Pocket

Dopo secoli una squadra come Mississippi State si trova al #1 del ranking, era da ere gelogiche fa che questo non accadeva, eppure nessuno oggi si meraviglia di questa formazione che sta avendo la miglior stagione della sua storia, se pensiamo che un’ altra squadra del Mississippi si trova al n#3 il tutto è raro quanto una zebra rosa.
Ci sono ancora formazioni imbattute, Florida State, Mississipi State, Mississippi, Baylor, Notre Dame, Marshall (che al contempo affronta avversari assai modesti), due di queste non lo saranno più il prossimo sabato, è infatti in programma lo scontro tra Florida State e Notre Dame, chi ne uscirà vincente potrà certamente entrare tra le prime 4 che si giocheranno il titolo.

#1 Mississippi State: prima formazione dal 1983 che batte tre TOP 10 consecutivamente, e in che modo oltretutto (1° quarto 21-0), le giocate di Prescott sono superlative, i passaggi chirurgici, il gioco di corse funziona a meraviglia, la difesa effettua giocate decisive in ogni incontro, Prescott finisce la giornata con oltre 120 yards su corsa con 2 mete e 126 yards su passaggi, 2 mete ma anche due intercetti.

#2 Florida State: luci ed ombre per Florida State, Syracuse gioca senza il QB titolare, ma ammassa oltre 400 yards contro i Seminoles che porta a casa la W grazie ad un ottimo controllo dell’orologio, Winston con oltre 300 yards e tre segnature, ma la chiave della squadra di Fisher per il futuro a venire è la difesa che ancora stenta contro avversari di livello.

#3 Mississippi: come per i conterranei di Mississippi State, è la prima volta nella loro storia che Ole Miss batte consecutivamente due TOP 25, con una delle migliori difese della nazione (2° per punti subiti, solo 11.8), Texas A&M non può davvero nulla contro i Rebels, Wallace è il classico dual threat QB, lancia bene e corre anche meglio, sky is the limit.

Bryce Petty
#4 Baylor: un Petty epico e una rimonta altrettanto epica, lasciano i Bears ancora imbattuti, sotto di 21 nell’ultimo quarto, Petty prende in mano la squadra e orchestra due TD da 90 yards consecutive, la difesa blocca TCU su un 4 down, e Petty (6 mete e 510 yards) mette in condizione il K Callahan di calciare per la vittoria, Baylor ammassa oltre 700 yards totali ma subisce molto in difesa e negli ST.

#5 Notre Dame : inizio di partita disastroso per i ragazzi di Kelly contro la modesta North Carolina, ma Golston sale in cattedra e trascina la squadra sulle proprie spalle, la difesa effettua giocate decisive ed il finale è tutto targato Notre Dame, ora la sfida contro Florida State.

#6 Auburn: prima sconfitta della stagione per la squadra di Malzhan, ma essa è arrivata contro la formazione più calda della nazione come Mississippi State, i Tigers hanno condotto il 2 quarto, ma nel secondo tempo hanno messo a segno un solo TD e un FG, Marhsall ha messo a segno due TD e due intercetti, ma la difesa dei Bulldogs li ha surclassati.

#7 Alabama: per due partite consecutive, i ragazzi di Saban non hanno giocato affatto bene, solo una serie di concause ha portato i Tide alla vittoria contro la ostica Arkansas, limitato Yeldon l’attacco dei Tide si blocca, ben 4 fumbles non sono stati sfruttati dai Razorbacks, Alabama ha segnato un solo TD nel secondo tempo.

#8 Michigan State: che succede agli Spartans? Una delle miglior difese della nazione ha subito ben 50 punti negli ultimi 5 quarti, e non da squadre di vertice, il Rb Hunt di Purdue mette a segno ben tre mete, Cook a Langford mettono al sicuro la vittoria degli Spartans.

#9 Oregon: la premiata ditta Mariota-Freeman mette l’accelleratore per consentire ai Ducks di sperare ancora in uno dei 4 posti finali per il titolo nazionale, eppure un Hundley sottotono ha messo in seria difficoltà la difesa di Oregon come dimostrano le 553 total yards messe a tabellino, la parte difensiva è l’unica incognita dei Ducks al momento.

#10 Georgia:pur senza lo squalificato Gurley, i Bulldogs giocano la miglior partita della stagione contro Missouri che non segna nemmeno un punto, pur senza strafare nel gioco aereo, la difesa di Georgia fa la voce grossa con 4 intercetti e due fumbles.

Ecco la consueta panoramica per le posizioni fino alla 25.

#11 Oklahoma: Knight in grossa difficoltà, running game bloccato, solo la difesa decide l’incontro contro Texas.

#12 TCU: cper oltre 3 quarti o Frogs hanno messo in seria difficoltà Baylor in trasferta, ossia il 5 attacco della stagione, ma non è bastato per portare a casa la W.

#13 Ohio State: bye

#14 Kansas State : bye

#15 Oklahoma State: formazione altalenante, una sola sconfitta contro Florida State, ma almeno altre 2 partite potevano avere un esito ben diverso.

#16 Arizona: la fortuna a volte ci vede bene, ma la sfortuna ci vede anche meglio, un FG sbagliato allo scadere li condanna alla sconfitta dopo la vittoria su Oregon.

#17 Arizona State: bye

#18 East Carolina: Carden conduce e i pirati eseguono, South Florida non segna nel secondo tempo.

#19 Nebraska: bye

#20 Utah: bye

#21 Texas A&M :seconda sconfitta stagione contro squadre del Mississippi, Ole Miss è davvero troppo difensivamente per Hill e soci.

#22 USC: pe rla seconda volta in stagione i Trojans di Sarkisian vincono allo scadere, ma per un errore degli avversari, è un bene che una squadra assai modesta non si arrenda mai.

#23 Stanford: bene Hogan (284 yards e tre mete) non bene in difesa con Halliday a rendere palesi ogni lacuna difensiva.

#24 Clemson: senza la stella Watson in regia, la stagione si prospetta in salita.

#25 Marshall: un solo uomo al comando, il suo è Cato, Rakeem Cato, il resto è game over. Rakeem Cato

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Commenta