Siamo arrivati all’inizio della terza settimana di college football, e nella settimana appena trascorsa sono accadute diverse cose interessanti, alcune formazioni hanno confermato quanto di buono fatto in estate e nelle prime due settimane, altre (vedere Louisville e in special modo Arkansas da Toledo) hanno clamorosamente mostrato lacune difficilmente colmabili nelle prossime settimane, la parte alta del ranking vede l’ingresso di prepotenza di Michigan State dopo la vittoria contro Oregon, formazione che , a detta degli esperti, non mancherà l’ingresso nei PO.

1-Ohio State: l’avversario era davvero modesto, Hawaaii (con l’ex USC Wittek in regia) non ha mai nemmeno avuto il tempo di capire dove si trovava che è stata sepolta dalla difesa dei Buckeyes che hanno approfittato di ogni minimo errore degli avversari, Jones si è limitato, Elliott sempre determinante anche in giornate come queste.

2-Alabama: come i numeri uno, i Tide hanno affrontato un avversario modesto, ma l’esigente Saban non permette distrazioni anche a partita ormai decisa nel punteggio, ma una seppur minima rotazione è necessaria in una stagione impegnativa, Henry al solito troppo importante per i Tide, Coker sta acquisendo maggiore dimestichezza col sistema offensivo.

3-TCU: per i Frogs vale lo stesso discorso per i predecessori, avversario assai modesto, ma un Boykin in gran spolvero farebbe sembrar abbordabile qualunque avversario, la difesa ha concesso solo un TD negli ultimi minuti, i Frogs sembrano un’altra squadra dopo la quasi figuraccia contro Minnesota alla prima uscita.

4-Michigan State: nella partita più attesa della settimana, che vedeva gli Spartans ospitare l’agguerrita Oregon, i ragazzi di Dantonio hanno mostrato miglioramenti impressionanti, Cook in regia, e la solita solida difesa, hanno concesso solo un TD ad Adams costringendolo a due intercetti, un segnale importante di cui si dovrà tener conto da qui a fine stagione.

5-Baylor: l’accoppiata Russell-Coleman ha letteralmente sepolto la malcapitata Lamar sotto una valanga di 66 punti e oltre 720 yards offensive Coleman ha ricevuto ben 4 TD per il nuovo record scolastico, a parte TCU ed Oklahoma, il calendario dei Bears è davvero abbordabile.

6-USC
7-Georgia
8-Notre Dame
9-Florida Satte
10-UCLA
11-Clemson
12-Oregon
13-LSU
14-Georgia Tech
15-Mississsippi
16-Oklahoma
17-Texas A&M
18-Auburn
19-BYU
20-Arizona
21-Utah
22-Missosuri
23-Northwestwern
24-Wisconsin
25-Oklahoma State

Curiosità/ notizie della Settimana:
Se c’è uno sport al mondo che in generale, sa dare dimostrazione a tutto il mondo sportivo, beh quello è proprio il football; l’università di Southern California permetterà di allenarsi a Jake Olson, long snapper che è totalmente cieco, colpito sin da bambino da una rarissima forma di tumore alla retina, al ragazzo è stato donata la maglia gialla numero 17, generalmente riservata ai QB, la NCAA non ha esitato a concedere al ragazzo di allenarsi con i Trojans.

Link per l’articolo apparso su Yahoo Sports.

Il football, almeno ad alto livello, non è uno sport generalmente frequentato dalle donne, se non a bordo campo come Cheerleaders, ma all’università di Kent State non la pensano così, Arpil Goss, lo scorso fine settimana, ha messo a segno un FG contro Delaware diventando la seconda donna nella storia del college football a segnare punti.

Statistiche della Settimana:

-QB-
Matt Johnson (Bowling Green): 36 su 55, 491 yards, 6 TD-1 INT
Luke Faulk Washington State 47 su 66, 478 yards, 4TD

-RB-
Dalvin Cook (Florida State) 30 corse, 266 yards, YPC 8.9, 3TD
Brian Bill (Wyoming) 21 corse, 242 yards, YPC11.5, 2 TD

-WR-
Tyrain Lewis (New Mexico State) 10 rec, 206 yards, 2TD
Roger Lewis (Bowling Green) 15 rec, 200 yards, 2 TD

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta