L’ACC Atlantic è la casa dei vice campioni del 2015, ovvero dei Clemson Tigers che sono chiamati a ripetere la stagione strepitosa appena passata.

Ritrovano il possibile Heisman Trophy Watson ma non solo, il Draft ha portato via tanto talento ma in squadra ne hanno ancora tanto. Dietro di loro FSU proverà ad impensierirli, avranno il nodo QB da sciogliere ma il resto del team è molto molto talentuoso.

Louisville ed NC State cercheranno gloria come possibili outsider mentre squadre Boston College, Syracuse e Wake Forest paiono i fanalini di coda della Division.

CONTENDER

Clemson Tigers (Previsione record 11-1)

I Tigers escono da una stagione strepitosa ma che è rimasta incompiuta per la sconfitta al National Championship con Alabama. Il Draft ha saccheggiato la squadra di Sweeney, soprattutto in difesa dove le partenze di Lawson, Dodd, Goodson, Kearse e Greene si faranno molto sentire.

watson-stealA livello offensivo i Tigers ritroveranno la superstar Deshaun Watson che ha dimostrato di essere uno dei migliori QB della nazione e in questa ultima stagione nella Death Valley, ha già annunciato l’intenzione di entrare al Draft nel 2017, cercherà la consacrazione assoluta. Il 2015 è stato incredibile, unico QB FBS della storia con 4000Y lanciate e 1000 corse, oltre ad essere stato uno dei finalisti dell’Heisman.
L’altra sicurezza sarà sicuramente Wayne Gallaman, reduce da una stagione superlativa con oltre 1500Y corse e 13TD e con Watson formerà un duo devastante nel Backfield. Fondamentale sarà il ritorno di Mike Williams, il WR che è reduce da un terribile infortunio al collo che lo ha costretto a sedersi in panchina nel 2015 e nel 2016 dovrebbe dare un target di spessore a Watson nel gioco aereo rendendolo ancora più devastante.
Ritorneranno protagonisti come Renfrow, Scott ma soprattutto il TE Leggett, che ricoprirà un ruolo fondamentale nel gioco aereo con le sue doti in ricezione. La OL vedrà qualche cambio ma rimane molto solida, guidata dal sophomore Mitch Hyatt, il talento più importante in linea.

La difesa riparte da solide basi come Ben Boulware nei LB, duo interno Carlos Watkins e Christian Wilkins come DT titolari ed il CB Tankersley che parte come uno dei migliori ella nazione. Ci si aspetta un buon impatto dal freshman top recruit Dexter Lawrence nelle rotazioni tra i DT. Sugli esterni la soluzione è da trovare, Austin Bryant e Richard Yeargin dovrebbero essere gli starter ma sono tutti da testare. Kendall Joseph potrebbe essere la sorpresa della stagione tra i LB mentre nelle secondarie la situazione è tragica con tutti i ruoli aperti senza nessun padrone del ruolo, Tankersley a parte.

L’ago della bilancia per la stagione dei Tigers sarà la difesa, Venables dovrà fare un lavoro straordinario per ricreare una difesa superlativa come quella del 2015, dovesse riuscirci, Clemson potrebbe avere possibilità importanti anche per il titolo nazionale. Il match fondamentale sarà la trasferta a Florida State ma pure l’opener con Auburn in trasferta potrebbe già minare le speranze di Clemson.

Florida State Seminoles (Previsione record 11-1)

La squadra di Jimbo Fisher esce da un’annata molto positiva nonostante fosse pronosticata come una stagione di rebuilding, l’obbiettivo sarà cercare quella maturità per fare lo step decisivo ed evitare sconfitte come quelle con Georgia Tech del 2015.

Proprio Cook sarà la colonna portante del team. Lo scorso anno ha concluso con oltre 1400Y corse, quasi 2000 contando anche il contributo come ricevitore, viaggiando con una media portata strepitosa, ben 7.4Y. Dovesse rimanere sano al 100% evitando acciacchi potrebbe conquistarsi un posto in prima fila per l’Heisman Trophy ed essere il trascinatore di FSU.
orl-dalvin-cook-one-20151129
Terminato l’esperimento Everett Golson, sarà Sean Maguire ad essere il front runner per lo spot di QB titolare, nel 2015 ha mostrato discrete cose ma non ha mai convinto appieno. Dietro di lui la competizione potrebbe essere molto interessante con due Freshman pronti a rubare il posto a Maguire, ovvero Deondre Francois e Malik Henry, due recruit 4 stelle dall’alto potenziale.

Il resto dell’attacco ritrova in pratica tutti gli starter dell’anno scorso. Roderick Johnson, Left Tackle destinato a grandi cose, guiderà la stessa OL del 2015, con più esperienza, talento ed affiatamento. A livello di ricevitori torneranno Travis Rudolph, Kermit Whitfield e Jesus Wilson che formano uno dei migliori reparti della nazione. Attenzione a George Campbell, sophomore, che potrebbe esplodere confermando le attese su di lui dal’High School.  

La difesa ha dovuto affrontare diverse perdite ma potrà basarsi su una DL molto forte. Demarcus Walker esce da una stagione in doppia cifra di sack ed è pronto a diventare un giocatore dominante mentre Josh Sweat avrà la possibilità di mostrare le grandi doti viste all’Hish School che lo hanno portato ad essere uno dei migliori recruit dell’anno scorso.
Il reparto LB ha perso molto e ritrova solo Hoskins ma forse si potrà vedere in azione Matthew Thomas che è dal 2014 che è out per problemi extra campo, il talento ci sarebbe, la testa forse un po’ meno.
Il reparto Safety è ben consolidato con Nate Andrews, Trey Marshall e dal fenomenale Derwin James. La partenza di Jalen Ramsey si farà sentire molto tra i CB, solo Marquez White ha il posto assicurato, chi potrebbe esplodere è Tarvarus McFadden su cui si hanno tante attese.

Florida State potrebbe partire un po’ sotto radar ma non sarebbe sorprendente vederla in corsa per i playoff. I grossi “SE” sono due, il QB ed il back seven, dovessero trovare una quadratura potrebbero diventare molto pericolosi, forse anche più di Clemson. La schedule è tosta con l’Opener in casa con Ole Miss, le insidiose trasferte di South Florida, NC State e Louisville, senza dimenticare lo scontro con Clemson, sarà una stagione tutta da vivere per loro.

PRETENDER

Louisville Cardinals (Previsione record 8-4)

Louisville è reduce da una discreta stagione dove però sono emersi limiti importanti in attacco ma ha mostrato cose interessanti in difesa. Petrino ha perso Sheldon Rankins, ora ai Saints, ma ritrova un core importanti con ben 18 titolari della scorsa stagione.

Il fulcro del team sarà Lamar Jackson, QB sophomore dove ha mostrato grandi cose nel finale di stagione, il punto di domanda è se riuscirà a fare quello step decisivo nel gioco aereo per rendere i Cards pericolosi non solo sul gioco di corse.
Il talento presente è importante attorno a lui, i RB Radcliff, Smith e Scott che formano un backfield di tutto rispetto, tra i WR troviamo Quick e Staples che rappresentano due target notevoli. Il grosso punto di domanda sarà la OL, troppo discontinua e con prestazioni pessime lo scorso anno deriva ti dal fatto di giocare con ben 3 freshman, Christian, McNeill e Thomas, e da loro ci si aspetta il salto di qualità per alzare il livello del reparto.
La difesa dovrebbe rimanere una delle più forti della nazione, le assenze di Rankins e Burgess si faranno sentire ma il talento c’è per un’annata importante.

635877627850899534-DeVonteFields-1DeVonte Fields se troverà la continuità sarà il pass rusher più importante, dotato di un talento sopra la media ma con una testa disabitata che con una grande stagione potrebbe proiettarlo molto in alto in ottica Draft. Ritorneranno il NT DeAngelo Brown ed l’ILB Keith Kelsey, due colonne portanti del team e della difesa. Attenzione a Trevon Young, reduce da un infortunio all’anca, che se sano potrebbe finire la stagione in doppia cifra di sack.
Se il front seven dovrebbe essere una sicurezza, diverso discorso per la secondaria. Tutti i titolari torneranno ma dovranno alzare il livello di gioco. I due che dovrebbero guidare il reparto sono Josh-Harvey Clemons e Shaq Wiggins, recruit a 5 e 4 stelle ma che fino ad ora hanno giocato un po’ sottotono. Dietro Chucky Williams e Trumaine Johnson dovrebbero garantire una buona affidabilità ma anche loro dovranno migliorare.

Louisville parte per essere probabilmente la prima alternativa alle due corazzate principali. Ha il vantaggio di avere una squadra che si conosce e con molti titolari della scorsa stagione ma la domanda sarà su quello che farà in attacco, sarà la loro chiave di volta. La Schedule è interessante, il match in casa con FSU potrebbe essere da upset mente la sfida con Houston in trasferta potrebbe trasformarsi in un gran bello spettacolo.

NC State Wolfpack (Previsione record 7-5)

E’ una annata che potrebbe dire tanto per i Wolfpak, dopo tre anni abbastanza buoni potrebbe esserci un passo indietro viste le tante perdite rispetto alla scorsa stagione. Potrebbe essere un’annata per porre le basi nel prossimo futuro.

L’obiettivo sarà trovare il sostituto di Jacoby Brissett, il favorito pare per ora Jalen McClendon che conosce bene il sistema ma attenzione a Ryan Finley, transfer da Boise State, che non sarebbe una sorpresa vederlo vincitore dello spot da titolare.  Matthew Dayes e Jaylen Samuels, segnato però come TE, guideranno il backfield, lo scorso anno hanno combinato per ben 28TD e saranno fondamentali per aiutare il nuovo QB.
Troy+v+North+Carolina+State+sJSKDegYvcelJumichel Ramos guiderà il corpo ricevitori, WR senior con grade esperienza, mentre Hines darà un grosso contributo. Sarà curioso vedere cosa farà Thaddeus Moss, il figlio del grande Randy. La OL invece è un grosso problema, ben 3 starter hanno lasciato con il solo Tony Adams come elemento di spicco.

Il Front-Seven difensivo rimarrà per 6/7 lo stesso del 2015, la departita di Mike Rose si farà sentire ma il talento presente è interessante. Bradley Chubb, BJ Hill. Justin Jones e Kentavius Street sono ottimi elementi e dovrebbero garantire solidità. Tra i LB tornarno Airius Moore e Jerod Fernandez che ben han fatto l’anno scorso.
Tra i DB i nomi importanti dovrebbero essere Niles Clark e Dravious Wright, che bene  si sono comportati nello scorcio finale di stagione.

Potrebbe essere una stagione di transizione questa per i Wolfpack, il primo obiettivo sarà soldificare la squadra per un miglioramento notevole il prossimo anno. La schedule è veramente tosta con trasferte difficili ma potrebbe essere un team in grado di sorprendere.

THE OTHERS

Boston College Eagles (Previsione record 6-6)

Lo scorso anno la squadra di Addazio ha concluso la stagione come miglior difesa della nazione ma con un record straziante di 3-9 ed un attacco imbarazzante.

Boghosian_BCSpringGame1_SPTSScott Loeffler avrà l’arduo compito di rivitalizzare l’attacco, lo farà puntando su Patrick Towles, QB transfer da Kentucky con una discreta carriera nei Wildcats e sarebbe comunque un grande upgrade rispetto ai vari predecessori. Molto passerà anche dal RB Jon Hilliman, fosse sano il gioco di corse potrebbe giovarne molto ma molto dipenderà dalla OL che esce da un 2015 pessimo dove ha sofferto soprattutto in pass protection. Il corpo dei WR è uno dei peggiori della Conference ed è tutto da costruire e scoprire. Da segnalare la presenza del figlio di Doug Flutie, Troy, che dopo aver iniziato da QB proverà a trasformarsi in ricevitore.

La grande perdita sarà Don Brown in difesa, il DC che ha creato la miglior difesa del 2015 che verrà rimpiazzato da Jim Reid, proveniente da Iowa. La linea difensiva dovrebbe rimanere dominante con Harold Landry leader del reparto da cui si aspettano grandi cose dopo un anno da sophomore ottimo. Gutapfel, Kavalec e Allen dovrebbero garantire ottime cose. Perso Steven Daniels, tra i LB spiccano Strachan e Milano che han giò mostrato di essere di alto livello. La secondaria sarà guidata dalla SS John Johnson, che ha mostrato ottimi istinti di playmaker, mentre sull’esterno Moore e Yiamdon daranno continuità alle prestazioni del 2015.

La stagione degli Eagles dipenderà dall’attacco, Loeffler dovesse riuscire a costruire qualcosa di interessante, le quotazioni degli Eagles salirebbero. Una stagione al 50% è possibile ma ci sono trasferte che sulla carta paiono quasi proibitive  ma sarà difficile ripetere le 3 W del 2015.

Wake Forest Demon Deacons (Previsione record 4-8)

Sono oramai diverse stagioni che i Deamon Decons viaggiano nell’anonimato senza lasciare mai il segno. Dave Clawson sta facendo un lavoro difficile e spera di iniziare a raccogliere i frutti dal 2017.

cam-1Torneranno i migliori 5 titolari della scorsa stagione in attacco ma Clawson dovrà trovare la risposta nel ruolo di QB, Wolford e Hint sono i due papabili ma han mostrato entrambi diverse lacune. Cam Serigne sarà il target preferito del prossimo QB, TE che ha già mostrato di essere uno dei migliori della nazione. Il reparto WR è discreto con Cortez Lewis che sarà il ricevitore principale. Interessante sarà il backfield che sarà quasi sicuramente a rotazione con i vari Tyler Bell, Matt Colburn e Rocky Reid a dividersi l’ovale. La OL sarà la stessa per 4/5 rispetto al 2015 e ci si aspetta dei miglioramenti.

