ripeto dei miei Magic manca però una seconda stella) non fa altro che aggiungere credito alla mia personale battaglia per DH12 for MVP.

  38. stanotte sono riuscito a vedere solo il primo tempo.
    la sensazione era comunque che fosse questione di tempo. I magic erano avanti per una percentuale irreale dal campo e ne a Kobe ne a Pau stavo entrando granchè..
    Non so come sia andata la ripresa, ma immagino che i magic si siano sciolti as usual..

    PS: Andrew rocks.

  39. the magician

    visto che deron williams è andato ai nets per harris e favors,fossi i magic mi mangerei le mani.
    probabilmente una contropartita del genere non l’avevate,questo sia col blocco di prima che col blocco di oggi.
    per contropartita intendo di prospettiva,visto che oggi i jazz sono in fase di rifondazione.
    però il giocare con howard avrebbe fatto gola a deron.
    anche se si dice che deron si è ritrovato ai nets senza sapere niente…

    comunque considerando che uno tra cp3 o deron andrà sicuramente ai knicks(visti gli indizi direi più il primo)vi resterebbe sempre quell’altro come ultima speranza.
    poi hai ragione,può succedere che deron e howard si uniscano,ma questo può accadere ai nets ma anche ai magic…

  40. Howard sarà MVP quando porterà Orlando ad avere il miglior record almeno ad Est.
    Di questo passo però la vedo dura…

  41. tracy

    Se fallissero miseramente ai PO l’ambiente non lo digerirebbe perchè non vedrebbero nel sistema così strutturato e con questi interpreti alcuna chance di vincere l’anello. Spero di sbagliarmi perchè la creatura creata da SVG mi piace parecchio. Però considera la situazione: il Turco non è quello di due anni fa, spero ritorni ai PO ma i segnali non sono confortanti, Arenas è un oggetto sconosciuto, J-Rich eccellente ma andrà via, Howard da il suo, idem per Nelson e poi? Se guardi le contender, gli Heat l’anno prossimo miglioreranno con acquisti mirati, i Bulls prenderanno una guardia con le palle e i Knicks potrebbero diventare una contender. Senza dimenticare i Celtics. I Magic hanno un salary cap intasato e qualsiasi mossa risulterà difficile. Dovranno giocoforza salire di livello con quello che hanno e non so se saranno in grado di farlo.

    Duncan

    C’è uno scetticismo pauroso su di lui e sugli Spurs. Forse avete ragione a dubitare degli speroni ma non credo possibile che un TD e POP dall’alto dell aloro esperienza non si siano fatti i conti. A loro la RS è solo un passaggio obbligato per i PO. Il fatto che si trovino con un record assurdo giocando 28/30 minuti a gara è impressionante che li spingerà ancor più a giochicchiare fino ad aprile.

    nick-the-quick

    Scherzi. Ho sempre sostenuto che loro e gli Spurs saranno le contender dei Lakers (vedevo pure i Rockets con Yao). L’acquisto di Perk è un gran colpo e come dicevo ieri potranno fare la corte a West questa estate. Per ora saranno tostisssimi e a me fanno più impressione loro che i Mavs. Hanno fisicità sotto canestro, sconosciuta prima della trade, hanno il duo Westbrook-Durant illegale e con un anno di esperienza di PO alle spalle, Harden sembra in rampa di lancio e un Ibaka in crescita. Saranno una brutta bestia per chiunque. Ti divertirai ne sono certo.

  42. the magician

    il problema è che avete avuto fretta, altrimenti forse deron lo portavate a casa già quest’anno!!!!
    L’ho detto già un mesetto fa, tolto howard avete una squadra di medio-buoni giocatori e due albatross a contratto come il turko e arenas di difficilissima gestione!!!

    Discorso mvp, sinceramente se non lo danno a rose quest’anno non glielo danno mai più, stagione pazzesca in un est competitivo come mai, sta portando di peso una squadra buona ma non fantastica, che ha avuto una marea di infortuni al primo posto di confenrence!!!!
    Sinceramente sarebbe uno degli mvp più meritati della storia e credo che quest’anno il secondo arrivi staccato e anche di parecchio, non vedo un giocatore che ha avuto la sua continuità nell’arco della stagione a questi livelli!!!

  43. alert70

    tu vedi scetticismo,io invece vedo ottimismo che a mio avviso suona come un sopravvalutare questa squadra…

    per carità tutto può succedere,popovich può aver fatto anche un lavoro di gestione perfetto,ma manca il materiale umano in questa squadra,quindi gestione o non gestione,record o non record,per me oltre un certo ostacolo non riusciranno ad andare…

  44. Qualcuno sa che idee hanno i lacustri per l’anno venturo? Come intendono muoversi sul mercato? Immagino le mosse potranno essere differenti nel caso di three-peat o di NON vittoria… C’è allo studio un minimo di ricambio nel supporting cast o si punterà alla prima stagione con Bynum titolare per vedere come regge la pressione, mantenendo le altre posizioni? Secondo voi quale sarà il prossimo BIG a vestire gialloviola in futuro, Durant? O stanno puntando chessò a far fare il salto della sponda a Griffin?

    • Bynum è già titolare..magari non gioca i finali ma è stabilmente nello starting five..Durant o Griffin ad LA?? Va bene essere tifosi e non porre mai limiti alla fantasia..però non se n’è mai sentito dire manco per sbaglio..

  45. Ma io tutto questo spazio di manovra nel cap di Heat, Knicks e Bulls non lo vedo proprio. Voi si?
    Resta il fatto che anche il nostro è pessimo. Vedremo.

    Non vedo perchè J-Rich dovrebbe andar via. Magari verrà rifirmato ad una cifra un pò più bassa. Non ci sono altre guardie di pari valore disponibili in giro per l’NBA…
    Purtroppo lo spazio di manovra è poco, sia tra i FA che con le trade.
    Non so davvero che dire, aspettiamo l’estate, ora pensiamo a gicoare PO dignitosi.

    Stan Van Gundy ha fatto tanto e con un materiale umano migliore a disposizione avrebbe fatto ancora di più. Nel 2009 a marcare Kobe Bryant c’era un certo Courtney Lee nel suo anno da rookie. Ci fosse stato anche solo questo J-Rich era tutt’altra musica, soprattutto in attacco.
    Io spero resti, almeno ancora un anno.
    Poi piuttosto, se la situazione stagna, lo fai fuori, scambi Howard con contropartite valide stile Nuggets-Anthony e riparti da capo.
    L’NBA è cosi, lo sappiamo bene…

  46. comunque a scanso di equivoci,quest’anno a detta dello stesso popovich,gli spurs hanno affrontato la r.s. con uno spirito diverso rispetto agli anni scorsi.
    lo si vede anche dall’intensità che ci hanno messo,non proprio da normale regular season…

    quelli che hanno dormito per parecchio tempo sono stati i lakers,ma anche i celtics secondo me si sono gestiti tanto.
    adesso i lakers hanno iniziato a fare sul serio,diciamo che questo l’hanno notato tutti,perchè oggi come oggi sono tornati a far paura…

    condivido quel che ha detto nowitzki qualche giorno fa.
    quando disse che con tutto il rispetto per gli spurs e il loro record,i mavs sono consapevoli che se vogliono vincere l’ovest l’avversario principale resta quello gialloviola.
    frase detta prima della vittoria dei lakers in casa degli spurs…

  47. Alert
    Sinceramente non vedo un senso nel prendere west nei thunder, un giocatore di 33 anni in quel contesto non mi sembra il caso, visto anche il contratto che chiederà!!
    Horford sarebbe perfettissimo, ma non so se potranno prenderlo!!!!!!!!!!!!!!

  48. valenba
    la mia era una domanda… chiedevo se ci sono già rumors in proposito; intendo dire che Kobe non durerà in eterno e non credo che a LA non ci stiano pensando a come sostituirlo fra qualche tempo. Bynum è sì titolare ma una cosa è farlo partire titolare, un’altra è puntare FORTE su di lui come un fattore (e quindi per esempio, farlo stare in campo nei finali di partita…). Su Durant possibile obbiettivo futuro qualcosa si vociferava tempo fa in verità e Griffin l’ho buttata lì senza basi, d’accordo… peraltro penso senz’ombra di dubbio che la proprietà punterà a prendere un BIG nei prossimi 2-3 anni sacrificando magari uno tra Lamar e Artest (o anche entrambi).
    Cmq, ribadisco: chiedevo se qualcuno sa, o ha sentito qualcosa in proposito…

  49. discorso pivot…

    comunque anche oggi che il ruolo sembra più povero che mai,ci sono 5 pivot che a mio avviso in situazioni “normali” potrebbero accendere questo ruolo.
    howard,bynum,oden,yao e cousins…

    premesso che solo uno per ora ha dimostrato di essere una certezza assoluta.
    premesso anche che yao ming ormai si dice che sia vicino al ritiro.
    però certamente,soprattutto questi 5 nomi dimostrano che un certo talento nel ruolo anche oggi non manca…

    howard è il lungo più forte della lega,considerando che ormai fa davvero la differenza in attacco.
    sarà il numero 1 del ruolo ancora per parecchio tempo…

    bynum è un pivot che dimostra di essere piuttosto completo.
    non è il più atletico,non è il più fisico e non è il più tecnico,però ha il giusto mix…

    oden se fosse sano avrebbe tutti i mezzi per essere il miglior difensore della lega.
    magari non ancora oggi,ma al top della sua maturità penso che questo sia possibile per istinti e mezzi fisici.
    da un certo punto di vista,come caratteristiche sembra il più simile ad howard…

    yao ming.
    questo è stato un big,nonostante avesse sempre avuto poca cattiveria agonistica.
    figuriamoci con un altra grinta e con un altra integrità fisica cosa sarebbe potuto essere.
    potenzialmente un dominatore degno dei grandi dominatori all time del ruolo.
    fisicamente una montagna al quale aggiungeva una grande tecnica.
    quindi potenzialmente decisamente il migliore di questa epoca…

    cousins.
    il più giovane di tutti,quindi ancora non abbiamo visto niente.
    anche lui completo,ma non penso diventerà mai forte come l’howard di oggi,testa o non testa.
    però la sensazione che l’identikit perfetto per essere la bestia nera del ruolo può essere lui,ovvero quel giocatore che negli scontri diretti ti fa vedere l’inferno…

    quindi ripeto,in situazioni normali si potrebbero vedere belle sfide,perchè i talenti non mancano.
    purtroppo tra infortuni e talenti inespressi si rischia che l’unico vero big del ruolo continui ad essere il solo howard(anche se bynum oggi sembra aver svoltato per davvero).
    peccato,perchè le sfide ad alti livelli in questo ruolo sono sempre le più leggendarie.
    questo è decisamente il ruolo più importante del basket.
    era così anche quando si aveva abbondanza,figuriamoci oggi,dove chi ha anche un pivot discreto, se lo tiene stretto…

  50. Bobdog

    Bella per te, credi che i Thunder vi diano Durant per Odom e Artest? Purtroppo per voi dall’anno prossimo le cose saranno molto diverse, senza Jackson e con avversari molto forti già ora in rampa di lancio e in futuro più temibili che mai. Quest’anno sarà ancora vittoria piuttosto facile almeno a Ovest (a est Boston farà sudare, ma vincerà sempre LA) ma poi le cose si evolveranno.
    E bada che le altre franchigie (ok, a parte Memphis) non è che stanno lì per cedere i loro migliori prospetti a LA, e data la situazione salariale certi nomi almeno per un lustro ve li potrete scordare

  51. chiedo una cosa: ma quanti anni di contratto(ne) ha ancora arenas prima di rifirmarlo (magari!) a 4-5 mln l’anno?

  52. so che non centra un cazzo col discorso, ma come saranno i lakers senza phil? mi è venuto sto lampo adesso, non riesco proprio a immaginarmeli… avranno imparato qualcosa, o dopo tre-quattro sconfitte imploderanno i vari odom, artest, barnes ecc. e andranno in cacca? chissà…

  53. secondo me se veramente si dira stop alle eccezioni salariali credo che per heat ,bulls ,e knicks i tempi per raggiungere lakers e celtics si dilateranno considerevolmente ,sopratutto nei confronti dei losangelini l’equilibrio e la distribuzionedi talento in tutti i settori li rendono abbastanza avvantaggiati .

    SU BYNUM
    ok nella versione mutombo è oro per i lakers ma non si puo dimenticare che all’occorrenza questo mette 20 punti come niente (dallas ne è la dimostrazione) e nei casi di giornate di timidezza di gasol questo puo diventare determinante ….

    MAgic

    secondo me il buon vangundy ha fatto il suo tempo con questo non dico che abbia fatto male tutt’altro solo che ormai è chiaro che il progetto magic 2009 ha raggiunto il massimo e cioe la finale ,bisogna ripartire cercando di salvare il salvabbile di quell’ avventura ,la trade andava fatta anche se i risultati non sono stati quelli sperati perche anche senza la trade i magic sarebbero rimasti incompiuti….
    certo mi chiedo come mai D-Will non sia stato preso in considerazione o sondato cmq ora dovranno dare muoversi attraverso delle trade e se non ci sono eccezioni sara difficile costruire una vera contender in poco tempo per far rimanere Howard

    cmq secondo me anche la seconda stella accanto ad DH12 non è sufficilente che sia paul o deron occorre qualcuno in ala grande ed un buon sistema difensivo …

  54. credo che anche il prox anno i lakers faranno paura a tutti. certo una cosa la vedremo: se pjax seve o non serve a questa squadra.

  55. Aggiungerei: come saranno gli Spurs senza Duncan e Popovich tra 2-3 anni? Mamma mia, io proprio non riesco a immaginarmeli! Seguo l’NBA dall’anno prima dell’arrivo di TD, ma ero un mocciosetto. Mai capitato di vedere un giocatore e la sua franchigia inscindibili a tal punto!

  56. big O
    non mi sono spiegato, ci mancherebbe, mica mi faccio illusioni. Non ho detto che prenderemo Durant per Lamar e Artest. Ho detto che secondo me LA dovrà necessariamente “puntare” un BIG, per mille motivi (e ho sparato due nomi ” a caso”). Ti do ragione quando dici che probabilmente dovremo aspettare più di 2 o 3 anni per poter ricostruire con prospettive, data anche la situazione salariale… però mai dire mai: chi avrebbe mai sospettato dell’arrivo di Pau 3 anni fa.
    In ogni caso lungi dall’avere certezze di sorta chiedevo a chi eventualmente fosse più addentro di me ad eventuali rumors di trade in prospettiva 2011-12 o più avanti 2012-13.

  57. ci sono un sacco di situazioni “strane”, adesso si parlava di howard, anche giustamente, però io penso che anche i mavs il giorno che si ritirerà nowitzki non andranno neanche ai PO…

  58. il palcoscenisco di hollywood fa gola a molti non c’è dubbio. a los angeles sono passati quasi tutti i più grandi di questo sport. sò che a molti di voi da fastidio sentire queste cose ma sono dati di fatto.. non mi stupirei se il dopo braynt fosse durant o lebron..

    • mi sa che è meglio, in queste situazioni, volare basso… da dopo magic, negli ultimi 20 anni circa, oltre a kobe che è arrivato col draft, chi sarebbero i più grandi passati per LA? shaq per quattro anni, poi? i vari garnett, mcgrady, duncan, nash, hill, webber, non ci sono mai passati per LA… e solo per fare alcuni nomi…

        • 8 anni, c’hai ragione pardon, però rimane il discorso sugli altri, solo shaq ci è venuto per i motivi anche extra-cestistici che conosciamo, e penso che durant, ragazzo modesto com’è, non ci tenga più di tanto a venire in dei lakers “in ricostruzione” proprio quando avrà 26 anni, il top della carriera… lebron nel 2014 sarà 30enne, non tanto l’età per esperimenti, se poi (per un motivo qualsiasi) non avesse ancora vinto con miami, in una squadra proprio “in ricostruzione”, per quanto i lakers possano essere in ricostruzione, non ce lo vedo proprio…

  59. bobdog

    il punto è che per prendere giocatori forti servono quantomeno giocatori giovani e futuribili, scelte (alte e più di una) e contratti in scadenza da scambiare (vedi Knicks e Nets quest’anno, Boston con KG ecc.). I Lakers tra un paio d’anni avranno al massimo solo un paio di contratti in scadenza per far quadrare i conti dello scambio, ma 0 scelte alte e 0 giovani interessanti. Quando vorranno aprire un ciclo dovranno ricominciare daccapo, come fatto dai Bulls post 98 o dagli stessi Lakers post 2004 (quando però avevano un giovane Bryant da cui ripartire in fretta). Morale della favola: la ripartenza a mio avviso sarà lunga e dolorosa, dato che l’unico giocatore interessante da cui ripartire sarà Bynum (tutto meno che un leader o un uomo franchigia attorno a cui costruire), per il resto bisognerà aspettare il draft e le scadenze di Bryant e Gasol per acciuffare qualche FA interessante

  60. 2014, Kobe e Gasol saranno free agent, solo loro due chiamano 50 mil sul cap, quello sarà l’anno in cui inizierà la nuova era e bisognerà vedere se Kobe avrà il coraggio di mettersi da parte o di ridimensionarsi, nel 2014 avrà 36 anni….

  61. Superlacustre

    col futuro che gli si prospetta a Oklahoma City Durant sarebbe un folle ad andarsene per ricominciare tutto daccapo a Los Angeles. Ai Thunder ha 10 anni di successi assicurati coi compari Westbrook-Harden-Ibaka-Aldrich. Con questo quintetto del futuro perchè mai dovrebbe andarsene in una squadra in ricostruzione come sarà LA? Idem Lebron ora che gioca con Wade e Bosh, a meno di litigi. Idem Rose. Howard il discorso è diverso, ma se ne parlerà fra molti anni dato che nel 2012 non potrete firmarlo, idem Paul, Williams e altri. Ma sono discorsi inutili ora, da puro fantabasket. Meglio parlare della realtà.

  62. ma infatti non credo che i lakers portino il roster fino alla “fine” cioè quando un giocatore ha 37 anni ed appende le scarpette al chiodo. i lakers come chiunque altro per intenderci, vabbè braynt per ovvi motivi finirà la carriera in giallo viola ma entro 1-2 anni i vari odom artest brown bynum e barnes sono appetibilissimi.. se non sono stupidi un nuovo progetto partirà a breve.

  63. Cerco di essere più preciso e meno cazzaro…

    oggi che ho un pò di tempo (vi leggo sempre ma scrivo pochissimo) vorrei analizzare con voi il roster dei Thunder creato dal buon Presti:

    PLAY: Westbrook. Ormai uno delle tre point guard più forti in attacco e probabilmente il migliore di tutti in difesa. Un atleta, passatemi il termine, coi controcazzi, che ha un

    fisico lebroniano (infatti secondo me è il Lebron dei playmaker) e che, qualità di pari importanza, ha una cultura del lavoro e del migliorarsi che non è seconda a nessuno. Stiamo

    parlando di un play che non mette le stesse cifre di Rose (che secondo me è l’MVP di questa stagione) solo perchè ha un certo Durant in squadra. Ad oggi gli manca solo un tiro da

    fuori affidabile (dove Rose è migliorato molto) ma con la cultura del lavoro che si trova sono certo che migliorerà anche su questo aspetto.

    GUARDIA: se parliamo di Sefolosha parliamo di uno dei difensori più arcigni della lega, se ricordo bene l’anno scorso ai playoff lo stesso Bryant ha sofferto non poco, credo sia più

    che sufficiente come “biglietto da visita”… purtroppo è più che limitato in attacco ma per questo c’è un certo James Harden. Qui ammetto di essere di parte perchè stravedo per lui,

    ma Harden è una guardia che semplicemente SA FARE TUTTO, ha un tiro da fuori mortifero, ottima penetrazione e atletismo, visione di gioco eccelsa… sotto molti aspetti mi ricorda

    molto Brandon Roy…

    ALA PICCOLA: Durant. Credo che posso evitare di fare un commento su Durant… mi sembra che il ruolo di AP sia abbastanza coperto…

    ALA GRANDE: Ibaka. Altro atleta pazzesco, altro giocatore per cui stravedo. La presenza del congolose assicura rimbalzi, difesa e stoppate a profusione, inoltre sta mettendo su anche

    un tiro dalla media più che discreto. Non male per un ventunenne al secondo anno di NBA…

    CENTRO: Perkins. L’ex Celtic è l’unico tassello che mancava a questa squadra per competere per traguardi ambiziosi, era semplicemente la condizione si ne qua non. E’ un centro che

    garantisce quella presenza sul pitturato che Krstic aimè non poteva fornire, oltre ad aver giocato qualche partita di playoff e un paio di Finals… che per una squadra così giovane non è cosa da sputarci sopra…

    PANCHINA: Anche la panca mi sembra più che buona. Di Harden ho già detto, D.Cook si sta dimostrando un valido tiratore dalla lunga, Maynor e Collison fanno il loro… forse non siamo così profondi sul pitturato (Mohammed così così, Aldrich male) non ma non si può voler tutto… :)

    Concludo, per chi avesse dei dubbi sulla trade coi Celtics, dico che la partenza di Jeff Green ha lasciato certamente dubbi e malinconie (almeno per me) ma se analizziamo a freddo, con

    la testa e non con il cuore, a parer mio lo scambio con Boston è stata l’ennesima magata di Presti, a questo punto spero davvero l’ultima perchè questa squadra non ha più bisogno di

    niente per vincere, deve solo giocare insieme e acquisire esperienza. Se proprio vogliamo fare i pignoli potremmo dire che per ora la scelta al draft di Aldrich non si sta dimostrando azzeccatissima

    ma vorrebbe dire cercare proprio il pelo nell’uovo… per quanto mi riguarda Sam Presti santo subito!

    • scusate per gli accapo, ho fatto un copia-incolla da word e non mi sono accorto che ha incollato a cassius di cane

  64. Sinceramente ci sono troppi se e troppi ma, non si capisce nemmeno se inizierà la prossima stagione!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Figurarci se si capisce qualcosa sui prossimi 3-4 anni!!!!
    Io credo che se il prossimo anno ci sarà il lockout, squadre come celtics e spurs saranno ancora davanti alle varie miami,ny,thunder,bulls………E non credo neanche sia conveniente fare troppi cambiamenti di roster perchè il tempo per assemblare una squadra potrebbe essere molto ridotto!!!
    I lakers con le due sopra sarebbe ancora la grande favorita, e poi dall’anno dopo penso che invece potrebbe esserci qualche cambiamento anche eclatante tipo cessione di gasol,odom,artest, per affiancare a bynum un giocatore giovane che garantisca una ripartenza più rapida………kobe giustamente finirà la carriera in maglia lakers, ma potrebbe decidere di smettere in anticipo se dovesse vincere tanto e il progetto non fosse all’altezza di un’altro titolo!!!

  65. allora rispondi a questa domanda.. come mai i magic si privarono del loro uomo franchigia shaquille o’neil nel 1997 quando in roster avevano hardway al 2 anno nick anderson e i vari denni scott horace grant shaw ecc..?

  66. il primo quarto tra bynum e howard è stato bellissimo,possibilmente da rivedere…

    ripeto,il duello tra pivot è l’essenza del basket,i duelli tra giganti.
    contatti,botte,intensità,stoppate,rimbalzi,aiuti,tutto ai massimi livelli.
    oggi che raramente nel ruolo puoi vedere sfide del genere,quando le vedi non puoi non divertirti…

    peccato che oggi i lunghi che sanno giocare stanno diventando sempre più giocatori perimetrali.
    i lunghi d’area sono sempre più quei giocatori fisicamente anche dotati ma che tecnicamente sono negati.
    mentre i lunghi di talento ormai preferiscono spostare il loro raggio d’azione,o comunque preferiscono sfruttare questo loro talento più lontano dal canestro.
    nowitzki è stato il simbolo di questa nuova versione,ma penso che i vari erving,magic,jordan,kobe,lebron,bird o wade sono stati (o saranno) i protagonisti indiretti di tutto ciò.
    sono i giocatori che esaltano più i giovani,quindi chiunque prima di ispirarsi al gioco interno di uno shaq si ispira al gioco esterno di questi giocatori che una volta non esistevano,perchè prima di erving si dice che ci fosse baylor ma non era proprio la stessa cosa…

    ma il basket ha bisogno dei grandi interpreti dell’area.
    quindi speriamo che prima o poi ci sarà una svolta che ci faccia tornare indietro,anche perchè più si va avanti e più si può dire che oggi i lunghi hanno una dimensione di livello di gioco spalle a canestro che a momenti gli stessi esterni di qualche decennio fa riuscivano ad avere…

    rivoglio gli shaq,gli olajuwon,i lanier,i moses malone,gli ewing,i kareem,i robinson,i chamberlain,gli unseld,i cowens,i parish,i mourning,i reed,isampson,i russell,i walton(bill non luke),i mikan.
    oggi il basket sarebbe più bello e completo con parecchi di questi interpreti.
    ripeto,basta vedersi il primo quarto di lakers-magic per capire la bellezza di un duello tra pivot a quel livello,e parlo di howard vs bynum,non di chamberlain vs russell,quest’ultimo un duello visto in un altro tipo di basket,ma cha aveva l’uno contro uno più sensazionale,visto che si sfidavano il miglior attaccante di sempre contro il miglior difensore di sempre,quindi un livello che non si potrà mai più raggiungere.
    quel duello l’ho visto in qualche gara trasmessa sulla vecchia nba tv che trasmettava fino all’anno scorso sportitalia,ed era un duello che anche in quel contesto così diverso ti lasciava a bocca aperta…

    ripeto,rivoglio i grandi pivot,oggi più che mai.
    sono sicuro che per questo avrò anche l’appoggio di brazzz…eheh

  67. Superlacustre

    Francamente Durant e Rose mi sembra abbiano tutt’altra testa che non Shaq. Del mondo dello spettacolo e cazzate varie mi sembra gliene freghi proprio niente: pensano a giocare a basket e basta, non a ingozzarsi di hamburger a Hollywood e presentarsi al training camp con 20 kg in più

  68. pensa anche a questo: se durant o rose non vincono nel giro di due o tre anni? lebron insegna…

  69. Il tuo discorso fa acqua amico mio. Durant o Rose che non vincono con quel popò di supporting cast che fanno, vanno a LA dove ce ne sarebbe uno molto più debole e tutto da costruire? Non vedi che manca del tutto la logica? Hanno il contesto ideale per vincere, sono ragazzi con la testa sulle spalle che pensano solo al basket. Capirei se avessero squadre di cacca, a parità di squadre di cacca tanto vale andare a LA.. ma così? nonono, per tornare a vincere dovrete seguire un’altra strada, mi spiace

  70. vedremo big o vedremo.. forse qualche speranza per oklaoma, ma per i bulls per quanto siano forti e quadrati ad est sia quest’anno ma anche i prox è proibitivo per loro andare oltre la finale di conference.. heat e celtics superiori, poi i magic e in arrivo dal prox anno anche i knicks e l’incognita nets.. e poi la storia insegna che quasi tutti i più forti vanno ai lakers…

  71. x lakers,spurs,celtics,da qui al 2014-15 arriveranno altri giocatori x cui magari si ripartira da loro…nel giro di 4-5 anni è arrivata gente come lebron,wade,durant,rose,howard,paul,williams ecc ecc…in poche stagioni puo cambiare tutto

  72. si infatti è vero questo.. ma fossi un tifoso di una squadra in cui sta per finire un ciclo, in questo momento sarei un attimino più preoccupato ad essere un celtico ed un attimino meno ad essere un giallo-viola..

  73. Io a dire il vero con Buford GM sto abbastanza tranquillo… sarà interessante vedere come si comporterà quando potrà finalmente avere scelte decenti, e non dalla 25 in giù ogni volta…

  74. Prima curiosità, vedo gente che pubblica romanzi a partire dalle 8 del mattino continuando fino alle 7 di sera! beati voi che potete parlare di NBA tutto il santo giorno.

    Per quel che riguarda LA, ovviamente ricostruiranno, ovviamente avrà sempre un fascino superiore a cleveland milwakee e via dicendo e di conseguenza riuscirà ad essere, anche conseiderando cicli più o meno positivi un punto di riferimento per tutti, come per altro Boston.

    kobe finirà la carriera a LA, e non può essere diversamente, gli altri, a mio avviso gasol in primis, partiranno alla spicciolata per essere sostituiti da gente più giovane.

    Concludo dicendo che dal mio punto di vista il vero leader dei Tunder è Westbrook; altra personalità rispetto a Durant… Dovendo scegliere uno dei due, andrei a occhi chiusi sul numero 0.

  75. Chi prenderanno i Lakers e chi sarà la prossima stella? Se vogliono una stella dovranno cedere una stella, che sia Artest-Odom-Gasol-Bynum non si scampa. Il salary parla chiaro. Magari qualche anno di draft fuori dai PO non vi farebbe male!!!!!

    Tracy

    89 mln sul cap compresi i 14.4 in scadenza di J-Rich. Con 74 già impegnati mi spieghi come cavolo faranno i Magic a rifirmarlo? J-Rich andrà via e di pretendenti ci saranno.

    gatsu83

    West ha 31 anni ed è in salute. Fossi ai Thunder un pensierino lo farei soprattutto se chiedesse 6/8 mln per 3/4 anni. Certo Horford sarebbe ottimo ma costerebbe 60 mln fino al 2016 (attraverso una trade dolorosa) mentre West sarebbe un FA. Se i Thunder vogliono puntare su Ibaka e acquisire talento nella posizione 4 per dare al ragazzo il tempo di crescere West farebbe al caso loro. Avrebbero un prospetto in crescita costante e un giocatore solido che non ti tradisce mai.

    Arenas-Hedo

    Costeranno una finanziaria fino al 2014. Quindi salvo miracoli di Thorpe dovranno sperare che la coppia si meriti lo stipendio.

    Cousins
    Sono di parte ma è un primo anno. Non ricordo tanti centri così completi al primo anno. Ieri ha dato un cioccolatino extralusso a Garcia e non è nuovo a queste cose. Da la palla benissimo, ha movimenti in post basso, ha un discreto tiro dai 4/5 metri, prende rimbalzi ed è in grado di prendersi le responsabilità quando conta ed è solo un rookie. Fisicamente non sarà una belva come Howard ma tecnicamente è avanti. Tra due anni sarà il miglior centro della NBA a mani basse. Poi sarò smentito ma se tiene di testa saranno caxxi amari per tutti.

  76. American Dream

    essendo un loro tifoso (preciso: da quando Durant ha iniziato la sua carriera in NBA a Seattle, non da ora) ho seguito diverse partite in questi ultimi anni dei Thunder e anche io ho notato che nei momenti che contano Westbrook è risultato essere spesso più decisivo di K.D… è forse questo al momento il difetto più grande di Durant, ma c’è da dire che rispetto all’anno scorso (dove mi ricordo ha sbagliato parecchi buzzer beater) è migliorato moltissimo.

    Un esempio? Nella partita vinta a Philadelphia neanche una settimana fa ha fatto un 5-0 all’ultimo min che ha permesso ai Thunder di vincere poi ai supplementari (con un Westbrook superlativo)… insomma non vorrei che ora Durant passasse addirittura come un senza palle…

  77. finale di rs dei lakers opposto dell’anno scorso dove andarono in grossa difficoltà dopo l’asg….adesso 9 vittorie nelle ultime 10 con la sola sconfitta contro gli heat……..bynum adesso ke sta bene fisicamente sta mostrando tutto il suo talento…questo ha sempre giocato mezzo rotto o in recupero da un infortuneo qnd mai al 100%…l’ultimo bynum al 100% fu quello pre trade gasol, e lì stava facendo sfracelli con un 40ello ai clippes prima di farsi male….cmq questi lakers nn vedo come in una serie di 7 gare possano perdere anke contri i celtics sembrano inattaccabili con un kobe così così….pensa qnd il mamba va sui suoi livelli…..inoltre ci sono giocatori come blake fisher e diciamo anke barnes ke nn stanno dando il contributo ke ci si aspettava dessero…..in questo momento squadra ingiocabile….

  78. american dream

    ceh insomma scegliere westbrook a durant mi sembra un’eresia…questo nonostante sono d’accordo sul fatto che russel è più leader!

    Un discorso analogo si può fare con billups-melo: billups più leader ma anche qui prendo tutta la vita melo!

    Insomma questi sono 2 tra i primi giocatori della lega…e poi dal punto di vista carismatico non è vero che non sono dei leader…li definirei piuttosto dei leader con difetti…perchè cmq si prendono sempre le loro responsabilità in ogni partita e perchè sono dei closer a dir poco speciali…

    su bynum
    secondo me se non avesse avuto quei problemi fisici e se avesse avuto l’opportunità di essere primo violino di una squadra nba, parleremo del miglior pivot del panorama cestistico statunitense! cmq sono convinto che se bynum starà bene i lakers potranno aprire subito un nuovo ciclo…
    Poi sono convinto che il fatto di trovarsi a giocare con gente piu importaNTE di lui nella sua squadra gli abbia anche fatto venire quella mentalità operaia( e difensiva) che secondo me in situazioni diverse avrebbe fatto fatica a trovare nella sua carriera…

  79. Per carità! Durant è meraviglioso, ci mancherebbe… volevo solamente sottolineare i meriti di Westbrook, che io vedo come il vero leader di questa squadra. Poi a costo di andare contro corrente, lo preferisco a Durant.
    Ma è parere personalissimo senza pretesa di essere universalmete accettato.

  80. Alert
    hai ragione, il prossimo però west va per i 32 e gli devi dare l’ultimo contratto della carriera, comunque importante, io se fossi i thunder cercherei maggiormente un giocatore più vicino per età ai miei leader e che magari fra 3-4 anni non sia un peso, poi è piccolo e già perkins e ibaka non sono delle cime, se l’obbiettivo sono i lakers io andrei su qualcuno più alto!!!!

  81. Per quanto riguarda queste fantomatiche trade che dovrebbero fare i Thunder per “migliorare” il roster spero solo che il San Presti non la pensi come voi…

    Prendere Horford come upgrade di Ibaka, tramite una trade sanguinosa e intasando anche il cap? Horford dall’anno prossimo prenderà 12 felle fino al 2016… ma siamo matti?!

    Scusate il termine.. ma sticazzi di Horford! Io mi tengo stretto il congolese (in senso figurato ovviamente)… ma senza il minimo dubbio, che ha ampi margini di miglioramento e soprattutto costa moooooolto meno! E poi siete sicuri che Ibaka tra un paio d’anni non varrà l’Horford di adesso?

  82. ma West chi? Taribo West?!

    Ma per carità… West chiederà anche lui bei soldi, e farti intasare il cap da un giocatore che l’anno prossimo ha 32 anni per questi Thunder mi sembra una follia….

    • Ibaka è un ottimo giocatore in rampa di lancio. Se un West venisse a 6/7 mln per 3 anni lo prenderei. Il cap non lo intaserei affatto ma avrei un giocatore di sostanza che sa far tutto. Poi parlando di età il ragazzo compierà 31 anni ad agosto e non mi sembra messo male fisicamente, anzi.

      Horford non lo prenderei mai perchè costa come una finanziaria. Inoltre con Perk.Ibaka-Collison-Aldrich sareste coperti nel ruolo 4/5.

  83. Appena finito di vedere Heat-Spurs, un solo commento, Wade spaziale sui due lati del campo

    • DECISAMENTE!!!
      Direi che con queste prestazioni vuole ribadire chi è il vero Leader A MIami

  84. Bella vittoria Lakers. Ora in vista dei T’Wolves darei riposo a Kobe, così avrebbe 4 giorni di riposo ein vista dei playoff potrebbero risultare propizi, visto anche i classici problemini suoi a dita, caviglie, ginocchia e chi ne ha, più ne metta.

    Heat tornati quelli che secondo me vincono l’est. Lo sapevo che la crisi durava poco…mi fa incavolare che siano stati proprio i Lakers a rivitalizzarli. Idioti!

    Quanto mi spiace per Steve, Hill e Carter…ma direi Phoenix definitivamente fuori dai PO. Mannaggia!

  85. Mamma mia “Superlacustre”, avrò letto 3,4 volte la tua perla “tutti i più forti vanno ai lakers”, ma ancora zero risposte alla domanda che ti ha fatto Mircodiuboldo….argomentare le cagate please

  86. Ho letto (ma non mi ricordo dove, sports illustrated?) che i Nuggets in ricostruzione potrebbero rinunciare alla qualifying offer per Nene’, che costa parecchio. A quel punto i Thunder proverebbero a prenderlo con un contratto inferiore a quello attuale (Nene’ prende 11 milioni l’anno!).
    Il trio di lunghi Ibaka, Perkins, Nene’ piu’ Collins che l’anno prossimo costa poco (magata del GM quel tipo di contratto) e Aldrich sarebbe una front-line completa e pure futuribile (il piu’ vecchio e’ il brasiliano). I Thunder hanno anche un cap molto leggero e non intasato, almeno fino a fine 2013 (rifirmeranno Westbrook), per cui possono permettersi di spendere!

  87. i lakers dopo la pausa hanno cambiato marcia sopratutto difensivamente.e evidente che saranno la squadra da battere da aprile in poi anche perche il grande vantaggio dei lakers rispetto alle altre contender e la loro front-line che e la piu talentuosa,la piu versatile,la piu completa e la piu fisica della lega.
    bynum e l’unico centro assieme a perkins in grado di reggere il confronto fisico con howard,odom invece e l’ala grande piu versatile e completo della lega,grande difensore,grande passatore,insomma sa fare tutto su un campo.
    gasol con il lento declino di duncan e semplicemente il lungo piu tecnico della nba capace di giocare sia centro che ala forte.
    se metti quei tre con il 24 ti ritrovi in mano la squadra piu completa e talentuosa della lega lanciata verso il secondo three-peat della loro storia.

    gli spurs sono di fatto entrati in modalita ‘controllo energetico’ visto che il migliore record in assoluto e quasi garantito.
    in ottica titolo i dubbi sono la difesa e sopratutto se gente come blair e mc dyess sara in grado di competere alla pari con lunghi lacustri?

  88. Big O

    A me pare che se l’ammiraglio non lo chiamava, Duncan aveva già bello che firmato con i Magic… E poi si, inscindibili, ma contiamo sempre il fatto che sono stati un team vincente in tutti gli anni, avessero toccato il fondo (per merito ovviamente di tutti quanti), sai i giocatori che avevano fatto le valigie?

  89. in una squadra perdente,una super star non rimane a lungo…forse qll ke è rimasta piu a lungo è garnett ma se minnesota fosse stata una contender nn sarebbe andato via

  90. Ho finito ora di vedere i mIami con il league pass…partita perfetta!!!dIFESA ASSURDA e buona circolazione di palla!Bosh si sta impegnando di più e i risultati si vedono!JAmes un pò in ombra neei primi 3 quarti ma in finale buona prova!
    Cmq la squadra,ora,pende a favore di Wade è un dato di fatto e va pure bene direi!!!Stanotte mi ha stoppato Duncan…mi viene da piangere!!!
    Mercoledì abbiamo i thunder e James dovrà marcare Durant speriamo bene…
    LEt’s Go Heat!!!

  91. “Tra due anni sarà il miglior centro della NBA a mani basse. Poi sarò smentito ma se tiene di testa saranno caxxi amari per tutti.”

    con tutto il rispetto,parliamo di cousins,ottimo talento,ma non certamente chamberlain,shaq o olajuwon.
    quindi io sarei molto più cauto.
    anzi,per me difficilmente i pivot che ci sono oggi in nba potranno raggiungere il livello di howard.
    l’avrebbe potuto fare il solito yao,lui sì che con un altra testa e con un altra integrità fisica sarebbe stato un dominatore…

    comunque inutile parlare del futuro dei lakers oggi.
    questa squadra potrebbe avere altri 2 o 3 anni supercompetitivi,oltre a questo,quindi per certi discorsi è meglio aspettare…

    melo91

    tra il miglior melo visto fino ad oggi e il miglior billups io avrei molti dubbi su chi prendere.
    comunque westbrook è giovane,mi sembra che potenzialmente può diventare un giocatore migliore del miglior billups.
    ma lo stesso discorso vale per durant con melo…

  92. Su Cousins non sono d’accordo; in prospettiva è una bestia. Al giovane non manca niente, ha tiro, passaggio, movimenti, rimbalzi, stazza fisica. Non so come sia in difesa, ma per il resto il talento (e sottolineo talento) è assurdo

  93. Quoto Alert e Tunz Tunz, Cousins è un assoluto fenomeno, non dimentichiamoci che è il suo primo anno, diamogli altri due anni e come direbbe Biggie, sky is the limit!!!

  94. cousins e senza dubbio un grandissimo talento pero rischia di fare la fine dei vari odom e wallace,giocatori di grande talento che non sono mai diventate delle stelle in assoluto per motivi mentali,ecco cousins da questo punto di vista e messo anche peggio di loro.
    per cui aspetterei ancora un paio di anni prima di prevedere il futuro.

  95. Su Westbrook e Durant anch’io sono di quelli che tra i due probabilmente, alla fine prenderei Westbrook, perchè chiaramente in quel ruolo con quelle capacità, c’è solo lui…”Il LeBron dei playmaker” non so chi l’abbia detto, ma tanta stima, definizione perfetta…Questo è un mancato mvp solo perchè ha la “sfortuna” di giocare in squadra con un altro fenomeno assoluto come Durant!

    Probabilmente ora come ora Durant ha qualcosa in più di Westbrook, capiamoci, parliamo di due fenomeni non darò mai del matto a chi preferisce Durant, per il quale pure io stravedo, ma io per Westbrook ho una particolare adorazione!!! Detto questo concordo però con chi dice che il leader dei Thunder sembra essere proprio Westbrook, mi sembra che il ragazzo abbia più “palle”, più leadership…Ecco, per fare un paragone che potrebbe funzionare, per me Durant sta a LeBron come Westbrook sta a Wade…Nel senso, James e Durant hanno qualcosa in più, ma Wade e Westbrook gli distano di un millimetro!!!

    Per quanto riguarda il discorso Boston post big three, Lakers post Kobe, va detta una cosa: Durant e Westbrook lasciare ora come ora i Thunder sarebbero dei matti coi fiocchi, ma da rinchiudere proprio…Progetto 10 e lode, squadra in fase di costruzione ma a uno-due giocatori da essere una conteder (probabilmente già il prossimo anno saranno la squadra da battere a Ovest), saranno i free agent ad andare da loro, non loro a costringerli a venire! Altro che Lakers o Boston, sti due stanno bene dove stanno, sarebbero dei matti a separsi e non penso succederà prima di parecchi anni…Per lo meno, questo è quello che mi auguro…Certo che rimpianti, odio come franchigia i Thunder perchè avrei voluto vedere due fenomeni simili in casacca Supersonics!!! Ciò non toglie che ho sempre detto, che LA non resta fuori dai vertici per più di qualche anno…Nel 2014, data del probabile inizio del post Kobe, si darà inizio alla ricostruzione e i migliori free agent faranno la fila per andarci…Senza contare che poi, se nel 2012 Howard sbarca ai Lakers, non è necessaria nessuna ricostruzione! Stesso discorso vale per Boston, i free agent faranno la fila per giocare con Rondo…

  96. TOURE’ YAYA

    Toppi alla grande, Cousins non ha problemi di leadership o di “palle”, anzi a Sacramento si potrebbe già dire che il leader della squadra è lui, questo al suo PRIMO ANNO, figuriamoci nel giro di due anni…Odom è un agnellino in confronto a Cousins, il problema di Cousins non è la testa, ma la maturità

    E’ un bambinone, non ancora con la testa sulle spalle, fa ancora le classiche bravate da ragazzino/adolescente, ma non si spaventa davanti a niente…Non lo paragonerei a un Odom, ma piuttosto a un Marbury! E credimi: stravedo per lui per cui faccio i migliori scongiuri perchè non ripeta la carriera di Marbury

    • Scusa Yaya, ho riletto il tuo commento, ho notato che non hai parlato di PERSONALITA’, ma solo di testa, intesa come “ha la testa sulle spalle”…Allora si hai ragione, anche Cousins con la testa da bambino che si ritrova potrebbe buttare tutto all’aria! Faccio le corna però!

  97. Karl “Tunz Tunz”

    Ha buoni istinti difensivi. Commette molte palle perse anche perchè la vuole dare con insistenza. Fisicamente non si avvicina a Howard per esplosività ma ha più talento. Nella gara del 9 marzo ha fatto un figurone reggendo alla grande superman che è uscito per falli. 29 punti non sono briciole.

    Gallo

    Non ho parlato di chamberlain,shaq o olajuwon ma ho detto che sarà il miglior centro della NBA per i prossimi 10 anni, non della storia. Ripeto sarò presuntuoso, forse sono troppo preso ma Howard-Bynum e chi volete mi sembrano meno completi di Demarcus. E siamo solo all’inizio.

    Intanto se non l’hai visto guarda l’assist di stanotte. Lo vedi nelle migliori 10 azioni della notte.

  98. per me e fuori luogo parlare di leader per quanto riguarda cousins.uno che fa a pugni perche un compagno non li abbia passato la palla non e prova di leadership ma bensi di immaturita.
    ho l’impressione che il ragazzo si senta gia arrivato,che pensi gia di essere un grande giocatore,questi suoi atteggiamenti sono dei brutti segnali per quanto riguarda la sua futura crescita anche perche il talento non basta.inoltre pare che non abbia una grande etica lavorativa.

    • Hai ragione. Punto. E’ un mona, un bambinone, tutto quello che vuoi, ma ha tantissima personalità, non si fa intimidire da nessuno, questo intendevo…Che poi sia un pirla non ci piove, su questo ti do ragione…Ma diamogli tempo: è di fronte a un bivio, o diventa il nuovo Marbury, o sfonda di brutto! Se lo capisce, migliorerà negli allenamenti e migliorerà i propri comportamenti, andando a mettere a posto la testa…

      Quel che succederà dipenderà anche dal valore dei Kings, la società dovrà prendere le redini in mano…

  99. alert70

    ho citato chamberlain,shaq e olajuwon per dire che howard non è proprio l’ultimo arrivato.
    per me o sei un lungo di quel livello,oppure essere migliore di howard mi sembra dura.
    comunque giustamente ognuno ha le proprie convinzioni,tu sicuramente conosci meglio di me cousins.
    io dico solo che howard è vicinissimo ad essere un dominatore di questa lega,diamogli solo il giusto supporting cast…

    poi come dico sempre,essere più completo non vuol dire automaticamente essere un giocatore dal valore superiore.
    altrimenti lo stesso olajuwon sarebbe stato un pivot migliore di shaq,cosa che comunque può anche essere,anche se la maggioranza prenderebbe sempre shaq…

  100. in due settimane deron williams ha trasformato i nets, vittoria veramente meritata ieri.

    non sono preoccupato dalla sconfitta dei celts né dal primo posto a est ormai svanito, marzo è un mese abbastanza inutile, i conti si faranno a partire dal prossimo mese, speriamo di recuperare tutti gli infortunati e di lasciar rifiatare i big e ce la giochiamo. l’unico appunto riguarda rondo, è chiaramente in una condizione pietosa, è troppo importante che si riprenda. ieri tra l’altro con somma presunzione si è preso il tiro del potenziale pareggio nell ultimo minuto dopo aver lasciato passare 20 secondi manco fosse michael jordan prendendo una mattonata clamorosa.

    intanto ENNESIMA sopraffina prestazione di al jefferson che trascina i Jazz alla vittoria, almeno brazz sperò avrà apprezzato BIg Al eheheheh

  101. io comunque a costo di essere ripetitivo,dico che il potenziale di yao ming era qualcosa di mostruoso.
    per me neanche il primo sabonis aveva tutto questo potenziale.
    oggi vediamo bynum che sembra fisicamente una bestia,ma io ricordo che lo stesso bynum due anni fa nella serie contro i rockets sembrava un bambino mentre marcava il cinese…

    cinese che pur non avendo la forza fisica di shaq,aveva un fisico talmente imponente che se decideva di attaccarti con la giusta aggressività ti spostava come niente.
    oltre a questo aveva(ha) mani dolcissime che gli permettevano di avere un altra dimensione offensiva…

    classico talento clamoroso purtroppo inespresso…

  102. “in due settimane deron williams ha trasformato i nets, vittoria veramente meritata ieri.”

    scontato,praticamente la trade jazz-nets ha tolto harris e fatto arrivare deron,invece l’impatto di favors era quasi irrilevante,anche se il talento di quest’ultimo è sicuramente interessante.
    quindi se sostituisci un buonissimo giocatore come harris con una stella come deron,allora è normale che la squadra fa un bel salto di qualità.
    certo che anche deron meriterebbe un supporting cast all’altezza…

  103. se qualcuno avesse ancora dei dubbi su chi sia piu forte tra ibra e eto’o puo iniziare a toglierseli.
    il camerunese sposta ovunque giochi…

  104. GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    GRANDE INTER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Comunque non è la difesa che fa schifo, ma il modo di giocare, se concedi 30 metri fra la linea di difesa e quella di centrocampo, per di più a 3 è normale che soffri contro giocatori come quelli del bayern, però abbiamo due palle cubiche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  105. gallo
    tra billups e melo stiamo a discutere un vincente con uno che finora non ha ancora vinto nulla! ma stiamo a discutere 2 talenti completamenti diversi…cioè melo è di un altro pianeta rispetto a billups in quanto a talento! E poi io non sottovaluterei molto melo come non sottovaluterei durant: secondo me difettano un pò come trascinatori, ma sanno mettere tiri importanti e si prendono le loro responsabilità (ovviamente finora ha dimostrato piu melo di durant anche x l’età che ha..)

    su cousins
    direi che come talento siamo a livelli stratosferici…è un lungo che sa fare tutto: diciamo però che a vederlo giocare ho l’impressione di essere di fronte ad un nuovo sheed…ossia uno che accende e spegne la lampadina troppo spesso per essere considerato un vero dominatore.
    Spero di essere smentito…cmq qst ragazzo ha un grande talento e credo che tra qualche anno potrà davvero fare grandi cose…

  106. andiamo in OT: non meritavate di passare manco pe’u cazz…
    il bayern poteva finire il primo tempo sopra 5-1, julio cesar non fermerà mai i tiri di robben, e ranocchia in champions ha una caga pazzesca, non so dove andate, per stavolta vi è andata di super lusso godetevela bastardoni :-)

  107. sarà, è due anni che ci va bene, speriamo continui, comunque i nostri tre gol gli abbiamo fatti, i loro tre glieli abbiamo regalati!!!!!!!!!!!!!!!
    bene così, guardateci ancora per un pò!!!!!!!!!!

  108. HILTON? paris? non ti rispondo neanche, non meriti replica e comunque non sono il tipo che poemi nei blog… basta una risposta breve e mirata per capire, se si vuole capire… i vari magic jabbar malone braynt shaq rice divac horry payton e senza andare troppo nel passato…
    connettere il cervello prima di postare, please…

Commenta