Nel duro business dei Mock, il bello arriva continuando. Si diventa sempre più seri e le pick diventano sempre meno indovinate. E dopo aver già passato il periodo delle tag, e con già tanti tagli fatti, la Combine in archivio, le carte iniziano a scoprirsi.

Due cambi inediti per questo mock, Luca si prende una pausa dallo scrivere, con Andre che si prende il compito di spiegare queste pazze scelte. Questa volta il mock lo dedichiamo a tutti quelli che ci seguono sin dal Mock 1.0.

1° Round

 

  1. Tennessee Titans – Laremy Tunsil, OT, Ole Miss
    Tennessee negli ultimi anni ha già investito moltissimo sulla OL, eppure hanno concesso più sack di qualsiasi altro attacco nel 2015 (54). Proteggere Mariota è essenziale, e poter aiutare lo sviluppo di Warmack, Lewan e gli altri giovani OL, Tusil sarebbe un bel bonus aggiuntivo. L’ex Ole MIss e` un clone di Tyron Smith, versione Dallas non il grezzo talento di USC, ed alle Combine, nella porzione degli allenamenti ha mostrato d’essere un talento naturale con movenze rare.
  2. Cleveland Browns – Carson Wentz, QB, North Dakota State
    La corsa tra Wentz e Goff continua ad essere ferrata. Wentz pare più adatto almeno al freddo del nord Ohio, visto che e` del North Dakota ed ha anche mani più grosse. Ma al momento e` ancora corsa aperta, anche se l’hype recente sembra favorire il QB FCS dal potenziale immenso.
  3. San Diego Chargers – Joey Bosa, DE, THE Ohio State
    A San Diego serve proteggere Rivers dai pass rusher divisionali come Miller, Mack e Houston ma servirebbe anche creare più pass rush per giocarsela alla pari. Uno come Bosa potrebbe calzare a perfezione da 5-tech dove i limiti atletici sarebbero molto minori. Dovrebbe aggiungere un po’ di peso, ma potrebbe essere l’innesto che manca al front-7 dei Chargers.
  4. Dallas Cowboys – Jalem Ramsey, CB/S, FSU
    Voci recenti danno i Cowboys molto affascinati da Ramsey. Un playmaker ovunque, atleta fenomenale con un potenziale notevole. Potrebbe anche essere considerato sia dai Titans che dai Chargers.
  5. Jacksonville Jaguars – Miles Jack, LB, UCLA
    Dopo aver finalmente messo giù delle buone basi in attacco serve rifondare la difesa che dovrebbe ricevere già un innesto importante dal ritorno di Dante Fowler. Jack può giocare tutti e tre ruoli di LB nella 4-3 di Jacksonville e darebbe un impatto alla Wagner come LB in copertura.
  6. Baltimore Ravens – Ronnie Stanley, OT, Notre Dame
    Il calo di rendimento della OL dal 2014 al 2015 e` stato notevole e in FA rischiano di perdere Osemele. Stanley ha un potenziale immenso e potrebbe riportare la OL e l’attacco ad un livello alto per riportare la squadra ai playoff.
  7. San Francisco 49ers – Jared Goff, QB, California
    Viene difficile pensare che il secondo QB non scelto da Cleveland (presumendo che non ci saranno trade) possa cadere molto a lungo. Le cose a San Francisco per Kaepernick non sono ben chiare e non sembra avere un futuro roseo nella baia. Goff rimarrebbe a casa e darebbe a Kelly un QB efficiente, veloce nella lettura e nel rilascio, esattamente quel che serve.
  8. Miami Dolphins – Ezekiel Elliott, RB, THE Ohio State
    Ci sono dei buchi a roster per Miami, ma più di qualsiasi altra cosa hanno bisogno di stelle, di giocatori su cui poter costruire un progetto, sopratutto in attacco. Elliott gli darebbe questo, un giocatore che può dare una mano a Tannehill, non solo togliendogli pressione correndo, ma anche come opzione in ricezione ed un asso nella manica in pass pro.
  9. Tampa Bay Buccaneers – Shaq Lawson, DE, Clemson
    A Tampa serve più pass rush, poco ma sicuro. Lawson ha impressionato tutto l’anno giocando da stella per la strepitosa difesa di Clemson ed ha impressionato e sorpreso alla Combine. Un giocatore che già sapevamo essere pieno d’energia, con un gran motore, potenza e tecnica dove ha anche mostrato un first step notevole.
  10. New York Giants – Darron Lee, LB, THE Ohio State
    Un atleta straordinario. Si sa quanto serva un LB ai Giants e da quanto tempo hanno scelto di ignorare questo need ad inizio draft. Chissà che con le abilita di Lee sia in copertura che in blitz non faccia cambiare questa tendenza a New York.
  11. Chicago Bears – DeForest Buckner, DL, Oregon
    Buckner non fa per tutti (non e` adatto ad una 4-3) ma e` uno dei migliori prospetti di DL in un draft pieno zeppo di talento nel ruolo. Sarebbe perfetto nella 3-4 di Fangio, essendo già un difensore strepitoso contro la corsa, e può anche essere spostato in mezzo su 3rd down dove mostra buona abilita in pass rush.
