Melo vince la sfida stellare con Lebron !

Anthony ed i Knicks espugnano Miami per il 30° successo stagionale.

Successi esterni anche per Lakers e Mavericks mentre Ginobili trascina gli Spurs verso le 50 W.

Vediamo com’è andata.

SUNS 110, PACERS 108 ot

Un monumentale Grant Hill ed il jumper di Frye allo scadere dell’overtime regalano ai Suns la vittoria sul campo dei Pacers. Per l’ex Pistons sono ormai finiti gli aggettivi, quindi andiamo di sole cifre: 34 punti, 9 rimbalzi, 4 assist e 14/26 dal campo mentre il tiratore di Gentry ha la mano glaciale nell’ultima azione di gioco. Nash contribuisce con 13 assist con la coppia Dudley-Gortat che porta 32 punti dalla panca. Per i Pacers c’è la 32a sconfitta stagionale nonostante la rimonta nel 4° quarto (da -10 a +3) ed i 25 punti di Granger.

LAKERS 90, THUNDER 87

Partita di stampo playoff ad Oklahoma City dove i Lakers dimostrano di gradire questo clima. Vittoria di misura con un favoloso secondo tempo difensivo (solo 31 punti subiti). Nel finale, Bryant fissa a 55” dalla fine il 90-87 finale con l’ottavo canestro personale, poi Odom fa 0/2 dalla lunetta con Durant e Harden che sbagliano da 3 il possibile canestro del pareggio. Kobe finisce a 17 punti con 22 tiri mentre Durant ne infila 21 con 20. Bene Bynum (16 pts, 10 rebs, 5 blks) mentre Westbrook collezione più perse (7) che assist (6) dopo aver disputato un superbo primo tempo.

SIXERS 95, CAVALIERS 91

Quarta vittoria consecutiva per i sorprendenti Philadelphia 76ers di Doug Collins che sbancano anche Cleveland conquistando il 30° successo stagionale. Superbo il secondo tempo di Meeks che infila tutti i suoi 14 punti a referto compresa una tripla importantissima a meno di 4’ dalla fine. Sono 6 i Sixer in doppia cifra tra cui Brand e Williams, autori entrambi di 16 punti. Per i Cavs, 3/14 da 3 e 11 liberi sbagliati sui 33 tirati. Non basta la gran partita di JJ Hickson (22 pts, 16 rebs).

WARRIORS 123, TIMBERWOLVES 126

All’insegna di “dove sono le difese?” Warriors e Timberwolves danno vita ad una sfida tutta offensiva con i Wolves che vincono la 14a partita stagionale trascinati da un Love (46 doppie doppie consecutive) con cifre stellari. Il suo bottino è di 37 punti, 23 rimbalzi e 18/23 dalla lunetta per Minnesota che cattura la bellezza di 61 rimbalzi, 21 in più di Warriors. Golden State rimonta con un 4° quarto da 34 punti ma fallisce con Ellis la possibilità del sorpasso. Bene Curry che chiude con 33 punti, 11 rimbalzi e 5 delle 13 triple di Golden State.

BOBCATS 86, MAGIC 100

Dopo la significativa vittoria contro i Thunder, gli Orlando Magic non scendono di concentrazione e battono anche i Bobcats, alla prima senza Gerald Wallace. La squadra di Van Gundy tira bene (51%) e difende altrettanto (86 punti e 40% concessi agli avversari) con Howard che dimezza le cifre smazzate contro Oklahoma e chiude con un classico 20+10. Bene anche il redivivo Arenas che mette a referto 16 punti, il massimo dal 28 dicembre. Charlotte, ancora in corsa per i playoff, s’aggrappa a Jackson che ne infila 35 con 13/22 dal campo ma nessun altro giocatore dei Bobcats supera gli 11 punti di Diaw e Augustin.

MAVERICKS 114, RAPTORS 96

Dopo l’inizio da incubo (3-22) Dallas recupera e vince agevolmente sui Raptors con un 4° quarto da 39 punti che consente alla squadra di Carlisle di conquistare il 6° successo consecutivo e di tenere la distanza dagli Spurs a 6 partite. Dallas è trascinata dal solito sospetto, Dirk Nowitzki che segna 31 punti con 13 rimbalzi ma è sicuramente il clamoroso impatto della panchina a destare stupore. 64 punti a referto con 4 giocatori in doppia cifra (Marion, Terry, Mahinmi e Barea). Toronto (senza Bargnani) fa quel che può e spreca un vantaggio di 19 punti seppur prodotto nei primi 8’ di gara. Il migliore dei canadesi è Amir Johnson, autore di una gara da 21 punti e 10/13 dal campo.

ROCKETS 91, HORNETS 89

Gran secondo tempo difensivo dei Rockets e 14a affermazione esterna della stagione per la squadra di Adelman che seppur al 11° posto della Western Conference spera ancora nei playoff (3 partite di distanza). New Orleans arriva ad avere anche 16 punti di vantaggio ma segna solo 34 punti negli ultimi 24’ e deve arrendersi alla verve di Kevin Martin che segna 33 punti con un perfetto 13/13 dalla lunetta. Per gli Hornets c’è un Chris Paul da 12 assist ma con 10 errori al tiro su 12 tentativi mentre Marco Belinelli segna un punto al minuto (14) con 6/8 dal campo. Per New Orleans è la 7a sconfitta nelle ultime 10 gare.

GRIZZLIES 88, SPURS 95

Uno spaziale Ginobili consente agli Spurs di arrivare ad un sola vittoria dalla 50a alla 59a gara stagionale. Il record è di 49-10 e l’argentino contribuisce con una prova da 35 punti, 6 rimbalzi ed 8 assist in 36’ per il 21° successo consecutivo tra le mura amiche. Partita strana con gli Spurs che volano sul +20 ma che subiscono la rimonta dei Grizzlies guidati da un Randolph in vena (25 pts, 17 rebs, 5 asts). Nel 4° quarto ci pensa Ginobili che segna 18 dei suoi 35 e guida la sua squadra orfana di Parker (infortunato). Per i Grizzlies ci sarà la possibilità della rivincita fra 48 ore, nel Tennessee.

KNICKS 91, HEAT 86

Prestigiosa ed importante vittoria per i New York Knicks che espugnano il parquet dei Miami Heat e riscattano il brutto ko di Cleveland. La squadra di D’Antoni ha il merito di recuperare ben 15 punti di svantaggio accumulati nel primo tempo e grazie ad un buonissimo 4° quarto, di centrare il 30° successo stagionale. Fondamentale Billups nel finale con la tripla del sorpasso ad un minuto dalla fine con Williams e Walker a suggellare la vittoria dalla lunetta dove i Knicks chiudono con un superbo 21/23. Per Miami c’è un Wade da 12 punti e 5/15 dal campo con la ditta James-Bosh che combina per 47 punti. Sull’altro fronte, Carmelo Anthony ne infila 29 con 9 rimbalzi mentre Stoudemire, oltre ad una stoppata decisiva nel finale su James, porta 16 punti e 10 rimbalzi alla causa.

HAWKS 90, TRAILBLAZERS 83

 Jamal Crawford trascina gli Hawks al Rose Garden per una netta vittoria messa in discussione da un grande 4° quarto dei Blazers che rimontano dal -23 fino al -6. La tripla dello stesso Crawford ristabilisce la distanza di sicurezza a meno di 4′ dalla fine per una squadra che ha vinto più in trasferta (19) che in casa (17).  Buona la gara di Joe Johnson che mette a referto 22 punti mentre Josh Smith chiude con una doppia doppia (14 pts, 11 rebs). In casa Blazers, c’è l’esordio di Wallace che parte dalla panchina e segna 9 punti in 29′. Non bastano i 20 punti di Miller per Portland che soffre tremendamente a rimbalzo (49-34 Hawks)

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

125 thoughts on “NBA – NY passa a Miami, W per Lakers e Spurs

  1. Scusate? qualcuno mi spiega perchè a Miami giocano già i playoff???
    Cavolo che partite…tra quella dei Bulls e NY ieri…wow!!!

  2. E meno male che Billups non ci voleva andare a giocare a NY!!! Decisivissimo ieri notte…con Felton dubito che avrebbero espugnato Miami.
    Gran vittoria Lakers, in rimonta, contro ottimi avversari, difesa in crescita, Odom sciagurato, ma tutto è andato per il meglio.
    Si sta alzando il livello dopo l’ASG…che bello!!!

  3. Purgare uno squadrone come gli Heat, per noi che da 10 anni prendiamo schiaffi a destra e a manca è sempre una soddisfazione… :)

  4. NY tipo Juve ma con immensamente più talento: battono i nemici Heats ma perdono 2 su 3 con i Cavs. Onore a Mr Big Shot, a Stat che riduce le cifre ma sembra svegliarsi in difesa e a Melo che produce come sa fare! con un pò di panca in più ci sarebbero presupposti di fare buoni play-off a patto di essere sempre concentarti

  5. Scusate…Chi parlava del signor Billups come un NON ACQUISTO ora ha qualcosa da dire? Che giocatore ragazzi, ieri ci ha fatto vincere la partita lui…Bene anche Stat, stoppata decisiva su James per la vittoria…Melo in crescendo ma deve entrare nell’ottica che per vincere dovrà cominciare a fare anche lui qualcosa in difesa! Nel frattempo a chi l’ha visto parlano di Corey Brewer! Ma perchè D’Antoni non lo fa giocare?? Comunque vittoria importantissima per i playoff, Phila vince ancora e noi abbiamo un calendario più difficile del loro da qua alla fine…I problemi non sono ancora risolti, troppe poche 3 partite, però grandi sti Knicks!

    37+23 rimbalzi con 8-13 al tiro: ma cos’è Kevin Love? Sconcertante! Il Beli mi infila 14 punti in 14 minuti con 6-8, cosi si fa…NOLA comunque merita una menzione…E’ una squadra in cui di superstar ce ne una sola, CP3, poi il resto a parte West che è un bel giocatore, sono tutti buoni giocatori ma nulla di più…Eppure difende bene e gioca di squadra! E nella combattuta Western conference ha un record di 35-26! Coach Monty Williams ha tutta la mia stima

  6. Monumentale Billups, ci vorrebbe uno cosi ai Lakers..
    NewYork sarà ad est la mina vagante nei playoff
    Odom purtroppo non è mai una garanzia quando la palla scotta.
    Era un partita già vinta, con Kobe che abbraccia Artest e Lamar in lunetta sul +3.
    Assurdo poi che tiri il primo libero quasi bene e col secondo non arrivi neanche al primo ferro..
    Comunque, ottima vittoria in un campo non facile

  7. Nota di merito a Bagatta: “Kobe ha pochi difetti e questo è uno dei tanti”
    Ormai il mitico Peterson fa discorsi più logici.

    Detto questo con un poco di malizia i Thunder la partita se la portavano a casa. Un paio di forzature inutili di Westbrook e Harden e si son persi la partita.

    Ottima la difesa sul 24 per Harden e lo svizzero, se non metteva il canestro del 90 gli veniva una crisi isterica.
    Atleticamente invidiabile Ibaka ma ancora con molto da imparare per quanto riguarda la difesa senza palla. Con Harden Westbrook e Durant hanno 3 esterni che vedono il ferro con una facilità imbarazzante, mi chiedo come con Perkins e Ibaka che giocano entrambi a 50 cm dal canestro possano aiutarli nel liberare spazio in area.

  8. “Partita di stampo playoff ad Oklahoma City dove i Lakers dimostrano di gradire questo clima.”

    assolutamente descrizione perfetta.
    proprio per questo sono soddisfatto.
    artest conferma che in un contesto del genere si esalta,lui è nato per giocare a chi gioca più “sporco”.
    anche bynum conferma segnali positivi.
    purtroppo per lui oggi il suo vero limite è la sua integrità fisica,quindi bisogna solo incrociare le dita…

    knicks che vincono a miami.
    una domana mi sorge sponatanea:
    ma che serie sarebbe un eventuale primo turno tra le due?

    big three contro big three,se da una parte abbiamo un trio più talentuso,dall’altra abbiamo certamente un trio che per caratteristiche si completa meglio.
    assurdo poter pensare che una squadra che ad est ha un trio del genere non riesca a qualificarsi per i playoff,una cosa assolutamente impossibile,amalgama o non amalgama…

    le gerarchie sono più stabilite,billups è il leader,melo e stoudemire i due bracci armati.
    attorno a loro tre poco,però può bastare per rendere questa squadra un team imprevedibile.
    forse mai come in questa trade knicks-nuggets si è usciti accontentando tutti…

    i mavs continuano a tenere un ritmo di gioco impressionante.
    ormai è sempre il solito copione,partono piano per iniziare a rullare che è un piacere.
    con un altra mentalità questa squadra probabilmente sarebbe la favorita numero 1 al titolo…

    super prestazioni da sottolineare.
    love,sempre più caso a parte,altro giocatore d’altri tempi.
    hill,dopo simili prestazioni non puoi far altro che continuare ad avere il rimpianto di cosa sarebbe potuta essere la carriera di questo giocatore senza gli infortuni.
    dite quello che volete ma atleticamente a me sembra sempre che questo massimo abbia 30 anni.
    per chiudere ginobili.
    non vincerà l’mvp,ma per me lo potrebbe anche vincere.
    sembra il billups dei tempi d’oro dei pistons,ovvero un giocatore che sale di livello quando l’occasione lo richiede,altrimenti si limita a controllare la partita con qualche sfuriata qua e la.
    orgoglio italiano anche se è argentino…

    a proposito di italia.
    seppur in poco tempo,positiva la prove del beli.
    forse meriterebbe la stessa fiducia di inizio anno?

  9. ah dimenticavo.
    lamar odom,due errori ai liberi che potevano costare la partita ai lakers.
    peccato però che senza il suo dominante secondo quarto probabilmente ora staremmo commentando una vittoria anche piuttosto convincente dei thunder…

    “Monumentale Billups, ci vorrebbe uno cosi ai Lakers..”
    si,quando in squadra hai gente come kobe o fisher invidi billups proprio per il suo essere killer quando la palla scotta.
    io invece penso che un billups i lakers sarebbe un lusso per i primi tre quarti,ed ovviamente anche l’ultimo,ma quando si decide il match il duo fisher-kobe ha già dimostrato di essere un binomio unico in questa lega,quindi fisher almeno per gli ultimi minuti decisivi di una partita io me lo tengo sempre stretto…

  10. Parentesi: Lakers che per l’ennesima volta dimostrano che vogliono giocare solo i playoff…Ogni anno la stessa storia, c’è chi li critica, chi dice che li vede male nei playoff…Poi si passa l’all star game e tutti sti dubbi spariscono! Ho sempre detto da inizio anno che i Lakers per me erano i favoriti e con una squadra del genere ci mancherebbe voglio dire, ora sono contento di vederli giocare in un modo sempre più simile a quello che assumono nei playoff! Per me il pronostico resta sempre quello: Celtics in finale con i Lakers, la spuntano i Lakers! Il dubbio però c’è sempre, perchè se sani questi Celtics non li batte nessuno

  11. giulio

    in realtà l’anno scorso i lakers dopo l’asg furono tutt’altro che convincenti.
    comunque anche noi dipendiamo troppo dalle condizioni fisiche di giocatori sempre a rischio.
    su tutti bynum,ma anche kobe da questo punto di vista per età e ginocchia non lascia mai tranquillo…

    se stanno bene fisicamente è chiaro che allora dipendono solo da loro stessi.
    intanto non vedo l’ora che torni barnes,perchè a differenza di blake,questo tutto sommato ha fatto bene prima di infortunarsi,soprattutto il suo prime mese ai lakers fu ottimo…

  12. WADE su Melo

    “I haven’t talked to him,” Wade said. “It’s been a whirlwind for Melo. I know I’ll see him on the court (Sunday). I didn’t want to be another message on his phone. I’m sure he has too many. I didn’t want to send a message and not get back to me because my feelings would’ve been hurt.”

    Come si fa a non amarlo?! Ahahahahahahahahahahahahahahah è un mito!

  13. novembre di barnes…

    21,9 minuti
    9,2 punti
    5,2 rimbalzi
    2,2 assist
    50,5% dal campo
    40,5% da 3

    diciamo che dal tuo settimo uomo fai fatica a chiedere di meglio.
    dopo anche lui si è perso con la squadra…

  14. D’ANTONI su Balkman

    “He’s a high energy defensive guy who can rebound,” D’Antoni said. “What do we need? That.” Balkman can’t shoot but D’Antoni expects to play him on this Florida trip. D’Antoni probably wants to look at the new guys and the likeliest candidate to be cut for Jeffries is Kelenna Azubuike, whom D’Antoni has seen enough of.

    Quindi a questo punto Azubuike è quasi certo che verrà tagliato per far posto a Jeffries…Io prenderei pure Barron, che l’anno scorso fece bene a fine stagione, e che permetterebbe a Stat di giocare da 4

    • incredibile però che tagliano azubuike che è un buonissimo giocatore.. l’anno scorso prima di spaccarsi giocava davvero bene..
      fossi nei bulls se lo tagliano e se azubuike sta meglio ci farei più di un pensiero!!!

  15. x gallo

    che Da Fish sia un grande, siamo d’accordo, ma non ci sono dubbi che Billups ai Lakers al suo posto ci starebbe benissimo e i Lakers sarebbero + forti di come sono adesso.
    Vero è che a Billups piace tenere molto la palla, ma si adatterebbe subito al triangolo: è un leader intelligente che ha giocato alla grande con sistemi di gioco molto diversi ( run & gun a denver e a metà campo a detroit)
    Billups ha portato Detroit al titolo nel 2004, praticamente DA SOLO, e vincendo in finale contro Kobe & Shaq e io sono sicuro che NY è il suo ambiente e che i Knicks saranno la vera rivelazione di quest’anno.

  16. visti i lakers… ottima difesa su kobe di sefolosha e harden, però devo dire che, e non è la prima partita, che ci sono diversi falli su kobe al momento di tiro che non vengono fischiati..tipo nel suo ultimo canestro sefolosha gli tocca il gomito, ma niente…

    comunque buonissima prova dei lunghi, ma con questi thunder per lo più l’assenza di perkins mi pare normale

  17. adry

    ma infatti un bilups ai lakers o agli heat sconvolgerebbe qualsiasi equilibrio.
    ho fatto il nome di quelle due squadre perchè in sostanza delle big sono le uniche che hanno un punto debole proprio in quel ruolo…

    però visto la prestazione di billups ieri,pensavo ti riferissi ai momenti decisivi,quando i lakers con in campo giocatori come fisher e kobe non devono invidiare niente a nessuno…

  18. Si Fisher in quanto a clutchness ha poco da invidiare a Mr big shot d’accordo ma ne guadagni assolutamente per tutto il resto della gara, Billups sarebbe il play perfetto per questi Lakers, comunque è imbarazzante la differenza di come gestisce i possessi finali Billups rispetto a Felton ma d’altronde stiamo parlando di un fuoriclasse nel ruolo e di un semplice buon giocatore.Una serie tra queste due squadre promette veramente scintille e Carmelo contro James si esalta alla grande, penso sia in assoluto il giocatore che riesce a giocarsela meglio contro Lebron.

    Sui Lakers vittoria importante su un campo difficile ma ci siamo complicati la vita da soli, col vantaggio che avevamo in mezzo Bynum soprattutto e Gasol erano da cavalcare maggiormente, le cose buone si sono viste soprattutto in difesa chiudendo l’area e concedendo pochissimo a Westbrook nel secondo tempo oltre ad ottime sequenze difensive di Artest e Kobe, detto questo con Perkins e Mohamed sarebbe stata un’altra partita, dubito che Bynum e Gasol avrebbero banchettato allo stesso modo, Perkins avrà pochi punti nelle mani ma la differenza la fa soprattutto in difesa.

  19. x gallo

    cmq preciso che se Da Fish venisse ceduto, io piangerei.. è l’unico Lakers oltre Kobe che ha vinto tutti i titoli dell’era Jackson..
    L’anno scorso, oltre alla bomba decisiva nel 4quarto di gara7, ha fatto la giocata + eccitante della sua carriera (se si esclude il tiro a 0.4 contri gli Spurs)..
    http://www.youtube.com/watch?v=7nlb-wGimGk
    Una giocata assurda, in gara3 delle finali nba, contro tutti i Celtics..avrebbe dovuto tenere palla, fare melina..invece si è buttato come un folle contro 3 celtics.. Mi ricordo ancora il salto e le urla davanti al pc!
    Da Fish forever!

  20. Ottimo secondo tempo difensivo dei lakers…forse quel bottone è stato schiacciato.
    Grande odom nel secondo quarto ched da solo ha ricucito uno svantaggio di 13 punti, poi i tiri liberi sbagliati nel finale vabbè…come dice Jackson “perchè cammina prima di battere i liberi?”
    Imbattibile.

    Kobe, per essere Kobe, non è per nulla tutelato come un wade o un lebron, ma per niente!!
    Ieri in una penetrazione a canestro lo hanno abbattuto e hanno fischiato solo la rimessa…
    I fischi regalati non li voglio, ma almeno quelli sacrosanti…..sinceramente non so. E non è la prima volta.
    Pure un tecnico per nulla evidente dalle telecamere, quando ormai si vede di peggio dopo un inizio stagione più severo.
    Ieri Wade avrebbe tirato una ventina di liberi……

    Grandi KNICKS!!! Una vittoria dopo cleveland è sorprendente. Diamo fiducia a questi nuovi big3 perchè onestamente non tutti hanno tutto questo talento concentrato in 3 giocatori. Peccato che attorno ci sia poco, ma un primo turno playoff NY-Miami sarebbe da leccarsi i baffi.

    Dallas e San Antonio non mollano. Bravi davvero!

  21. Ciao ragazzi
    dopo oltre un anno, torno a postare anche io. Devo dire però, che nonostante non intervenissi, vi ho comunque continuato a leggere. Mi ero ripromesso di intervenire subito dopo una prestazione “monstre” di Billups, anche perché nei 300 e oltre commenti sulla trade ny-denver, secondo me pochi, troppo pochi, ne hanno preso in considerazione il reale valore.
    Tutti (o meglio la maggior parte) a dire ny ha sacrificato troppo per melo ecc ecc.
    Beh, per me, melo sposta, ma billups sposta ancora di più. Io lo adoro, per carattere, leadership, mentalità. Sinceramente, un discorso su quest’uomo non può prescindere dall’età, ma al di là di questo aspetto, se dovessi scegliere un play per una squadra da titolo tra lui, D-will o cp3, scelgo sempre Mr big shot. Con gli altri due vendiamo le magliette, facciamo venire gente al palazzetto, ma con il primo vinciamo l’anello.
    Quanto ad una eventuale serie tra ny e miami, bah, posto che attorno ai big three, da un lato e dall’altro, c’è il nulla o quasi, per me l’esito non è così scontato. Amar’e il “presunto” big Bosh se lo mangia a colazione, sugli altri due, è solo una sfida a chi segna di più, posto che in difesa non si tengono da nessuno dei due lati. ricordo, correggetemi se sbaglio, un 40ello di melo in faccia a james lo scorso anno, la partita di ieri dimostra che non era una casualità.
    Discorso lakers (per cui faccio il tifo). ieri si vinto è con la difesa, e questo fa ben sperare, certo, partita punto a punto contro OC senza Perkins….beh, un dubbio me lo lascia. Però, si è visto chiaramente che LA ha intenzione di cambiar marcia dopo ASG. Coach Zen che si alza dalla panchina per chiamare time out dopo una palla persa, si incazza con gasol e lo lascia in panchina, è na roba che non si vedeva dai play off dello scorso anno. Oh, poi, Ron Ron che toglie il pallone a KD sul possesso decisivo o quasi….come direbbe la pubblicità….per tutto il resto c’è mastercard.

  22. mamba

    quello che ho detto io,per i primi tre quarti avere billups al posto di fisher sarebbe un enorme vantaggio per chiunque…

    ma poi nei momenti decisivi se ho kobe preferisco allora avere fisher.
    perchè proprio in quei momenti non ci deve essere nessuno che possa togliere responsabilità al 24.
    il che non significa che debba tirare sempre lui,ma che deve sempre avere lui la palla in mano.
    questo è uno status che si è meritato in 15 anni di carriera…

    sulla gara di ieri.
    si è vinto su un campo difficile contro una squadra temibile.
    inutile stare a cercare il pelo nell’uovo,ma ricordiamoci sempre con chi perdevamo neanche due settimane fa.
    ripeto,io sono soddisfatto,come ho sempre immaginato,sto vedendo una squadra pronta per arrivare pronta(scusate il gioco di parole) per i playoff.
    quindi come al solito phil jackson sa il fatto suo.
    mi fido di lui,mi fido di questi ragazzi che non a caso hanno vinto gli ultimi due titoli…

  23. Ovviamente che Billups fosse superiore a Felton penso fosse lampante, non eravamo sicuri della piena adattabilità al sistema D’Antoni, io stesso ero un po’ scettico, ma sapevo che tra i 2 play non c’era paragone. Il punto però è un altro, l’età, perché i Knicks quest’anno non li vedo certamente da titolo, il prossimo non so si dovrà vedere come va il mercato, però non sarà facile muoversi e Billups quanto potrà durare ad altissimi livelli?

  24. skiptomylou

    credo che nessuno abbia sottovalutato l’arrivo di billups.
    semplicemente questi knicks sono una squadra di prospettiva,quindi billups per età “cozza” contro il progetto.
    avesse avuto un altro contratto non sono sicuro che i knicks l’avrebbero preso.
    proprio per questo progetto in prospettiva melo vale più di billups.
    poi oggi si può dire che melo è più forte ma billups sposta di più senza per questo esagerare.
    anche se uno dei motivi per i quali i nuggets nel 2009 non sono arrivati in finale è stato proprio il rendimento di billups nella serie contro i lakers…

    fabio r

    “forse quel bottone è stato schiacciato.”

    fidati,quel bottone verrà schiacciato soltanto a metà aprile.
    però questo non significa che nel frattempo non si possa interpretare questo finale di r.s. in una maniera più seria…

  25. sui knicks…

    sicuramente ad est sono già stati assegnati i primi quattro posti.
    celtics,heat,bulls e magic.
    penso che chiunque di queste 4 squadre vorrà evitare al primo turno di ritrovarsi i knicks di questi big three,altro che hawks…

    oggi è troppo facile parlare dopo una vittora sul campo degli heat.
    ma io queste cose le avevo già dette subito dopo la trade.
    ovvero:
    ma davvero qualcuno può pensare o ha pensato che ad est una squadra che ha billups-melo-stoudemire può restare fuori dai playoff?

    davvero io non capisco che dubbi possano esserci a riguardo…

  26. x skiptomylou

    Concordo con te, abbiamo vinto ieri con la difesa e grazie al fatto che finalmente si è visto lo Zen in piedi, incazzato, grintoso..ERA ORA CAZZO!
    Si è svegliato lo Zen, ragazzi, non predica + autocontrollo e meditazione: ora i Lakers fanno sul serio e sò cazzi x tutti!!

  27. qualcuno mi spiega perchè il beli solo 14 minuti?han ceduto thorton e willie green non mi sembra più forte del beli, anzi….io certi allenatori proprio non li capisco, come anche bynum che ogni tanto finisce nella cuccetta quando quest’anno è palesemente il miglior giocatore dei lakers

  28. Mi pare chiaro che i knicks siano ormai da considerare una mina vagante (vittoria su miami, o sconfitta a cleveland a parte). Certo che il settimo posto per loro non è impossibile, visto anche la crescita esponenziale dei sixers, e sono sicuro che heat eviterebbero senza alcun dubbio al primo turno billups-melo-stat….dovessero loro arrivere secondi dietro i celtics.

    Invece ad ovest si è creato un divario sostanziale tra il terzo posto (lakers) e le altre, compresi i thunder. Quindi,anche se è ancora presto, il secondo turno vedrebbe al momento le sfide spurs-okc e dallas-LA.

