Baylor e UCLA si sfideranno il 28 dicembre a San Diego

Iniziamo, con questa analisi, un viaggio in tre puntate che ci porterà alla scoperta dei 25 giorni più attesi dai fan di college football, quelli che inizieranno questo sabato in New Mexico e si concluderanno il 7 gennaio, a Miami, dove andrà in scena la sfida per il titolo nazionale tra Alabama e Notre Dame.

70 squadre in gioco e 35 titoli in palio, 35 sfide che verranno affrontate con molteplici umori: ci sarà chi vorrà mettere la ciliegina sulla torta ad una stagione splendida, chi vorrà confermare quanto di buono fatto e magari anche chi vorrà, con un colpo di coda, rimediare ad una stagione non andata secondo i piani.

Ma in ordine di tempo il mese dei Bowl è anche l’anticamera al draft dell’NFL, che si svolgerà dal 25 aprile: i giocatori, di fronte agli scout NFL avranno la possibilità di dare ulteriori pareri positivi (o negativi) a chi li seguirà ancora una volta da vicino.

Disclaimer: queste analisi, in ogni caso, non contengono la verità assoluta nè vogliono avere la volontà di contenerla.

Gildan New Mexico Bowl: Nevada (7-5) vs. Arizona (7-5)
Sabato 15 dicembre 2012, 19.00 CET – University Stadium, Albuquerque, New Mexico

Sfida tra due squadre che vantano tra le loro fila due dei cinque migliori RB della stagione: per Arizona Ka’Deem Carey (1757 yards, 20 TD), mentre per i Wolfpacks Stefphon Jefferson (1703 yards, 22 TD).  Per la caratura della squadra e per il livello delle avversarie affrontate, difficile non vedere i Wildcats, autori in stagione di vittorie su Oklahoma State e USC, favoriti, magari anche con un discreto margine su una Nevada che ha perso partite anche assolutamente abbordabili.

 

Famous Idaho Potato Bowl: Toledo (9-3, 2nd in MAC – West) vs. Utah State (#22) (10-2, 1st in WAC)
Sabato 15 dicembre 2012, 22.30 CET, Bronco Stadium, Boise, Idaho

A parte l’esordio perso contro Arizona, Toledo ha sempre messo a referto 24 o più punti, per contro Utah State ha subito meno di 20 punti in nove partite su dodici in stagione: probabile sia questa la chiave della partita, con i Rockets che devono mantenere i loro standard offensivi per superare l’ostica difesa Aggies,che ha tutte le carte in regola per bissare (finalmente) l’unica vittoria ottenuta dall’università nei Bowl, quando correva l’anno 1993 e Utah State sconfisse Ball State al Las Vegas Bowl per 42-33.

 

San Diego County Credit Union Pointsettia Bowl: BYU (7-5) vs. San Diego State (9-3)
Venerdì 21 dicembre, 02.00 CET, Qualcomm Stadium, San Diego, California

I padroni di casa, co-campioni della MWC ed imbattuti da sette partite, ospitano i Cougars, che “vantano” qualche sconfitta in più ma che hanno una difesa quinta nel ranking FBS per punti concessi (solamente 14.7 di media a partita). BYU dovrà guardarsi in particolare dalle corse degli Aztecs, con probabilmente Adam Muema (sophomore dall’ottimo potenziale) nel ruolo di principale cavallo da tiro. A mio modo di vedere, una partita molto più equilibrata di quanto possa far immaginare il blasone delle due squadre.

 

Beef O’Brady’s Bowl St. Petersburg: UCF (9-4) vs. Ball State (9-3)
Tropicana Field, St. Petersburg, Florida, Sabato 22 dicembre, 01.30 CET

La sconfitta nel Championship della C-USA contro Tulsa non può né deve mettere in ombra l’ottima stagione di UCF, che con un gioco molto equilibrato si è guadagnata il diritto di affrontare Ball State, compagine dall’ottimo attacco (guidato dal sophomore RB Jawhan Edwards, 1321 yards e 14 TD) ma dalla difesa ballerina, che mai in stagione è riuscita a subire meno di 22 punti. Partita che più di altre si prospetta ad alto punteggio ma che vede i semi padroni di casa (gli Knights hanno infatti il campus ad Orlando) leggermente favoriti.

 

R+L Carriers New Orleans Bowl: East Carolina (8-4) vs. Louisiana-Lafayette (8-4)
Sabato 22 dicembre, 18.00 CET, Mercedes-Benz Superdome, New Orleans, Louisiana

Il ricevitore Justin Hardy (1046 yards per 10 TD) è senza dubbio la stella di East Carolina, che solamente per la sconfitta nello scontro diretto contro UCF ha dovuto dire addio al Championship della C-USA. Per contro, Lousiana-Lafayette, il cui picco stagionale è senza dubbio la sconfitta di soli sette punti nella sfida contro Florida (27-20 il finale), cerca il back to back nei Bowl, dopo la vittoria contro San Diego State nel 2011 (New Orleans Bowl). Pronostico senza dubbio incerto, anche se i Ragin Cajuns sembrano avere un potenziale più alto.

 

Maaco Bowl Las Vegas: Washington (7-5) vs. Boise State (#19) (10-2)
Sabato 22 dicembre, 21.30 CET, Sam Boyd Stadium, Las Vegas, Nevada

Primo Bowl ad avere, in termini generali, qualche interesse, in quanto si sfidano due squadre protagoniste in stagione, Washington, che è stata in grado di portarsi a casa scalpi importanti come quelli di Stanford e Oregon State, e Boise State, uno dei tre campioni della MWC, i quali non hanno ancora trovato il sostituto di Kellen Moore ma che hanno offerto discreta continuità in stagione dopo l’inaugurale sconfitta contro Michigan State, la stessa che potrebbe portar loro in dote la vittoria in questo Bowl, alla luce anche dell’incostanza degli avversari.

 

Sheraton Hawaii Bowl: Fresno State (9-3) vs. Southern Methodist (6-6)
Martedì 25 dicembre, 02.00 CET, Aolha Stadium, Honolulu, Hawaii

I terzi campioni della MWC hanno la seria possibilità di portarsi a casa questo Bowl, principalmente grazie ad un attacco spumeggiante (dodicesimo assoluto per punti segnati e yards su passaggio) che vede nell’asse Derek Carr (3742 yards per 36 TD pass)-Davante Adams (13 ricezioni da TD) la propria colonna portante. Dall’altra parte i Mustangs non sembrano aver carte da giocare per contrastare gli avversari, essendo stati mediocri tutta la stagione e non avendo, per questa sfida, reparti potenzialmente dominanti.

 

Little Caesars Pizza Bowl: Western Kentucky (7-5) vs. Central Michigan (6-6)
Giovedì 27 dicembre, 01.30 CET, Ford Field, Detroit, Michigan

Bowl di valore non eccelso, tra due squadre che in stagione si sono barcamenate nella mediocrità senza trovare particolari spunti di interesse. Potrà comunque essere una buona occasione per vedere all’opera gente come Antonio Andrews, RB di Western Kentucky da 1609 yards e 11 TD in stagione. Difficile anche sbilanciarsi in un pronostico, ma alla luce delle squadre affrontate finora e del record ottenuto, probabilmente Central Michigan parte lievemente sfavorita nonostante si giochi vicino al loro ateneo.

 

Military Bowl Presented By Northrop Grumman: San Jose State (#24) (10-2) vs. Bowling Green (8-4)
Giovedì 27 dicembre, 21.00 CET, RFK Stadium, Washington, D.C.

Solamente la sconfitta contro Utah State non ha permesso a San José State di vincere la MWC, ma l’occasione del riscatto si è prontamente ripresentata per loro, sotto forma di questo bowl contro Bowling Green, squadra dall’ottimo record portato però, secondo me, in dono più dal calendario facile che dalla difesa che ha concesso pochissimi punti a partita e che probabilmente faticherà contro l’estro di David Fales, QB degli Spartans, che ha portato i suoi al nono posto per yards su passaggio nella FBS con 3798 yds (e 31 TD).

 

Belk Bowl: Cincinnati (9-3) vs. Duke (6-6)
Venerdì 28 dicembre 2012, 00.30 CET, Bank of America Stadium, Charlotte, North Carolina

Duke, college storicamente più predisposto alla palla arancio a spicchi che a quella ovale con le cuciture, ottiene il primo invito ad un Bowl dal 1995, ma la sua fortuna si è probabilmente fermata quando si è scoperto che il loro avversario sarà Cincinnati, squadra solidissima, senza particolari stelle in attacco ma con una difesa arcigna. L’unica incognita sarà l’assenza dell’head coach dei Bearcats, Butch Jones, già firmato da Tennessee, il quale sarà sostituito ad interim dal defensive coordinator Steve Stripling.

 

Bridgepoint Education Holiday Bowl: Baylor (7-5) vs. UCLA (#17) (9-4)
Venerdì 28 dicembre, 03.45 CET, Qualcomm Stadium, San Diego, California

Altro Bowl interessante, tra due squadre ben organizzate che in stagione hanno fatto parlare di sé: i Bruins, guidati dal freshman QB Brett Hundley e dal RB Jonathan Franklin (1700 yards e 3 TD) sono stati autori di una stagione al di sopra delle aspettative, estromettendo USC dal Championship della Pac 12, perso poi contro Stanford. Dall’altra Baylor non era partita in modo eccezionale (3-4) ma ha saputo migliorare settimana per settimana per concludere con tre vittorie contro Kansas State (all’epoca #1 del ranking FBS), Texas Tech ed Oklahoma State, grazie ad un gioco sui passaggi terzo nella nazione orchestrato dal QB Nick Florence (4121 yards e 31 TD) e Terrance Williams, il WR suo principale bersaglio in onore di primi giri al draft. Sarà il modo in cui UCLA riuscirà a contrastare l’attacco dei Bears a decidere le sorti della partita, e se questi ultimi riusciranno ad imporre il loro gioco riusciranno a portare a casa la partita.

 

AdvoCare V100 Independence Bowl: Ohio (8-4) vs. Louisiana-Monroe (8-4)
Venerdì 28 dicembre, Independence Stadium, Shreveport, Louisiana

Ohio era partita forte in stagione, arrivando fino ad un record di 7-0 per poi realizzare un record di 1-4 nelle ultime partite della stagione, seppur contro avversari più tosti. Brillantissimo anche l’esordio di LA-Monroe, che aveva battuto assolutamente a sorpresa Arkansas ma che aveva faticato poi contro le squadre più quotate della propria division. Difficile anche fare un pronostico per la partita, dato che nessuna delle due compagini eccelle in particolari settori o ha giocatori che possono far pendere in modo indelebile l’ago della bilancia.

Post By Cern (182 Posts)

Andrea Cornaglia, classe ’86, profonda provincia cuneese, si interessa al football dal 2006, prendendo poi un’imbarcata per il mondo dei college dal 2010: da lì in poi è un crescendo di attrazione, inversamente proporzionale al numero di ore dormite al sabato notte

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

One thought on “Guida ai Bowls 2012 – Volume 1

  1. Ciao sono Daniele molto interessante l’approfondimento dei Bowls però vorrei chiederti di specificare, per molti non addetti, il criterio con cui vengono selezionate le squadre ai vari bowls. grazie

Commenta