  12. New Orleans Saints – Sheldon Rankins, DL, Louisville
    Scelta che abbiamo dal Senior Bowl e confermiamo anche dopo la Combine. Rankins ha un talento notevole nel rushare il QB dall’interno. Nella difesa di Nola potrebbe creare una coppia davvero pericolosa con Cameron Jordan.
  13. Philadelphia Eagles – Jack Conklin, OG/OT, Michigan State
    Con Bradford che sta ricevendo un rinnovo importante (anche se non lunghissimo) la forzatura di un QB a questa pick non sembra più cosi probabile. Forse il più grande problema dell’attacco di Phila lo scorso anno e` stata la prestazione deludente delle OG. Conklin può essere già un titolare affidabile da OG ed ha mostrato un atletismo sorprendente alla Combine rendendolo un erede logico anche per Peters in futuro.
  14. Oakland Raiders – Mackensie Alexader, CB, Clemson
    Finalmente il calo dei top CB finisce, e Oakland casca benissimo con un potenziale lock-down CB. Alexander ha uno swag che lo renderebbe amatissimo dalla black hole.
  15. Los Angeles Rams – Josh Doctson, WR, TCU
    Il gap tra Doctson e Treadwell e` diventato minimo dopo una prestazione epica del talento ex Wyoming ad Indy. Sono la stessa stazza (con Treadwell che ha braccia un po’ più lunghe) ma Doctson ha mostrato di poter saltare molto più in alto (di tutti), insieme alle sue mani eccelse ed una 40 yard corsa in 4.50 (risulatto sorprendente che Treadwell difficilmente riuscirà a replicare al pro day). Non stiamo dicendo che Doctson è ora più forte di Treadwell, pero non ci sorprenderebbe a questo punto se fosse scelto per primo.
  16. Detroit Lions – Vernon Hargreaves, CB, Florida
    L’opzione Treadwell come erede di Megatron era molto appetitosa come anche un DT che possa creare pressione dall’interno. Ma alla fine il valore di Hargreaves a questo punto era troppo buono da lasciarlo passare. Classico caso di BPA che darebbe un upgrade immediato ai Lions nel ruolo. In una classe con buona depth sia per DT che WR possono permetterselo.
  17. Atlanta Falcons – Laquon Treadwell, WR, Ole Miss
    Ecco Treadwell! I need sopratutto in difesa per Atlanta non mancano di certo, ma già si parla di un paio di innesti importanti che potrebbero arrivare in FA (come Danny Trevathan). Treadwell e Julio Jones formerebbero una coppia devastante, dando anche a Matty Ice un arma nella red zone che manca dai tempi di Tony Gonzalez.
  18. Indianapolis Colts – A’Shawn Robinson, DE, Alabama
    Se Conklin e` ancora disponibile si dice che sarà lui la scelta, ma dopo una Combine fantastica e` difficile. Robinson non e` certo un premio di consolazione ed avrebbe il talento per andare molto più in alto. Run defender assurdo, con delle movenze sorprendenti per un ragazzo della sua taglia. Potrebbe essere un bel pilastro su cui costruire in difesa.
  19. Buffalo Bills – Noah Spence, DE, Eastern Kentucky
    Spence ha senz’altro deluso alla combine, dove i risultati dei test atletici sono stati inferiori ad altri DE più pesanti che si giocano un posto al primo con lui. Ma rimane un talento da primo giro ed uno dei migliori pass rusher esterni della classe. In più sembra aver chiarito i problemi  del passato e non essere cosi tanto rischioso fuori dal campo (Ex All-Accademic B1G e da oltre un anno si sottopone a test delle urine volontari settimanalmente senza mai avere problemi). Senza Mario Williams e con un annata deludente da parte dell’intera pass rush, qualcosa serve, e Spence con Hughes dall’altra parte formerebbe un bel duo di edge rusher.
  20. New Jork Jets – William Jackson, CB, Houston
    Tagliato Cromartie e con un Revis che ha mostrato un calo di forma quest’anno, rinforzi nelle retrovie servono. Sopratutto nella difesa di Bowles che ha bisogno di un grand impatto dai suoi DB. Jackson ha stazza e velocità e possiede le migliori ball skills dell’intero lotto. Dopo un’annata fantastica a Houston, ora sta finalmente ricevendo attenzioni importanti dopo una bella prestazione alla Combine.
  21. Washington Redskins – Andrew Billings, DT, Baylor
    Billings esce da una buona Combine, dove conferma la sua potenza suprema. E` un NT anche se non enorme, come un Vince Wilfork, ma riesce a tenere la sua posizione grazie ad una forza fantastica, e può anche sorprendere con un buon scatto ed agilità nel penetrare doppi blocchi. A DC con Knighton in scadenza e Baker non più giovanissimo, Billings potrebbe essere quel che serve per tenere liberi i giovani EDGE degli Skins.
  22. Houston Texans – Paxton Lynch, QB, Memphis
    Lynch e` pieno di potenziale, che lo potrebbe spingere nel primo giro. Va visto quanto possa interessare ad O’Brien e l’attacco di Houston. Non manca di stazza, braccio ed ha buone doti atletiche, che non sono certo cattivi punti di partenza.
  23. Minnesota Vikings – Jason Spriggs, OT, Indiana
    Spriggs esce da una Combine clamorosa, dove e` stato tra i migliori OT in TUTTO. A Minnesota serve un aiuto sulla OL, e anche se Spriggs è un po` grezzo, ha tutto quel che serve per essere sviluppato in un OT NFL eccezionale. A Minnesota serve anche un altro WR, ma considerando chi era disponibile possono aspettare al secondo e trovare tanti degli stessi nomi ancora disponibili.
  24. Cincinnati Bengals – Will Fuller, WR, Notre Dame
    Forse una luxury pick per i Bengals, che pero` hanno da tempo bisogno di un secondo WR. Fuller non e` il nostro preferito date le mani piccole e poco affidabili, ma il talento e la production degli ultimi due anni non si discute (oltre mille yard per due anni consecutivi con 29 TD ed una media di 20 yard per ricezione quest’anno). Fuller permetterebbe ai Bengals di allungare le difese avversarie ed aprire gli spazi ad Eifert e Green.
  25. Pittsburgh Steelers – Eli Apple, CB, THE Ohio State
    Poteva andare anche più in alto dopo aver confermato la stazza e mostrato buonissima velocità alla Combine. Ormai Apple sembra certo di andare al primo giro, buonissima value pick per Pittsburgh che ha anche un grosso need nelle secondarie.
  26. Seattle Seahawks – Cody Whitehair, OG/OT, Kansas State
    Apple sembra perfetto per loro, come anche William Jackson III, ma il need più grosso di tutti e` proprio la OL. Whitehair e` molto versatile ed atletico, con alcuni che ne parlano persino come possibile OC. Un plug and play su tutti e tre ruoli interni della linea, scelta facile per Seattle.
  27. Green Bay Packers – Jarran Redd, DT, Alabama
    Con BJ Raji che potrebbe finalmente, e meritatamente, salutare il Wisconsin, i Packers hanno la fortuna di scegliere forse il miglior NT dell’intero draft. Reed non e` un 0-Tech classico, ed ha anche abilita sorprendenti in pursuit per un uomo della suo taglia. Può giocare anche da DE (in 3-4) e stare sul campo per tutti e tre down.
  28. Kansas City Chiefs – Vernon Butler, DT, Louisiana Tech
    La difesa di KC nel finale di stagione era una delle migliori dell’intera lega. Sulla carta tra loro e Denver non manca tantissimo, solo i DE e un nickel CB. Con i migliori 5 CB già andati scelgono un 5-tech per la loro difesa che potrebbe dargli un upgrade importante. Butler e` grezzo, ma enorme e doti atletiche di un uomo molto più leggero. Se sviluppato può essere un giocatore speciale.
  29. Arizona Cardinals – Kamali Correa, OLB, Boise State
    Ad Arizona serve più pass rush, nonostante la bella annata di Markus Golden non possono continuare ad usare veterani come Freeny ed aspettarsi un rendimento d’alto livello. Correa e` un altro prospetto grezzo ma con tutto quel che serve per essere un edge rusher NFL elettrizzante. Al momento e` più un blitzer che un vero edge rusher, e dovrà raffinare la tecnica. Ha doti atletiche impressionanti e gioca con una intensità d’alto livello, doti molto promettenti.
  30. Carolina Panthers – Emmanuel Ogbah, DE, Oklahoma State
    Ogbah ha stupito alla Combine, che in aggiunta ai suoi numeri negli ultimi anni potrebbe anche spingerlo più in alto. E` un prospetto ancora molto grezzo che manca di counter moves e che a volte sparisce per tratti di gara. Per Carolina in aggiunta alle qualità atletiche ha anche le dimensioni che piacciono ai Panthers nei loro uomini di linea. Buona value pick a questo punto.
  31. Denver Broncos – Robert Nkemdiche, DE/DT, Ole Miss
    Bradley Roby e Shane Ray sono entrambi calati a fine primo giro per problemi fuori dal campo, e paiono essere scommesse vinte da Elway. Chissà se farà lo stesso per il terzo anno di fila. Nkemdiche per talento meriterebbe una scelta tra le prime 5, ma le preoccupazioni fuori dal campo sembrano essere incrementate dopo le interviste ad Indy, nonostante una prestazione ottima alle Combine. Forse l’unico talento disponibile a questo punto che potrebbe non solo sostituire Malik Jackson in un prossimo futuro, ma anche con il potenziale per essergli superiore tra una manciata d’anni.