  29. stevejoenash

    “come anche bynum che ogni tanto finisce nella cuccetta quando quest’anno è palesemente il miglior giocatore dei lakers”

    si,è io sono babbo natale…

    dai non scherziamo.
    bynum purtroppo oggi non è mai stato così pronto mentalmente per giocare a questo sport.
    il problema che fisicamente non sta bene,per questo non riesce a dare grande continuità…

    comunque,io per l’mvp gialloviola di questa r.s. sto sempre con odom.
    giocatore che per caratteristiche merita di giocarsi quasi sempre i finali di gara al posto di bynum…

    sul beli ti quoto…

  30. gerarchie lakers…

    kobe
    gasol
    odom
    bynum
    artest

    purtroppo bynum è un lungo,quindi phil jackson avendo anche odom e gasol in squadra deve fare delle scelte,quindi il sacrificato nei momenti decisivi di una partita è giustamente bynum…

  31. Gallo non sono d’accordo, fisicamente non sarà al 100% ma non esiste che si prende meno tiri di Fisher, Brown o Artest, così è maledettamente sprecato, a maggior ragione quando non ci sono Kobe e Pau, uno con una testa diversa li avrebbe mandati a quel paese, i tiri che si prende tra l’altro non sono tiri puliti ma sempre da palle vaganti o sui rimbalzi offensivi, e dire che il ragazzo si sbatte pure in difesa, ieri 10 rimbalzi e 5 blocchi.Non pretendo che stia sul parquet 40 minuti perchè altrimenti si spacca ma in quei 30 minuti che è in campo si deve cavalcare di più.

  32. ho visto la partita su sportitalia di ieri sera, OKC-LAL: se devo essere sincero, i lakers non hanno fatto NULLA per meritarsi di vincere la partita.
    adesso mi spiego meglio: hai avuto per tutta la partita gasol e bynum che sotto canestro, a parte qualche miracolo di aldrich (che bagatta continua a chiamare aldriG, come il lamarcus di portland, cazzo ma metterci una C no, eh?), sono stati dominanti, semplicemente perchè passavano sopra ai 4 e 5 dei thunder, e nel quarto decisivo ci sono stati un sacco di isolamenti di kobe che stava(no) BUTTANDO VIA la partita. tantissimi sprechi, una marea di jumper finiti sul ferro o addirittura cortissimi, se non fosse entrato per miracolo quello a 50 secondi dalla fine, che era un’altra bella forzatura, tutti a dire che kobe forza troppo, adesso vorrei un pò di sincera coerenza, tutto qua… artest ha confermato di essere SCARSISSIMO al tiro, ha preso una serie di tiri forzati che phil jackson l’avrebbe ucciso, tutti puntualmente sbagliati, ripeto se non entrava l’ultimo di kobe oggi tutti a dire delle forzature di kobe (che ci sono state) e dei tiri di merda di artest, che dovrebbe limitarsi a difendere, un pò alla kurt thomas, se ti capita si, ma se ti metti nell’angolo palleggiando e invece che ricominciare l’azione sparacchi e chiaramente esce, allora sei un bel pirla… insomma, invece che tirare gasol e bynum hanno tirato (e sbagliato QUASI tutto) kobe e artest…
    poi con i se non si vincono le partite, lo ammetto sinceramente, però mi piacerebbe un commento di un tifoso lakers che ammettesse che ieri sera kobe e artest hanno fatto una delle peggiori partita stagionali, almeno in attacco, perchè kobe sembrava MOLTO simile a quello che tre (circa) settimane fa ha perso coi celtics allo staples, forzando tantissimo e sbagliando PROPRIO come ieri sera…
    nota di merito per gli hawks e i rockets…
    attendo risposte…. ciao

  33. Odom sta facendo una grande regular season ed è molto migliorato, ma nei finali di gara quante cazzate ha fatto nella sua carriera??Dai, siamo seri…quante volte gli avreste dato una randellata..
    Io gli vieteri negli ultimi 2min qualsiasi iniziativa: può stare in campo, difendere a passare, ma non tirare..
    Ieri quando è andato in lunetta, ero sicuro che almeno uno ne avrebbe sbagliato.
    Nessun altro Lakers avrebbe fatto 0/2
    Io in quintetto gli ultimi 2min terrei fish,kb,artest,gasol,bynum

  34. si è vero anche odom sta facendo una gran stagione, però rispetto agli ultimi anni bynum mi sembra decisamente cresciuto prima che tecnicamente dal punto di vista mentale, poi io i lakers non li vedo spesso, solo quando passano in tv ma bynum mi è sempre sembrato pronto e quest’anno mi sembra decisamente meglio lui di gasol, contro howard ha giocato una partita incredibile prima di farsi male al ginocchio ed è vero che non è possibile prenda meno tiri di artest, fisher e altri…e comunque anche bryant lo ha riconosciuto
    spero di vederlo in una squadra dove possa essere il numero 2 in coppia col mago ai raps sarebbe divertentissimo!

    comunque grandi i miei knicks e grande amare!! alle 5 in casa mia sulla stoppata è partito un urlo che ha svegliato tutti XD

  35. mamba

    ma infatti io non discuto questo,ma il fatto che non giochi i minuti finali come ha sottolineato stevenjoenash,o almeno così ho interpretato la sua frase…

    comunque anche quando si fanno certi discorsi le cose andrebbero analizzate per bene.
    che bynum senza kobe e gasol in campo andrebbe servito con più continuità è vero.
    però diventa più difficile trovarlo quando in campo non ci sono quei due,semplicemente perchè riceve più attenzioni,quindi anche lui fa più fatica a trovare una certa posizione.
    bynum non è gasol,che dovunque riceve diventa una minaccia per la difesa avversaria,in più non ha neanche le sue mani o la sua intelligenza cestistica per far girare la squadra quando riceve palla.
    bynum per essere efficace va servito quando prende una certa posizione sottocanestro,altrimenti fatica e automaticamente la difesa collassa su di lui.
    molto più facile rendere bynum più efficace quando in campo hai un kobe…

    ecco perchè io a guidare le riserve preferirei avere gasol e non bynum.
    solo che nel secondo tempo se a bynum gli togli anche quei minuti,allora lo vedresti in campo solo nel terzo quarto,cosa impossibile da immaginare.
    poi vabbè,ai playoff kobe in panchina ci starà ben poco,quindi non ci sono problemi…

  36. Uboldo se leggi i miei commenti dopo la partita nell’articolo di ieri vedrai che ho dato parecchie colpe a Kobe, quanto ad Artest a dire il vero ieri qualche tiro lo ha messo però concordo, erano tiri forzati e se non entravano Phil gli faceva il cazziatone, o forse gliel’ha fatto lo stesso…;)))
    Piuttosto è imbarazzante quando mette palla per terra a testa bassa, puntualmente arriva la palla persa.

    • hai ragione, scusa ma non avevo letto quelli di ieri, ero rimasto a quelli di oggi, che mi sembravano un pò “ottimisti”, nel senso che tutti sembrava avessero giocato da dio, quando due dei principali protagonisti (kobe e artest) insienme avranno preso 10 tiri impossibili, super forzati… pardon…

    • quoto!!!!
      più nei commenti, perchè nell’articolo ci sta dai, però nei commenti no…..

  37. Gallo
    concordo con te quando dici che delle prime quattro nessuna voglia incontrare i knicks che sono una mina vagante di quelle grosse. Se fossi i celtics, starei tranquillo comunque, ma se fossi uno degli altri tre team, me ne preoccuperei davvero.
    Quanto al discorso età, giusto, billups ha 35 anni e non si può non ricordare. Però, mi chiedo, come si fa a dire quanto possa ancora rimanere su certi livelli? L’atletismo di una persona dipende da mille fattori (quanto sei logoro, come ti alleni, ecc ecc), quindi chi si sente di escludere che il ragazzo possa dare un contributo ad alto livello per altri, chessò, tre anni? Quello che voglio dire è che non lo sappiamo, il calo fisico dovuto all’età è estremamente soggettivo, quindi, si possono fare solo congetture.

    Microdiuboldo
    Kobe gioca così da almeno 10 anni, e 7 finali nba e una mano piena di anelli, forse, dimostrano che abbia ragione lui.
    Se posso permettermi, nel tuo discorso, ad essere sbagliato è il concetto di forzatura. Quelli lì che, per tutti gli altri sarebbero tiri forzati, sono proprio i tiri di kobe, sono quelli che vuole prendersi nel 4° quarto e quelli che ha dimostrato di saper mettere in una quantità infinita di occasioni. Poi, può capitare che li sbagli, anche perché il coefficiente di difficoltà è degno di un carpiato rovesciato alla tania cagnotto, però, lui è il closer (il migliore in assoluto secondo me) e la palla deve stare in mano a lui negli ultimi 2-3 minuti. La difesa lo sa, lo marca, e gli lascia quei tiri, lui tendenzialmente li mette e (per inciso) io godo.
    fine della storia.

    • sicuro, anche io ho detto che con i se (SE sbagliava anche l’ultimo) non si va da nessuna parte e magari oggi si parlava bene di OKC, però per ora ammetto anch’io che LUI ha ragione, i titoli li ha vinti sicuramente, è un dato di fatto, dico però che i commenti dei tifosi dovrebbero essere quantomeno un pò più oggettivi e dire che ieri kobe e artest NON hanno giocato bene, tutto qua, mi sembra che proprio su sportitalia abbiano già perso i lakers con simili forzature, non vedo che c’è di male ad ammettere che lo fossero, come io ammetto che kobe è il migliore proprio perchè quando conta alla fine vince l’anello…

  38. mircodiuboldo

    si cerca il pelo nell’uovo…

    artest non è un pessimo tiratore.
    semplicemente è un giocatore offensivo molto particolare.
    ha più facilità nel segnare tiri contestati che viceversa…

    kobe non ha giocato bene,ma quelle responsabilità è giusto che se le prende sempre.
    lui è kobe,per quanto dimostrato fino ad oggi merita tutto ciò…

    in generale,ripeto,neanche due settimane fa si perdeva nettamente a orlando e a charlotte,oltre a perdere a cleveland.
    adesso,magari non giocando divinamente,si è vinto a portland e ad oklahoma.
    quindi inutile stare a lamentarsi troppo per una semplice gara di regular season,tra l’altro vinta…

    • kobe non ha giocato bene,artest invece è stato positivo…

      il fatto che abbia forzato cosa vuol dire se poi i tiri entrano lo stesso?
      in più parliamo della sua difesa o della sua giocata difensiva su durant nell’ultimo minuto…

  39. Melo è senza dubbio uno dei pochissimi giocatori che contro James si esalta! Se vogliamo dirla tutta però, l’anno scorso Melo fece si 40 punti, ma James rispose con 43 punti, 13 rimbalzi e 15 assist!!!!!! Voglio dire, che tripla doppia è?

    Comunque ragazzi, che giocatore è Russell Westbrook? A me piace troppo, mi spiace tantissimo che sia leggermente sottovalutato per il fatto di avere un altro fenomeno al suo fianco, ma questo è senza dubbio uno destinato a spostare tantissimo da qui in avanti…Spaventoso! E che leadership

  40. comunque per il discorso tiri anche un artest potrebbe dire qualcosina…

    ad esempio che lui a sacramento era uomo da 20 punti a partita.
    qui invece offensivamente viene usato come il classico bowen,quando lui avrebbe anche un certo talento offensivo…

    ma invece sta zitto,non sembra lamentarsi e difende sempre con un intensità spaventosa.
    quindi perchè bynum dovrebbe lamentarsi?
    forse questa squadra ha vinto due titoli giocando così?
    ripeto,non è così facile servirlo quando in campo non ci sono sia kobe che gasol…

    • ma sono d’accordo che ci avete vinto i titoli così, lo dico anch’io, però mi chiedo se uno che (più di una volta) sbaglia triple completamente libero con 4 secondi per prendere la mira, come ieri sera, non sia da ammettere anche per voi tifosi lakers che si prende tiri che non dovrebbe prendersi, e quindi che ieri non abbia giocato bene, perchè nella stessa azione quei tiri, se se li prendeva qualcun’altro (tipo gasol o bynum), magari erano punti, e non si finiva con le coronarie mie e di brooks che a momenti esplodevano sulle triple all’ultimo secondo…

      • mircodiuboldo

        artest ieri ha sbagliato i tiri facili ma ha messo quelli difficili.
        ha difeso bene ha tirato con buone percentuali,quindi perchè dovrebbe essere stato negativo?

        il problema che forse senza la difesa di artest su durant magari è così che non ci arrivi alla fine in vantaggio…

        dai dire che kobe ha gioato sostanzialmente male è giusto.
        dire la stessa cosa per la prova di artest lo trovo assurdo…

        • nessuno si è ancora messo a discutere la difesa di artest, scusa ma io parlavo solo dell’attacco, e prima mi sono dimenticato di dire che se adesso sbaglia tiri del genere, chissà come faceva ai kings a mettere venti punti a partita… sarebbe bello se mi linkassi un video dimostrativo, così magari (ma magari no) mi metto il cuore in pace, poi magari ricriticherò una singola partita, perchè io di quello sto parlando, so anch’io che li sa mettere, ti rammento la mia fede celtics e la scorsa gara 7, però ieri sera ha sbagliato tiri che semplicemente non doveva prendersi, e quindi ieri ha forzato e complessivamente in attacco non è da 6 secondo me, certe cose AI LAKERS (non ai kings di oggi o ai raptors) non le puoi fare, perchè se poi gli scappano in una finale nba e gli entrano bene, ma se come è più probabile gli escono allora si piange, e PJ ti frusta per tutta la offseason…

          • semplice,come detto prima,artest è più efficace in situazioni in cui forza la conclusione rispetto a quando deve prendersi un tiro non contestato.
            lui in altre squadre segnava molto proprio perchè aveva più responsabilità offensive,aveva più occasioni per forzare e per isolarsi.
            qui giustamente con kobe e gasol all’interno di questo attacco viene usato offensivamente come un semplice gregario,che riesce a saper fare positivamente con una certa discontinuità.
            solo che poi compensa con l’incredibile difesa,dove ti limita alla grande l’avversario più pericoloso…

            quindi,come dico sempre,prendere o lasciare?
            io prendo…

  41. fabio
    “Kobe, per essere Kobe, non è per nulla tutelato come un wade o un lebron, ma per niente!!”

    Ma che dici? Tutti questi sono molto tutelati, e se kobe tira meno liberi, è solo perché non attacca il ferro come i due degli heat, ma anche rispetto a un durant.

    • hahahha.. povero, non è che non capisce nulla di basket.. è che sembra in uno stato confusionario in pieno stile peterson!

      • “stato confusionaRIO”????? HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH e ce l’hai con Bagatta???

        • LoL.. Mea culpa.. ho scitto “stato” dopo e non ho ricorretto in “confusionale”..
          Si vede che è virale.. Stai attento!!

          • Lo stavo per scrivere Io….:-)))
            Se solo parli di Bagatta rischi il contagGio….

  42. Però c’è modo e modo di costruirsi i tiri, se ti porti a spasso Harden per attaccarlo in post basso sfruttando i cm è un conto, se ti prendi una tripla senza senso con mani in faccia non va bene, il punto non è che monopolizza l’attacco, il punto è che certe volte si prende dei tiri assurdi e ieri non era nemmeno in serata da questo punto di vista.

  43. dai,ma veramente,ancora si vuole discutere la gestione di kobe nei finali.
    quando lui da sempre ha dimostrato di essere un assoluta sicurezza per le proprie squadre da questo punto di vista…

    lo si può criticare ma non discutere.
    manco poi fosse una gara 7 di finale…

    secondo me si sta esagerando.
    giusto essere soddisfatti e non esaltati per una vittoria del genere che fa seguito ad altre 3 vittorie.
    ma è ingiusto lamentarsi per una semplice gara di regular season che questa squadra ha portato a casa su un campo difficile…

  44. per chiudere dico che ai lakers di oggi serve più il bynum visto ieri,ovvero il bynum difensore che in attacco fa il suo.
    questo è il bynum che voglio…

    in attacco poi è giusto servirlo un pò di più,ma per le sue caratteristiche ripeto che non è facile riuscire a farlo quando senza kobe e gasol diventa l’uomo più pericoloso per la difesa avversaria.
    ai playoff i minutaggi saranno altri,quasi mai phil jackson potrà lasciare contemporaneamente seduti in panchina kobe e gasol,le vere colonne offensive di questa squadra,coloro che hanno tenuto in piedi il reparto offensivo dei lakers in questi anni di successi.
    poi ci sarebbe odom,il jolly,quello che per caratteristiche non puoi togliere nei finali di gara.
    anche qui,si è giocati così nei due anni dei titoli perchè cambiare?

    bynum deve accontentarsi,ci saranno gara in cui avrà più tiri e altre in cui ne avrà meno a disposizione,ma questo dipende anche dal movimento della difesa avversaria nei suoi confronti.
    però deve essere sempre concentrato e positivo a prescindere,inutile stare a lamentarsi.
    anche perchè ripeto,forse per questa squadra bynum è più importante in difesa che in attacco…

  45. Gallo ma chi è che discute il Kobe closer, si sta parlando della partita di ieri e di certi tiri che andavano evitati punto.

    • tipo quelle azioni in cui stava palla in mano per 3 secondi, mentre il resto del quintetto si isolava sull’altro lato del campo senza fare nulla, tutti fermi a guardarlo, poi si metteva a palleggiare e a dare spallate a harden che non cedeva mai, e poi la buttava sul ferro, e una volta si è preso pure uno sfondamento, quelle sono azioni che io dico che un tifoso lakers dovrebbe criticare esattamente come penso le avrà criticate a fine gara phil jackson, e non erano proprio finale di partita, succedeva anche a 6 o 7 minuti dalla fine, e n’era di tempo ancora da giocà…

  46. comunque wade è troppo discontinuo, riesce a passare da 40pts a 12. Non capisco, ma non ha problemi fisici, altrimenti i 40ntelli come li fa? Poi non ha brillato in diverse gare contro le contender, boston lakers, orlando. Ma sopratutto non ha dato l’impressione di essere il leader degli heat, basta vedere chi si prende i tiri decisivi, o comunque tiene la palla negli ultimi possessi.

  47. Mamba
    in generale, concordo con te. In alcuni casi potrebbe evitare. Ma credo che “evitare” di tirare sia qualcosa che non rientri nel suo vocabolario, soprattutto per la fiducia in se stesso e la consapevolezza di poterlo mettere sempre e comunque.

    Piuttosto, volevo una risposta (soprattutto dal gallo), su blake. Ieri non proprio così male come negli ultimi mesi, o sbaglio? forse arriva qualche segnale di vita anche su quel fronte?

    Su westbrook, quoto Giulio, giocatore spaventoso.

    • buon blake ieri sera, concordo…
      su westbrook secondo me (mia opinione) questo è una bestia, ha saltato kobe in partenza di un contropiede per andare a schiacciare che sembrava inarrestabile, ti dirò che io penso che questo sposti molto più di deron, magari è per l’impressione fresca che ho di lui e di quel contropiede, ma questo ha una grinta e dei mezzi fisici e atletici spaventosi, può farti 30+10+10, lo ha già dimostrato, questo se lo metti ai knicks al posto di billups, fermo restando tutto il mio rispetto per mr big shot, si che a NY hai una contender della madonna…
      comunque l’azione di westbrook è questa, se questo non è dominante, salta kobe e poi con tre passi semina tutti…
      http://www.nba.com/video/channels/top_plays/2011/02/27/20110227_sotn.nba/

  48. skiptomylou

    discreto.
    ma per me in attacco non deve limitarsi al compitino,ma può forzare qualcosina in più.
    in difesa,no comment.
    piuttosto ieri difensivamente parlando ho visto bene brown…

    mp84

    wade è stato discontinuo all’inizio quando non stava bene.
    ma da dicembre in poi il suo rendimento mi è sembrato tutt’altro che discontinuo…

    per le responsabilità è presto per parlare.
    vedremo ai playoff,anche se resto dell’idea che sarà un 50/50…

  49. poi contro i lakers non mi sembra che non abbia brillato.
    idem contro i bulls l’altro giorno…

  50. Anche io trovo Wade un pò troppo discontinuo.
    Forse LeBron ha un rendimento più costante grazie ad una stazza fisica che gli permette di non andare troppo sotto contro nessuna difesa, neanche quelle più forti. E ad un tiro più affidabile.

  51. mircodiuboldo

    come vedi anche da questo video,il ragazzo ha una certa predisposizione a segnare i tiri complicati…

    in parole povere,ha più facilità di essere efficace offensivamente sulle cose difficili rispetto alle cose facili.
    ma dimostra comunque di aver talento.
    dimostra che può segnare molto in certi contesti,seppur a modo suo.
    solo che ai lakers gli viene richiesto offensivamente un lavoro più semplice,il che per lui è tutto più complicato…

    non sarebbe artest se non fosse così.
    ci sono molti giocatori offensivamente più puliti di lui che si sognano il suo talento offensivo.
    comunque ai tempi dei rockets mi sembrava molto più “armadio” rispetto ad oggi.
    ma che fisico aveva?
    grosso come un pivot!!!

    • bè però, c’ha un bel tiro il ron….
      io resto però dell’idea che certi tiri ieri non doveva prenderseli…
      poi più che il fisico, che comunque non mi sembra che difetti molto pure oggi, il taglio di capelli con la R dei rockets è stupendo, secondo voi il mio barbiere sarebbe in grado…?
      penso che si possa chiudere qui la nostra discussione, per oggi… d’accordo?
      rimanendo con questi bei tiri come nel video, anch’io artest lo “prendo”, poi vi ha anche fatto vincere un titolo rimanendo decisivo sia contro i suns che contro i celtics, altro che balle…

      • concordo con il tuo discorso… se hai la possibilità di fare una cosa facile e non la fai per fare la cosa difficile… anche se questa ti è andata bene.. fondamentalmente hai sbagliato. ti sei messo nella posizione di sbagliare.. è solo andata bene.
        in ogni caso io artes lo prendo.
        se però un pò cambiasse sarei più contento.

  52. new york che per una volta vince grazie alla difesa mentre gli heat danno la sensazioni di non essere ancora pronto per il titolo.la loro difesa e solidissima mentre non hanno ancora un attacco da titolo,i limiti di quel attacco vengono fuori quando affrontano delle difese organizzate vedi celtics e bulls contro di loro sono 0-5 e non e affattto un caso.
    bella vittoria dei lakers su un campo non facile nonostante un pessimo
    bryant in attacco.
    i thunders invece saranno una squadra pericolosa per qualunque squadra squadra in post season,sono in grado di portare qualunque avversario in 7 gare anche se penso che non siano ancora pronto per ambire al titolo nonostante l’acquisto di perkins che dara piu cm e chili in mezzo all’aria.

  53. guardate che si ci mettiamo a discutere sulla completezza dei vari giocatori artest nel suo ruolo farebbe fatica scendere sotto i primi 5 o 6…

    ripeto,questo ha talento offensivo,ha segnato per molti anni in contesti tutt’altro che perdenti dai 15 ai 20 punti di media.
    è il miglior difensore sull’uomo dell’intera lega.
    buon rimbalzista,la palla non la passa neanche male.
    poi si può discutere il suo stile,oppure il suo modo di adattarsi a questo sistema,ma non si può discutere la sua completezza…

    la forza di questi lakers per me la si vede anche in artest.
    ovvero questo offensivamente viene usato da semplice gregario,in più è solo il quinto giocatore più importante di questa lega,lui che in squadre come pacers,kings o rockets non è mai stato sotto al ruolo di secondo uomo più importante della squadra…

  54. naturalmente di questa squadra non di questa lega…

    però per finire,chi è chi in questa lega ha un quinto uomo a livello di gerarchia migliore di artest?

  55. mircodiuboldo

    infatti.
    pensa che in una contender vera e propria come erano i pacers del 2004,lui era il secondo miglior giocatore di quella squadra,dietro a jermaine o’neal,ma per alcuni era anche davanti ad o’neal.
    segnava 18 punti di media e contemporaneamente vinceva il premio di miglior difensore dell’anno…

    adesso questo giocatore ai lakers è solo il quinto uomo più importante,pensate voi il potenziale di questa squadra…

    • ma difatti io dico che i lakers finchè non li vedo coi miei occhi fuori dai PO per me sono i più forti e i favoriti alla vittoria finale, dopo aver vinto con il roster dell’anno scorso, uno dei più completi con infatti artest “5 uomo”, hanno sostituito:
      farmar —-> blake un pò meglio
      tolto walton dal secondo quintetto (che se non fosse figlio del grande bill non starebbe neanche in d-league) —–> barnes (titolare nella 3-4 squadra della lega, i magic) molto meglio
      powell —> ratliff meglio
      siete sicuramente i più forti dell’nba, non ci stanno dubbi, io ti ricordo che parlavo solo di alcune scelte di tiro di ieri sera nulla più…. come roster siete sicuramente (anche per via del famoso discorso sul “sforare il cap”) i migliori dell’nba, io purtroppo per il mio kg vi vedo ancora i più vicini all’anello…

  56. volevo soltanto rimarcare l’importante vittoria di phoenix con un grant hill al di fuori di ogni immaginazione: 43 minuti (e’ del 72!) 14/26 al tiro (4/7 da 3) 9 rimbalzi 4 assist 1 rubata 1 stoppata. Tutto questo con il canestro da 3 decisivo per agguantare l’overtime. Spero che phoenix riesca a raggiungere un posto nei playoff solo perche’ sarebbe ingiusto che nash ed hill non li giocassero. Se arrivano ottavi ci sarebbe il rematch contro san antonio da gustarsi…..

    • sarebbe ingiusto che hill e nash finissero la carriera senza titoli, tutti e due, altro che palle… ma finchè stanno a phoenix…

  57. In merito a Kobe che prende troppi tiri, è evidente che lui è il leader e può fare cose che altri non possono permettersi.Che sia un campione assoluto, che ha fatto vincere titoli, messo tiri decisivi ecc. mi sembra banale ricordarlo.
    Però tira troppo, mi sembra innegabile.
    Una volta lo faceva quando il supporting cast era di scarso livello. Ora può lasciar fare Gasol Bynum e Odom.
    Ieri x es contro i Thunder poteva benissimo darla sotto, vista la nullità dei loro lunghi.
    E invece ha sparacchiato. Uno come Lebron non lo avrebbe fatto, l’avrebbe data sotto

  58. mircodiuboldo

    su artest ho voluto solo precisare,visto che tu non capivi come potesse aver segnato così tanti punti in altre squadre…

    “io devo fare arrabbiare lebron,perchè se lo faccio arrabbiare lui gioca meglio,quindi se lui gioca meglio io posso dire di aver fatto il mio dovere”

    quando buffa riportò questa dichiarazione di artest pensavo che se la fosse inventata.
    ma poi è impossibile non farsi venire dei dubbi che un personaggio come artest l’abbia rilasciata per davvero…

    certo che una finale heat-lakers non sarebbe male,solo per il fatto di vedere lebron contro artest per una bella serie di partite.
    chissà cosa si inventerebbe ron,per limitare un giocatore che ultimamente anche lui non è riuscito a fermare…

    • pagherei oro puro per vedere in una finale (cioè quando conta veramente) artest contro lebron, ammirerei curioso ogni singola azione, però vorrebbe dire che in finale non ci sono i miei C’s, quindi no grazie… :-)

  59. white-chocolate

    grant hill talento immenso.
    uno dei giocatori più completi che si siano mai visti.
    anche atleticamente era pazzesco,lo dimostra anche oggi,che a quasi 40 anni si muove con un agilità sorprendente,soprattutto considerando quante operazioni ha dovuto subire…

    ma quante schiacciate a difese schierata riusciva a fare ai tempi d’oro?

    se dove trovargli un difetto,fragilità a parte,che purtroppo non dipende da te.
    direi che dal punto di vista della cattiveria agonistica non mi ha mai dato l’impressione di essere un mostro…

  60. x mircodiuboldo

    L’ultima frase era una provocazione, x dire che Lebron forza meno di Kobe e passa meglio.
    E, secondo me, in una partita come quella di ieri avrebbe letto meglio l’attacco e avrebbe cercato altre soluzioni, invece che in isolamento sparare jumper sul ferro.
    Detto ciò, io preferisco cmq Kobe..che secondo avrebbe solo bisogno di un coach + duro, in grado di cazziarlo e punirlo quando esagera

  61. Che “sole” nelle ultime 2…E non dormo più…Sempre per Wallace, ma lui non c’entra.
    Ieri partita stile Palermo Udinese, poi un’incredibile rimonta vanificata dalla tripla allo scadere dei 24 di Crawford…

  62. Ah
    l’altro giorno ho letto una battuta divertente: “è un miracolo che Wallace scendendo dall’aereo a Portland non si sia fatto male…”
    Beh ieri, nel suo esordio, a farsi male è stato Aldridge!!!
    Spero nulla di grave, anche perché poi è tornato in campo…

  63. vedete le ultime azioni di miami-ny e del sopra citato lebron james, a me non sembra abbia dispensato palloni come si dice che faccia al contrario di bryant,e con risultati diversi tra l’altro del 24 negli ultimi possessi a casa thunder. a volte si parla troppo per pregiudizi e stereotipi.

  64. gallo può darsi anche che la cattiveria agonistica non sia da top player ma questo giocatore mi ha sempre fatto impazzire. Gli anni a detroit faceva letteralmente quello che voleva, stagioni da 20 punti 9 rimbalzi 7 assist ma soprattutto la voglia di migliorarsi sempre ancora oggi (ora e’ diventato anche un discreto tiratore oltre l’arco mentre prima non si avventurava quasi mai)

  65. giangiotheglide

    il bello che voi la sfortuna non l’avete avuto solo in questi ultimi anni,ma si può parlare di intera storia.
    walton era un immenso talento,ha fatto anche stagioni memorabili con voi,ma è durato poco.
    sam bowie non ha proprio neanche iniziato verrebbe da dire,sempre il giocatore scelto al posto di mj.
    poi ci sarebbe oden,il nuovo messia fin qui sempre rotto,idem roy.
    ma parliamo anche di risultati.
    per quasi due decenni siete sempre arrivati ai playoff senza mai vincere il titolo.
    ma avete avuto le vostre possibilità.
    nel 91 eravate i favoriti e vi siete fatti eliminare dai lakers.
    nel 92 sulla vostra strada incontraste un certo jordan,però è anche vero che in gara 6 vi siete fatti rimontare grazie a gente che oggi nessuno manco ricorda,tipo un tale bob hansen.
    ma nel 2000 vi siete superati,io fortunatamente da tifoso laker ringrazio.
    ok che i lakers in quella gara 7 nell’ultimo quarto cambiarono marcia,però chi si sarebbe mai aspettato che una squadra così perfetta per 3/4 come i blazers quel giorno,nell’ultimo quarto avrebbe sbagliato l’impossibile,passando letteralmente dal giorno alla notte.
    cioè nel momento più importante forse della storia dei blazers non riuscivate più a segnare neanche se al posto del canestro ci fosse stata la classica vasca da bagno.
    in più se ci aggiungiamo la grande raccolta di psicopatici,che parte da sheed,per andare a patterson,miles,davis,kemp,stoudamire,randolph,wells ecc.

    anche per questo mi chiedo come avete fatto a vincere il titolo nel 1977.
    quella è la vera notizia…eheh

  66. Interessante assistere alla gara dove i nani hanno avuto la palla per i TS. I Thunder ci hanno provato perdendo contro un Kobe non entusiasmante ma che ha messo gli ultimi due punti del match che hanno fatto la differenza. Fossi un tifoso Thunder sarei dispiaciuto ma felice al contempo. Senza Perkins, Mohammed e Robinson che non mi piace ma può rendersi utili sono stati lì ad un soffio dal vincerla. Ottima difesa Lakers negli ultimi due quarti quando hanno girato due viti. Comunque i Thunder faranno sputare sangue a chiunque. Lakers più vogliosi.

    Inaspettata W dei Knicks che benedicono mister Billups. La classe non è acqua.

  67. Karl compared newcomer Danilo Gallinari to one of Karl’s favorite players — former Seattle forward Detlef Schrempf. “(Schrempf) is probably the most efficient player I’ve ever coached,” Karl said. “When the ball touched his hands, something good happened. . . . The ball being in (Gallinari’s) hands, he’s comfortable with it, as where most 6-10 guys aren’t comfortable with the ball. Detlef was a guy who wanted the ball.” Denver Post

    Scusate se è poco!!! Non vedo l’ora di guardarlo giocare stanotte!!! Vai Galloooo

  68. Non ci sono parole per Love, che giocatore incredibile, gli manca qualcosina in difesa, ma in termini di rimbalzi e doti offensive è spaventoso. Tira bene i tiri liberi, tira bene da tre punti, è dotato di un outlet pass poetico… 37 punti e 23 rimbalzi sono cifre Chamberlainaniane o Russelliane, peccato che giochi in un sistema perdente.

    Billups decisivo, nei playoff potrebbe dare una gran mano con la sua esperienza. Contro gli Heat ha dimostrato che quando il gioco vale la candela è ancora uno dei migliori nonostante sia vecchio quanto mio nonno. Uno così nei playoff lo vorrebbero avere chiunque.

    Incredibile Grant Hill, 34 punti a 37 anni e una voglia di lottare infinita. Se penso che per dei gravissini infortuni non è potuto diventare uno dei top-players in the NBA rabbrividisco… Shaq, giusto per fare un paragone, è un pachiderma immobile che sfrutta solo la fisicità per difendere degnamente, invece Grant dà la merda a tante ali più giovani di lui. Per non parlare di Nash e Kidd, che sono ancora tra i migliori PM in circolazione… Rifacendomi al titolo di un film: “L’NBA è paese per vecchi!”

  69. @gallo
    Quel titolo lo vincemmo perché non eravamo per niente favoriti, anzi. Walton fece delle prestazioni mostruose che sorpresero tutti, forse anche se stesso, e ci portò al titolo.
    Ti sei dimenticato poi le finali del ’90, ma come disse lo stesso Drexler, forse erano troppo giovani, infatti c’era un solo giocatore con più di 30 anni…
    Poi il ’91…beh in quell’anno ho conosciuto Clyde, proprio perché mi piaceva Magic…e da li ho iniziato a tifare Portland, per sempre!
    Del 2000 non ne voglio parlare…primo perché non ne sapevo quasi nulla fino a quando internet non è entrato nella mia vita, e forse era meglio non saperlo…
    secondo perché perdere dopo un vantaggio del genere, considerando che in finale si sarebbe vinto al 99,99 %, è stato buttare un titolo sicuro,
    terzo…ma anche questo è meglio evitare, sono uscite storie strane sugli arbitri, ma non avendo visto la partita devo tacere…
    Io non dico che non credo nella sfortuna, ma dico che forse la fortuna bisogna cercarsela…

    Nel ’77 poi si è vinto per un chiarissimo motivo: se tifoso dovevo diventare in quell’anno dovevo nascere….
    Adesso ho un po’ paura…nel senso…non è che per il prossimo titolo Io devo…………………………:

  70. Ho letto che McMillan non vuole che i suoi giocatori indossino la fascia per giocare…e Wallace si sentiva come se gli mancasse qualcosa…hmhmhm
    Ieri era un po’ un corpo estraneo, e si vedeva, ed è anche normale. Spero che si ambienti subito, come la squadra con lui, e che certi vezzi siano superabili.
    In effetti i Blazers sono un po’ particolari: pochissimi tatuaggi, niente fasce, pochissimi tutori e scaldamuscoli, e appunto nessuna fascia…
    Ma il gioco è la cosa più importante, anche se i giocatori si devono sentire bene…
    Ad esempio solo Wallace porta il paradenti…

  71. “Adesso ho un po’ paura…nel senso…non è che per il prossimo titolo Io devo…………………………:”

    ahahahah

    giangiotheglide

    la mia era chiaramente una battuta sul titolo 1977.
    ripeto,conosco quella storia e la trova tra le più belle nella storia nba,ovvero la sorpresa blazers e il titolo 1977…

    io invece la gara 7 del 2000 la ricordo benissimo.
    vista in diretta su tele +,fu il giorno in cui buffa e tranquillo erano in lutto per la morte di tullio lauro,grandissimo giornalista,per un periodo anche partner di bagatta su tmc.
    in quel maggio 2000 morì poco dopo aver commentato in compagnia di buffa la gara 6 della serie tra knicks e pacers,con il solito show di reggie miller al msg.
    buffa era semplicemente distrutto.
    questa devo dire che è la prima cosa che mi viene in mente pensando a quella partita,ovvero la commozione di buffa in telecronaca…

    se invece parliamo della gara,ripeto per i primi 3 quarti i blazers furono ingiocabili,soprattutto giocando un 3/4 perfetto,trascinati da wallace,pippen e soprattutto la sfuriata offensiva di steve smith,in più a dir poco limitando shaq.
    per questo dico che è inspiegabile la trasformazione tra 3/4 e 4/4.
    ma questo è il bello del basket.
    comunque gli arbitri sono stati troppo severi con sabonis e la sua difesa su shaq,ma non penso che abbiano influito sul match.
    i blazers l’hanno persa semplicemente perchè sheed ha sbagliato l’impossibile in quell’ultimo quarto e pippen che doveva essere il leader si nascose,lasciando le responsabilità ad altri.
    li più che mai ho capito quanto sia stato fortunato pippen ad avere jordan in squadra per così tanto tempo…

    giulio

    chi meglio di george karl può conoscere schrempf?
    però onestamente non mi basta,io metto l’asticella più in alto.
    stanotte, la gara anch’io cercherò di non perderla…

  72. ah dimenticavo.
    non sono sicuro che se fosserro passati i blazers poi avrebbero certamente vinto il titolo.
    sicuramente sarebbero stati i favoriti,però guai a sottovalutare quei pacers.
    che difatti fecero sudare parecchio i lakers nonostante uno shaq a dir poco mostruoso.
    ma anche due anni prima portarono i bulls fino a gara 7,praticamente nel 2000 rispetto al 98 erano la stessa squadra con un antonio davis in meno ma con una nuova dimensione di jalen rose,autore di una stagione 99/00 a dir poco spettacolare…

    quella versione dei pacers mi piaceva parecchio,erano tutti tiratori,da jackson,miller,rose,il vecchio mullin,perkins,ma anche best, la sorpresa croshere,la tecnica di smith.
    solo dale davis era l’unica eccezione,visto che faticava anche a segnare da sotto,però era un duro come pochi.
    altro pazzo che poi ve lo siete ritrovati in squadra…

    comunque bellissima finale quella del 2000,indimenticabile…

  73. grandissimi quei pacers. soprattutto perchè allenati da larry bird, uno che l’intelligenza ce l’ha avuta anche fuori dal campo ( a differenza di jordan ). nel 98 persero gara 7 contro i bulls di pochi punti, nel 99 furono buttati fuori da “knick” bavetta e nel 2000 fecero cagare sangue a dei lakers sulla carta molto più forti.

    l’arbitraggio di gara 7 di lakers-portland mmmmmmm, certi falli fischiati a sabonis…..

    comunque sheed si prese la sua rivincita nel 2004 e con gli interessi, vero sasi?

    • trooooooppo bella!!!!! grazie della perla michele, questa mi ha rallegrato la serata……
      che dopo aver visto che la squadra del berlusca è passata in vantaggio……

  74. michele

    sulla carta molto più forti?

    ricordo ai tempi si discuteva che i lakers vincevano solo il duello tra i pivot,naturalmente il duello meno equilibrato della serie.
    negli altri ruoli era tutto a favore pacers o un pareggio,come kobe vs miller,anche se io onestamente mi prendo sempre quel kobe che oltre a tutto il resto era un difensore sull’uomo pazzesco, e in quei playoff pippen,stoudamire e mark jackson ne sapevano qualcosa.
    comunque anche il duello rice vs rose in quell’anno era a senso unico a favore dei pacers.
    jalen rose che in quel periodo ha avuto una crescita che raramente si è rivista nella storia di questa lega.
    da un giocatore quasi normale passò ad essere un giocatore assolutamente devastante,questo in pochissimo tempo…

  75. comunque hai ragione,nel 99 la giocata da 4 punti di larry johnson regalò in sostanza ai knicks quella serie…

    ma mi chiedo,tu hai neanche 18 anni,all’epoca eri un bambino,come fai a sapere tutti questi particolari come ad esempio il regalo di bagatta?

  76. si di bagatta,di bavetta naturalmente…

    ormai bagatta è dentro di noi…eheh

  77. @gallo
    Me lo ricordo benissimo Tullio Lauro, ho ancora delle sue telecronache registrate insieme a Bagatta.
    Non mi ricordo bene cosa gli sia successo, ma era di sicuro un buon giornalista e una buona persona, anche Bagatta lo ricordò tempo fa…
    Dai scherzavo, e non è bello scherzare sulla morte: spero che i Blazers vincano altri titoli a prescindere da me!
    Comunque avevo capito che era una battuta, infatti non me la sono presa. :-) Quelli comunque sono i Blazers, cioè niente di troppo lineare….ma intensi e passionali!!!

    Beh forse anche Jordan può essere contento di aver giocato insieme a Pippen….
    Come detto ho poche info su quelle annate, quindi non sono giudizi sicuri, però magari in finale…

  78. giangiotheglide

    le sue telecronache con bagatta su tmc erano uno spasso,ma davvero.
    comunque se non sbaglio ebbe un infarto…

    comunque il gallo palla in mano in transizione è una forza della natura.
    notare che chiude quasi sempre di sinistro.
    se karl davvero capisce come sfruttarlo a dovere allora ci divertiamo per davvero…

    intanto per chi volesse vedere i suoi highlights contro i blazers.
    mi dispiace per la telecronaca in cinese,ma non ho trovato di meglio su youtube…eheh

  79. su youtube si trova di tutto ormai, sui canali di file sharing si scaricano intere serie playoff gallo……e i commenti su youtube sono indicativi, “knick” bavetta l ho imparato proprio da li.

    se digiti the greatest tragedy in sports ci sono servizi su tutte le grandi truffe arbitrali nella storia NBA, si parla anche del 2002 o del 2007……

    poi vuoi che non sia andato a informarmi su tutte le gesta di larry bird anche da allenatore?

    lakers nel 2000? a mio parere una delle squadre più forti di sempre. shaq nel miglior anno della sua gloriosa carriera, bryant in rampa di lancio come fuoriclasse assoluto che in gara 7 coi blazers non va lontano da una quadrupla doppia…. mister sette anelli robert horry, glen rice, rick fox, derek fisher…..dimmi tu quante squadre possono vantare un organico del genere….

    poi solo kobe e shaq…..due dei piu forti giocatori di sempre che giocano insieme. è un evento abbastanza raro negli ultimi 30 ann,i forse solo magic e kareem.

  80. michele

    i pacers buttati fuori da knick bavetta… ahahahaha
    quando c’è di mezzo un celtic perdi il lume della ragione :-)
    bella vittoria a miami stanotte,continuiamo così

  81. beh mchale non credo fosse al livello di kareem o moses malone come “secondo violino”…..wade e lebron devono ancora dimostrare di poter vincere insieme.

    tifoso knicks

    ovvio! i’m a real celtic warrior!

  82. vero michele…le figurine non vinsero!!

    gallo stasera pronostico? io ho l’uno in bolletta, cosi se va male almeno vinco qualche spicciolo

  83. michele

    io in quella decina di partite intere di quei celtics che avrò visto ti dico un’assurdità ma mchale mi ha fatto quasi più impressione di bird…quasi eh!

  84. sasi
    stasera finisce 1-2 con gol di gattuso yebda e santacroce xD
    a parte gli scherzi spero vivamente vinca il napoli. qualsiasi cosa pur di veder soffrire berlusconi

  85. big shot

    dai che sta uscendo il tifoso azzurro che è in te!! :D cmq dopo l’ultima cazzata del nano(milan deve battere il sud) mezza italia tifa per noi, evento molto raro!

  86. sasipunk

    oppure west e baylor…

    oppure cousy e russell…

    oppure west e chamberlain…

    oppure robertson e kareem…

    michele

    non farti ingannare dal roster.
    per me i lakers dell’anno dopo erano più forti ed equilibrati.
    sia kobe che fisher erano ulteriormente saliti di livello,fox non aveva il talento offensivo di rice,però in quel contesto era più adatto,oltre che più difensore.
    mentre horance grant pur essendo un lontano parente del miglior horance grant versione bulls o magic era pur sempre meglio del vecchio ac green versione 2000…

    poi nel 2001 ci sarebbe stato anche un isiah rider!?!?!
    noi parliamo di rodman o artest,ma questo era il più pazzo di tutti,infatti neanche phil jackson è riuscito a gestirlo.
    ma questo era certamente un grande talento.
    ricordo che ai tempi si parlava delle sue litigate in allenamento con kobe,oppure dei suoi ritardi agli allenamenti stessi,per non parlare di droga o altre cose simili.
    giocatore totalmente incontrollabile.
    un pazzo,non a caso anche lui ha giocato nei blazers…eheh

    a parte gli scherzi,ora i blazers sono una squadra seria in tutti i sensi,ma per un bel periodo hanno fatto da casa di cura per i psicopatici della lega…

    come dimenticarsi l’arrivo di shawn kemp ai blazers nell’estate del 2000.
    doveva essere il colpo a sensazione che avrebbe rotto gli equilibri della lega,invece a portland hanno visto solo un giocatore grasso e senza più motivazioni.
    ricordo buffa ai tempi diceva che una volta kemp era l’uomo della pioggia che veniva giù a cascate nei canestri avversari,invece dopo, l’unica cosa che poteva fare era quella di rotolare…

  87. sasipunk

    2-0 milan…eheh

    comunque calendario alla mano l’inter deve far paura.
    se poi vince anche gare che non merita di vincere,allora…

  88. Bagatta con quegli occhiali si invecchia almeno di 15 anni…
    Certo Bibby a Miami non sarebbe male per loro, anche se bisogna vedere come si inserisce insieme a quei tre…

  89. Sia Murphy che Bibby hanno ottenuto il buyout…Ora vediamo dove vanno a finire…Murphy a Boston sembrerebbe, Bibby a Miami

  90. Fatemi capire: Wallace è stato espulso perché ha fissato l’arbitro? Doppio tecnico?
    Magari in tutta la sua carriera non si è fatto una buona reputazione, però forse l’arbitro ha esagerato…
    Che partita era, e come finì…? Così per curiosità e per farmi un po’ di sangue amaro…
    Povero Steve che ha provato in tutti i modi a parlare con l’arbitro…
    Certo Steve insieme a Wallace….quanto si sarà trattenuto…

  91. boh giangio, credo sia una delle prime due gare delle WFC 2000…….vabbè sheed è psicopatico, ma quell’arbitro è proprio una checca…..purtroppo la sua fama gliel’hanno fatta pagare fino all’ultimo ( e parlo di gara 7 delle scorse finals).

    amo quest’uomo, sheed ti aspettiamo sempre…..

    sasi, non scherziamo. mchale grandissimo giocatore in post, ma sta a bird come pippen stava a jordan.

    io intendevo dire che situazioni in cui hai due giocatori che possono entrare nel novero dei 20-25 più grandi della storia negli ultimi 30 anni sono state solo tre: kareem-magic, erving-malone e kobe-shaq.

    anche pierce-garnett non rientra in quella fattispecie. wade-lebron chissà……

Commenta