Convincente vittoria degli Heat contro i Grizzlies

Gli Heat tornano alla vittoria e sembrano aver scacciato via il momento di crisi, mentre i Lakers si aggiudicano la battaglia dell’Ovest contro i Dallas Mavericks. Inoltre, si sono disputate altre 7 partite nella notte, che hanno visto come protagoniste gli Spurs, i Bulls, gli Hawks e altre squadre ancora. Vediamo com’è andata:

GRIZZLIES @ HEAT 85-118
La vittoria contro i Lakers sembra aver dato nuova linfa ai Miami Heat, che demoliscono i Grizzlies con uno scarto di 33 punti grazie ad una partita ai limiti della perfezione. Gli Heat tirano con il 58% dal campo, il 63% da 3 e l’86% ai liberi: impossibile batterli quando si trovano in una serata del genere. I “Three Amigos” rubano il palcoscenico a tutti gli altri, con Wade che segna 28 punti e distribuisce 9 assist, LeBron ne segna 27 e Bosh ne aggiunge 18, più 10 rimbalzi. Notevole anche il contributo di Bibby, che esce dalla panchina ed infila un perfetto 5 su 5 da tre, per 17 punti totali.

BLAZERS @ HAWKS 82-91
Grazie ad un terzo quarto di pregevole fattura gli Hawks si assicurano una vittoria contro i temibili Portland Trail Blazers. E’ incredibile notare come gli Hawks abbiano comunque vinto con un margine piuttosto ridotto, nonostante la grossa differenza tra le percentuali di tiro (essi hanno tirato con il 51%, contro il 35% dei loro avversari). Tra le fila di Atlanta è Jeff Teague a recitare la parte del leone, con 24 punti molto preziosi, ma sono importanti anche i 20 di Jamal Crawford e i 14 di Josh Smith (che aggiunge anche 12 rimbalzi e 6 assist). Dal canto loro, i Blazers pagano la serata storta di Andre Miller (0 su 8 dal campo) e non basta la solita buona prova di Lamarcus Aldridge (22 punti, 6 rimbalzi, 7 assist) e di Brandon Roy (16 punti per lui).

CLIPPERS @ WIZARDS 122-101
I Clippers agguantano una agevole vittoria a Washington, e confermano il buon momento che stanno vivendo ormai da due mesi a questa parte. A guidare la truppa è il trio Mo Williams-Griffin-Bledsoe, autori di 71 punti totali, cui si aggiunge la buona prova di DeAndre Jordan, che di punti ne segna solo 10 ma agguanta ben 17 rimbalzi. I Wizards tirano con appena il 18% da 3 punti e rimangono sotto praticamente per tutta la partita, nonostante la buona prova di John Wall (25 punti, 8 assist, 7 rimbalzi) e di Javale McGee (12 punti + 8 rimbalzi per lui).

JAZZ @ BULLS 100-118
Dopo un impressionante primo quarto, i Bulls sono già avanti di 20 punti e fanno sì che la strada verso la vittoria sia in discesa. Le due squadre confermano di trovarsi in momenti opposti, con i Jazz che ormai sono in caduta libera mentre i Bulls volano sulle ali dell’entusiasmo e guardano ai play-off con ottimismo. Rose e Deng, con 26 punti a testa, trascinano i propri compagni, mentre Noah esegue il solito lavoro sporco sotto i tabelloni, segnando 16 punti e raccogliendo 9 rimbalzi. Importante è anche il contributo di Korver, che uscendo dalla panchina realizza 17 punti con un buon 7 su 10 al tiro. Ai Jazz serve poco la prestazione superba di Al Jefferson, che segna 33 punti e abbranca 18 rimbalzi, così come servono a poco i 24 punti di Devin Harris.

76ERS @ BUCKS 74-102
I 76ers, dopo l’esaltante vittoria contro i Boston Celtics di ieri notte, resistono soltanto un quarto contro i Milwaukee Bucks, dopodichè vengono nettamente spazzati via. Milwaukee vince il confronto in praticamente tutte le statistiche, dalle percentuali di tiro ai rimbalzi, passando per gli assist e le palle perse: insomma, i 28 punti di scarto ci stanno tutti. I Bucks trovano risposte da un po’ tutti i propri giocatori, con ben 8 uomini che segnano dagli 8 punti in su. Segnaliamo in particolar modo i contributi di Bogut (17 punti), Mbah A Moute (14 + 12 rimbalzi) e Delfino (12).

KINGS @ HORNETS 103-115
Il duo Paul-West si rende autore di una notte esaltante, e trascina i New Orleans Hornets alla vittoria contro dei volitivi Sacramento Kings. Paul segna 33 punti e distribuisce 15 assist, mentre West aggiunge 25 punti e 9 rimbalzi. Ma sono molto importanti anche i 20 punti di Carl Landry e i 12 di Belinelli, per una vittoria che arriva soltanto nell’ultimo quarto. I Kings trovano in buona serata alcuni dei propri uomini migliori, a partire da Thornton (25 punti), passando per Cousins (19, più 11 rimbalzi) e Dalembert (16), ma ciò non basta ad evitare la 49esima sconfitta stagionale.

SPURS @ ROCKETS 115-107
A Houston va di scena un derby tutto texano tra Spurs e Rockets, e alla fine sono ancora i primi a spuntarla. San Antonio fatica contro i propri avversari, ma alla fine riesce a spuntarla grazie ad una convincente difesa nell’ultimo quarto e ad un attacco molto ben bilanciato, capace di mandare 8 uomini in doppia cifra. Particolarmente convincenti sono le prove di Parker (21 punti), McDyess (12, più 12 rimbalzi), Hill e Blair (14 punti a testa). Tra i Rockets, segnaliamo i 28 punti di Kevin Martin e i 16 di Courtney Lee uscendo dalla panchina.

LAKERS @ MAVERICKS 96-91
Lo scontro tra la seconda e la terza forza dell’Ovest si risolve a favore dei Lakers, che ora si trovano ad appena mezza partita di distanza dai Mavericks. La partita è nervosa e ricca di errori, e alla fine molti uomini-chiave delle due squadre deludono le attese. Bryant, per esempio, segna solo 16 punti con un mediocre 6 su 20 dal campo, così come Fisher rimane a 0 punti, sbagliando tutte e 6 le conclusioni tentate. Il grande protagonista alla fine è Andrew Bynum, che segna 22 punti e abbranca 15 rimbalzi, ben coadiuvato dai 18 punti di Gasol e dai 12 di Artest. Ai Mavericks non bastano i 25 punti a testa di Nowitzki e Marion, dato che il contributo dei loro compagni è piuttosto modesto. L’unico giocatore dei Mavericks ad andare in doppia cifra, oltre a loro due, è Terry, che segna 13 punti.

PISTONS @ NUGGETS 101-131
Trenta punti di scarto sono un’enormità, e c’è veramente poco da dire su questa vittoria dei Nuggets tanto è netta. Essi tirano con il 56% dal campo, il 48% da 3 e infilano anche 21 tiri liberi sui 29 tentati, andando a cogliere una facile vittoria sul proprio campo. Alla fine gli uomini in doppia cifra per Denver saranno ben 8, a partire dai 31 punti di JR Smith passando per i 18 di Nene, i 15 di Ty Lawson e via dicendo. Tra i Pistons, ormai sempre più in caduta libera, si salvano soltanto Wilcox (21 punti con un ottimo 10 su 12 al tiro) e Bynum, autore di 8 punti e 10 assist.

Post By Giulio Benincasa (74 Posts)

Indirizzo e-mail: cesc_999@libero.it "La vita è una metafora del basket" (Phil Jackson)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

116 thoughts on “NBA – Miami demolisce Memphis, i Lakers battono i Mavericks

  1. si avvicinano i po e i lakers mandano un messaggio..i mavs son sempre loro,da anni…questo si può ricavare,forse..sixers..dopo la w coi celtici,in back to back,mi sa che testa e gambe non c’erano..ci sta,capita..il calendario in questi casi è fondamentale..vedo bene i bucks per l’ottavo posto,direi che se lo prenderanno ,considerata la caduta libera dei pacers(deludenti pure quest’anno) e le mosse di mecato dei bobcats..x il resto,tonnara a ovest coi jazz ormai decisamente fuori,anche più di quel che dice la classifica..mi sa che ci han dato su…e brutta L x i rockets..

  2. bhe che dire di bynum????????
    Speriamo che non si faccia male!!!!!!!
    Ho sempre pensato che lui potesse essere il valore aggiunto dei lakers e ho sempre pensato che non doveva essere scambiato neanche per un giocatore che come valore assoluto lo superasse perchè lui gasol e odom ci danno una dimensione sotto canestro che nessuna squadra può avvicinare!!!!
    Speriamo continui così e che mi dia sempre più ragione!!!!!

    Oggi kobe ci ha fatto un bello scherzetto, speriamo che non sia nulla di grave e che non riduca il suo impatto!!

  3. Gran vittoria di LA, Bynum MVP della partita, ha demolito uno dei migliori centri difensivi della lega, segnali di risveglio da Blake che ha giocato forse la miglior partita della sua stagione ed era ora.Ottimo anche Artest.Ora la seconda piazza è a portata di mano, avremo un altro scontro diretto stavolta in casa e se vinciamo quello se non sbaglio basterebbe arrivare con lo stesso record e tranne i Magic il calendario nelle prossime è favorevolissimo.

    P.S. Kobe ha rischiato di spezzarsi la caviglia, sinceramente ho sudato freddo….

    • ahia che male la caviglia di kobe… visto adesso nelle sintesi di nba.com, minchia se si è piegata, ma come ha fatto a non farsi una mazza?

  4. Cavolo
    perdere ci stava, ma non così…
    Ad Atlanta mancavano il centro e play titolare, e siamo riusciti a far diventare un fenomeno Teague…che ha messo a segno anche 2 palle recuperate consecutivamente, che polli che siamo stati!!
    Poi certo se tiri con il 35% dal campo è difficile per tutti…

  5. brutta sconfitta per i sixers ma dopo tante belle prestazioni una battuta d’arresto ci sta, anche se prenderne 28 dai bucks non è proprio il massimo..
    denver che continua la cavalcata, dopo la cessione di melo sono diventati un gruppo più compatto, ai playoff saranno ostici per chiunque! jr smith 9 bombe e nenè su grandi livelli!
    miami asfalta i grizzlies, e chicago asfalta i derelitti jazz, che da quando è andato via sloan ne han perse tantissime..
    lakers in netta ripresa, altra bella vittoria in casa dei mavs, si avvicinano i playoff e i campioni in carica iniziano ad ingranare..

  6. Ho visto solo l’ultimo quarto dei Lakers tornando a casa, partita tiratissima! 22+15 vogliono dire molto in una partita di questo tipo, speriamo di preservare il bimbo da infortuni, io sulla sua riuscita ho fatto battaglie continue (da sottolineare il 2-2 dalla lunetta che chiude i conti, era 0-5 fino a quel momento, sembra abbia il doppio delle palle di un Lamar giusto per fare un nome…)! phila sconfitta che ci sta e bucks in rimonta verso l’ottavo e ultima posto, anche ad ovest i giochi sembrano delinearsi, rockets e jazz sembrano al tappeto e i suns credo ci finiranno a breve! per la griglia invece bisognerà lottare fino alla fine…

  7. Ultima cosa sui nuggets: ripeto l’impressione del post trade, hanno tantissimi giocatori di livello, e infatti l’assenza di qualcuno (danilo in questo caso) non si risente, se operano bene con quache scambio e arrivano ad un big vero sono pericolosissimi in ottica futura

  8. 9-1 dopo l’all star game…
    Molto bene, anche e sopratutto per il modo in cui la partita è stata vinta, sempre in controllo… Fortunatamente Bryant non sembra essersi fatto male, anche se la botta è stata brutta.
    I mavs sono sempre gli stessi, bella squadra, chimica giusta, ma danno sempre l’impressione che gli manchi qualcosa per essere al livello di SAS e LAL… forse, quel che manca quest’anno è Caron Butler…

  9. Che partita di Bynum, da solo ha distrutto Chandler e compagnia bella. Male Kobe, malissimo Fisher, mentre dall’altra parte mi aspettavo un contributo un minimo migliore da Beaubois, per cui stravedo.

    Che botta per Phila che ne prende 30 da una squadra che in stagione è stata presa a pesci in faccia dalla sfortuna. Non c’è niente da preoccuparsi perché è la classica sconfitta fisiologica, però -30 con una squadra fuori dalle prime 8 come i Bucks non è proprio il massimo.

    Denver superba, da quando non c’è più ‘Melo ha perso solo con i Blazers, se non vado errato. Nené sta diventando (se non lo era già) uno dei migliori C e Lawson potrebbe seriamente diventare uno da ASG. Ma il Gallo quando torna?

    Playoff est
    Non credo che Indiana mantenga l’ottavo posto, così come non credo che i Bobcats abbiano i mezzi giusti per lottare sul serio. Forse i Bucks se reggono mi sembrano quelli che hanno più chance di farcela, ma anche in questo caso ho grossi dubbi. Potrebbe esserci un reinserimento dei Nets, anche se è dura

  10. Hanno perso anche coi Clippers ma la sostanza non cambia, dopo la trade di Melo sono a 6W e 2 L e non è che abbiano giocato contro squadre proprio scarse, e non hanno ancora avuto il contributo del gallo che ha giocato solo due partite.Vanno ai playoff, ad oggi ci sarebbe un accoppiamento con OKC al primo turno, sarebbe una gran bella serie assolutamente non scontata, a questi Nuggets manca il go tu guy non c’è dubbio ma como profondità del roster e qualità media sono una delle migliori squadre della lega.

  11. mm
    i nets mi sembrano troppo lontani francamente..anche io vedo i bucks ottavi..sono in crescita mentre le altre 2 sono in caduta libera,specie i pacers..peraltro,che indiana non fccia i po a est con quel roster è ridicolo..sono ridicoli…a ovest credo anche io che rox e jazz siano fuori..sui suns non ci giurerei..

  12. I Bucks sono stati tartassati dagli infortuni quest’anno: Salmons, Jennings, Bogut, Ilyasova, Gooden, Maggette, Delfino; per non parlare ovviamente di Redd (che chiama sui 20 M nel cap…). Senza questa jella credo avrebbero un record simile a quello di Phila; ora che hanno ritrovato alcuni uomini chiave stan risalendo, e per me l’ottavo posto sarà loro.

    Pacers vergognosi, giocatori senza carattere, Granger in testa, passando per Rush, Dunleavy e Hibbert. Spero in un bel ripulisti estivo a partire proprio da Danny, pagato come uomo franchigia quando al massimo può essere un ottimo terzo e un discreto secondo violino. Il carattere di un Iguodala (per citare uno tanto criticato qui dentro) semplicemente se lo scorda.

    Interessante la lotta al vertice ad est, coi Bulls che sembrano lanciati a differenza dei Celtics che stanno rifiatando un po’. Probabilmente loro contano di avere il fattore campo contro Heat e Lakers, perchè tanto sanno che le altre, fattore o meno, le possono butter fuori come l’anno scorso. E in fondo credo abbiano pienamente ragione

  13. “si avvicinano i po e i lakers mandano un messaggio..i mavs son sempre loro,da anni…”

    Concordo con il buon Brazzz…Se hanno perso una partita del genere, con un Kobe pessimo al tiro, per me faranno la fine che fanno al solito nei playoff…In particolare mi è sembrato quasi che “sentissero la superiorità dei Lakers e avessero paura”! Bynum impressionante, Chandler semplicemente annientato! Non vorrei che Boston avesse fatto una cavolata a cedere Perkins, in un eventuale finale parlando…Lakers comunque sempre favoriti per me, con Boston

    Scusate ma 33 punti+15assist+5 rubate??? CP3 is back! Mostruoso come sa essere! Da sottolineare tra l’altro come Denver e San Antonio mandano in doppia cifra OTTO GIOCATORI…Otto, sono proprio tanti tanti tanti eh! Non me ne vogliano Brazzz e Iggy, ma sono contento della sconfitta di Phila, questi fanno veramente paura e ce li abbiamo staccati di un niente, stanotte NY deve fare il suo però! Anche perchè sinceramente mi fa più paura Chicago di Miami da affrontare per noi ai playoff, perchè con un simile peso sotto canestro, temo che NY finirebbe per soccombere! Certo, Miami è sempre Miami eh…Comunque complimenti inevitabili a Phila, squadra che spero di rivedere stabilmente ai playoff, divertono e giocano una bella pallacanestro di squadra…Vale un pò il discorso di Miami, cioè chissà questi con una partenza diversa dove sarebbero ora!!!

    Miami bene, quei 3 fanno il loro e il supporting cast si fa vedere per una volta, però per me questi non faranno strada, non quest’anno per lo meno

  14. Brazz
    per rientrare i suns deve crollare qualcuna avanti, solo memphis mi sembra raggiungibile (e tra l’altro hanno sempre rudy fuori), le altre sono troppo lontane

  15. giulio
    mà..sinceramente penso che sia x i knicks che x phila chi si incontra al primo turno sposti relativamente poco..fuori in 5 o 6 partite e finita lì..e sinceramente penso che farà una migliore figura phila dei knicks,stante il “sistema baffino” che ai po fa sinceramente pena da sempre,più o meno..detto questo,fossero partiti meglio,i sixers sarebbero vicino agli hawks.ma sinceramente il primo turno a est lo vedo a dir poco segnato in tutte le serie..i sixers x alzare il livello devono sperare in turner,nella crecita di giovani come holiday e taddeo,e in un lungo da prendere,altrimenti anche anno prox parlremo di una stagione da più o meno 50% con primoturno,e mi sono un pò stancato,francamente..3 originale,dove sei????
    su indiana ho finito gli aggettivi recanti disprezzo.squadra senz apalle come minimo..però granger da secondo violino in una contender lo vedrei bene

  16. alfredo
    sì sono d’accordo con te..direi memphis ottava e a est bucks ottavi..sarebbe,tra l’altro,la cosa più giusta

  17. Un saluto a tutti(in particolare a Giangio).
    Quoto al 100% Brazz,vero che l’infortunio di Butler pesa ma Dallas sembra sempre quella degli ultimi anni.Ma qualcuno ha visto cosa ha fatto ieri Wade sui due lati del campo,semplicemente MVP.

  18. BRAZZZ

    Sono d’accordo, nel senso, Phila vs Chicago e NY vs Miami, o Phila vs Miami e NY vs Chicago non è che cambi molto, mooolto probabilmente le nostre usciranno entrambe al primo turno…Stavo facendo solo una valutazione delle caratteristiche delle due squadre: per me i Knicks soffrirebbero molto di più i Bulls che hanno un reparto lunghi veramente importante, mentre noi sotto canestro siamo un pò sforniti…Miami invece è più simile a noi, sotto canestro non è un granchè, certo che se poi pensi che per evitare il reparto lunghi dei Bulls devi andare a scontrarti contro James e Wade ti viene da pensarci per bene!!! Insomma, dalla padella alla brace! Voi senza dubbio dovete risolvere la questione Turner, da la si decide il vostro futuro: o puntate su Iguodala, o puntate su di lui…Uno dei due deve andarsene

    Comunque guardo con mooolta attenzione, in ottica futura visto che sono giovani giovani, ai Nuggets! Riuscissero a rifirmare Nenè e Smith quest’estate farebbero il colpaccio…Con Karl alla guida, questi nel giro di due-tre anni possono fare veramente passi da gigante, vista anche la giovane età dei vari Gallinari, Chandler, Lawson, Afflalo &Co. Bella squadra

    • Ps occhio perchè Chicago ha messo nel mirino Boston, e non credo che sia un obiettivo impossibile…Se fosse necessario ribadirlo, BULLS STRAORDINARI

  19. Prima di questa serie di trasferte, PJax aveva detto che, sostanzialmente, “win or break”. Direi che i Lakers hanno risposto “win”, con una serie di prestazioni convincenti, al di la delle W. Che fossero i più forti ad Ovest lo si sapeva, ora hanno anche il 2° record tranquillamente alla loro portata. Kobe o nn Kobe, la chiave rimane il reparto lunghi, forse un po’ corto, ma di qualità impareggiabile

    Miami forse si è sbloccata psicologicamente, Memphis è una buona squadra, seppellirla sotto 30 punti nn era così scontato. Ottimo Bibby, che sarà anche un palo della luce, sarà un ex, sarà quello che volete, ma le palle le ha sempre avute, dai tempi di Arizona ad oggi

    Spurs che dopo la ripassata con i Lakers hanno apportato un piccolo ma significativo cambio nello starting 5, scongelando McDyess (che in questi mesi si è riposato per bene), e mettendo Blair dalla panca. Mossa secondo me inevitabile, nn puoi pensare di difendere su Gasol o Nowitzki o Ibaka con un nano. Se riuscisse a dare 30 minuti di buon basket (dopo tutto ha 36 anni, non 60), Totò sarebbe l’unica speranza per nn uscire quando la battaglia si farà dura

    Anche perchè uno come Blair lo vedo meglio dalla panca, a portare energia e caos. Certo, se il Pop faceva anche il favore di scongelare Splitter…ma quello deve essere un esperimento già abbandonato in partenza. Certo che avere 3 giocatori attorno ai 2.10 utilizzabili, invece di 1 e mezzo, forse nn era una cattiva idea

    Rose MVP della Lega, ormai ha distaccato gli altri. Kobe, LBJ, Wade o gli altri sono degni avversari, resta il fatto che un attacco asfittico come quello dei Bulls, sia stato letteralmente preso per mano da questo ragazzo di 22 anni, e questo malgrado gli infortuni di Boozer e Noah

    Togliete Kobe ed avrete comunque una squadra da P.O., togliete LBJ idem. Senza Rose i Bulls nn andrebbero oltre le 30W, e questo è gia di per se un ottimo motivo per dargli quel premio. Non bastasse questo, c’è una squadra che viaggia verso le 60W, e le sue statistiche

    Mai e poi mai avrei pensato che i Nuggets, una volta liberatisi di Melo, potessero decollare in questo modo. E a dire il vero, ne sono felice. Ho sempre adorato Karl (che ora sembra anche ripreso dalla malattia), ed il roster ha disposizione è una specie di polveriera di talento

    Il problema è che questa estate avranno un bel po’ di free agent. La mia idea: sfanculare Martin, fare di tutto per tenere JR (che è un mentecatto, ma ha un talento da urlo), puntare tutto su Lawson (e dalla cessione di Felton qualcosa di buono si può ottenere), prolungare Nenè, e con in più il Gallo e Chandler, hai già l’impianto di una squadra da P.O.

  20. Ah, nn sono d’accordo, secondo me nei P.O. sono molto più pericolosi i Knicks dei 76ers. I secondi sono solidi e abbastanza profondi, ma più o meno sai già cosa aspettarti da loro. NY è senza panca, ma quando hai Billups, Melo e Stat, nn sai mai cosa può succedere

  21. tifoso, big o e sasi
    Ragazzi, grazie della fiducia, ma il diritto commerciale statunitense non l’ho studiato…

    Comunque strano che una volta che Bynum sfora i 10 tiri fa 22 punti…

  22. ..qualcuno di voi pratico con l’inglese mi sa dire che anniversario hanno celebrato a chicago con jordan,pippen ecc..?e cosa dice mj quando parla ai microfoni al palazzetto?lo fa vedere negli highlights della partita di chicago ma non ci capisco quasi una mazza!!
    vi ringrazio in anticipo..eterna gratitudine al traduttore! ;)

      • MJ dice sostanzialmente “con questa squadra non stupitevi se arriveranno altri 6 titoli”

        • grazie larrok..cmq anche per me rose mvp senza ombra di dubbio..è migliorato tanto anche nel tiro da fuori..questo a tratti è immarcabile!!
          per i playoff cmq io spero ancora nei miei suns..uno scontro con gli spurs al primo turno sarebbe davvero bello..poi sarà che parlo da tifoso ma io li vedo una buona squadra,certo pensare a hill,nash e carter assieme una decina di anni fa..questi sarebbero stati i veri big three..ho rivisto vecchie immagini..che giocatori..hill a mio parere poteva fare una carriera mostruosa senza infortuni..uno dei giocatori più completi mai visti..tecnico,atletico,attaccante,difensore,intelligente..carter era la potenza ed esplosività in persona..e nash..beh che dire..nash è nash..semplicemente un genio!

          • rimarrà per sempre una bestemmia che nash non abbia mai vinto un titolo, mi dispiace dirtelo così ma se gli vuoi veramente bene dovresti sperare in una trade, non siete riusciti (purtroppo) ad arrivare al titolo con nash+stoudemire, nei prox 3 anni (perchè penso che anche steve tra 4 anni l’abbia data su) la vedo ancora più dura…

        • sono d’accordo con te..conservo ancora il rammarico per quella serie che ci hanno scippato gli spurs con la squalifica a stat…infatti farebbe piacere pure a me una trade..con nash in una contender..basta che non vada ai lakers che non mi stanno tanto a genio ;)

  23. pure io son d’accordo con in your weis sui knicks,hanno 3 giocatori forti con esperienze di PO,il contorno rimane quello che è,ma questi possono ribaltare una serie

  24. Play off, io a est comunque tenderei a evitare un primo turno contro NY… Bucks (molto probabilmente) escono in 4, Philly e Atlanta diffcilmente usciranno meglio che con un 4-1… NY mi sembra l’unica degna di un upset…

    Capitolo Rose, lui è un giocatore magnifico, 22 anni, al terzo anno nella lega… ci sono giocatori più pubblicizzati di lui, come i vari durant e paul, ma ragazzi, questo è di un altro pianeta…
    MVP a mani basse, superbo.

  25. Nets ai PO? Non scherziamo.
    Sono in striscia ma la distanza è notevole. Come già detto con i Bucks un minimo sani viaggiano alla grande. Ieri hanno sfruttato una giornata di vena al tiro e la contemporanea stanchezza fisico/mentale dei Sixers. Però questi hanno talento sufficiente per dare fastidio. La difesa poi è il loro marchio. Andranno ai PO perchè rispetto ai Pacers (imbarazzanti) e ai Cats sono una squadra ben allenata e ben costruita.
    Attenzione perchè ai PO saranno fastidiosi anche per il duo Celtics/Bulls.

    Bynum

    Guarda caso viene servito e non ignorato come contro gli Heat. Chissà perchè. Forse Phil ha voluto testarlo in vista di una probabile serie. I Mavs devono capire che la superiorità dei lunghi losangelina è lampante e solo se li limiteranno avranno delle chance di battagliare. Non è una questione di testa ma di uomini.

    Non posso non vedere che il trio Mahimni-Haywood-Chandler è poca cosa raffrontati a Gasol-Bynum-Odom. Si può parlare di eterni perdenti ma i dati sono incontestabili. Per talento e stazza c’è un abisso. Poi si può disutere se Dirk e gli altri possano tenere botta (per me si) ma il solco sta nei lunghi. E’ un vantaggio che i Lakers sfrutteranno alla grande.

    Ottime W degli Hornets/Nuggets mentre sconcertante la sconfitta dei Blazers. I Grizzlies afaltati, un pò a sorpresa, ma mantengono l’ottava piazza. Jazz a casa come i Rockets mentre gli unici a poter dire la loro sono i Suns. Nuggets che come già detto e concordo hanno talento a palate che dovranno gestire al meglio. Ci sarà una squadra diversa nella prossima stagione che non vedrà K-Mart, forse JR + qualche trade. Qui Danilo può emergere data la situazione. E’ un’occasione unica.

    Hornets vincono nell’ultimo quarto dando consistenza al loro record. Kings senza Udrih e Evans giocano pensando alla prossima stagione. Devono capire su chi puntare e come in attesa di sbarcare a LA.

  26. comunque con i Bulls (NY col vecchio roster e direi che il nuovo assetto dei Knicks è si imprevedibile ma anche più talentuoso di quello pre-trade Melo; i Bulls almeno la seconda senza Noah) siamo 2-0…
    anch’io propendo per i Bucks all’8 e spero per i Grizzs che Rudy torni presto, ma l’8 la dovrebbero tenere ugualmente

  27. comunque se a chicago arrivano fernandez o mayo, altro che sei titoli, anche di più, potenzialmente diventerebbero la squadra più competitiva dell’nba, tutti di alto livello, solo che rispetto ai lakers sono in media 5 anni più giovani, forse di più…

    • Dimentichi le potenzialità dei Thunder e del binomio Knicks-Heat per non parlare dei Lakers (per almeno due anni).

  28. sì vabbè ora chicago vince 10 titoli,suvvià…
    stanno facendo una grnde stagione,però aspettiamo di vederli ai po

  29. @Keiser Soze
    CIAO!!!
    Grazie
    e quanto tempo!!!!
    Sul pick one non seguo quasi più la lega perché non ho FaceBook…Però vedo che vai sempre bene!!!
    Io invece quest’anno sono un disastro, anche per via dei bonus che non ho “voluto” sfruttare…

  30. Ragazzi
    vi ricordate il paragone che feci giorni fa su Miami Portland? Sul fatto che si parlasse più dei brutti Heat e non della bella partita dei Blazers…Un po’ come se in Italia si parlasse più della brutta partita del Milan contro un bel Bari…?
    Beh
    IO NON C’ENTRO NULLA!!!!!
    Solo che cavolo, a saperlo, me l’andavo a giocare!!!!!!!!
    Perché non sfrutto mai queste cose???

  31. Credo che l’ MVP della stagione si stia sempre più delineando…sarei felicissimo se andasse a Rose,uno dei miei giocatori preferiti fin dal suo primo anno…Questo dimostrò da subito che sapeva alzare il livello del gioco entrando nei PO già dalla prima stagione…ed ora è grande trascinatore di un’ottima squadra come Chicago…Vedo più lui come “futuro dominatore” che KD.Vedremo dove sapranno spingersi i due.

    I Lakers scaldano i motori…Comunque,se dovessi giocarmi 1 euro direi PO quest’anno sicuramente più avvincenti dello scorso.Speriamo che le mie forti aspettative non vengano deluse.

  32. discreto impatto del bimbo.
    gara fondamentale vinta a dallas,ora con un calendario finale piuttosto semplice penso che i lakers riusciranno ad arrivare secondi ad ovest,ma forse possono puntare anche al secondo posto assoluto…

    alfredo

    vedremo se bynum dimostrerà di avere più palle di odom ai playoff.
    ma comunque non dimentichiamoci sempre chi è odom e cosa ha fatto per i lakers in questi ultimi anni.
    anche perchè spesso ci si dimentica subito del passato recente.
    basta vedere che fino a qualche settimana fa si era messo in discussione addirittura il protagonista principale della più importante vittoria,forse,dell’intera storia dei lakers…

    finalmente segnali di vita da parte di blake.
    tutti parlano giustamente di bynum,ma qui ci si dimentica di un certo artest,giocatore che dopo l’asg ha completamente cambiato approccio.
    quando è così,diciamo che per il ruolo hai una discreta copertura…

    sicuramente il vantaggio più grande dei lakers oggi è l’avere tre lunghi di questo valore.
    ma poi avresti sempre il 24,che nel caso in cui i lunghi gialloviola faticano,ti può far vincere lo stesso partita e serie.
    su tutte come non ricordare le serie 2009 contro rockets e nuggets…

    per il resto,come previsto,la gara contro i lakers ha sbloccato gli heat.
    come dissi durante la crisi,era un problema mentale,le due rimonte subite con knicks e soprattutto i magic avevano tolto sicurezze che prima avevano e che oggi probabilmente hanno ritrovato…

    nuggets,come perdere le tue stelle principali e continuare a vincere.
    anche qui,il sospetto lo si aveva anche prima,ma adesso è certezza.
    ovvero,questa squadra ha giocato per 3 mesi e mezzo col fastidioso caso melo.
    appena finita quella telenovola questa squadra si è sbloccata.
    squadra a cui mai è mancato il talento,difatti rispetto a lebron,capisco meno la scelta di melo di voler andar via dai nuggets.
    però evidentemente new york è new york…

    ps
    che coglione lo svedese…

    • Il modo in cui si è girata la caviglia mi ha fatto venire i brividi lungo la spina dorsale…da quando un paio di anni fa mi sono fatto male allo stesso modo, ogni volta che vedo questo tipo di infortunio mi si gela il sangue…ha avuto più culo che anima, con il malleolo tocca per terra, poteva davvero farsi del male…

  33. Giangio

    Io ieri sono stato a giocare a S.Lollo, nn ho visto nessuno che schiacciava, quindi deduco che nn eri parte del gruppo…peccato, ti sei perso una mia prestazione decorosa, almeno da 1° quintetto offensivo…

    Comunque, io parto giovedì, e se fa bel tempo (al momento la vedo dura) almeno un’altra volta da qui a mercoledì ci vado…se ti va di fare un salto mi fa piacere

    Mavs

    Secondo me nn è neanche un problema di lunghi. Dirk, Chandler e Haywood alla fine possono pure reggere botta. Il problema sono gli esterni, nn ce ne è mezzo che possa in qualche modo contrastare Kobe sui due lati del campo…chi difende su di lui? Gli unici fattibili sarebbero Stevenson (ma in attacco giochi in 4) e Marion, che pure lui nn mi fa impazzire. Brewer è appena arrivato (ma nn mi pare un fulmine di guerra), Kidd è un palo della luce.

    Pure in attacco, tolto Terry, nn mi pare ci sia un giocatore capace di produrre punti con continuità. Piccola critica a Kidd: lo adoro, però cazzo, possibile che in 17 anni di NBA, nn si sia dato un gioco in pivot basso alla Marc Jackson? Nn dico da stare in post 30 possessi a partita, ma uno che è in vantaggio fisico su quasi tutti i pari ruolo, possibile che tiri solo da 3 (in modo ondivago)?

    • Non so se hai letto
      ma ieri sono stato prima fuori con i miei, in quel di Cascia, e poi mi sono anche sentito male, rovinando la giornata a tutti…
      S.Lollo non so cosa sia, ma lo cercho sul web, e comunque sia devo cercare uno che assomiglia a Gigi D’agostino…giusto?
      E una domanda? Io mi chiamo anche Giangio nella vita di tutti i giorni…a te come ti devo chiamare??Se chiedo in giro se qualcuno conosce InYourWeis…mi rispondono?
      Una schiacciata spero di piazzarla, ma in riscaldamento, niente di più…è tanto che non ne provo una…

  34. su kobe e la cavaglia.
    tante volte ha rischiato brutto,ad esempio ricordo alle finals 2000 contro i pacers dove appoggiò il piede sopra quello dell’avversario dopo essersi preso un tiro in sospensione.
    oppure l’anno dopo dove appoggiò il suo piede sopra quello di shaq,sempre a dallas.
    ma ieri onestamente è stato il più rischioso di tutti.
    assolutamente impossibile che per qualche giorno non senta fastidio.
    fosse per me non lo farei giocare domani contro i magic…

  35. Sui Nuggets poi va detta una cosa: se si guarda al quintetto titolare, non è cambiato molto, solo che al posto di Melo c’è Chandler e prima dell’infortunio c’era Gallo! Poi ok, dalla panca hanno un Felton che sicuramente è un lusso, mentre Mozgov ancora gioca poco…Per cui ok, sicuramente nel perdere Melo non hanno subito una perdita gravissima, e sicuramente ora giocano meglio di quanto non facessero i Nuggets di prima…Però va detto, come giustamente ha già sottolineato qualcuno, che non hanno più il peso del Melodrama da sopportare, e possono giocare con la testa libera: per me al momento, la differenza la fa il fatto di non dover più sorbirsi la vicenda di Melo…Perchè la squadra non è cambiata moltissimo se vogliamo…Opinione personale

    Ciò non toglie che ripeto, sono una squadra proprio bella, futuribile come poche, e nel giro di due o tre anni potranno fare passi importanti…Ma il Gallo quando torna?? Si sente la sua mancanza! :D

  36. sui mavs.
    io penso sempre che sia una questione di testa.
    voglio dire,può starci benissimo che questa squadra non vinca il titolo.
    ma non bisogna mai dimenticare cosa hanno fatto in tutti questi ultimi anni.
    ovvero,finale persa nel 2006 contro gli heat dopo che sembravano avere il totale controllo della serie.
    netta eliminazione al primo turno contro i warriors dopo aver vinto 67 partite delle ultime 78 di regular season.
    due eliminazioni consecutive dove sono usciti a testa bassa contro hornets e nuggets.
    per finire l’anno scorso sembravano come al solito convincenti in regular season ma poi sono usciti al primo turno contro dei tutt’altro che irresistibili spurs,nonostante il fattore campo a favore…

    quindi non è questione di vincere o non vincere il titolo,ma è questione di mantenere certe aspettative che per talento e per quanto dimostrano in regular season poi nel momento più importante non sono mai stati capaci di mantenere…

    motivi principali a mio avviso sono la mancanza di un vero leader.
    nowitzki mi sembra che oltre un certo punto abbia evidenti limiti da questo punto di vista,non proprio il massimo se parliamo del miglior giocatore della squadra.
    kidd era ed è un leader,ma forse non quello che serve a questi mavs…

  37. Le partite che i Lakers vogliono vincere le vincono…poche storie. Questi sono segnali importanti. Avere il secondo posto ad ovest potrebbe essere sufficiente per avere il fattore campo alle finali, i Lakers lo sanno e, vista la stagione impressionante degli Spurs, lo devono ottenere a tutti i costi. Poi, gli Spurs sono da valutare ai playoff…Dallas dalla finale del 2006 è stregata per me. E’ come se si fosse abbattuta una maledizione su di loro e alcuni giocatori sembrano destinati a non vincere…
    PS: Kobe, che paura mi hai fatto prendere! Da un lato contro Orlando(e contro i T-Wolves) lo farei riposare, dall’altro si parla di Bryant: se non gioca, vuol dire che non si regge in piedi neanche con le stampelle. Ma soprattutto, come si sostituisce Kobe Bryant?

  38. ak47

    l’anno scorso senza kobe i lakers vinsero 4 gare su 5.
    vincendo su campi difficili come quelli di portland e salt lake city e distruggendo gli spurs in casa.
    l’unica gara che avevano perso fu in casa contro i celtics all’ultimo tra l’altro…

    quindi per una gara puoi anche fare a meno di lui,meglio tenere sottocontrollo quella caviglia.
    poi in casa i lakers su singola gara possono battere chiunque anche senza kobe…

  39. Ho visto ora il risultato di Miami Wade miglior difensore della lega????Cmq da quando il filippino fa tener palla a Wade sembra che le cose girino meglio!!!!Spero che continui così!!!
    D-WAde HEat Leader!!!

  40. i bulls calendario alla mano sono i favoriti per il primo posto ad est anche se faccio fatica a considerarli come una vera contender.non penso che siano ancora pronti per la vittoria finale anche se rose sta disputando una favolosa stagione.
    i lakers invece hanno messo la quinta dopo la pausa asg e la vittoria di ieri li avvicina ai mavs per il secondo posto della conference che diventa fondamentale a questo punto della stagione per non trovarsi nella situazione dei celtics di un anno fa che hanno dovuto giocare 3 serie con il fattore campo avverso.

  41. keiser soze e rui85

    mi fa piacere leggere i vostri commenti.
    che vogliono dire che almeno ogni tanto in questo mondo qualcuno si ricorda che agli heat ci gioca anche un certo wade e non solo lebron…

    • Bhè Gallo
      io per Wade ho sempre un occhio di riguardo!!!
      Poi quando fai 28 punti con il 60% dal campo e 9 assist 5 rimb 3 steals e 5 block!!!
      Speriamo continui così…

  42. iyw

    Mavs
    Secondo me proprio i lunghi dei Lakers fanno la differenza. Perchè se togli Kobe non è che i losangelini abbiano gente che porta una barca di punti. Artest è ondivago, Barnes, Brown e Blake non sono costanti mentre Fish è una garanzia quando conta ma non segna come una volta. Il bottino lo fanno quei quattro che nessuno ha nella lega.
    Dirk segna ma non tiene in difesa, Chandler è volitivo ma se non è attivato dalla squadra, segnatamente Kidd non genera punti, per non parlare di Haywood che non sa giocare. In un contesto del genere o hai una super difesa sui lunghi oppure devi sperare che Beabuois, Barea e compagnia diano un contributo serio.

    Ieri i tre lunghi hanno segnato 48 punti che sono nelle loro corde mentre lo è meno vedere Marion con 25 o il duo Chandler-Haywood farne 20/25. Quindi in ottica PO i Mavs devono limitare il trio anche accettando il fatto che Kobe trentelleggia ma mai potranno permettersi di subire i lunghi in quel modo. Poi puoi avere un Marion da 25, un Barea da 15 ma non cambierebbe niente su 6/7 gare.

    Per questo dico che gli Spurs e forse i Thiunder con la nuova strutturazione possono tenere botta. Perchè per me anche un TD anche al 60% + McDyess + Blair hanno maggiore chance di limitare il trio losangelino di quanto non lo possano i Chandler-Haywood di questo mondo.

  43. Salve a tutti,
    bella W dei Lakers che sembrano essere sulla strada giusta dal post ASG. Soprattutto Bynum e Artest hanno cambiato approccio. Questo sta compensando la scarsa vena delle ultime uscite di Kobe e Odom. Anche per me Kobe potrebbe riposare le prossime due, così ha una settimana piena di riposo per recuperare le energie.

    MVP, Coach of the Year e 1° seed ad Est, tutti risultati alla portata dei Bulls.

  44. Gallo
    che odom sia un ottimo giocatore, non ci piove! che spesso è stato l’ago della bilancia per i lakers, anche! che abbia tirato la carretta fino ad ora (concordo sul fatto che sia stato il migliore dei suoi quest’anno) non credo sia sindacabile! che però non sia un cuor di leone, credo sia un qualcosa di francamente non contestabile, è il suo più grande difetto! solo per ricordare l’ultima chicca lo 0/2 dalla lunetta ad Oklahoma! bynum in certi contesti (boston in regular lo scorso anno ad esempio) mi è sempre sembrato uno più tranquillo,uno che sente meno le pressioni, oppure quando in una delle sue prime apparizioni (partita di natale) andò a sfidare shaq senza paura, quasi con irriverenza! ecco ieri il bimbo stava tirando malissimo i liberi, va in lunetta in un momento cruciale e fa 2/2! se avessi visto il 7 dalla lunetta in quel momento, sei convinto che avresti visto un 2/2???

  45. Scusate
    ma in America è già cambiata l’ora?
    Le partite delle 13 sono già iniziate…

  46. Oggi su Sportitalia?
    Orlando Phoenix alle 20.30?
    Ma lo sanno del cambio dell’ora…?

  47. Lakers
    Hanno un reparto lunghi clamoroso, esperto e talentuoso allo stesso tempo: Bynum, Gasol, Odom + Ratliff, J. Smith e Caracter sono 2 livelli sopra a molte squadre. Kobe ha rischiato di farsi molto male, spero per Kobe che abbia il buon senso di fermarsi, in quanto credo che PJax lo farebbe riposare tranquillamente. Poi a questo punto della stagione se metti Barnes per qualche partita al suo posto non succede nulla di grave.

    Discorso MVP
    Rose. Punto.

    Bulls li vedo già in finale, non tanto perché sono una grande squadra, ma perché le altre non le vedo all’altezza: Boston sotto è nulla, Krstic non mi sembra un titolare da big e Shaq lascia spazio a molti dubbi, non ci sono più ricambi buoni ad esclusione di Green e Davis; Miami in isolamento non va da nessuna parte e non credo che il rientro di Haslem risolverà tutti i problemi… L’unica che può contrastarli è Orlando che a livello di talento e rosa schifo schifo non fa, non riesco a capire tutte queste difficoltà.

    New York
    Upset? Se va contro Miami sì

    • Parere personale, sottovaluti Boston e sopravvaluti Orlando. :-DDD

      Boston è esperta e più profonda di quello che sembra, il buco se c’è è nel cambio di Rondo e Allen, se Arroyo non si inserisce e West non recupera a pieno.

      Orlando grande incompiuta: il treno passato per le mani di Lee nel 2009 chissà se ripasserà.
      Troppi doppioni, Arenas senza ruolo e Superman troppo solo (Anderson e Bass pur autori di una buona stagione entrambi, non sono sufficienti).

  48. La verità

    Diciamo Odom, Bynum e Gasol, gli altri tre non contano, ehehehehehe

    Kobe domani gioca, quello si ferma solo se non si regge in piedi

  49. Odino
    Orlando non la voglio dare per morta prima del funerale, poi avere due lottatori come Howard e Bass sotto canestro ai Playoff fa comodo… Se poi Arenas torna almeno al 70% quello dei tempi d’oro possono dire la loro.
    Non voglio far intendere che i C’s adesso fanno pena, però su Krstic e i 2 O’Neal non ci punto troppo. Non hanno più Robinson che è un rompiballe clamoroso, però è nettamente meglio di West e di Arroyo, Wafer è inguardabile, non c’è piu il piccolo ma prezioso contributo di Harangody e soprattutto Erden… Dalla panca gli unici decenti sono Green, Davis e forse Murphy quando si sarà ambientato, il resto è fuffa.

    • Beh il problema è che ad Orlando non hanno minimamente intenzione di far giocare Arenas quanto e come ai Wizards. Grosso errore non aver sacrificato uno tra lui o Nelson per un buon lungo e qualche altro complemento.

      Sui C’s, al completo sarebbero: Rondo, Allen, PP, KG, e Shaq con Arroyo, West, Green, Davis e Krstic. Più Murphy (se si rimette) e JO (sul quale nutro profondi dubbi).

  50. che i lakers avessero il reparto lunghi piu forte della lega non credo si scopra oggi semplicemente è arrivata una partita in cui era importante dimostrarlo……

    mavs
    sulla carta sarebbero la squadra che potrebbe far sudare i lakers ma purtroppo per loro si portano gli strascichi mentali delle eliminazioni delle stagioni precedenti e comunque rimangono inferiori ai lakers da moltissimi punti di vista…

    spurs

    mentalmente sono la squadra piu pericolosa ad ovest per i lakers ma l’eta e le partite ravvicinate dei p.o. non potranno dargli scampo contro la corazzata losangelina duncan -toto-djblair andranno in sofferenza e poi non hanno il marcatore su Kobe …..

    Thunder

    con perkins e Mohammed hanno messo kili lla sotto ma sono anche loro lontani dal essere veramente pericolosi per i lakers ..

    Bulls vsCeltics

    ok stanno facendo una regular pazzesca ma il buco in guardia e la pochezza difensiva di Boozer sono delle lacune che non puoi non pagare con i celtics
    molto probabilmente Rose contro rondo potrebbe vincere la sfida individuale ma Rajon il suo lo fa sempre …in piu un allen e un p.p. dove li mettiamo …e poi la sotto c’e sempre un garnett che limitando Boozer limita in maniera esponenziale i punti nel pitturato dei bulls …..
    onestamente per i bulls questi Celtics li vedo veramente ancora lontani anche se forse hanno perso un po nel reparto lunghi vista l’incognita Shaq che pero rimane sempre una montagna che non è proprio poco in questo sport…..

  51. Magic

    sicuramente il talento c’è ma porta dietro molte incognite… Arenas su tutte dovrebbe tornare quello di qualche anno fa …….. hai detto niente ,ma insieme a lui anche TUrkoglu dovrebbe tornare quello del 2009 …..bazzecole..
    in piu howard la sotto un po solo è ok la grinta di Bass e la duttilita tattica di Anderson ma contro ci sono KG.-davis-shaq-e una difesa collaudata e organizzata ..
    se non bastasse in finale dovresti incontrare i lakers che hanno BYnum il miglior contrasto per howard ,con odom e gasol che con bass li vedo banchettare in piu non c’è un organizzazione difensiva tale da creare dei seri problemi a Kobe ,e ormai è chiaro che contro il 24 serve un sistema non certo il solo J-Rich che ti verrebbe comq ha mancare di lucidita in attacco….

    insomma la finale con tutte le incogniteche si risolvono positivamente non è impossibile ma la vittoria è veramente difficile….

    • Per vostra sfortuna non c’è solo la Lazio…Ma anche squadre tipo lo Shakthar…

  52. e da diversi anni che ho una discreta simpatia per i magic pero quest’anno non penso che abbiano chance di vincere il titolo.dopo howard non esiste un vero secondo violino in grado di incidere vuoi perche arenas e un ex giocatore,vuoi perche il turko difficilmente ripetera il 2009,vuoi perche nelson non sia un grande realizzatore nonostante abbia 2 mongolfiere in mezzo alle gambe.
    insomma il solo howard non basta,il che e un vero peccato visto che howard sta disputando la migliore stagione della sua stagione.

  53. intanto i thunder stanno vincendo facile,facile in quella di ohio con il congolese che piazza 7 stoppate.
    sono sempre piu convinto della bonta della trade dei thunder che hanno sacrificato 2/5 del loro quintetto per perkins e robinson anche se hanno ancora giocato una singola gara con loro.

  54. ennesimo scempio all’air canada centre, Bargnani non prende un tiro negli ultimi 10 minuti in più nel finale entra e esce dal campo e Triano non ha le idee ben chiare su chi debba far giocare. Gestione degli ultimi possessi in mano alle follie di Barbosa e Derozan e partita buttata via contro una squadra in cui praticamente giocano in 4 (augustin-Henderson-Jackson-Diaw).
    Spero per Bargnani che in estate venga ceduto, a fare il primo violino, il secondo, la tuba, il violoncello o il lavapiatti, ma deve fuggire da quella gabbia di matti.

  55. “I want what all men want,” Kobe texted Yahoo’s Adrian Wojnarowski after his midnight workout. “I just want it more.”
    Ma chi cazzo è? Achille? ahahahahha

  56. Ho visto gli ultimi 4 minuti della gara tra Rapt e Cats e non posso comprendere l’inettitudine dei canadesi.
    Calderon un assit 2 perse e un tiro da tre sbagliato. Forzature da parte di tutti e non un gioco pulito. Tra sfondamenti, penetrazioni senza senso hanno buttato una gara che potevano vincere. E in tutto questo non un tiro di Andrea. Ha toccato due palloni ed è stato letteralmente ignorato dai compagni anche nel classico pick and roll che paga sempre dividendi.

    Assurdo il modo in cui gestiscono i finali: dei dilettanti.

    Unica nota lieta il ritorno di Evans. Giocatore limitato ma in difesa è una roccia. Indubbio che il suo apporto da un minimo di consistenza difensiva che ai Raptors è sconosciuto.

    W facile dei Thunder che consolidano il 4 posto. Non vedo l’ora di vedere Perkins in campo e quanto potrà dare in difesa.

  57. alert
    una partita in cui si è visto veramente di tutto, una delle peggiori della mia vita, a Toronto giocano davvero tanti analfabeti della palla a spicchi

  58. gara di una tristezza assoluta.

    karl tunztunz malone

    kobe parla come fosse un fottuto immortale. ma lol.

  59. Il play rookie di riserva di Phoenix
    Dowdell
    2 tiri piazzati senza prendere nemmeno il ferro…

  60. secondo me si sottovaluta il fatto che lakers e celtics non sono le due squadre più forti della lega semplicemente perchè hanno il miglior reparto lunghi,ma lo sono anche perchè sono le due squadre più equilibrate tra i due reparti.
    voglio dire,ok avere odom,gasol e bynum,ma dietro hai sempre il miglior difensore sull’uomo dell’intera lega e colui che viene considerato da molti come il miglior giocatore nba oggi.
    invece i celtics dietro hanno uno dei migliori playmaker,il miglior tiratore nba di sempre e una delle migliori ali piccole…

    cioè se uniamo i due reparti sulla carta sono sicuramente le due squadre più forti…

    poi vabbè,se bynum continua su questa strada si fa dura per chiunque.
    la sua sola presenza oggi permette a questa squadra di avere molti meno cali difensivi.
    in più sembra sempre più vicino dal passare ad essere potenzialmente il secondo miglior pivot della lega,all’essere difatto il secondo miglior pivot della lega,perchè questo è il bynum visto dopo l’asg…

    pozzecco a sportitalia.
    ma a sky l’avevano cacciato?

  61. Deron

    Gherardini ha detto che puntano sull’italiano senza mezzi termini. Lo vogliono leader assoluto e pretendono da lui una leadership anche a parole. Insomma quello che fa Calderon.

    Il nocciolo sta a cosa faranno con Triano che è canadese in una franchigia canadese. La logica direbbe “è stato un piacere, abbiamo apprezzato il tuo lavoro ma ora dobbiamo fare uno step”. La realtà sarà un Triano sul pino, una scelta alta al draft, qualche trade insignificante e FA di basso cabotaggio.

    Se Triano topperà nelle prime 30/40 gare lo siluleranno. Invece dovrebbero guardarsi attorno e prendere un coach vero che dia credibilità al progetto. Triano non è l’emblema del coach che riscuote ammirazione se non per come si veste.

    Andrea non andrà da nessuna parte almeno per il prossimo anno. Se gira male allora ci sarà chi lo consiglierà di alzare le tende. E col contrato che ha di acquirenti ne troverebbe.

  62. rui85

    non sapevo che aveva messo a referto 3 recuperi e ben 5 stoppate.
    davvero un giocatore sensazionale,che io continuo a ripetere che rispetto agli altri due è sottovalutato…

    puoi certamente preferire lebron a lui,o lo stesso kobe,ma la differenza deve essere minima,tipo quando si fa il discorso cp3 vs deron.
    invece qui a wade non gli basta aver fatto la carriera che ha fatto per avere lo stesso rispetto.
    agli heat ho notato che si parla solo di lebron,mentre si tende a parlare di wade solo per criticarlo,tipo con discorsi che è discontinuo o che con le big delude…

    staremo a vedere come si chiuderà questo ciclo heat nei prossimi anni,quanto sapranno vincere e come sapranno vincere,chi avrà più meriti e chi avrà più eventuali colpe di eventuali non vittorie.
    ma nel frattempo dico che è ingiusto trattare wade come se fosse quello che mo williams era ai cavs per lebron,perchè non è così,anzi.
    non esiste nella lega tra primo e secondo giocatore un equilibrio di gerarchie e valori come negli heat,dove appunto è difficile poter dire chi è il giocatore più forte o decisivo…

  63. Sentite il commento di Bargnani sulla gara (Gazzetta dello sport). Fantastico quando dice che la prestazione e in linea con la stagione e che con i problemi che hanno in attacco non possono sperare di vincere se non si passano la palla.

    Come dargli torto.

  64. alfredo

    non commettiamo l’errore di fare di un indizio una prova.
    perchè questo si fa quando si dice che odom ha meno palle di bynum solo perchè con i thunder sul +3 a pochi secondi dalla fine ha fatto 0/2,mentre bynum ieri nella stessa situazione ha fatto 2/2…

    poi se si parla di passato,mi dispiace dirlo ma non può esserci paragone da questo punto di vista.
    bynum è giovane ed ha il futuro davanti,ma se ci voltiamo indietro non è mai stato più importante di odom.
    forse lo scorso anno contro i celtics,anche se bisogna ricordare che nella gara decisiva l’mvp fu artest,il giocatore decisivo dell’ultimo quarto fu gasol,ma colui che diede una svolta alla gara fu proprio odom,questo quando entrò nel terzo quarto al posto di bynum…

    io ricordo sempre che odom non è perfetto,però è colui che addirittura è riuscito a cavarsela alla grande in difesa su howard nei rari tratti in cui phil jackson decise di mandarlo sulle sue piste nelle finals 2009.
    odom è anche quello che cambiò l’inerzia della gara nella decisiva gara 5 contro i nuggets.
    oppure è l’unico che nella serie contro i rockets assieme a kobe riuscì a giocare con una certa continuità di rendimento…

    ripeto,in tutti questi anni non è un caso se phil jackson l’ha sempre preferito a bynum nei momenti finali delle partite,ma questo non solo per un fatto di caratteristiche tecniche,ma anche mentali.
    bynum fino all’inizio dei playoff dell’anno scorso era giustamente considerato mentalmente debole,quindi non pronto per giocare i finali di partita.
    oggi è diverso,si sta meritando maggior considerazione,ha sempre più importanza all’interno di questa squadra,ma prima di esprimere sentenze aspettiamo il finale di stagione.
    certo che se continua su questa squadra non è tanto un problema per odom,quanto un problema per gli avversari dei lakers…

    • Hai ragione ma se avessero vinto questa non sarebbe cambiato nulla in prospettiva draft. Il fatto che non sappiano fare una cosa giusta nei finali se la porteranno l’anno prossimo perchè salvo sconquassi un Calderon se lo tengono, come un Barbosa e un Bayless che sono quelli deputati ad organizzare il gioco. E non credo che miracolosamente saranno efficienti nel 2012.

  65. “certo che se continua su questa squadra non è tanto un problema per odom,quanto un problema per gli avversari dei lakers…”

    chiarisco questo concetto.
    è un problema per chiunque semplicemente perchè oggi con un bynum così,si può dire che gli avversari dei lakers sono costretti a giocare contro uno dei primi tre giocatori del mondo che oggi come oggi gioca assieme alla seconda miglior ala grande e al secondo miglior pivot della lega.
    scusate se è poco…

  66. Wade viaggia a 25 punti di media con praticamente il 50% dal campo, non vorrei dire una stronzata ma per trovare una guardia con almeno 25 punti di media che tira con quelle percentuali mi sa che dovremmo tornare indietro fino ad MJ o sbaglio?

  67. Su Bynum, toccando ferro i prossimi playoff saranno i primi in cui Bynum non sarà reduce da un infortunio e questa è la cosa che più mi da fiducia.

  68. Io un Bynum così continuo ed efficace (considerando anche contro chi ha fatto queste prestazioni) non lo vedevo dal pre devastante infortunio di Memphis, periodo in cui sparò anche un 40ello se non ricordo male coi T-Wolves e nell’era post Shaq dovrebbe essere l’unico giocatore oltre a Kobe ad aver segnato almeno 40 punti in una partita, insomma il ragazzo ha qualcosa di speciale.

  69. mamba

    sempre detto,anche nei momenti meno felici di questa regular season dei gialloviola che i lakers di quest’anno difficilmente ai playoff potranno entrarci in condizioni peggiori dell’anno scorso,quando hanno pur sempre vinto il titolo.
    bynum e kobe fisicamente erano tutt’altro che al top,in più blake o non blake,quest’anno la panchina gialloviola resta sempre più solida di quella dello scorso anno.
    minacciano di essere molto più forti,ma poi bisognerà vedere se dovesse bastare lo stesso per vincere di nuovo…

  70. ricordo benissimo quel periodo.
    hai ragione,quello prima di quest’ultimo periodo è stato il miglior bynum mai visto.
    il 40ello lo fece contro i clippers,ma non fu la sua gara più impressionante,anche perchè giocò quella partita contro il deserto del reparto lunghi dei clippers.
    ma le due gare migliori le fece una a minnesota dove vinse il duello con al jefferson e l’altra in casa contro gli spurs,dove stravinse sui due lati del campo il duello con duncan.
    proprio in quella gara mi ero convinto che ai lakers più che il bynum attaccante sarebbe servito il bynum difensore.
    comunque in quel periodo non a caso fu votato giocatore della settimana della western conference…

  71. alert70

    hai ragione.
    sinceramente non ci avevo ancora pensato,pensa te…

    verissimo,domani è un bel test per il bimbo,che contro il miglior pivot della lega deve saper dare continutà alle sue ultime ottime prestazioni di quest’ultimo periodo…

  72. Rafael

    Non so se l’ha citato apposta, ma è una frase che dice Brad Pitt a Troy…

  73. Ma che c’ha Pozzecco???
    Trigari ” e ci vediamo la prossima volta”
    Pozzecco “speriamo di no…”

  74. triggari “io ringrazio gianmarco pozzecco e ci vediamo la prossima volta”

    pozzecco “speriamo di no,ciao!”

    che idolo,non vedrei male una coppia bagatta-pozzecco…eheh

  75. giangioheglide

    dai che scherzava…

    davvero prendi sul serio pozzecco?

  76. djegoh

    Fanno bene se lo ritengono giusto. Però lo dovrebbero fare per Triano e Calderon due signori non esenti da colpe. Che squadraccia.

  77. I Pacers senza Dunleavy e Granger cancellano i Knicks al Garden.
    Roba che se c’avessi scommesso sopra ribalterei i tavoli..

    • Verissimo. Invece da segnalare la prova schizofrenica dei Knicks. I Magic in gita in Arizona per prepararsi alla sfida di domani con l’umore giusto.

    • io direi discreta prova difensiva dei celtics……ma per te boston è nulla sotto canestro, quindi immagino che non sappiamo neanche difendere…

Commenta