OUT: Jaylon Smith, Taylor Decker, Corey Coleman, Su’a Cravens, Reggie Ragland, Adolphus Washington, Darian Thompson, Shon Coleman.

IN: Jack Conklin, Josh Doctson, William Jackson III, Andre Billings, Will Fuller, Vernon Butler, Kamali Correa, Emmanuel Ogbah.

2nd Round:

 

  1. Cleveland Browns – Michael Thomas, WR, THE Ohio State
  2. Tennessee Titans – Chris Jones, DE, Mississipi State
  3. Dallas Cowboys – Reggie Ragland, LB, Alabama
  4. San Diego Chargers – Tyler Decker, OT, THE Ohio State
  5. Baltimore Ravens – Jonathan Bullard, DE/DT, Florida
  6. San Francisco 49ers – Kenny Clark, DT, UCLA
  7. Jacksonville Jaguars – Darian Thompson, FS, Boise State
  8. Tampa Bay Buccaneers – Von Bell, SS, THE Ohio State
  9. New York Giants – Shilique Calhoun, DE, Michigan State
  10. Chicago Bears – Shon Coleman, OT, Auburn
  11. Miami Dolphins – Kendall Fuller, CB, Virginia Tech
  12. Los Angeles Rams – Connor Cook, QB, Michigan State
  13. Oakland Raiders – Su’A Cravens, SS/LB, USC
  14. Los Angeles Rams (via Eagles) – Zack Sanchez, CB, Oklahoma
  15. Detroit Lions – Austin Johnson, DT, Penn State
  16. New Orleans Saints – Tyler Boyd, WR, Pittsburgh
  17. Indianapolis Colts – Leonard Floyd, OLB, Georgia
  18. Buffalo Bills – Joshua Perry, LB, THE Ohio State
  19. Atlanta Falcons – Kevin Dodd, DE, Clemson
  20. New York Jets – Joshua Garnett, OG/OT, Stanford
  21. Houston Texans – Hunter Henry, TE, Arkansas
  22. Washington Redskins – Jeremy Cash, SS, Duke
  23. Minnesota Vikings – Braxton Miller, WR, THE Ohio State
  24. Cincinnati Bengals – Jaylon Smith, LB, Notre Dame
  25. Seattle Seahawks – Ryan Kelly, C, Alabama
  26. Green Bay Packers – Kyle Fackrell, LB, Utah State
  27. Pittsburgh Steelers – Jerrell Adams, TE, South Carolina
  28. Kansas City Chiefs – German Ifeldi, OG, Texas A&M
  29. New England Patriots – Corey Coleman, WR, Baylor
  30. Arizona Cardinals – Jalen Mills, S, LSU
  31. Carolina Panthers – Alexander Vadal, OT, LSU
  32. Denver Broncos – Derrick Henry, RB, Alabama

 

 

 

Post By Cern (148 Posts)

Andrea Cornaglia, classe '86, profonda provincia cuneese, si interessa al football dal 2006, prendendo poi un'imbarcata per il mondo dei college dal 2010: da lì in poi è un crescendo di attrazione, inversamente proporzionale al numero di ore dormite al sabato notte

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta