Eccoci all’appuntamento con il ranking del college football relativo alla terza giornata di campionato, come di consueto le sorprese non sono mancate, i colpi di scena negli sport universitari sono una costante che rende lo sport collegiale, sia esso basket o football, quanto mai appassionante, credetemi sulla parola, una volta che siete entrati in questo mondo, non ne uscirete più.

1 Florida State: seppur in bye, i Seminoles sono attesi alla sfida contro Clemson, unico campanello di allarme, solo 37 punti segnati contro la modesta Citadel.

#2 Oregon: i Ducks hanno concesso la prima segnatura a Wyoming, seppellendola poi con 41 punti consecutivi, l’attacco non è un problema, ma la difesa ha molte lacune che saranno assai rilevanti nel corso della stagione con avversari degni di nota.

Marcus Mariota

#3 Alabama: le incognite per i Tide sono sempre le stesse, difesa che ha preso confidenza, ma la fase offensiva deve ancora trovare il ritmo giusto, la prossima settimana iniziano le sfide della SEC, e i nodi verranno presto al pettine.

#4 Oklahoma: i Volunteeres erano arrivati a Norman con atteggiamento belligerante, in realtà non sono mai entrati in partita, l’attacco dei Sooners ha macinato punti ma stentato nei terzi down, difesa sugli scudi, Oklahoma deve ancora affrontare una squadra del ranking, a quel punto vedremo di che pasta sono fatti i ragazzi di Stoops.

Travis Knight

#5 Auburn: in bye, i Tigers sono inarrestabili con Marshall in regia, 81 punti segnati, 13 subiti in sei quarti.

#6 Texas A&M: a parte South Carolina, gli Aggies non hanno testato avversari degni di nota, in ottobre li attendono impegni non indifferenti che determineranno dove arriveranno gliu Aggies.

#7 Baylor: 178 punti segnati, solo 27 subiti, tutto bene almeno fino al grave infortunio di Petty, da allora i Bears sono un’incognita, li attendono impegni di Conference che, come per Texas A&M, diranno che traguardi possono raggiungere.

#8 LSU: dopo la prima uscita di Wisconsin, i Tigers hanno segnato 108 punti senza subirne nemmeno uno, non male per i ragazzi di Miles.

#9 Notre Dame: dopo l’inaspettata larga vittoria contro i rivali di Michigan (anche solo per averli lasciati a zero punti a tabellone), gli irlandesi sono lanciatissimi, nonostante tante partenze per i professionisti, sono sempre sul pezzo.

#10 Ole Miss: con un Wallace con questa forma, è davvero difficile batterli, la mentalità da senza prigionieri sta davvero pagando, e la difesa può ancora migliorare.

Ecco la consueta panoramica per le posizioni fino alla 25.

#11 Michigan State: bye

#12 UCLA: la vittoria di misura contro Texas ha rinfrancato gli animi, l’infortunio di Hundley potrebbe non essere grave, senza di lui è dura segnare per i Bruins.

#13 Georgia:: sconfitta nel finale contro i rivali di South Carolina, la fortuna ha giocato un brutto scherzo ai Bulldogs, ma il morale resta alto.

#14 South Carolina: il finale contro Georgia ha rimesso i Cocks in carreggiata, attacco davvero inarrestabile.

#15 Arizona State: luci ed ombre per i Sun Devils, attacco ben bilanciato, ma zero punti segnati contro Colorado nell’ultimo quarto, bene ma non benissimo.

#16 Stanford : la sconfitta contro USC della scorsa settimana pesa ancora parecchio per la classifica dei Cardinals, la schiacciante vittoria contro Army significa assai poco.

#17 USC: brutta tegola per Sarkisian la sconfitta contro Boston College, specie dopo la bella prestazione della giornata precedente contro Stanford.

#18 Missouri: bene in difesa (6 sack) ed estremamente efficienti in attacco, quando sono in forma i Tigers possono battere chiunque.

#19 Wisconsin: bye

#20 Kansas State: bye

#21 BYU: Texas e Houston in preseason erano squadre da ranking, i fatti hanno dimostrato che erano sopravvalutate, questo ridimensiona un pò i meriti dei Cougars.

#22 Clemson: bye

#23 Ohio State: in assenza di Miller, Barrett segna un record scolastico, sei TD nella stessa partita, un semplice allenamento la partita contro Kent State.

#24 Nebraska: altra sfida di poco conto contro Fresno State, aspettiamo i Cornhuskers a impegni meno abbordabili.

#25 Oklahoma State: Dazz German in cabina di regia ha portato i Cowboys a superare un ostacolo non facile come UTSA.

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta