Pocket

1-LSU (8-0)

Eccoci arrivati all’antivigilia del match dell’anno ad Alabama, memori dell’imbarazzante 29-0 dello scorso torneo, che spinse Ed Oregon a rinnovare l’Offense dei Tigers! E’ dall’overtime del 2011 che LSU non trionfa a Tuscaloosa, perdendo otto consecutive gare nella serie, con un outscore nelle ultime tre di 63-10. Prossimo avversario Alabama.

2-OHIO STATE (8-0)

Dopo l’extra week i Buckeyes si preparano alla doppietta Maryland (in casa) e Rutgers (fuori), le quali si trovano 1-11 contro avversarie Big Ten. Questi matchup servono a preparare Ohio State alle super sfide di fine mese – il 23 e il 30 novembre – con Penn State e Michigan. Secondo Espn le percentuali per vincere il proprio girone sono del 73% e il 57.4 di concludere imbattuta la regular season. Prossimo avversario Maryland.

3-ALABAMA (8-0)

Tua Tagovailoa è rientrato mercoledì ad allenarsi ma la sua presenza a Tuscaloosa nel big match con LSU è tutt’altro che certa. Dopo aver recuperato dai problemi al ginocchio scaturiti a seguito della vittoria sui Tigers lo scorso anno, nella quale realizzò quasi 300 yd di passaggio e 3 td, ora è la parte alta della caviglia a creargli problemi e la riabilitazione dopo il ricovero è tuttora in atto. I Tide saranno anche orfani del tight end Miller Forristal, anch’egli operato. Prossimo avversario LSU.

4-CLEMSON (9-0)

Schiacciante vittoria su Wofford 59-14 che porta Clemson alla 24ma W consecutiva, battendo totalmente tutti i loro avversari 208-46 il mese passato. La trasferta a NC State testerà le velleità dei Tigers, prima di chiudere la regular season in casa con Wake Forset e successivamente fuori a South Carolina. Trevor Lawrence è andato per 213 passing yards e 4 td (3 al lancio e uno su corsa) e il tailback Travis Etienne ha risposto con 212 rushing yd e due segnature. E’ questa la seconda più alta performance degli ultimi 20 anni su 10 o meno portate, dietro solo a Melvin Gordon (216) nel 2014. Prossimo avversario NC State.

5-PENN STATE (8-0)

I Nittany Lions vengono da un bye e si preparano alla trasferta di Minnesota. La vittoria ultima sui Golden Gophers è datata ottobre 2016 (29-26), dopo la quale le due squadre non si sono più affrontate e in trasferta Penn State contro di loro ci ha giocato solamente due volte negli ultimi nove anni. La propria difesa sarà orfana del DT Antonio Shelton, sospeso dopo la gara a Michigan State. Prossimo avversario Minnesota.

6-OREGON (8-1)

I Ducks restano in the hunt per il titolo Pac-12 e come potenziale spot nel CFP dopo il dominio a Southern California 56-24. Le realizzazioni per Oregon sono arrivate in attacco (Justin Herbert 21/26, 225 yd e tre segnature e il transfer da Penn State Juwan Johnson tre td catch), difesa (intercetto e ritorno in endzone di Brady Breeze per 32 yd) e con gli special team (touchdown di 100 yards per Mykael Wright su kickoff). Undici sono però state le penalità per 157 iarde totali. Prossimo turno Bye.

7-GEORGIA (7-1)

I Bulldogs prendono il controllo della SEC East grazie alla vittoria nel big match su Florida (24-17), la terza consecutiva in questa serie. L’offense di Georgia è stata molto più efficiente delle precedenti due gare, andando 12 su 18 nei terzi down, con 279 passing yard e senza subire sack. Jake Fromm ha completato il career high di 10 passaggi in fasi da third ed ha performato un eccellente 10-12 con 2 td nelle situazioni da blitz. Lawrence Cager dal canto suo ha ricevuto 7 prese (di cui una dubbia che in NFL non avrebbero mai dato) per 132 iarde. Ora rimangono ancora tre incontri divisionali, casalinghi contro Missouri e Texas A&M, intervallati dalla trasferta ad Auburn. Prossimo avversario Missouri.

8-UTAH (8-1)

Gli Utes hanno chiarito ancora una volta le proprie intenzioni in Pac-12 South, battendo Washington 33-28 in trasferta. E’ stata questa la quinta vittoria filata – striscia più lunga della storia collegiale di franchigia – nel proprio raggruppamento, dopo la primordiale debacle con Southern California (week 4). Tyler Huntley ha lanciato un td e corso per un’altra segnatura mentre Zach Moss è arrivato a 100 rushing yards e 1 touchdown anch’egli. Per lui è questa la quinta volta con 100 plus, cioè il massimo in Pac-12. La difesa di Utah ha forzato tre turnover e limitato UW a sole 53 iarde su terra in 22 portate. Nelle prossime tre sfide (UCLA, Arizona e Colorado) dopo l’open date gli Utes sembrano i chiari favoriti della race divisionale. Prossimo turno Bye.

9-OKLAHOMA (7-1)

L’extra week successiva alla L di Kansas State è servita ad Oklahoma per fare un bilancio e previsioni futuristiche, racchiuse da due pronostici di onorevoli analisti. Secondo FPI infatti i Sooners hanno l’84% di possibilità di raggiungere il Big 12 Championship Game, mentre per Allstate Playoff Predictor ne posseggono solo il 10 per centrare i CFP. La schedule presenta Iowa State e TCU in casa, intervallate da Baylor e Oklahoma State fuori. Prossimo avversario Iowa State.

10-BAYLOR (8-0)

Col 17-14 su West Virginia Baylor ha ottenuto la decima vittoria consecutiva, per la prima volta dal 2016 segnando meno di 20 punti. Charlie Brewer ha lanciato 277 yards per 2 td, ma ha pure incassato 8 sack dalla difesa dei Mountaineers. Inoltre i Bears hanno faticato in red zone, fallendo la meta in tre giochi consecutivi a ridosso dell’unica yard mancante. L’imbattibilità in Big 12 è quasi esclusivamente merito della difesa. Prossimo avversario TCU.

11-MINNESOTA (8-0)

Dopo aver aperto la stagione con quattro vittorie da un possesso, i Golden Gophers hanno dominato le restanti avversarie di Big Ten, combinando un 168-41 contro Illinois, Nebraska, Rutgers e Maryland, battendo il vecchio primato del 1934 con almeno 20 punti di deficit. Novembre però metterà di fronte impegni probanti con Penn State, Iowa e Wisconsin, che daranno un’immagine definitiva per il prosieguo del torneo. Chiudendo 3-1 le restanti sfide la Big Ten West sarà conquistata. Prossimo avversario Penn State.

12-FLORIDA (7-2)

La sconfitta a Georgia è stata devastante per le future speranze SEC East e per i CFP! I Gators continuano a steccare le corse, chiudendo con solo 21 yard su 19 carries, senza convertire per di più un terzo down cruciale nell’ultimo periodo. La retroguardia si è difesa contenendo il running game avversario ma i rientranti Greenard e Zuniga fra gli altri non sono riusciti a mettere troppa pressione sull’altrimenti devastante Fromm. Per giungere al New Year’s Six Bowl game necessario sarà chiudere con tre W su Vanderbilt, Missouri e Florida State. Prossimo avversario Vanderbilt.

13-AUBURN (7-2)

Auburn ha reagito alla drammatica sconfitta di misura a LSU (23-20) battendo 20-14 Ole Miss in casa, nonostante la end zone sia stata raggiunta solamente in due occasioni, tre field goals siano stati sbagliati e Bo Nix abbia subito un fumble sulle 38 avversarie. Lo stesso qb però si è distinto nel career-high di 44 tentativi al lancio e 30 completi per 340 yards e DJ Williams ha corso per 93 e un td, contribuendo alle 507 totali di squadra. Il bye week servirà a far tesoro di simili errori per affrontare poi al meglio Georgia il 16 novembre. Prossimo turno Bye.

14-MICHIGAN (7-2)

I Wolverines entrano in bye dopo due importanti affermazioni, ultima dominante su Maryland 38-7. Michigan ha limitato gli avversari a 233 yards totali, effettuando 4 sack e ritornando un kickoff in touchdown, chiudendo in attacco con 155 yd di corsa e 176 al lancio. Prossimo turno Bye.

15-NOTRE DAME (6-2)

C’è voluta una corsa da td per 7 yard di Ian Book a 29 secondi dal termine per avere la meglio di Virginia Tech, da parte dei Fighting Irish! I problemi sui propri errori sono la più grande minaccia e i maggiori nemici per Notre Dame in questo periodo. Ne sono la riprova i due intercetti proprio di Book sulle 10 yard-line avversarie e un fumble ritornato in meta per 98 degli Hokies. Inoltre gli Irish hanno mancato un field goal e commesso una catch interference su punt, chiudendo pure con 75 iarde di penalità. Per di più anche la beffa di vedere probabilmente conclusa la stagione di Robert Hinsey (OT), che si è fratturato la caviglia. Brutta situazione visto che anche la guardia destra Tommy Kraemer è out per problemi al ginocchio. Prossimo avversario Duke.

16-MEMPHIS (7-1)

Antonio Gibson, senior wide receiver da Stockbridge, è stato il One Man Show contro SMU (54-48) segnando tre touchdown da 50+ yard nella vittoria del fine settimana, di cui uno su presa, un altro da ritorno kickoff ed infine in running mode. E’ il primo a performare un simile effort contro un opponente con ranking Associated Press dai tempi di Leonard Fournette (2016) verso Ole Miss. Altro record personale il iardaggio totale, equivalente a 386! Prossimo turno Bye.

17-WISCONSIN (6-2)

L’extra week successiva alle sconfitte back to back on the road è servita a Wisconsin per catapultarsi nell’ultimo mese della propria regular season. L’obiettivo attuale per i Badgers, dopo le L con Illinois e Ohio State, è infatti quello di agguantare Minnesota nella Big Ten West cercando di sconfiggere a fine mese i Gophers in trasferta. Si inizia con la partita casalinga di sabato con Iowa, forti della cabala che vede i locali vincenti nelle ultime 6 sfide su 7 contro gli Hawkeyes. Prossimo avversario Iowa.

18-IOWA (6-2)

Aria nuova per gli Hawkeyes in Big Ten West dopo le consecutive trasferte perdenti di Wisconsin; battendola sabato infatti potrebbero estrometterla quasi definitivamente dalla race. Il bilancio di Iowa è ottimo in difesa, anche nelle dipartite, ma va registrato per quel che concerne l’offensive zone nelle sfide dirette con avversarie da ranking (con le altre non ci sono stati problemi), contro le quali si è difettato pure per turnover (6) e sack subiti (10). Prossimo avversario Wisconsin.

19-KANSAS STATE (6-2)

L’upset su Oklahoma ha dato la spinta ai Wildcats per vincere l’undicesimo match consecutivo nella serie contro Kansas sabato scorso. Nel 38-10 in questione il qb Skylar Thompson ha corso per 127 yard (delle 342 di squadra nonostante le assenze di Gilbert e Jordon Brown) con tre td e la difesa ha risposto lasciando i Jayhawks a sole 241 con 3-13 nei terzi down. Prossimo avversario Texas.

20-BOISE STATE (7-1)

Dopo aver perso la prima partita stagionale due tornate fa, i Broncos sono tornati a vincere 52-42 sui migliorati Spartans di San Jose State! Hank Bachmeier è ritornato al timone di comando disputando non il suo match più prolifico (14/17, 213 yd e 1 int) ma dando segni di resilienza ottimi. La difesa ha però sofferto le performance di Josh Love, che ha lanciato 438 yd. Prossimo avversario Wyoming.

Post By Lucio Di Loreto (153 Posts)

"Malato" di sport a stelle e strisce dagli anni 80! Folgorato dai Bills di Thurman Thomas e Jim Kelly, dal Run TMC e Kevin Johnson, dai lanci di Fernando Valenzuela e dal "fulmine finlandese". Sfegatato Yankees, Packers, Ravens, Spurs e della tradizione canadese dell'hockey.

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.