Finale di stagione ormai alle porte e per noi appassionati si apre il periodo più emozionante della stagione, in una sola settimana si decidono le sorti di molte formazioni che, ad inizio stagione, avevano molte ambizioni, per alcune (Oregon, TCU, Mississippi State) tali ambizioni si sono trasformate in un incubo, per altre come Alabama, formazione ormai abituata a raggiungere alti livelli, ma come spesso è accaduto anche in passato, alcune squadre (Iowa, Clemson, Oklahoma) hanno trasformato il campionato in qualcosa di davvero emozionante, ne consegue che anche il ranking, prima dell’ultima settimana, ne ha risentito.

#1-Clemson: trovarsi di fronte South Carolina, (da alcune settimane non più guidata dalla sideline dal sapiente Spurrier) la stessa squadra sconfitta nella settimana precedente dalla formazione FCS a nome Citadel, poteva rappresentare una passeggiata di salute, invece Watson (1 TD lanciato e ben 3 su corsa) e compagni hanno sì convinto nel primo tempo, ma nella seconda parte il ritorno dei Gamecocks hanno fatto sudare i ragazzi di Swinney, ma i Tigers rimangono #1 e l’unica squadra imbattuta del ranking in compagnia di Iowa.

#2-Alabama: la partita contro Auburn era sulla carta molto insidiosa, e nella realtà lo è stata nel vero senso della parola, solo una giornata storica del kicker Adam Griffith con ben 5 calci messi a segno, ha evitato ai Tide una pessima figura ed una brutta sconfitta, Henry grazie ad un altra prestazione da incorniciare (42 corse e 271 yards) dimostrandosi, ove ve ne fosse bisogno, come il principale candidato al titolo come miglior giocatore della stagione.

#3-Oklahoma: sui Sooners sfido chiunque a dimostrare che potessero arrivare così in alto al termine della stagione, eppure grazie a uno staff rinnovato, una difesa meno esposta alle grandi giocate, e un attacco guidato dall’ex Texas Tech Mayfield, i Sooners sono emersi dall’anonimato nel finale di stagione demolendo rivali di assoluto livello come Baylor, TCU (seppur privi di Boykin e Doctson nell’occasione) e Oklahoma State, con quest’ultima meritata vittoria, i Sooners hanno un posto in prima fila per le 4 finaliste, 15 anni dopo il titolo del 2000.

#4-Iowa: Nebraska non aveva più nulla da chiedere a questa disastrosa stagione, il record ampiamente negativo non esprime il reale valore dei Cornhuskers, e la partita contro Iowa lo ha ampiamente dimostrato, gli Hawkeyes hanno davvero faticato oltre misura per tutta la gara con soli 250 yards di total offense, viceversa la difesa ha trasformato una probabile disfatta in una vittoria, 4 intercetti e una costante pressione su Armstrong costretto spesso a forzare, i numerosi critici di Iowa, non la ritengono all’altezza dio giocarsela per il titolo, ma intanto si godranno la finale di conference, la prima dal 2004.

#5-Michigan State: premetto che a me gli Spartans piacciono da impazzire da anni, coach Dantonio riesce meglio di altri a scovare talenti in tutta la nazione, li motiva, li allena e li inserisce in un sistema oleato che riesce a tirare fuori il meglio da ognuno di loro, se Cook è diventato il vero trascinatore della squadra, è il gioco di corse il vero punto di forza degli Spartans, ma ben poco avrebbero ottenuto se una difesa dominate, asfissiante, non generasse molte palle recuperate, qui lo dico, la differenza tra Michigan State e Iowa, è come dire che un motorino è uguale ad una automobile.

#6-Notre Dame
#7-Baylor
#8-Ohio State
#9-Stanford
#10-Michigan
#11-Oklahoma State
#12-Florida
#13-Florida State
#14-North Carolina
#15-Navy
#16-Northwestern
#17-Oregon
#18-Mississippi
#19-TCU
#20-Washington State
#21-Mississippi State
#22-UCLA
#23-Utah
#24-Toledo
#25-Temple

Notizie/ curiosità della settimana:

A USC sembrano avere le idee chiare, il che è motivo per sembrare perplessi, dopo alcune settimane dal licenziamento di Sarkisian e l’affidamento della squadra a Helton, la facoltà ha deciso di assumerlo a tempo pieno, rimarrà l’allenatore dei Trojans anche la prossima stagione.

Dopo 15 stagioni sulla panchina dei Bulldogs, Mike Richt non è più l’allenatore di Georgia, a breve sarà nominato il nuovo coach che in tanti sperano possa riscattare una stagione avara di risutati apprezzabili.

Statistiche della Settimana:

-QB-
-Jared Goff (California) 30 su 51, 542 yards 5 TD
-Mike Bercovici (Arizona State) 27 su 43, 395 yards 4 TD
-Cooper Rush (Central Michigan) 25 su 39, 391 yards, 2 TD 1 INT

-RB-
-Chris Warren III (Texas) 25 corse, 276 yards, 4 TD
-Derrick Henry (Alabama) 46 corse, 271 yards, 1 TD
-Marquise Young (Massachusetts) 35 corse, 240 yards, 3 TD

-WR-
-Keyarris Garrett (Tulsa) 10 rec, 216 yards, 1 TD
-Devin Lucien (Arizona State) 8 rec,200 yards, 3 TD

Partite da non perdere: (Pronostico)

Alabama-Florida 36-24
Stanford-USC 30-39
Iowa-Michigan State 21-35
Clemson-North Carolina 37-30
Houston-Temple 36-30
Air Force-San Diego State 32-30

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta