Pocket

Oklahoma State è ancora imbattuta e fa paura...

Nuovo appuntamento con tutti voi appassionati del College Football, ennesima settimana ricca di colpi di scena, vittorie all’ultimo secondo, upset a bizzeffe, insomma, un motivo in più per seguire uno dei campionati più entusiasmanti degli ultimi anni!

Tante sono le emozioni che ci regala il nostro amato sport, quante sono le squadre che hanno concrete possibilità di vincere il titolo: diamo per questo una scorsa al Ranking della Associated Press.

 

#1 LSU: c’è una spasmodica attesa per quella che viene unanimemente considerata la partita più importante della stagione, ossia quella con Alabama; i Tigers restano una squadra che ama correre e lanciare all’occasione, ritengo ‘Bama nettamente superiori in difesa, qui si decideranno le sorti della sfida.

#2 Alabama: solo alcuni dati per farvi capire con che squadra dovranno lottare quello di LSU: Alabama: run defense #1-pass defense #2-scoring defense #1- total defense #1; l’attacco nel suo insieme è ben lontano dall’essere perfetto, ma a mio avviso la sfida si deciderà nella trincea.

#3 Oklahoma State: sbarazzandosi senza tanti patemi di Baylor, i Cowboys sono la squadra più calda della lega specie dopo la sconfitta di Clemson, Weeden sta giocando al livelli stratosferici ed è in piena corsa per l’Heisman Trophy.

#4 Stanford: con la splendida vittoria contro USC, i Cardinals hanno per l’ennesima volta dimostrato di saper lottare contro le avversità di ogni partita; protetto da una OL monumentale, Luck ha fatto capire di essere la prossima prima scelta al Draft 2012.

#5 Boise State: per loro vale sempre il solito concetto ripetuto all’infinito: avversari scarsi o poco competitivi, scarse possibilità di lottare per il titolo, solo il cambio di Conference potrebbe far aumentare tali possibilità.

#6 Oregon: i ritorni contemporanei di Thomas e James hanno subito ridato il turbo all’attacco dei Ducks, non amo molto lo Spread Offense, ma vederli all’opera è spettacolo puro.

#7 Oklahoma: dalle stelle alle stalle e poi di nuovo alle stelle; dopo lo shock contro Texas Tech è arrivata la convincente vittoria contro Kansas State, con Jones oltre 500 yards lanciate, attacco devastante contro l’eccellente difesa di Wildcats, difesa opportunista ma a disagio con squadre dall’attacco bilanciato.

#8 Arkansas: vittoria risicata contro Vanderbilt ha fatto sorgere qualche dubbio sulla continuità del gioco offensivo dei Razorbacks, che comunque rimangono una squadra che grazie ad un playbook estremamente efficacie, può vedersela con chiunque nella nazione.

#9 Nebraska: non c’è niente medicina migliore delle vittorie per lasciarsi alle spalle una brutta settimana; quella contro i lanciatissimi Spartans di Michigan State è stata ben più importante di quella che possa sembrare, lasciando agli avversari solo le briciole.

#10 South Carolina: vittoria striminzita contro i pessimi Volunteers di Tennesee, senza Lattimore i ‘Cocks sembra un ‘auto senza una ruota, possono viaggiare ma non si sa per quanto.

 

Ecco la solita panoramica per le posizione dalla 11 alla 25.

#11 Clemson: prima sconfitta della stagione per i Tigers ad opera di Georgia Tech e del suo Triple Option Offense,; poco running game e 4 palle perse hanno condannato presto la squadra di Sweeney, i Tigers restano una squadra molto difficile da affrontare.

#12 Virginia Tech: squadra lanciatissima per un finale di stagione con ottime possibilità di Bowl di Gennaio, gli Hookies destano qualche perplessità dopo la semi figuraccia contro la derelitta Duke.

#13 Michigan: ripresisi subito dopo l’ennesima sconfitta contro Michigan State, i Wolverines stanno puntando meno sulle qualità atletiche di Robinson a più sul gioco di corse che da maggior dinamicità all’attacco della squadra di Hoke.

#14 Houston:  con il record raggiunto da Keenum con i suoi 9 TD lanciati (record FBS) è diventerà il miglior passatore della storia del College Football al termine, o anche prima, della stagione.

#15 Michigan State: la pesante sconfitta contro Nebraska conclude le esigue speranze degli Spartans per un finale di stagione coi fiocchi.

#16 Penn State: unica sconfitta contro Alabama per i Lions non ha compromesso la stagione della squadra di Peterno, ora arrivano gli esami di stagione.

#17 Kansas State: la sconfitta ad opera di Oklahoma ha palesato che la squadra di Snyder ha notevoli potenzialità, ma manca ancora qualcosa per il definitivo salto di qualità.

#18 Georgia: 6 vittorie consecutive, non ultima quella contro Florida in trasferta, hanno dimostrato che i Dawgs possono giocarsela con chiunque, ritengo Richt un allenatore che ad Athens abbia già fatto il suo tempo, e come  me la pensano migliaia di tifosa stanchi delle sconfitte delgi ultimi anni.

#19 Wisconsin: la doppia sconfitta Michigan State-Ohio State condanna la squadra i Badgers nella parte finale del Ranking.

#20 Arizona State: la squadra di Erickson stenta a trovare la giusta chimica, ma le potenzialità, specie in attacco non sono ancora al massimo della sua espressione.

#21 USC: le sconfitte ad opera di Arizona State e Stanford nell’indimenticabile triplo overtime, hanno messo in luce una condizione non ottimale ella squadra, ma i Trojans rrestano un eccellente squadra contro il passing game.

#22 Georgia Tech: bella e corroborante vittoria contro Clemson che ha ridato fiato ad una squadra un pò in affanno specie in difesa.

#23 Cincinnati

#24 West Virginia

#25 Auburn: gioco offensivo troppo incentrato sulle corse avvantaggia gli avversari, se il passing game non migliorerà, per i Tigers sarà durà il mese di Novembre.

 

Upset della settimana: Minnesota over Iowa

Definirlo l’upset della settimana mi pare riduttivo, perchè Iowa è la brutta copia della squadra che fino a due anni fa mieteva vittime in tutta la nazione sia in casa, dove era quasi imbattibile, che in trasferta. Minnesota vince la sfida contro gli Hawkeye per il secondo anno consecutivo, dimostrando che, nonostante una compagine tutt’altro che di eccelso livello, il cuore spesso ti può portare oltre l’ostacolo.

La difesa di Minnesota è una delle peggiori della nazione nei sack, ma la continua pressione culla OL di Iowa ha costretto il povero Vandeberg a soli 16lanci per complessive 170 yards e un solo TD, mettendo a segno ben 4 sacks, il forcing difensivo dei Gopers ha finito per bloccare il tanto rinomato passiog game di Iowa, ma non è stata abbastanza contro le corse con Coker che in 32 portate ha corso per 252 yards e due mete.

Il momento decisivo è arrivato con il blitz del cornerback Kyle Henderson che ha livellato Vandenberg su un terzo down cruciale per Iowa. Con la corsa di Gray nell’ultimi 2 minuti mette il sigillo su una partita che da molti addetti ai lavori non doveva aver storia: benvenuti nel mondo del College Football cari amici!

Post By darioambro (62 Posts)

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.