La difesa ritroverà buona parte degli starter ma l’anno scorso si è notato una inefficienza soprattutto nel portare pressione al QB. Ci si aspetta grandi cose in tal senso da Wendell Dunn e Duke Ejiofor, due DE che dovranno continuare a crescere per garantire una buona dose di pressione. Nel 2015 il miglior reparto è stato quello dei LB ma solo Marquell Lee è rimasto a roster, una presenza non da poco che a fine anno potrebbe anche essere proiettato come no dei migliori della Conference. La secondaria sarà guidata dai due CB Brad Watson e Dionte Austin, su cui si hanno molte aspettative, mentre tra le Safety sarà la macchina da tackle Ryan Janvion ad essere il leader.  

I Deamon Decons partono per fare un’ulteriore stagione di crescita per porre le basi per un buon 2017, arrivassero più di 4 vittorie sarebbe una stagione ultra positiva, se trovassero una soluzione sotto al centro potrebbero anche essere protagonisti di upset importanti.

Syracuse Orange (Previsione record 3-9)

Dopo un paio di stagioni pessime dopo l’era Marrone, Syracuse ha deciso di puntare su Dino Barbers, ex HC di Bowling Green, stravolgendo l’identità di squadra per iniziare per provare a rialzare la testa e tornare a competere per qualcosa di importante.

steve-ishmael-frank-franklin-iiap-photoIn attacco gli Orange ritroveranno diversi titolari ma bisognerà vedere se riusciranno a digerire il passaggio ad un attacco spread che opera in maniera molto rapida. Eric Dungey dovrebbe essere il titolare, sophomore che sarà all’esordio ma che ha ben fatto parlare di se in primavera. Il backfield avrà due buoni elementi come Dontae Strickland e Jordan Fredericks che si alterneranno le portate. Il corpo ricevitori è un po’ debole, solo Ishmael è un discreto elemento mentre il resto dovrà fare step in avanti importanti. Anche la OL è abbastanza carente, ci saranno ben 3 nuovi starter e sarà tutta da testare, lavorare bene in questo reparto per Barbers sarà fondamentale.

Come per l’attaco, anche in difesa ci saranno dei cambiamenti, Ward è un DC che si basa sulla Tampa-2, schema che gli Orange non giocavano. La DL sarà un reparto molto giovane e inesperto, Salyton, Samuels e Clark lotteranno per due posti nell’interno mentre la situazione tra i DE pare priva di giocatori importanti. Tra i LB torneranno Parris Bennett e soprattutto Zaire Franklin che sarà il leader e colonna portante della difesa. Tra i DB da segnalare la Safety Antwan Cordy che è stata una delle poche note liete della scorsa stagione del reparto.

Da Syracuse non ci si aspettano grandi cose, sicuramente dei miglioramenti rispetti alle scorse stagioni per porre una base per il futuro. Sarà una stagione lunga e di transizione, dove magari le vittorie faticheranno molto ad arrivare, servirà molto tempo a Barbers per rifondare la squadra.

All Team Division

Attacco: DeShaun Watson (QB, Clemson), Dalvin Cook (RB, FSU), Wayne Gallman (RB, Clemson), Artavis Scott (WR, Clemson), Travis Rudolph (WR, FSU), Jordan Leggett (TE, Clemson), Roderick Johnson (OT, FSU), Mitch Hyatt (OT, Clemson), Tony Adams (OG, NC State), Tyrone Crowder (OG, Clemson), Jay Guillermo (C, Clemson)

Difesa: DeMarcus Walker (DE, FSU), Carlos Watkins (DT, Clemson), Derrick Nnadi (DT, FSU), Harold Landry (DE, Boston College), DeVonte Fields (LB, Louisville), Matt Milano (LB, Boston College), Ben Boulware (LB, Clemson), Cordrea Tankersly (CB, Clemson), Marquez White (CB, FSU), Josh Harvey Clemons (S, Louisville), Derwin James (S, FSU)

 

Special Team: Greg Huegel (K, Clemson), A.J. Cole III (P, NC State), Brisly Estime (Returner, Syracuse)

Post By lucadome (31 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta